Blogger Ospiti






 
 
 

I cuscini da interno di Ambienti

Pubblicato da blog ospite in Blogger Ospiti, Decor

Ambienti Design è il nuovo progetto parallelo ad Ambienti, e non ne potrei essere più fiero!
Qualche mese fa ero determinato: trovare i fondi atti a finanziare il mio progetto che tanto covavo dentro.

 

Innumerevoli sono le richieste che ho fatto, altrettanti i rifiuti.
Un’azienda però, in me ci ha creduto: la Contrado; ad alcuni di voi potrebbe non suonare nuovo, infatti la Contrado è un’azienda con base in Inghilterra che si occupa di stampa in alta qualità su diversi sopporti in tessuto come cuscini appunto, ma anche vestiti e complementi.

Così, dopo aver ritenuto il mio portfolio idoneo è iniziata la mia nuova avventura, e con essa, il nuovo marchio di Ambienti, Ambienti Design accompagnato dal mio slogan Spread the Style, diffondi lo stile!

In realtà le collezioni pronte erano solamente una o due, tra cui Small Garden e qualcosa da Quote, quindi in poco tempo ho dovuto fare testa china ed impegnarmi nella creazione di nuovi design. Il risultato? Lo store ora conta 6 collezioni con 41 articoli in totale. Un vero record!
In ordine alfabetico, sono:

  • Boho-Chic
  • Old School
  • Ombrè
  • Once upon a time
  • Quotes
  • Small Garden

I mie design preferiti, a cui sono affezionato, sono due: il primo è Acchiappasogni, dalla collezione Boho-Chic, il secondo è Felis, il cuscino unicorno da Once Upon A Time.

Entrambi i cuscini sono stampati fronte e retro, e per entrambi è stata usata la tecnica del Backround; in realtà non so se esiste questa tecnica, io la chiamo così. Consiste nel scegliere un’ immagine e cancellare il superfluo; nel primo caso è stata scelta una texture oro, per il secondo cuscino invece una galassia.

Per vedere tutte le collezioni al completo potete farlo cliccando sul link: http://bit.ly/Ambienti-design

Lorenzo Damiani

Tags:

 
 

Ristrutturare casa: come scegliere l’impresa giusta

Pubblicato da blog ospite in Blogger Ospiti, Idee

Ristrutturare casa è considerata da molti un’impresa difficile, dispendiosa e molto stressante. Ecco allora qualche consiglio su tutte le informazioni da prendere prima di affidarsi ad un’impresa per la ristrutturazione di casa.

Le considerazioni da fare nella scelta di un’impresa sono tante, e soprattutto quando si tratta di ristrutturazioni più impegnative, che prevedono quindi demolizioni e interventi più radicali, è importante guardare non solo l’affidabilità dell’impresa e ai costi, ma anche a tutto il lato burocratico relativo a permessi e concessioni da richiedere al comune.

Ristrutturare casa: autorizzazioni comunali e leggi da rispettare

Non mancano purtroppo le imprese che pur definendosi tali, forniscono un lavoro di scarso valore poiché si affidano a operai non qualificati, non si occupano dello smaltimento dei rifiuti di cantiere come dovrebbero e magari sono troppo “leggere” nel depositare le documentazioni.
Questo aspetto, che da un lato vi comporterà sicuramente un risparmio in preventivo, potrebbe procurarvi successivamente non pochi problemi, per cui il nostro consiglio è prima di ogni cosa, di valutare la serietà dell’impresa cui decidete di rivolgervi. Come potete farlo?
Informandovi preventivamente e chiedendo per ognuno di questi punti i chiarimenti e le garanzie necessarie.

Progettare la ristrutturazione di casa: come evitare brutte sorprese?

Una volta trovata un’impresa che vi fornisca la tranquillità necessaria per decidere di affidarvi per ristrutturare casa, dovrete sicuramente tener conto dell’aspetto economico in relazione al vostro budget. Quello che spesso capita, è che ci si trovi di fronte ad un preventivo iniziale che a fine lavori risulti maggiorato a causa di tanti “extra” non previsti in partenza. Quello che un’impresa seria di ristrutturazione fa è fornirvi un progetto mostrandovi quello che sarà l’aspetto della casa al termine della ristrutturazione e che quindi presenti un preventivo sulla base di quegli interventi. In questo modo avrete una duplice garanzia: da un lato saprete prima di accettare un preventivo tutto quello che verrà fatto in casa, con la possibilità di aggiungere/eliminare/modificare il necessario; dall’altro avrete la tranquillità che è tutto già inserito in preventivo e non avrete brutte sorprese a fine lavori.
In alcuni casi, ci sono addirittura imprese che vi offrono la possibilità, in maniera gratuita, di vedere il progetto della vostra casa in 3d con stereografia e di “camminare” in maniera virtuale nel vostro appartamento ristrutturato. A pensarci bene, non è cosa da poco, potrete evitare le brutte sorprese di vedere al termine dei lavori una cosa che avevate scelto, ma che poi realizzata vi ha deluso e a saperlo prima avreste cambiato. È chiaro che anche l’impresa che deve ristrutturare casa, avendo ben presente tutto quello che c’è da fare, potrà fornirvi anche dettagli sui tempi di consegna molto fedeli, così da evitare anche i purtroppo frequenti e noiosissimi ritardi nella consegna della casa.

Rifare gli impianti nella ristrutturazione di casa

Bene, giunti a questo punto, avrete un’impresa di cui vi fidate, un progetto dettagliato, un preventivo attendibile e tempi di consegna veritieri. È già un ottimo traguardo. Entriamo quindi nel vivo della ristrutturazione e vediamo di cosa è fondamentale tener conto nel rifacimento degli impianti.
Ovviamente, gli interventi saranno differenti in base a cosa si è scelto di fare in casa. Tenete ben presente che tutti gli impianti sono soggetti a norme di conformità, per cui abbiate cura di farvi rilasciare tutte le certificazioni di conformità, certificazioni energetiche che attestino che tutti i lavori siano stati eseguiti a regola d’arte.
Inoltre, alcune imprese, onde evitare problemi successivi quando intenderete o dovrete dopo tempo, forare muri o intervenire sugli impianti, rilasciano una documentazione fotografica completa di tutto il lavoro fatto. In questo modo saprete con certezza se nel muro su cui intendete appendere il quadro, c’è il tubo di un condizionatore oppure potete procedere e forare senza timore.

Trovarsi a rifare gli impianti, è sinonimo di una ristrutturazione radicale, il che vuol dire che potrete valutare la possibilità di dare alla vostra casa un plus non solo dal punto di vista dell’innovazione e del comfort ma anche e soprattutto del risparmio energetico.

Ristrutturazione casa e risparmio energetico: la domotica

Una scelta che fino a qualche anno fa poteva essere considerata di nicchia a causa dei suoi costi proibitivi è quella che riguarda la domotica casa. Ad oggi non è più così, grazie a nuovi sistemi e tecnologie come la domotica wireless è possibile installare un impianto domotico sia senza intervenire sulla muratura, sia sostenendo dei costi più bassi di circa il 50% rispetto ai classici impianti cablati. Sia la soluzione di domotica filare che wireless sono comunque molto valide, ognuna ha pregi differenti e nel caso di quella filare sicuramente i contro sono legati alla necessità di intervenire con lavori di muratura (che non sarà un problema se sarete alle prese con il rifacimento degli impianti) e alla poca versatilità nella gestione.

Qualunque sia la vostra scelta in merito, comunque, potete stare sicuri che scegliendo la domotica vi assicurerete un notevole risparmio in bolletta in quanto potrete gestire il tutto anche a distanza, evitare dimenticanze (luci o condizionatori accesi), ottimizzare l’utilizzo di riscaldamenti preparando gli ambienti prima del vostro rientro in casa e molto altro.

Vi abbiamo illustrato brevemente quelli che sono gli aspetti più importanti di cui tener conto nella scelta dell’impresa per la ristrutturazione di casa, a partire dai permessi e le garanzie, passano per tempi, costi, progetti, impianti. Tutto quello di cui avete bisogno adesso è tanto tempo da dedicare alla scelta dei materiali!

Tags:

 
 

Valorizziamo gli esterni con pergole e pergotende

Pubblicato da blog ospite in Blogger Ospiti, Idee

Se non sapete come valorizzare il giardino o un terrazzo, proteggendovi dal caldo dei mesi estivi e dal freddo in inverno, vi suggeriamo di installare delle pergole o delle pergotende. Ne conoscete le differenze? Innanzitutto è utile sapere che si tratta di strutture molto semplici, che vi permetteranno di ampliare lo spazio vivibile della vostra abitazione, creando un’area da adibire a zona relax oppure a sala da pranzo all’aperto.

L’investimento, diversamente da altre installazioni, è contenuto e potrete inoltre approfittare dell’Ecobonus per avere un notevole sgravio fiscale. Tuttavia, c’è molto altro da considerare in merito e ci sono tante peculiarità da non sottovalutare. Con questi presupposti, andiamo a dare uno sguardo dettagliato a queste due innovative strutture, dall’elevata praticità e dal gran design.

Le pergole e le pergotende: elementi simili e decisive differenze

La pergola e la pergotenda sono delle strutture che sostanzialmente offrono lo stesso “servizio”, operando però con modalità differenti. Mentre le prime sono coperture fisse, le seconde sono dotate di mobilità in quanto retrattili, rivelandosi più pratiche e versatili in numerosi contesti. Ovviamente, la scelta dipende dalle vostre esigenze e dalla zona in cui volete creare un’area coperta.

Indicativamente, dovreste considerare che la pergola viene utilizzata soprattutto per gli spazi irregolari, che pertanto necessitano inoltre di essere protetti durante ogni periodo dell’anno, sia dal sole che dalla pioggia. Infatti, permette di valorizzare l’esterno di casa vostra in ogni stagione. La pergotenda, invece, funziona certamente da copertura, ma vi lascia decidere quando stenderla o quando ritirarla, presentandosi come un’opzione in grado di offrire molta più libertà.

I materiali con cui vengono realizzate le pergole e le pergotende sono sempre di ottima qualità, in particolare quando ci si affida al marchio giusto. Il legno lamellare, l’alluminio e l’acciaio si rivelano la soluzione ideale ogni qualvolta si desidera creare costruzioni solide, leggere e durevoli nel tempo. Grazie al rivenditore autorizzato Coverture, potrete trovare numerose alternative e modelli con queste caratteristiche essenziali e con numerose funzionalità da non sottovalutare, che potranno donare un valore aggiunto e tanto stile a ogni vostro spazio aperto.

Per utilizzare al meglio le pergole e le pergotende vi consigliamo altresì di riflettere bene sulla collocazione e sulla dimensione del patio o del terrazzo da coprire, ma ciò che vi renderà maggiormente entusiasti sarà certamente l’enorme potenzialità di cui potete beneficiare grazie ad ognuna delle due strutture: integrando la realizzazione con vetrate e isolamento, potrete ampliare gli spazi della vostra casa, creando un’ulteriore stanza da utilizzare, che potrebbe diventare persino un’ottima dependance per gli ospiti. Arredando lo spazio con divanetti, lampade e alcuni complementi d’arredo pieni di stile, potrete avvalervi invece di una splendida area per leggere e riposare, indipendentemente dalle attuali condizioni climatiche.

 

 

Dalla tecnologia alla personalizzazione

La pergola, come detto in precedenza, ha una struttura fissa ancorata al terreno o alle pareti dell’abitazione e può essere rifinita con vetrate, illuminazione e isolamento. La pergotenda invece copre il patio in base alle vostre esigenze e può essere ritirata attraverso un sistema automatico di avvolgimento. Le tecnologie con cui vengono prodotte entrambe le strutture, riescono sempre a realizzare coperture di elevata qualità, resistenti a qualsiasi clima. Possono inoltre essere costruite su terreni irregolari ed essere dotate di aperture o chiusure perimetrali.

Ogni struttura è personalizzabile a seconda dei vostri gusti: potrete scegliere la dimensione, la forma e il materiale per la copertura. Se lo desiderate, potrete dotare la costruzione di pannelli fotovoltaici: in questo modo godrete di un ambiente protetto, illuminato e riscaldato in inverno, e in più risparmierete sulla bolletta energetica. Il fatto di poter personalizzare il tutto già durante la fase progettuale vi dà la possibilità di acquistare un prodotto che si identifichi sapientemente con lo stile della vostra abitazione, con la vostra personalità e con qualsiasi vostro desiderio.

Se siete indecisi tra l’acquisto di una pergola e di una pergotenda, potete basare la vostra scelta su ciò che più vi piace di più e ovviamente sull’utilizzo che dovete farne. Queste strutture hanno funzionalità identiche ma, come avrete inteso, differiscono per alcune caratteristiche. Quindi avrete certamente modo di trovare quello di cui avete bisogno: entrambe le soluzioni forniscono vi permettono di valorizzare i vostri spazi senza fare troppi cambiamenti o modifiche strutturali.

Detrazioni fiscali per l’installazione di pergole e pergotende

L’installazione di queste strutture da esterno gode di un incentivo economico stabilito dal Governo. Qualora scegliate di costruire queste coperture, potrete infatti approfittare dell’Ecobonus 2017, che vi assicura una detrazione fiscale fissata al 65% dell’investimento speso. Queste strutture rientrano nella categoria delle schermature solari, che mirano alla riduzione dei consumi energetici.

Naturalmente, sarà necessario fare attenzione ai requisiti: le norme che regolano la concessione di queste detrazioni sono ferree e ben precise. Inoltre, per non sbagliare nella compilazione dei moduli o nella richiesta del rimborso, potrà essere utile non solo leggere sempre bene i requisiti necessari, ma anche richiedere una consulenza e un valido supporto a un professionista competente. Per maggiori informazioni, è possibile comunque visitare il sito dell’Agenzia delle Entrate dove, nell’apposita sezione, potrete trovare tutte le indicazioni sulla modalità di accesso alla detrazione e sulla qualificazione delle costruzioni.

A parte questi dettagli, l’acquisto di pergole e pergotende si rivela sempre una buona soluzione per valorizzare gli spazi esterni e renderli ancora più pratici e in grado di offrire comfort e relax. Pertanto, non vi resta che iniziare a scrutare l’ampia offerta e scegliere l’opzione più adatta alle vostre esigenze e preferenze.

Tags:

 
 

Finestre in legno alluminio, quando qualità e risparmio vanno a braccetto

Pubblicato da blog ospite in Blogger Ospiti, Idee

Le finestre in legno e alluminio stanno diventando sempre più diffuse nel nostro Paese tanto da riuscire a competere quasi con quelle in pvc. Ma come mai questo tipo di prodotti, una volta neanche tanto noti, stanno conoscendo ora un tasso di crescita così importante? La risposta a questa domanda sta nel fatto che le finestre in legno alluminio fanno propri i vantaggi tipici dell’alluminio e quelli tipici del legno: in pratica, rappresentano una sintesi perfetta, un punto di incontro ideale di due mondi che abbiamo sempre pensato essere divisi (se non proprio contrapposti tra loro).

Infissi e serramenti in legno alluminio, come quelli che vendono Alu&Wood Rimini, si fanno forti di costi di manutenzione irrisori, di elevate prestazioni e di una eleganza ineguagliabile. Il legno è la parte più esterna, quella che è dato modo di vedere, mentre l’alluminio tende ad assicurare quella protezione e quell’isolamento che l’hanno reso tanto popolare sul mercato.
Il legno lamellare utilizzato in questo tipo di serramenti, quindi, si ottiene incollando molteplici lastre sottili di legno, e proprio l’incollaggio, la pressione e i trattamenti che si è soliti mettere in campo nel processo di lavorazione, fanno sì che il prodotto finale sia garanzia di qualità a tutto tondo. Il motivo per cui le finestre in legno alluminio resistono perfettamente agli incendi – in molti casi persino più di quanto non siano in grado di farlo l’acciaio e il cemento armato – è dato proprio da una lavorazione che chiama in causa materiali selezionati e processi mirati.

Tra l’altro va considerato il fatto che gli infissi in legno alluminio non hanno bisogno di chissà quale manutenzione. A differenza delle finestre totalmente in legno, che esposte agli agenti atmosferici finiscono col deteriorarsi, la combinazione tra legno e alluminio dà vita a un mix assolutamente vincente. Merito in questo caso della presenza dell’alluminio, che garantisce protezione e che consente una pulizia anche piuttosto facile da eseguire (i residui di sporco, sull’alluminio, vengono via come nulla fosse!).

Cosa dire, poi, per quel che riguarda l’isolamento? Da questo punto di vista non ci sono dubbi che tengano: l’isolamento termico-acustico è parte integrante del legno-alluminio. Finestre di questo tipo sono infatti idealete, progettate e realizzate per garantire un isolamento a 360 gradi (che come sappiamo si riflette anche sui costi in bolletta, visto che un isolamento termico contribuisce ad ottimizzare i consumi e quindi ad alleggerire la bolletta).

A questo punto vien da pensare che le finestre in legno alluminio vengano a costare chissà quanto, visto che hanno tutte queste potenzialità. Ma non è necessariamente detto che questa scelta sia sinonimo di prezzi alti, perché la concorrenza che c’è ormai sul mercato ha contribuito ad abbassare i prezzi. Oltretutto il preventivo può essere personalizzato sulla base delle preferenze del cliente, pertanto chi vuol risparmiare può magari scegliere un legno meno pregiato anziché buttarsi sul materiale top di gamma. Ci sono poi aziende che abbinano alle finestre dei sistemi di sicurezza anti-intrusione, per cui anche evitando questi apparecchi “in più” si può abbassare sensibilmente la spesa finale. Di modi per risparmiare senza rinunciare alla qualità, insomma, ce ne sono!

Tags:

 
 

Come sfruttare al meglio gli spazi

Pubblicato da blog ospite in Blogger Ospiti, Idee

Hai una casa piccola e vuoi sfruttare al meglio ogni suo spazio? Puoi farlo con questi piccoli accorgimenti che ti regaleranno maggiore comfort e vivibilità.
Iniziamo parlando della disposizione dei mobili. Se hai una casa piccola ma alta, l’ideale è sfruttare la verticalità delle stanze, con mobili che si proiettano verso l’altro. Utilizzare una libreria alta, ad esempio, ti permetterà di organizzare i tuoi oggetti e tenerli sempre a portata di mano: inoltre, grazie a una scala che potrai facilmente spostare da un piano all’altro, anche i ripiani più alti saranno facilmente raggiungibili.

Un altro modo per sfruttare gli spazi in verticale è utilizzare un soppalco. Puoi costruirne uno grazie ad un piccolo intervento edile, per creare una zona notte o studio e collegarli agli altri ambienti tramite delle scale: in questo modo sarà come avere due stanze in una. Inoltre, potrai utilizzare lo spazio sotto le scale per posizionare dei cassetti o una libreria salvaspazio.

Un ulteriore accorgimento utile per sfruttare al meglio gli spazi riguarda l’uso delle mensole. Posizionandole strategicamente sopra un divano o accanto al tavolo potrai sfruttarle per appoggiare utensili da cucina o altri oggetti. È anche importante utilizzare gli spazi nascosti come, per esempio, le profondità dei muri che creano nicchie dove possono essere posizionati scaffali o vani portaoggetti.

Anche l’uso di porte scorrevoli ti aiuterà ad organizzare meglio gli spazi. Questi infissi ti permetteranno di separare la zona notte da quella giorno e allo stesso tempo mantenere un’area aperta che darà un senso di maggior spazio e comfort. Un’altra opzione è affidarsi a un’impresa edile e abbattere i muri non portanti dell’abitazione. In questo modo potrai creare un open space che ti regalerà molto spazio e luce.

Un ultimo elemento su cui fare particolare attenzione sono i mobili. Se hai una casa piccola puoi optare per letti o divani di dimensioni modeste, altrimenti occuperanno troppo spazio all’interno delle stanze. Ideale sarebbe utilizzare soluzioni a scomparsa, o mobili polifunzionali. In questo modo avrai molto spazio in più da vivere insieme alla tua famiglia.

Tags:

 
 

Decorare le pareti di casa non è mai stato così bello

Pubblicato da blog ospite in Blogger Ospiti

La decorazione della propria casa passa attraverso la personalizzazione degli ambienti. Infatti per non avere stanze anonime e sentirsi veramente “a casa” è fondamentale dare agli ambienti carattere e un’impronta personale. In questo modo l’abitazione diventa veramente unica e accogliente. Ciò non vuol dire che gli ambienti non debbano essere funzionali e ben organizzati, tuttavia bastano pochi accessori d’arredo e dettagli personali per rivoluzionare completamente il risultato finale grazie a poche ma potenti idee creative. Così si comunica subito la propria storia e i propri gusti stilistici.
La soluzione più semplice, d’effetto e immediata per realizzare questo obiettivo consiste nell’inserire fotografie personali, da sistemare in cornice sulle mensole e sui ripiani oppure da appendere alle pareti come se fossero dei quadri. Inoltre, per comunicare emozioni e ricordi e mostrare immagini della propria vita agli ospiti, è possibile optare per ingrandimenti di grande impatto, fotografie-ricordo scattate durante un momento importante o un viaggio oppure scene di vita familiare. In alternativa è possibile puntare sull’originalità della decorazione e inserire nella stanza foto di ricette culinarie, così da avere un vero ricettario appeso alle pareti di casa o mostrare con orgoglio i propri capolavori in cucina. Questa soluzione porterà una ventata di allegria, personalità e creatività in tutta la casa ed è particolarmente consigliata alle persone che amano cucinare o mangiare bene.
A seconda dello stile d’arredo adottato e del soggetto che si vuole rappresentare variano anche le tipologie di foto e di immagini più adatte. Infatti si ha un’ampia gamma all’interno della quale poter scegliere: si va dalle stampe vintage e retrò ai poster su carta fotografica, dalle foto su supporto in plexiglass a stampe personalizzate. In base alla soluzione scelta si dona alle fotografie un’allure un po’ datata di grande fascino oppure si punta su superfici brillanti e con straordinari effetti di profondità. Tutto ciò si ottiene grazie ai materiali innovativi, durevoli e resistenti usati per il supporto. Inoltre si possono usare colori intensi o immagini in bianco e nero.

La qualità dei risultati si realizza sia attraverso i materiali usati che la scelta dell’azienda. Cewe offre servizi all’avanguardia, in grado di soddisfare tutte le esigenze e di garantire una personalizzazione estrema delle foto digitali. Inoltre si può optare per il classico formato 10×15 cm o soluzioni di dimensioni diverse da poter inserire in ogni contesto. Scegliere Cewe per stampare le foto con le quali arredare e decorare la propria casa entro il 30 giugno 2017 consente di partecipare al contest fotografico CEWE dedicato al tema Our world is beautiful. Proprio per celebrare e rendere le persone più consapevoli delle bellezze naturali e dei momenti meravigliosi che ogni giorno regala la natura, anche nelle situazioni più comuni e scontate, l’azienda chiede ai propri clienti di mostrare la loro personale visione della bellezza del mondo. Anche un dettaglio insignificante può diventare un’opera d’arte. Sono previste varie tipologie di premi fino al 1.000° classificato. Al tempo stesso Cewe è molto apprezzata per il grande rispetto per l’ambiente e per il fatto di adottare soluzioni ecologiche a basso impatto. Infatti nel 2013 Cewe-Print.it ha ottenuto la certificazione FSC. In questo modo i clienti possono scegliere consapevolmente di stampare i propri prodotti su carte realizzate con materie prime provenienti da foreste certificate FSC, così da combinare perfettamente bellezza e sostenibilità ambientale.

I prodotti Cewe sono ancora più convenienti grazie ai numerosi codici sconto:
– Code 10CEWE17: dell’importo di 10 euro e senza un valore minimo dell’ordine è valido fino al 31 dicembre 2017 per foto, CFB, posters, Cards, Cal, CEWE murals e Gifts;
– Code 30CEWE17: del valore di 30 euro per ordini pari oppure superiori a 150 euro. Lo sconto è valido fino al 31 dicembre 2017 e riguarda CFB, foto, posters e CEWE murals;
– Code SHIPCEWE17 per la spedizione gratuita: valido per CFB e per gli ordini di almeno 30 euro effettuati fino al 31 dicembre 2017.

Tags:

 
 

Arredare la cucina non sarà più un problema!

Pubblicato da blog ospite in Blogger Ospiti, Idee

Da oggi arredare la cucina e l’outdoor non sarà più un problema! Troverai tantissime idee ed accessori indispensabili per vivere al meglio i tuoi spazi, senza rinunciare a funzionalità e design.
Infatti con gli arredi ed i complementi ad hoc, potrai far diventare la tua cucina e la tua casa degne di una rivista di interior design, mentre il giardino può facilmente divenire il tuo angolo di paradiso.
La cucina è un luogo fondamentale per la vita domestica di tutta la famiglia, qui infatti ci si riunisce, si condividono cibo e bei momenti. Si può definire il cuore, il fulcro dell’abitazione, la cucina è da sempre sinonimo di convivialità, di accoglienza, di benessere e condivisione.
Anche quella contemporanea non perde l’aspetto tradizionale, ma si arricchisce di tecnologia, di sistemi pratici e free-standing, di soluzioni che semplificano l’utilizzo della stessa. Gli spazi vengono ottimizzati e resi sempre più fruibili, comodi e confortevoli, i sistemi sono intuitivi e spesso caratterizzati dalla domotica o da accorgimenti elettronici e wireless accattivanti.
La cucina si evolve, cresce ma sempre senza rinnegare le sue origini, le funzioni primarie e anche per questo è indispensabile renderla quanto più personalizzata, in grado cioè di rispondere perfettamente alle singole esigenze.
Un ambiente di piccole dimensioni ha necessità proprie, differenti ad esempio da un ambiente al contrario molto ampio. Anche il numero degli utenti determina specifiche caratteristiche, come pure la tipologia di vita svolta, gli orari nei quali verrà popolata ed utilizzata, ecc.
Self Italia sa quanto sia fondamentale prendersi cura della propria cucina, arredarla e renderla quanto più accessibile e funzionale possibile e propone anche soluzioni tecnologiche ed all’avanguardia direttamente nello store online.
A partire dai componenti indispensabili che compongono la cucina, Self non trascura l’aspetto estetico della stessa, proponendo una vasta gamma di prodotti dalle finiture differenti per renderla accogliente ed accattivante, seguendo i tuoi gusti ed il tuo stile.
Non mancano i top in laminato rifiniti in simil-legno, disponibili in tantissime varianti colore; funzionali e di design anche i miscelatori, a canna bassa, con doccia estraibile e tanti altri modelli. Sono sempre attuali e versatili le versioni cromate, mentre i modelli più insoliti color antracite, bianco, rame, terra di Francia o color avena, sono ideali in ambientazioni minimal, contemporanee, dallo stile Industry, Country, Shabby o Eclettico. Innovativi e creativi sono i bordi preincollati ed i retrocucina facilmente applicabili proposti nel catalogo, una serie infinita di rivestimenti che simulano marmo di Carrara, granito, legno, Travertino, ecc. Presenti anche gli accessori strettamente pratici come quelli idraulici, indispensabili per il buon funzionamento e la riparazione del lavabo e simili. Tra questi complementi idraulici troverete i raccordi, i sifoni orientabili e di molteplici modelli differenti, le guarnizioni, i tappi e tanto altro. Tappeti, carrellini porta-tutto e qualsiasi utensile e complemento necessario per rendere sempre più caratteristica e pratica la tua casa, i tuoi spazi più utilizzati, senza mai rinunciare a qualità ed aspetto estetico.
Un altro luogo che, soprattutto nella bella stagione diventa proseguimento della cucina e della sala da pranzo, è il giardino, ambiente outdoor che è in grado di farci sentire protetti come nelle quattro mura domestiche.
Lo spazio verde è una grande risorsa, dove pranzare e cenare, nel quale accogliere gli ospiti, luogo perfetto dove amano giocare i più piccoli e dove godere della natura per ritemprarci quotidianamente.


Self Italia offre anche una selezione di arredo da giardino di qualità e di grande durata nel tempo, non sarà difficile scegliere gli arredi ed i complementi ad hoc per i tuoi spazi esterni.
Tra gli elementi immancabili per definire l’arredo outdoor e per rendere accogliente il giardino, le verande, i balconi o i bordi piscina troverete tavoli, sedie, divanetti, dondoli, gazebo, anche amache. Grazie alla grande varietà proposta potrete selezionarli in sintonia con il vostro stile e quello della vostra dimora, seguendo un concreto file-rouge nella casa intera.
Elemento che crea atmosfera e che resterà un must have è il barbecue, attorno al quale l’atmosfera il clima si fa allegro, gioviale e regna quel tipico sentimento di convivialità ed accoglienza tutto Made in Italy.
Per sfruttare al meglio l’outdoor, gustare grigliate o cene più semplici, magari assaporando un ghiacciolo a bordo piscina, c’è davvero l’imbarazzo della scelta su Self. Dettagli che caratterizzano lo stile e donano autentico comfort sono anche i cuscini, i tessuti d’arredo nati proprio per l’outdoor.
Grazie a un solo brand potrete arredare completamente i due spazi fondamentali della vita domestica, la cucina ed il giardino, fulcro della vita famigliare, vivendoli in armonia ed a contatto con la natura.
Arredare la cucina non sarà più un problema con Self Italia, che vi permetterà di rendere scenografici e funzionali i vostri spazi domestici, qualsiasi essi siano.

Tags: ,

 
 

Tenere pulita e ordinata una casa è importante! Affidati ai migliori!

Pubblicato da blog ospite in Blogger Ospiti, Idee

La casa rappresenta il carattere e la personalità di chi vi abita, qualcuno dice addirittura che sia un riflesso della mente del proprietario ed è una teoria plausibile. È difficile che una persona ordinata e pulita riesca a vivere in mezzo al disordine e allo sporco, perché tutto ciò che la circonda deve farla sentire a proprio agio. Il benessere domestico è fondamentale per la salute ed è difficile stare bene in un ambiente malsano e disordinato. Oggi siamo tutti costretti a lavorare, sono finiti i tempi della massaia che si occupava di tutto e viveva in funzione della casa, del marito e dei figli: le donne, quando hanno la fortuna di trovare un lavoro, devono tenerselo stretto perché i soldi non bastano mai e la crisi aumenta ogni giorno. Com’è possibile riuscire a far fronte a tutte le incombenze domestiche se si rimane tutto il giorno fuori casa a lavorare?

Non si tratta soltanto di pulire, ma anche di fare la spesa, da mangiare, il bucato, badare ad eventuali figli, comprarsi i vestiti… Le cose extra orario lavorativo sono tantissime, ma se l’attività professionale ha già prosciugato tutte le energie, occorre dedicare del tempo al riposo perché altrimenti il giorno seguente sarà impossibile essere produttivi in ufficio. Il riposo e il relax concorrono all’equilibrio mentale in maniera determinante e una persona che lavora e si occupa della casa senza mai concedersi un attimo di tregua è destinata all’esaurimento nervoso. Come è brutto rientrare in casa e trovare i letti sfatti e la tavola ancora apparecchiata! Quanto è fastidioso avere i pavimenti sporchi e tutte le superfici impolverate, i vestiti sparpagliati qua e là, il bagno e la spazzatura che emanano cattivo odore. Non è possibile vivere in questo modo, ne va della propria salute e dell’equilibrio di tutta la famiglia, quindi occorre trovare un rimedio che risolva tutte le incombenze domestiche in maniera veloce ed economica.In aiuto delle persone che non hanno il tempo né l’energia di tenere una casa perfetta è sorto da qualche tempo il servizio Yougenio, che si occupa della casa e della famiglia a 360°. In linea con i tempi moderni avviene tutto tramite Internet, a parte l’arrivo degli operai che svolgeranno i lavori. I servizi offerti sono veramente tanti e tra essi c’è quello di pulizia domestica con personale altamente qualificato, veloce e preciso. La gestione di una casa si può affidare completamente a Yougenio, non solamente quella ordinaria, ma anche quella straordinaria; ad esempio se si va a vivere in una casa nuova andrà pulita, disinfettata ed eventualmente disinfestata, se vi fossero topi, ragni e altri animali. Quest’evenienza è più probabile nel caso in cui vi sia un giardino, altro settore nel quale Yougenio opera da tempo con professionalità. In caso di allagamenti, problemi al servizio elettrico, installazione di condizionatori d’aria o impianti di sicurezza, ci si può affidare agli esperti dell’azienda. Il funzionamento del servizio è semplice ed alla portata di tutti, concepito per chi non ha nessuna dimestichezza con Internet e vuole solo avere un operaio al più presto nella propria abitazione.

La home page è molto pulita, chiara e ordinata e si può fare direttamente una ricerca per trovare il servizio di proprio interesse. Lo step successivo è iscriversi al sito e scoprire con piacere che qualunque interazione si abbia con esso consente di guadagnare dei punti da poter spendere in altri servizi. Ad esempio portando nuovi clienti o facendo recensioni sui lavori ricevuti si ottengono punti, che una volta raggiunta una certa soglia si possono usare per altre prestazioni professionali. Un sopralluogo sull’abitazione si può prenotare direttamente tramite il portale oppure con il numero verde: gli addetti verranno a casa e proporranno un preventivo senza impegno e, se verrà accettato, basterà concordare il giorno del lavoro. La fattura arriverà a casa proprio per ridurre al minimo lo sforzo dei clienti, che non devono far altro che compilare un piccolo form sul portale oppure telefonare. Velocità, professionalità e comodità di avere un unico punto di riferimento per tutte le incombenze domestiche, dalle più semplici alle più complesse, è certamente un’opportunità che dà un senso di sicurezza e solleva da tutti i pensieri della casa.

Tags:

 
 

Come applicare la carta da parati: istruzioni, consigli e trucchi per la posa

Pubblicato da blog ospite in Blogger Ospiti, Decor, Idee

Applicare carta da parati ai muri di casa è un’ottima soluzione per cambiare il look di un ambiente e conferire carattere e personalità a stanze dal gusto spesso anonimo.
Il dilemma “Aiuto, come faccio ad applicare la carta da parati da sola?” ha sempre avuto il sopravvento ma da quando mi sono imbattuta nelle istruzioni per l’applicazione della carta da parati scritte dal portale “Carta da Parati degli anni 70” non ho più avuto scuse (e dubbi). Si tratta di una guida completa che illustra passo dopo passo come posare la carta da parati. Dalla preparazione della superficie da tappezzare agli strumenti necessari per farlo, dai suggerimenti su come tagliare la carta ai passaggi da seguire per incollarla al soffitto e agli angoli, senza dimenticare consigli su come prevenire bolle e rigonfiamenti fastidiosi e antiestetici. Insomma, queste istruzioni sono una vera ancora di salvezza per chi, come me, non è particolarmente portato per questi lavori fai da te o non li ha mai fatti.

Impossibile e riduttivo riassumere qui tutti i consigli e i trucchi per la posa della carta da parati. Per conoscere tutti i suggerimenti vi consiglio di cliccare sul collegamento qui sopra e di visitare la pagina dedicata.

L’idea di tappezzare tutta una stanza non mi ha mai fatto impazzire e ho preferito personalizzare e mettere in risalto una sola parete. Ho scelto quella del soggiorno, forse una delle più complicate da tappezzare perché completa di calorifero, prese di corrente e attacchi per il televisore. Non mi sono fatta scoraggiare: la bellissima e completa guida illustrata nella quale mi sono imbattuta è organizzata in capitoli e due di questi spiegano in modo preciso e dettagliato come posare correttamente la carta da parati attorno a prese di corrente e interruttori, attorno alle porte, sotto le finestre e dietro ai caloriferi – sia caloriferi a colonna e tubolari sia radiatori a pannello e convettori fissi.
Se non è una “guida completa” questa non so davvero quale può esserlo.

È sufficiente seguire le istruzioni e il gioco è fatto. Applicare la carta da parati si rivelerà facile e più veloce del previsto. Parola mia – che di fai da te me ne intendo davvero poco.

Perché comprare la carta da parati online?
Lo ammetto, all’inizio anche io ero titubante, i negozi di bricolage e alcune famose catene dedicate ad arredo casa, edilizia, giardino, decorazioni e fai da te sono pieni di carta da parati. Tuttavia i vantaggi dell’online sono molti e il risparmio è evidente: catalogo ampio, scelta quasi illimitata, costi contenuti grazie all’assenza di intermediari, commessi e montatori. Vero, acquistando online l’acquirente deve fare tutto da sé ma, dal momento che la fase più problematica è quella del “montaggio” e che esistono istruzioni davvero ben fatte, non ci sono più dubbi e scuse. Molti e-commerce offrono inoltre assistenza pre e post vendita: non solo aiutano nella scelta della carta da parati migliore ma intervengono anche tempestivamente in caso di prodotto danneggiato o sbagliato.

Come faccio a sapere quanti rotoli di carta da parati mi servono per tappezzare la mia casa?
Dubbio legittimo di chi acquista carta da parati online e non è un esperto del mestiere. Anche questa volta l’e-commerce “Carta da parati degli anni 70” risolve ogni dubbio con uno strumento davvero formidabile: una calcolatrice preimpostata. È sufficiente scrivere l’altezza e la larghezza delle pareti da rivestire e il sistema suggerisce in automatico il numero di rotoli necessari. Più facile e veloce di così…

Come scegliere la carta da parati?
La carta da parati è un prodotto particolare e dal grande effetto scenografico e l’acquisto richiede un’accurata selezione. Gusti personali e necessità d’arredo hanno sempre la meglio ma prima di arrivare alla scelta definitiva è bene valutare diverse alternative e dare spazio e fantasia e creatività.
Sul portale “Carta da parati degli anni 70” ne ho contate più di 200, impossibile non trovare quella che fa al caso tuo. Per orientarsi con facilità all’interno della collezione è possibile utilizzare i filtri e scremare il catalogo. È possibile scegliere il colore di base, il colore del disegno, il tipo di superficie e l’effetto che si preferisce, il design, lo stile e anche caratteristiche più tecniche come resistenza alla luce, all’acqua, al fuoco.
Io mi sono innamorata di alcune carte da parati geometriche e dai colori pastello ma ti assicuro che ce ne è davvero per tutti i gusti. Dai un’occhiata alla galleria di immagini qui sotto, troverai motivi floreali, linee, righe e strisce, suggestioni psichedeliche, grafiche raffinate e glamour, disegni stilizzati e scherzosi per la cameretta dei bambini, e ancora carte da parati in colori tenui e delicati, tinte sgargianti o con contrasti appariscenti.

Hai ancora dubbi su dove acquistare e come applicare la carta da parati? Corri a leggere le istruzioni complete e contatta “Carta da parati degli anni 70” per qualsiasi dubbio. Io mi sono trovata benissimo.

Tags:

 
 

Materiale elettrico fai da te, come installare correttamente le placche degli interruttori

Pubblicato da blog ospite in Blogger Ospiti, Idee

Quando si tratta di fare operazioni in casa riguardanti l’impianto elettrico si tende sempre a chiamare un elettricista, per evitare di fare danni o di mettersi in pericolo, non essendo a conoscenza delle misure di sicurezza da prendere prima di fare un certo tipo di intervento.
Inoltre, l’elettricista ha sempre a disposizione tutto il materiale elettrico necessario per fare qualsiasi tipo di intervento, ma quando si tratta di operazioni semplici come l’installazione di una nuova placca elettrica, si può provare a farlo anche da soli.
La prima cosa da sapere è che le placche elettriche sono abbastanza economiche, qualunque sia il materiale con cui sono realizzate, non si parla mai di cifre esagerate, per cui si consiglia sempre di acquistarne di resistenti e di qualità.
Tra le migliori ci sono le placche Bticino Matix, le LivingLight e le Vimar plana, tutte realizzate con ottimi materiali, progettate per essere intercambiabili tra loro a distanza di tempo.
La maggior parte della placche sono a incastro per rendere più semplice la sostituzione, per cui è molto semplice la loro rimozione, a meno che non occorra forzatamente rimuovere anche i frutti della scocca, ma vediamo come installare da zero una placca sulla parete.

Occorrente per l’installazione della placca

Prima di cominciare, abbiamo bisogno di una matita, di un trapano con punta da muro, un cacciavite, dei tasselli, delle viti e delle forbici da elettricista, tutti strumenti facilmente reperibili in un qualsiasi negozio che vende materiale elettrico.
Dopo aver trovato tutto l’occorrente, si passa all’installazione: per prima cosa bisogna montare la placca porta mascherina, per cui bisogna appoggiarla al muro e segnare dei punti che andranno forati usando la punta da muro, poi si inseriscono i tasselli ad espansione.
A questo punto si prendono le forbici da elettricista e si eliminano i setti a frattura prestabilita in modo da liberare il passaggio ai cavi che provengono dalla canalina, poi si monta la placca porta mascherina alla parete, facendo attenzione a stringere forte le viti nei tasselli del muro.
Prima di procedere, accertarsi che la posizione sia perfettamente verticale, poi collocare i vari cavi nei rispettivi alloggiamenti, nel farlo accertarsi che questi non siano troppo tesi, anzi, accertarsi di averli inseriti con una certa abbondanza, poiché devono essere già predisposti per essere tagliati nel tempo nel caso debbano essere collegati a vari servizi.
A questo punto non bisogna far altro che installare la placca finale, quella che copre i fili e che permette agli interruttori di confondersi con i vari elementi di arredamento della stanza.
Questa ultima operazione è la più semplice di tutte, a seconda del tipo di placca, l’installazione può essere più o meno semplice, in linea di massima ci sono le placche a incastro che non hanno bisogno di particolari procedure per la loro installazione e poi quelle che necessitano di un paio di viti, ma quest’ultime stanno andando un po’ in disuso, poiché la presenza delle due viti interferisce col design sempre più moderno, minimalista e raffinato di alcune placche.

Tags:

 
 




Torna su