Brigi Co.De. House






 
 
 

Avete mai pensato ad hackerare un mobile Ikea?

Pubblicato da blog ospite in Brigi Co.De. House, Idee
Se mi leggete sono sicura che almeno una volta tutti voi abbiate avuto l’impulso di colorare o trasformare un vecchio arredoe quindi perchè non provarci anche con un arredo Ikea? In effetti alcuni di loro sono in legno grezzo proprio per dare la possibilità a chi li compra di personalizzari come meglio preferisce e gli altri in impiallacciato non si prestano a pittura e pennello ma esistono altri modi per trasformarli in ciò che più desideriamo. 
Se non lo conoscete c’è il famossissimo blog ikeahackers.net/ che ogni giorno pubblica migliaia di progetti da cui prendere spunto. I per esempio adoro l’idea di trasformare un normalissimo PAX in un super guardaroba iperpretenzioso o rifinire un sistema Besta con un pannello in legno nel più nordico degli stili. 

Vi è venuta voglia di provare? Io sto lavorando ad un comodino per mio marito; era un cubotto in legno naturale di un alinea non più in commercio con antina in vetro: per ora lo ho dipinto di grigio e ho rivestito il fondo con una carta da parati geometrica sempre sul grigio; sto visitando i rigattieri pe rtrovare le gambe giuste. Ma se non siete pazienti come me date un occhiata su questo sito prettypegs.com. Ha gambe per tutti i gusti e per ogni arredo Ikea o non.
Navigando on line trovate poi tantissimi altri siti che vi possono aiutare con materiale vario: per esempio su panyl.com trovate un sacco di pellicole per rivestire i vostri mobili; su semihandmadedoors.com trovate sia arredi Ikea già hackerati che altri piccoli accessori (come gambe in stile più industrial me sempre dal sapore retrò) che possono esservi utili nelle vostre personalizzazioni; ancora su myoverlays.com potete acquistare pannelli decorativi da applicare ai vostri arredi, già anche in comodi kit per i più comuni pezzi Ikea, ed infine su covercouch.com o soferia.com (e tanti altri siti ancora) splendide fodere extra fantasia e non per i sofà.

Avete già in mente qualche progetto? Ricordatevi di condividerlo! Io appena avrò trovato le gambe vi mostrerò il mio comodino.
 
Tags:

 
 

Relooking di un appartamento in riviera: ecco gli arredi

Pubblicato da blog ospite in Brigi Co.De. House, Design, Idee
Rifare il look di un appartamento da 50 mq con 2000,00 euro di budget è stata una sfida, vinta e stimolante, ma comunque una sfida. Le richieste della committenza non erano poche e nemmeno banali (se non ve le ricordate guardate qui) ma grazie alla sua flessibilità ad accettare proposte alternative ed al suo mettersi in gioco con un pò di fai da te, siamo riusciti a sforare il budget di pochissimo.

Dal budget erano esclusi solo gli elettrodomestici che saranno sostituiti con calma man mano che quelli esistenti si deterioreranno, il bagno già in buono stato, l’arredo per il balcone, che sarà acquistato in un secondo momento, ed la biancheria per la casa.
L’Ikea è stata ovviamente una risorsa preziosa, ma abbiamo visitato anche i mercatini, i negozi di bricolage, i rigattieri e riutilizzato alcuni arredi presenti nell’appartamento.

Decisione prioritaria è stata quella di utilizzare la camere più grossa come un soggiorno ed arredarla in modo da trasformarla facilmente in camera da letto per i bambini ed avere invece la camera matrimoniale nell’ambiente più piccolo. In questo modo si sono create due zone notte ma anche una zona notte e due zone contenitive, una in ingresso ed una nella camera principale.

Come da richiesta si è optato per una palette di colori non prettamente marina che si basasse sui colori della sabbia, del legno chiaro, della corda ed del grigio. Abbiamo poi aggiunto dei tocchi di blu in quanto si è mantenuta la cassappanca attualmente posizionata in ingresso e dipinta di blu dai precedenti proprietari. Sul pavimento non si è intervenuto ed è rimasto l’originale in piastrelle di graniglia. E’ invece stata rimossa la carta da parati dalla camera più piccola, e del lavoro se ne sono occupati direttamente i committenti.

Camera matrimoniale
Per la camera matrimoniale abbiamo reciclato il letto esistente dipingendolo con un osmalto grigio antracite. Intorno al letto è stata creata una struttura a ponte con due armadi PAX (50x58x236) attrezzati ciascuno con un bastone e due scaffali), delle mensole e tre strutture Besta. Tolta la carta da parati la parete dietro il letto è stata dipinta di grigio e vi si sono installate due lampade Kvart. Sulla parete di fornte invece si sono posizionate tre cassettiere Trysil su cui appaggia lo specchio trovato nella casa ed una lampada Vate come il lampadario (tutto Ikea). La biancheria da letto consigliata è leggera, in lino, tinta unita come quella di HM Home.

 Immagini: ombiaombia e sito Ikea
 Immagini: Hm home e sito Ikea

Prezzi: Cassettiera Trysil 49,90 euro/cad; Pax 83,00 euro/cad; pittura letto 8,00 euro; lampada Vate 11,00 euro; lampadario Vate 14,99 euro. Tot: 349,99 euro.

Soggiorno/camera bimbi

Arredo principali della stanza sono il grosso divano letto tinta sabbia di Ikea ed il letto con sponde recuperato dalla casa dei genitori dei committenti ridipindo di nero antracite (con secondo lettino a scomparsa nel cassettone in basso), entrambi vestiti con cuscini dalle diverse tonalità del blu. Il tavolino in marmo presente nella casa è stato riutilizzato componendolo con un altro tavolino in legno più alto comprato in un mercatino.
Per la TV, le riviste ed i libri abbiamo modificato tre scaffali Hyllis di Ikea, abbassandoli, dipingendoli di nero e e rifinendoli con assi in legno fatte tagliare su misura in un negozio di bricolage e rifinite con mordente trasparente. La porzione di parete sopra la libreria così creata verrà attrezzata con rete elettrosaldata da muratore e cavi in acciaio su cui appendere manifesti, foto e fiori secchi. Un cesta in corda accanto al letto raccoglierà i giochi dei bambini, il lampadario sarà in carta di riso come quello della camera matrimoniale e sulla combinazione di tavolini si potrà posizionare ina lampada Fado da usare anche come abatjour.
In questo modo si è ottenuta un salotto comodo per la famiglia ed una camera con quattro posti letto (due nel divano e due nel lettino)

 Immagini: Hm home,  Ikea, Ikea Hackers, Maison du Monde
 Immagini trovate in pinterest (https://it.pinterest.com/pin/446067538069261305/ e https://it.pinterest.com/pin/300122762641962691/)

Prezzi: divano letto 379,00 euro; vernice per lettino e tavolino esistente 8,00 euro; tavolini vintage 10,00 euro/cad; cesta Maison du Monde 16,00 euro; lampada Fado 14,99 euro; lampadario Vate 11,00 euro; scaffali Hyllis Ikea e tavole in legno 80,00. Tot.: 518,99 euro.

Cucina 

La cucina ovviamente è l’ambiente più problematico. Le piastrelle sono state tolte e sostituite solo nella zona dietro al lavandino ed ai fornelli con semplici piastrelle bianche 20×20 cm per armonizzarle il più possibile con il pavimento. La posizione degli elettrodomestici è rimasta invariata e la parete su cui poggia il tavolo è stata dipinta con smalto lavagna su cui potersi lasciare messaggi. I mobiletti esistenti sono stati sostituito con una composizione base Fyndig Ikea composta da base lavello da 80, top da 180, una seconda base da 40 con anta più cassetto, rubinetto, lavello e pensile con due ante. Nello spazio tra i due monili base verrà inserita una lavatrice free standig. sopra il lavandino si installeranno quindi tre mensole Fabian Ikea. Il lampadario sarà l’Ikea Foto e le sedie saranno le sei già presenti nell’appartamento di colore rosso valentino con la seduta in paglia. Di appoggio sono poi stati previsti due sgabelli Ikea Marius neri. Per il tavolo abbiamo utilizzato le gambe Ikea PS bianche su cui abbiamo installato una tavola in compensato marino 80 cm per 200 trattata con mordente trasparente.
 

  Immagini: Ikea

Prezzi: cucina Ikea Fyndig 250,00 euro; tavolo (gambe PS più piano) 75,00 euro; mensole Ikea Fabian 6,00 euro/cad; sgabelli Ikea Marius 3,8 euro/cad; lampadario Ikea Foto 27,99 euro; piastrelle 15 euro/mq; manodopera 12,00 euro/mq; smalto color lavagna 20,00 euro. Tot.: 498,59.

Ingresso

Nell’ingresso si è inserita la cassapanca esistente blu tra due aramdi PAX a profondità ridotta (100x35x236) attrezzati ciascuno con 2 scaffali ed un bastone. Si è quindi completata la parete con dei vecchi appendini già in possesso della coppia ridipinti di grigio antracite. La cassapanca sarà utilissima per riporre le borse del mare.


Prezzi: Armadio PAX Ikea 118,00 euro/cad per un totale di 236,00 euro.


Balcone

Sul balcone abbiamo installato un contenitore in legno che può servire anche da seduta, un tavolino tondo in metallo ed una sedia pieghevole per poter passare qualche momento a prendere il fresco nelle ore serali ed avere altro posto ove ritirare i giochi del mare dei bambini. Con qualche pianta e dell’illuminazione (magari ad energia solare) l’atmosfera è garantita.

  Immagini: Ikea

Prezzi: Panca Ikea Applaro 49,99 euro; tavolo Ikea Lacko 39,99 euro; sedia Askholmen 25,00 euro; Tot.: 114,98 euro.

Il tutto è costato quindi: 1718,55. Il resto del budget è stato utilizzato per reimbiancare la casa.

L’alloggio è stato completato con due tende Ikea Lill (3,99 euro/cad) per la camera da letto ed il soggiorno inserite sui bastoni esistenti ed una tenta a pacchetto sempre Ikea per la cucina (22,99 euro).

Tags: ,

 
 

Ricreare la casa di Bones e Booth low budget

Pubblicato da blog ospite in Brigi Co.De. House, Idee
Ripensando alla casa di Bones e Booth che vi ho mostrato mercoledì scorso mi sono venute in mente alcune soluzioni low cost per ripordurla a casa nostra.
Nel post vi avevo giù accennato a qualche ikea hakers per la libreria. In questo post di Home Stories A to Z (http://www.homestoriesatoz.com/diy/ikea-hack-billy-built-in-bookshelves.html) trovate un esempio di come costruirla e se siete più multimediali ecco un video che vi spiega passo passo come procedere. Per entrambe si parte da una libreria billy banalissima.
Per gli altri arredi invece possiamo fare un giro da Ikea ma soprattutto da Maison du Monde. La prima ci viene in soccorso per la cucina ed il lampadario della cuina, mentre la seconda per il tavolo da pranzo con le sedie vintage e l’arredo della camera della bimba.

Per l’ingresso possiamo sempre rivolgerci a Maison du Monde che propone più di una credenza etnica tra cui scegliere.

Ed infine quello che non deve mancare sono i colori: la casa è vestita con i colori della terra, giallo senape e arancioni bruciati smorzati dal verde, dal blu e dalle diverse essenze del legno dei mobili tradizionali e mai etnici (ad esclusione dei pouf e della credenza dell’ingresso).
Fatemi sapere se vi ispirerete a questo set per casa vostra.

 
 

Relooking di appartamento in riviera low budget

Pubblicato da blog ospite in Brigi Co.De. House, Decor, Idee, Interiors
All’inizio dell’estate sono stata contatta per il relooking di un appartamentino in riviera. Il budget era di 2000,00 euro (esclusi gli elettrodomestici) e le richieste dei clienti erano:
- 5/6 posti letto essendo i proprietari una coppia con 3 figli 
- un salotto per i momenti di relax e le giornate di pioggia
- nessun intervento murario
- ottenere degli ambienti luminosi, moderni e funzionali con tanti posti ove riporre gli oggetti
- avere un tavolo da pranzo che permetta di invitare amici a cena
- utilizzare una palette di colori non troppo marina essendo un appartamento non a vista mare.
I clienti inoltre erano disposti a riutilizzare arredi, cercare nei mercatini, e cimentarsi nelle imbiancature e nel fai da te.
L’appartamento è composto dalla cucina, una camera matrimoniale, una cameretta, un blacone, un bagno ed un lungo corridoio. Gli arredi all’interno sono datati, eterogenei e non funzionali. L’unico ambiente di recente ristrutturazione che non interesserà il relooking è il bagno. 

 

  Immagini: BrigiCoDeHouse
Parlando con i clienti ho selezionato qualche immagine d’ispirazione.


Nel prossimo post vi descriverò il progetto con la lista completa degli arredi e, sono riuscita a sforare il budget solo di 7 euro!

 
 

Dalle Serie TV: la casa di Bones e Booth

Pubblicato da blog ospite in Brigi Co.De. House, Interiors
Bene lo confesso: vado pazza per le serie TV e come tale prima o poi dovevo iniziare a scrivere sulle caseche fanno da sfondo alle varie storie. Penso che la settimana di ferragosto sia il momento migiore per iniziarem che dite? Tema perfetto per il tablet sotto l’ombrellone.
Ho deciso di inizare dalla casa di Brennan e Seeley dato che leggevo  on line che nella stagione 10 i due protagonisti cambieranno casa. 
La casa che Booth ha acquistato tra quelle all’asa perchè requisite a dei criminali è stata ristrutturata in un perfetto stile americano, ma risulta molto calda ed accogliente e soprattutto molto funzionale. Anche se ha uno stile un pò lontano dal nostro e per i miei gusti c’è un po’ troppo giallo, è una bellissima casa e penso si possano trovare molti spunti creativi per i nostri progetti. 

Poi navigando nel sito degli Ikea Hakers, trovate un sacco di idee su come trasformare un arredo ikea nello stile Bones.
Nelle prossime settimane andremo nella casa vintage del Dottor Master ed in quella newyorkese di Alicia Keys. 

 
 

Una giungla per Marina: un progetto al femminile parte seconda

Pubblicato da blog ospite in Architettura, Brigi Co.De. House, Interiors

Ultimo capitolo sull’appartamento di Marina: gli arredi; ve ne parlo stanza per stanza ma penso le immagini parlino da sole.

Zona giorno

Per la cucina Marina ha scelto il modello Twenty di Modulnova nell’essenza del legno come nell’immagine che vi riporto; è riuscita a farsi aggiungere l’antone a ribalta per nascondere la zona di lavoro quando vuole un ambiente più formale. Il grosso tavolo, come già sapete, era un cimelio di famiglia, ma lo abbiamo svecchiato con il lampadario della Vibia e le sedie Guapa di Midj prese in due tonalità diverse per quelle di testa e le laterali (come queste sono stati scelti i quattro sgabelli per il bancone della cucina). Il tappeto sotto il tavolo non è ancora stato acquistato ma, come dico sempre, per me i tappeti sono come i quadri, “deve essere amore“.
Il centro della zona relax è stato arredato con il grande divano Bruce di Zanotta nei toni del tortora chiaro e la parete attrezzata della TV è della Molteni in coordinato con il mobile basso dietro al divano (nelle immagini vi riporto una combinazione tipo). L’illuminazione generale dell’ambiente è garantita dai faretti nel controsoffitto sopra la cucina e da apliques bianche, e per quella d’atmosfera Marina ha scelto la lampada da tavolo/terra di Petite Friture. 

Gli armadi, sia dell’ingresso che del corridoio sono stati fatti a mano da un mobiliere di fiducia e sono bianchi, a tutt’altezza con ante con apertura tradizionale.
Camera da letto
Per la camera da letto, Marina ha richiesto un atmosfera calda e romantica ma non sdolcinata; ha così scelto il letto imbottito della Ligne rose da accompagnare al cassettone di famiglia. Per le apliques ha scelto delle lampade a muro in legno della Lzf. Della stessa casa è il grosso totem da soffitto appeso decentrato sopra cassettone, che servirà come illuminazione generale. Ancora in sospeso è la scelta dei comodini (e forse mai si farà) e di un grosso quadro che vorrebbe sopra il letto. La poltrona per la zona relax invece è la New York Armchair di Saba. La libreria tutta altezza che incornicia la finestra è invece stata fatta fare da un mobiliere di fiducia su misura. Un grosso specchio di famiglia, con la cornice barocca in foglia d’oro, completa la stanza.
Camera guardaroba

Perchè di una camera a tutti gli effetti si tratta, è stata dipinta di verde salvia fino a 25 cm dal soffitto che è rimasto bianco. La volontà era di avere una stanza allegra e spiritosa, dove trovare ogni mattina lo spirito giusto per affrontare il mondo. Gli armadi e i cassettoni sono stati fatti su misura bianchi a tutt’altezza per sfruttare al meglio lo spazio. Al centro verrà inserito un pouf su cui la cliente sta ancora meditanto (io gli ho proposto quello della Saba o della Moroso che vedere nelle immagini che seguono, mentre dal centro del soffitto pendono due lampadari della Karman.
Bagno
Il bagno è tutto gettato in opera e rifinito con resina di un colore tortora molto chiaro come il pavimento, ed il risultato finale è molto simile alle immagini che vi riporto di seguito (1 e 2)
Certo è stato un progetto non low budget, ma ogni tanto è bello poter spaziare tra l’enorme patrimonio artigianale italiano e non senza troppo preoccuparsi del prezzo…
Il prossimo progetto di cui vi parlerò sarà tutto l’opporto invece, stay tuned.
Immagini: ove non specificato le immagini riportate in questo post sono state prelevate dai siti e dai cataloghi on line dei rispettivi produttori.

 
 

Una giungla per Marina: un progetto al femminile prima parte

Pubblicato da blog ospite in Architettura, Brigi Co.De. House, Idee, Interiors
Siamo agli sgoccioli, domani è ferragosto, ed io finalmente vi mostro il porgetto dell’appartamento di Marina.

Il fatto che l’intero stabile fosse di proprietà della committente e che l’alloggio si trovasse all’ultimo piano ci ha permesso di eliminare alcune pareti portanti (in giallo) sostituendole con dei portali nascosti nel controsoffitto (in rosso), creando in questo modo un grosso open space per la zona giorno che altrimenti non sarebbe stato possibile. Inoltre il controsoffitto ci è stato utile anche per l’illumazione e per il condizionamento. Abbiamo infatti incassato una serie di faretti a led per l’illuminazione diffusa del corridoio, della cucina e del bagno; inoltre abbiamo nascosto nel controsoffitto l’impianto di condizionamento che proviene dal bagno e prima correva a vista in tutto il corridoio.
Rimanendo fedeli al tema giungla abbiamo deciso però di ingentilirlo inserendo nella palette di colori anche dei rosa e dei tortora chiari. Di fronte all’ingresso, per nascondere la cucina a vista abbiamo installato una quinta in vetro strutturale satinata e la parete accanto alla porta di ingresso la abbiamo rivestita con la carta da parati assolutamente in tema giungla di Somnus (la trovi su http://www.cartadaparatideglianni70.com/). Tutte le altre pareti della zona giorno sono state dipinte di bianco, mentre nelle altre stanze abbiamo dosato varie combinazioni dei colori della palette che vedete sopra.
Il pavimento in legno originale è stato fatto lamare e lucidare, mentre sulla restante parte di pavimento abbiamo posato una resina tortora chiaro satinata che in bagno sale anche sulle pereti.
Il grande tavolo da pranzo, come vi ho già detto, è un vecchio tavolo di famiglia, su cui installeremo un grosso lampadario iper moderno di cui vi parlerò lunedì con gli arredi; oltre al tavolo anche il como della camera da letto è un pezzo di famiglia mentre il resto degli arredi sono nuovi. 
Ultimo dettaglio di cui vi voglio parlare oggi riguarda la porta di ingresso: con la cliente abbiamo scelto una porta lavorata anche sul lato interno e dipinta in rosa come questa postata sul blog di Pompeli qualche tempo fa.

Vi aspetto lunedì per gli arredi! Buon ferragosto a tutti!


 
 

Una giungla per Marina – ispirazioni

Pubblicato da blog ospite in Brigi Co.De. House, Idee
Eccomi di nuovo a raccontarvi la ristrutturazione dell’appartamento di Marina. Secondo passo è stato ricercare isparazioni condivise con la cliente quindi viste le immagini che hanno colpito Marina ecco alcune di quelle che le ho proposto io.
 Immagini: Minotti Bedroom e blog.vkvvisuals.com
 Immagini: Finelittleday e Flodeau.com
 
Immagini: Seventhy nine ideas e Elle Decoration UK
 
 Immagini: Domus e Burke Decor
Immagini: amm blogarchdaily.com
Vedendo queste foto, Marina, si è ricordata di avere in soffitta un vecchio tavolo come quello nell’immagine n°4. Mi ha detto che misura circa 120 per 250 cm, ed abbiamo così deciso di mandarlo a far restaurare ed inserirlo nel progetto.
Abbiamo anche scelto la palette di colori! Ve ne parlerò prestissimo.

 
 

Una giungla per Marina

Pubblicato da blog ospite in Brigi Co.De. House, Interiors
Dopo tutti questi mesi riesco finalmente a riprendere in mano il blog. Come vi accennavo nella mia pagina Facebook ho avuto mesi molto pieni ma ora, complice la sosta estiva, posso finalmente mostrarvi alcuni dei lavori che mi hanno impegnato.
Il primo di cui vi parlo è la ristrutturazione dell’appartamento di Marina. 
Inizio a raccontarvi dell’appartamento e delle richieste della cliente e nei prossimi giorni parleremo delle mie ispirazioni e vi descriverò il progetto finale.
La prima volta che ho parlato con Marina mi ha detto che desiderava una giungla urbana e che aveva adorato il mio post “Una giugla in casa” del marzo 2014 (per cui se andate a sbirciare quel post avrete una anticipazione sulle ispirazioni). Marina vuole ristrutturare per sè un attico in un palazzo storico di sua proprietà. Desidera un ambiente sofisticato, con ambienti non troppo congestionati dagli arredi che devono essere funzionali e moderni. Nello stesso tempo vuole però rispettare l’epoca del palazzo ed assolutamente mi ha detto di no al grigio ed al total white. Ci vivrà da sola e non ha particolari esigenze di avere stanze per gli ospiti. Le piace ricevere gente ed ha bisogno di molto spazio dove riporre la biancheria, gli indumenti ed tutto il necessario per le sue feste e cene. 
Le ho subito chiesto di selezionare quattro immagini dalla bacheca Pinterest ispirazioni, come potete vedere si intuisce il gusto della cliente verso i contrasti di stili ed un atmosfera sofisticata.
 Immagini:Coco+Kelley , Field&sea
Immagini: Co.Studio, Wisuella.blogspot
Ed ecco la planimetria dei locali prima dei lavori.

Che ne dite? Aggiungo che  i soffitti sono alti (320 cm circa), dalle enormi finestre filtra moltissima luce naturale ed in due delle stanze più grosse ci sono ancora il parquet originale a spina di pesce ed i termosifoni in ghisa con i piedini. Io, tornata in studio, non vedevo l’ora di mettermi a lavorare.

 
 

La bellezza salverà il mondo

Pubblicato da blog ospite in Brigi Co.De. House, Idee
Domenica ero qui.
E’ il negozietto che sta aprendo una mia amica. La sua famiglia produce creme da anni (ecco i contatti: Globalia) ed ha una decennale tradizione di educazione alla bellezza. Oltre a vendere i suoi prodotti qui insegnerà a chi ne ha voglia ad utilizzarli per il meglio.

Ha arredato il negozio con pezzi di recupero e ho adorato il risultato. Che ne dite? Secondo me è proprio il caso di dire “il bello nel bello al di la del tempo e dello spazio”.

 Immagini Brigi Co.De. House

Senza bellezza il mondo non si salva” diceva Dostoevskij.
È per questo che bisognerebbe educare la gente alla bellezza: perché in uomini e donne non si insinui più l’abitudine e la rassegnazione ma rimangano sempre vivi la curiosità e lo stupore”, diceva Peppino Impastato.

 
 




Torna su