Il Sottomarino a Pois






 
 
 

CARTA DA PARATI (PARTE SECONDA)

Pubblicato da blog ospite in Il Sottomarino a Pois
Ed eccomi nuovamente ad affrontare questo tema…avevo già scritto un post dove descrivevo i materiali delle varie carte da parati, dove era meglio inserirle, come inserirle, parlando anche delle fantasie ( se volete potete cliccare sul link), ma ultimamente una vocina dentro, mi dice che forse per rendere più accogliente il mio sottomarino, dovrei scegliere una carta da mettere in sala o ancora meglio in cucina; il fatto che si vive in queste zone dove il terremoto è di casa, ormai siamo entrati nell’ordine delle idee che bisogna mettere sulle pareti meno cose possibili, quindi pochi quadri, poche mensole con pochi oggetti sopra, ma così facendo le case risultano prive di personalità e spoglie. 

E allora vediamole insieme queste meravigliose carte, così magari mi aiutate a sceglierne una 😅; le dividerò per temi cercando di essere ancor più precisa ed esauriente del primo post.

Per eterni romantici, ma anche per chi ama la natura e vuole circondarsi di piante e fiori anche dentro la propria casa, per chi adora lo stile barocco, pop o l’art nouveau, consiglio questo tipo di fantasia potendo realizzare ambienti veramente magici.


ed ovviamente la designer di questa meraviglia non poteva che essere lei…se avete letto l’altro post, avrete sicuramente capito che parlo di ORLA KIELY, motivo floreale degli anni ’60 color giallo miele, ma vediamone altre con questa fantasia.

Questo tipo di carta piena di forme astratte, e colori decisi, trova la sua origine nell’Op Art (Optical Art) , movimento artistico nato negli anni ’60 e fondato da Victor Vasarely che con il suo motivo “Tri Vega” ha ispirato i designer di queste meravigliose carte. Le pareti trattate in questo modo catturano lo sguardo, cambiando a volte anche la percezione della stanza.


Carte degli anni ’70, gli anni del movimento hippy, del post-Woodstock, gli anni delle ribellioni, delle conquiste, gli anni in cui tutto stava cambiando. Le case rispettano la filosofia di quel periodo, in linea con le idee ecologiste e di conservazione dell’ambiente, materiali come il legno, il vimini o le pelli sintetiche, sostituiscono la plastica e anche le carte da parati, di colori accesi, con disegni geometrici e surreali rispettano quel nuovo modo di vivere. Viste mille volte in case dei telefilm di quegli anni tipo Happy Days 😁



i colori più usati erano l’arancione, il giallo senape, il marrone, il lilla, il rosa, il viola, e il beige, come dimostrano anche queste fotografie, colori ispirati alla natura, come appunto i toni color terra che riflettono questa ricerca di pace, e l’incontro con le diverse radici.

Sono le più divertenti e fantasiose, ci si possono rivestire le pareti di intere camerette o giocare a inserirle per creare finte boiserie o singole testate. Ce ne sono per tutte le età, dai piccini agli adolescenti. Magari si è restii a mettere le carte da parati per paura di stancarsi, e rimuoverle pare un problema insormontabile, in realtà basta bagnare in abbondanza tutti gli strati e toglierla utilizzando una spatola.

se volete dare un’occhiata alle mille carte in commercio vi consiglio questo sito cartadaparatideglianni70, io qui ho trovato tantissime ispirazioni ( e fotografie 😁) 
Ed ora vi svelo quale tipo di carta ho pensato per casa mia… si tratta di un modello floreale,  e nello stesso tempo geometrico, proprio come sono io: razionale ( deformazione professionale)  e naturale… infatti se dipendesse totalmente da me, trasformerei il mio sottomarino in una giungla 😅mettendo piante ovunque, sono indecisa ma le mie preferite sono queste:

Non dirò nulla sulla designer, tanto avete capito chi è 😄 ma anche quest’altra molto più vintage non è niente male.


ok si accettano suggerimenti! 
buon proseguimento di giornata e vi lascio con un po’ di musica anni ’70 
-Led Zeppelin- Black Dog-

sottotitolo del video: voglio la giacchetta di Jimmy Page! 😄





 
 

STUDIO HEAR HEAR

Pubblicato da blog ospite in Il Sottomarino a Pois
Buongiorno a tutti, ho saltato l’appuntamento settimanale con il blog perché sto cercando di lavorare il più possibile per realizzare il mio progetto 😃 presto vi parlerò di design molto di più di quanto non faccia già 😊 e questo è un indizio… 

Rimanendo in tema, vi presento questo studio tour, fatto per chi ama creare, costruire, inventare. Si tratta dello spazio in cui Rena Noordermeer e il suo compagno Samuel danno forma alle loro ceramiche. 
Hear Hear oltre ad uno studio ci ceramica è anche un negozio online e si trova appena fuori Amsterdam, se volete comprarvi qualcosa di originale cliccate sul link.

1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11

Via :SF Girl

La cosa che più colpisce di questo spazio, è la luce che inonda gli ambienti, accentuata anche dal candore delle pareti, dei mobili, delle porte e delle travi del tetto. La predilezione per i materiali naturali, le mensole, il piano della scrivania i tavolini o gli sgabelli, unito alla presenza di così tante piante, lo rendono ancor più confortevole e rassicurante. 
Spero vi sia piaciuto questo studio-tour! 
Come da abitudine vi lascio anche una bellissima colonna sonora… Elvis Presley – hound dog –  see you soon 😉




 
 

HOME TOUR-UNA CASA COLORATA DENTRO MURA ANTICHE

Pubblicato da blog ospite in Il Sottomarino a Pois
Buongiorno a tutti, eccoci per il consueto appuntamento mercolediniano 🙂 tra cose da consegnare al Comune e altre da fare, quest’oggi vi presento, un po’ velocemente, questa casa meravigliosa.
Ci troviamo in Germania nell’appartamento che Julia Ballmaier, blogger e stilista d’interni, condivide con il marito e tre figli ( uno dei tre figli si chiama come il mio più grande, Oskar..affinità elettive 😄). Si trova all’interno di un edificio del 1548 e per entrare dentro casa, si deve attraversare una pasticceria tradizionale, un’attrazione turistica locale gestita dal suocero di Julia..simpatica questa cosa, per non parlare del profumo che si deve sentire, non trovate?  😉 
L’appartamento era la casa d’infanzia del marito, e dopo vari spostamenti la famiglia ha deciso di tornare e di ristrutturarla secondo il loro gusto moderno.
Ma adesso, bando alle ciance, entriamo a visitare quest’esplosione di colori e creatività

Fotografie: Julia Ballmaier

1
Il tessuto con cui è rivestito il divano, la carta da parati ( il tappeto IKEA che ho anch’iooo) il quadro, i tavolini, la lampada arco di Castiglioni, tutti elementi che si sposano bene gli uni con gli altri.
Non finisce qui, la casa nasconde altre stanze, altri dettagli molto originali e da copiare..
2
3
4

5

6
7
8
9
10

11
12
13
14
15
16
17
18
19

via: designsponge

Spero che questo home tour vi sia piaciuto….ed ora vi lascio con PJ Harvey – Dress😉 



 
 

THINK PINK!

Pubblicato da blog ospite in Idee, Il Sottomarino a Pois
Per tutti gli amanti del rosa è arrivato un post tutto per voi! 
Lo so che è stato eletto da poco il colore dell’anno e che magari questa è la notizia del momento ( per chi ancora non lo sapesse si chiama così: heart  wood) moltissime blogger l’hanno già presentato in modo impeccabile nei loro siti; ma c’è un altro colore che la sta facendo da padrone, sta spuntando dappertutto, copertine di libri, scarpe, giacche,capelli, case etc etc…è stato chiamato MILLENIAL PINK! e allora seguiamo questo fluido rosa e vediamo dove ci porta… ( l’unico modo per poter mettere come colonna sonora dei miei post i pink floyd…ahaha che me so dovuta inventà 😄)
1

2
3
4
5

6
7
8
9

un colore che si sposa benissimo con il grigio, con il bianco, con il legno naturale, con il nero , con il rame e con qualche azzardo anche con il verde menta… molto nordico ecco perché il suo secondo nome è SCANDIPINK! 

ed ora PINK FLOYD! da uno degli album più belli e conosciuti -The Dark Side of the Moon-Brain Damage/Eclipse










Tags:

 
 

TESSUTI ORIGINALI DALLA SCANDINAVIA

Pubblicato da blog ospite in Decor, Il Sottomarino a Pois

Eccomi, ieri non sono riuscita a  far uscire il post, ma sono stata veramente impegnata, strano ma vero a volte lavoro anch’io ahahah, no a parte gli scherzi, poiché ho in mente un nuovo progetto, che spero di rivelarvi e presentarvi al più presto, forse a gennaio…(incrociamo le dita), devo chiudere dei lavori o almeno portarmi a buon punto.. 
Ma veniamo a noi e al titolo del post, per il quale penso abbiate cliccato sul link e non per sentire i fatti miei 😄..parliamo di questi tessuti e delle aziende che li producono… 
MARIMEKKO
è il 1951 quando nell’hotel di Helsinki  Kalastajatorppa (nome impronunciabile) viene lanciato il primo fashion show Marimekko. Le sue stampe colorate, ( designer Maija Isola), le camicie a righe ( Vuokko Esckolin-Nurmesniemi) e i motivi grafici, l’hanno introdotta nel mercato americano, diventando così un brand di successo. Non sempre è andata bene, l’azienda ha attraversato anche un lungo periodo di crisi, ma oggi grazie ad una conduzione prettamente femminile ( la maggior parte dei dipendenti sono donne), il marchio finlandese è conosciuto in tutto il mondo.

Maija Isola
Sicuramente li avrete visti tante volte, questi fiorelloni colorati, magari anche le vostre mamme hanno qualcosa del genere comprato negli anni ’80. Ovviamente questo pattern lo troviamo stampato anche su oggetti per la casa, ciotole, bicchieri, tazze etc etc o carte da parati. 

1
2

3
4
KLAUS HAAPANIEMI
Fondata solo nel 2010, quest’azienda crea  prodotti tessili unendo le tradizionali tecniche di tessitura con stampe moderne.   
5

Come potete notare i loro tessuti rimandano molto alla natura e alla tradizione finlandese, oltre ai cuscini troviamo tappeti intrecciati e tappeti fatti a mano ma anche sciarpe di seta e abiti da sposa.

6

7
DARLING CLEMENTINE
Nasce dall’unione di due donne una designer ed una illustratrice, Ingrid Reithaug e Tonje Holand, che nel 2006 hanno iniziato a creare una linea di cancelleria indipendente, sviluppando, così, un marchio che vende da Tokyo a Helsinki. Ovviamente se le cito è perché producono anche tessuti dalle stampe originali.
8
KAUNISTE
Infine un’altra azienda finlandese, fondata nel 2008, da un gruppo di giovani designer ed artigiani locali.
9
10
11
Come sempre vi lascio anche una colonna sonora e per collegamenti ancora a me sconosciuti ( ahah scherzo… il collegamento questa volta è semplice.. pensando a Darling Clementine mi è subito venuto in mente un film stupendissimo..”Eternal sunshine of the spotless mind” volgarmente tradotto in italiano con ” se mi lasci ti cancello” )  ecco la colonna sonora : Beck – Everybody’s gotta learn sometimes.
A presto! 

Tags:

 
 

KID’S WORKSPACES

Pubblicato da blog ospite in Idee, Il Sottomarino a Pois
Tornano i mercoledì del sottomarino..almeno ci provo 😄, un’estate intensa, tra il paese dei miei, casa di zia e Puglia diciamo che non ci siamo annoiati..anzi! Adesso che siamo tornati ci stiamo preparando, psicologicamente e logisticamente, all’apertura delle scuole..il più grande inizia le ELEMENTARIIII 👶… e allora come non dedicare un post proprio all’angolo compiti! Ho trovato qualche ispirazione su Pinterest, spero sia d’aiuto anche a voi.
1
di questa soluzione apprezzo sia la mensola-scrivania che la tinteggiatura delle pareti…la sedia è di Ikea “AGAM“.
2
Scaffale String, sul letto appendiabiti MUUTO, sempre la stessa sedia di IKEA affiancata alla gialla simile a FJORD di Maisons du Monde. 
3
Soluzione low cost, basta un piano in legno, due cavalletti e cassette della frutta colorate! 

4
Per chi ha poco spazio String! io mi costruirei una casa con le string per quanto sono belle e funzionali 😄
5
Sicuramente io su quella sediolina ci starei un po’ scomoda per aiutarlo nei compiti, ma trovo i colori e le cassette portaoggetti meravigliose.
6
Per chi ama lo stile industriale.
7
Per chi ama lo stile nordico, il bianco e il nero, questa soluzione è perfetta! ( sopra una mensola noto anche dei cuscini simili, o forse proprio loro, a quelli di Sloppopnl, se li volete anche voi li trovati qui…) A presto 

la musica che ho scelto non c’entra molto con la scuola, fa parte della colonna sonora del film In the Mood for Love.. se non l’avete visto ve lo consiglio: Quizas
Ahh dimenticavo il nostro angolo compiti ancora in fase di allestimento… presto nuove foto!



Tags: ,

 
 

HOME TOUR – LA CASA DEL PAESE

Pubblicato da blog ospite in Il Sottomarino a Pois
Un post estivo, in un posto che mi piace tantissimo. Sono sparita per un po’ e risparirò fino a settembre…i mesi estivi mi mettono sempre a dura prova: cambio abitudini, cambio città, rincorro i bimbi tutto il giorno, rincorro me stessa, e il tempo per fare e dedicarmi alle mie cose diventa sempre meno. Sto più tempo con la mia famiglia d’origine, a volte questo è un bene, ovviamente non posso vivere senza di loro, sono tutto, ma a volte ti ricordi perché hai voluto studiare fuori, i tanti conflitti avuti con loro… Entro in crisi, penso che vorrei fare altro, ma se mi conoscete queste cose di me già le sapete… Tornando a noi e al titolo dell’articolo vi posso dire e anticipare che questo home tour è veramente speciale, primo, perché è una casa bellissima, un mix di elementi in stile industriale e stile nordico, e secondo, perché si trova al paesino dove abitano i miei genitori, il paese dove da piccola trascorrevo le mie estati, il posto che più di ogni altro mi appartiene.

Foto: Roberta Salerni

credenza anni ’50, scrivania e sedia vintage, ce li troviamo nel posto dove sorgerà l’ingresso, ebbene sì la casa è ancora in divenire…piccoli ritocchi da fare ma non ho resistito a pubblicarla, per me è perfetta anche così

Quanta luce e la voglia di andare fuori e vivere fuori ti assale…  fuori è il paradiso.

Natura selvaggia, montagne, il Morrone a destra, la Majella davanti..lo sguardo si perde e vorresti passare buttata sotto un albero tutte le tue giornate, con un bel libro sorseggiando birra… ma torniamo dentro

Nelle camere da letto troviamo il pavimento originale in cotto, e un colore rilassante sulle pareti, un verde con alta percentuale di grigio all’interno, colore che, accostato al resto dei materiali, armonizza il tutto, in più la proprietaria in ogni stanza inserisce una lampada MUUTO e27 dello stessa tonalità delle pareti, le porte delle stanze sono tinteggiate di bianco.


e per finire questa carrellata di immagini vi lascio con la lampada di INGO MAURER, lucellino, poesia pura  😍

Grazie ovviamente ai padroni di casa per avermi aperto le porte ed avermi aiutato nelle fotografie, spero che vi sia piaciuto questo home tour..a presto
Musica: Frankie Lymon & The teenagers



 
 

HOME TOUR- A CASA DI TESSA

Pubblicato da blog ospite in Il Sottomarino a Pois, Interiors
Buon mercoledì carissimi, eccomi e, anche se un po’ in ritardo, sono pronta per un home tour molto suggestivo dai colori tenui, materiali naturali, e pezzi di design nordico: si tratta della casa di TESSA HOP , se vi piace il suo stile la potete seguire anche su instagram. Vive qui con il marito e i suoi 3 figli, e in ogni stanza si respira dolcezza e serenità..

Foto e styling: Tessa Hop
Il colore di questa scala è bellissimo, se ne cercate uno simile potete vedere il Real River di Sikkens.
Ogni tanto spuntano fuori attaccapanni MUUTO e pezzi vintage (tipo questo banco di scuola), ma nelle stanze dei ragazzi la cosa che più mi ha colpito è questa finta boiserie fatta di sola pittura, cambia solo la tonalità del blu, idea che possiamo copiare tutti per dare un po’ di personalità agli ambienti.
Letto Rafa-kids

L’Home tour è terminato, spero di riuscire a pubblicare qualcosa mercoledì prossimo, anche se non posso assicurarvelo, perché parto, vado in semi-vacanza ( a casa dei miei con i bimbi e con il computer 😄)..vi lascio con questa bellissima canzone che fa tanto estate Beach Boys – Surfin USA



Tags:

 
 

HOME TOUR- UNA CASA A BROEK IN WATERLAND

Pubblicato da blog ospite in Il Sottomarino a Pois, Interiors
Martedì ora di pranzo, tante cose da fare e nella testa, tra mille vocine, una che mi ricorda che il giorno dopo è mercoledì e che dovrei far uscire un articolo, ma cosa? e mentre cerco di non ascoltarla e di far finta di niente, quasi certa che oggi non sarebbe uscito nulla, il mio telefono inizia a vibrare e a riempirsi di immagini di una casa bellissima, piena di arte, di storia e buon gusto.
Grazie a Sara oggi abbiamo un home tour tutto da scoprire una casa inedita da visitare, siete pronti? 😃
Ci troviamo in Olanda a pochi chilometri da Amsterdam, un paese dove le case sono tutte bellissime:
Ed ora partiamo subito con questo home tour: una casa in legno nelle tonalità del bianco, del blu, del grigio e del verde, in puro stile nordico, con tocchi di design anni ’20 e tanta tanta arte! 


Fotografie: Sara Lang

Grazie a Sara e grazie a voi per l’attenzione e la costanza con cui mi seguite, per me gli home tour inediti sono la cosa più bella che posso regalarmi e regalarvi! a presto e speriamo di poterne fare tanti altri così. 
Colonna sonora: Air -Love



Tags:

 
 

#NON SOLO CASE -ELISE GRAVEL

Pubblicato da blog ospite in Design, Il Sottomarino a Pois
Buon mercoledì carissimi, la mia lista degli argomenti è stata stravolta da una passione che volevo condividere con voi.. quindi, per oggi, nessun articolo su carte da parati, nessun home tour, la mia testa è solo per lei e per le sue illustrazioni ( tra l’altro sto aspettando un pacchettino con due suoi libri!!..non vedo l’ora 😁) sto parlando di ELISE GRAVEL, come avete intuito dal titolo.
E’ un’illustratrice nata a Montreal nel 1977, potete seguirla su instagram, basta cercare elise_gravel, è autrice di numerosi libri per bambini, prende ispirazione dal mondo che la circonda,e attraverso la sua mano, lo trasforma in simpatici animaletti e personaggi. La cosa che mi piace dello stile di Elise, è che attraverso la semplicità del tratto e i pochi elementi che creano un suo personaggio, riesce a trasmettere stati d’animo, umori, azioni…solo con pochi segni.



ovviamente queste immagini sono solo una piccolissimissima parte del suo lavoro.. se volete vedere altro, potete andare sul suo sito cliccando qui oppure seguirla sui vari canali social…
ed ora prometto che nel prossimo articolo si parlerà di interni ( classico articolo per far fuggire i lettori ahaha ma il marketing non fa proprio parte di me 😂😅)
Buon proseguimento di giornata.. a presto.. 
Musica: Penny & The Quarters – You and Me


Tags:

 
 




Torna su