Un loft dal sapore tropicale a Londra

Pubblicato da blog ospite in Coffee Break, Interiors, Interni, Stili

Questo loft dall’atmosfera tropicale si trova invece al terzo piano di Pattern House, l’ex fabbrica di orologi Ingersoll, a Londra.
Pattern House è stato progettato negli anni ’30 dall’architetto Stanley Waghorn; negli anni ’50, il magazzino è stato acquistato da Condé Nast ed è diventato la fabbrica di modelli per la rivista Vogue, guadagnandosi il suo soprannome, Pattern House.
Gli interni sono davvero ampi e sono organizzati, naturalmente, a pianta aperta; si compongono di un’ampia cucina e zona giorno, illuminate da grandi finestre di sapore industriale fabbrica e due camere da letto.
Esteticamente, Pattern House mantiene molti dei caratteri propri della sua origine industriale, come le pareti con mattoni a vista, le travi in ​​acciaio, le grandi finestre Crittall e i radiatori in ferro battuto.
Una particolarità divertente: in una delle camere da letto, lo spazio è in condivisione con il bagno, lasciato a vista!

A loft with a tropical flavor in London

This loft with a tropical atmosphere is on the third floor of Pattern House, the former Ingersoll watch factory in London.
Pattern House was designed in the 1930s by architect Stanley Waghorn; in the 1950s, the warehouse was bought by Condé Nast and became the model factory for Vogue magazine, earning its nickname, Pattern House.
The interiors are really wide and are organized, of course, open-plan; they are composed of a large kitchen and living area, illuminated by large windows of industrial factory taste and two bedrooms.
Aesthetically, Pattern House maintains many of the characteristics of its industrial origin, such as exposed brick walls, steel beams, large Crittall windows and wrought iron radiators.
A fun feature: in one of the bedrooms, the space is shared with the bathroom, left exposed!

Via

_________________________
CAFElab | studio di architettura

Tags: , , ,

 
 

Arredo casa al mare: il bello dello stile mediterraneo

Pubblicato da blog ospite in Dettagli Home Decor, Interiors, Interni, Stili
arredo casa al mare stile mediterraneo

Per chi deve arredare una casa al mare, la scelta di un arredo declinato nello stile mediterraneo è certamente il più indicato. Semplice ma raffinato, questo è il bello dello stile mediterraneo.


Lo stile mediterraneo si adatta a qualsiasi casa al mare, trsformandola nel rifugio perfetto dove trascorrere le vacanze ma anche solo qualche breve week end, assaporando una piacevole atmosfera accogliente e rilassante.


Dall’arredo alla decorazione, vediamo quali sono le scelte più indicate per ricreare lo stile mediterraneo nella nostra casa vacanze.


Una casa al mare in stile mediterraneo mette in scena una palette cromatica ispirata alla natura dove prevale tanto bianco accostato a tonalità naturali che richiamano la sabbia, oltre a diverse sfumature di blu, azzurro e verde acqua che evocano i colori del mare.

Per valorizzare al meglio questo stile è importante scegliere con cura anche i materiali: legno, pietra e ceramica sono perfetti per pavimenti e rivestimenti.


L’arredo casa al mare in questo stile predilige mobili e complementi in legno, anche grezzo e magari di recupero, abbinati a elementi in fibre naturali come rattan, vimini, midollino e bamboo. Questi materiali sono anche i più indicati per arredare gli spazi outdoor.

Anche i tessili giocano un ruolo importante nello stile mediterraneo. Per esaltare questo stile scegliete tessuti freschi e naturali, come lino e cotone, con tende leggere che lasciano filtrare la luce naturale, morbidi cuscini d’arredo nei toni del bianco, naturali o in diverse gradazioni di blu.  Per il soggiorno e la camera da letto non può mancare un bel tappeto in corda naturale.


Per completare la casa al mare in stile mediterraneo non possono poi mancare anche piccoli oggetti decor in grado di conferire all’ambiente un tocco raffinato.


Ecco qualche immagine da cui prendere idee e spunti per ricreare lo stile mediterraneo nella vostra casa al mare

cucina stile mediterraneo
cucina stile mediterraneo
soggiorno stile mediterraneo
outdoor stile mediterraneo
camera da letto stile mediterraneo
bagno stile mediterraneo
soggiorno stile mediterraneo
arredo casa al mare stile mediterraneo
soggiorno stile mediterraneo


Tags: , ,

 
 

Mix di stili: nordico e industriale, mediterraneo e vintage

Pubblicato da blog ospite in Case e Interni, Interiors, Interni

casa-mix-di-stili-nordico-industriale-mediterraneo-vintage (1)

Più di una volta ci siamo soffermati su interni che mescolano armoniosamente gli stili e dove convivono pezzi e oggetti di provenienze diverse. E’ qui che si trova personalità ed originalità e non mancano le idee da cui prendere spunto.

Nell’atto di ristrutturare questa dimora unifamiliare su due piani vicino Barcellona, il progettista ha scelto di creare spazi più ampi e ariosi, pieni di luce naturale, favorendo le attività della famiglia.

Il piano inferiore, che integra le aree comuni, ha un ampio soggiorno, con pochi pezzi ma ben scelti. Ma è la cucina, indipendente, che cattura l’attenzione, perché guadagna profondità visiva attraverso le finestre scorrevoli che, una volta aperte, la integrano al giardino. La zona esterna, infatti, è proiettata come un’estensione della cucina, dalla quale si espande visivamente. Per renderla più accogliente e usarla più mesi l’anno, non solo in estate, è protetta parzialmente da una pergola con tetto vetrato, che incorpora tende avvolgibili verticali.

I mobili della cucina e la testata multifunzione della camera da letto sono il volto più visibile di un progetto attento e mirato di interior design, che fonde qualità e funzionalità.

Ma il punto di forza di questa casa è proprio il mix di sapori: largo al colore e al mix & match di stili che alcuni definiscono eclettico. La combinazioni di toni neutri, arredi moderni, pezzi vintage, elementi di design nordico, accenti di colore è un rilassante e riuscito mix di stili diversi, come nelle nuove tendenze degli ultimi anni.

casa-mix-di-stili-nordico-industriale-mediterraneo-vintage (2)

casa-mix-di-stili-nordico-industriale-mediterraneo-vintage (4)

casa-mix-di-stili-nordico-industriale-mediterraneo-vintage (3)

casa-mix-di-stili-nordico-industriale-mediterraneo-vintage (5)

casa-mix-di-stili-nordico-industriale-mediterraneo-vintage (6)

casa-mix-di-stili-nordico-industriale-mediterraneo-vintage (7)

casa-mix-di-stili-nordico-industriale-mediterraneo-vintage (8)

casa-mix-di-stili-nordico-industriale-mediterraneo-vintage (9)

casa-mix-di-stili-nordico-industriale-mediterraneo-vintage (10)

casa-mix-di-stili-nordico-industriale-mediterraneo-vintage (11)

casa-mix-di-stili-nordico-industriale-mediterraneo-vintage (12)

casa-mix-di-stili-nordico-industriale-mediterraneo-vintage (13)

casa-mix-di-stili-nordico-industriale-mediterraneo-vintage (14)

casa-mix-di-stili-nordico-industriale-mediterraneo-vintage (15)casa-mix-di-stili-nordico-industriale-mediterraneo-vintage (16)

Fonte: micasa

Anna e Marco CASE E INTERNI

Tags: , , ,

 
 

Una casa dalle tonalità neutre

Pubblicato da blog ospite in Coffee Break, Interiors, Interni
Dalle bellissime abitazioni dell’archivio della rivista Elixir abbiamo scelto per il nostro #hometour questa casa dagli ampi soffitti, dalla caratteristica struttura in legno a vista.
Gli ambienti sono stati pensati nei toni neutri del tortora, con inserti e dettagli in legno scuro; ci piace molto il setto multifunzionale che divide la zona giorno e che contiene camino e libreria.

A house with neutral shades

From the beautiful houses of the Elixir magazine archive we have chosen for our #hometour this house with large ceilings, with a characteristic wooden structure.
The rooms have been designed in neutral shades of dove gray, with inserts and details in dark wood; we really like the multifunctional septum that divides the living area and that contains a fireplace and a bookcase.

 

Via

_________________________
CAFElab | studio di architettura

Tags: , ,

 
 

Prima e dopo: la trasformazione di un appartamento sui tetti di Parigi

Pubblicato da blog ospite in Interni, La Stanza Vuota

Solo 40 metri quadri più un terrazzo che amplia lo spazio verso l’esterno, ben organizzati e messi in valore grazie a degli interventi ben dosati. Da qui si vede il Sacré-Coeur, una vista da sogno per chi abita a Parigi. Questo appartamento prima non aveva un’idea d’insieme e perciò dava una sensazione di confusione e di poca cura. Necessitava quindi di un restyling per essere messo in vendita. L’agenzia Four Lions, specializzata in transazioni e valorizzazioni immobiliari con pochi cambiamenti l’ha resa  un ambiente pieno di stile, dove il black&white è il filo conduttore del progetto.

Appartamento a Parigi
Four Lions Paris

Ho scovato questo piccolo appartamento grazie a Planete Deco, blog che propone i progetti di interior più belli del momento. Si tratta di una mansarda al sesto piano che si presentava come un unico open space.

Ecco una serie di immagini di prima e dopo l’intervento, confronto che permette di evidenziare tutti i cambiamenti apportati.

 

Il pavimento in parquet è stato schiarito dipingendolo di bianco, una scelta che può sembrare azzardata ma che ha permesso di avere maggiore luminosità in pieno nordic style.

Per dare più carattere però il total white non bastava. Dove prima c’era una suddivisione molto leggera è stata realizzata una parete vera e propria e poi tinteggiata di nero. Sono stati poi aggiunti arredi semplici e proporzionati allo spazio. L’effetto adesso è completamente diverso, c’è ordine ma soprattutto uno stile definito e una organizzazione dello spazio più razionale.

Anche il bagno è stato sottoposto a qualche ritocco, piccoli interventi che lo hanno completamente trasformato. Prima di tutto, questo ambiente, prima parzialmente a vista dalla camera da letto, è stato chiuso. Sono poi stati uniformati i colori, con il bianco che va a coprire il legno del mobile lavabo e la nicchia verde, successivamente sono stati aggiunti dettagli che richiamano le sensazioni che si respirano nel resto dell’appartamento. Il tessuto con stampa a foglie a fondo scuro porta un tocco di freschezza e colore.

Elementi decor come gli acchiappasogni, presenti nella casa, prima passavano quasi inosservati, adesso invece sono centrali per la definizione dello stile e sono presenti in ogni ambiente. Un esempio di come si può riutillizzare ciò che è presente in una casa in modo nuovo, principio dell’home staging.

Il cambiamento principale della camera è stato certamente renderlo un ambiente indipendente dal living e dal bagno. Per alleggerire è stato eliminato il mobile a giorno che correva lungo tutta la parete finestrata. Al suo posto è stato realizzato un più ampio spazio gurdaroba. Per non ingombrare la stanza è stata sfruttata la nicchia nata dalla chiusura del bagno, aggiungendo delle semplici tende. Ruotando il letto ogni cosa si è incastrata perfettamente in questa piccola supeerficie.

L’appartamento ha una splendida terrazza di 27 mq. Questa si presentava in uno stato non ottimale e quindi poco appetibile per un potenziale acquirente. Adesso è un ambiente dove rilassarsi senza preoccuparsi di essere visti dai vicini.

Sono stati utilizzati diversi arredi di recupero come i pallet usati per realizzare un divanetto ed è stato creato un mood etnico, vivace e colorato, con l’aggiunta di qualche complemento come pouf e lampade.

La cucina occupa un piccolo spazio nella zona giorno, ma è stata resa funzionale e anche molto piacevole, in tema con il progetto di valorizzazione dell’esistente. Un sogno pranzare in questo angolino delimitato da vetrate con vista su Parigi!

 




L’ingresso alla mansarda non era uno spazio molto definito. Uno specchio vintage e qualche utile ripiano bastano per accogliere all’interno dell’appartamento. Già dal primo momento è evidente il carattere dell’appartamento.

Ingresso con mensole

Un’altra immagine della terrazza da cui prendere sicuramente ispirazione, per il divanetto DIY (da copiare) e per come sono stati messi insieme i diversi elementi. Chapeau!

Terrazza in stile etnico

Per altre info Four Lions

Salotto con parete nera
Planete Deco
Tags: ,

 
 

Happy Monday

Pubblicato da blog ospite in REDaddress

www.pinterest.com

Tags:

 
 

Living a colori

Pubblicato da blog ospite in ArchitettaMI, Idee

L’uso del colore non è una scelta facile. Ci sono tante motivazioni che possono spingere un architetto a dare risalto agli ambienti attraverso delle pitture caratterizzanti o carte da parati o mediante arredi.

Sicuramente ci deve essere la propensione del cliente, altrimenti lo spazio non viene vissuto con serenità. Un altro aspetto fondamentale è la luce. Scegliere colori forti o scuri per un ambiente poco lumioso rischia di creare un’atmosfera cupa e poco vibrante. Anche se l’eccezione è sempre dietro l’angolo.

Quando mi sono imbattuta in quest’appartamento in Olanda mi ha subito colpito non solo per la varietà dei colori, ma proprio per gli accostamenti usati a parete: audaci, insoliti, spenti.

Ma scorrendo le immagini trovavo che questi stavano benissimo sia con arredi chiari e moderni, come la cucina, sia con elementi in legno, come il pianoforte, con il nero del tavolo, ma anche super colorati come cuscini e sedie. Il parquet chiaro, insieme ad alcune pareti bianche ed alla luce che entra dalle grandi finestre, rende l’atmosfera luminosa e rilassante.

La cucina la trovo meravigliosa abbinata a questa tonalità di verde tendente al tortora.

 

Io trovo che gli accostamenti siano ben riusciti. L’aria bohémien rende ancora più speciale questo progetto.

Cosa ne pensate? Lasciate un commento qui o sui profili social 😉

Progetto realizzato da Form Makers.

Tags: ,

 
 

Ambienti in bianco e rosso: stile e design!

Pubblicato da blog ospite in Idee, Voglia Casa

Il rosso è uno dei colori dello spettro percepibile dall’occhio umano. Ha la frequenza minore e, conseguentemente, la lunghezza d’onda più lunga di tutti gli altri colori visibili. È uno dei tre colori primari e il suo colore complementare è il ciano. Nello spettro luminoso, il colore bianco comprende invece tutti gli altri. Si trova all’esatto opposto del colore nero, rappresenta la luce e la purezza ed è il principio stesso della vita.

Ambienti in bianco e rosso: stile e design!

Il rosso viene etichettato come il colore della forza e dell’energia. Ha la capacità di eccitare il sistema psicofisico perché legato all’ istinto primitivo di sopravvivenza e all’attività fisica.  Può rappresentare il pericolo o l’allegria, attira l’attenzione e trasmette un senso di calore. Inoltre è stato dimostrato che aiuta a superare gli stati d’animo tristi e la stanchezza. E’ però responsabile dell’incremento della tensione muscolare e della respirazione: per questi fattori è sconsigliato il suo utilizzo negli ambienti dove soggiornano le persone anziane e con una salute precaria, oltre agli ambienti di transito come corridoi e sale d’aspetto.

Ambienti in bianco e rosso: stile e design!

E’ un colore che dovrebbe essere utilizzato su superfici ridotte, ma per quanto riguarda gli elementi d’arredo, come una poltrona, dei lampadari o una credenza, contribuisce sicuramente a portare calore e vitalità.

Il rosso ha il potere di stimolare l’appetito nella maggior parte delle persone, ecco perché andrebbe utilizzato sia in cucina che in sala da pranzo, magari in abbinamento con un colore meno forte come il bianco, un’altro colore estremamente positivo e in abbinamento a qualsiasi altrà tonalità.

Gli ambienti, in cui vengono abbinate queste due colorazioni, esprimono una benefica accoglienza, dove vitalità e naturalezza ben si fondono!

Interior in white con qualche “spennellata” di red attraverso gli accessori….un giusto equilibrio per ogni tipologia di spazio.

Ambienti in bianco e rosso: stile e design!

 

 

 

 

 

 

Tags: ,

 
 

Il mood che piace a me

Pubblicato da blog ospite in ArchitettaMI, Interiors

Qualche volta riesco mi impongo di ritagliare uno spazio per me, per cercare ispirazioni per la nostra futura casa. Mi piace vedere quello che c’è di nuovo e mi entusiasmo per certe case davvero originali, ma poi, devo essere sincera, ricado sempre su una tipologia. Il lavoro mi porta ad avere sotto gli occhi le novità del mondo dell’interior, ma mi rendo conto che non riesco ad allontanarmi da un certo tipo di mood.

Sarà perché nonostante io faccia case per gli altri, che comunque non si allontanano mai dal mio gusto pur seguendo l’indole dei clienti, e sperimentando finiture e materiali, resto ben salda sulle mie idee perché quelle sono la vera me.

E così spazio che andrò a disegnare sarà certamente come un abito cucito addosso, su di me, ma anche sulla mia famiglia.

Voglio farvi vedere le immagini della casa di Anna Kubel. Molte atmosfere sono affini al mio gusto e staranno benissimo con l’idea di parquet che ho in mente e con la mia cucina.

L’ambiente, in cui andrò a vivere, avrà le pareti con una superficie molto naturale

In cucina mi piacerebbe una vetrinetta antica, come quelle che ho a Siracusa di mia nonna, ma da trasformare in stile più contemporaneo.

Adoro le boiserie e di conseguenza le porte e la libreria avranno più o meno questo stile

Non ci posso fare niente! Possono realizzare le piastrelle più particolari al mondo, ma il fascino che ha su di me la piastrella bianca non ha eguali. Qui è quadrata, io preferisco il formato rettangolare, ma la trovo comunque splendida. E con il muro un po’ mosso fa il suo effetto!

Sicuramente non mancheranno la carte da parati, da mettere certamente in camera delle bimbe e poi in altre zone della casa.

Infine i colori. Mi piacciono polverosi, tenui, gradazioni di azzurro e di verde che tendono al grigio.

Un tocco di rosa rende tutto più fresco e raffinato.

Del rattan non guasta mai…

Ed infine piante dentro e fuori sui terrazzi.

Cosa ne dite, ho reso l’idea? Vi piace? Io mi sento già a casa 😉

Tags:

 
 

Spending time in the bedroom

Pubblicato da blog ospite in Casa al 21, Decor

Anche se mi sono trasferita in questa casa da qualche anno, ci sono alcuni punti ancora non risolti. Ad esempio, non abbiamo i comodini in camera da letto, ma la soluzione pavimento per ora mi soddisfa. Certo la polvere è ovunque, ma finchè non trovo quelli giusti, non cadrò nella tentazione fortissima di andare all’Ikea…forse!

Invece, ci sono angoli e prospettive della casa che amo, soprattutto in queste giornate di Aprile, in cui la luce inizia a cambiare direzione ed intensità. Ogni cosa è meravigliosamente illuminata!

Nel weekend restare a letto è un piacere doppio! Mi piace circondarmi solo dell’essenziale, soprattutto in camera da letto. E’ anche un modo per riposare meglio e circondarsi di energia positiva.

dav

 

Ho inserito una pianta purificatrice d’aria, la pianta ragno o Clorofito, che con la sua buffa chioma e il suo verde brillante mette subito di buon umore, anche la scelta del vaso, aiuta a risaltarne la bellezza. Per staccare con la base, total white dei cassettoni ikea, ho inserito il sottovaso grigio di Sukhi. E’ perfetto con la sua consistenza morbida a riscaldare un angolo che altrimenti risulterebbe troppo freddo e la sua artigianalità lo rende unico. Sto pensando anche di mettere un tappeto sul pavimento dello stesso genere. Deve essere piacevole scendere dal letto la mattina e sentire qualcosa di morbido sotto i piedi. La scelta dei colori però sarà difficile. La candela, rende l’atmosfera della camera da letto subito più romantica e intima. Uso i due contenitori circolari in vetro colorato di Hay, come portagioie. Il coperchio abbinato è perfetto per avere tutto in ordine, a portata di mano, ma non a vista. Ho l’abitudine di togliermi anelli e bracciali a fine giornata e così so sempre dove trovarli. La scala in legno, comprata ad un mercatino, è l’oggetto che preferisco della camera. La uso per appoggiarci i vestiti e con l’aggiunta di alcuni ganci è perfetta per appendere giacche o altro.

 

dav

dav

 

 

casaal21_blog_sukhi_4.jpeg

Creare un palette di colori di questo genere mi ha aiuta a creare una stanza accogliente e confortevole, in cui è piacevole tornare la sera dopo una giornata di lavoro.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Tags:

 
 




Torna su