Studio AD






 
 
 

Innamorati… del Design

Pubblicato da blog ospite in Design, Studio AD

Per quanto non vogliamo ammetterlo, San Valentino è ormai nell’aria.
Si sente per strada, si vede nelle vetrine dei negozi, si incontra nei bar e riveste tutto intorno a noi, anche i nostri arredi. Non è una novità che grandi brand di design si siano fatti ispirare dalla magia dell’amore.

Non a caso è nata Vitra la Heart Cone Chair. 


       



Progettata nel 1959 è oggetto unico nel suo genere, che unisce la sinuosità degli anni cinquanta alla stravaganza degli anni sessanta. Un classico del design a cui non poter fare omaggio il giorno di San Valentino.

Come non menzionare il simbolo di eterno amore rappresentato dall’armadio scultura di Le Fablier.

Un romantico abbraccio dove riconoscersi nella vita di tutti i giorni e condividere con la persona amata.

 

E che dite di un pomeriggio di relax da condividere con la vostra metà sorseggiando un buon caffè? Pensateci. Buon San Valentino! 







 
 

Il design in ufficio

Pubblicato da blog ospite in Design, Studio AD

Quando si pensa al proprio ufficio, si concepisce lo spazio come se fosse una seconda casa.
Si vuole creare un ambiente che sia stimolante e accogliente ma che sia anche funzionale e comodo.
Le aziende ci aiutano molto in questo e ci offrono una scelta vasta in base ai nostri gusti.

.                                                                                      

A me è piaciuta l’idea della Goggle Desk di Babini Office. Grazie alle curve sinuose l’ufficio viene concepito come un luogo di lavoro ma anche di svago e relax, dove accogliere ed essere accolti in un avvolgente realtà.

E se volete portare in design anche fuori dal vostro ufficio la soluzione è la valigetta in legno dell’ Argonaut Collection. 
                               
La valigetta di legno disegnata su misura per ospitare l’intero kit da lavoro: un pc portatile,  il cavo di alimentazione e il mouse. La valigetta, robusta e sinuosa,  prevede una chiusura a serratura ed è imbottita nella parte interna per proteggere i vostri oggetti da urti.

E se abbiamo una riunione? Possiamo optare per un bellissimo tavolo pentagonale, per uscire dagli schemi, dotato di sedie “angolari” quando la riunione prevede più di cinque partecipanti.


                              

E quando l’affare è concluso, non ci resta che gustare  un buon caffè …. sempre con stile e design.

                                          

Tags:

 
 

La luna sulla terra

Pubblicato da blog ospite in Architettura, News, Studio AD

Ancora una volta gli Emirati Arabi stupiscono per avanguardia e tecnologia: un edificio a forma di luna crescente di 33 piani sarà realizzato nel 2015.


l progetto è stato presentato all’ XI edizione del “ThyssenKrup Elevator Architecture Award” e prevede una biblioteca per bambini, sale conferenze, bar, ristoranti e una piattaforma di osservazione esterna, il tutto pensato come un edificio polivalente, studiato per essere funzionale e  fruibile sia da residenti che da turisti.


Lo Studio di design Transparent House, composto da giovani cittadini del mondo e con base operativa a San Francisco, Mosca e Berlino, ha certamente centrato il punto. 
La strabiliante struttura a mezzaluna, che rappresenta l’appartenenza di Dubai al mondo islamico, garantisce,per la sua realizzazione solo le migliori tecnologie architettoniche, applicazione di sistemi automatizzati della domotica più moderna che solamente una città così all’avanguardia potrà offrire.
Una vera opera di Design e Tecnologia per tutti. 


Tags: , ,

 
 

Corsi Horeca di POLI.design – Consorzio del Politecnico di Milano

Pubblicato da blog ospite in News, Studio AD
Sono disponibili riduzioniper utenti di STUDIO AD per partecipare alla 6a edizione del nuovo corso in “HoReCa Design Hotel Restaurant Cafè – Ideare, progettare e arredare locali pubblici innovativi” di POLI.design – Consorzio del Politecnico di Milano.

E’ un corso di formazione per architetti e progettisti che desiderano approfondire nuove idee per la progettazione in rapporto alle tendenze del mercato, e utilizzare immediatamente le nuove conoscenze nella propria attività.

  HoReCa Design: 40 ore di specializzazione per professionisti
Il corso, alla sesta edizione, prevede 40 oredi lezioni in aula ed educational tour con i docenti nei più innovativi locali di Milano, e si svolge da lunedì 7 a venerdì 11 luglio a POLI.design – Politecnico di Milano (Campus Bovisa).
Programma multidisciplinare per un approccio concreto al settore
Il programma comprende lezioni di docenti specializzati del Politecnico di Milano e professionisti di esperienza internazionale che sviluppano tematiche di progettazione, design, arredamento, illuminazione, colore, utilizzo dei materiali ed evoluzione dei consumi fuoricasa.
 
Iscrizioni, programma, calendario, foto e commenti partecipanti su www.designhoreca.it

  A carico dei progettisti la sola quota d’iscrizione di € 1.000+ Iva
  I partecipanti riceveranno un attestato di POLI.design – Consorzio del Politecnico di Milano.
Iscrizione su www.designhoreca.it, oppure inviare il CV, citando “STUDIO AD” a:  POLI.design, Daiana Bossi  formazione@polidesign.netTel 02 23997275 

 
 

Piante integrate negli arredi

Pubblicato da blog ospite in Decor, Idee, Studio AD

Sempre più vicini al concetto di ecosostenibilità i grandi marchi e designer hanno cercato di fondere l’arredo con il verde creando delle soluzione per la casa molto originali.

Le piante entrano negli oggetti di tutti i giorni e li caratterizzano con molta personalità.
Tavoli, pouf e lampade cedono il loro spazio a piante verdi dando un nuovo senso al loro utilizzo.

E se non siete nati con il pollice verde, non vi preoccupate.
Anche senza il verde gli oggetti non perdono il loro carattere e la loro identità rimanendo pezzi unici!

Pouf Con pianta

Tavolo con pianta

Isola con pianta

E se siete in cerca di qualcosa di estremo, dal Giappone vi accontentano subito regalandovi una doccia nella giungla!

Le soluzioni proposte sono molteplici per rendere piacevole la vostra permanenza in casa.


Tags:

 
 

Il Bagno in camera

Pubblicato da blog ospite in Architettura, Design, Studio AD

Ricavare un secondo bagno è un’esigenza di molte famiglie, specialmente quando questa inizia ad aumentare.  Sfruttare la camera da letto per ricavare un piccolo spazio dove posizionare il bagno potrebbe essere la soluzione ideale.

E’ necessario però prestare attenzione ai dettagli.
Per prima cosa bisogna capire le dimensioni: se la stanza è grande,  sarebbe bello creare un disimpegno che divida la camera da letto dal bagno. Se non fosse possibile l’accesso può anche essere diretto.
Inoltre è importante posizionare il bagno in un luogo adiacente gli scarichi esistenti per ridurre al minimo i lavori di tubazione. L’alternativa è utilizzare sanitari con il sistema di triturazione rifiuti.
Le pareti possono anche essere in cartongesso, purchè rivestite con piastrelle o resine. Se il bagno è molto piccolo e lo spazio non lo consente utilizzate una porta scorrevole.
Un trucco è scegliere sanitari e lavandini piccoli e sospesi. Ci permetterà di sfruttare al meglio gli spazi ed avere la sensazione di avere a disposizione ambienti più grandi.
Vi faccio vedere idee e soluzione già adottate per i bagni in camera per poter prendere spunto e trovare la soluzione giusta per voi.



Tags:

 
 

Una Cucina che si nasconde

Pubblicato da blog ospite in Design, Idee, Studio AD

Obiettivo è il risparmio dello spazio.
Monolocali e spazi piccoli si trasformano in un’occasione per mettere a nudo l’estro dei progettisti e trovare soluzioni di design per offrire il comfort nei piccoli spazi.
Primo problema è sempre la cucina. Chi ha vissuto in un monolocale conosce bene il problema di avere la cucina a vista appena si entra in casa.
La soluzione potrebbe essere di nasconderla.
In piccoli spazi le cucine riescono a trasformarsi in armadi che all’occorrenza vengono chiusi per non mostrare cosa c’è dentro.
Idee che aiutano a vivere meglio ogni centimetro della nostra casetta.

Tags:

 
 

I termoarredo di design

Pubblicato da blog ospite in Design, Studio AD

Da molti anni si cerca di trasformare l’antiestetico termosifone in un oggetto che arreda le nostre case. Creativi, leggeri e colorati i termoarredi entrano di diritto nella classifica degli oggetti di design da avere in casa.
Alcuni uniscono il concetto di creatività al concetto di ecologia. Questo termoarredo, di cui mi sono innamorata, utilizza una tecnologia a infrarossi per riscaldare l’ambiente ed è anche molto funzionale. Infatti è uno sgabello!


In commercio esistono delle vere e proprie opere d’arte di design che per mettono di sostituirsi a quadri da parete. Guardate questa gallery e stupitevi con i termoarredi di design.




Tags:

 
 

Come scegliere il parquet giusto per la vostra casa

Pubblicato da blog ospite in Interiors, Stili, Studio AD

Il parquet è uno dei rivestimenti più utilizzati per arredare le nostre case.
Al di la del fattore estetico personale è necessario avere informazioni fondamentali per scegliere la soluzione migliore per i nostri ambienti.
Primo consiglio: scegliamo un parquet che abbia almeno 2,5 mm di legno nobile su ogni tavola. Questo ci permette di chiamarlo PARQUET.
Secondo consiglio: scegliamo il tipo di parquet che meglio si adatta all’uso che ne dobbiamo fare.
In linea generale dobbiamo ricordare che:

  • Ciliegio e faggio : chiaro ed elegante ma poco consigliato per ambienti di passaggio frequente;
  • Rovere: chiaro come il miele e molto resistente quindi adatto ad essere applicato in ogni ambiente della vostra casa;
  • Wengè: scuro e molto resistente. Adatto ad ogni ambiente ma poco consigliati in ambienti piccoli.

Scelta l’essenza e il colore è necessario ora sceglierne la composizione fra “tradizionale” e “prefinito”.

  • PARQUET TRADIZIONALE: è formato integralmente da legno quindi deve essere levigato e lucidato dopo la posa. La levigatura e verniciatura obbligano ad attendere anche fino a quaranta giorni prima di utilizzare il pavimento. Sicuramente molto artigianale ma anche più costoso.
  • PARQUET PREFINITO MULTISTRATO:  è costituito da più strati, anche di legno diverso, dove lo strato superficiale in legno pregiato (essenza) deve essere di almeno 2,5 mm di spessore, e viene levigato e verniciato in fase di produzione. Essendo pre-levigato e verniciato in fase di produzione non necessita di lavorazioni successiva alla posa, può essere quindi messo in opera rapidamente ed è calpestabile in 24 ore dalla posa. La facilità di posa lo rende anche più economico.
Posa parquet tradizionale

Posa parquet prefinito

Avete ancora qualche dubbio?

Guardate la gallery e trovate il parquet che più vi appartiene!
Castagno

Doussiè

Quercia

Teak

Tags:

 
 

La città di ghiaccio

Pubblicato da blog ospite in Idee, Studio AD

Oggi andiamo in Cina, nella città di Harbin che il mese di gennaio si trasforma nel paese delle meraviglie. 

Dai grandi blocchi di ghiaccio che si formano sul fiume Songhua nascono palazzi fiabeschi che attirano grandi e piccini. Riconosciuta come la “miglior vacanza invernale” al mondo, la sera giochi di luce rendono tutto ancora più fantastico. 

Led colorati manovrati a distanza fanno cambiare colore al paesaggio creando meravigliosi effetti scenici. 
L’attrazione preferita?
I fantastici scivoli!


 
 




Torna su