San Valentino: come scegliere i fiori e farle una piacevole sorpresa

Pubblicato da blog ospite in Idee, Maison Rock Coucou

Mio caro, oggi il mio  post è per te.
Ormai è da tempo che hai una compagna ed è importante farle ogni tanto delle piccole sorprese, dei pensierini che la renderanno sempre felice.
So che tu la sorprendi sempre, che le spese da affrontare sono tante e che quindi il tuo regalo è quotidiano. So anche che tu non sei così tanto romantico e sai pure che a lei San Valentino non piace, però qui ti voglio svelare dei piccoli suggerimenti validi per tutte noi donne.
Innanzitutto non è vero che a lei San Valentino non piace. Anche se ti giura che è così io ti garantisco che non è vero.
Si, a lei non piacciono queste forzature, è una festa che snobba e che mai ammetterà che le piace festeggiare… perché fa un po’… kitch?
Ma azzardati a tornare a casa senza un fiore!
Quel broncio, quelle risposte pungenti, quelle finte affermazioni sono la conseguenza della tua mancanza di accorgimenti perché si, è così, almeno un fiore a casa lo devi portare. Senza preavvisi, senza grandi show plateali, ma in quella tua giornata lavorativa e affaccendata, devi trovare il momento per acquistarle dei fiori e donarglieli con un sorriso.
Oggi ti vengo in aiuto con piccoli accorgimenti fondamentali che dovrai avere.
Per i suggerimenti non mi baso solo sulla mia esperienza personale di donna sposata, amica e conoscitrice delle donne, figlia di una famiglia matriarcale, ma ho consolidato le mie convinzioni attraverso una serie di interviste che ho fatto ad altre donne che ho scelto con cura, quelle  “apparentemente disinteressate”, quelle che pensi che siano lunatiche e che non capisci mai bene cosa veramente vorrebbero.
Ah, dimenticavo! Le ho scelte di diverse età e nonostante tutto, a parte dei piccoli dettagli caratteriali, tutte hanno dato le stesse risposte.
Le indicazioni da seguire sono poche ma le devi seguire con cura:

1. Senza preavviso, senza dire che stai festeggiando, facendo finta di niente, rientra a casa con un mazzo di fiori. Non deve essere una pianta ma proprio dei fiori comprati dal fioraio.
Ti scrivo dei piccoli accorgimenti importanti per acquistare un bel mazzo di fiori:
non deve avere retina o carta crespa, spighe, oggettini e ninnoli vari, deve contenere solo foglie, fiori e un nastro di RASO per legarli.
Niente cellophane, niente fiori di sposa, niente fiori colorati.
Se seguirai questi NO, vedrai che il mazzolino uscirà grazioso.
Se poi sai qual è il suo fioraio di fiducia, hai fatto bingo!

2. Il regalo.
Qui è un po’ più complicato. Se le devi fare un regalo che sia veramente bello e di valore, di quelli che sai che a lei piacciono, come un gioiello, una borsa o un viaggio. Qual è la donna che non lo apprezzerebbe?
Altrimenti, e questo è il consiglio più gettonato, stupiscila, falle una sorpresa.
Puoi ad esempio scegliere di portarla nel fine settimana a fare una scampagnata, aspettare che esca il sole per stare all’aperto, in un posto bello e romantico, solo voi due.
Oppure accompagnala a fare un massaggio rilassante. O ancora organizza un incontro romantico la sera stessa, a cena, ma questo te lo descrivo nel prossimo punto.
3. La cena.
Andare in ristorante il giorno di San Valentino è come andare in pizzeria l’8 marzo.
Lo sconsiglio vivamente.
Meglio creare un’atmosfera romantica a casa.
Se sei bravo ai fornelli cucinerai le sue pietanze preferite;  se invece hai altre qualità non sforzarti di imparare per l’ occasione, ce ne saranno delle altre, però potresti comprare un buon dolce che sai che lei gradisce e accompagnarlo ad un buon vino. Ho scritto dolce perché piace alla maggior parte delle donne, ma se preferisce il salato acquista quello che sai che a lei piace di più.
Ora tocca a te!
Fonte delle immagini: 1, 2, 3, 4

Tags:

 
 

 
 

 
 
 

 
Torna su