7 Novembre 2019 / / Decor

Le Stelle di Natale sono parte dell’atmosfera natalizia, come l’albero addobbato, i biscotti fatti in casa, o la luce delle candele. In questo articolo ti spieghiamo come prendertene cura.

Non tutti sanno che la Stella di Natale è una pianta estremamente versatile e facilmente trasformabile in decorazioni personalizzate, da sistemare nella nostra casa, oppure da regalare.  In rosso, rosa, bianco, salmone, albicocca o nelle tante altre tonalità di colore disponibili, in miniatura o arbusto, come pianta in vaso o fiore reciso: la Stella di Natale può rappresentare tanti stili differenti.

PRENDERSI CURA DELLA STELLA DI NATALE IN 3 MOSSE

1. Primo Check: all’acquisto assicurarsi del buono stato della pianta

Anche le migliori cure risultano inutili se la pianta non è stata trattata bene già prima dell’arrivo nella nuova casa.

Fare sempre attenzione, al momento dell’acquisto, che la Stella di Natale (o Poinsettia) sia stata conservata all’interno del negozio e in un luogo protetto dalle correnti d’aria e dal freddo. Le temperature inferiori ai 12°C causano danni che, sebbene non visibili all’inizio, possono provocare la caduta delle foglie della Stella di Natale una volta trasportata a casa.

Si consiglia, inoltre, di controllare lo stato del suolo: idealmente non dovrebbe essere né bagnato né del tutto asciutto. Indicatori di buona salute di una pianta sono una vegetazione fitta con foglie giallo-verde, oltre alla presenza di piccoli boccioli gialli tra le brattee colorate (ovvero i fiori veri e propri).

Assicurarsi, infine, che venga accuratamente confezionata dal negoziante per permetterci di percorrere il tragitto verso casa preservandola (ad esempio avvolgendola nella carta).

2. A casa: scegliere la sistemazione ideale  

Per poter avere una bella fioritura la Stella di Natale necessita di un posto caldo e luminoso e ben protetto dagli spifferi (la temperatura ideale della stanza deve essere tra i 15° e i 22°), come ad esempio un davanzale.

Attenzione ai colpi d’aria: prima di aprire la finestra per arieggiare la stanza, ricordarsi di spostare la pianta in un angolo protetto per evitare danni permanenti.

3. L’acqua: imparare a dosarla

La Stella di Natale ha delle esigenze modeste per quanto riguarda ‘il bere’. È infatti importante che le sue radici non siano né troppo asciutte né troppo bagnate.

L’ideale è versare, con moderazione, un piccolo sorso d’acqua a temperatura ambiente ogni due o tre giorni. Non dare mai alla pianta più acqua di quanta il terreno possa assorbire e rimuovere l’acqua in eccesso nel vaso o nel sottovaso non più di 15 minuti dopo l’irrigazione. Troppa acqua potrebbe portare a problemi di ristagno, facendo marcire l’apparato radicale.

Se l’aria nella stanza è secca o se la pianta è in piedi vicino a un calorifero, regolarsi di conseguenza: può essere necessario annaffiare ogni giorno.

La salute della pianta si può facilmente intuire dalle foglie; se si ingialliscono o cadono, si deve prestare maggiore attenzione alla fornitura d’acqua.

Anche la dimensione del vaso gioca un ruolo importante: i vasi piccoli hanno bisogno di essere annaffiati più spesso di quelli grandi e le mini Stelle di Natale dovrebbero essere controllate ogni giorno. Un consiglio: sollevare il vaso può dare un’idea di quanta umidità c’è in esso, se lo si sente leggero è ora di annaffiare di nuovo.

immagini Stars For Europe

L’articolo Il Natale si avvicina scegli la tua stella! proviene da Dettagli Home Decor.

5 Novembre 2019 / / Decor

l’arte entra negli spazi del vivere quotidiano rendendoli unici e armonici

fotografia d'autore
fotografia d'autore

fotografia d’autore per arredare gli spazi del vivere quotidiano

In questa occasione ho scelto di intervistare per voi l’architetto e fotografa Mara Celani di Quid Divinum, poichè penso che nessuno meglio di lei possa spiegarci in questo momento cosa significa arredare davvero con le immagini.

Fare design narrativo significa scegliere delle immagini di qualità in armonia con il resto dell’arredamento per comunicare qualcosa di noi e dell’ambiente che abbiamo scelto di vivere.

fotografia d'autore

Cosa è il quid
divinum?

Il nome Quid divinum indica la scintilla che l’occhio attento può cogliere nelle cose. E poi ombre, forme, colori, volumi, spazi.

La combinazione armonica di tutti questi elementi. Trasferiamo tutto questo su superfici di materiali diversi.

Forme e colori, luci e ombre saranno materia da fissare nelle due dimensioni di una parete per creare una inaspettata prospettiva, un’illusione, spazio immaginario oltre la parete.

Così l’impressione di un momento e l’emozione che l’accompagna, restano su quella parete e la rendono viva.

fotografia d'autore
fotografia d'autore
fotografia d'autore
fotografia d'autore

opere di Mara Celani

Cosa significa
per te arredare con le immagini?

Penso che nell’arredamento la decorazione attraverso immagini (penso a qualunque immagine, sia pittorica che fotografica, o la decorazione delle pareti) sia un’esigenza umana

Anche se abbiamo imparato ad amare le forme pure e le superfici libere dell’architettura moderna e tuttora le amiamo, il nostro occhio cerca sempre il dettaglio su cui posarsi.

Ci si possono permettere pareti e spazi privi di decorazione solo dove le finestre inquadrano paesaggi mozzafiato, cosa che non è per tutti.  

Le vedute possono essere “sostituite” dalle immagini pittoriche o fotografiche, ma credo anche che in ogni tipo d’immagine che si usa in un arredamento ci voglia Arte.  

Voglio vedere immagini in cui ci sia attenzione alle proporzioni, ai colori, ai rapporti di forme tra i vari elementi presenti  nell’ambiente.

Nulla deve essere lasciato al caso. La fotografia inoltre,  è un’arte che ha un rapporto speciale con l’architettura e l’arredamento contemporanei.

fotografia d'autore

Studio legale a Roma. Opere di Mara Celani

fotografia d'autore
fotografia d'autore

Opere di Mara Celani per abitazioni private

fotografia d'autore
fotografia d'autore

Carta da parati fotografica realizzata da Mara Celani su suoi soggetti per una Guesthouse di Roma

fotografia d'autore
fotografia d'autore
fotografia d'autore
fotografia d'autore

Opere di Mara Celani per condomini romani

In che modo una
foto valorizza uno spazio?

Un’immagine o una serie di immagini possono entrare in relazione con gli altri arredi in molti modi: per valori puramente visivi, ad esempio, come colore, luci e ombre, linee, sia per concordanza sia per contrasto, ma anche il contenuto e il significato di una foto giocano un ruolo importante. 

Infatti ciò che le foto rappresentano hanno un effetto su chi le guarda. 

Questo può essere un tema da considerare quando si inseriscono immagini che vengono guardate e riguardate, penso per esempio alle sale d’attesa, agli uffici, ai luoghi di cura, agli alberghi. 

Spesso immagini insignificanti sviliscono le funzioni degli ambienti, come quando si trovano, per dire, foto giganti di gattini tipo vecchie scatole di cioccolatini in corridoi d’ospedale dove la gente attende le visite mediche. 

La fotografia d’arte, può offrire infiniti spunti per dare senso agli ambienti abitati.

fotografia d'autore
fotografia d'autore
fotografia d'autore
fotografia d'autore

I lavori di Mara Celani per il Campus Biomedico

fotografia d'autore
fotografia d'autore

Lavoro di Mara Celani eseguito in collaborazione con la galleria d’arte Pavart per gli uffici Confcoperative a Milano

fotografia d'autore
fotografia d'autore

Visual design Mara Celani per camere d’albergo

Quali aspetti della fotografia e quali dell’architettura prediligi nel
tuo lavoro?

Ciò che mi diverte molto è lavorare con foto di grande formato, che creino vedute, che amplino prospettive. 

Quando ho la possibilità amo inserire in un ambiente foto (che a volte scatto ad hoc) di proporzioni dilatate, che amplifichino lo spazio, creando una scenografia, sempre con in mente l’utente finale, che deve sentirsi a suo agio, e i suoi occhi devono avere qualcosa di interessante su cui posarsi, mentre lavora, attende, soggiorna in un ambiente.

fotografia d'autore
fotografia d'autore

Opere di Mara Celani per studi professionali e case private

fotografia d'autore

Palestra dell’Hotel Marriot di Roma. Opere di Mara Celani

fotografia d'autore

Opere di Mara Celani per le sale d’attesa del Campus Biomedico di Roma

Aver avuto la il piacere di conoscere e parlare in modo approfondito con Mara mi ha permesso di consolidare ancora di più quello che era già un mio pensiero.

Come dice Mara infatti, la fotografia d’arte può dare un senso più profondo agli ambienti abitati, valorizzare spazi trascurati e che invece hanno un ruolo fondamentale nella nostra vita di tutti i giorni: sale d’attesa, androni, camere d’albergo,

Che questi non siano solo luoghi di passaggio, ma ci possano lasciare qualcosa e che il nostro occhio, in ogni ambiente, abbia qualcosa di bello e stimolante su cui soffermarsi.

L’articolo Fotografia d’autore per arredare gli interni proviene da Architettura e design a Roma.

4 Novembre 2019 / / Decor

Nuova luce su Bonaldo. L’azienda presenta un’inedita linea di lampade per completare la propria collezione di arredi

Dal connubio tra design e arte vetraria veneziana nasce Bonaldo Lighting Collection, la nuova linea di lampade firmata dall’azienda 100% Made in Italy specializzata nella produzione di arredi e complementi di design.

Frutto di un importante processo di ricerca e sviluppo sia stilistico che materico, questa nuova collezione è un omaggio alle forme più pregiate dell’artigianato reinterpretato con estro in chiave moderna grazie alla collaborazione con artisti specializzati nel lighting design.

Le lampade sono realizzate in vetro soffiato e in vetro borosilicato secondo lavorazioni che attingono all’antica tradizione: malleabile e fluida, la materia viene sagomata a mano libera con sapienza e tecnica millenaria per trasformarsi in seducenti lampade dal forte impatto scenico.

Dalle preziose sospensioni alle lampade da terra e da tavolo, ogni elemento della nuova collezione racchiude la storia di un territorio ricco di suggestioni, poesia e cultura vetraria. Creazioni che evocano il fascino della più alta arte locale e che esaltano – sia come pezzi singoli sia come set coordinati – ogni stile d’arredo, sia in ambito residenziale che contract.

Il design della collezione porta la firma di una squadra di creativi come Marco Zito, Laura Cazzaniga e Ilaria Limonta, Oriano Favaretto, Silvia Braconi e lo Studio Team Design, specializzati in product design ed illuminotecnica.

La nuova collezione di lampade si inserisce nel progetto ‘Total Look’ che propone atmosfere dinamiche e coordinate in cui ogni singolo elemento dell’ampio ventaglio di proposte per la zona living o notte è interprete, secondo lo stile personale di ciascuno, della forte e riconoscibile impronta stilistica di Bonaldo.

Lampada SOFÌ, design Studio Team Design

La collezione di lampade Sofì è un omaggio all’antica arte del vetro soffiato; un richiamo alla tradizione artigianale veneta portata avanti per generazioni dai mastri vetrai. L’elemento principale di Sofì è la sfera di vetro borosilicato distinta da una calda finitura ambrata e abbinata ad un cilindro in ottone brunito.

La collezione include diversi modelli: il lampadario con struttura metallica a 7 o 10 sfere, la sospensione composta da 1, 5 o 7 sfere, una piantana, due lampade da tavolo (una più bassa senza sfera in vetro e una più alta con sfera in vetro), un’applique.

Lampada CROSSROAD, design Oriano Favaretto

L’incrocio degli elementi metallici crea un gioco di luci e forme in grado di caratterizzare l’ambiente con un forte impatto scenografico. Crossroad, nella versione da terra o a sospensione, è formata da cilindri metallici in finitura piombo che terminano in un elemento di vetro sfumato ambrato contenente la fonte luminosa.

Lampada ACQUERELLI, design Marco Zito

Colori tenui e forme armoniose caratterizzano la collezione di lampade Acquerelli. Realizzate in vetro soffiato, queste lampade colorano l’ambiente proprio come pennellate di acquerelli su un foglio bianco.

Le lampade Acquerelli hanno il paralume in vetro soffiato e la struttura in metallo verniciato opaco piombo. Sono disponibili nella versione a sospensione o da tavolo e in due misure, ciascuna delle quali prevede una diversa forma per il paralume. Nella versione a sospensione a doppio vetro, i due paralumi (piccolo e grande) formano un unico lampadario. È disponibile anche un lampadario costituito da tre paralumi piccoli.

Lampada BARDOT, design Laura Cazzaniga e Ilaria Limonta

Il nome di questa collezione di lampade si ispira alla celebre diva francese, simbolo di femminilità e musa ispiratrice, inconfondibile con il suo stile che ancora oggi detta tendenza.

Così la lampada Bardot dona un tocco di nuova luce ad ogni arredo. Gli elementi distintivi di Bardot sono il colore e la semplicità: la struttura metallica è infatti lineare e disponibile in diverse colorazioni; la base e la sfera sono in finitura ottone per dare ancora più risalto al punto luce. Bardot è disponibile nella versione da tavolo e da terra in due diverse altezze.

Lampada SAN, design Silvia Braconi

La lampada a sospensione San prende ispirazione dal mondo orientale: ha la forma del tipico copricapo dei paesi asiatici e il suo nome deriva dal cinese “san”, che significa “ombrello”.

Il paralume della lampada San è di metallo soft touch opaco bianco o grigio, mentre il rosone e il supporto curvato sono in metallo beige perlato. I cavi, intrecciandosi, danno movimento all’immagine finale della lampada e permettono di variare l’altezza dei paralumi. San è disponibile nella versione a 3 o 4 paralumi.

Per maggiori informazioni www.bonaldo.it

L’articolo Lampade dal forte impatto scenico proviene da Dettagli Home Decor.

3 Novembre 2019 / / +deco

Alcuni designer di prodotti puntano solo a fare begli oggetti, altri si impegnano a creare qualcosa di bello ed ecologico, se non addirittura qualcosa aiuti a preservare la biodiversità.

Fernando Laposse -un designer di prodotto messicano, recentemente insignito del titolo Eco Designer to Watch dalla rivista britannica Homes&Garden– fa parte del secondo gruppo.

Ha recentemente inventato un’impiallacciatura per arredi e interni fatta di buccie di mais messicano. Ne è nata una collezione, Totomoxtle, che presenta oggetti e mobili ricoperti di questa impiallacciatura dai colori autunnali.

Come si legge sul sito di Fernando Laposse “questo progetto va oltre la pura estetica. Totomoxtle punta alla rigenerazione delle tecniche tradizionali di agricoltura in Messico, e a creare un nuovo artigianato che generi reddito per i contadini poveri e promuova la preservazione della biodiversità per una futura sicurezza alimentare.

Sfortunamente il numero di varietà autoctone del mais messicano stanno drammaticamente calando. Gli accordi internazionali commerciali, l’uso aggressivo di erbicidi e pesticidi e l’introduzione di semi dall’estero altamente modificati hanno decimato la pratica di coltivazione del mais autoctono nel paese: non ne vale più la pena, semplicemente. Il mercato adesso favorisce caratteristiche standard che possono essere solo assicurate con del mais geneticamente modificato e ibrido.

In più, la maggiorparte del mais raccolto nel mondo viene usato per nutrire i bovini o trasformato in prodotti secondari che variano dai dolcificanti per cibo industriale alla bioplastica, per cui la qualità nutrizionale non è una priorità”.

Penso che sia importante dare spazio a designer come Fernando Laposse e a una nuova generazione di talenti con una visione più sostenibile.

Mi piacciono molto i colori caldi delle finiture della collezione Totomoxtle.

Fernando Laposse è sicuramente da tenere d’occhio.

(Photograps from Fernando Laposse website)

The post Arredi fatti di buccia di mais appeared first on Plus Deco – Interior Design Blog.

1 Novembre 2019 / / Decor

Il Fort Lauderdale Boat Show è in corso dal 29 ottobre al 3 novembre 2019 presso il Bahia Mar Yachting Center di Fort Lauderdale, in Florida. E’ la più grande fiera americana dedicata alle imbarcazioni da diporto.

COVET HOUSE sta ora esplorando nuovi mondi del design degli interni, creando, fornendo consulenza e ispirando nuove frontiere del design degli yacht, nel salone nautico internazionale di Fort Lauderdale.

Di seguito potete leggere la proposta di questa azienda per la fiera in lingua inglese

COVET HOUSE checks in Fort Lauderdale Boat Show, Starring in the World’s Largest in-water Boat Exhibition

Sailing into the field of the most high-end and wealthy lifestyle, exploring new frontiers of the interior design world: The super yachts. Just like the Portuguese sailed and ventured in the unknown waters of the New World in the early XV century, COVET HOUSE is now cruising into new depths and exploring new edges of interior design, by creating, advising and inspiring new frontiers of yacht design, in the Fort Lauderdale International Boat Show.

Fort Lauderdale International Boat Show

Already conquering the world of residential and commercial interior designs, the brand is now venturing in deeper waters and exploring new edges of the design, by creating, advising and inspire this small, yet opulent niche in the interior design market.

Exhibiting between October 30th and November 3rd
At Booth #689 in the Super Yacht Pavillon

Ostentatious, yachts are truly the epitome of luxury transportation and are reserved for the few crème de la crème, being one of the most expensive and opulent vehicles in the world.

Image 2.jpg

Fort Lauderdale Boat Show

The Fort Lauderdale International Boat Show, with its ever-expanding fleet of superyachts, sport fishing vessels, go-fast boats, submersibles, and everything in between, will soon be pulling into port. Besides a flotilla of over-the-top vessels this year’s show is guaranteed to make a splash with the commemoration of its 60th anniversary with unique activations, remarkable experiences and an additional location, the world’s largest in-water boat show just got bigger and Covet House is ready to celebrate together.

Image 3.jpg

Located in the “Yachting Capital of the World” and recognized as the pinnacle of all nautical exhibitions, this year’s show will feature over 1,500 boats and 1,200 exhibitors, with more than 110,000 visitors from around the world expected to attend. With three million square feet of exhibit space, FLIBS spans seven waterfront locations, including the Bahia Mar Yachting Center, Hall of Fame Marina, Las Olas Municipal Marina, Hilton Fort Lauderdale Marina, Pier Sixty, Six Marina, Pier Sixty, Six South, and the Greater Fort Lauderdale/Broward County Convention Center, all connected by an intricate network of water and ground transportation services.

Fort Lauderdale International Boat Show

Fort Lauderdale Boat Show: COVET HOUSE

Covet House will inspire and bring its visionary designs into the ostentatious world of the yachts

Fort Lauderdale International Boat ShowMood Board 2Mood Board 3

Image 5.jpg

Providing inspirations with more than 2000 products and 1300 inspirations, from casegoods to bathtubs and from a mid-century style to modern classic, Covet House will be showcasing a variety of luxurious pieces.

COVET HOUSE is always looking for innovative and new ways to inspire the world with its luxurious brands BOCA DO LOBO, DELIGHTFULL, BRABBU, KOKET, MAISON VALENTINA, CIRCU, LUXXU, ESSENTIAL HOME, RUG’SOCIETY, PULLCAST, and FOOGO, now cruising into the world of the yatch interior decorations, with the most inspirational design ideas.

VISIT COVET HOUSE at BOOTH #689 in the Super Yacht Pavillon


If you liked the article, it was useful and you found the information you were looking for, then share it using one of the tasty below. You can also subscribe with your e-mail to the blog to not miss the posts and follow me on Instagram , facebook and Pinterest to stay up to date.


GuestPost

L’articolo Fort Lauderdale Boat Show: COVET HOUSE proviene da Design ur life blog.

31 Ottobre 2019 / / Decor

Ho sempre detto, e non smetterlo mai di ripeterlo, che un buon interior design è soprattutto composto da piccole cose, piccole attenzioni, piccoli dettagli, che tutti insieme ci permettono di ottenere un grande risultato.

Ogni oggetto che noi scegliamo per la nostra casa è importante nel suo piccolo e in relazione agli altri e l’amore, la cura e l’attenzione con le quali lo avete scelto, di sicuro, si respireranno e si percepiranno all’interno dell’ambiente che avete arredato.

Anche delle semplici ciotole di ceramica, come quelle che potete trovare e scegliere comodamente su homelook.it, se disposte e selezionate nella maniera giusta, potrebbero cambiare le sorti del vostro arredo.

ciotole di ceramica
ciotole di ceramica
ciotole di ceramica
ciotole di ceramica

Come e in quali ambienti usare le ciotole di ceramica

Le ciotole di ceramica sono tra gli oggetti più utili ma anche più decorativi per dare carattere e personalizzare l’arredamento, inoltre possono essere utilizzate in svariati modi.

Possiamo sfruttare le ciotole di ceramica per contenere, oltre che cibi, oggetti, potpourri, piante o anche semplicemente vuote faranno la loro figura.

Possiamo usare ciotole di ceramica per riempire in modo creativo le mensole o i ripiani della cucina, per dare un tocco di colore e di personalità o impiegarle nella zona giorno, per creare delle affascinanti composizioni su mobili, ripiani, tavolini o librerie, grazie ad un attento home staging.

Anche in bagno e in camera da letto, questi oggetti potranno tornarci utili come contenitori alternativi e, allo stesso tempo, per decorare in modo creativo, originale e alternativo le superfici, la maggior parte delle volte molto spoglie o riempite a casaccio.

ciotole di ceramica
ciotole di ceramica
ciotole di ceramica
ciotole di ceramica
ciotole di ceramica
ciotole di ceramica
ciotole di ceramica
ciotole di ceramica
ciotole di ceramica

Ciotole di ceramiche per tutti i gusti

Questo tipo di complimenti, poco impegnativi, ci permettono di cambiare di frequente stile ai nostri ambienti, le potremo scegliere così a tema natalizio sotto le feste o con foglie e fiori se siamo nel nostro periodo jungle e ancora, in colori accesi se ci sentiamo particolarmente vivaci o pastello se siamo romantici.

La scelta è davvero infinita, fantasie geometriche, black & white, stile nordico, rustico, orientale, glamour, scegliete i pezzi giusti, componeteli armonicamente insieme ad altri elementi, come decorazioni, piccole stampe, vasetti, libri, e la vostra casa acquisterà senza dubbio il giusto stile.

Anche on line è semplice trovare su siti specializzati sull’arredamento, come ad esempio homelook.it, tantissime proposte selezionate tra le marche più interessanti sul mercato.

Vi sarà così molto semplice trovare proprio quello che fa per voi e creare il giusto set su quella mensola, quel mobile o quel ripiano che aveva davvero bisogno del dettaglio giusto.

Piccoli allestimenti

Una delle regole base, quando si vuole creare una composizione, set di oggetti o “vignettes” è la regola del tre:
si tratta di studiare sempre degli allestimenti formati da tre elementi (o comunque un numero dispari di oggetti) e disporli secondo un triangolo immaginario, dove gli elementi più bassi formano la base e i più alti il vertice.

Grazie a questo piccolo suggerimento creerete dei bellissimi set con il giusto equilibrio; ora non vi resta che scegliere le ciotole in ceramiche più adatte al vostro stile.

L’articolo arredare con le ciotole di ceramica proviene da Architettura e design a Roma.

30 Ottobre 2019 / / Decor

natale collezione Ice christmas

Tante le novità proposte da Maisons du Monde per questo Natale 2019. Addobbi per l’albero, decorazioni, tessili, servizi tavola e tutto il necessario per confezionare i regali. Il tutto presentato attraverso quattro collezioni, ognuna con il proprio stile e colore.

Come sempre Maisons du Monde si distingue per i suoi prodotti ricercati e sempre in linea con i trend più attuali, che riscuoto un grande successo. Per questo Natale 2019 il brand propone un ricco assortimento di accessori e complimenti d’arredo di qualità per decorare le nostre case, pensati per soddisfare qualsiasi esigenza di stile e gusto. Ice ChristmasNatural ChristmasTraditional Christmas e Urban Christmas, queste sono le quattro collezioni di Maisons du Monde, scopriamole insieme.

Collezione Ice Christmas

Ice Christmas è una collezione completamente ispirata ai paesi scandinavi. La palette cromatica gioca infatti sulle tonalità ghiaccio e bianco iridescenteblu notteverde corallogrigio e argento. Una collezione adatta alla decorazione di ambienti dallo stile moderno e minimalista, perfetta se abbinata ai colori freddi, ma anche ai colori caldi del legno.

natale collezione Ice Christmas

Natale collezione Ice Christmas

Natale collezione Ice Christmas

Collezione Natural Christmas

Natural Christmas, invece, trova la sua ispirazione nei colori del bosco. Raffinata e dalle tonalità calde, questa collezione renderà più intimo e accogliente ogni ambiente della casa. I colori che prevalgono sono marrone chiaro, beige, bianco, verde scuro e verde chiaro.

collezione natale Natural Christmas

collezione natale Natural Christmas

collezione natale Natural Christmas

Collezione Traditional Christmas

Traditional Christmas è la collezione che più entusiasmerà i bambini ma anche tutti coloro che non sanno resistere alle tradizioni. La collezione è caratterizzata dai più classici dei colori natalizi: il rosso e il verde scuro.

natale tradizionale

tavola di natale tradizionale

Natale tradizionale in rosso e verde

Collezione Urban Christmas

Per chi desidera un Natale diverso, Urban Christmas è la scelta ideale. Si tratta di una collezione fresca e moderna pensata proprio per chi è alla ricerca di soluzioni decorative originali e fuori dagli schemi. Le tonalità che definiscono la collezione Urban Christmas sono due: blu e rosa.

I nuovi prodotti di Natale sono già in vendita e puoi acquistarli anche online nel sito di Maisons du Monde

L’articolo Natale 2019: le quattro collezioni di Maisons du Monde proviene da Dettagli Home Decor.

30 Ottobre 2019 / / Decor

Le tende a vetro sono divenute, ormai, parte integrante dell’arredamento delle case.

Sono versatili e adatte a tutti gli ambienti dalla cucina alla cameretta dei bimbie.

Grazie alla loro facilità di installazione, vengono sempre più spesso preferite al tradizionale tendaggio su guide.

Le tende a vetro presentano almeno due ulteriori vantaggi rispetto alle tradizionali: primo, rendono la stanza più luminosa, e, secondo, non necessitano di molto spazio alle estremità della finestra per l’installazione.

Come abbiamo già detto, inoltre, l’installazione è davvero semplice e non è necessario fare fori sulla parete o utilizzare particolari attrezzi.

Come scegliere la tenda a vetro

Il mercato offre diverse soluzioni di tende a vetro, da quelle più minimal a quelle più colorate, fino a quelle completamente opache o oscuranti.

Le ultime tendenze, comunque, privilegiano le tende dallo stile scandinavo, cioè caratterizzate da figure geometriche semplici e da colori chiari.

I colori più indicati per tale stile vanno dal bianco fino al tortora, che si riconferma anche quest’anno come un must have dell’arredo.

Se si desidera ravvivare l’ambiente con un pò di colore e romanticismo possiamo invece optare per tende con piccoli ricami colorati.

Al momento dell’acquisto delle tende a vetro, è importante verificare la quantità di luce che lasciano filtrare nell’ambiente; solo successivamente si può passare a considerare aspetti come la lunghezza e la fantasia.

Dove acquistare le tende a vetro

Oggi vi sono diversi canali attraverso i quali è possibile procedere all’acquisto delle tende a vetri: supermercati, negozi dedicati all’arredamento e piattaforme online.

Che si scelga di acquistare in un negozio fisico o in uno store online, è necessario, per evitare di incorrere in brutte e spiacevoli sorprese, essere certi delle dimensioni dell’infisso su cui verrà poi montata la tenda. Perciò, se si opta per concludere l’acquisto su Internet, occorre fare maggiormente attenzione poiché non sarà ovviamente possibile vedere il prodotto dal vivo.

Le uniche informazioni reperibili sul prodotto saranno quelle contenute nella sua descrizione; quindi è di fondamentale importanza accertarsi che le dimensioni siano ben specificate.

Spesso è comunque possibile contattare il venditore per avere maggiori informazioni.

Naturalmente, se si sceglie di comprare le tende a vetro in un negozio fisico, questo problema sarà ovviato. In quel caso, è bene spiegare con chiarezza il tipo di prodotto che si vuole acquistare, ma al contempo può essere una buona soluzione quella di lasciarsi consigliare e guidare nell’acquisto da un commesso esperto nel settore, che senza dubbio sarà in grado di consigliare il prodotto più adatto a soddisfare le esigenze.

Come installare le tende a vetro

L’installazione delle tende a vetro è un processo semplice e non necessita di molto tempo e particolari attrezzature.

Si tratta semplicemente di far passare l’asta di fissaggio nel passante della tenda e, conclusa questa prima operazione, di installare l’asta incastrandola nella parte più alta dell’infisso, grazie al meccanismo a molla.
A questo punto, senza alcuna difficoltà, le tende saranno installate e potranno dare da subito una nuova immagine all’ambiente attorno.

Alla facilità di installazione, si accompagna anche la rapidità di sostituzione del tendaggio. Per compiere la sostituzione del tendaggio, basta rimuovere l’asta dall’infisso e sfilare la tenda per sostituirla con una differente.

La tenda è un complemento d’parredo assolutamente necessario a completare l’allestimento di una casa, a personalizzarla, curarla nei dettagli e contribuire a creare il giusto stile. In molti casi le tende a vetro possono essere la soluzione migliore e più veloce

L’articolo Tende a vetro: come sceglierle, acquistarle ed installarle proviene da Architettura e design a Roma.

29 Ottobre 2019 / / Blog Arredamento

Mancano meno di due mesi al 25 dicembre.

Sai cosa significa?
È ufficialmente aperta la corsa ai regali di Natale!

Di fronte allo shopping natalizio, ognuno reagisce a suo modo. C’è chi si fa prendere dal panico da pacchetto, chi non ha idee e aspetta la Vigilia per svaligiare i negozi e chi, più risoluto, non sbaglia mai puntando su regali per la casa utili e originali.

Un esempio? I piccoli elettrodomestici, ovvero la nutrita famiglia di apparecchi elettronici di dimensioni ridotte che cuocendo, sminuzzando, scaldando o aspirando al posto nostro, contribuiscono a semplificare la vita di tutti i giorni.

Che siano potenti e tecnologicamente avanzati, non c’è dubbio. Ciò che li rende davvero speciali – per non dire indispensabili in cucina – è il loro design: moderni o vintage, mini frigo, frullatori, robottini, macchine per il caffè si trasformano in bellissimi oggetti da collezione. Da regalare a Natale, ovviamente.

Idea regalo per la mamma: il robot da cucina

La mamma è sempre la mamma… e come non renderla felice con un robot da cucina multifunzione che cuoce prelibati manicaretti al posto suo? Meno tempo passato ai fornelli, più tempo libero per lei!

robot da cucina multifunzione

Idea regalo per il papà: la macchina per il caffè espresso

Sai che il suo passatempo preferito è stare seduto in poltrona, con il giornale sulle gambe e un espresso fumante in mano. Non lascerà facilmente quella poltrona se gli regalerai una personale macchina per il caffè.

macchina per il caffé vintage

Idea regalo per la sorella: l’estrattore di succo

Va a correre, ama i cibi sani, non sgarra mai con le calorie. È l’identikit della perfetta sorella salutista, che detesta i lunghi pasti di Natale. Il regalo perfetto per lei è un estrattore a freddo, ideale per preparare succhi multivitaminici e bevande sane.

estrattore di succhi a freddo

Idea regalo per una coppia di amici: il mini frigo

Si sono appena trasferiti nella casa nuova. Lei ha una passione smodata per lo stile retrò, lui va pazzo per gli elettrodomestici colorati. Forse, con un piccolo frigo vintage, li accontenterai entrambi…

mini frigo colorato vintage

Idea regalo per la suocera: il robot aspirapolvere

Temi il suo giudizio, ma in fondo le vuoi un gran bene. Questo Natale, stupisci tua suocera con un robot aspirapolvere e lavapavimenti che pulisce anche gli angoli più remoti della casa.

robot aspirapolvere lavapavimenti

Guida al riciclo: dove si buttano i piccoli elettrodomestici?

Ricorda che mixer, tostapane e microonde non sono rifiuti ordinari. Sono classificati come RAEE (Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche) e il loro smaltimento è regolamentato da leggi nazionali che ne promuovono il recupero e il riciclo.

Se non sai dove buttare un elettrodomestico rotto o vecchio, puoi rivolgerti:

  • ad un’isola ecologica o al centro di raccolta del tuo comune
  • ad un grande negozio di elettronica.

In virtù del sistema Uno contro Zero pubblicato nel Decreto Ministeriale 121/2016, gli esercizi commerciali con superficie maggiore di 400 mq sono tenuti a ritirare il tuo elettrodomestico gratuitamente e senza obbligo di acquisto, a patto che l’apparecchio misuri meno di 25 cm e che non costituisca fonte di contaminazione.

25 Ottobre 2019 / / Colori

Imbiancare casa colori e abbinamenti intramontabili e di tendenza, con i colori Oikos. Ti faccio vedere quattro schemi versatili da usare subito.


Come scegliere i colori per imbiancare casa?

Sono sicura che vai in panico quando arriva il momento di scegliere. Cominci a sbirciare in tutti le tabelle colori che trovi, per definire la tinta che fa per te.

Il risultato però è solo ancora più confusione. Perché di colori ce ne sono un’infinità e se non sai in che direzione andare è difficile trovare i giusti abbinamenti.

Oggi voglio farti vedere dei colori per imbiancare casa di tendenza, ma che non passeranno di moda così facilmente.

Pronto?

IMBIANCARE CASA COLORI E ABBINAMENTI DI OIKOS PAINT

Come ormai sai, i colori che ti presento sono reali.

Niente colori vaghi, presi da qualche parte che poi non si possono usare facilmente. Di solito ti parlo di codici RAL ma oggi ho deciso di scegliere i colori del gruppo Oikos Paint.

In particolare le tinte che vedrai tra poco fanno parte della linea di prodotti Extrapaint. Esistono 2000 tinte e ho scelto proprio questo prodotto perché:

  • è una pittura acrilica a basso impatto ambientale
  • superlavabile per interni ed esterni
  • ha elevata copertura
  • traspirante ed idrorepellente
  • piacevole al tatto con finitura liscia / opaca
  • basso odore
imbiancare casa colori e abbinamenti di tendenza in un infografica
schemi di colore con tinte extrapaint di Oikos Paint Group

COLORI ATTUALI PER IMBIANCARE CASA: UNO SCHEMA NEI TONI DEL VERDE

imbiancare casa colori e abbinamenti con il verde

Come forse hai sentito dire, il Global Aesthetic Center Akzonobel ha decretato come colore 2020 il Tranquil Dawn.

Cioè?

Una pallida sfumatura di verde che non ha una grande carica di passione o energia. Anzi proprio per questa sua natura neutra e rilassante, è il colore giusto per noi che siamo sempre di corsa ed un po’ esauriti.

Se lo trovi troppo tranquillo, ti propongo uno schema di 5 colori in cui questa chiara tonalità viene ravvivata dai suoi colleghi verdi più scuri. Tonalità che sono rilassanti per l’occhio e quindi per il sistema nervoso e richiamano alla mente la natura.

Ma anche la freschezza e la pulizia. Sono colori che potrai utilizzare davvero in ogni ambiente della casa, perché non c’è il rischio di venire sovra-stimolati. Puoi decidere di:

  • imbiancare con il colore più scuro una parete particolare e tenere arredi e complementi nei colori più chiari. Attenzione però: assicurati che la stanza sia illuminata a sufficienza e scegli con cura la parete da tinteggiare. Pensa all’effetto che vuoi raggiungere e aiutati con l’infografica che ho linkato poco sopra.
  • tinteggiare tutte le pareti con il colore più chiaro e poi giocare con il tono su tono tra arredi ed accessori.
soggiorno arredato nei toni del verde con divano ad angolo grigio

COLORI PER IMBIANCARE CASA ISPIRATI AL MARE

imbiancare casa colori e abbinamenti di tendenza in un soggiorno chiaro con parete di fondo scura

Dopo il verde, i colori per imbiancare casa più utilizzati sono le gamme dei blu e degli azzurri.

Perché ti ricordano il cielo, il mare. Sono colori naturali e al tempo stesso moderni, che danno un guizzo di novità senza però eccedere. Il rischio di esagerare e far sembrare il soggiorno un acquario è dietro l’angolo. Se ti piacciono i blu ne puoi scegliere due all’interno dello schema. Gli altri tre colori devono essere chiari e possibilmente neutri.

Questo perché si tratta di colori decisi e scuri, che tolgono molta luminosità e potrebbero far sembrare la stanza piccola, se non disposti correttamente.

Anche in questo caso si tratta di tonalità che possono essere usate in tutte le stanze della casa, senza particolari problemi.

  • quando scegli questi colori moderni per imbiancare casa ricorda che le tonalità scure rimpiccioliscono. Quindi se la stanza è lunga, imbianca quella di fondo per farla sembrare più corta. Se è troppo larga invece, dipingi le due laterali.
  • Se ti piace l’idea delle pareti in colori forti e saturi, progetta molto bene l’illuminazione artificiale. I colori scuri assorbono più luce e immagazzinano più calore. Quindi scegli la parete anche in base alla tua esposizione solare e assicurati di avere luce a sufficienza per tutte le attività che devi svolgere.
camera da letto con carta da parati blu e tende in velluto blu

IMBIANCARE CASA COLORI E ABBINAMENTI DI TENDENZA CON ROSA E ARANCIO

soggiorno con pareti bianche ed arredi in rosa, verde, senape e paglia di Vienna

Non ti piacciono?

Eppure tra i colori attuali per imbiancare casa non potevo non nominare proprio rosa e arancio. Non in tonalità shocking. In morbide sfumature quasi pastello.

Due colori che si sposano perfettamente con il giallo senape e una lieve sfumatura di color petrolio. In questo modo non c’è il rischio che gli ambienti risultino stucchevoli o troppo femminili perché potrai decidere tu quanto di un colore o di un altro usare.

C’è una regola che dice di usare il 60% del colore primario per definire le pareti, i grandi arredi ed i tappeti. Il 30% di un colore secondario per definire sedie e tende ad esempio, ed il restante 10% nei colori d’accento e quindi nei piccoli complementi.

In questo caso puoi girare le combinazioni di colori stanza per stanza e divertirti a sperimentare.

Questi colori lavorano al meglio se lasci le pareti chiare e usi le altre tonalità per creare scenografie sempre diverse.

imbiancare casa colori e abbinamenti in rosa e senape

FINIAMO CON UN ABBINAMENTO COLORI IN ARANCIO E VERDE

soggiorno con pareti verde chiaro e divano arancione

Probabilmente un classico dei classici.

Chi non ha avuto una parete arancione in casa? Così scura da aver bisogno di un riflettore per avere la giusta illuminazione. Eppure l’arancione è tra i colori più scelti quando si parla di casa.

Attenzione: non ho detto che non mi piace. Solo che si sceglie sempre la tonalità meno adatta per la propria casa, che ne viene mortificata.

Ci sono tante sfumature di arancione e tra i miei consigli per imbiancare casa questi colori non potevano mancare. Scegli una tinta sfumata di arancio e abbinala ad un verde salvia, sottobosco o oliva. Ne smorzeranno la carica energetica e ti ridaranno calma e serenità.

In questo modo avrai uno schema bilanciato da usare in ogni stanza.

  • Usa l’arancione a parete solo nella zona giorno e assicurati che si tratti di una stanza molto illuminata
  • Nella zona notte a parete prediligi il verde e tieni l’arancione come 10% da usare nei complementi
dettaglio paraschizzi cucina con piastrelle verdi e arancioni e tazze blu su una mensola

ORA TOCCA A TE

Con queste idee per colori attuali per imbiancare casa spero di averti aiutato un po’.

Trovare la giusta tonalità non è mai facile, perché oltre al proprio gusto e al proprio stile bisogna tenere in considerazione anche quello che già esiste, come pavimenti e mobili.

Tu come hai scelto i colori per casa?

Quale tra questi schemi hai preferito? Fammelo sapere nei commenti!

Pronto a diventare un esperto dell’interior design?

Rispettiamo la tua privacy.

L’articolo Imbiancare casa colori e abbinamenti senza tempo [4 schemi di colore pronti all’uso] sembra essere il primo su Benvenuti sul mio blog dove l’interior design è reso facile.