Il successo di Din – Design In 2017!

Pubblicato da blog ospite in Dettagli Home Decor, Interiors
Un viaggio alla scoperta del buon design

È giunta al termine la quinta edizione di Din-Design In, evento espositivo organizzato da Promotedesign.it  in occasione della Design Week milanese in concomitanza con il Salone Internazionale del Mobile. Din – Design In che si è svolto dal 4 al 9 aprile 2017 in zona Lambrate, ha sposato l’iniziativa di Ventura Design District ed è stato patrocinato dal Comune di Milano.

Un viaggio alla scoperta del buon design
Din – Design In ha ospitato più di 600 prodotti di oltre 100 designer e aziende provenienti da ogni parte del mondo e ci ha accompagnato alla scoperta del buon design all’insegna dell’innovazione, della funzionalità e della sperimentazione
2000 metri quadrati di isole espositive individuali e collettive dove hanno trovato spazio complementi e oggetti d’arredo, light & sound design. La direziona artistica dell’evento ha preventivamente selezionato i progetti da esporre tra le tante candidature pervenute alla redazione di Promotedesign.it, nell’intento di offrire al pubblico un evento di qualità, in cui i progettisti emergenti affiancassero quelli di chiara fama.

Un viaggio alla scoperta del buon design
Tra i prodotti più innovativi Plantui 6, un giardino idroponico per la crescita facile e veloce di erbe aromatiche e fiori realizzato da PLANTUI ITALIA che permette la crescita simultanea di 6 piante tramite l’esclusivo sistema a capsule. Un prodotto dotato di un controllo intelligente che gestisce la luce, l’acqua e i nutrimenti autonomamente per una produzione ecologica delle piante tutto l’anno. 



Un viaggio alla scoperta del buon design


Decisamente ecosostenibileè l’elemento decorativo vegetale da parete Energy Wall,  progettato da Dipl Architektin Denise da Cruz Campitelli in conseguenza alle ricerche fatte da www.greentime.li. Oltre a costituire un elemento decorativo/costruttivo mai strutturale è anche adatto per produrre energia pulita da usare per scopi estetici. 



Un viaggio alla scoperta del buon design


Din – Design In ha dato spazio ad importanti Istituti di Design italiani: nella location sono state esposte alcune eccellenze dell’Istituto Universitario di Design Polo Michelangelo di Bologna, scelte per la realizzazione di arredi modulari, e la nuova linea di Design del CentroStileMichelangelo e di Arancia Design, che per l’occasione ha avuto il famoso Architetto e Designer Alessandro Mendini come ospite dello stand; il Nuovo Istituto di Design di Perugia, invece, ha esposto NODENatural Organic Design Exhibit, un’installazione luminosa, dove artigianato e design dialogano in un contesto del tutto nuovo. 


Un viaggio alla scoperta del buon design

NODE, non è altro che la sintesi tra intreccio del giunco e luce tubolare led, dove le forme lineari e pulite di lampadari a sospensione che nascono dai rami vegetali,  presentandosi in tutta la loro naturalezza, sono conclusi da un elemento di rottura identificato nella barra led.


Un viaggio alla scoperta del buon design

Din-Design In si è confermato uno degli appuntamenti da non perdere durante il Fuorisalone grazie alla sua atmosfera creativa, internazionale e portatrice di novità del mondo del design. Giornalisti, professionisti, esperti del settore e semplici curiosi hanno invaso lo spazio di Din Design In. 



Un viaggio alla scoperta del buon design


Din – Design In 2017 ha inoltre accolto il progetto Heart’s Serviced Apartments for Art – Business – Mountain – Sea design by Simone Micheli Architect – architetto di fama internazionale – che ha dato vita ad un nuovo concept legato al mondo dell’ospitalità e offrendo una panoramica curata ed approfondita del cambiamento in atto che conduce al forte incremento vissuto dal settore della ospitalità extra-alberghiera negli ultimi anni.

Un viaggio alla scoperta del buone design

Sono state quindi tante le novità e tante le sorprese presentate in questa quinta edizione di uno degli eventi più attesi della Design Week milanese. Ora non resta dunque che aspettare il prossimo anno per scoprire ciò che Din-Design In ha in serbo per noi.

Per scoprire tutti i prodotti esposti o per saperne di più su Din-Design in  www.promotedesign.it


Tags:

 
 

Luccicando Insieme, il Lighting Workshop di Luci in Riviera vi aspetta

Pubblicato da blog ospite in Design, Luxemozione

Link all’articolo originale: Luccicando Insieme, il Lighting Workshop di Luci in Riviera vi aspetta
articolo scritto da: redazione luxemozione

Anche quest’anno, dopo il successo della prima edizione del 2016, ho deciso di supportare, come media partner, la manifestazione Luci in Riviera. A dire il vero con l’aggiunta una chicca interessante che mi riguarda direttamente: una sfida (in positivo ovviamente) che mi ha lanciato Roberto Corradini, organizzatore dell’evento, ad inizio 2017.

Quest’anno, infatti, sarò parte dei “Workshop Heads” che coordineranno i partecipanti al lighting workshop, previsto in occasione di Luci in Riviera 2017.

Luci in Riviera, vi ricordo,  è un evento a carattere pluriennale, volto alla promozione della cultura della luce e alla valorizzazione del patrimonio culturale della Riviera del Brenta. Un evento promosso dal Comune di Dolo, dalle Pro Loco “Pisani” di Stra, organizzato da Impresa Futura Eventi e il cui progetto creativo è affidato al lighting designer Roberto Corradini.

Qua sotto un video che ho realizzato montando alcuni scatti di Luci in Riviera 2016

Il lighting workshop

Dal 18 al 23 settembre 2017, il comune di Dolo ospiterà studenti universitari e giovani professionisti per il lighting workshop di cui vi dicevo, un momento educativo il cui scopo principale è di realizzare un progetto di illuminazione in scala reale attraverso la guida e l’esperienza di lighting designer professionisti.

ll motto del workshop sarà #luccicandoinsieme che richiama la volontà di scoprire le bellezze del territorio grazie a giochi di luce inediti e non convenzionali. Le installazioni luminose saranno progettate in modo da mettere in evidenza l’importante ruolo che gioca la luce (progettata) nella valorizzazione degli spazi dell’uomo: “illuminare bene” non è mai sinonimo di “illuminare tanto”.

La necessità di diversificare l’offerta turistica del territorio, contribuendo alla sua promozione culturale, trova nella luce uno strumento emozionale dal grande potenziale comunicativo.

Le adesioni per partecipare al Lighting Workshop sono aperte fino al 5 maggio 2017

Le installazioni, realizzate in occasione del lighting workshop, saranno visitabili gratuitamente ed aperte al pubblico dal 23 settembre all’8 ottobre 2017. Inoltre, un ricco programma di eventi collaterali coinvolgerà le altre città con eventi di luci non convenzionali, per riscoprire monumenti famosi, ma anche scorci poco conosciuti e restituire, ai cittadini ed ai turisti, la storia e l’arte della Riviera del Brenta.

Sul sito Luci in Riviera 2017 è disponibile il programma dettagliato. Luci in Riviera è presente su Facebook /LuciinRiviera e su Twitter e Instagram @LuciinRiviera

Per ulteriori informazioni:  contattare arch. Roberto Corradini, responsabile creativo +39 348 773 1055 info@luciinriviera.com

Mi raccomando, l’evento è davvero da non perdere, partecipate numerosi!

Puoi ripubblicare i contenuti di questo articolo solo in parte e fornendo un link all’articolo originale.
Link al post originale: Luccicando Insieme, il Lighting Workshop di Luci in Riviera vi aspetta pubblicato su Luxemozione Luxemozione – News dal mondo della luce

Copyright © Giacomo Rossi.

Tags: , ,

 
 

Happy Easter from Ecce Home

Pubblicato da blog ospite in Ecce Home
L’homme au chapeau melon René Magritte, 1964
Tags:

 
 

Uova di Pasqua stile Shabby Chic

Pubblicato da blog ospite in Case e Interni, Decor

diy-pasqua-decorazione-faidate-uova-dipinte

Pasqua è proprio dietro l’angolo, ma indaffarati come siamo sempre, ce ne siamo quasi scordati!

Oggi vi segnaliamo un’idea decor per abbellire le uova pasquali. Queste sono uova di cartone apribili, da acquistare in cartoleria o nei negozi di hobbistica. L’idea si può riproporre anche con uova vere svuotate, ma anche con uova di plastica o di polistirolo.

Vi servirà solo un po’ di pittura acrilica bianca, pizzi, nastri dai colori pastello, piccole etichette e un timbro a tema. Se volete potete aggiungere i nomi con un’etichettatrice dymo.

Un’idea originale, simpatica e molto decorativa da mettere in tavola la domenica di Pasqua. Trovate il tutorial nel blog cstoen. E’ in norvegese, ma non temete le foto sono molto esplicative!

Buona Pasqua da case e interni!

 

Anna e Marco – CASE E INTERNI

Tags: ,

 
 

Buona Pasqua da cafelab studio

Pubblicato da blog ospite in Coffee Break

Buona Pasqua da cafelab studio!
Happy Easter by cafelab studio!
_________________________
CAFElab | studio di architettura
Tags:

 
 

UNA FESTA VIRTUALE

Pubblicato da blog ospite in Idee, Il Sottomarino a Pois
Buongiorno a tutti! oggi è il compoleanno dell’uomo che ha scelto di condividere parte della sua vita con me! yuppi e solo per questa scelta coraggiosa meriterebbe un regalone!! ( mia nonna lo chiamava San Francesco e lo ringraziava per essersi accollato questa croce.. cioè io) ahah vabbè ma non parliamo della mia famiglia sempre gentile con me ( scherzo). Per immortalare questa data anche sul blog, gli ho organizzato una bella festa virtuale 🙂                                                                  AUGURI FRANCESCO 

Ho fatto una selezione di immagini che mostrano un po’ di idee su come abbellire le nostre case in onore di qualche evento importante e qualche idea -fai da te- sperando di stimolare la mia e la vostra  fantasia.

via
via
via
via
via
via

via
via
via
via

ma in un party che si rispetti non può mancare la MUSICA quindi buon ascolto e Buon compleanno!!!!! 

Tags:

 
 

GiCiArch nel Network di BlogArredamento

Pubblicato da blog ospite in GiCiArch

Da oggi GiCiArch farà parte del network di BlogArredamento!

BlogArredamento

BlogArredamento nasce nel 2009, è il primo network Italiano dedicato al settore arredo e interior design.

Si tratta di una raccolta,  una community che riunisce tutti i migliori blog dedicati all’arredo, al design, all’architettura e a tutti i temi che ruotano attorno al mondo della progettazione e della casa.

I vari blogger condividono su BlogArredamento i propri articoli , diffondendo idee, ispirazioni e opinioni.

Buona lettura a tutti!!!

GiCiArch su BlogArredamento

fonte:

http://www.blogarredamento.com

Salva

Tags:

 
 

Pubblicato da blog ospite in Ohohmaddy

Ammetto di essere a scuola!
mi sono distratta un attimo per fare il  punto della situazione londinese!
Dovrei imparare il settimo programma di grafica, ma arranco sul ricordo delle ore spese in Università a cercare di ruotare specchiare aprire chiudere polilinee .. e le innumerevoli imprecazioni!
Mi sono trasferita per qualche mese, per cercare nuovi spunti,per aggiungere conoscenza e perchè da anni era il mio sogno. Così una bella mattina di dicembre ho annunciato a tutti che mi avrebbero rivisto qualche mese dopo. E sono qui.

DOVE VIVO
Clapham Junction: un quartiere residenziale delizioso circondato da parchi, dove il sabato e la domenica mattina gli abitanti corrono a gambe levate prima di infilarsi in qualche pub per risvegliarsi il giorno dopo senza ricordare nulla!
Devo dire che è strategico perchè non si ha l’impressione di vivere in una metropoli ,è piuttosto un piccolo quartiere on negozietti ristorantini e supermercati!
E poi con l’autobus C3 ho imparato che si va ovunque!

CHE COSA FACCIO
KLC SCHOOL: scuola fighissima, nel mezzo del Chelsea Harbour Design Center, un massacro di qualche mese passato a progettare  e decidere nei minimi dettagli tutte le mie pensate. Non approfondirò gli orari ma diciamo che pur essendo architetto, quindi teoricamente, per me più semplice, passo almeno una decina di ore  a cercare ispirazione, disegnare , progettare e esplorare siti, ed altre cinque a scuola!
Nel frattempo collaboro con Vanessa per CasaFacile, per la quale curo i progetti, le pratiche, cerco di aiutarla a fare richieste di materiali o carte da parati… diciamo che non mi rimane molto tempo.

SVAGHI
Pochi.
1-un supermercato che adoro, anche se credo di avere una malattia per i supermercati: mi rilassano , mi piace la gente,mi piace vedere cosa compra, e ovviamente le schifezze inglesi.
2-pilates ho trovato una palestra pulita(!!!) a buon prezzo dove insegna una ragazza italiana e devo dire che questa ginnastica mi rilassa molto
3-ogni week end, quando ho qualche ora libera mi fiondo in un museo o un mercatino…l’atmosfera è sempre indescrivibile!
3-Spesso viene il “Cris” e con lui qualsiasi problema si risolve!

 Ci sono  altri argomenti che preferisco non toccare: dal prezzo di una camera che spacciano per doppia ed a malapena si riesce ad entrare, alle coinquiline, ed ovviamente il tempo!
Vi aggiornerò nei prossimi post per qualche consiglio su locali  le mostre che sono riuscita a visitare tra un esame e l’altro!

Tags:

 
 

I distretti del Fuori Salone 2017_Milano

Pubblicato da blog ospite in Design, Design tra le Righe

Il Salone del Mobile è sempre più vicino e ogni anno trasforma la città in una settimana viva di eventi Fuori Salone con installazioni e tante, forse troppe, cose da vedere. È necessario pianificare la propria visita a Milano seguendo un itinerario che permetta di muoversi velocemente per ottimizzare tempo e godersi quante più bellezze in mostra. Le zone ‘calde’ da segnare sono tante: accanto alla storica zona Tortona che con il Superstudio ha segnato la nascita del Fuori Salone, si sono via via creati altri poli creativi temporanei come Ventura Lambrate nella zona sud est della città, Brera Design District nel cuore della pittoresca e suggestiva Brera, 5 Vie in centro (area che racchiude appunto gli eventi di 5 vie), zona Sant’Ambrogio, la neonata Isola Design District (nella rinnovata e glamour zona Isola a pochi passi dal nuovo polo di Garibaldi e Porta Nuova), Porta Venezia District ecclettica area in un punto nevralgico della città. Poi c’è tutta l’organizzazione di Interni che anima il fuori salone con una maxi evento alla Statale, l’università degli studi di Milano, e con iniziative sparse in città, la Triennale ( Cadorna) e ancora Durini Design (per intenderci zona San Babila).Queste sono le tappe e capirete anche voi che visitarle tutte richiede tempo. Ho linkato ogni zona in modo che possiate sbirciare le proposte di ogni singolo distretto e a seconda delle vostre passioni e interessi potrete scegliere liberamente il vostro percorso di visita personalizzato.

Credit: @Fuorisalone.it

Perché del successo del Fuori Salone? Rispetto alla fiera offre una visione delle aziende, storiche ed emergenti, più creativa e stimolante. In città si aprono al pubblico palazzi e location di pregio che difficilmente si potrebbero vedere. Milano diventa una calamita per il design internazionale. Merita una visita, fosse anche di un giorno. Io vi racconterò le novità delle varie zone. Girerò come una trottola per narrare con le mie parole le bellezze intorno a me! 

Tags: ,

 
 

Concorso idee The Future of Urban Lighting

Pubblicato da blog ospite in Luxemozione

Link all’articolo originale: Concorso idee The Future of Urban Lighting
articolo scritto da: Giacomo

La luce può essere un  potente strumento di design e riqualificazione degli spazi della città, ma solo se ben progettata. I canoni di progetto della luce in ambito urbano vanno ben oltre le sole tabelline di excel,  che oggi van tanto di moda, e che parlano solamente di “efficientamento” (parola che suona orrenda così come il valore che ne riferisce).

Per esser chiari, il risparmio energetico è nulla senza controllo, la progettazione mirata, coordinata, pianificata  ed intelligente è la chiave. Basta fare un giro per “Milano  illuminata a LED” per chiarirsi le idee e comprendere come, al contrario, può essere brutta l’illuminazione urbana se non progettata a regola d’arte.

La luce nella città è un tema a me molto caro, titolo tra le altre cose della mia tesi di laurea, entro la quale (quasi un ventennio fa) si parlava di mancanza, in Italia, di vere strategie di progettazione della luce in ambito urbano.

A ben vedere è stato anche il tema cardine del Light Ride Milano che ho organizzato, assieme ad Helena Gentili , in occasione dell’ International Year of Light indetto da Unesco nel 2015.

Su luxemozione sono state pubblicati diversi articoli sull’argomento, a cui vi rimando per non dilungarmi troppo ed arrivare velocemente al punto.

International Design Ideas Competition

Questa preambolo per presentarvi un concorso indetto dall’organizzazione di PLDC 2017  Professional Lighting Design Convention, che avrà luogo a Parigi il prossimo Autunno.

La competizione internazionale, dal titolo The future of urban lighting, ha come tema cardine proprio l’illuminazione, progettata, in ambito urbano.

Come saranno le città del futuro? Su questo argomento sono invitati ad intervenire, con progetti mirati, Lighting Designer, Architetti, ingegneri, uniti possibilmente in team multidisciplinari di progettazione.

La modalità rimanda, molto chiaramente, al concorso Urban Lightscape, che si è svolto in occasione della scorsa edizione di PLDC 2015 a Roma.

Concorso vinto dal team di amici e colleghi composto da Helena Gentili, Daria Casciani e Carlo D’Alesio. Vi rimando in merito alla bella intervista che pubblicai subito dopo la premiazione.

·         Intervista a Genius Luci vincitori di Urban Lightscape

I dieci migliori progetti d’idea inviati, con proposte di soluzioni innovative ed intelligenti, in supporto e sviluppo degli spazi sociali della città, verranno mostrati in occasione di PLDC, durante la settimana di convention parigina dal 27 ottobre, al 5 novembre prossimi.

I primi tre progetti selezionati saranno premiati con 5000€, 3000€ e 1500€ rispettivamente, ed i nominativi saranno annunciati alla serata conclusiva di Gala il 4 di novembre 2017.

prize PLC Professional Lighting Design Convention

Il concorso di idee è globale ed aperto a tutti, il bando di partecipazione può essere scaricato liberamente cliccando qua

per accedere al concorso è necessario versare:

  1. per i professionisti, una quota di iscrizione di 75€,
  2. per studenti 35€ più tessera di riconoscimento.

Per le sottoscrizioni dev’esere utilizzato il form di registrazione accessibile al seguente link entro il  31 di marzo ed inviare i materiali non oltre la mezzanotte del 15 maggio 2017.

prize PLC Professional Lighting Design Convention

Sono partner dell’evento

prize PLC Professional Lighting Design Convention

Mi raccomando, participate numerosi!

Puoi ripubblicare i contenuti di questo articolo solo in parte e fornendo un link all’articolo originale.
Link al post originale: Concorso idee The Future of Urban Lighting pubblicato su Luxemozione Luxemozione – News dal mondo della luce

Copyright © Giacomo Rossi.

Tags: , ,

 
 




Torna su