YAMAZAKI – Per una casa organizzata con stile e minimalismo

Pubblicato da blog ospite in Paz Garden

Questa settimana sta volando via veloce e bella ricca di emozioni, devo ammetterlo.
Ritrovarmi ad ospitare una famiglia di ben 6 persone è stata una delle esperienze più belle che potesse capitarmi finora. L’allegria dei bimbi tutti insieme, ben 6 cuccioli con un’età compresa tra i 14 mesi e gli 11 anni, le risate, il disordine, l’allegria che ho visto nei nostri occhi e l’amore respirato nell’aria mi resterà dentro per tantissimo tempo ancora, ne sono certa.
Non ho deciso di fare altri figli ma ho compreso ancor meglio che dove c’è libertà, spazio per il gioco, la creatività e per poche regole chiare e precise, c’è anche spazio e tempo per una sana felicità fatta di sentimenti profondi (anche tra i più piccoli), serenità impagabile e rispetto, anche quando non si parla la stessa lingua.
E visto che vengo fuori da una settimana dove parecchio disordine è stato evitato grazie a piccoli accorgimenti organizzativi messi in atto già da tempo qui da noi… vi lascio curiosare tra le immagini stilose di un brand giapponese dall’estetica ovviamente iper minimal e dal design capace di trovare soluzioni molto intelligenti all’organizzazione di una casa.
Il brand in questione si chiama YAMAZAKI e mi chiedo come mai non avessi scritto un post a tema prima su di loro (visto che avevo già acquistato qualcosa!!!) ma comunque… ho riaggiornato la lista dei miei preferiti per la prossima fase di decluttering che mi attende e oggi la condivido con voi, che ne dite?  Per tutte le info circa la voglia di shopping vi consiglio di contattarli direttamente tramite il loro account instagram (lo trovate QUI) o curiosare anche da soli su Amazon.
E ora buona ispirazione a tema organizzazione casa!!!

Tags: ,

 
 

Feel at home: la nuova collezione Zara Home

Pubblicato da blog ospite in Decor, Le Cose Semplici

Sta per arrivare la primavera e con essa una vagonata di novità e nuove collezioni.

zara6ss2019

zara8ss2019

zara7ss2019

Da sempre c’è molta  curiosità per le collezioni di Ikea e Zara Home : oggi vi racconto Feel at Home , la collezione primavera-estate 2019 di Zara Home.

zara1ss2019

zara5ss2019

Una collezione sobria che si declina in 4 varianti: Felle at home ha come scopo quello di “sentirsi a casa”, in una routine quotidiana rilassante e calda.

zara3ss2019

Toni neutrali, materiali pregiati e semplici , come il legno.

zara4ss2019

06

10

Una primavera semplice, raffinata e sobria, senza sfarzi se non qualche nota bronzata.

zara10ss2019

zara9ss2019

zara12ss2019

zara11ss2019

Le declinazioni della collezione  si chiamano:

Timeless, per ricreare una atmosfera moderna, minimalista e senza tempo. La palette utilizzata è il grigio-nero in tutte le sue varianti.

0709

0305

Mediterranean è caratterizzata da una tavolozza di colori che variano da terracotta all’aranciato, per sottolineare l’ arrivo della bella stagione, dei lunghi weekend  al mare o in montagna. Materiali predominanti: rafia e legno.

terra3

terra2

terra1

terra4

Natural racchiude una atmosfera molto ricercata, con spazi puliti e tanta luce. Tonalità chiare, materiali naturali, tessuti pregiati.

nat6

nat5

nat4

nat2

nat1

Botanical è energia pura, è estate. Attraverso le tonalità del lilla, con stampe floreali , questa piccola collezione accende subito la voglia di vivere all’aria aperta.

bo1

bo2

bo3bo5

bo4

bo6

Tags: , ,

 
 

IL BLUE-JEANS DIVENTA UN OGGETTO DI DESIGN

Pubblicato da blog ospite in Amerigo Milano, Decor

Divertire è la parola d’ordine!

Oggetti di uso quotidiano ripensati in chiave ironica, per colorare con allegria le nostre case.

jeans amerigo milano

E’ così che Roberto Spadea ha plasmato il Blue-Jeans dando vita a oggetti di design per la casa e la tavola. I materiali scelti sono la resina e il jeans due materiali che fanno parte del DNA dell’artista.

Oggetti materici, visionari, rigorosamente fatti a mano, ognuno diverso dall’altro, geneticamente più vicini all’arte che al design. Prende forma così DREAMING JEANS COLLECTION una collezione di vasi di design  nata dalla mente di Roberto Spadea con l’architetto Matteo Perego.

vaso di jeans aamerigo milano

Una famiglia di creature plastiche che diventano complementi d’arredo (vasi di design) oppure presenziano sulla tavola sotto forma di portafrutta, secchiello porta champagne ed altro ancora.

dreaming jeans vasi di design

I vasi sono oggetti antichissimi legati da sempre all’abitare e ai riti domestici. Nato come contenitore, il vaso – con le sue forme e le sue decorazioni – è presente in tutte le culture sin dai tempi lontani ed è rappresentativo di epoche e stili differenti. Come fosse un reperto, racconta storie, culture, tradizioni, e la sua manifattura è specchio di un’espressione artistica e di una sperimentazione sui materiali.

Ciò vale anche oggi quando parliamo dei “vasi di design” di Roberto Spadea. I vasi Dreaming Jeans diventano espressione del tempo e del luogo ( la vita del blue jeans).

Tutti gli elementi della collezione sono pezzi unici, ognuno con un’identità precisa capace di arredare ogni spazio in modo giocoso e originale.

Dreaming Jeans Collection è distribuita e venduta da Amerigo Milano via Carlo Alberto 35 MONZA

Tags:

 
 

Etsy Find of the Week: casa in montagna

Pubblicato da admin in Charme and More, Decor

Etsy Find of the Week: casa in montagna.

Ecco alcune idee e ispirazioni per decorare la vostra cassa in montagna per creare un ambiente accogliente e rilassante che infonda benessere e pace, lontano dal brusio della città.

etsy-find-2

1.| Porta legna in stile minimalista realizzato a mano in acciaio laminato a freddo. (TheMetalFurnitureCo)

2.| Testa di cervo cruelty-free in resina realizzata a mano. (NearAndDeer)

3.| Ceppo di legno in rovere massello realizzato a Göttingen da utilizzare come tavolino. (GreenHausMoebel)

4.| Tappeto Kilim in lana intrecciata a mano. (CarpetLiving)

5.| Piatto in porcellana bianca decorato a mano a Varsavia. (GiftWorkshopWarsaw)

6.| Calda coperta realizzata in lana e cashmere. (BloomfeelLinen)

7.|Federa per cuscino ispirata al maestoso cervo bianco,realizzata  a mano in tela di iuta. (helkatdesign)

Vi è piaciuto questo post?

Condividetelo sui vostri canali social usando uno dei tasti qui sotto e seguitemi  su Instagram , Facebook e Pinterest per rimanere sempre aggiornati.

FirmaFellinSMALL

*Questo post contiene link affiliati.

 

L’articolo Etsy Find of the Week: casa in montagna proviene da Charme and More.

Tags:

 
 

Come avere una cucina con stile

Pubblicato da admin in Decor, Design Ur Life

La cucina è il cuore della casa, il luogo in cui si creano i pasti per la propria famiglia ed è la stanza in cui si passa tanto tempo.

La cura di stile e i dettagli di design in cucina è molto importante. Infatti, basta qualche accorgimento per rendere questa stanza più piacevole e con stile.

Mobili a vista

Gli ultimi trend di home decor e cucina vogliono tutto in bella mostra. Utensili, stoviglie, ma anche piccoli elettrodomestici non vanno più nascosti, ma esposti e pronti per essere usati. Innanzitutto, è meglio partire dallo stile già presente in casa. La scelta delle mensole lineari e molto semplici sono perfette in una cucina contemporanea. Per le cucine molto anguste, si potrebbe usare la barra porta utensili per un effetto visivo più leggero.

cucina con stile

cucina con stile

Un tocco di colore in cucina con stile

Nuance allegre o pastello che vivacizzano la cucina e danno un tocco di personalità. I colori sono magici e hanno un potere forte nell’arredare un interno. Gli accessori colorati in cucina oltre ad avere una loro funzione sono anche belli da vedere. Ad esempio, tendiamo sempre a nascondere la pattumiera negli armadi oppure fuori dalla vista. Invece, se va scelta con cura può trasformarsi in un oggetto di design e rendere più bella la nostra cucina con stile.

botouchbin-08_lowrescucina con stile485220-FlatBack+40L-Passion-Red-Mood-01Mood_Shot_Bo_Touch_Bin_NR-10955_lowres

Organizzare la cucina

Una cucina con stile deve essere ordinataorganizzata e funzionale. Tutto quello che usi ogni giorno più volte va in vani che puoi aprire senza sforzo. Invece, tutte le cose che utilizzi di meno possono stare nei ripiani più alti nei contenitori di legno o plastica. Puoi trasferire la pasta e il riso in barattoli trasparenti, cosi hai tutto sott’occhio e tieni lontane le farfalline.

cucina con stile

Se ti è piaciuto questo articolo condividi sui tuoi canali social usando uno dei tasti qui sotto. Puoi scriverti al mio blog per non perderti i miei post e seguirmi su Instagram e facebook per rimanere sempre aggiornato.

Credits: brabantia.com

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L’articolo Come avere una cucina con stile proviene da Design ur life blog.

Tags: ,

 
 

Intervista a Manuele Perlati, founder di Hiro

Pubblicato da blog ospite in Design, La Gatta Sul Tetto, News

Oggi vi presento Manuele Perlati founder e Ceo di Hiro, il portale del design indipendente made in Italy.

Intervista a Manuele Perlati founder di Hiro portacandele loop

Hiro è un progetto molto interessante, nato dall’esigenza di fornire ai designer un sostegno concreto per la realizzazione dei loro progetti, dalla produzione alla vendita. Si tratta del primo portale al mondo che promuove il design autoprodotto. Ho “incontrato” Hiro e i suoi oggetti su Instagram, e ne sono rimasta affascinata: se anche voi volete scoprire di più su questo bellissimo progetto, leggete l’intervista a Manuele Perlati il fondatore di Hiro.

Intervista a Manuele Perlati founder di Hiro

Ciao Manuele, come è nato il progetto Hiro?

Ciao Cinzia, la prima idea di Hiro risale già al 2015. In realtà, era già da un po’ che accarezzavo l’idea di produrre nelle nostre officine oggetti di design per la casa. Ti parlo delle officine perché sono più di 15 anni che giro nell’azienda di famiglia. Produciamo mobili per catene di negozi e siamo specializzati sul metallo. Da quando facevo lo stagionale ai tempi della scuola, dove ho provato un po’ di tutto (montaggio, saldature, lucidature) a quando mi sono dedicato di più al rapporto con i clienti, ho visto nascere tanti oggetti nelle nostre officine. 

Intervista a Manuele Perlati founder di Hiro mensole wave

Con il passare degli anni abbiamo gestito progetti sempre più complessi per negozi e boutique. Ad un certo punto, mi sono reso conto che sui tavoli da lavoro nascevano, tutti i  giorni, tavolini, sgabelli e altri complementi che non avevano niente da invidiare a quelli di blasonati marchi di design. E spesso rimanevano oggetti unici. Lì, mi sono reso conto che avevamo tutte le capacità per fare quegli oggetti, ci mancava solo la creatività per svilupparli. 

Intervista a Manuele Perlati founder di Hiro

Un giorno ho incontrato Paolo Cappello, designer nel pieno del suo sviluppo professionale, ne è nata un’amicizia e una collaborazione. A quel punto, però, c’è stata una svolta. Mi sono reso conto che non volevo solo produrre oggetti in serie come qualsiasi altro brand. Volevo che quello che producevamo parlasse un po’ più di quello che eravamo abituati a fare: oggetti unici, in piccole serie, oggetti su misura. Volevo che i nostri oggetti avessero una storia. 

Intervista a Manuele Perlati founder di Hiro vassoi hills

Così ho scoperto i designer indipendenti, che si autoproducono. E ho scoperto che, spesso, questi designer fanno una gran fatica a produrre il prototipo di quello che hanno in mente. Le difficoltà aumentano se devono produrne una serie e venderla. 

Ed ecco che ho pensato a Hiro. 

Cosa deve fare un designer per realizzare il suo progetto con Hiro? 

I designer che ci contattano hanno, di solito, dei progetti nel cassetto che aspettano di essere realizzati. Spesso hanno già dei progetti cad e dei render. Noi valutiamo il progetto, verifichiamo la fattibilità, vediamo se è adatto alle nostre abilità produttive (come dicevo, siamo specializzati nella lavorazione del metallo e quello per noi deve essere il materiale prevalente) e valutiamo se è adatto al nostro marketplace. Non facciamo una selezione artistica ma una selezione di fattibilità, con un occhio, però, anche alla coerenza della nostra vetrina on-line. 

A questo punto, il designer conosce quanto gli costa realizzare il prototipo del suo oggetto e una piccola serie. E, se decide di proseguire, finisce subito nella nostra vetrina. 

Mi elenchi i servizi che mettete a disposizione?

Quello che facciamo è un’assistenza completa al designer nello sviluppo del suo progetto. Valutiamo insieme a lui le modifiche necessarie per la produzione, eventuali alternative per ridurre i costi e migliorare la qualità del prodotto. Creiamo, quindi, dei progetti industriali per la realizzazione. Poi, costruiamo il prototipo, lo fotografiamo e lo vediamo assieme e il designer che può decidere di produrre una piccola serie. Conserviamo i prodotti nel nostro magazzino. Creiamo una pagina del designer sul nostro sito, gestiamo direttamente la vendita, imballiamo, spediamo e riconosciamo il guadagno al designer. 

Naturalmente, promuoviamo la nostra piattaforma e quindi anche il designer e i suoi prodotti. 

Dove posso acquistare un oggetto Hiro?

Siamo un progetto che mira a unire la manifattura con il digitale, i nostri prodotti sono realizzati in piccole serie e completamente in Italia, per questo abbiamo deciso di vendere direttamente, dal produttore al consumatore, per non alzare troppo i prezzi e riconoscere un guadagno più giusto anche ai designer. Quindi, almeno per ora, ci trovate solo on-line sul nostro sito hiro.design 

Leggi le altre interviste a designer e start up.

Ti é piaciuto questo post? Allora non perderti i prossimi, iscriviti alla newsletter de La gatta sul tetto: niente paura, non ti inonderò di messaggi, riceverai solo una e-mail mensile che riassume i post del blog, e la guida Interior Trends 2109 in regalo. Basta cliccare sul link qui sotto e inserire il tuo indirizzo e-mail:

Tags: ,

 
 

SLOW COLLECTION by TINE K HOME

Pubblicato da blog ospite in Decor, Paz Garden

Un inizio di settimana già denso di tutto quello che, ogni nuovo anno, crescendo e diventando sempre più grande, si porta dietro.

Tralascio il raccconto delle imperfezioni poco piacevoli, che hanno fatto capolino negli ultimi giorni, per quel che riguarda il capitolo “nuova casa” e vi lascio invece al nuovo Post di questo 2019, un nuovo anno insieme a voi che desidero sempre più ricco di significato e contenuti dall’anima grande.
Un Giardino che ricerca ispirazione e che vuole offrirvi piccoli e grandi momenti di Bellezza e Arte dello Slow Living.
Immagini rilassate e sofisiticate che esaltano i toni rossastri e polverosi. Accostamenti cromatici ed essenziali che sono un inno al vivere un po’ più lentamente, ma anche un’ode sincera alla bellezza di Madre Terra.
La sempicità e l’eleganza della Slow Collection 2019 di Tine K Home raccontano davvero troppo bene quello che sempre più voglio raccogliere, collezionare qui sul Blog e voi lo sapete bene.
Tocchi rustici e artigianali, per uno uno stile contemporaneo ma mai freddo e distaccato, sono i dettagli che più mi hanno colpito. 
Questo shooting fotografico realizzato da MIKKEL ADSBØL, insieme allo styling perfetto di PERNILLE VEST era quanto di meglio potessi condividere qui per iniziare il nuovo anno insieme.
Le atmosfere super relax degli spazi outdoor sono allestiti in modo davvero impeccabile!!!
Vien voglia di tuffarsi in piscina e mettersi in modalità vacanza all’istante, vero?
Voi che dite di questa nuova collezione? Se ne avete voglia, vi consiglio di sfogliare tutto il nuovo catalogo ricco di meraviglie, dedicato alla SLOW COLLECTION e di scegliere subito i vostri alleati preferiti per un home decor dal tocco immediatamente più slow e accogliente!

Photos by TINE K HOME website
Tags: ,

 
 

Marmolove: accessori handmade per gli amanti del marmo

Pubblicato da blog ospite in Baliz Room, Decor

Oggi sul blog ti racconto di Marmolove, una bellissima realtà legata all’artigianato ligure e specializzata nella lavorazione a mano del marmo e delle pietre naturali.

Già nella semplicità del nome si può assaporare tutta la sua essenza, nata dalla passione e dalla creatività di Valentina, che alla lunga tradizione familiare di marmisti ha voluto unire il gusto e l’estetica contemporanea.

MARMOLOVE-ritratto-valentina-balizroom-designblog-marbledesign

Il risultato è una linea di oggetti unici, proprio come sono uniche le venature nel marmo che verrà lavorato per creare il set di sottobicchieri per le tue cene speciali, o il mattarello in marmo che darà tutto un altro sapore alle tue crostate. Insieme a un prodotto, Valentina regala storie di vita quotidiana, di momenti con se stessi o con le persone che amiamo.

marmolove-mattarello-kitchen-design-balizroom-designblog-marbledesign

Quando l’ho contattata per proporle una collaborazione, ho trovato fin da subito una persona super energica e determinata. Siccome non volevo tenere solo per me tutta l’energia di Valentina, ho pensato di regalarti questa intervista, e cedere a lei la parola per raccontarti della sua azienda e di cosa significa al giorno d’oggi essere artigiani…spero che questa idea ti piaccia!

  • Ciao Valentina, cominciamo con una domanda semplice: mi racconteresti qualcosa su di te?

La mia azienda, Mavela Marmi, si occupa di lavorazione di marmi, graniti e pietre da ben cinque generazioni. Il primo laboratorio è stato aperto dal mio bisnonno nel 1903, e fin da piccola sono sempre stata a contatto con marmi e pietre naturali e ne sono sempre stata affascinata. Per questo motivo appena ho finito gli studi ho deciso di entrare a far parte dell’azienda di famiglia. 

  • Cosa ti ha portato a creare Marmolove? 

Sono una persona curiosa e mi piace provare a mettere me stessa in quello che faccio, era da un po’ di tempo che pensavo a come potermi esprimere  all’interno dell’azienda, per poter far uscire la parte più creativa e sperimentale della mia visione di “ lavorare con il marmo e le pietre naturali”. 

Da qui l’idea di creare una linea di accessori, darle una sua personalità e un’identità e renderla complementare all’azienda di famiglia. Marmolove è questo, un brand nato per trasmettere attraverso i suoi prodotti l’amore che ho e che abbiamo in azienda per il marmo.

BASE-ROTONDA-GRANDE-IN-MARMO-BIANCO-CARRARA-balizroom-designblog-marbledesign

  • Ho letto che alle spalle di Marmolove c’è anche tuo fratello Alessandro, come è nata l’idea di creare questa realtà insieme? Ognuno ha i suoi “compiti” oppure è una collaborazione su tutti i fronti? 

Marmolove esiste proprio perché è creato e viene portato avanti ogni giorno da entrambi!

La collaborazione è complementare, ma divisa, Alessandro gestisce e struttura la produzione dei prodotti mentre io mi occupo della parte gestionale e della comunicazione. La progettazione dei prodotti,invece, è fatta insieme, confrontandoci su idee e fattibilità di realizzazione.

  •  Come nascono i prodotti Marmolove e quanto è importante la conoscenza dei materiali nel processo creativo? 

I prodotti Marmolove nascono guardando quello che ci circonda ogni giorno o sfogliando una rivista, l’ispirazione arriva davvero all’improvviso e dove meno te la aspettiA quel punto il passo successivo è immaginarlo, pensare alle sue dimensioni e provare a farlo in laboratorio 😉

La conoscenza dei materiali è fondamentale! Sapere cosa puoi o non puoi produrre con il marmo ci aiuta a intercettare subito la fattibilità della realizzazione di un prodotto.

PESTACARNE-IN-MARMO-BIANCO-DI-CARRARA-balizroom-designblog-marbledesign

  • La vostra passione nasce da radici profonde della vostra famiglia nel mondo della lavorazione del marmo. Che tipo di rapporto c’è tra tradizione e innovazione in Marmolove?

La tradizione è quella che ci porta ad avere l’esperienza per realizzare prodotti curati nei dettagli e che vogliono trasmettere emozioni grazie proprio al fatto a mano, mentre l’ innovazione porta a produrre complementi d’arredo in linea con le nuove tendenze.

Il loro rapporto è bilanciato e sono essenziali l’uno per l’altro, perché insieme ci permettono di  pensare e creare i nostri prodotti. 

  • Impossibile non innamorarsi di Marmolove sfogliando la tua gallery Instagram. Quanto conta la comunicazione oggi nel panorama artigianale? Che  consiglio daresti a chi vorrebbe comunicare al meglio i propri prodotti sui social?

La comunicazione conta molto per far sapere che ci sei, ma non basta, la comunicazione deve raccontare la tua storia, quello che fai, come lo fai e perché. 

I social sono un mondo in continua evoluzione e io non sono un’esperta per poter dare consigli, posso solo dire quello che io faccio per raccontare Marmolove. Racconto il dietro le quinte, come realizziamo i prodotti, e chi siamo, ma soprattutto lo racconto a mio modo, senza seguire strategie ma come se parlassi ad un’amica che mi chiedesse cosa è e cosa fa Marmolove.

BASE-QUADRATA-IN-MARMO-BIANCO-DI-CARRARA-balizroom-designblog-marbledesign

Siamo quasi arrivati alla fine del post, ringrazio tanto Valentina che ha accettato la mia proposta di raccontarsi qui su Baliz Room e per le chiacchiere che ci siamo fatte per scrivere questo pezzo!

Per saperne di più su cosa fa Valentina nel suo laboratorio, ti consiglio di seguire subito il meraviglioso profilo Instagram di Marmolove (non dimenticare di guardare le stories con i dietro le quinte!).

Oppure puoi fiondarti direttamente sul sito per sfogliare lo shop. Se vuoi regalare qualcosa di unico alla tua casa o ad una persona speciale, è il posto giusto per trovarlo : )

Una piccola anticipazione te la lascio qui sotto, con qualche altra foto di Marmolove…scommetto che hai già qualche preferito!

SET-2-CIOTOLE-PICCOLE-IN-MARMO-BIANCO-DI-CARRARA-FOTOAMBIENTATA-balizroom-designblog-marbledesigntagliere-ardesia-kitchen-design-balizroom-designblog-marbledesigntagliere-marmo-kitchen-design-balizroom-designblog-marbledesign

Ci aggiorniamo al prossimo post!

Baci,

Baliz

Tags:

 
 

Concept Provence; quando la bellezza è green.

Pubblicato da admin in Charme and More, Decor, Stili

Concept Provence è un’ elegante collezione di prodotti cosmetici bio e eco-friendly per prendersi cura di sé secondo i principi dello “slow living”.

conceptprovencelogo

Un brand francese fondato dalla coppia Renata and Jean-Paul Negroni e ispirato alla flora e alla fauna del Sud della Francia.

Una gamma che comprende sapone di Marsiglia, latte per il corpo e candele profumate prodotte con cera di soia pura al 100% e ingredienti di origine rigorosamente naturale derivati da agricoltura biologica di origine provenzale.

Cosmetici green, cruelty-free, rispettosi dell’ambiente e della pelle pensati per persone attente alla qualità dei prodotti e che cercano un momento di pace quotidiana per rilassarsi,  prendersi cura di sé, pensando al  benessere del corpo e della mente.

Scopriamoli assieme.

Sapone di Marsiglia in cubi

conceptprovence-15det

concept-sapone-marsiglia-cubi

Tradizionale panetto di sapone di Marsiglia in cubi da 300 gr, al 72% di Oli Vegetali realizzato artigianalmente in calderone a base 100% vegetale senza prodotti di sintesi.

Grazie alle sue proprietà ipoallergeniche e antibatteriche, è altamente raccomandato dai dermatologi per le pelli sensibili.

Sapone di Marsiglia liquido e latte per il corpo

sapone-liquido-e-latte-corpo

Eucalipto e menta piperita nera / Fiori della vite provenzale.

Il sapone liquido è prodotto ecologicamente con metodi tradizionali che prevedono l’impiego di oli di oliva e di cocco biologici arricchiti con estratti di eucalipto e glicerina a base di piante organiche.  Privo di agenti coloranti  è biodegradabile al 98% esente da parabeni, da Edta, da Bht  e Peg.

concept-provence-sapone-liquido

concept-provenze-latte-corpo

Latte per il corpo eucalipto e menta piperita nera.

Arricchita con estratti naturali di foglie di eucalipto e Vitamina E.

Senza parabeni, siliconi, oli minerali e grassi animali.

latte-per-il-corpo-concept-provence

Latte per il corpo ai fiori delle vite.

Arricchita con vitamina E, estratto di vite rossa organica e olio di semi d’uva, da agricoltura biologica, questo lozione per il corpo facilmente assorbibile idrata e rigenera la pelle preservandola dall’invecchiamento cellulare lasciandola delicatamente profumate.

Senza parabeni, siliconi, oli minerali e grassi animali.

Candele profumate

candele-concept-provence

Collezione di candele profumate lavorate a mano con cera di soia vegetale naturale al 100% e stoppino di cotone non sbiancato con profumo di Grasse.

candela-concept-provence-pin

candela-concept-provence-immortelle

candela-figue-concept-provence

 Scoprite le varie linee sul sito ufficiale del marchio.

FirmaFellinSMALL

 

L’articolo Concept Provence; quando la bellezza è green. proviene da Charme and More.

Tags: ,

 
 

Qeeboo, il design ironico, divertente e accessibile

Pubblicato da blog ospite in Design, La Gatta Sul Tetto

Ironico, divertente, accessibile: è l’idea di design portata avanti da Qeeboo, il brand creato nel 2016 dal designer Stefano Giovannoni.

Qeeboo rabbit lamp

Famoso per i suoi oggetti icona, come il vassoio Girotondo per Alessi e lo sgabello da bar Bombo per Magis, il designer Stefano Giovannoni ha creato ciò che lui stesso definisce “un brand di nuova generazione”, Qeeboo.

Qeeboo

Lanciata durante il Salone del Mobile di Milano 2016 con 25 prodotti distribuiti esclusivamente on line, Qeeboo è un’azienda fondata su criteri innovativi. L’idea è quella di rendere il design accessibile, riducendo al minimo i costi di gestione, concentrandosi sulla qualità del design e sulla produzione.

Qeeboo il design ironico divertente e accessibile
Per questo i pezzi disegnati e prodotti da Qeeboo si trovano solo on line, presso pochi selezionati rivenditori ufficiali, come per esempio sediarreda.com, che distribuisce e rappresenta marchi prestigiosi come Kartell, Muuto, Gervasoni, solo per citarne alcuni.
Il gruppo di designer che Giovannoni ha scelto per collaborare con Queeboo ha come comune denominatore la capacità di creare oggetti che, al di là della funzione, provochino emozioni e stimolino la fantasia, trasformandosi in opere artistiche che ciascuno può interpretare secondo la propria sensibilità.

Qeeboo il design ironico divertente e accessibile
La sfida lanciata da Giovannoni ai “suoi” designer consisteva nel progettare oggetti che potessero essere realizzati con stampi a iniezione, dunque in materiale plastico.
Ecco allora che l’italiano Andrea Branzi, gli olandesi Richard Hutten e lo studio Marcel Wanders, lo studio svedese Front, la designer slovena Nika Zupanc e il celebre Studio Job di Anversa, hanno raccolto la sfida, creando oggetti che si muovono su un piano narrativo e figurativo, alcuni già diventati icone.

Il design delle emozioni

Accomunate da un mood ludico e accattivante, le collezioni di Qeeboo possono piacere o non piacere affatto, ma sicuramente non vi lasceranno indifferenti.
Oggi ho selezionato per voi alcuni pezzi che mi hanno colpita, come le ormai celebri Rabbit Chair e le Rabbit Lamp, disegnate dal fondatore di Qeeboo, Stefano Giovannoni, sia nella versione per adulti che in quella per bimbi:

Qeeboo rabbit chair

Tra i designer di Qeeboo apprezzo moltissimo Nika Zupanc, per la sua capacità di utilizzare con delicata ironia elementi considerati frivoli e femminili, come fiocchetti, fiorellini, cuoricini, tanto che ho scelto ben tre oggetti: la lampada Cherry, la Ribbon Chair, ironicamente “girly” e la lampada Daisy, che mi riporta a ricordi d’infanzia :

Qeeboo ribbon chair

Qeeboo cherry lamp

Qeeboo daisy lamp

Infine, tra i tanti oggetti davvero incredibili firmati da Studio Job, ho scelto la lampada Falsh, una torcia elettrica con il suo cono di luce proiettato su una superficie, un capolavoro dell’immaginazione:

Qeeboo lamp flash


Ti é piaciuto questo post? Allora non perderti i prossimi, iscriviti alla newsletter de La gatta sul tetto: niente paura, non ti inonderò di messaggi: riceverai solo una e-mail mensile che riassume i post del blog.  Basta cliccare qui e inserire il tuo indirizzo e-mail:

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER


 

Tags: ,

 
 




Torna su