Archive for novembre, 2018






 
 
 

Sfruttare il terrazzo tutto l’anno si può

Pubblicato da blog ospite in Dettagli Home Decor
come arredare il terrazzo d'inverno

Chi vive in appartamento e dispone di uno spazio esterno, sia esso un terrazzo o un piccolo balcone, spesso desidera utilizzarlo 365 giorni all’anno, anche quando la stagione non garantisce temperature miti.


Sfruttare il terrazzo tutto l’anno si può, ma per farlo è importante adottare delle soluzioni antifreddo e scegliere un arredo terrazzo resistente agli agenti atmosferici e alle basse temperature.


Stufe da esterno: a fungo, a torre e da tavolo

Le stufe da esterno sono la scelta ideale per sfruttare uno spazio all’aperto in qualsiasi periodo dell’anno. Nello specifico, le stufe per il riscaldamento esterno offrono la possibilità di rendere fruibile il terrazzo, balcone o il giardino anche durante l’inverno, grazie a soluzioni per il riscaldamento localizzato di piccole zone esterne. Proposte in diversi modelli e stili, le stufe da esterno non solo permettono di riscaldare una zona dello spazio esterno ma contribuiscono all’arredamento outdoor inserendosi con efficacia in una molteplicità di contesti.

Stufe da esterno a fungo, a torre e da tavolo
stufa a legna da esterno

In commercio sono inoltre disponibili stufe a raggi infrarossi, ovvero dei diffusori di calore che sfruttano il fenomeno dell’irradiamento. Hanno una bassissima dispersione di calore e sono alimentate a corrente, quindi non necessitano nè di bombole e non producono fiamme libere. Le tipologie più diffuse sono i modelli a parete.


Camini e bracieri

Il camino è un’ottima soluzione per scaldarsi d’inverno. Se il tuo balcone o terrazzo è di media grandezza, è possibile valutare l’inserimento di un camino in muratura oppure prefabbricato. Se invece lo spazio esterno è di piccole dimensioni, è meglio optare per piccoli camini e bracieri, entrambi molto di tendenza. Che si tratti di un classico camino o di un braciere, sarà molto piacevole scaldarsi davanti al fuoco.

braciere da esterno
braciere per balcone
terrazza d'inverno

Arredo terrazzo d’inverno

Materiali come teak, bamboo e le fibre sintetiche sono la scelta ottimale per arredare gli spazi esterni. Sono resistenti, di facile manutenzione e possono rimanere all’aperto tutto l’anno. Naturalmente, durante i mesi più freddi, lo spazio esterno non sarà sfruttato tanto quanto in primavera o in estate, quindi potete prevedere un arredo terrazzo essenziale per creare un piccolo angolo relax: due poltroncine e un tavolino, una panca, un divanetto oppure una chaise lounge.

Per completare l’arredo terrazzo e aggiungere calore allo spazio non possono assolutamente mancare morbidi plaid in lana, o meglio ancora coperte e cuscini in eco pelliccia, accessori molto di tendenza e apprezzati dai tanti appassionati dello stile scandinavoSi tratta di una soluzione in più per ripararsi dal freddo che aggiungerà un tocco decor molto chic al vostro balcone o terrazzo.

terrazzo d'inverno
arredo terrazzo d'inverno
balcone d'inverno
balcone d'inverno


 
 

Idee natalizie: biancheria per la casa.

Pubblicato da blog ospite in Le Cose Semplici

Uno dei regali sempre gettonati a Natale è la biancheria per la casa .

Innanzitutto è un regalo sempre utile, poi esistono set per tutte le tasche,da quelli super preziosi a quelli semplici e pratici.

Ho trovato su questo sito delle belle proposte che ho pensato di condividere con voi.

Per chi ama lo stile di Desigual ho trovato un bellissimo plaid natalizio ( € 55,90 ),un telo bagno stupendo( 39,95 )  e una parure copri-piumino matrimoniale double face. (€ 149,95)

17WHWT03_505217WLDW01_413317WLDW01_4133_Ddesigual-plaid-natalizio-get-cosydesigual-plaid-natalizio-get-cosy-1

Se amate come me le tovaglie natalizie non potete farvi scappare questa tovaglia super delicata con questi delicati fiocchi di neve ( a partire da € 44 )

vallesusa-servizio-tovaglia-natalizia-fiocco-di-neve

vallesusa-servizio-tovaglia-natalizia-fiocco-di-neve-2

vallesusa-servizio-tovaglia-natalizia-fiocco-di-neve-1

oppure quest’altra bellissima tovaglia dal sapore tipicamente invernale.(a partire da €44)

neige-ser-tav-ret-6-posti_1.jpg

 Se volete fare un super figurone Bassetti ha creato questa bellissima collezione Granfoulard e il plaid superimbottito con questa fantasia particolare e moderna farà al caso vostro.( € 99,90 ).

 

 

1

Rimanendo in tema invernale questo super completo letto con stampa digitale di altissima qualità vi farà fare sogni ,immersi in un bosco innevato, al chiaror di luna! ( € 104 )

2

Per chi ha un budget limitato ecco qualche piccola proposta.

Asciuga piatti  benaugurati e country ( €6.90 e € 9,90 )

asciugapiatti-calendario-2019-vallesusa-natale-600x600mae-set-strofinacci-da-cucina-gallina-600x600

Un bellissimo accappatoio per bimbi oppure un set di pregiate spugne per il bagno ( € 29 entrambe )

accappatoio_gabel_pongo-rosacreole-asciugamano-balza-in-pizzo-valencia-beige


TUTTI I PRODOTTI SONO STATI SCELTI ALL’INTERNO DEL SITO  DI STEFANO

 
 

Il bordeaux è il colore del momento. The shopping corner

Pubblicato da blog ospite in La Gatta Sul Tetto

Lo vediamo occhieggiare nei cataloghi dei maggiori brand di arredo, di moda, di make up: ebbene sì, è il bordeaux il colore più trendy del momento.

bordeaux the shopping corner maisons du monde

Read Pear, Burgundy, Marsala, sono i nomi fantasiosi coniati dall’istituto Pantone per descrivere diverse tonalità di quel colore che sta tra il rosso e il viola e che solitamente chiamiamo Bordeaux: un nome che deriva dal pregiato vino francese e che ben si adatta ad un colore sontuoso, elegante e sofisticato.

E proprio a questo colore è dedicato il primo post della nuova rubrica The Shopping Corner, una selezione settimanale di articoli di arredamento, complementi e oggetti che compongono una sorta di wishlist per la propria casa o per idee regalo.

bordeaux-the-shopping-corner mood board

1   Lampada da soffitto Lloop  by Ontwerpduo for Vij5

2   Palline natalizie in velluto by Søstrene Grene

3   Federa cuscino in velluto by Zara Home

4   Libreria Boookworm by Kartell

5   Coperta Burgundy by H&M

6   Poltrona Era Lounge by Normann Copenhagen

7   Tavolino da caffè Around Coffee by Muuto

8  Tappeto turco patckwork Merve by Sukhi

9   Scaffale String Pocket by String

10 Carta da regalo Vinter 2018 by Ikea

11 Set da 4 sedie Dedis Plus, bordeaux

12 Set asciugamani Isabella by Westwing

13 Carta da parati Geometrica by Murals Wallpapers

14 Vaso in vetro Maisons du Monde

15 Orologio da parete New York and London by Eclectic at HeART

16 Mobile contenitore LC Casiers Standard by Le Corbusier for Cassina

 

Crediti foto di copertina: Maisons du Monde


Ti é piaciuto questo post? Allora non perderti i prossimi, iscriviti alla newsletter de La gatta sul tetto: niente paura, non ti inonderò di messaggi: riceverai solo una e-mail mensile che riassume i post del blog.  Basta cliccare qui e inserire il tuo indirizzo e-mail:

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER


 


 
 

Calendario dell’Avvento: idea fai da te con la Stella di Natale

Pubblicato da blog ospite in Dettagli Home Decor

Con l’avvicinarsi del Natale arriva anche il desiderio di realizzare eleganti decorazioni. Questo splendido calendario dell’Avvento, che vede la Stella di Natale come protagonista, è veramente d’impatto.

Tutto quello che ti serve è: una splendida Poinsettia, un anello di paglia, un vaso decorativo, un cordino di lana, del nastro di raso e di organza, dei fili, 24 tubi di cartone di una lunghezza pari a 8-10 cm, della carta da imballaggio, del cartoncino, un pennarello, un seghetto a denti stretti, delle forbici e del materiale decorativo quali stelle di paglia, pigne, bacche o foglie essicate, dolci e piccoli regali d’Avvento.

Caledario dell'Avvento fai da te


Tutorial


Fase 1: avvolgere il nastro di raso intorno all’anello di paglia. Quindi, avvolgere un secondo strato di nastro in organza più stretto insieme al cordoncino di lana fino a ottenere un effetto irregolare. Mettere la ghirlanda sul bordo del vaso decorativo scelto (potrebbe essere di paglia).


 tutorial per realizzare un Calendario dell'Avvento - fase 1
Fase 2: tagliare i tubi di cartone di 8-10 cm di lunghezza. Il modo migliore per farlo è con il seghetto a denti stretti. Farlo con tutti e 24 i tubi. Quindi riempire i tubi con dolcetti e piccoli regali. Avvolgere ogni rotolo con della carta regalo, lasciando una quantità sufficiente a ogni estremità e, con un filo, annodarle come delle caramelle. Lasciare una lunga stringa di filo da un’estremità in modo da poterlo appendere al calendario.


tutorial per realizzare un Calendario dell'Avvento - fase 2

Fase 3: tagliare con le forbici 24 cerchi di cartoncino, praticare un piccolo foro su ciascuno e numerarli da 1 a 24 col pennarello. Infilare poi i cerchi numerati con una corda lunga e legare i piccoli regali alla corona. Se si vuole arricchire la decorazione, legare alla corona con un filo pigne, foglie di eucalipto, bacche di agrifoglio rosse, stelle e altri accessori.


tutorial per realizzare un Calendario dell'Avvento - fase 3

Fase 4: tocco finale: sistemare la Stella di Natale col suo vaso di coltura impermeabilizzato, magari con un sacchetto freezer, all’interno del vaso decorativo. Se necessario, per prima cosa inserire della carta velina accartocciata per posizionare la pianta all’altezza desiderata.


tutorial per realizzare un Calendario dell'Avvento - fase 4

Al giorno d’oggi, la Poinsettia è considerata in molti paesi il fiore del Natale per antonomasia, grazie alla sua forma a stella e alle sue brattee colorate. Un accenno di glitter donerà un tocco di glamour al Calendario dell’Avvento.


Calendario dell'Avvento fai da te con al centro una Stella di Natale


 
 

Inspiration mood – Country Fall

Pubblicato da blog ospite in REDaddress

Atmosfere magiche… colori più delicati e tenui, mille sfumature che
la natura ci regala nella stagione autunnale. Se ci seguite da tempo, 
saprete quanto amiamo questo periodo dell’anno, che ha un fascino na-
scosto, da scoprire nelle lunghe passeggiate in campagna en plein air, 
per ammirare il foliage in tutta la sua bellezza.
Profumo di cose buone, di terra bagnata, castagne arrosto, funghi e
zucche da cucinare in mille modi.La casa diventa un rifugio,toni caldi 
e materiali confortevoli perfetti per la casa in campagna e per decora-
re gli interni vi consigliamo composizioni da realizzare con rami e fo-
glie color bronzo e oro , ghirlande di bacche e cesti con gli ultimi
fiori e frutti di stagione.


1/2  instagram.com – Okuprin
3 myblueandwhitekitchen.com
4 halfbakedharvest.com – ricette 

laurabravi.com
veverybeautiful.tumblr.com
bloglovin.com
instagram.com

panedolcealcioccolato.blogspot.co.uk – ricette
2/3 facebook.com – Karin Krauterwerkstatt
pinterest.com/apple orchard


 
 

Infissi d’epoca: recuperarli o crearne di nuovi in stile?

Pubblicato da blog ospite in Voglia Casa

Per coloro che hanno la fortuna di vivere in una casa o in appartamento all’interno di un edificio storico con finiture antiche, magari in una zona cittadina di pregio oppure in un casale in campagna, ristrutturare significa recuperare e ridonare valore all’immobile stesso.

Mantenere le caratteristiche originali è ottima consetudine, quando è possibile, e il restauro di serramenti esterni ed interni va sicuramente preso in considerazione specialmente perchè gli infissi in legno di un tempo, hanno tratti unici ed originali e benchè necessitino di maggiori accorgimenti rispetto a quelli in PVC o alluminio, riescono ad infondere agli ambienti caratteri naturali e particolari come nessun altro materiale.

Valutare insieme a professionisti del settore, se effettivamente è possibile riportarli a nuova vita, è la soluzione migliore da prendere.

infissiGli addetti ai lavori, sapranno consigliare al meglio sui passi da compiere. Inoltre grazie all’esperienza maturata nel tempo, capiranno nell’ immediato, quale decisione sia più consona intraprendere.

Infatti, quando si lavora in cantieri particolarmente belli dal punto di vista estetico o con una certa rilevanza dal punto di vista storico, viene svolta con tecnici professionisti una valutazione in loco in modo da poter decidere e valutare se sia meglio approcciarsi al restauro o alla realizzazione ex novo dei serramenti.

edicicio storicoAlcuni elementi (salvo casi specifici) sono solitamente sempre “restaurabili”, come a desempio scuroni, scuretti, cassonetti, mentre altri vengono talvolta realizzati ex novo ma cercando sempre di mantenere vivo lo stile e l’estetica. Questo viene fatto anche questioni di trasmittanza termica, vetri che magari non erano a norma, prestazioni acustiche più elevate, guarnizioni più moderne e quindi fatto per avere una funzionalità maggiore.

scuri

Questo succede anche per i portoncini d’ingresso. All’epoca di costruzione sicuramente il concetto di blindato non esisteva e la tranquillità dell’apertura, tramite serrature speciali non era di certo fondamentale. Oggi, brand di alto livello, realizzano scocche blindate e i pannelli vengono ricavati dal portoncino iniziale restaurato e manipolato per essere riportato all’ originale splendore ma con le caratteristiche moderne di funzionalità e sicurezza.

portone ingresso


 
 

DIN – DESIGN IN 2019: aperte le selezioni per la settima edizione

Pubblicato da blog ospite in Dettagli Home Decor
evento di design internazionale organizzato da Promodesign.it

Riaprono ufficialmente le selezioni di Din – Design In, evento di design internazionale che avrà luogo dal 9 al 14 aprile 2019 in occasione del Fuorisalone di Milano. 


Dopo il successo delle 6 edizioni precedenti conferma la sua presenza all’interno del distretto più stimolante della Milan Design Week: il Lambrate Design District, dove il visitatore potrà perdersi fra mostre di qualità realizzate da designer e realtà imprenditoriali indipendenti, scuole e accademie internazionali.

La sede espositiva è un ex capannone industriale di 2000 mq, dove Promotedesign.it creerà un percorso esperienziale scovando e selezionando accuratamente brand innovativi,  young label e marchi storiciper mostrare il meglio che il panorama del design contemporaneo ha da offrire. Nelle 6 edizioni precedenti Din – Design In ha ospitato oltre 600 realtà provenienti da più di 30 nazioni differenti che hanno mostrato la propria idea di design, raccontato l’iter progettuale che ha portato alla realizzazione dell’oggetto e messo in evidenza le caratteristiche distintive di ogni singolo Paese. 



Aperte le selezioni per la settima edizione


“Durante l’edizione 2018 – afferma Enzo Carbone, CEO di Prodes Italia, società che ha fondato nel 2010 Promotedesign.it,  – abbiamo piacevolmente constatato negli occhi dei visitatori lo stupore nel trovare così tante realtà internazionali e innovative all’interno di un unico spazio così ampio. Per il 2019 stiamo già lavorando attivamente per coinvolgere organizzazioni e Design Week da tutto il mondo, che possano valorizzare a Lambrate il design del proprio Paese.”

Per ampliare il proprio network commerciale, anche dopo l’intensa settimana del Fuorisalone, Promotedesign.it dà la possibilità ai designer e ai brand selezionati di pubblicare i propri prodotti all’interno del Catalogo Design For giunto alla sua 8° edizione. Per dare l’opportunità ai partecipanti di accrescere ulteriormente i propri canali distributivi, il volume, edito dalla Fausto Lupetti Editore, è distribuito a livello internazionale e inviato gratuitamente ad oltre 5000 contatti commerciali di tutto il mondo: concept store, studi di architettura e showroom multibrand potranno contattare i designer per acquistare gli oggetti e stringere collaborazioni.

catalogo DESIGN FOR 2019


All’interno dello spazio industriale riconferma inoltre la sua presenza il Temporary shop di circa 300 mq firmato Artistarjewels.com e dedicato alla vendita di creazioni uniche e creative di gioiello contemporaneo. Nell’aera esterna invece, dedicata al food, verrà realizzato un giardino d’inverno, pronto ad accogliere i visitatori che da tutto il mondo creeranno sinergie stimolanti con i designer coinvolti dell’esposizione.



 
 

Il mio nuovo spazio home-office

Pubblicato da blog ospite in Non Ditelo all'Architetto

PRIMA: lo spazio accanto al divano era occupato da due tavolini che non venivano utilizzatiDURANTE: ho deciso di sfruttare quello spazio acquistando una piccola ma graziosa scrivania che si adattava perfettamente allo spazio e risultava poco invadente DOPO: il piccolo angolo home office è stato poi arredato e perfezionato con piccoli accorgimenti come il sottomano in pelle che lo rende elegante e curato

Sono un’interior designer, sono una libera professionista e sono una mamma, questi tre aspetti della mia vita mi hanno portata a lavorare da casa e a creare quindi il mio piccolo home office.

All’inizio della mia nuova vita ho colonizzato la sala da pranzo con la mia amica e collega Marta ed il salotto e diventato il nostro quartier generale poi, una volta rimasta sola (ma Marta sempre collegata on line) mi sono trasferita sul divano!
Si, perché io sull’amato divano ci ho fatto tutta la maturità classica e poi ci ho conseguito anche una laurea e devo dire che ci si lavora davvero bene, ma ad un certo punto mi sono detta : “Francesca basta, sei una professionista, comprati una scrivania!”.

Sono partita dunque alla ricerca di una piccola scrivania da inserire in un grazioso angolino del salotto, vicino alla finestra, che sembrava non aspettare altro che di diventare il mio ufficio. Lo spazio era davvero contenuto, ma tutto sommato ben organizzato e a me sembrava davvero perfetto!

Su Amazon ho acquistato una piccola scrivania bianca dalle linee semplici e minimali, di dimensioni molto ridotte, perfetta per contenere giusto il pc portatile, ma resa più comoda da due ganci laterali per fili, borse e chi più ne ha più ne metta ed un cassettino invisibile sul davanti.

A completare l’opera è arrivato il bellissimo sottomano in pelle di Maruse, un’azienda italiana specializzata nella realizzazione artigianale di oggetti e complementi in pelle di altissima qualità.

 Un esempio di alta pelletteria italiana in cui ogni prodotto è realizzato con cura per riflettere secoli di tradizione e stile artigianale.

L’azienda si sviluppa nella meravigliosa cornice della costiera Amalfitana ed utilizza solo il vitello pieno fiore e la nappa di prima qualità provenienti direttamente da Santa Croce sull’Arno, un comune toscano in provincia di Pisa noto per la sua secolare industria della pelle, successivamente un team di artigiani altamente qualificati lavora ogni pezzo con metodi tradizionali artigianali italiani. Da questa passione nascono prodotti finemente lavorati che rispettano standard rigorosi che permettono di eliminare eventuali imperfezioni e che garantiscono prodotti di altissima qualità.

Io personalmente ho scelto la finitura coccodrillo che trovo più decorativa, elegante ma allo stesso tempo ironica, perfetta per il mio piccolo angolo di lavoro che, in questo modo, ha acquistato un aspetto del tutto nuovo, ricercato, curato e raffinato.

Il sottomano oltre ad essere bellissimo è anche comodo per proteggere il piano del tavolo da oggetti che possono graffiare la superficie come penne, computer o tastiera, può essere utilizzato come copri scrivania, come superficie di scrittura e/o lettura o per dare semplicemente un tocco speciale al tuo ufficio.

Come dico sempre, a volte basta davvero poco per rendere più piacevoli ed accoglienti i nostri spazi.

L’articolo Il mio nuovo spazio home-office proviene da Architettura e design a Roma.


 
 

Waveon Coffee la caffetteria a picco sul mare

Pubblicato da blog ospite in Things I Like Today

Waveon Coffee caffetteria a picco sul mare

Waveon Coffee è la caffetteria a picco sul mare in cui ogni elemento è pensato per valorizzare al massimo la presenza della natura e il panorama dell’oceano

Gijang è una rinomata località marina in Corea del Sud, famosa per le sue bellissime spiagge e scogliere, le alte pinete e il panorama dell’oceano che si può ammirare dalla costa. E’ qui che sorge Waveon Coffee, una caffetteria costruita proprio sugli scogli che si affaccia a picco sul mare. Dalle sue vetrate e dalla sua terrazza si può ammirare il panorama corcostante a 360°.

La caffetteria, che si estende per 500mq è stata progettata dall’architetto Hee Soo Kwak dello studio coreano IDMM Architects e completata nel 2016. Due blocchi di cemento dalle forme angolate sono disposti in modo sfalsato uno sull’altro e creano una struttura a tre livelli in cui ogni singolo aspetto della progettazione è pensato per valorizzare al massimo la vista dell’oceano e il variegato paesaggio naturale.

Waveon Coffee caffetteria a picco sul mare

All’interno, un grande spazio a doppia altezza funge da nucleo centrale mentre una serie di ambienti di altezza diversa si susseguono in sequenza per esaltare la vista verso l’esterno. Waveon Coffee dialoga con la natura circostante attraverso ampie vetrate e tagli nelle pareti che lasciano filtrare la luce naturale. I fori nelle pareti richiamano l’erosione delle rocce e degli scogli e creano allo stesso tempo dei giochi di luce e di ombre sempre mutevoli. Una serie di scalinate interne e esterne raccordano i vari livelli e fungono anche da seduta per consentire una fruizione libera e informale degli spazi.

Waveon Coffee caffetteria a picco sul mare

Spazi di altezza diversa e ampie gradinate per una fruizione informale degli spazi

All’esterno gli spazi di pertinenza sono organizzati attraverso i cosidetti “pyeongsang“, un arredo outdoor tipico del luogo. Utilizzata al posto dei tavolini, questa sorta di panchina quadrata di legno,  può ospitare piccoli gruppi di persone per una fruizione dello spazio più intima e per rilassarsi in compagnia all’ombra degli alberi. ​
Ogni angolo della struttura è stato sfruttato per godere del paesaggio e del panorama sul mare e anche la terrazza sulla copertura è resa accessibile attraverso una gradinata in legno che, come idea, ricorda quella della celebre Villa Malaparte a Capri.

La terrazza panoramica del Waveon Coffee

La terrazza panoramica del Waveon Coffee

Photo © Kim Jaeyoon

L’articolo Waveon Coffee la caffetteria a picco sul mare proviene da Things I Like Today.


 
 

Centenario del Bauhaus: nuova collezione by Murals Wallpapers

Pubblicato da blog ospite in La Gatta Sul Tetto

Nel 2019 ricorre il centenario del Bauhaus, e per l’occasione Murals Wallpapers ha creato una nuova collezione di carte da parati a dir poco strepitosa.

Nuova collezione di Murals Wallpapers per il Centenario del Bauhaus

La celebre scuola di architettura, arte e design fondata nel 1919 dall’architetto Walter Gropius a Weimar, in Germania, punto di riferimento di tutti i movimenti di avanguardia del Novecento, ha rivoluzionato il gusto estetico e il nostro modo di vivere. Basti pensare a personaggi del calibro di Mies Van der Rohe, Marcel Breuer, Paul Klee e Wassily Kandinsky, solo per citarne alcuni, che insegnarono nella scuola; oppure agli oggetti di design che sono divenuti delle icone ancora attuali.

La collezione Carta da Parati Geometrica

In occasione del centenario del Bauhaus, Mural Wallpapers ha lanciato la collezione Carta da Parati Geometrica, ispirata al movimento artistico De Stijl, il cui capostipite fu il pittore e architetto olandese  Theo van Doesburg, anch’egli annoverato tra i docenti del Bauhaus. Tra i trend più attuali, lo stile geometrico alla Mondrian e il Contemporary Art Déco, testimoniano, parte dei designer, la volontà di puntare su un’estetica sofisticata e una certa sensibilità nei confronti di un patrimonio culturale che appartiene a tutti noi. 

Nuova collezione di Murals Wallpapers per il Centenario del Bauhaus gialla

Nuova collezione di Murals Wallpapers per il Centenario del Bauhaus

Nuova collezione di Murals Wallpapers per il Centenario del Bauhaus

I designer di Murals Wallpapers si sono infatti ispirati alla teoria del colore di Josef Albers e alle composizioni di László Moholy-Nagy, entrambi membri del Bauhaus; giocando con le forme e interpretando in chiave contemporanea la tavolozza dei colori primari tipici del movimento De Stijl, hanno creato una collezione dal grande impatto estetico. Lo spirito rivoluzionario del Bauhaus e la sua visione futuristica rivivono nei nostri interni cent’anni dopo, e si rivelano più attuali che mai.

Nuova collezione di Murals Wallpapers per il Centenario del Bauhaus

Nuova collezione di Murals Wallpapers per il Centenario del Bauhaus

In pratica

Le sei carte da parati della collezione sono proposte in murales di grande dimensione e solo su misura, per sfruttare al massimo l’effetto scenografico delle geometrie e delle textures piatte effetto cemento. Tutte le carte sono disponibili in tre grammature:

  • pesante, con finitura testurizzata in filato di lino stampata su supporto vinilico di alta qualità, adatta a rivestimenti murali di pregio,
  • media, per uso domestico e per luoghi pubblici,
  • leggera, ideale per rivestire i muri con stile anche per piccoli budget.

Vedi la collezione: Murals Wallpapers Collezione Geometrica

Per info sugli eventi organizzati in occasione del centenario del Bauhaus visita il sito ufficiale: Bauhaus100


Ti é piaciuto questo post? Allora non perderti i prossimi, iscriviti alla newsletter de La gatta sul tetto: niente paura, non ti inonderò di messaggi: riceverai solo una e-mail mensile che riassume i post del blog.  Basta cliccare qui e inserire il tuo indirizzo e-mail:

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER


 


 
 




Torna su