Archive for luglio, 2018






 
 
 

Ethimo per l’Hotel Bill & Coo di Mykonos

Pubblicato da blog ospite in Dettagli Home Decor
poltroncine e i tavoli dining Knit arredano il ristorante a bordo piscina

Ethimo, con le poltroncine e i tavoli dining Knit, disegnati da Patrick Norguet, è protagonista del ristorante a bordo piscina del Bill & Coo Hotel, un luogo speciale, dall’atmosfera intima e accogliente, con una spettacolare vista sul mare.

A pochi passi dalla spiaggia dorata di Agios Ioannis, situata nella parte occidentale dell’isola, con il suo mare cristallino e ‘avvolta’ da una vegetazione rigogliosa e incontaminata, sorge il Bill & Coo Coast Suites Hotel Mykonos, struttura di lusso appartenente al gruppo Leading Hotels of the World e premiato negli anni come ‘migliore boutique hotel’ da numerosi riconoscimenti internazionali dedicati al settore dell’ospitalità.

poltroncine e i tavoli dining Knit disegnati da Patrick Norguet
poltroncine e i tavoli dining Knit disegnati da Patrick Norguet

Il Bill & Coo Hotel unisce sapientemente stile, natura, tradizione e modernità, in un delicato equilibrio con gli elementi dell’architettura e i colori tipici del paesaggio dell’isola.
L’eleganza raffinata e il design contemporaneo dei suoi ambienti trasformano il Bill & Coo Hotel in un luogo unico, di charme, in cui vivere pienamente la magica e suggestiva atmosfera della più famosa isola delle Cicladi.
Qui, ogni spazio è pensato e curato nel dettaglio per assicurare il benessere degli ospiti, così che ognuno possa trovare la propria dimensione di relax e divertimento.

collezione dining Knit
collezione dining Knit

Lo stile mediterraneo e il design contemporaneo della collezione dining Knit si integra con disinvoltura nella particolare architettura del contesto, tra pareti in pietra e soffitti animati da un originale gioco di corde tese.

poltroncina dining Knit Ethimo

La poltroncina dining Knit reinterpreta il concetto di tradizionale seduta da pranzo: la sua forma avvolgente e l’allure sofisticata le donano, infatti, il comfort e il fascino di una seduta lounge. Knit nasce dall’unione del teak naturale con la Comfortable Flat Rope, l’esclusiva corda intrecciata Ethimo color Lava, un materiale estremamente resistente al sole e alla salsedine, perfetto quindi per vivere outdoor.

poltroncine e i tavoli dining Knit arredano il ristorante
poltroncine e i tavoli dining Knit arredano il ristorante a bordo piscina

PHOTO CREDITS: Bill & Coo Coast Suites Mykonos



 
 

Bourgie di Kartell, tradizione e anticonformismo

Pubblicato da blog ospite in Coffee Break

La lampada Bourgie, considerata da molti l’icona dello stile Kartell, ha uno stile inconfondibile che mixa con successo temi decorativi derivati dalla classicità con anticonformismo ed ironia.La lampada infatti fa il verso nella base allo stile barocco, mentre il cappello è realizzato con una geometria ad effetto plissé per creare un gioco di mille riflessi. Inoltre con un particolare sistema di aggancio, si possono avere tre differenti altezze per la lampada, 68, 73 e 78 centimetri, modificabili secondo l’uso che se ne vuol fare. Bourgie infatti è una lampada decorativa sia da tavolo che da scrivania, adatta con la sua ironica eleganza per dare carattere sia al salotto che alla camera da letto, o ancora come oggetto-scultura.
Disponibile in vari colori trasparenti e mat, è possibile acquistarla in versione bianco trasparente, nero, oro, argento, bianco/oro e iridescente.

 

Bourgie by Kartell, tradition and nonconformity

The lamp Bourgie, considered by many to be the icon of the Kartell style, has an unmistakable style that successfully mixes decorative themes derived from classicism with nonconformity and irony.The lamp in fact makes the verse in the base to the Baroque style, while the hat is made with a pleated effect geometry to create a game of a thousand reflections. Moreover, with a particular hooking system, you can have three different heights for the lamp, 68, 73 and 78 cm, which can be modified according to the use that you want to make. In fact, Bourgie is a decorative table and desk lamp, suitable with its ironic elegance to give character to both the living room and the bedroom, or even as an object-sculpture.
Available in various transparent colors and mat, it is possible to buy it in transparent white, black, gold, silver, white / gold and iridescent.

Info

_________________________
CAFElab | studio di architettura


 
 

Come scegliere il climatizzatore perfetto? Te lo dice Desivero

Pubblicato da blog ospite in Non Ditelo all'Architetto

climatizzatore perfettoclimatizzatore perfettoclimatizzatore perfetto

Con l’arrivo del caldo torrido diventa essenziale la presenza di un dispositivo di raffreddamento dell’aria. I poveri ventilatori sono ormai considerati, dai più, oggetti obsoleti: il fresco che generano, infatti, è limitato ed è legato “soltanto” a un’area ristretta che, colpita dal getto di aria prodotta dalle ventole, rinfresca istantaneamente ma non climatizza. Sempre più spesso, nelle case e soprattutto negli uffici, si fa ricorso a soluzioni moderne come climatizzatori e condizionatori. La domanda di questi prodotti è costantemente in crescita e aumenta contestualmente alla crescita delle temperature alla variazione del clima. Spesso però, la fretta può essere cattiva consigliera e talvolta si può incorrere in errori: ci si può, per esempio, ritrovare ad avere acquistato un prodotto non adatto alle caratteristiche dell’abitazione o con una bassa classe energetica (a favore di una bolletta elettrica esosa), o, ancora, incorrere in un’installazione eseguita nel modo sbagliato… fattori che possono compromettere l’efficienza e la durata del climatizzatore o del condizionatore acquistato.

Considerato che l’acquisto di questo dispositivo rappresenta una spesa notevole, è molto importante prestare attenzione a una serie di caratteristiche essenziali prima di passare al momento dell’acquisto. A questo proposito è molto interessante la nuova funzione Wizard messa a punto da Desivero, e-commerce di accessori per il bagno e per la casa, che permette di scegliere il condizionatore giusto per il tuo appartamento.

Su Desivero è sufficiente rispondere a una serie di domande precise, mirate e create da professionisti del settore: le risposte ottenute permetteranno di avere la migliore configurazione possibile per scegliere l’impianto di condizionamento più adatto all’abitazione da climatizzare ed essere quindi sicuri di aver fatto la scelta giusta.

condizionatorecondizionatorecondizionatore

 

Come il Wizard di Desivero configura il tuo climatizzatore

Le variabili che entrano in gioco nella fase che precede l’acquisto di un climatizzatore non sono poche. La fase iniziale prevede la scelta del tipo di impianto che si andrà a installare: impianto di raffreddamento o impianto di riscaldamento. A questo punto è importante decidere se acquistare un condizionatore o un climatizzatore.

Sebbene molti pensano che siano due dispositivi praticamente identici, nei fatti non lo sono. Il condizionatore raffredda, semplicemente, l’aria attraverso gas refrigeranti (non è prevista la scelta della temperatura ma solo della velocità dell’aria). La funzione del climatizzatore, invece, è quella di regolare il clima di un ambiente circoscritto, la temperatura (caldo o freddo) e il tasso dell’umidità dell’aria.

Il Wizard del sito Desivero prevede poi una parte prettamente tecnica: per decidere quale condizionatore sia effettivamente il migliore acquisto andrebbe considerata l’altezza del soffitto dell’abitazione (per avere una stima del volume che deve essere rinfrescato dall’apparecchio) e la possibilità di installazione di un’unità esterna (nei centri storici, per esempio, è di solito proibito).

A ciò vanno poi aggiunte altre importanti informazioni da considerare sul tema del riscaldamento: per esempio, la posizione geografica dell’appartamento (o della villa o dell’ufficio) e la relativa esposizione al sole, l’isolamento delle pareti dall’ambiente esterno, la presenza o meno di ulteriori elettrodomestici che emettono calore e il numero di persone che vivono in casa.

L’installazione di un impianto di condizionamento prende in considerazione molte variabili e il Wizard del sito Desivero consente di andare in profondità. Un altro parametro da definire è il numero di BTU (ossia la potenza del condizionatore), il tipo di condizionatore (fisso, mobile o monoblocco), la classe energetica del prodotto, il sistema di funzionamento di tipo on/off oppure inverter (ossia quando il condizionatore resta acceso alla minima potenza per garantire che la temperatura impostata rimanga immutata), il sistema di filtraggio e il grado di rumorosità.

climatizzatore perfetto

climatizzatore perfettoclimatizzatore perfetto

Per acquistare un nuovo impianto di condizionamento, come illustrato nei precedenti paragrafi, non sono poche le cose da tenere in considerazione e grazie al configuratore del sito Desivero è possibile pianificare tutto nel dettaglio. Sul sito il percorso guidato per la scelta del condizionatore è ottimale e in pochi step si definirà il condizionatore perfetto per la vostra abitazione.

L’articolo Come scegliere il climatizzatore perfetto? Te lo dice Desivero proviene da Architettura e design a Roma.


 
 

Gino Bartali: oggi Google celebra il campione del Giro d’Italia.

Pubblicato da blog ospite in Amerigo Milano

Google oggi celebra Gino Bartali

Il ciclista più famoso d’Italia e riconosciuto a livello mondiale viene ricordato come il “giusto tra le nazioni” a causa del motto che era diventato nel tempo la sua firma: “il bene si fa, ma non si dice”. 

Gino Bartali Google

Gino Bartali, l’eroe di tutti

Gino Bartali è indubbiamente uno dei più grandi ciclisti italiani. A soli 22 anni ha vinto il suo primo Giro d’Italia, a 24 ha vinto il primo Tour de France, ma la sua vera incredibile leggenda l’ha costruita di pari passo alla rivalità con Fausto Coppi, altra stella del ciclismo mondiale e italiano. Da ricordare la mitica vittoria al Tour del 1948. Nasceva 104 anni fa

gino bartali eroe

Bicicletta vintage da uomo, lo stile non cambia

Ad Amerigo Milano il mondo del ciclismo ci affascina da sempre. Gino Bartali, Fausto Coppi, il Giro d’Italia. Sono tutti elementi che hanno contribuito a costruire il dna delle bici che realizziamo. Per questo ci è sempre piaciuto pensare di disegnare e realizzare le nostre bici vintage da uomo come Leopoldo e Isidoro con lo scopo di raccontare nel design anche le epiche avventure dei protagonisti del ciclismo storico mondiale.

bici vintage amerigo milano

Gino Bartali, la storia di una leggenda

Bartali si ritira nel 1954 ma la sua storia è destinata a continuare e diventare leggenda. Muore il 5 maggio del 2000, nel 2006 l’allora Presidente della Repubblica Ciampi consegna a sua moglie la medaglia d’oro per il ruolo che Gino Bartali aveva avuto durante la Seconda guerra mondiale. Il ciclista, ha salvato la vita a decine di ebrei italiani, trasportando foto e documenti da una città all’altra, nascosti nei tubi della sua bicicletta. Nel 2013, è stato dichiarato “Giusto tra le Nazioni”, l’onorificenza conferita da Israele ai non ebrei che hanno salvato anche solo una vita durante il conflitto.

Gino Bartali taglia il traguardo

Bici retrò e moderne, quale scegliere?

La passione per la bicicletta e per lo stile vintage, ci ha consentito di realizzare alcuni prodotti davvero unici.

Isidoro, bici vintage da uomo

Le biciclette della collezione Amerigo Milano  sono ispirate dall’epoca d’oro del ciclismo italiano e hanno uno stile che richiama quei momenti di gloria.

bici retrò da uomo

Retrò, vintage, chiamatele come volete, per noi sono pezzi unici, artigianali, in grado di toccare in profondità l’anima di chi le porta. Ma un dettaglio è fondamentale, si tratta di biciclette in cui batte un cuore moderno, come nel caso di Isidoro o di VERDERAME di Amerigo Milano che all’occorrenza possono essere delle urban bike moderne, grazie alla pedalata assistitaalle app dedicate.

Insomma, ogni volta che ne usiamo una, sappiamo che stiamo pedalando su una bicicletta ricca di storia, tradizione, cultura e leggenda, proprio come quella di Gino Bartali


 
 

Una casa parigina firmata dall’ interior designer Caroline Andréoni

Pubblicato da blog ospite in La Gatta Sul Tetto

casa parigi firmata interior designer caroline andreoni

Ho visto il suo profilo su Instagram e mi sono subito innamorata dei suoi scatti: lei si chiama Caroline Andréoni, vive a Parigi ed è interior designer.

Nel suo profilo Caroline condivide le sue realizzazioni, che corrispondono ai miei gusti attuali in fatto d’arredo e decorazione d’interni. Mi piace l’uso disinvolto eppure ben studiato del colore, mai banale negli accostamenti e collocato proprio dove serve; mi piace il mix di materiali e di stili, sempre perfettamente dosato e armonico; mi conquista il mix di materiali e di stili, sempre perfettamente dosato e armonico, e la scelta di usare la carta da parati per sdrammatizzare uno spazio troppo austero o per creare un effetto scenografico in un angolo un po’ piatto.

casa parigi firmata interior designer caroline andreoni GenZ yellow

Certo, le case d’epoca haussmaniane offrono ambienti ampi e già dotati di una forte personalità, ma Caroline ha trovato il giusto equilibrio tra la conservazione dell’anima originaria e l’introduzione dello stile contemporaneo. E’ il caso dell’appartamento Parigino che vi presento oggi.

casa parigi firmata interior designer caroline andreoni zona living

Caroline ha conservato la tipica distribuzione “bourgeois” degli spazi, con l’infilata di stanze affacciate sul Boulevard illuminate da innumerevoli finestre. La zona living e la zona pranzo sono il cuore della casa, mentre la cucina e la piccola camera da letto occupano gli spazi alle due estremità opposte.

casa parigi firmata interior designer caroline andreonicucina
Il blu è il colore dominante: utilizzato in diverse gradazioni per i tessili e gli accessori nella zona living, è stato scelto come colore delle pareti sia in cucina che in camera da letto, in una raffinata gradazione tendente al grigio-verde.

casa parigi firmata interior designer caroline andreoni cucina

casa parigi firmata interior designer caroline andreoni camera da letto

Bellissimi i caminetti originali, conservati insieme alle specchiere dorate e perfettamente inseriti nel contesto vintage e contemporaneo. Si può dire che Caroline interpreta con gusto e passione la tendenza, molto attuale, dell’eclettismo nell’interior design.

casa parigi firmata interior designer caroline andreoni camera da letto

casa parigi firmata interior designer caroline andreoni bagno

Credits: Caroline Andreoni


Ti é piaciuto questo post? Allora non perderti i prossimi, iscriviti alla newsletter de La gatta sul tetto: niente paura, non ti inonderò di messaggi: riceverai solo una e-mail mensile che riassume i post del blog.  Basta cliccare qui e inserire il tuo indirizzo e-mail:

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER


 
 

Bagni rosa con elementi a terrazzo

Pubblicato da blog ospite in +deco, Decor

Ci sono alcune cose che mi sono sempre piaciute a prescindere dal fatto che vadono di moda o no. Mi sono sempre piaciuti – tanto per fare qualche esempio- gli anelli da uomo tipo stemma di famiglia, gli oli per il corpo, i pantaloni a zampa, le ceramiche mediterranee, i muri rosa e i pavimenti a terrazzo.

I miei nonni avevano i più bei pavimenti a terrazzo che abbia mai visto. Erano formati da pietre di fiume invece che da segmenti di marmo o granito o quarzo, sempre amalgamati con un legante (generalmente calce mischiata con delle graniglia e cocciopesto).

Il legante era nero nelle zone living, azzurro chiaro in cucina, bianco/beige nelle camere da letto abbinato a sassi di diversi colori. Erano dei pavimenti meravigliosi che ho sempre amato.

Visto, quindi, che da sempre sono appassionata di muri rosa e di pavimenti a terrazzo e visto, anche, che i muri rosa e i pavimenti a terrazzo sono tornati di gran moda, ho pensato bene di presentarvi una selezione di bagni con queste caratteristiche.

Come puoi vedere negli esempi qui sotto, l’associazione dei due elementi –rosa e terrazzo– è già molto d’impatto per questo generalmente il resto della decorazione viene mantenuta moderna e geometrica.

Mi piace molto il bagno nelle foto qui di seguito, fotografato da Yaroslav Priadka. In questo caso, i dettagli neri (i rubinetti, la cornice dello specchio e i saponi), anche se in minoranza come presenza, diventano il punto focale dello spazio.

Verde e azzurro polvere sono spesso usati a complemento in spazi rosa, come vediamo in altri esempi.

Mi piace  l’idea di estendere il pavimento a terrazzo fino ad un’altezza di 120/130 cm come nel progetto dello studio Concertina.

Se poi non puoi o non vuoi cambiare il pavimento o parte dei rivestimenti, puoi sempre inserire arredi a terrazzo (o meglio che simulano il terrazzo) come gli sgabelli o la vasca nella terza foto dall’alto.

Photo by Yaroslav Priadka

Photo by Yaroslav Priadka

Stump stool from Fenton & Fenton

Project by Bergman & Co

Bathroom designed by Iya Turabelidze of Concertina

Bathroom designed by Iya Turabelidze of Concretica

Interior by Studio Esteta

Interior by MOPS

My grandparents’ floor

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

The post Bagni rosa con elementi a terrazzo appeared first on Plus Deco – Interior Design Blog.

Tags: , ,

 
 

Home staging. Aumenta le possibilità di affittare casa

Pubblicato da blog ospite in Dettagli Home Decor, Idee
Home Staging e affitti casa in estate

Home staging significa “mettere in scena” la casa, allo scopo di farle acquistare valore sul mercato al fine di affittarla o venderla più velocemente.  


Attraverso l’uso professionale di colori, mobili, complementi e illuminazione l’home stager interviene per rendere una casa vuota oppure già arredata attraente per un target individuato ad hoc.

Le fotografie realizzate dopo la valorizzazione catturano l’attenzione delle persone interessate moltiplicando le visualizzazioni degli annunci sul web: più contatti, più visite, più opportunità per tutti gli immobili da collocare.

L’investimento necessario per un intervento di home staging è inferiore rispetto ai costi di tenere una casa invenduta sul mercato

Gli home stager sono professionisti che danno una nuova vita agli spazi e fanno muovere gli immobili sul mercato. Sono figure innovative nell’ambito del marketing dell’interior design, che si affiancano ad altre del mondo immobiliare diventandone un punto di riferimento e di collaborazione progettuale.

Home Staging e affitti casa in estate: 5 idee fresh per la tua casa

Quando si tratta di home staging non si parla solo di design o trend: perché la ‘messa in scena’ della casa rientri nella strategia di valorizzazione e marketing immobiliare entro la quale è stata inglobata e progettata è essenziale che gli ambienti allestiti dall’home stager respirino atmosfere il più possibile neutre. Eppure ci sono delle tonalità con cui si può costruire al meglio il progetto di valorizzazione degli spazi, senza rinunciare al colore e ad un tocco di freschezza estiva.

Ecco qualche esempio!

Verde tropical: il green in stile jungle è una delle tendenze del design che ha attraversato trasversalmente tutte le stagione degli ultimi anni. Cactus e palme sono ormai un must, senza contare che il verde è una tinta neutra, né calda né fredda, e si abbina alla perfezione con molti altri colori. Rappresenta la serenità, ha un effetto riequilibrante e riposante.


verde tropical

Giallo lemon: una tonalità energica e frizzante, stimolante e decorativa, che ravviva all’istante l’atmosfera della stanza. Diventa chic in abbinamento al grigio e al nero, per la zona notte o quella giorno, mentre in cucina suggerisce all’istante l’idea di freschezza. Come farne a meno nella stagione più calda?


Giallo lemon

Natural charm: è quello del rattan nella sua versione al naturale, per una seduta da terra o un tavolo basso; è il cappello di paglia pronto per la passeggiata all’aperto, campagna o mare fa lo stesso; è quella tonalità neutra che, oltre ad essere rilassante, è facile da abbinare. Può suggerire uno stile rustico come uno coastal, proponendo un equilibrio formale che incanta sempre.


Natural charm

Arancio frizz: rinfrescante come una bibita ghiacciata in una calda giornata estiva, l’arancione induce buonumore e sentimenti positivi. Una parete di questo colore comunica spazialità ed ha un effetto vitalizzante, specie se in abbinamento a tinte fredde come il verde acido e il grigio. Perfetto il mix arancio-bianco per conferire dinamicità ad una stanza.


Arancio frizz

Turchese sky: il suo migliore amico è il bianco e insieme rendono l’ambiente rilassato e raffinato. Tante le sfumature della palette, a cui integrare anche il grigio oppure un tocco di colore completamente diverso, come il giallo senape. Il turchese illumina la stanza, la rende gradevolmente rilassante e le conferisce al tempo stesso una raffinata semplicità.


Turchese sky

 

 

Home Staging Lovers


Home Staging Lovers HSL – è l’associazione di categoria degli home stager italiani, i professionisti della valorizzazione immobiliare che preparano gli immobili per una loro collocazione sul mercato veloce e redditizia.

L’Associazione Nazionale Home Staging Lovers (www.homestaginglovers.it) promuove la professione innovativa l’home stager attraverso corsi specifici e mirati, garantendo un percorso di qualità che consente agli associati di rispondere alle esigenze del mercato immobiliare garantendo un alto servizio professionale. L’Associazione promuove e attua iniziative (tra cui workshop, manifestazioni, partecipazione a eventi fieristici e di settore) che hanno lo scopo di far crescere la conoscenza e la consapevolezza sul mondo dell’home staging, con focus particolare sulla qualità.

Tags:

 
 

Scale e arredamento

Pubblicato da blog ospite in Decor, Non Ditelo all'Architetto

scale e arredamento

Una scaletta per esporre, per riporre, per arredare e molto altro…scale e arredamento

Ci sono tanti modi per decorare in modo creativo le alzate di una scala

scale e arredamento

scala d’arredo di hkliving 

scale e arredamento

Una vecchia scala diventa nuovo, bellissimo e ingegnoso guardaroba!scale e arredamento

Progetto Mezzosangue Lab

scale e arredamento

Scale fino al soffitto!

scale e arredamento

In total white la scala diventa testata

Quante cose si possono fare con una vecchia scala? Davvero tante, io le adoro, con poca fatica ci danno la possibilità di creare dei fantastici arredi, come lampadari, testate, libreria, attaccapanni, o anche semplici decorazioni.

La vecchia scala di legno a pioli è sicuramente quella più ricca di suggestioni, io ho avuto la fortuna di trovarne una on line ed acquistarla veramente a pochissimo; veniva usata per la raccolta delle olive ed è di una bellezza estasiante, un semplice oggetto che basta appoggiare ad una parete per migliorare e far risplendere di nuova luce tutta la stanza.

scale e arredamento

Una scala a pioli ed è subito interior design con  il progetto di home stage realizzato da Non ditelo all’archietttoper una casa vacanza di Roma

scale e arredamento

Due vecchie scale diventano due moderni lampadari dallo stile creative per il restyling di un ristorante rustico a Roma

scale e arredamento

Bello, affascinante, creativo e semplicissimo da realizzare il guardaroba scala!

scale e arredamento

Un tocco rapido, speciale e creativo in camera da letto, grazie alla scala.

 

Al naturale o dipinte le scale a pioli in legno hanno davvero un gran fascino e bastano, da sole, ad arredare in modo speciale un ambiente

scale e arredamento

Sarebbe bellissimo avere una bella scala di recupero con la quale realizzare le nostre creazione, ma possiamo anche acquistarne di carinissime on line come quella al naturale QUI e quella bianca QUI

scale e arredamento

Mensola a parete…

scale e arredamento

…o testata per il letto! con una scala a pioli di legno si può fare anche questo.

Con questa tipologia di scala possiamo realizzare decorazioni, testate, attaccapanni per sostenere poco peso, come asciugamani in bagno, servomuto in camera da letto, o canovacci in cucina. Sarebbe sempre meglio fissarle a parete ma se fate attenzione può non essere strettamente necessario.

scale e arredamento

In cucina…scale e arredamento

in cameretta…scale e arredamento

in bagno…

scale e arredamento

In camera da letto come servo-muto…

scale e arredamento

…o comodino.

scale e arredamento

In bagno versione di design con la scalaportasciugamani Feridas, in cromo con quattro barre, disponibile QUI 10x44x150 cm

scale e arredamento

Una scala a pioli può diventare un comodo espositore, ad esempio per la mostra collezione di pachmine

scale e arredamento

Bellissima la decorazione per il soffitto del corridoio che crea il giusto contrasto con il lampadario con gocce di cristallo.

scale e arredamento

Ciel de lit per la camera da letto romantica.

Ci sono poi le classiche scale autoportanti che si aprono e possono essere utilizzate per realizzare librerie e scaffalature, con l’aggiunta di mensole e ripiani saranno molto stabili e capienti.

scale e arredamento

Stile eclettico, informale e un pò gitano….elegantissimo con legerezza.

scale e arredamento

Divertente, creativa e moderna la libreria a parete realizzata con due scale e delle mensole di legno

 

Possiamo recuperare una vecchia scala o anche acquistare una scaffallatura che ispira il suo design a quello delle scale, sia versione naturale che in bianco, per ogni stanza della casa

scale e arredamento

In bagno un comodo e grazioso scaffale che assomiglia ad una scala scale e arredamento

Le scale si possono utilizzare ed interpretare in molti modi, anche per allestire un affascinante negozio  d’abbigliamento   scale e arredamento

Un metodo facile e veloce per realizzare  una scaffalatura in più?

scale e arredamento 

Credenze creative in cucina e salotto

scale e arredamento 

Angoli green

Oltre alle scale di grandi dimensioni esistono anche le scalette di legno, spesso grezze e semplici da decorare, che possono essere utilizzate come comodini o tavolinetti da appoggio.

scale e arredamento

Comodo e informale il comodino realizzato con una vecchia scaletta.

scale e arredamento

Se la scaletta non ce l’avete potete anche trivarla QUI!scale e arredamento

Una semplice scaletta diventa un grazioso e romantico comodinoscale e arredamento 

Se ti piace questa idea puoi ricrearla con la scaletta che trovi QUI
scale e arredamentoscale e arredamento

Stile industriale con le scalette in metallo

scale e arredamentoscale e arredamento 

La scaletta in legno di Ikea si trasforma in cucina gioco, coffee tablet e tavolino d’arredo

scale e arredamento

Una mensola creativa!

Utilizzare nell’arredamento di interni le scale, sfruttando la tecnica del riuso, è spesso applicato ad uno stile shabby o rustico ma non dobbiamo pensare che sia esclusivo di questi mood.

Le scale possono essere utilizzate anche in modo contemporaneo e pop, magari dipinte di colori sgargianti o laccate di bianco e ancora avere un sapore industriale, soprattutto quelle in metallo…ancora sporche della vernice del cantiere!
Anche in questo caso, poi, esistono tantissime interpretazioni di design, commercializzate da varie aziende, molto eleganti e stilose come la libreria Hô di Le Corbeille, un richiamo ironico alla scala dei pittori by Jocelyn Deris Design, oppure lo scaldasalviette di Tubes disegnato dalla designer Elisa Giovannoni.

Stile eclettico.

Industrial style con scale di metallo

 

Di recupero in stile shabby o di design come la libreria Hô di Le Corbeille?scale e arredamento

Scaletta, l’iconico scaldasalviette di Tubes con alimentazione elettrica plug&play disegnato da Elisa Giovannoni 

scale e arredamento 

Shabby in bagno…un cult!

scale e arredamento

Una bella scala di legno si può abbinare a diversi tipi di arredamento che si contraddistinguono da un carattere eclettico e creativoscale e arredamento

Una libreria creativa dal sapore industrialescale e arredamento

Stile pop per la scala trasformata in libreria con l’aggiunta di mensole e dipinta di verde bandierascale e arredamento

Anche il designer nordico Nikko Halonen ha realizzato la sua personale versione di una libreria ispirata a una scala

scale e arredamento

Lbreria simile a una scaletta da appoggio by  Cinius

scale e arredamento

Interpretazione moderna per la scala trasformata in guardaroba.

Fino ad ora abbiamo parlato di arredi ma scale sono anche quelle che ci portano da un piano all’altro (per quelli che hanno la fortuna di avere una casa a due piani!) e bene anche queste possono essere decorate e rese uniche in tantissimi modi, potremmo partire proprio da esse per dare una rinnovata alla casa, personalizzare l’ambiente rendendolo speciale.

Possiamo decorare l’alzata della scala dipingendola, utilizzando stickers o stancil o rivestendola di mattonelline, legno o carta da parati.

scale e arredamento

Volete decorare la scala con delle belle frasi QUI trovate questi begli stickers

scale e arredamento

Un murales sulla scala!

scale e arredamento

Piastrelle di ceramica…

scale e arredamento

O listelli di legno di recupero?

 

Un’idea poetica quella di decorare i gradini della scala con le frasi di una poesia o di una canzone.

Vernice lavagna per decorare la scala

 

scale e arredamento

un’idea semplice e di grande effetto…la carta da parati

 

E’ sufficiente una buona idea per rendere affascinante una scala semplice.

 scale e arredamento

Soluzioni creative per scale fantasiose!

Stancil

scale e arredamento

Giochi di ombre

Se poi siete proprio in fase di progettazione sappiate che le scale possono essere attrezzate e con la scala e il sottoscala si possono fare tantissime cose (ditelo all’architetto!).

La vostra scala si potrà trasformare in scarpiera, libreria, scaffalature e altro ancora per attrezzare al meglio la vostra casa e per renderla bella e comoda.

 

Una scarpiera nella scala!

scalee arredamento

E’ sempre difficile raggiungere i ripiani alti della libreria e questo progetto mi sembra davvero geniale!

scalee arredamento

Tanti modi di contenere grazie alle scale

scalee arredamento

Una scala con libreria a giorno per contenere in modo minimal. Perfetta per ogni ambientescalee arredamento

La scala diventa un elemento contenitivo ed espositivo, bellissima completata dalle giuste luci.

scale e arredamento

Questi kaidan dansu, mobili contenitivi tradizionali giapponesi, sono costruiti su misura ed inseriti nella scala, creati dall’architetto Kotaro Anzai sulla base dell’arte di falegnameria tipica giapponese.

scale e arredamento

Il salottino sotto la scala, realizzata in modo da non dover nemmeno rinunciare alla finrestra.

scale e arredamento

La scala che contiene è un ottima idea salvaspazio

scale e arredamento

Scala attrezzata degli architetti spagnoli BUJ + COLON . Armato solo di compensato e di un concetto creativo e cool, lo studio di architettura ha realizzato questo interessante proget

L’articolo Scale e arredamento proviene da Architettura e design a Roma.

Tags: ,

 
 

Coppie di colori: giallo e grigio!

Pubblicato da blog ospite in Voglia Casa

Apparentemente posti agli antipodi della gamma dei colori, il giallo e il grigio possono combinarsi per dar vita a idee alternative e particolari. Utilizzati indifferentemente in qualsiasi stanza della vostra casa potranno dar luogo a soluzioni d’arredo uniche  e di grande effetto.

Abbinare grigio e giallo!Mescolando i complementi e gli accessori con le colorazioni di pareti e pavimenti avrete l’opportunità di creare ambientazioni quasi scenografiche che colpiranno di sicuro i vostri ospiti.

Abbinare grigio e giallo!

Modernità, giovaninezza, easy ma anche eleganza. Ecco le sensazioni che trasmettono insieme questi due toni, passando dai complementi più classici per arrivare a mobili contemporanei e all’avanguardia.

Abbinare i colori: grigio e giallo!

Abbinare i colori: grigio e giallo!

Non solo tra le mura domestiche queste tonalità trovano la loro ispirazione…in ufficio dove si trascorre la maggior parte della giornata, diventano i protagonisti per spazi allegri, confortevoli e di classe!

Abbinare i colori: grigio e giallo!

 

Abbinare i colori: grigio e giallo! Abbinare i colori: grigio e giallo!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

380100_319929541366344_100000479024183_1301406_228144087_n

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

AMARELO COM PRETO6

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

dwell

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

giallo e grigio (2)

 

 

 

 

 

 

 

giallo e grigio (9)

 

 

 

 

 

 

 

 

1-air-di-mod---187024_650x0

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

giallo e grigio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Tags: ,

 
 

Rivestimenti cementizi per rinnovare gli ambienti di casa in poco tempo

Pubblicato da blog ospite in Dettagli Home Decor, Idee
finiture WILSON&MORRIS

I rivestimenti cementizi dallo spessore di pochi millimetri sono la scelta ottimale per chi desidera cambiare look ai pavimenti, alle pareti e persino agli arredi di casa, ottimizzando tempo e risorse. Proprio come il rivestimento cementizio Petra di WILSON&MORRIS.

Petra è un materiale durevole e resistente che permette di dare continuità alle superfici per un effetto lineare. E’ utilizzabile in tutti gli spazi interni, inoltre, grazie al minimo spessore di 3,5mm e all’elevata aderenza, può essere applicato sulla maggior parte dei supporti sia nuovi che già esistenti.


Petra di WILSON&MORRIS colore 118 MUSCHIO
Petra di WILSON&MORRIS – colore 118 MUSCHIO
La versatilità di questo materiale consente la sua applicazione anche su superfici verticali. E’ adatto infatti a rivestire le pareti e a ricoprire mobili, uniformando così lo stile dell’ambiente. La possibilità di impiegare il rivestimento cementizio direttamente su supporti già esistenti, lo rende un alleato vincente in fase di ristrutturazione di uno spazio e/o quando si vuole dare nuova vita ai propri arredi. 

rivestimento cementizio Petra di WILSON&MORRIS

Petra può essere applicato su superfici ceramiche e supporti duri di difficile adesione senza richiedere la preventiva demolizione e smaltimento, per un risultato perfetto sia estetico che funzionale.
Petra è disponibile in 29 tonalità ed effetti decorativi per rendere unico ogni ambiente.


Accanto a Petra, WILSON&MORRIS propone una pittura a guscio d’uovo lavabile e resistente che può essere applicata su diversi materiali come legno e metallo: Emulsion Eggshell della linea Le PittureQuesta finitura associata al rivestimento Petra consente di personalizzare gli ambienti e renderli unici utilizzando la varietà dei colori di WILSON&MORRIS.

Tags:

 
 




Torna su