Archive for febbraio, 2019






 
 
 

Pantone Living Coral – Consigli su come usare il colore dell’anno

Pubblicato da blog ospite in Case e Interni
Pantone Living Coral - Consigli su come usare il colore dell'anno

Ogni anno Pantone, l’azienda che si occupa del colore, rivela la tonalità che si suppone vedremo ovunque per l’anno a venire. Per il 2019 hanno scelto Living Coral, una nuance vivace a metà tra il rosa e l’arancione. Oggi ti diciamo come puoi usare questo bellissimo colore nella tua casa.

Pantone conduce molte ricerche per stabilire il colore ogni anno, in modo da aiutare le aziende, i creativi e i professionisti a sfruttare la potenza, la psicologia e l’emozione del colore nella propria strategia di progettazione. Ciò che tengono in maggior conto gli esperti di Pantone sono il clima politico e sociale globale, le tendenze (in arte, design, moda, cinema…), la psicologia del colore e il proprio archivio storico sui colori.

Pantone Living Coral

Living Coral che prende ispirazione dalle barriere coralline, non è propriamente un arancione, non è un pesca, ma secondo il celebre Istituto Pantone, il colore ricorda un vibrante tramonto.

Si abbina perfettamente ai recenti colori degli anni passati: Ultra Violet del 2018, Greenery del 2017 e Rose Quartz del 2016, che usano tutti la natura come punto di partenza. “A causa di tutto ciò che accade oggi, abbiamo cercato un colore che comunicasse l’umanità, in risposta alla disumanizzazione dell’era digitale. Questo colore porta conforto e ci fa sentire bene” dicono gli esperti del Pantone Color Institute.

Il Living Coral è un colore luminoso, molto piacevole, che irradia positività, invita alla socializzazione e ad un certo ottimismo per il 2019. Inoltre, questo color corallo si abbina bene sia con toni caldi che freddi, il che significa che dovrebbe essere facile da inserire nel tuo arredamento attuale, senza dover fare un restyling completo. Sicuramente tutti buoni motivi per portare questa tonalità nella tua casa.

Ricorda che le tendenze non sono mai regole da seguire pedissequamente, ma semplicemente ci danno nuovi stimoli e strumenti con cui giocare nelle nostre case. Usa questa nuova nuance come ispirazione per provare qualcosa di nuovo o per rinnovare lo stile che hai già.

Tre consigli su come usare il colore Living Coral nella tua casa

Scegli un punto focale

Un buon modo per creare un rinnovamento con il colore è quello di acquistare un solo elemento d’arredo da far risaltare in un ambiente neutro, come ad esempio una poltrona, un grande quadro o un tappeto. Anche dei vecchi mobili (una credenza, una poltroncina o uno scrittoio…), se ridipinti in questa tonalità, possono essere posti al centro dell’attenzione.

Complementi e tessili colorati

Ecco un modo economico per introdurre il colore. Per cui, prendi in considerazione l’acquisto di una tovaglia oppure anche solo qualche tazza per la colazione, che ti aiuti ad aggiungere una macchia di colore. Per il soggiorno puoi puntare su qualche cuscino oppure un plaid, mentre in camera da letto un nuovo set di lenzuola (anche fantasia) potrà rendere la stanza più accogliente.

Dipingi una sola parete

Sperimenta con una parete colorata. Immagina la tua stanza in una palette di colori neutri abbinata ad un vivace muro Living Coral. Puoi farlo semplicemente usando una vernice, per dare un colore tinta unita pieno ed intenso oppure, per un aspetto più delicato, scegliere una carta da parati che utilizzi Living Coral al suo interno.

  
  

Abbinamenti con il colore Living Coral

Una combinazione di colori tono su tono è una delle più semplici con cui lavorare, quindi mescola Living Coral con terracotta e rosa cipria, ad esempio. In un ambiente prevalentemente bianco con mobili di legno chiaro non puoi sbagliare.

I toni neutri del legno e del bianco possono essere sicuramente i principali colori di sfondo per temperare il Living Coral, tuttavia fai attenzione all’essenza del legno: per bilanciare, sarebbe meglio evitare tutte le essenze dalle note aranciate o rosse.

Puoi abbinare Living Coral con colori neutri come bianco, grigio antracite, tortora e persino marrone. Tuttavia, per contrasti più evidenti, puoi raffreddare notevolmente il corallo con i verdi, i blu e i viola che sono i colori opposti nello spettro.

Fonte immagine d’apertura: Marcus Lawett per H&M home.   
   

Pantone Living Coral - Consigli su come usare il colore dell'anno

[Fonte: Ikea, divano  Nockeby]

Pantone Living Coral - Consigli su come usare il colore dell'anno

[Fonte: freshdesign]

Pantone Living Coral - Consigli su come usare il colore dell'anno

[fonte: Anthology Mag]

Pantone Living Coral - Consigli su come usare il colore dell'anno

[fonte La Redoute Interiors]

Pantone Living Coral - Consigli su come usare il colore dell'anno

[fonte qui]

Pantone Living Coral - Consigli su come usare il colore dell'anno

[fonte qui]

Pantone Living Coral - Consigli su come usare il colore dell'anno

[fonte qui]

Pantone Living Coral - Consigli su come usare il colore dell'anno

[fonte littlebigbell]

Pantone Living Coral - Consigli su come usare il colore dell'anno

[fonte qui]

Pantone Living Coral - Consigli su come usare il colore dell'anno

[fonte qui]

Anna e Marco – CASE E INTERNI


 
 

Pantone Living Coral – Consigli su come usare il colore dell’anno

Pubblicato da blog ospite in Case e Interni
Pantone Living Coral - Consigli su come usare il colore dell'anno

Ogni anno Pantone, l’azienda che si occupa del colore, rivela la tonalità che si suppone vedremo ovunque per l’anno a venire. Per il 2019 hanno scelto Living Coral, una nuance vivace a metà tra il rosa e l’arancione. Oggi ti diciamo come puoi usare questo bellissimo colore nella tua casa.

Pantone conduce molte ricerche per stabilire il colore ogni anno, in modo da aiutare le aziende, i creativi e i professionisti a sfruttare la potenza, la psicologia e l’emozione del colore nella propria strategia di progettazione. Ciò che tengono in maggior conto gli esperti di Pantone sono il clima politico e sociale globale, le tendenze (in arte, design, moda, cinema…), la psicologia del colore e il proprio archivio storico sui colori.

Pantone Living Coral

Living Coral che prende ispirazione dalle barriere coralline, non è propriamente un arancione, non è un pesca, ma secondo il celebre Istituto Pantone, il colore ricorda un vibrante tramonto.

Si abbina perfettamente ai recenti colori degli anni passati: Ultra Violet del 2018, Greenery del 2017 e Rose Quartz del 2016, che usano tutti la natura come punto di partenza. “A causa di tutto ciò che accade oggi, abbiamo cercato un colore che comunicasse l’umanità, in risposta alla disumanizzazione dell’era digitale. Questo colore porta conforto e ci fa sentire bene” dicono gli esperti del Pantone Color Institute.

Il Living Coral è un colore luminoso, molto piacevole, che irradia positività, invita alla socializzazione e ad un certo ottimismo per il 2019. Inoltre, questo color corallo si abbina bene sia con toni caldi che freddi, il che significa che dovrebbe essere facile da inserire nel tuo arredamento attuale, senza dover fare un restyling completo. Sicuramente tutti buoni motivi per portare questa tonalità nella tua casa.

Ricorda che le tendenze non sono mai regole da seguire pedissequamente, ma semplicemente ci danno nuovi stimoli e strumenti con cui giocare nelle nostre case. Usa questa nuova nuance come ispirazione per provare qualcosa di nuovo o per rinnovare lo stile che hai già.

Tre consigli su come usare il colore Living Coral nella tua casa

Scegli un punto focale

Un buon modo per creare un rinnovamento con il colore è quello di acquistare un solo elemento d’arredo da far risaltare in un ambiente neutro, come ad esempio una poltrona, un grande quadro o un tappeto. Anche dei vecchi mobili (una credenza, una poltroncina o uno scrittoio…), se ridipinti in questa tonalità, possono essere posti al centro dell’attenzione.

Complementi e tessili colorati

Ecco un modo economico per introdurre il colore. Per cui, prendi in considerazione l’acquisto di una tovaglia oppure anche solo qualche tazza per la colazione, che ti aiuti ad aggiungere una macchia di colore. Per il soggiorno puoi puntare su qualche cuscino oppure un plaid, mentre in camera da letto un nuovo set di lenzuola (anche fantasia) potrà rendere la stanza più accogliente.

Dipingi una sola parete

Sperimenta con una parete colorata. Immagina la tua stanza in una palette di colori neutri abbinata ad un vivace muro Living Coral. Puoi farlo semplicemente usando una vernice, per dare un colore tinta unita pieno ed intenso oppure, per un aspetto più delicato, scegliere una carta da parati che utilizzi Living Coral al suo interno.

  
  

Abbinamenti con il colore Living Coral

Una combinazione di colori tono su tono è una delle più semplici con cui lavorare, quindi mescola Living Coral con terracotta e rosa cipria, ad esempio. In un ambiente prevalentemente bianco con mobili di legno chiaro non puoi sbagliare.

I toni neutri del legno e del bianco possono essere sicuramente i principali colori di sfondo per temperare il Living Coral, tuttavia fai attenzione all’essenza del legno: per bilanciare, sarebbe meglio evitare tutte le essenze dalle note aranciate o rosse.

Puoi abbinare Living Coral con colori neutri come bianco, grigio antracite, tortora e persino marrone. Tuttavia, per contrasti più evidenti, puoi raffreddare notevolmente il corallo con i verdi, i blu e i viola che sono i colori opposti nello spettro.

Fonte immagine d’apertura: Marcus Lawett per H&M home.   
   

Pantone Living Coral - Consigli su come usare il colore dell'anno

[Fonte: Ikea, divano  Nockeby]

Pantone Living Coral - Consigli su come usare il colore dell'anno

[Fonte: freshdesign]

Pantone Living Coral - Consigli su come usare il colore dell'anno

[fonte: Anthology Mag]

Pantone Living Coral - Consigli su come usare il colore dell'anno

[fonte La Redoute Interiors]

Pantone Living Coral - Consigli su come usare il colore dell'anno

[fonte qui]

Pantone Living Coral - Consigli su come usare il colore dell'anno

[fonte qui]

Pantone Living Coral - Consigli su come usare il colore dell'anno

[fonte qui]

Pantone Living Coral - Consigli su come usare il colore dell'anno

[fonte littlebigbell]

Pantone Living Coral - Consigli su come usare il colore dell'anno

[fonte qui]

Pantone Living Coral - Consigli su come usare il colore dell'anno

[fonte qui]

Anna e Marco – CASE E INTERNI


 
 

Pantone Living Coral – Consigli su come usare il colore dell’anno

Pubblicato da blog ospite in Case e Interni
Pantone Living Coral - Consigli su come usare il colore dell'anno

Ogni anno Pantone, l’azienda che si occupa del colore, rivela la tonalità che si suppone vedremo ovunque per l’anno a venire. Per il 2019 hanno scelto Living Coral, una nuance vivace a metà tra il rosa e l’arancione. Oggi ti diciamo come puoi usare questo bellissimo colore nella tua casa.

Pantone conduce molte ricerche per stabilire il colore ogni anno, in modo da aiutare le aziende, i creativi e i professionisti a sfruttare la potenza, la psicologia e l’emozione del colore nella propria strategia di progettazione. Ciò che tengono in maggior conto gli esperti di Pantone sono il clima politico e sociale globale, le tendenze (in arte, design, moda, cinema…), la psicologia del colore e il proprio archivio storico sui colori.

Pantone Living Coral

Living Coral che prende ispirazione dalle barriere coralline, non è propriamente un arancione, non è un pesca, ma secondo il celebre Istituto Pantone, il colore ricorda un vibrante tramonto.

Si abbina perfettamente ai recenti colori degli anni passati: Ultra Violet del 2018, Greenery del 2017 e Rose Quartz del 2016, che usano tutti la natura come punto di partenza. “A causa di tutto ciò che accade oggi, abbiamo cercato un colore che comunicasse l’umanità, in risposta alla disumanizzazione dell’era digitale. Questo colore porta conforto e ci fa sentire bene” dicono gli esperti del Pantone Color Institute.

Il Living Coral è un colore luminoso, molto piacevole, che irradia positività, invita alla socializzazione e ad un certo ottimismo per il 2019. Inoltre, questo color corallo si abbina bene sia con toni caldi che freddi, il che significa che dovrebbe essere facile da inserire nel tuo arredamento attuale, senza dover fare un restyling completo. Sicuramente tutti buoni motivi per portare questa tonalità nella tua casa.

Ricorda che le tendenze non sono mai regole da seguire pedissequamente, ma semplicemente ci danno nuovi stimoli e strumenti con cui giocare nelle nostre case. Usa questa nuova nuance come ispirazione per provare qualcosa di nuovo o per rinnovare lo stile che hai già.

Tre consigli su come usare il colore Living Coral nella tua casa

Scegli un punto focale

Un buon modo per creare un rinnovamento con il colore è quello di acquistare un solo elemento d’arredo da far risaltare in un ambiente neutro, come ad esempio una poltrona, un grande quadro o un tappeto. Anche dei vecchi mobili (una credenza, una poltroncina o uno scrittoio…), se ridipinti in questa tonalità, possono essere posti al centro dell’attenzione.

Complementi e tessili colorati

Ecco un modo economico per introdurre il colore. Per cui, prendi in considerazione l’acquisto di una tovaglia oppure anche solo qualche tazza per la colazione, che ti aiuti ad aggiungere una macchia di colore. Per il soggiorno puoi puntare su qualche cuscino oppure un plaid, mentre in camera da letto un nuovo set di lenzuola (anche fantasia) potrà rendere la stanza più accogliente.

Dipingi una sola parete

Sperimenta con una parete colorata. Immagina la tua stanza in una palette di colori neutri abbinata ad un vivace muro Living Coral. Puoi farlo semplicemente usando una vernice, per dare un colore tinta unita pieno ed intenso oppure, per un aspetto più delicato, scegliere una carta da parati che utilizzi Living Coral al suo interno.

  
  

Abbinamenti con il colore Living Coral

Una combinazione di colori tono su tono è una delle più semplici con cui lavorare, quindi mescola Living Coral con terracotta e rosa cipria, ad esempio. In un ambiente prevalentemente bianco con mobili di legno chiaro non puoi sbagliare.

I toni neutri del legno e del bianco possono essere sicuramente i principali colori di sfondo per temperare il Living Coral, tuttavia fai attenzione all’essenza del legno: per bilanciare, sarebbe meglio evitare tutte le essenze dalle note aranciate o rosse.

Puoi abbinare Living Coral con colori neutri come bianco, grigio antracite, tortora e persino marrone. Tuttavia, per contrasti più evidenti, puoi raffreddare notevolmente il corallo con i verdi, i blu e i viola che sono i colori opposti nello spettro.

Fonte immagine d’apertura: Marcus Lawett per H&M home.   
   

Pantone Living Coral - Consigli su come usare il colore dell'anno

[Fonte: Ikea, divano  Nockeby]

Pantone Living Coral - Consigli su come usare il colore dell'anno

[Fonte: freshdesign]

Pantone Living Coral - Consigli su come usare il colore dell'anno

[fonte: Anthology Mag]

Pantone Living Coral - Consigli su come usare il colore dell'anno

[fonte La Redoute Interiors]

Pantone Living Coral - Consigli su come usare il colore dell'anno

[fonte qui]

Pantone Living Coral - Consigli su come usare il colore dell'anno

[fonte qui]

Pantone Living Coral - Consigli su come usare il colore dell'anno

[fonte qui]

Pantone Living Coral - Consigli su come usare il colore dell'anno

[fonte littlebigbell]

Pantone Living Coral - Consigli su come usare il colore dell'anno

[fonte qui]

Pantone Living Coral - Consigli su come usare il colore dell'anno

[fonte qui]

Anna e Marco – CASE E INTERNI


 
 

Pantone Living Coral – Consigli su come usare il colore dell’anno

Pubblicato da blog ospite in Case e Interni
Pantone Living Coral - Consigli su come usare il colore dell'anno

Ogni anno Pantone, l’azienda che si occupa del colore, rivela la tonalità che si suppone vedremo ovunque per l’anno a venire. Per il 2019 hanno scelto Living Coral, una nuance vivace a metà tra il rosa e l’arancione. Oggi ti diciamo come puoi usare questo bellissimo colore nella tua casa.

Pantone conduce molte ricerche per stabilire il colore ogni anno, in modo da aiutare le aziende, i creativi e i professionisti a sfruttare la potenza, la psicologia e l’emozione del colore nella propria strategia di progettazione. Ciò che tengono in maggior conto gli esperti di Pantone sono il clima politico e sociale globale, le tendenze (in arte, design, moda, cinema…), la psicologia del colore e il proprio archivio storico sui colori.

Pantone Living Coral

Living Coral che prende ispirazione dalle barriere coralline, non è propriamente un arancione, non è un pesca, ma secondo il celebre Istituto Pantone, il colore ricorda un vibrante tramonto.

Si abbina perfettamente ai recenti colori degli anni passati: Ultra Violet del 2018, Greenery del 2017 e Rose Quartz del 2016, che usano tutti la natura come punto di partenza. “A causa di tutto ciò che accade oggi, abbiamo cercato un colore che comunicasse l’umanità, in risposta alla disumanizzazione dell’era digitale. Questo colore porta conforto e ci fa sentire bene” dicono gli esperti del Pantone Color Institute.

Il Living Coral è un colore luminoso, molto piacevole, che irradia positività, invita alla socializzazione e ad un certo ottimismo per il 2019. Inoltre, questo color corallo si abbina bene sia con toni caldi che freddi, il che significa che dovrebbe essere facile da inserire nel tuo arredamento attuale, senza dover fare un restyling completo. Sicuramente tutti buoni motivi per portare questa tonalità nella tua casa.

Ricorda che le tendenze non sono mai regole da seguire pedissequamente, ma semplicemente ci danno nuovi stimoli e strumenti con cui giocare nelle nostre case. Usa questa nuova nuance come ispirazione per provare qualcosa di nuovo o per rinnovare lo stile che hai già.

Tre consigli su come usare il colore Living Coral nella tua casa

Scegli un punto focale

Un buon modo per creare un rinnovamento con il colore è quello di acquistare un solo elemento d’arredo da far risaltare in un ambiente neutro, come ad esempio una poltrona, un grande quadro o un tappeto. Anche dei vecchi mobili (una credenza, una poltroncina o uno scrittoio…), se ridipinti in questa tonalità, possono essere posti al centro dell’attenzione.

Complementi e tessili colorati

Ecco un modo economico per introdurre il colore. Per cui, prendi in considerazione l’acquisto di una tovaglia oppure anche solo qualche tazza per la colazione, che ti aiuti ad aggiungere una macchia di colore. Per il soggiorno puoi puntare su qualche cuscino oppure un plaid, mentre in camera da letto un nuovo set di lenzuola (anche fantasia) potrà rendere la stanza più accogliente.

Dipingi una sola parete

Sperimenta con una parete colorata. Immagina la tua stanza in una palette di colori neutri abbinata ad un vivace muro Living Coral. Puoi farlo semplicemente usando una vernice, per dare un colore tinta unita pieno ed intenso oppure, per un aspetto più delicato, scegliere una carta da parati che utilizzi Living Coral al suo interno.

  
  

Abbinamenti con il colore Living Coral

Una combinazione di colori tono su tono è una delle più semplici con cui lavorare, quindi mescola Living Coral con terracotta e rosa cipria, ad esempio. In un ambiente prevalentemente bianco con mobili di legno chiaro non puoi sbagliare.

I toni neutri del legno e del bianco possono essere sicuramente i principali colori di sfondo per temperare il Living Coral, tuttavia fai attenzione all’essenza del legno: per bilanciare, sarebbe meglio evitare tutte le essenze dalle note aranciate o rosse.

Puoi abbinare Living Coral con colori neutri come bianco, grigio antracite, tortora e persino marrone. Tuttavia, per contrasti più evidenti, puoi raffreddare notevolmente il corallo con i verdi, i blu e i viola che sono i colori opposti nello spettro.

Fonte immagine d’apertura: Marcus Lawett per H&M home.   
   

Pantone Living Coral - Consigli su come usare il colore dell'anno

[Fonte: Ikea, divano  Nockeby]

Pantone Living Coral - Consigli su come usare il colore dell'anno

[Fonte: freshdesign]

Pantone Living Coral - Consigli su come usare il colore dell'anno

[fonte: Anthology Mag]

Pantone Living Coral - Consigli su come usare il colore dell'anno

[fonte La Redoute Interiors]

Pantone Living Coral - Consigli su come usare il colore dell'anno

[fonte qui]

Pantone Living Coral - Consigli su come usare il colore dell'anno

[fonte qui]

Pantone Living Coral - Consigli su come usare il colore dell'anno

[fonte qui]

Pantone Living Coral - Consigli su come usare il colore dell'anno

[fonte littlebigbell]

Pantone Living Coral - Consigli su come usare il colore dell'anno

[fonte qui]

Pantone Living Coral - Consigli su come usare il colore dell'anno

[fonte qui]

Anna e Marco – CASE E INTERNI


 
 

Weekend: Idee & Suggerimenti

Pubblicato da admin in Charme and More

Una gallery fotografica e alcuni link interessanti da cui farsi ispirare durante il weekend.

Idee da copiare e consigli di bellezza.

Beauty + Living +Lifestyle.

weekend-idee-ceramica

Tazze in ceramica fatte a mano di TerraCeramicaperfette per il caffè del mattino da gustare assecondando i ritmi lenti che caratterizzano il weekend.

Indossiamo un abbigliamento comodo, confortevole e pratico per poter fare le pulizie, cucinare o semplicemente rilassarsi sul divano guardano un film o leggendo un buon libro. .

Stampa digitale AnnaLeighNewton
Stampa digitale
AnnaLeighNewton 

Beauty weekend.

Il weekend è iniziato, dedichiamoci alla cura delle pelle.

Nella beauty routine del fine settimana non deve mancare una maschera di vapore che favorisce in maniera naturale l’apertura dei pori per rimuoverne le impurità e ossigenare il viso.

Photo by Anita Austvika on Unsplash
Photo by Anita Austvika on Unsplash

weekend-maschera

Una miscela di erbe essiccate di  BIRCHROSEandCO per preparare il vapore per il viso.

Come si fa.

Portare ad ebollizione in una pentola mezzo litro d’acqua poi versarci due cucchiai di erbe essiccate e mescolare delicatamente togliendo dal fuoco.

Versare l’acqua in un recipiente resistente al calore, di seguito, facendo attenzione a non scottarsi, posizionare il viso sull’acqua fumante coprendo il capo con un asciugamano per una decina di minuti chiudendo gli occhi.

Le erbe da scegliere dipendono dal tipo di pelle del proprio viso.

Per una pelle grassa e mista servono erbe purificanti e astringenti come lavanda e rosmarino.

Per una pelle sensibile e secca meglio puntare su piante delicate e lenitive come camomilla e calendula.

Miscele di erbe che idratano e purificano la pelle e favoriscono anche il rilassamento grazie agli oli essenziali che si vanno ad inalare, veicolati dal vapore.

Un trattamento perfetto prima di usare una maschera all’argilla che va a rimuovere le impurità dai pori.

Photo by Anita Austvika on Unsplash
Photo by Anita Austvika on Unsplash

weekend-beauty-maschera

Maschera all’argilla rosa e papaya di BIRCHROSEandCO

Un prodotto cosmetico vegan, cruelty free e privo di ingredienti sintetici, di  profumi, parabeni, ftalati e sostanze chimiche.

weekend-pelle-beauty
Ph via

Buon weekend a tutti.

Vi è piaciuto questo post?

Condividetelo sui vostri canali social usando uno dei tasti qui sotto e seguitemi  su Instagram , Facebook e Pinterest per rimanere sempre aggiornati.

*Questo post contiene link affiliati.

*Immagine in evidenza di whilestudioFirmaFellinSMALL

 

L’articolo Weekend: Idee & Suggerimenti proviene da Charme and More.


 
 

Foto o ritratti? “Ricordi stampati”

Pubblicato da blog ospite in Design tra le Righe

Ho scoperto proprio l’altro giorno una cosa curiosa. Mi piace particolarmente il mondo della fotografia e sfogliare con le mani le foto stampate secondo me ha un sapore diverso rispetto a far scorrere file in digitale. [personalissima visione ovviamente]

flat lay photography of parts of camera

Photo by Shane Aldendorff on Pexels.com

Per farla breve vi parlo di Ricordi Stampati.

Cos’è? E’ un progetto di Settimio Benedusi, fotografo e giornalista.

A cosa punta? A ridare emozione e luce ai ricordi, riportando indietro nel tempo la fotografia: stampando i ritratti delle persone.

La cosa bella è che a scattare ci sono professionisti che solitamente inquadrano volti di celebrità e personaggi di un certo calibro.
La foto stampata diventa un ricordo e molto di più ancora. Diventa suggestione, diventa emozione, esperienza, un momento di condivisione (se nell’inquadratura non si è soli).
Trovo questa iniziativa magica. La trovate a Milano non sempre, solo in alcuni periodi. Ad esempio ora è in corso la Special Edition San Valentino 2019 fino al 17 febbraio in Via san Marco 38.

 
 

Perchè scegliere un professionista per le tue vernici decorative

Pubblicato da blog ospite in Dettagli Home Decor

Le vernici materiche offrono un effetto di ruvidezza e di grana molto particolari e attualmente stanno avendo un successo sempre maggiore; si tratta di materiali richiestissimi da chi intende tinteggiare in modo inconfondibile i locali della propria abitazione.
La tecnica è piuttosto impegnativa e richiede un’ottima manualità ed una notevole esperienza in quanto prevede vari interventi successivi.

Quali sono le differenti vernici decorative materiche

La decisione di utilizzare le vernici materiche nasce dal desiderio di realizzare un effetto decorativo che si discosti dalle tipiche tecniche pittoriche. Sono disponibili varie possibilità, e precisamente:
– effetto spatolato
viene realizzato mediante l’impiego di una spatola che consente la realizzazione di sfumature a tre dimensioni che possono sovrapporsi tra loro creando un notevole impatto visivo;
– effetto nuvolato
in questo caso la vernice deve venire stesa per ottenere giochi cromatici molto sfumati, con variazioni contrastanti di colore che conferiscono un aspetto simile a quello delle nuvole nel cielo;
– effetto acciaio, legno, cemento
si tratta di differenti soluzioni in cui il risultato finale è quello di simulare la presenza di acciaio, con chiaroscuri e lucentezza tipici di questo metallo; di legno, con venature e gradazioni cromatiche caratteristiche del materiale; del cemento, tipicamente compatto ed uniforme, unicamente dotato del tipico aspetto granuloso;
– effetto sabbiato
è una tecnica che crea zone opache e ruvide che simulano sabbia soffiata sulle pareti, preferibilmente impiegando colori caldi e terrosi;
– effetto stonewashed
si ottiene creando volutamente l’effetto di una pittura scolorita dallo scorrere dell’acqua sulla superficie, con un’alternanza di zone scavate e rilevate ad effetto tridimensionale.

Sono possibili molte altre soluzioni decorative, tutte ugualmente interessanti dal punto di vista estetico; trattandosi di tecniche piuttosto complesse, non sono assolutamente proponibili per chi non ha esperienza nel settore. Instapro è una piattaforma affidabile e veloce che si occupa di mettere in contatto le ditte o gli artigiani di determinati settori con la potenziale clientela, allo scopo di rendere più agevole tutta la fase di progettazione di numerosi interventi per la propria casa. I proprietari di abitazioni da ristrutturare o semplicemente da modificare possono, tramite Instapro, venire a conoscenza delle realtà operanti nelle zone più vicine, visionare le loro offerte e comparare i vari preventivi, il tutto gratuitamente.

Quali sono i vantaggi della pittura decorativa materica

La pittura decorativa materica, in base alle sue caratteristiche prestazionali, offre numerosi vantaggi, che sono:
– modificare la conformazione della superficie destinata ad essere dipinta, in quanto il gioco delle sfumature cromatiche abbinato alla varietà dei motivi ornamentali è in grado di creare effetti ottici molto gradevoli;
– creare una percezione visiva interessante realizzata mediante la distribuzione volutamente disomogenea del colore che riesce a simulare la presenza di vari tipi di materiali;
– offrire effetti ottici tridimensionali che contribuiscono ad aumentare (virtualmente) le dimensioni dell’ambiente.

In tutti i casi questo genere di tinteggiatura conferisce alle stanze un’impronta estremamente personale che valorizza anche l’arredamento.

Per ottenere un risultato ottimale ed in tal modo perfezionare gli ambienti della propria abitazione è consigliabile consultare Instapro, la piattaforma specializzata nei lavori di ristrutturazione degli immobili.
Il committente deve soltanto compilare la richiesta di preventivo alla ditta che ha precedentemente visualizzato, ed attendere una risposta gratuita che arriva nel giro di 24 ore; una notevole garanzia che Instapro offre agli utenti è quella di effettuare un’attenta selezione degli artigiani iscritti alla piattaforma. Il servizio offerto è vantaggioso sia in fase di progettazione che in quella di realizzazione degli interventi e consente un notevole risparmio di tempo e di denaro.

L’articolo Perchè scegliere un professionista per le tue vernici decorative proviene da Dettagli Home Decor.


 
 

Perchè scegliere un professionista per le tue vernici decorative

Pubblicato da blog ospite in Dettagli Home Decor

Le vernici materiche offrono un effetto di ruvidezza e di grana molto particolari e attualmente stanno avendo un successo sempre maggiore; si tratta di materiali richiestissimi da chi intende tinteggiare in modo inconfondibile i locali della propria abitazione.
La tecnica è piuttosto impegnativa e richiede un’ottima manualità ed una notevole esperienza in quanto prevede vari interventi successivi.

Quali sono le differenti vernici decorative materiche

La decisione di utilizzare le vernici materiche nasce dal desiderio di realizzare un effetto decorativo che si discosti dalle tipiche tecniche pittoriche. Sono disponibili varie possibilità, e precisamente:
– effetto spatolato
viene realizzato mediante l’impiego di una spatola che consente la realizzazione di sfumature a tre dimensioni che possono sovrapporsi tra loro creando un notevole impatto visivo;
– effetto nuvolato
in questo caso la vernice deve venire stesa per ottenere giochi cromatici molto sfumati, con variazioni contrastanti di colore che conferiscono un aspetto simile a quello delle nuvole nel cielo;
– effetto acciaio, legno, cemento
si tratta di differenti soluzioni in cui il risultato finale è quello di simulare la presenza di acciaio, con chiaroscuri e lucentezza tipici di questo metallo; di legno, con venature e gradazioni cromatiche caratteristiche del materiale; del cemento, tipicamente compatto ed uniforme, unicamente dotato del tipico aspetto granuloso;
– effetto sabbiato
è una tecnica che crea zone opache e ruvide che simulano sabbia soffiata sulle pareti, preferibilmente impiegando colori caldi e terrosi;
– effetto stonewashed
si ottiene creando volutamente l’effetto di una pittura scolorita dallo scorrere dell’acqua sulla superficie, con un’alternanza di zone scavate e rilevate ad effetto tridimensionale.

Sono possibili molte altre soluzioni decorative, tutte ugualmente interessanti dal punto di vista estetico; trattandosi di tecniche piuttosto complesse, non sono assolutamente proponibili per chi non ha esperienza nel settore. Instapro è una piattaforma affidabile e veloce che si occupa di mettere in contatto le ditte o gli artigiani di determinati settori con la potenziale clientela, allo scopo di rendere più agevole tutta la fase di progettazione di numerosi interventi per la propria casa. I proprietari di abitazioni da ristrutturare o semplicemente da modificare possono, tramite Instapro, venire a conoscenza delle realtà operanti nelle zone più vicine, visionare le loro offerte e comparare i vari preventivi, il tutto gratuitamente.

Quali sono i vantaggi della pittura decorativa materica

La pittura decorativa materica, in base alle sue caratteristiche prestazionali, offre numerosi vantaggi, che sono:
– modificare la conformazione della superficie destinata ad essere dipinta, in quanto il gioco delle sfumature cromatiche abbinato alla varietà dei motivi ornamentali è in grado di creare effetti ottici molto gradevoli;
– creare una percezione visiva interessante realizzata mediante la distribuzione volutamente disomogenea del colore che riesce a simulare la presenza di vari tipi di materiali;
– offrire effetti ottici tridimensionali che contribuiscono ad aumentare (virtualmente) le dimensioni dell’ambiente.

In tutti i casi questo genere di tinteggiatura conferisce alle stanze un’impronta estremamente personale che valorizza anche l’arredamento.

Per ottenere un risultato ottimale ed in tal modo perfezionare gli ambienti della propria abitazione è consigliabile consultare Instapro, la piattaforma specializzata nei lavori di ristrutturazione degli immobili.
Il committente deve soltanto compilare la richiesta di preventivo alla ditta che ha precedentemente visualizzato, ed attendere una risposta gratuita che arriva nel giro di 24 ore; una notevole garanzia che Instapro offre agli utenti è quella di effettuare un’attenta selezione degli artigiani iscritti alla piattaforma. Il servizio offerto è vantaggioso sia in fase di progettazione che in quella di realizzazione degli interventi e consente un notevole risparmio di tempo e di denaro.

L’articolo Perchè scegliere un professionista per le tue vernici decorative proviene da Dettagli Home Decor.


 
 

Perchè scegliere un professionista per le tue vernici decorative

Pubblicato da blog ospite in Dettagli Home Decor

Le vernici materiche offrono un effetto di ruvidezza e di grana molto particolari e attualmente stanno avendo un successo sempre maggiore; si tratta di materiali richiestissimi da chi intende tinteggiare in modo inconfondibile i locali della propria abitazione.
La tecnica è piuttosto impegnativa e richiede un’ottima manualità ed una notevole esperienza in quanto prevede vari interventi successivi.

Quali sono le differenti vernici decorative materiche

La decisione di utilizzare le vernici materiche nasce dal desiderio di realizzare un effetto decorativo che si discosti dalle tipiche tecniche pittoriche. Sono disponibili varie possibilità, e precisamente:
– effetto spatolato
viene realizzato mediante l’impiego di una spatola che consente la realizzazione di sfumature a tre dimensioni che possono sovrapporsi tra loro creando un notevole impatto visivo;
– effetto nuvolato
in questo caso la vernice deve venire stesa per ottenere giochi cromatici molto sfumati, con variazioni contrastanti di colore che conferiscono un aspetto simile a quello delle nuvole nel cielo;
– effetto acciaio, legno, cemento
si tratta di differenti soluzioni in cui il risultato finale è quello di simulare la presenza di acciaio, con chiaroscuri e lucentezza tipici di questo metallo; di legno, con venature e gradazioni cromatiche caratteristiche del materiale; del cemento, tipicamente compatto ed uniforme, unicamente dotato del tipico aspetto granuloso;
– effetto sabbiato
è una tecnica che crea zone opache e ruvide che simulano sabbia soffiata sulle pareti, preferibilmente impiegando colori caldi e terrosi;
– effetto stonewashed
si ottiene creando volutamente l’effetto di una pittura scolorita dallo scorrere dell’acqua sulla superficie, con un’alternanza di zone scavate e rilevate ad effetto tridimensionale.

Sono possibili molte altre soluzioni decorative, tutte ugualmente interessanti dal punto di vista estetico; trattandosi di tecniche piuttosto complesse, non sono assolutamente proponibili per chi non ha esperienza nel settore. Instapro è una piattaforma affidabile e veloce che si occupa di mettere in contatto le ditte o gli artigiani di determinati settori con la potenziale clientela, allo scopo di rendere più agevole tutta la fase di progettazione di numerosi interventi per la propria casa. I proprietari di abitazioni da ristrutturare o semplicemente da modificare possono, tramite Instapro, venire a conoscenza delle realtà operanti nelle zone più vicine, visionare le loro offerte e comparare i vari preventivi, il tutto gratuitamente.

Quali sono i vantaggi della pittura decorativa materica

La pittura decorativa materica, in base alle sue caratteristiche prestazionali, offre numerosi vantaggi, che sono:
– modificare la conformazione della superficie destinata ad essere dipinta, in quanto il gioco delle sfumature cromatiche abbinato alla varietà dei motivi ornamentali è in grado di creare effetti ottici molto gradevoli;
– creare una percezione visiva interessante realizzata mediante la distribuzione volutamente disomogenea del colore che riesce a simulare la presenza di vari tipi di materiali;
– offrire effetti ottici tridimensionali che contribuiscono ad aumentare (virtualmente) le dimensioni dell’ambiente.

In tutti i casi questo genere di tinteggiatura conferisce alle stanze un’impronta estremamente personale che valorizza anche l’arredamento.

Per ottenere un risultato ottimale ed in tal modo perfezionare gli ambienti della propria abitazione è consigliabile consultare Instapro, la piattaforma specializzata nei lavori di ristrutturazione degli immobili.
Il committente deve soltanto compilare la richiesta di preventivo alla ditta che ha precedentemente visualizzato, ed attendere una risposta gratuita che arriva nel giro di 24 ore; una notevole garanzia che Instapro offre agli utenti è quella di effettuare un’attenta selezione degli artigiani iscritti alla piattaforma. Il servizio offerto è vantaggioso sia in fase di progettazione che in quella di realizzazione degli interventi e consente un notevole risparmio di tempo e di denaro.

L’articolo Perchè scegliere un professionista per le tue vernici decorative proviene da Dettagli Home Decor.


 
 

La tendenza dei mobili in affitto arriva anche in Italia

Pubblicato da blog ospite in Design, Dettagli Home Decor, News

Nato negli USA, il trend dell’affitto dei mobili sta riscuotendo sempre maggior successo, soprattutto tra i giovani. Studio Apeiron porta in Italia questa tendenza: con un solo euro al giorno infatti sarà possibile avere in casa un prezioso tavolo ecosostenibile dal design made in Italy.

Oggi non si afittano più solo case, uffici, macchine ma persino l’arredamento. La tendenza dei mobili in affitto è molto in voga negli Stati Uniti e sta riscuotendo un grande successo in tutto il mondo. Un trend in forte crescita soprattutto tra le nuove generazioni che per motivi di studio o lavoro sono costretti a cambiare città.

Studio Apeiron, azienda di design e architettura made in Italy con sede a Macherio (MB), lancia la campagna #AfforTable, ovvero l’affitto del tavolo di casa.  

Al solo costo di un euro al giorno è possibile affittare un tavolo dal design eco sostenibile, realizzato in Italia con materiali naturali e riciclabili.

Una tendenza internazionale che sta letteralmente rivoluzionando il mercato dell’arredamento, destinato a diventare un vero e proprio trend anche in Italia.

Le creazioni di Studio Apeiron nascono da una propria filiera del legno a “Km 0”, un’economia circolare all’interno della quale il legno utilizzato viene recuperato da alberi destinati ad essere abbattuti o già caduti, e ogni anno pianta numerosi alberi per compensare la CO2 emessa per realizzare i propri pezzi di design. Un lavoro a basso impatto ambientale che prende vita dalla grande attenzione posta nella scelta delle materie prime e tecniche di finitura dei propri prodotti, oltre che nelle metodologie produttive e di progettazione sostenibili.

I tavoli, realizzati con legno di cedro profumato del Libano, possono essere affittati in tutta Italia con un euro al giorno per un minimo di 6 mesi, con modalità personalizzabili per eventi e aziende.

Ogni #AfforTable verrà consegnato con un kit di riparazione, contenente olio e cera naturale per la manutenzione, insieme a carta vetrata e un panno per stendere i prodotti. Trasporto e montaggio sono esclusi.

Per maggiori informazioni visita www.studioaperion.it

L’articolo La tendenza dei mobili in affitto arriva anche in Italia proviene da Dettagli Home Decor.

Tags:

 
 




Torna su