Il vero MASTER YACHT a Milano

Pubblicato da blog ospite in Dettagli Home Decor, Idee
ISAD Master in Yacht Design

ISAD – Istituto Superiore di Architettura e Design di Milano  conferma  per l’ anno  2017/2018 il suo Master di primo livello in Yacht Design.


Il Master in Yacht Design è un corso annuale accreditato da E.A.B.H.E.S. (European Accreditation Board Of Higher Education Schools) che dà la possibilità, a chi lo frequenta, di acquisire 60 crediti europei. Il corso è aperto a tutti i laureati in design, ingegneria ed architettura. Il suo scopo è di formare la figura del progettista nautico a 360°.

I temi che sono trattati, durante le lezioni, variano dal disegno navale alla progettazionedelle varie tipologie di imbarcazioni, toccando così tutti i punti indispensabili per i futuri yacht designer. Il Master fornisce ai professionisti un background che guiderà, attraverso la pratica a progettare autonomamente.

Sono aperte le iscrizioni al corso che inizierà a novembre 2017; ISAD con oltre 35 anni di esperienza non vede l‘ora di creare nuovi designer per un mercato in espansione sia a livello italiano che internazionale. 


ISAD Master in Yacht Design

Per maggiori informazioni e iscrizioni:

ISADIstituto Superiore di Architettura e Design

Via Balduccio da Pisa 16, 20139 Milano

02 55210700 – www.isad.itisad@isad.it


Tags:

 
 

cafelab e Cudriec, nasce una nuova collaborazione

Pubblicato da blog ospite in Coffee Break
A piedi nudi sul deck

Con grande piacere vi annunciamo l’inizio di una nuova collaborazione di cafelab con Cudriec, un portale che ospita riviste dedicate a vari interessi; naturalmente noi scriveremo su Mondo Abitare, la sezione dedicata all’arredo, al design e all’architettura.

Oggi è stato pubblicato il nostro primo articolo, dedicato ai materiali dell’outdoor e precisamente del deck, che potete leggere QUI.

_________________________
CAFElab | studio di architettura
Tags:

 
 

Workshop in Lighting Design al Bauhaus

Pubblicato da blog ospite in Design, Luxemozione

Link all’articolo originale: Workshop in Lighting Design al Bauhaus
articolo scritto da: Giacomo

La luce è materia di design dell’architettura. Quale luogo migliore imparare i fondamenti della progettazione della luce, se non presso il  Bauhaus di Weimar, sì proprio la Scuola fondata nel 1919 da Walter Gropius e che ancora oggi mantiene vivi i principi su cui venne costitutita. Qua maggiori info sulla storia della Scuola, oggi Bauhaus-Universität Weimar.

Il corso, che sarà tenuto in lingua inglese, si svolgerà dal 6 a l 8 agosto 2017, è parte del programma di Summer School dell’ Università Bauhaus di Weimar, si propone di esplorare la tensione che esiste tra luce visione, spazio e come la nostra percezione spaziale è influenzata dalla luce.

Termine ultimo per inviare l’applicazione per partecipare al corso è il 14 di maggio, quindi affrettatevi, i posti sono limitati.

Qua per mandare la richiesta

La partecipazione al corso prevede il versamento di un importo di:

  • 700 EURO
  • 500 EURO per studenti
  • 300 EURO per studenti della BUW (Bauhaus-Universität Weimar)  

Il docente e programma del corso

Docente del workshop sarà la Lighting Designer di origine belga Sabine De Schutter,  titolare dello studio di progettazione con base a Berlino  Studio De Schutter 

Per maggiori info sulla docente e altre info vi rimando al sito ufficiale della Scuola

Durante il corso introduttivo all’architectural lighting design verranno esplorate scienze e estetica della luce, oltra che analizzati gli effetti che la luce ha sulla percezione e il comportamento umano.

Summer School Lighting Bauhaus

Summer School Lighting Bauhaus

Verranno esplorati i canoni estetici dello spazio architettonico e analizzati i modi in cui il lighting design può aggiungere emozione e generare senso di benessere.

Il corso prevede sia una parte teorica, che una parte di progettazione pratica. I partecipanti verranno introdotti al metodo di progettazione della luce, analizzando lo spazio architettonico e comunicando l’idea d’illuminazione. Le esercitazioni saranno svolte in piccoli gruppi e individualmente, le giornate di workshop verranno suddivise in 3: lavoro, condivisione ed apprendimento.

Al termine del corso sarà rilasciato un attestato di partecipazione e verranno assegnati 3 crediti ECTS.

Per info aggiuntive, oltre a quelle che potete trovare sul sito, potete contattate direttamente la scuola.

Puoi ripubblicare i contenuti di questo articolo solo in parte e fornendo un link all’articolo originale.
Link al post originale: Workshop in Lighting Design al Bauhaus pubblicato su Luxemozione Luxemozione – News dal mondo della luce

Copyright © Giacomo Rossi.

Tags: ,

 
 

Location per feste a Milano: idee trendy e low cost!

Pubblicato da blog ospite in Idee, La Gatta Sul Tetto

Organizzare una festa a Milano che sia originale e trendy, senza mandarci in rovina è possibile. Dalla scelta della location per feste alla definizione del menù: i consigli da seguire per non spendere troppo.

Iniziamo dal menù

Una festa che si rispetti ha un menù che si rispetti, come offrire ai propri invitati cibo e bevande genuine, gustose, ma senza spendere una fortuna in catering? Se il budget è molto limitato, l’opzione aperitivo a buffet è la più consigliata: niente tavoli con persone in attesa delle portate servite da camerieri, ma una bella tavolata imbandita dove servirsi fino a quando non ci si sente sazi. Il buffet è un’ottima soluzione anche se desiderate offrire una cena vera e propria, non servirà comunque personale che serve ai tavoli, ma solo camerieri che alterneranno le portate al tavolo del buffet. E quanto alla scelta del menù, ricordate la regola: meno portate, ma di qualità, privilegiate i prodotti del territorio e di stagione, ricette semplici. Ovviamente dimenticate cristalli e stoviglie d’argento, privilegiate un usa e getta, rigorosamente biodegradabile.

original photography for apartment 34 by Ashley Batz

Anche la data può impattare sul budget


Per minimizzare il costo dell’affitto location per feste a Milano anche la scelta della data è importante: le date più gettonate, avranno un costo maggiore, i prezzi dell’affitto saranno più alti, il costo del personale da ingaggiare sarà più alto, e via dicendo. Se si ha la possibilità di scegliere tra un ventaglio di date, non sarà ovviamente il caso delle feste di Capodanno, Natale o altre ricorrenze, ma nel caso di celebrazioni che è possibile organizzare liberamente e con un certo anticipo, è il caso delle feste aziendali, ma anche di un matrimonio, è possibile risparmiare qualche soldo evitando l’alta stagione o, semplicemente, scegliendo un giorno della settimana che non sia il weekend. 

La location per la festa 

La città di Milano offre tantissime possibilità, più o meno economiche, per l’organizzazione di una festa. È consigliabile innanzitutto fare una ricerca per individuare eventuali offerti speciali, altrimenti è bene cominciare i propri sopralluoghi dai quartieri meno “in” e meno centrali, che offriranno sicuramente un’ampia gamma di location per feste a costi inferiori. Anche la tipologia e l’ampiezza della location possono influire sul costo, passate in rassegna tutte le opzioni, purché siano adatte al tipo di festa che desiderate organizzare e al numero di inviati previsto, e scegliete la più economica disponibile.

Credit: Superstudio
Quanti invitati?
Va da sé che un catering per 50 costerà di meno di un catering per 100 persone, e questo discorso varrà per tutte le voci di costo dell’organizzazione della vostra festa. Se con il budget ancora non ci siamo e occorre abbattere ancora qualche spese, non vi resta che rendere la vostra festa ancora più “esclusiva” e rivedere la vostra lista invitati. Può trattarsi di un’operazione non semplice, con un po’ di buon senso si arriverà alla soluzione ottimale per le proprie tasche, senza che nessuno ci resti male!

Foto copertina credits Sugar & Cloth

Tags:

 
 

EasyRelooking e ArredaClick rinnovano la partnership…con una novità!

Pubblicato da blog ospite in Design, Easy Relooking

E’ già passato un anno dell’inizio della Partnership tra EasyRelooking e Arredaclick ed è tempo di bilanci e di novità!

Durante l’anno di collaborazione, ho potuto riscontrare quanto la realtà di Arredaclick sia professionale e preparata. Ha supportato sempre me e il cliente in tempi rapidissimi, dedicandoci una consulente, Chiara, che non è mai cambianta (e mai spero cambierà!) a cui io posso affidare il cliente in piena fiducia, sicura della sua preparazione.

partnership Arredaclick

Il cliente al centro

Come sempre nei miei progetti, è il cliente ad essere al centro e deve avere la piena fiducia di acquistare anche da un sito come Arredaclick. Proprio per questo motivo, un passaggio fondamentale di questa collaborazione è rappresentato dal momento di condivisione del progetto tra me e Chiara, la consulente dedicata. In questo modo il mio cliente dialogherà con un referente che è a conoscenza dei miei disegni, elaborati e degli arredi di suo interesse. Con Chiara potrà discutere degli aspetti tecnici o farsi inviare anche campioni fotografici dei materiali, nonostante le fotografie del campionario sul sito di Arredaclick siano altamente professionali e veritiere. Qui sotto puoi vedere alcuni esempi tratti dal loro campionario, che varia a seconda dell’arredo selezionato.

 

 

 

Inoltre il cliente può sempre recarsi alla sede di Lentate sul Seveso per vedere i campioni dal vivo e conoscere questa realtà giovane e professionale!

2% + 2% di sconto

Dopo i bilanci, arrivano le novità!

Chi progetta con EasyRelooking potrà avere sempre uno sconto con ArredaClick, pari al 2%.

Cliccando sul button qui sotto, trovi il link diretto per creare il tuo Account su Arredaclick, potendo usufruire dello sconto aggiuntivo se progetti con EasyRelooking.

CREA IL TUO ACCOUNT SU ARREDACLICK

La novità è che il 2% di sconto è stato esteso anche al portale HomePlaneur! ti ricordi che ti parlavo di questo brand sartoriale in questo post? Per il brand HomePlaneur, facente parte dello stesso gruppo di Arredaclick, è stata creata una Lounge dedicata in cui il cliente può essere accolto per discutere del suo progetto.

partnership Arredaclick

La comodità dell’acquisto da un unico rivenditore

Ovviamente il 2% può diventare uno sconto molto consistente nel caso in cui si debbano acquistare molti arredi. Immagino i diversi progetti che ho concluso dove il cliente doveva arredare una casa da zero! spesso ha trovato molto conveniente poter acquistare tutto su Arredaclick, potendo comunque scegliere tra marchi completamente diversi. E magari concedersi un arredo su misura da un falegname, disegnato da me! 😉

 

 

 

L’articolo EasyRelooking e ArredaClick rinnovano la partnership…con una novità! proviene da easyrelooking.

Tags: ,

 
 

22 aprile: Giornata Mondiale della Terra

Pubblicato da blog ospite in Design, Dettagli Home Decor
idee e proposte per celebrare il nostro Pianeta

Anche nel 2017 la Giornata Mondiale della Terra sarà celebrata con numerose iniziative in tutta Italia al fine di sensibilizzare quante più persone possibile alla tutela del Pianeta!

Oggi, fortunatamente, in tutti i settori, sono sempre di più le aziende che hanno sposato la filosofia green, attraverso una produzione più sostenibile, attraverso il riuso di materiali e oggetti, oppure avvalendosi di materie prime rigorosamente naturali.  

Dal buon cibo al design, ecco alcune idee e proposte per celebrare il nostro pianeta!

idee e proposte per celebrare il nostro pianeta

Per il piacere del palato la Vineria Paradeis, un ristorante biologico certificato situato nel cuore di Magrè (BZ), sposa la filosofia della coltivazione biologica-dinamica di Alois Lageder, ispirata a un approccio olistico e sostenibile confermando la propria volontà di vivere ogni singolo aspetto produttivo in armonia con la natura.


idee e proposte per celebrare il nostro Pianeta

Un’anima green per Monteverro. La Cantina di Capalbio dopo anni di sperimentazione ha avviato il processo di conversione all’agricoltura biologica di tutta la produzione (uva, olive, vino e olio). Questo importante cammino di tre anni porterà nel 2019 alla certificazione ufficiale.
idee e proposte per celebrare il nostro Pianeta

LEVA di Leucos. Una lampada di design scandita da un materiale prezioso e naturale come il legno nelle differenti essenze – palissandro, noce canaletto, mogano, faggio sbiancato – e ingegni antichi, elementari, come appunto le leve.


idee e proposte per celebrare il nostro Pianeta

NYA NORDISKA, la chiave tessile per entrare in un giardino incantato e una gamma cromatica che esprime al meglio l’atmosfera delle stagioni.


idee e proposte per celebrare il nostro Pianeta

Tavolino MIRO’ di Mobart Ben arredamenti – realizzato in larice spaccato e invecchiato, finitura a olio, piano in cristallo temperato. Nel 2008 l’azienda ha creato un impianto di riscaldamento a cippato che rende la rende completamente autonoma dal punto di vista energetico, inoltre dal 2010 l’azienda dispone di due impianti fotovoltaici sul tetto della sede produttiva e sul magazzino.

idee e proposte per celebrare il nostro Pianeta


BUDRI EYEWEAR – Bernini Grand Antique. Sapiente tradizione artigianale coniugata all’innovazione tecnologica, nel rispetto di una materia così nobile e preziosa come il marmo.

Per conoscere le iniziative organizzate in Italia per domani 22 aprile, “Giornata Mondiale della Terra”,   vi consigliamo di visitare il sito Earth Day Italia Onlus, la piattaforma web attiva tutto l’anno e dedicata alla comunicazione ambientale.


Tags:

 
 

Il successo di Din – Design In 2017!

Pubblicato da blog ospite in Dettagli Home Decor, Interiors
Un viaggio alla scoperta del buon design

È giunta al termine la quinta edizione di Din-Design In, evento espositivo organizzato da Promotedesign.it  in occasione della Design Week milanese in concomitanza con il Salone Internazionale del Mobile. Din – Design In che si è svolto dal 4 al 9 aprile 2017 in zona Lambrate, ha sposato l’iniziativa di Ventura Design District ed è stato patrocinato dal Comune di Milano.

Un viaggio alla scoperta del buon design
Din – Design In ha ospitato più di 600 prodotti di oltre 100 designer e aziende provenienti da ogni parte del mondo e ci ha accompagnato alla scoperta del buon design all’insegna dell’innovazione, della funzionalità e della sperimentazione
2000 metri quadrati di isole espositive individuali e collettive dove hanno trovato spazio complementi e oggetti d’arredo, light & sound design. La direziona artistica dell’evento ha preventivamente selezionato i progetti da esporre tra le tante candidature pervenute alla redazione di Promotedesign.it, nell’intento di offrire al pubblico un evento di qualità, in cui i progettisti emergenti affiancassero quelli di chiara fama.

Un viaggio alla scoperta del buon design
Tra i prodotti più innovativi Plantui 6, un giardino idroponico per la crescita facile e veloce di erbe aromatiche e fiori realizzato da PLANTUI ITALIA che permette la crescita simultanea di 6 piante tramite l’esclusivo sistema a capsule. Un prodotto dotato di un controllo intelligente che gestisce la luce, l’acqua e i nutrimenti autonomamente per una produzione ecologica delle piante tutto l’anno. 



Un viaggio alla scoperta del buon design


Decisamente ecosostenibileè l’elemento decorativo vegetale da parete Energy Wall,  progettato da Dipl Architektin Denise da Cruz Campitelli in conseguenza alle ricerche fatte da www.greentime.li. Oltre a costituire un elemento decorativo/costruttivo mai strutturale è anche adatto per produrre energia pulita da usare per scopi estetici. 



Un viaggio alla scoperta del buon design


Din – Design In ha dato spazio ad importanti Istituti di Design italiani: nella location sono state esposte alcune eccellenze dell’Istituto Universitario di Design Polo Michelangelo di Bologna, scelte per la realizzazione di arredi modulari, e la nuova linea di Design del CentroStileMichelangelo e di Arancia Design, che per l’occasione ha avuto il famoso Architetto e Designer Alessandro Mendini come ospite dello stand; il Nuovo Istituto di Design di Perugia, invece, ha esposto NODENatural Organic Design Exhibit, un’installazione luminosa, dove artigianato e design dialogano in un contesto del tutto nuovo. 


Un viaggio alla scoperta del buon design

NODE, non è altro che la sintesi tra intreccio del giunco e luce tubolare led, dove le forme lineari e pulite di lampadari a sospensione che nascono dai rami vegetali,  presentandosi in tutta la loro naturalezza, sono conclusi da un elemento di rottura identificato nella barra led.


Un viaggio alla scoperta del buon design

Din-Design In si è confermato uno degli appuntamenti da non perdere durante il Fuorisalone grazie alla sua atmosfera creativa, internazionale e portatrice di novità del mondo del design. Giornalisti, professionisti, esperti del settore e semplici curiosi hanno invaso lo spazio di Din Design In. 



Un viaggio alla scoperta del buon design


Din – Design In 2017 ha inoltre accolto il progetto Heart’s Serviced Apartments for Art – Business – Mountain – Sea design by Simone Micheli Architect – architetto di fama internazionale – che ha dato vita ad un nuovo concept legato al mondo dell’ospitalità e offrendo una panoramica curata ed approfondita del cambiamento in atto che conduce al forte incremento vissuto dal settore della ospitalità extra-alberghiera negli ultimi anni.

Un viaggio alla scoperta del buone design

Sono state quindi tante le novità e tante le sorprese presentate in questa quinta edizione di uno degli eventi più attesi della Design Week milanese. Ora non resta dunque che aspettare il prossimo anno per scoprire ciò che Din-Design In ha in serbo per noi.

Per scoprire tutti i prodotti esposti o per saperne di più su Din-Design in  www.promotedesign.it


Tags:

 
 

Luccicando Insieme, il Lighting Workshop di Luci in Riviera vi aspetta

Pubblicato da blog ospite in Design, Luxemozione

Link all’articolo originale: Luccicando Insieme, il Lighting Workshop di Luci in Riviera vi aspetta
articolo scritto da: redazione luxemozione

Anche quest’anno, dopo il successo della prima edizione del 2016, ho deciso di supportare, come media partner, la manifestazione Luci in Riviera. A dire il vero con l’aggiunta una chicca interessante che mi riguarda direttamente: una sfida (in positivo ovviamente) che mi ha lanciato Roberto Corradini, organizzatore dell’evento, ad inizio 2017.

Quest’anno, infatti, sarò parte dei “Workshop Heads” che coordineranno i partecipanti al lighting workshop, previsto in occasione di Luci in Riviera 2017.

Luci in Riviera, vi ricordo,  è un evento a carattere pluriennale, volto alla promozione della cultura della luce e alla valorizzazione del patrimonio culturale della Riviera del Brenta. Un evento promosso dal Comune di Dolo, dalle Pro Loco “Pisani” di Stra, organizzato da Impresa Futura Eventi e il cui progetto creativo è affidato al lighting designer Roberto Corradini.

Qua sotto un video che ho realizzato montando alcuni scatti di Luci in Riviera 2016

Il lighting workshop

Dal 18 al 23 settembre 2017, il comune di Dolo ospiterà studenti universitari e giovani professionisti per il lighting workshop di cui vi dicevo, un momento educativo il cui scopo principale è di realizzare un progetto di illuminazione in scala reale attraverso la guida e l’esperienza di lighting designer professionisti.

ll motto del workshop sarà #luccicandoinsieme che richiama la volontà di scoprire le bellezze del territorio grazie a giochi di luce inediti e non convenzionali. Le installazioni luminose saranno progettate in modo da mettere in evidenza l’importante ruolo che gioca la luce (progettata) nella valorizzazione degli spazi dell’uomo: “illuminare bene” non è mai sinonimo di “illuminare tanto”.

La necessità di diversificare l’offerta turistica del territorio, contribuendo alla sua promozione culturale, trova nella luce uno strumento emozionale dal grande potenziale comunicativo.

Le adesioni per partecipare al Lighting Workshop sono aperte fino al 5 maggio 2017

Le installazioni, realizzate in occasione del lighting workshop, saranno visitabili gratuitamente ed aperte al pubblico dal 23 settembre all’8 ottobre 2017. Inoltre, un ricco programma di eventi collaterali coinvolgerà le altre città con eventi di luci non convenzionali, per riscoprire monumenti famosi, ma anche scorci poco conosciuti e restituire, ai cittadini ed ai turisti, la storia e l’arte della Riviera del Brenta.

Sul sito Luci in Riviera 2017 è disponibile il programma dettagliato. Luci in Riviera è presente su Facebook /LuciinRiviera e su Twitter e Instagram @LuciinRiviera

Per ulteriori informazioni:  contattare arch. Roberto Corradini, responsabile creativo +39 348 773 1055 info@luciinriviera.com

Mi raccomando, l’evento è davvero da non perdere, partecipate numerosi!

Puoi ripubblicare i contenuti di questo articolo solo in parte e fornendo un link all’articolo originale.
Link al post originale: Luccicando Insieme, il Lighting Workshop di Luci in Riviera vi aspetta pubblicato su Luxemozione Luxemozione – News dal mondo della luce

Copyright © Giacomo Rossi.

Tags: , ,

 
 

Happy Easter from Ecce Home

Pubblicato da blog ospite in Ecce Home
L’homme au chapeau melon René Magritte, 1964
Tags:

 
 

Uova di Pasqua stile Shabby Chic

Pubblicato da blog ospite in Case e Interni, Decor

diy-pasqua-decorazione-faidate-uova-dipinte

Pasqua è proprio dietro l’angolo, ma indaffarati come siamo sempre, ce ne siamo quasi scordati!

Oggi vi segnaliamo un’idea decor per abbellire le uova pasquali. Queste sono uova di cartone apribili, da acquistare in cartoleria o nei negozi di hobbistica. L’idea si può riproporre anche con uova vere svuotate, ma anche con uova di plastica o di polistirolo.

Vi servirà solo un po’ di pittura acrilica bianca, pizzi, nastri dai colori pastello, piccole etichette e un timbro a tema. Se volete potete aggiungere i nomi con un’etichettatrice dymo.

Un’idea originale, simpatica e molto decorativa da mettere in tavola la domenica di Pasqua. Trovate il tutorial nel blog cstoen. E’ in norvegese, ma non temete le foto sono molto esplicative!

Buona Pasqua da case e interni!

 

Anna e Marco – CASE E INTERNI

Tags: ,

 
 




Torna su