Tanti modi di realizzare la cabina armadio dietro al letto

Pubblicato da blog ospite in Design, Idee, Non Ditelo all'Architetto

cabina armadio dietro al lettoIl nostro progetto per una cabina armadio a L realizzata dietro al letto con porta scorrevole su binario esterno

Per una mia cliente ho dovuto realizzare una cabina armadio, la camera non era grandissima e la cliente non voleva appesantirla ulteriormente con un grande armadio, preferiva avere una capiente cabina che contenesse tutto.

Abbiamo scelto di posizionare la cabina armadio con pianta ad L dietro al letto con ingresso sul lato, nel nostro caso la scelta è stata quasi obbligata dalla posizione di porte e finestre ed inoltre fa da filtro all’ingresso della casa, confina infatti con la tromba delle scale. Questa soluzione a me piace molto e ho scelto in questo articolo di parlare sì di cabine armadio, ma nello specifico del caso progettuale in cui si sceglie di posizionarle dietro al letto.

cabina armadio dietro al lettoE’ importante progettare al dettaglio la cabina armadio cabina armadio dietro al lettoCabina armadio dietro al letto, un semplice setto senza porte cabina armadio dietro al lettoTante possibilità per la cabina armadio dietro al letto cabina armadio dietro al lettoIl setto che separa il letto dalla cabina armadio può anche non arrivare fino al soffitto

cabina armadio dietro al lettoVista dall’alto!

cabina armadio dietro al lettoAnche in mansarda!

La cabina armadio è un sogno un po’ per tutti, uomini e donne, un guardaroba ordinato in cui immergersi ed, al contrario di quanto si immagini, ci permette di guadagnare spazio sostituendo mobili ingombranti. Magari ci farà diminuire il volume della camera ma il risultato finale sarà lineare, minimale pulito e ordinato ed è stata proprio questa la scelta della mia cliente, che voleva avere solo letto comodino ed un cassettone di famiglia all’interno della stanza.

Utilizzando il cartongesso potremo realizzare in modo semplice ed economico una cabina armadio, alzando con facilità una parete dietro al letto, che funzionerà da testata, potremo poi aggiungere delle porte a battente o scorrevoli, ma non sono strettamente necessarie!

La parete potrebbe anche non essere alta fino al soffitto ma un semplice setto divisorio e, per chi lo desidera, si possono utilizzare anche altri materiali oltre al cartongesso, come il legno o una bella vetrata in stile industriale, ad altri costi ovviamente.

cabina armadio dietro al letto  Setto divisorio in legno chiaro stile nordico

Una buona soluzione che fa filtrare la luce e rende tutta la composizione più leggera può essere un piccolo setto basso sormontato da un vetro opaco

cabina armadio dietro al lettoParete attrezzata in legno

cabina armadio dietro al letto

Tanti modi, materiali e stili per realizzare il setto divisorio della cabina armadio dietro al lettocabina armadio dietro al lettoUn setto basso che abbraccia il letto per la cabina armadio dietro alla testata  cabina armadio dietro al lettoSe siete ordinati potete optare anche per una soluzione che lascia la cabina parzialmente in vista  cabina armadio dietro al lettoIl setto rivestito in legno per una soluzione elegante e preziosa cabina armadio dietro al lettoVetrata industriale bianca, industrial e romantica cabina armadio dietro al lettoIl setto divisorio della cabina armadio dietro al letto si piega ed incassa i faretti

Altre idee possono essere quelle di rivestire la parete della cabina armadio, che sarà anche la testata del letto nel nostro caso, con una carta da parati o dipingerla di un colore particolare, se vogliamo metterla in risalto. A questa parete in cartongesso sarà meglio non attaccare quadri e decorazioni pesanti.

Se avete una camera quadrata o rettangolare di almeno 4 metri di lunghezza, potete disporre la cabina sul lato corto, proprio dietro alla testata del letto.  l’ingombro minimo del vano è di 120 cm di profondità, ovvero 60 di attrezzatura e 60 di passaggio, la cabina armadio dovrà essere lunga minimo 2mt per una composizione lineare.

cabina armadio dietro al lettoCarta da parati per mettere in risalto la cabina armadio dietro al letto cabina armadio dietro al lettoUn colore moderno e una bella scritta e il gioco è fatto, per evitare di attaccare decorazioni pesanti alla parete. cabina armadio dietro al lettoprogettiamo con attenzione la parete della cabina armadio dietro al letto

cabina armadio dietro al lettoElegante rivestimento effetto cemento

cabina armadio dietro al lettoAbbianamento vincente di colori e carta da paraticabina armadio dietro al lettoVernice lavagna e porta a scomparsa cabina armadio dietro al lettoTante possibilità di progettare la cabina armadiocabina armadio dietro al lettoLa cabina armadio a L dietro al letto

Potete decidere di realizzare un’unica cabina armadio oppure dividerla in due (anche semplicemente tramite un elemento contenitore  bifacciale), posizionando le due porte d’accesso ai lati del letto, in modo che ognuno avrà il suo spazio esclusivo. La cabina può essere chiusa da ante a battente, porte scorrevoli a binario a scomparsa o esterno o anche essere completamente prive di porta o chiuse creativamente da una tenda, le possibilità sono le più svariate a seconda del vostro stile e del vostro budget.

cabina armadio dietro al lettoLa cabina armadio con due ingressi differenziaticabina armadio dietro al lettoUna cabina armadio, una porta a battente e tanta creatività

L’elemento divisorio può anche essere un contenitore

Anche i moduli Kallax di ikea sono perfetti per fare da divisorio bifacciale per una cabina doppia, completate da contenitori per riporre ordinatamente  cabina armadio dietro al lettoporta scorrevole su binario esterno molto decorativa

Esistono diversi modelli di porte scorrevoli che potranno caratterizzare la vostra cabina armadio, da quelle in legno a quelle in vetrocabina armadio dietro al lettoOppure le porte possono essere completamente assenti cabina armadio dietro al lettoUn’altra soluzione semplice ma efficacie è l’utilizzo di una tenda cabina armadio dietro al letto…oppure una porta scorrevole a scomparsa
La cabina al suo interno andrà organizzata in modo molto dettagliato con ripiani, scaffali, barre porta abiti, cassettiere e magari anche uno specchio e un piccolo pouf per sedersi. Alcuni che hanno la fortuna di poter avere una finestra in questo spazio dedicato al guardaroba potrebbero dedicarne una parte per un angolo home office e addirittura…il bagno!

Se la camera è abbastanza grande e abbiamo sempre sognato la cabina armadio ma anche il bagno in camera potremmo cercare di progettare entrambi integrando le due funzioni. Una vera sala della bellezza e del benessere come quella di un divo o una diva del cinema!

SE vuoi…puoi!

cabina armadio dietro al lettocabina armadio dietro al letto

Una vera suitecabina armadio dietro al letto

Vetrata industriale perv dare luce alla cabina armadio che diventa home officecabina armadio dietro al letto

Due modi di progettare il bagno e la cabina armadio dietro al letto in camera cabina armadio dietro al lettoDa un lato scrivania dall’altro armadio

cabina armadio dietro al lettocabina armadio dietro al letto

La parete (in materica o vetrata) divide il letto dalla doccia   cabina armadio dietro al lettoAll’apparenza una stanza normale…in realtà una vera suite

Tanti modi di accessoriare la cabina armadio con: partendo da in alto a sinistra modulo Detroit in rovere nobilitato dim1x41,9×208,7h cm, al centro parete attrezzata in alluminio per cabina armadio h fino a 3mt L da 180 a 300cm, a destra specchio armadietto.Nella striscia in basso partendo da sinistra porta pantaloni in pino verniciato, al centro faretto LED autoadesivo ed in fine porta pantaloni estraibilie in metallo cromato

L’articolo Tanti modi di realizzare la cabina armadio dietro al letto proviene da Architettura e design a Roma.

Tags: ,

 
 

5 Awesome Tips to Make a Small Bedroom Look Attractive

Pubblicato da blog ospite in Colori, Decor, Dettagli Home Decor, Idee
bedroom Ikea

A bedroom is one of the most important rooms in a house. You can attribute this to the fact that you spend more time here resting and sleeping. You get time to rewind your day and make plans. This room has the duty to be calming, soothing and offering a great ambience to the owner.

With the right design, a large bedroom is bound to satisfy you after a hard day. But, what if the bedroom is small? The design tricks discussed below will not only offer you the perfect sleep environment but also an attractive room.

Declutter and remove unnecessary furniture

No one loves getting into a room that has things scattered all over the floor especially after a tough day at work. Often, make up, lotions and books are scattered all over. Always arrange the items neatly on the mirror table or drawers.

For those who have kids, I know scattered toys are inevitable. However, keep the kids toy box in their room and collecting the toys every so often to keep in the box isn’t hard. Additionally, avoid scattering dirty linen all over by keeping your laundry basket nearby.

Make it a habit to make your bed the moment you wake up. This will make your room clean and free of clutter. Place everything in its place. Another thing that makes a small room untidy is too much furniture. If it’s a table that you rarely use, shoe rack or stool moving them out of the room makes it attractive.

The furniture you use in this room shouldn’t be bulky as that will reduce the space. Instead, downsize your bed by an inch and reduce the wood or metal you use to make it. Extra space will beautify your room.

For those master unsuited rooms, consider using flushing toilets that are designed to use limited space. This is because small rooms are bound to have small bathrooms and you don’t want to make it squeezed.



Declutter and remove unnecessary furniture



Increase the lighting

The reason for increasing the lighting is to make the house look bright, attractive and bigger. Go for rooms with bigger windows or make the modern big windows. Large windows allow more natural light into the room, offer it a perfect ambience and gives your room an aesthetic appeal.

The large windows will add color to your room especially if your bedroom overlooks a forest, sea or a city. They can also make nice focal points for your house. Aside from that, they offer the perfect ventilation for your room thus making you comfortable.

Another sassy trick is adding a mirror to the wall that is adjacent to the window. This will bring a nice view to your room while enhancing the lighting. Mirrors are good for dressing but they also create imaginary space by making the room feel big.

When you place the lamps in the right place in your room, the room will appear spacious. Consider increasing the wall lights while making sure you don’t go overboard.



Increase the lighting



The wall paints

Most people believe that using white in a small room is the only option. But this is never the case. Of course, white and other pale colors is the easy way to make a room wider. However, the designers today are saying that the bedroom is your personal space and you can use whichever color you like.

But be creative with darker colors. Using darker colors require an increase in lighting to make it visible. However, using pale colors make your work easier. The colors may range from white, blue hues, cream, shades of green among others. Go for the soft hues.

The wall paint should blend well with the color of the curtains you use. Basically, take a keen interest on your interior design. Remember, soft colors will give you a soothing effect for easy rest and sleep.



the wall paints



Let’s talk of storage

A human being must have things that are vital for their comfortable existence. While most of use love closets we may not have room for them. So, most people opt for a wardrobe but unless they are built in, they may reduce space in your room.

Make multifunctioning furniture. For example, you can have a bed with storage cabins underneath or the bedside drawers. If your bed has no storage cabins then arrange your suitcases neatly under the bed. Moreover, make drawers under your dressing table for more storage.

If you know how to organize your room you may put storage bench or baskets on the foot of your bed. Here you can squeeze your books, clothes or even shoes neatly. Consider the floor to ceiling shelves at the corner of your room.  This will help you keep the books and other items to make the room neat.



Let’s talk of storage



Create a single focal point

Regardless of whether you arrange things and tidy your room, having so many things in the room make it unattractive. The room appears busy and the easy thing is to reduce them. You then use your imagination to create a focal point that draws attention from the size of the room.

You may use a beautiful piece of art on the wall, sometimes people make the large windows their focal point. This is effective if your windows let the outdoors in and the surrounding is a forest, mountain or even the sea.

With proper arrangement, the room will feel comfortable. Other ideas to create the focal point is focusing on artwork, bring arranged flowers in the house or painting one side of the room a different color.



Create a single focal point

Conclusion

Now you know that just because your room is small doesn’t mean you can’t make it attractive.

Making a small bedroom attractive is easy because you only need creativity. There hundreds of ways you can arrange your room to make it appealing. Note that, its challenging to make it attractive but once you decorate it, you won’t live the room in a rush ever.

It’s important to make the bed inviting. Make use of many nicely arranged pillows and straightened bed sheets. Rest assured that this process will not require that you spend tons of money on the process. You only use what you have to make the room attractive and inviting.


Autore Sophie Elise


About The Author

Sophie Elise is a passionate cyclist, author, and blogger. She is very passionate about writing on different types of women’s bikes, accessories, health, fitness and more. She regularly writes on Sportsly.Net

Tags:

 
 

Letti matrimoniali: 8 modelli per ogni stile e comfort

Pubblicato da blog ospite in Design, Dettagli Home Decor

La camera da letto esprime tutto il suo comfort e stile attraverso il letto, protagonista indiscusso della stanza. In fase di scelta la comodità deve sempre essere al primo posto, scegliendo un letto che sia anche in grado di rispecchiare il nostro stile e le nostre esigenze.

Per valorizzare la camera da letto, Bontempi Casa Letti Design, marchio che guarda al futuro con solide radici nella tradizione del Made in Italy e acquisito da Noctis, propone letti imbottiti dalle linee morbide e avvolgenti, caratterizzati da tonalità intense e pensati per rispondere a qualsiasi esigenza di stile e comfort.

Letto matrimoniale Duplo di Bontempi Letti Casa Design

Intenso fucsia per il letto con angolo sagomato, completo di due contenitori estraibili e scorrevoli su ruote, appartenente alla collezione Duplo di Bontempi Casa Letti Design by Noctis. Una linea di proposte perfette per la stanza dei ragazzi ma anche per la seconda casa, dove l’ottimizzazione dello spazio è fondamentale.  All’insegna del colore e di un modo di arredare e vivere la zona notte in assoluta libertà, Duplo è proposto nella larghezza da 80 – 90 – 100 cm in differenti versioni: con letto estraibile per gli ospiti, con bauletto per riporre coperte e biancheria, con due contenitori estraibili e scorrevoli su ruote, ideali per riporre la biancheria o i giochi dei più piccoli. La massima personalizzazioneè garantita dalla possibilità di giocare con testiere e schienali.


Letto matrimoniale Ambra di Bontempi Casa Letti Design
Vivace verde per il letto Ambradi Bontempi Casa Letti Design che si contraddistingue per l’originale testata, i cui cuscini – grazie ad un semplice movimento – si possono regolare garantendo una comodità assoluta adattabile alle proprie necessità: si può alternare una posizione di totale riposo a una più adeguata alla lettura. La versione Ambra0.70, resa unica dai cuscini con impunture sartoriali che sviluppano eleganti motivi geometrici, può essere realizzata sia in tinta unita sia bicolor con i cuscini in contrasto per un risultato più estroso e originale.


letto matrimoniale Topazio di Bontempi Casa Letti Design

Giallo sole per il letto Topaziodi Bontempi Casa Letti Design dal mood metropolitano e dalle linee avvolgenti, la cui peculiarità risiede nell’ingegnoso meccanismo che permette di riposizionare il cuscino schienale della testiera, al fine di rendere più comoda la posizione per leggere o guardare la televisione.

letto matrimoniale Elena di Bontempi Casa Letti Design
Un vivace giallo anche per il letto Elena di Bontempi Casa Letti Design, che si distingue per l’ampio spessore della testata che ne sottolinea i morbidi volumi e la qualità della lavorazione. Una speciale cucitura ne definisce il profilo, esaltando le geometrie del suo design.

letto matrimoniale FLY Windsor di Bontempi Casa Letti Design
Qualità, design innovativo e accuratezza della lavorazione sono i tratti distintivi di FLY, la nuova collezione di Bontempi Casa Letti Design.

La ricerca dell’originalità delle forme e l’assidua cura del dettaglio si esprimono sapientemente nel caratteristico bottone, rivestito con lo stesso tessuto del letto, che fissa i due morbidi cuscini della testata in un delicato abbraccio.
I cuscini si sospendono sulla barra della testata parzialmente visibile, armoniosamente abbinata ai piedi obliqui disponibili in legno, cromo o in tutte le colorazioni Pantone®.


letto matrimoniale FLY Bouclè di Bontempi Casa Letti Design
Tutti i letti appartenenti alla collezione FLYsono disponibili anche nella nuova linea di tessuti Bontempi Special Natural: una selezione pregiata di rivestimenti e biancheria 100% naturali, contraddistinti da texture e tonalità ricercate per garantire un look raffinato e di tendenza. Ricerca estetica e stile vanno di pari passo con la comodità, così all’ampia possibilità di scelta, si aggiunge il rivestimento totalmente sfoderabile e lavabile.


letto matrimoniale FLY Calima di Bontempi Casa Letti Design
Nel rispetto delle esigenze e dei gusti diversi, i letti FLY consentono al cliente la massima libertà compositiva. 
FLY è disponibile con giroletto sottile in versione fisso in 5 larghezze – King (193), 180, 160, Queen (153), 140 oppure, nelle stesse larghezze, con giroletto alto 27cm nelle versioni fisso oppure con contenitore Folding Box®: sistema ideato e brevettato da Noctis, che consiste in un pannello di fondo, posto all’interno del box salvaspazio, ripiegabile senza alcun sforzo che rende estremamente facile l’accesso al pavimento sotto il letto, per pulirlo comodamente, senza dover spostare o sollevare la struttura.


letto matrimoniale FLY Millefiori di Bontempi Casa Letti Design

Il sistema Folding Box®prevede anche una versione Automatic, grazie alla quale aprire il box salvaspazio con le mani impegnate non è più un problema. Basta un lieve movimento del piede al centro della pediera per azionare un sensore in grado di aprire il vano contenitore in modo totalmente automatico. Per richiuderlo è sufficiente, poi, sfiorare nuovamente il sensore evitando così chiusure automatiche accidentali.


Per maggiori informazioni www.bontempilettidesign.it

Tags:

 
 

Armadio a vista

Pubblicato da blog ospite in Idee, Non Ditelo all'Architetto

armadio a vista

Abiti in vista con gli stand

armadio a vista

TOJ è lo stander in Legno di Normann Copenhagen

armadio a vista

Stander F di manichinistore con base in cemento, minimale…industriale…elegante!armadio a vista

Stand appendiabiti Caio di Miniforms la semplicità che si fa design

aramdio a vista

Stender di EmmeBi selezionato dallo Studio Duccio Grassi Architects per  il progetto dello Show Room Ceramiche Refin a Casalgrande.

armadio a vista

Comodo per essere posizionato anche nello studio/camera degli ospitiarmadio a vista

Stile rustico per la collezione con assi di legno grezze di Fiorirà un giardino  armadio a vista

Tusciao è il servomuto disegnato e rivisitato in chiave archittetonico creativa da Andrea Brugnera

armadio a vista

L’armadio informale con stand e panchetta di Atelier Haussmann si chiama Youtoo

armadio a vista

Versione minimal da soffitto

Come diceva il grande Mies Van Der Rohe “meno è più”, dunque perché non liberarci del superfluo ed arredare in modo minimale?

Dedicato soprattutto a chi non ama mobili ingombranti, a chi ha spazi minimi, una casa vacanza o un piccolo monolocale, da arredare.

Avete mai pensato di utilizzare uno stand al posto del classico armadio oppure una struttura a vista?

Certo i disordinati cronici non avranno mai preso nemmeno lontanamente in considerazione questa ipotesi, che invece potrebbe funzionare come terapia anche per loro.

Ci sono invece gli amanti dell’ordine e dell’organizzazione che ameranno realizzare ed arredare delle pareti attrezzate con mensole e contenitore ed, in fine, gli irriducibili minimalisti che non solo vorranno uno stand ma anche di design!

armadio a vista

LANGRIA è lo Stand Appendiabiti Robusto e  Moderno con Appendiabiti e Scaffale Inferiore per Scarpe (120 x 45 x 160 cm) che trovate QUI

armadio a vista

Spesso lo stand ha un sapore un pò industriale come quello che trovate QUI

Armadio a vista 

Ci sono poi quelli in ferro battuto dallo stile elegante e retrò come quello bianco a sinistra che trovate a 29.99€ QUI o quello nero a destra disponibile QUI anche in altri due colori

Armadio a vista

Super basico ma molto funzionale lo stand disponibile QUI

Armadio a vista

Versione in legno per il comodissimo stand perfetto dall’ingresso alla camera da letto. Disponibile QUIArmadio a vista

Guardaroba da parete realizzato in ferro disponibile QUIArmadio a vista

Continuum è lo stand con specchio di Natevo

Due comodi stand che hanno anche l’aspetto di un separè e possono fungere da divisorio. A sinistra  Taos di Morelato dal design minimal d’ispirazione orientale realizzato in legno massello di frassino impreziosito da dettagli in ottone.A destra stand con specchiera disegnato per il marchio francese la fonction da Studio Piks Design.Armadio a vista

Semplice ma bellissimo e scultoreo lo stand disegnato da Francesco Giannattasio architects armadio a vista

Design ultra minimale  per la barra appendiabiti di metallo verniciato a polvere appesa a due strisce di cuoio ad altezza regolabile che si fissano a parete osofitto by ferm living Armadio a vista

Mi fa pensare ad un accampamento indiano o alle barre gioco per afre esercizio nei parchi dress up, lo stender in alluminio colorato e faggio nturale di Nomess

Meraviglioso lo stand Cavallino di Valsecchi 1918

Inoltre questa soluzione è perfetta anche per i bambini piccoli che cambiano il guardaroba in fretta e di frequente, sarà un metodo utile per tenere in ordine i loro abiti senza ammassare abiti inutili che non verranno più indossati, inoltre se realizzato a dimesnione di bambino l’armadio a vista è il tipo consigliato dal metodo montessori per insegnare ai bambini a vestirsi autonomamente. L’armadio montessori contenie pochi abiti a vista che il bambino potrà scegliere con semplicità da solo.

Armadio a vista baby

Diverse soluzioni creative anche per la cameretta

Armadio a vista baby

Trovate QUI il bellissimo tutorial per realizzare questo stand teepee per la camera dei bambini

Armadio a visra

Tante soluzioni divertenti ed economiche per un guardaroba  a portata di bambinoArmadio a vista baby

Hacker Ikea e l’armadio Montessori è  fatto

Armadio a vista baby

Elegante e romantico per piccole principesseArmadio a vista baby

Davvero grazioso, disponibile su etsy by redbarn collective Armadio a vista baby

Ministand o soluzioni ancora più  free possono essere perfette anche per la cameretta dei piccoli

 

armadio a vista

Un dolcissimo stand unisex per la cameretta dei piccoli disponibile QUI

Armadio a vista babyfasciatoio e armadio

Non ditelo all’architetto ma all’armadio si può supplire in tante maniere, con il classico stand espositivo: si va da quello più banale e semplice, che comunque collocato nel modo giusto fa il suo figurone, a pezzi di design ed artigianato davvero belli e suggestivi; fino ad arrivare alle soluzioni creative che noi tanto amiamo.

Una vecchia scala, dei pallet, rami, sono solo alcune delle cose che si possono trasformare in uno stand portaabiti.

Armadio a vista una vecchia scala diventa uno stand di design per abiti Armadio a vista

supercreativa la trasformazione di una bici in guardaroba a vista Armadio a vista

Industriale style

Armadio a vista

Un bel ramo e il gioco è  fatto

Armadio a vista

Tubi innocenti per lo stand guardaroba

Armadio a vista

Una scala sospesa al posto dell’ armadio

Armadio a vista

scala guardaroba versione pop

Armadio a vista

Armadio a vista realizzato con pallet

Armadio a vista

Semplicità  ed eleganza…meno è più

Armadio a vista

C’era una volta una slitta!

Possiamo optare, altrimenti, per una soluzione a giorno per la parete guardaroba, una sorta di cabina armadio a vista, che può essere organizzata e gestita in modo del tutto personalizzabile e che oltre ad avere la sua valenza funzionale potrebbe diventare anche molto decorativa.

Se non ve la sentite di tenere completamente a vista la vostra parete attrezzata potrete chiuderla con una semplice e scenografica tenda.

Armadio a vista

avete una nicchia? Attrezzatela come un armadio e se non volete lasciarla a vista chiudete la con una tenda

Armadio a vista

Una vecchia libreria  a parete si trasforma in guardaroba, con l’eliminazione dei ripiani e l’aggiunta dei bastoni e di una tenda

Armadio a vista

Parete guardaroba a vista elegante e minimale come l’esposizione in una boutique Armadio a vista

Possiamo semplicemente arredare una parete della camera da letto con le attrezzature della cabina armadio e lasciarla a vista poi scegliere un bel lampadario elegante, un morbido tappeto e anche noi potremo avere la nostra  elegante cabina armadio in camera

Armadio a vista

La Parete di fondo colorata metterà risalto il nostro guardaroba…solo per ordinati, creativi e variopinti!!!

Armadio a vista

Armadio a vista dietro al letto

Armadio a vista

Parete attrezzata comoda minimale e ben accessoriata Armadio a vista

L’armadio diffuso si integra nella stanza, tramite stand, mando la e comò, elegante e informale su adatta come l’acqua e prende la forma richiesta

Armadio a vista

O all’occorrenza si nasconde tutto dietro a una tenda

Armadio a vista

Parete attrezzatissima!!Armadio a vista

Parete armadio a vista come elementi divisorio

Le soluzioni a giorno sono tipiche delle case in stile nordico dove non è infrequente trovare, al posto dell’armadio o in aggiunta a questo, uno stand a vista per riporre i vestiti che si indossano più spesso.

Anche nello stile boehmien e facile trovare stand portaabiti in linea con la filosofia di pensiero del viaggiatore, cittadino del modo, con un esile bagaglio ad accompagnarlo!

Armadio a vista

Affascinante e informale lo stile bohemien

Armadio a vista

Allegro e pieno di vita lo stand guardaroba è  perfetto per una casa piena di gioia e senza troppe regole

Armadio a vista  

Sia per chi ha uno stile minimale che più sovrabbondante lo stand può  essere un’ottima soluzioneArmadio a vista

Stile industriale

Armadio a vista

Stile mooolto industriale!!

Armadio a vista

Una soluzione spesso informale, per chi ama gli ambienti caldi e vissutiArmadio a vista

Atmosfere nordiche

Armadio a vista

Stile scandinavo in bianco e nero

Armadio a vista

Per tutti i gusti

Armadio a vista

Per tutti i gustie perché  no, anche in versione classica rivisitata

Indubbiamente i vantaggi di una scelta del genere sono quelli di

1 avere una soluzione versatile, non necessariamente provvisoria.

2 disporre di un guardaroba non imponente, ingombrante e invadente, come sono di solito gli armadi

3 esprimere la propria creatività ed estro mettendo in mostra il guardaroba con personalità

4 contenere i prezzi

Colgo l’occasione di parlare in questo post anche del servomuto, certo uno strumento non sufficiente a contenere un intero guardaroba, ma sempre utile all’interno di una camera da letto…io per esempio non potrei farne a meno anche se il mio servomuto si chiama sedia e spesso assomiglia molto ad un mucchio selvaggio!

L’utilità della sedia come servomuto, oltre a me, devono averla individuata anche molti designer poiché in commercio si trovano diversi esempi che riuniscono la funzione di appendipanni e seggiola.

Armadio a vista servomuto

Sedia servomuto la versione 2.0 della mia sedia! disponibile QUIArmadio a vista servomuto

Servomutoa forma di sedia Valet di Flou Armadio a vista servomutoArmadio a vista servomutoArmadio a vista servomuto

Ingegnosa soluzione di design fai da te

Armadio a vista servomutoArmadio a vista servomutoArmadio a vista servomutoArmadio a vista servomutoArmadio a vista

interpretazione vintage style

Oggi troviamo questo pezzo d’arredo molto usato in passato, riproposto in tantissimi esempi di design, minimali, ironici, multifunzione, sempre utili e interessanti. Spesso il servomuto, nella sua versione contemporanea è completato da altri accessori come una lampada, uno specchio, uno sgabello. Da complemento d’arredo comodo e funzionale, il servomuto diventa dunque anche un oggetto di design che a volte fa semplicemente bella mostra di sè come una vera e propria opera d’arte.

Armadio a vista servomutoArmadio a vista servomutoArmadio a vista servomutoArmadio a vista servomutoArmadio a vista servomutoArmadio a vista servomuto  Armadio a vista servomutoArmadio a vista servomuto

Se vi state trasferendo nella casa al mare e avete voglia di dare un tocco di novità e sperimentare vi consiglio di cominciare a farlo dal guardaroba con un bello stand o parete attrezzata.

Buone vacanze a tutti.

L’articolo Armadio a vista proviene da Architettura e design a Roma.

Tags: ,

 
 

Guardaroba angolare: armadio o cabina componibili, quali scegliere?

Pubblicato da blog ospite in BlogArredamento Aziende, Napol Arredamenti

Siamo abituati a pensare ad un guardaroba angolare come una soluzione contenitiva grande e capiente per camere da letto di dimensioni medio-grandi, in realtà un armadio angolare è perfetto anche (e soprattutto!) in camere piccole e camerette per ricavare spazio dove sembra non esserci. Se la camera è piccola, se non c’è una parete lineare libera sulla quale disporre l’armadio o se la configurazione della stanza è complessa e tutte le pareti sono occupate da porte o finestre, è indispensabile ricorrere a soluzioni alternative. Per aggirare gli ostacoli strutturali della stanza e avere un armadio guardaroba capiente è indispensabile sfruttare due pareti contigue e in particolare l’angolo, uno spazio altrimenti morto e inutilizzato.
Quando si ha bisogno di spazio contenitivo è un peccato utilizzare un angolo della stanza solo per appoggiare il fianco di un armadio, meglio sfruttarlo in modo intelligente e valorizzarlo con un modulo angolare o uno spogliatoio.

Ma com’è fatto un guardaroba angolare? Scopriamo insieme quali sono le 3 composizioni più utilizzate e i modelli più in voga.

 

1. Armadio guardaroba angolare

I modelli più comuni di armadio angolare prevedono un modulo ad angolo con una o due ante di chiusura da inserire tra moduli lineari. Altri modelli sfruttano invece l’angolo affiancando una classica colonna armadio e un modulo più profondo con un’anta.
La prima soluzione ha il vantaggio di avere uno spazio interno grande e capiente, con modulo unico facilmente accessibile. La seconda soluzione è pensata per chi preferisce avere spazi contenitore ben distinti per organizzare vestiti e oggetti. Anche in questo caso lo spazio interno è totalmente accessibile, è solamente più difficile raggiungere la parte più in fondo.

Nello schema i moduli angolari Napol con due ante: la misura minima dell’elemento ad angolo con due ante dritte è di cm 101,6 x 101,6 (schema a sinistra), quello con ante curve è di cm 115 x 115 (schema a destra).

Dimensioni modulo angolare armadi Napol

Nelle immagini qui sotto il modulo ad angolo è utilizzato come elemento di connessione tra colonne armadio.

La particolarità di entrambi gli armadi sono le ante curve, un dettaglio di stile molto apprezzato soprattutto in armadiature molto grandi e in ambienti di passaggio. Gli spigoli curvi e stondati alleggeriscono le linee del grande armadio e non ostacolano il passaggio.

Armadio con angolo curvo al centro della composizioneArmadio con angolo curvo e ante curve

2. Armadio ad angolo con spogliatoio

La seconda soluzione è un guardaroba angolare con modulo spogliatoio. L’elemento spogliatoio può essere scelto nella versione ad angolo come elemento di connessione in una composizione, al quale affiancare in sostanza altre colonne armadio, oppure nella versione terminale da usare come modulo di chiusura di una composizione angolare.

Nello schema i moduli spogliatoio Napol: a sinistra l’elemento angolare che misura cm 141,6 x 154,4, a destra l’elemento terminale cm 121,6 x 152 con lato esterno di soli 23 centimetri.

Dimensioni modulo spogliatoio armadi Napol

Nelle immagini qui sotto il guardaroba angolare Reflex formato da due colonne con ante battenti e da un modulo spogliatoio con un’anta battente e due ante a libro con maniglie innestate sul telaio. In questo spogliatoio sono stati inseriti ripiani, tubi e ganci appendiabiti, specchio, portacravatte e sacche portaoggetti ma ognuno può scegliere l’attrezzatura che preferisce. Lo spazio è personalizzabile e multifunzione e si rivela una piccola cabina armadio angolare, l’area interna è accessibile e calpestabile. Perfetto da abbinare ad un armadio lineare battente della collezione Napol, il bello di questo spogliatoio è che può essere anche utilizzato singolarmente: per comodità o per estetica si può inserire lo spogliatoio in un angolo della stanza, lontano dall’armadio.

Lo spogliatoio angolare Napol ha ante battenti in vetro con telaio in alluminio. Il vetro riflettente trasparente bronzato proposto nelle immagini dona un effetto vedo-non-vedo all’armadio e da chiuso può essere utilizzato anche come specchio.

 Guardaroba con angolo spogliatoio chiuso con anteGuardaroba con angolo spogliatoio terminale attrezzato

3. Cabine armadio angolari

Se la stanza è abbastanza ampia o se si vuole un guardaroba super organizzato – stile guardaroba di Carrie Bradshaw in Sex and the City – si può optare per una cabina armadio angolare. Le varianti sono: cabina armadio a “L” con un solo elemento angolare oppure cabina armadio a ferro di cavallo, a forma di “C”, con due moduli ad angolo.
All’interno della cabina si possono organizzare vestiti, borse e accessori; via libera alla fantasia e alla personalizzazione con tutte le attrezzature disponibili: ripiani, cassettiere, appendiabiti, servetti, portapantaloni, vaschette portatutto, portascarpe, portacravatte, sacche per abiti, specchiere estraibili orientabili.

Chi sceglie una cabina armadio angolare dev’essere disposto ad avere un guardaroba a vista, a meno che lo spazio a disposizione e la configurazione della stanza permettono di chiudere il guardaroba con un sistema di ante fatto su misura.

Cabina armadio angolare con ante scorrevoli in vetro

Cabina armadio angolare attrezzata, a C o a LCabina armadio angolare attrezzata, con interni in Noce Tanganika

 

1 richiesta, 3 modelli, infinite soluzioni.

Chi è alla ricerca di un guardaroba angolare per la sua casa può navigare sul nostro portale e trovare informazioni sugli armadi e le cabine ad angolo mostrati in questo articolo. Le schede prodotto contengono specifiche dimensionali e tecniche, foto d’esempio, collegamento ai campionari digitalizzati dove vedere i campioni di materiali e colori. È possibile rivolgersi ad un nostro rivenditore per progetti su misura e prezzi. Prenota subito un appuntamento con un arredatore.

Cerca rivenditore Napol in Italia

Tags: ,

 
 

Letti a baldacchino

Pubblicato da blog ospite in +deco, Design

La verità è che ho sempre desiderato un letto a baldacchino contemporaneo ma lo metterei solo in una casa d’epoca, in un’abitazione di campagna o in una piccola stanza con il soffitto alto.

A molte persone piacciono i letti a baldacchino ma i più, come me, esitano a prenderne uno perché temono possa essere un pò troppo o perché lo associano a un’idea  troppo romantica (sopratutto gli uomini).

In realtà ci sono tante scelte contemporanee e  lineari sul mercato, basta saperle trovare.

Ikea vendeva prima un letto a baldacchino molto semplice e carino ma è fuori produzione ora; di fatti il marchio svedese non ne ha in catalogo, propone solo una soluzione per creare una sorta di letto a baldacchino con un binario per le tende.

Peccato, il letto d’Ikea era perfetto per essere pitturato in colori vivaci.

Ci sono ovviamente altri marchi di larga scala che hanno letti a baldacchino carini; Maison du Monde ad esempio ne ha  ben 7 modelli, uno dei quali è quello in bambù qui sotto.

Ma vediamo altre opzioni di brand meno famosi.

Mi piace molto, ad esempio, il Frame Canopy Bed di CB2  in ferro opaco nero con angoli in ottone platinato nella foto qui di seguito. Il queen (160 cm) costa 642 euro e il king (200 cm) costa 734 euro.

Quello bianco sotto di Filo Design è molto lineare, con ha una mensola su lato dei cuscini che può servire come comodino e illuminazione da lettura led incorporata sui verticali.

Il letto in legno nella stanza rosa è di Urban Outfitters e ha un prezzo conveniente. Da rubare l’idea delle ghirlande di luce appese alla struttura.

La forma irregolare è l’originalità del letto di XAM Design Studio  invece. E’ disponibile in diversi colori ma purtroppo questa opzione è solo per appaltatori.

Il letto con struttura in ferro nera e laterali e spalliera in teak (nella foto sopra l’ultima) è perfetto per chi ama uno stile più classico e maschile. Questo è l’Industrial Canopy Bed di Asian Arts ma a dirla tutta lo trovi molto simile anche in altri negozi online.

L’ultimo di RH Baby&Child è una rivisitazione di un vecchio letto a baldacchino liberata da eccessivi, inutili fronzoli, tipo foglioline e pomellini. Ti consiglio comunque di dare un’occhiata al sito di RH Baby&Child perchè ha dei letti interessanti, soprattutto per le camere delle bambine.

Insomma, dopo questa selezione di letti a baldacchino, non abbiamo più scuse: le versioni più moderne di questo letto stanno bene ovunque visto che, grazie al cielo, hanno perso la pomposità che li contraddistingueva prima!

 

 

The post Letti a baldacchino appeared first on Plus Deco – Interior Design Blog.

Tags:

 
 

Come arredare una camera da letto grigia

Pubblicato da blog ospite in BlogArredamento Aziende, Idee, Napol Arredamenti

Camera da letto grigia: si o no, perchè sceglierla, che colori abbinare, foto ispirazione.

Conquista per la sua equilibrata eleganza, per il look sempre alla moda, per la sua raffinata semplicità. Meno scontata e comune di una camera bianca, all’apparenza fredda e austera, è ricca di personalità, capace di creare spazi rilassanti e accoglienti.

 

Perché dovresti usare il grigio in camera da letto

  1. Perché è un colore elegante, raffinato, calibrato, privo di eccessi, sta bene con tutto, non annoia e non stanca mai. È una tinta rilassante capace di infondere tranquillità e serenità, proprio quello che serve in una camera da letto.
  2. Per chi vuole osare, ma non troppo. Il grigio è perfetto per interrompere la monotonia del bianco senza esagerare con i colori.
  3. Perché la sua palette di sfumature non ha niente da invidiare alla scala cromatica di altre nuance. Solo per citarne alcuni: grigio perla, grigio piombo, grigio talpa, grigio antracite, grigio ardesia,  grigio basalto, grigio cenere, grigio fumo, grigio ferro, grigio ghiaccio, grigio londra, grigio lavagna, grigio nuvola, grigio quarzo, grigio tortora, grigio sabbia, grigio seta, grigio balena.
    Gli abbinamenti possono essere infiniti e coinvolgere tutto quello che c’è nella stanza, dal letto agli accessori, dalle pareti al pavimento.
  4. Per far risaltare alcuni colori. Il grigio può essere usato come colore di base, da vivacizzare con tinte in contrasto sparse qua e là.
    Nella camera matrimoniale in legno frassino grigio londra e nella camera matrimoniale grigia e nera proposte nell’immagine qui sotto, ad esempio, il grigio la fa da padrone ma lascia spazio al blu e al nero.

    Tra gli abbinamenti da copiare ci sono i classici grigio & nero e grigio & bianco ma ci si può davvero sbizzarrire. Il grigio scuro antracite sta molto bene con le brillanti tinte oro, il grigio può essere vivacizzato dal tenue rosa o dall’acceso rosso, o ancora dal giallo e dal verde, sempre il grigio è perfetto con mobili in legno scuro.

Camera da letto con mobili grigi, pareti grigie, complementi blu
Camera da letto grigia e nera con decorazioni blu

 

Camera grigia, mobili grigi, pareti grigie

Arredare con il grigio: camera grigia, total look grigio

Mobile grigio su parete grigia e su pavimento grigio: giocando con le sfumature e studiando l’ambiente il risultato potrebbe essere davvero spettacolare. Si può ad esempio imbiancare le pareti con un grigio più chiaro, sceglierne uno più scuro per letto, comodini e armadio e un altro ancora per tende e accessori.
A volte utilizzare lo stesso colore per mobili, complementi, pareti, pavimento e, se c’è, anche per il termosifone potrebbe rivelarsi una scelta un po’ complicata e azzardata, il grigio in grandi dosi potrebbero infatti rendere l’ambiente piuttosto cupo e austero. Per scongiurare l’effetto “scatola” e smorzare il grigiore consigliamo di inserire oggetti, complementi e decorazioni di un altro colore d’accento oppure giocare con le superfici a specchio.

Arredare con il grigio: i mobili grigi

Letto grigio, comodini grigi, comò grigi, cassettiere settimanali grigie, armadio grigio: un unico colore per tutti i mobili della camera. Per un effetto in coordinato è bene accertarsi che tutti gli arredi appartengano alla stessa collezione di mobili per la zona notte: stessa azienda produttrice, stessi materiali, stessa tonalità, stessa resa estetica.
Le composizioni camere da notte matrimoniali complete di Napol propongono abbinamenti studiati a livello cromatico, di stile e di arredi abbinati tra loro.

Da ricordare poi che tutto ciò che è di legno potrebbe diventare grigio. Si può donare nuova vita ad alcuni mobili vintage e renderli perfettamente in mood con il resto della stanza semplicemente tingendoli di grigio.

Camera da letto matrimoniale completa con mobili grigi

Arredare con il grigio: le pareti grigie

Se invece dei mobili preferite optare per pareti grigie potete dare via libera alla fantasia e sbizzarrivi con idee originali e di grande effetto.
Tingerne una sola parete della camera con un grigio scuro e le altre con uno più chiaro è perfetto per chi vuole creare una zona d’accento che cattura l’attenzione. Personalizzare le pareti giocando con le geometrie aiuta a realizzare una camera unica: si possono fare righe verticali, orizzontali o oblique, pois oppure effetti sfumati. È possibile anche spezzare idealmente la parete in due e scegliere un colore per la parte superiore e un altro per quella inferiore. Con il colore si possono mettere in evidenza pilastri, colonne o ribassamenti e trasformare così un limite della stanza in un punto di forza da sottolineare. Da valutare anche la possibilità di creare un contrasto tra pareti e soffitto.

Camera da letto matrimoniale completa con pareti grigie e mobili bianchi

 

Camera da letto bianca e grigia

L’arredamento bianco e grigio è una delle più classiche soluzioni d’arredo, un abbinamento sempre moderno e alla moda.
Tra le camere da letto grigie e bianche di Napol non possiamo non citare uno dei nostri ultimissimi modelli: la camera grigia e bianca 50.93. I mobili basterebbero per farla entrare di diritto nella top ten delle camere con arredamento bianco e grigio, ma le pareti, il soffitto e il pavimento le donano sicuramente un tocco in più. Vetro, legno e laccati si alternano così come i colori bianco e grigio.

Camera da letto bianca e grigia

 

Camera da letto blu e grigio

Il grigio chiaro sta bene anche con il blu notte scuro; sono due tonalità che si completano a vicenda e che definiscono uno spazio notte estremamente raffinato ed elegante. Degno rappresentante di questo piacevole abbinamento è la composizione 50.80 proposta in foto, una camera da letto con mobili in frassino laccato grigio cenere e una parete blu. Acquistare mobili grigi e colorare le pareti è il modo più economico per stravolgere il look della stanza tutte le volte che si vuole. Quando il blu non piace più si possono scegliere mille altre tonalità, con la certezza che il grigio sta bene praticamente con tutto.

Camera da letto mobili grigi e pareti blu

 

Camera da letto grigia: variazioni sul tema

Camera da letto bianca e grigia stile contemporaneo

La camera da letto di lusso dal gusto contemporaneo 50.121 è bianca? È grigia? È bianca e grigia?
I mobili sono bianchi laccati con inserti in pelle bianca stampata; le pareti sono un po’ bianche e un po’ grigie, con bordino grigio in evidenza; il pavimento è proposto in legno grigio; la poltroncina di design è in laccato lucido grigio. Le tonalità vanno dosate a seconda dei gusti.

 

Sei alla ricerca di idee e foto ispirazione per arredare una camera da letto grigia? Ti piacciono le composizioni proposte in questo articolo, vuoi sapere i prezzi e vuoi vedere dal vivo qualche mobile? Clicca qui sotto e prendi appuntamento con un arredatore.

Cerca rivenditore Napol in Italia

Tags: ,

 
 

Il mio nuovo cuscino Tediber recensione

Pubblicato da blog ospite in Idee, La Gatta Sul Tetto

cuscino tediber test

Buondì cari amici! Oggi vi parlo del mio nuovo cuscino Tediber.

Quando mi è arrivata la proposta di testare il cuscino, ho accettato con piacere, visto che i vecchi cuscini avevano ormai fatto il loro tempo. Ora sono passati due mesi da quando l’allegro scatolone è stato consegnato e sono pronta per parlarvi della mia esperienza.

Le caratteristiche del cuscino Tediber

Intanto vediamo come è fatto il cuscino Tediber e quali sono le sue caratteristiche: la fodera è cucita a mano, mentre i materiali sono tutti naturali, dal cotone del rivestimento all’imbottitura, realizzata con piumino e piume d’oca di origine francese: questa per me è l’unica nota dolente, in quanto cerco il più possibile di evitare prodotti di provenienza animale. Tediber garantisce che nessun animale è spiumato vivo appositamente per fabbricare il cuscino e che le piume provengono da animali destinati al consumo alimentare. A parte questo, devo ammettere che l’imbottitura è soffice e appoggiare la testa sul cuscino dopo una lunga giornata è un vero piacere! I componenti sono certificati OEKO-TEX® Standard 100 (sistema di controllo e certificazione indipendente e uniforme a livello internazionale per le materie prime, i semilavorati e i prodotti finiti del settore tessile), il che significa che nel cucino non sono presenti sostanze tossiche nocive per la salute. La sterilizzazione ad alta temperatura rende inoltre il cuscino ipoallergenico, mentre l’immersione di piume e piumino nell’olio di Neem garantisce l’assenza di acari. La manutenzione è semplice: si lava in lavatrice a 40°C e ritorna come nuovo. Infine, nel caso in cui il cuscino non soddisfasse le aspettative, ci sono 100 giorni di prova gratuita, dopodiché si potrà restituire.

L’ordine e la consegna

Il cuscino Tediber si acquista esclusivamente on line. La procedura è semplice e la consegna molto rapida. Io ne ho ordinati due, questo è l’imballo, riconoscibile anche a distanza!

cuscino tediber test imballo

Aprendo lo scatolone appare questa coloratissima cartolina con tutte le caratteristiche del cuscino, appoggiata su una bella carta velina blu marine

cuscino tediber test imballo

E poi la sorpresa, graditissima: i cuscini sono inseriti in una bellissima borsa in tessuto!

cuscino tediber test borsa tessuto

Il test

Molto elegante a vedersi, in tessuto bianco con bordo blu marine ed etichetta con l’orsetto su due lati. Provo subito a testarne la consistenza con la mano, la sensazione è molto piacevole al tatto, la mano sprofonda in una nuvola soffice ma consistente

cuscino tediber test morbidezza

Dopo due mesi di prova, posso affermare di essere soddisfatta, ma attenzione: sono abituata a dormire con cuscini di questo tipo, anche perché cambio spesso posizione e mi piace infilare le braccia sotto il cuscino. Con Tediber mi trovo benissimo perché posso abbracciarlo in infiniti modi e mi sento sempre comoda e anche coccolata.  Se siete abituati a dormire con cuscini sottili o con i memory, può darsi che all’inizio abbiate delle difficoltà. Io vi consiglio comunque di fare la prova dei 100 giorni, e probabilmente vi piacerà tanto da cambiare completamente abitudini.

cuscino tediber test

Anche perché, pur essendo gonfio e soffice, sento che la testa è ben sostenuta e il collo rimane libero dalle tensioni che poi si trasformano in dolori cervicali durante il giorno: un disturbo del quale soffrivo e che ora è praticamente scomparso. Ebbene sì, il cuscino Tediber è davvero incredibile.

il mio nuovo cuscino tediber recensione

L’azienda

L’azienda è una startup francese nata nel 2015 dall’idea di tre amici, Julien, Juan Pablo e Jean-Christophe, reduci da varie disavventure alla ricerca del materasso ideale. Convinti sostenitori del diritto di ognuno al sonno di qualità, hanno creato Tediber con l’intento di fornire materassi, cuscini e piumini di qualità ad un costo accessibile, eliminando gli intermediari grazie alla vendita esclusivamente on lineDal primo materasso venduto ad un amico e dalle consegne fatte personalmente sono passati quasi tre anni, e oggi Tediber, dopo aver conquistato la Francia, è presente anche in Italia e Spagna.

Sito: www.tediber.com/it/

 

Ti é piaciuto questo post? Allora non perderti i prossimi, iscriviti alla newsletter de La gatta sul tetto: niente paura, non ti inonderò di messaggi. Riceverai una email mensile che riassume i post del blog ma non solo: la newsletter sarà arricchita da contenuti riservati solo agli iscritti, come mood board su colori, materiali, arredi e complementi, infografiche con idee e suggerimenti per disporre mobili e oggetti, DIY e ispirazioni. 
Basta cliccare qui e inserire il tuo indirizzo e-mail:

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

 

 

Tags:

 
 

Letto oro: come arredare una camera di lusso

Pubblicato da blog ospite in BlogArredamento Aziende, Idee, Napol Arredamenti

Un letto oro è una scelta di stile di grande impatto scenografico, per una camera da letto di lusso improntata su finiture eleganti e su un’atmosfera formale estremamente ricercata.

Camera da letto oro

Solitamente quando si parla di doratura in arredamento si intende la lavorazione foglia oro, una preziosa tecnica che consiste nell’applicazione di sottilissimi strati dorati su una superficie di legno o metallo. Il più delle volte questa finitura si trova in camere da letto classiche, ma un letto matrimoniale oro moderno è la scelta perfetta anche per una camera contemporanea.
Per la nostra interpretazione moderna di questo colore tanto amato abbiamo scelto una laccatura metallizzata, attualissima e resistente nel tempo.

Arredare una camera con un letto color oro: che colori abbinare?

Il colore giallo brillante dell’oro non è tra i più semplici da abbinare, ma se il vostro sogno è una camera da letto principesca il consiglio è di non mischiare troppi colori, puntando su abbinamenti già ben collaudati. L’oro deve essere messo in risalto e non contrastato da colori chiassosi.

Vediamo come abbinare un letto color oro per creare una camera dallo spirito contemporaneo.

Camera da letto bianca e oro

Bianco, avorio e panna creano il palcoscenico perfetto perché l’oro spicchi in tutta la sua bellezza.
Se il bianco puro di una superficie laccata non fa per voi, pensate ad altri modi per creare questo elegante abbinamento, ad esempio puntando su un armadio in vetro o sul marmo Calacatta. Se avete dei pavimenti in questa splendida variante del marmo, saprete che si caratterizzano per le venature dorate.

Oro e laccato bianco

Oro e vetro bianco con decori

Oro e marmo Calacatta

Camera da letto nera e oro

Giallo oro e nero sono una potentissima combinazione di colori, con una grande carica simbolica ed un risultato finale assolutamente raffinato. Il nero crea lo sfondo ideale per far sì che l’oro brilli completamente di luce propria. Il nero o le tonalità di grigio scuro, come l’antracite, in camera da letto esprimono relax e conciliano il riposo.

Oro e nero

Oro e grigio

Osare con una un letto oro e rosso

La parola d’ordine qui è OSARE. La camera impostata su questi due colori può essere una vera sfida in termini di complementi e finitura dell’armadio. Il consiglio è di mantenere questi arredi più low profile rispetto al letto ed agli eventuali comò e comodini abbinati. Tutto deve far da sfondo all’oro-rosso/rame. Attenzione a non scegliere un rosso troppo vivace, pena l’effetto natalizio.

Camera da letto di lusso Genesi

Sei alla ricerca di un letto di lusso per arredare una camera da letto davvero unica? Ti piace la collezione Genesi e vuoi sapere prezzi e finiture disponibili per personalizzarla su misura? Clicca qui sotto e prendi appuntamento con un arredatore.

Cerca rivenditore Napol in Italia

Tags: ,

 
 

Rivoluziona la camera da letto con comodini e testiere fuori dal comune!

Pubblicato da blog ospite in Dettagli Home Decor, Idee
comodino con tronco di legno

La primavera è finalmente arrivata! Ce ne accorgiamo soprattutto per quella diffusa atmosfera di rinnovamento e trasformazione che sentiamo vibrare nell’aria. Un desiderio di cambiamento che non può non coinvolgere anche la nostra casa, sicuro rifugio che ci coccola e protegge tutto l’anno. Vi proponiamo alcune idee creative e originali per cambiare volto alla camera da letto, partendo dagli elementi chiave che ne definiscono lo stile: testiera del letto e comodini
Dimenticate soluzioni pre-confezionate e modelli standardizzati. Preparatevi piuttosto ad una carrellata di spunti e suggerimenti per creare soluzioni personalizzate sui vostri gusti, da realizzare con il più appassionato fai-da-te o da rubare ai designer più creativi del settore.


La testiera ecosostenibile

Dicevamo del risveglio della natura, tipico di questo periodo di (quasi) inizio primavera. Nuovi profumi e nuovi colori ci invitano ad uscire in strada e godere delle prime belle giornate. Perché non portare un po’ di questa positività anche in casa? Direttamente da madre natura ci arrivano dei preziosi suggerimenti da cogliere al volo per realizzare una testiera del letto dal mood ecosostenibile e fai-da-te! Rami, foglie e piccoli tronchi possono essere assemblati con fantasia per dar vita alla vostra personalissima creazione green.


Testiera ecosostenibile

Testiera del letto o parete effetto lavagna?

E se la testiera del letto fosse sostituita da una parete effetto lavagna? Ti basterà dipingerla con la chalk paint – pittura lavagna – per avere sempre a disposizione una spazio su cui appuntare sogni, desideri e pensieri che non vuoi dimenticare prima di andare a dormire. In questo modo avresti una testiera gigantesu cui scrivere davvero tutto quello che ti passa per la testa!


Testiera del letto o parete effetto lavagna?

Riciclo creativo: la testiera del letto è una vecchia porta!

Gli amanti del riciclo creativo sanno bene cosa realizzare con i tanti oggetti e complementi abbandonati in cantina. Se disponi di vecchie porte, anche differenti tra loro,  potresti sfruttarle per realizzare una testiera del letto dal sapore vintage, l’effetto sarà sorprendente!


Riciclo creativo: la testiera del letto è una vecchia porta!

Testiera del letto fai da te con pallets o tavole di legno

Per i tanti appassionati di fai da te ecco una facile idea per rinnovare la testiera del letto con i pallets, una soluzione semplice anche per i meno esperti di bricolage.  In questo modo potrai anche appendere delle foto alla testiera, appoggiare quadri o libri e la camera sarà più personale. Un’altra facile soluzione, perfetta soprattutto per una casa di montagna, è quella di creare la testiera del letto assemblando delle tavole di legno.


Testiera del letto fai da te con pallets
Testiera del letto fai da te con tavole di legno

Comodini naturali

La natura può entrare in gioco anche per la realizzazione di comodini super trendy costituiti da un semplice tronco d’albero. Se ti stai chiedendo come fare per realizzarne uno, dai un’occhiata a queste idee. Taglia una porzione di tronco in modo da ottenere una base circolare di alcuni centimetri e poi appendila al soffitto tramite due robuste funi. Un geniale comodino sospeso si può ottenere anche sostituendo il tronco d’albero con una tavoletta di legno grezzo. Il risultato sarà meraviglioso!

Comodini naturali

Stile vintage: il comodino è un baule!

Se sei in cerca di soluzioni non convenzionali e ricercate, un vecchio baule può fare al caso tuo. Rettangolare e capiente, il baule può trasformarsi in un pratico comodino unendo la funzionalità del vano contenitore, spesso dotato di più ripiani, con il design in stile vintage.


Stile vintage: il comodino è un baule!

Una scaletta accanto al letto o un cassetto?

Hai mai pensato di utilizzare una scaletta come comodino? Non sarà il massimo del comfort ma, in compenso, è un vero gioiello del décor fai da te! Puoi lasciarla al naturale oppure dipingerla di uno o più colori. Se invece preferisci una soluzione più pratica, puoi trasformare un cassetto nel tuo nuovo comodio da fissare a parete.


Una scaletta accanto al letto o un cassetto?

Ora non ti resta che scegliere il tuo stile preferito e dare il via alla trasformazione!

Autore Emanuela Perozzi

Tags:

 
 




Torna su