Impianti: ultime tendenze tra efficienza energetica e design!

Pubblicato da blog ospite in Voglia Casa

Esistono infinite soluzioni per realizzare un ambiente o un bagno, piccolo o grande che sia.

Stili, colori, finiture, accessori, ciascuno di noi può davvero scegliere tutto ciò che più si sposa con i propri gusti ed esigenze.

L’efficienza energetica e il risparmio al suo interno, sono diventati davvero importanti e indispensabili, almeno quanto lo è il design degli oggetti che lo arredano e caratterizzano.

I produttori di caldaie, insieme alle idee di grandi designer italiani, hanno sviluppato nel tempo prodotti innovativi, creando soluzioni differenti che tenessero conto del: massimo rendimento degli impianti, utilizzo di fonti rinnovabili, manutenzione periodica, impianti esistenti ristrutturati e regolamenti sia italiani che europei. Tutti aspetti fondamentali e importanti da valutare quando si progetta un ambiente, che sia un appartamento intero o un semplice bagno.

Ultime tendenze per la casa: efficienza energetica degli impianti e design

Questi elementi, legati alle ultime tendenze nel campo dell’estetica, hanno dato vita a modelli di caldaie che conciliano tutte le necessità.

Le tipologie, presenti sul mercato sono molteplici: caldaie elettriche, a biomassa legnosa, a doppia condensazione (totale), a idrogeno, sistemi a zeolite, sistema ibrido.

Ultime tendenze per la casa: efficienza energetica degli impianti e design

Ciò di cui vi voglio parlare oggi è una nuova generazione di caldaie a condensazione con prestazioni senza eguali. Una combinazione sinergica di tecnologie esclusive “All in ONE”.

Questa serie è stata studiata nei minimi dettagli per garantire a lungo il massimo delle performance con un nuovo scambiatore in acciaio inox esclusivo, Xtra Tech, unico per affidabilità e qualità duraturi nel tempo.

L’assoluta efficienza viene data dai componenti, funzioni esclusive e controllo elettronico della combustione che assicurano il 94% del rendimento stagionale e la classe energetica A. In più grazie alla termoregolazione viene raggiunta la classe A+.

L’innovativo IGNITION SYSTEM mantiene elettronicamente la combustione sempre perfetta. Inoltre, serie ONE, rappresenta la nuova frontiera del comfort connesso a portata di smartphone. La gestione dell’impianto non potrebbe essere più semplice grazie al controllo a distanza tramite una app gratuita che gestisce un report sui consumi e il supporto tecnico online.

Queste caldaie sono dotate di un set innovativo di funzioni smart dove con il minimo spreco di energia si avrà un comfort totale ogni giorno. Tutto questo grazie ad una funzione brevettata che consente di ottimizzare in automatico il funzionamento della caldaia, eliminando continui accensioni e spegnimenti e permettendo una programmazione oraria settimanale integrata, con remind automatico della manutenzione straordinaria. Inoltre, grazie al sistema di controllo da remoto, l’app avvisa in caso di malfunzionamento.

La nuova gamma di termostati, adatti per la gestione multi-zona (fino a un massimo di sei), aumentano la facilità di gestione del proprio comfort tramite tecnologia modulante, interfaccia touch e connettività integrata.

Ultime tendenze per la casa: efficienza energetica degli impianti e design

Questi nuovi sistemi di riscaldamento ben si sposano con arredi sia contemporanei che tradizionali. Le loro forme lineari e i colori neutri trovano un ottimo compromesso per non essere più “nascosti” anche in ambienti relativamente piccoli come le sale da bagno.

DETRAZIONE FISCALE PER LA SOSTITUZIONE DELLA CALDAIA.

La sostituzione della caldaia rientra già da tempo fra gli interventi che possono beneficiare delle detrazioni fiscali per la casa.

Cosa molto importante, da non sottovalutare e da tenere in conto proprio in relazione all’acquisto e alla sostituzione di caldaie, è la legge che ha previsto per il 2018 l’abbassamento dal 65 al 50% della quota Irpef detraibile per l’acquisto e posa in opera di finestre comprensive di infissi e schermature solari e per la sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione e biomassa. Inizialmente si prevedeva l’Ecobonus al 50% e non più al 65% anche per le caldaie. Ora un emendamento approvato dalla Commissione bilancio della Camera ha previsto proprio per le caldaie un Ecobonus variabile in base alla classe energetica degli apparecchi installati.

Ciò significa che la detrazione torna al 65% per le caldaie di classe A con valvole evolute, mentre viene fissata al 50% per le caldaie di classe A semplice. Dalla classe B, invece, non c’è alcuno sgravio.

Ecco nel dettaglio cosa prevede l’Ecobonus al 50%: acquisto e posa in opera di finestre comprensive di infissi; acquisto e installazione di schermature solari e sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione con efficienza pari alla classe A di prodotto prevista dal Regolamento.

La detrazione sale invece al 65% in caso di sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione di efficienza pari alla classe A e contestuale installazione di sistemi di termoregolazione evoluti, o con impianti dotati di apparecchi ibridi, costituiti da pompa di calore integrata con caldaia a condensazione, assemblati in fabbrica ed espressamente concepiti dal fabbricante per funzionare in abbinamento tra loro, o per le spese sostenute all’acquisto e posa in opera di generatori d’aria calda a condensazione. Non ci sarà alcun incentivo fiscale invece in caso di sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione con efficienza inferiore alla classe A.

Tags:

 
 

 
 

 
 
 

 
Torna su