Spring is here!

Pubblicato da blog ospite in REDaddress

Aria di primavera, passeggiate per ammirare gli alberi in fiore e “sweetnesses” 
da offrire agli amici per festeggiare l’arrivo della nuova stagione. Hello spring!


1 pavillon – www.zsazsabellagio.com
2 ciliegi a Parigi www.etsy.com
3 China style – rockandfiocc.com
4 ciliegi in fiore www.zenfolio.com

1 bedroom www.pinterest.com
2 bicicletta www.weheartit.com
3/4 ciliegi in fiore in Giappone www.pinterest.com 

1/2 donuts e coppa con yogurt e frutta www.instagram.com
3 torta con macarons www.callmecupcake.se 
4 gelato www.bedifferentactnormal.com

Tags:

 
 

IDEE IN NERO

Pubblicato da blog ospite in Idee, Il Sottomarino a Pois

Eccoci di nuovo per un post noir…ho raccolto delle immagini così per avere un po’ di idee su come questo colore, o questo non colore, possa entrare nelle nostre case.


via
Questa veranda è stata l’immagine ispiratrice dell’articolo. Trovo tutto molto armonico: il nero degli infissi, con quello dei profilati della copertura, in contrasto con le pareti in mattoncini dipinte di bianco e gli altri materiali naurali, il legno del tavolo, il tappeto in corda ( certo avrei evitato il pellicciotto sulle sedie…ahaha ma questi sono gusti).
Quindi il nero può essere utilizzato sia per gli elementi strutturali, per le finiture ( piastrelle, pavimenti e tinteggiature) che per i mobili…
via
vediamo gli altri casi: In bagno ci sono piastrelle che oltre al colore si distinguono anche per la loro geometria come nel caso della foto qui sotto

via

via
via
via

via
via
Pareti e pavimenti sempre poi in contrasto con il bianco o colori accesi. Da non dimenticare per avere un effetto più accogliente, di inserire mobili in legno ( possibilmente nelle essenze rovere, abete bianco, frassino..quindi legni chiari).
Passiamo ora ai mobili:

via
via


via
via
via


Auguro a tutti voi una splendida giornata, ci risentiamo presto per nuove idee e ispirazioni! 


See you soon 😉

Tags: ,

 
 

Interni beige

Pubblicato da blog ospite in +deco, Design

I toni della terra sono tornati di moda, comprese diverse ed eleganti sfumature di beige e sabbia. Come ho detto nella mia intervista per The Luxe Pad sui trend d’arredamento del 2017, l’Africa ispirerà i toni per le pareti quest’anno.

In questo post, vi mostrerò alcuni interni decorati con una gamma di colori basata sul beige. Il nuovo beige ruba le tonalità dal deserto, è una tinta calda con una percentuale limitata di giallo o viola. Per renderla più vibrante e per darle una trama, viene stesa sulle pareti con tecniche differenti che rendono il colore non piatto.

Anche se viene considerata una tinta neutrale, il beige non sta bene con tutti i colori o materiali, deve essere abbinata ad elementi naturali e a sfumature e trame ispirate alla natura. E’ uno sfondo perfetto per piante, per elementi in legno e accenti blu e verdi (ma non troppo vivaci) come anche è ottimo sfondo per mobili antiqui ed etnici e a tessuti materici come il lino o le trame pesanti.

Tieni presente che il look invecchiato alle pareti non è facile da ottenere, per migliori risultati, ti consiglio di assumere un professionista che capisca bene cosa vuoi fare e sappia come farlo; a volte i decoratori, anche se di talento, non sono al passo con in tempi e interpretano bene i nostri desideri. Per raggiungere un effetto simile a quello delle foto sottostanti, devi usare  2 o 3 colori e da almagamare ma non troppo in diverse mani.
Il beige che preferisco in questa selezione di proposte è -sorpresa sorpresa- quello nella terza foto dall’alto e cioè quello dello spazio disegnato da Axel Vervoodt, il maestro della simplicità perfetta.

Dall’alto: fotografia di Nathalie Krag ; foto e sedia di WoonTheater; interno di Axel Vervoodt; foto di Nathalie Krag; foto di Nathalie Krag; foto di Fabrizio Cicconi.

The post Interni beige appeared first on Plus Deco – Interior Design Blog.

Tags: ,

 
 

Spello e la perfezione

Pubblicato da blog ospite in Maison Rock Coucou
Cari amici di Maison Rock CouCou,
che bella giornata di sole, sembra già primavera!
E forse è proprio questo bel sole, così tanto perfetto, ma anche un pò insidioso (sono a casa influenzata e raffreddatissima!) che mi riporta alla mente, più volte, sempre lo stesso pensiero: la perfezione.

Ad esempio, hai dei progetti e li rallenti perché vuoi ottenere il massimo, ma a furia di rallentare non li porti a termine. Oppure, il contrario, a volte sei così tanto impulsiva che ti dimentichi l’iter che stavi seguendo.
Insomma, quella apparente e semplice via di mezzo tra i due estremi non sempre è facile da trovare, ma rendersene conto è già un buon inizio per cominciare! (questa conclusione serve per consolarmi un pò)

Ed io, in questa perfetta confusione 🙂 in cui mi trovo da un bel pò di tempo, non vi avevo ancora fatto vedere alcune fotografie scattate a Spello, la fiorita e incantevole cittadina umbra che abbiamo visitato quest’estate.

Il regno dei tartufi e dell’olio

L’Italia è deliziosa e più si scende verso il meridione più si scoprono suoi scorci autentici, unici al mondo, inimitabili per tradizioni e bellezza. Uno dei prossimi viaggi che vorrò fare sarà in Puglia, nelle sue masserie, per respirare la loro vita e assaggiare la loro cucina, una delle mie preferite.

Cara Italia, sei così tanto bella e ricca, cerchiamo di farti ripartire ma, allo stesso tempo, cerca anche tu di darci una bella spinta!

Un abbraccio
Elena

P.S.:
nella mia imperfezione, ho scritto e pubblicato il post in 5 minuti!
Forse io sono così, pignolamente imperfetta! 🙂

Tags:

 
 

The gorgeous Piermont Retreat | ARCHITECTURE JCB Architecture |…

Pubblicato da blog ospite in My Ideal Home

The gorgeous Piermont Retreat | ARCHITECTURE JCB Architecture | DESIGN Hecker Guthrie

Tags:

 
 

Ispirazioni in stile rustico contemporaneo

Pubblicato da blog ospite in Architettura, Design, La Stanza Vuota

Il ritorno ad un gusto rustico attraverso l’utilizzo di materiali grezzi nella loro essenza materica è una delle tendenze per gli interni. Queste 3 splendide ville umbre sono accomunate da uno stile rustico contemporaneo,  reso tale attraverso tocchi di colore e pezzi di design.

  1. Tradizione rivisitata

Il calore del soffitto con travi a vista e il pavimento in pietra sono un ricordo del passato che rende accogliente questa villa. Le pareti bianche danno luminosità, mentre la scelta di un colore forte come il rosso, presenza fissa negli accessori di ogni ambiente, rappresenta una scelta vincente per dare uniformità. Una tonalità difficile, ma qui usata a piccole dosi e abbinata a tonalità neutre come il grigio o al suo colore complementare, il verde.

Casa in stile rustico contemporaneo
Casa in stile rustico contemporaneo
Casa in stile rustico contemporaneo
Salotto con stufa
Casa in stile rustico contemporaneo

via homeadore

 

2. Un casolare in pietra ravvivato da colori brillanti

Il carattere delle pareti in pietra è innegabile all’interno di questo casolare completamente ristrutturato. Elementi come il camino e la cucina sono stati interpretati in forme attuali in favore della praticità. Arredi moderni e colorati sono una nota vivace e piacevole e non mancano elementi di recupero come i tavolini del salotto ricavati da due vecchie ante in legno o i divanetti esterni realizzati con dei pallet. Ogni dettaglio è curato con massima attenzione per una risultato giovane e fresco.

Tavolini di recupero
Cucina realizzata in muratura
Grande tavolo da pranzo in legno
Camino moderno
Salotto con arco in pietra
Accanto a alla piscina pergola in legno e divani realizzati con pallet

via  home info

3. Dettagli etnici

Di questa coloratissima villa stupisce la perfezione con cui ogni ambiente è stato reinterpretato e valorizzato. Richiami etnici come le stampe dei cuscini, i tappeti e l’utilizzo di ceste in paglia e cappelli come elementi decor sono  in perfetta armonia con l’involucro rustico.

Giardino
Cucina con lampade koushi
Camera da letto bianca e blu
Camera da letto con lampade sospese
Divanetto in muratura
Testiera letto ocra
Esterno con piccola piscina e arredi colorati
Stampe etniche cuscini
Cucina in muratura con mensole
Casa con dettagli etnici
Riutilizzo di una vecchia porta
Casa con dettagli etnici
Casa con dettagli etnici
Casa con dettagli etnici

via Adela Parvu

 

Archiviato in:INSPIRATIONS

Tags:

 
 

Il bianco protagonista: White in the city

Pubblicato da blog ospite in Interiors, Non Ditelo all'Architetto

white in the city

Ingo Maurer-Fondazione Carispezia (La Spezia)

white in the city

Minimal White

Design in bianco: lampada Smithfield di Jasper Morrison per Flos, sedia Line di Kreaty, mobile basso di Pietro Lissoni, appendiabiti Grove di Moroni Gomma   white in the city

Storica è meravigliosa serie Tulip realizzata dal designer finlandese Eero Saarinen. Il tavolo ha il piano in marmo bianco di carrara.   white in the city

Divertente progetto per un negozio, dove i designers dello studio red design group hanno interpretato le superfici come fogli bianchi su cui disegnare.white in the city Una cascata di candidi fiori di carta…ed è subito poesia.

Bohemien in bianco.

Vi ho parlato tante volte in questo blog di colore, di quanto sia importante vivere una vita a colori ed osare ma del resto: perché negare che anche il bianco è un colore? Il colore per eccellenza potremmo dire, quello senza il quale nessun altro avrebbe senso.

Il colore della purezza, dell’eleganza, del benessere, della luminosità, amato da architetti, artisti e interior designer; estremamente complesso nella sua semplicità.

Parlando di interior designer (il mio forte ma non ditelo all’architetto) è  certamente più semplice donare carattere ad un ambiente con una parete colorata o complementi ad effetto, più complesso farlo giocando con il bianco, riuscire a realizzare atmosfere rarefatte e concrete allo stesso tempo, dinamiche, energiche, affascinanti, piene di dettagli, pur utilizzando un colore che potrebbe rischiare di far apparire tutto piatto e freddo.

white in the city

Il bianco al contrario di quanto alcuni possano pensare, è un amico degli interni, porta la luce e nuova vita su qualsiasi cosa si posi. Ogni parete dipinta di bianco potrà essere arricchita in qualsiasi modo, senza correre il rischio di sbagliare e, qualsiasi arredo, per noi che amiamo il recupero, con una mano di bianco tornerà a splendere come nuovo.

Inoltre spesso le cose bianche racchiudono sorprese al loro interno e il bravo arredatore e il bravo designer lo sanno, l’effetto wow è assicurato.

Se è vero che il colore ci salverà una bella mano creativa di bianco lo farà ancora di più, come una buona medicina passerà su ogni cosa realizzando la sua magia.

Anche la gomma di una macchina in bianco è più elegante!

 

Effetto sorpresa per l’armadio di un miniloft a Trastevere progettato da Archyfacturing

Recupero di vecchi armadi con pittura bianca e carte fantasia

 

Ceramiche contemporane rese aggrazziate dal total white. A sinistra Collezione  Sauria di Seletti e a destra alzatina del servizio  Blau Blume disegnato da Tina Tsang per Undergrowth design.

Lo stile industriale è reso romantico dai mattoncini dipinto di bianco.

I libri accomunati dal bianco diventano un originale comodino.

Un vecchio parquet imbiancato torna a nuova vita.

 

Patchwork di cornici su pareti bianche

Finiture inbianco di Oikos – group

Il bianco è poi il colore del Mediterraneo, soprattutto dell’architettura mediterranea, da sempre, da secoli e continua ad essere utilizzato in modo affascinante e coinvolgente, forse per il potere che ha di esaltare l’azzurro del cielo e del mare, forse per la forza che ha di evocare isole calde e bellissime con i loro paesini arroccati. I più grandi architetti mediterranei (e non solo) non hanno resistito spesso alla tentazione del total white e lo stesso hanno fatto i giapponesi rapiti invece dallo spirirto minimale/essenziale di questo colore.

Aires Mateus – residenze per anziani (Alcácer do Sal- Portogallo).

white in the city

Alberto Campo Baeza- Casa Guerrero (Cadice)

Alvaro Siza- Chiesa di Santa Maria (Marco de Canavezes)   Keisuke Maeda – Cosmic House (Giappone)

white in the city

Takao Shiotsuka Atelier – modern seaside house (Giappone)

Hiroyuki Unemori – casa unifamiliare (Tokyo)

Mayelle Architecture Interieur Design – interno (Parigi)

Cadaval & Solà-Morales – unflower House (Port de la Selva, Spagna)

il bianco protagonista

Paul Archer Design – Jimi House (Londra)

Il bianco è un discorso così affascinante che quest’anno sarà protagonista durante la Milano Design Week 2017 con White in the city, un bellissimo progetto che coinvolgerà alcune delle location più affascinanti e prestigiose di Milano, ognuna con una diversa declinazione e interpretazione ma legate in un unico itinerario, che racconterà il bianco nelle sue mille sfaccettature cromatiche e simboliche.

Noi parteciperemo con grande entusiasmo all’iniziativa per scoprire ancora di più questo colore tanto palese quanto misterioso.

white in the city

Allcune delle location della manifestazione White in yhe City: Accademia di Brera, San Carpofo, Pinacoteca di Brera, Palazzo Cusani.

 

 

L’articolo Il bianco protagonista: White in the city proviene da Architettura e design a Roma.

Tags: , ,

 
 

Un tocco di verde

Pubblicato da blog ospite in Coffee Break, Interiors

In questa mansarda progettato interamente nei toni del grigio, l’unico colore che spicca è il verde.
Non solo le numerose piante che la popolano, ma le particolarissime piastrelle della cucina, in verde anch’esse, ne contribuiscono a spezzare il tono monocromatico.

Via


_________________________

CAFElab | studio di architettura


Tags: , ,

 
 

Un letto sospeso

Pubblicato da blog ospite in Idee, Voglia Casa

Un letto alternativo e particolare. Utilizzato sia all’interno che all’esterno delle nostre abitazioni.

Stili e colori diversi ma adatti ad ogni stagione, e con un elemento in comune: l’ essere sospeso.

07716ac6fd6bda668378e904e5e50ae4

Non avendolo mai sperimentato, garantire sulla praticità e comodità è un azzardo.

Tuttavia vedendo il sempre più diffuso impiego e la bellezza nel vederli realizzati, il pensiero è che possano essere un nuovo punto di forza nelle camere da letto, e non solo, di chi sa osare.

6478f81845b7c3a06714e76cdce972ba

hanging bed

Se ne avete uno scriveteci per segnalare le vostre impressioni!

e4e5e71dea2ad6f576fa2e3398fe859d

Salva

Salva

Salva

Tags:

 
 

Nordic-vintage in cucina

Pubblicato da blog ospite in ChiccaCasa, Stili

La casetta è ad un punto di svolta, ma non voglio ancora raccontarvi il perchè, per scaramanzia.
Sta di fatto che sto fantasticando sulla questione cucina.
La mia indole retrò mi porta a perdermi tra i pin ed immaginarmi lì, tra i fornelli di una cucina d’altri tempi.
Un accento rustico è in grado di fare davvero la differenza, rendendo una cucina personale e ricca di carattere.
Nella cucina che vorrei c’è tanto legno che risalta su uno sfondo candido. Ci sono mensole ed utensili a vista e c’è il calore di una casa vissuta.
Mi piacciono molto le ante classiche, quelle con modanature e maniglie a guscio, gli sgabelli con la seduta in pelle e la base in ferro, le cappe d’acciaio e le isole.
Lascio sognare anche voi, con questa galleria che arriva dritta dritta dalla mia ultima bacheca Pinterest, per ora top secret.

http://chiccacasa.blogspot.com/feeds/posts/default?alt=rss
Tags: ,

 
 




Torna su