Come arredare il sottoscala

Pubblicato da blog ospite in GiCiArch, Idee

Spesso, nelle nostre case è presente quello spazio anonimo, che non è altro che la zona che si crea sotto la rampa di scale di collegamento tra un piano ed un altro. Si tratta del sottoscala ed è un peccato non attrezzarlo al meglio e perdere tutta l’area di cui è composto.
Generalmente ha una larghezza di circa 1 m, che può diventare uno spazio interessante e molto utile, se sfruttato al meglio. Il sottoscala si presta a diverse e molteplici configurazioni che ovviamente variano in base al posto che esso occupa all’interno della planimetria della casa e dalla tipologia di scala.
Infatti se il sottoscala si trova vicino a zone di passaggio o all’ingresso potrebbe diventare un utile spazio per riporre dei contenitori, oppure una bella libreria o angolo tv se si trova vicino alla zona living.
Immaginiamo una scala situata nella zona living-soggiorno, in questo caso il sottoscala potrà esser utilizzato per diventare una bella libreria, realizzando un’elegante struttura in cartongesso, magari illuminata con faretti a led. Libri, decori ed oggetti vari troveranno una collocazione molto carina ed ordinata.

Se si tratta di una scala a rampa, che sviluppa un sottoscala lineare, esso diventa uno spazio perfetto per esser trasformato in un utile ripostiglio o un elegante guardaroba a scomparsa (sopratutto in prossimità della zona di ingresso).
In commercio troviamo tantissime soluzioni salvaspazio adatte ad ogni esigenza.

Ho selezionato per voi una raccolta di immagini con idee davvero originali, per attrezzare e arredare al meglio il sottoscala, sono tutte idee trovate su Pinterest, ho creato per voi una cartella sul mio profilo.
Ecco una piccola selezione, spero vi piacciano e vi aiutino nell’arredamento e nell’organizzazione del vostro spazio-sottoscala:

sottoscala1

da: http://blog.przeciwkomonotonii.pl

sottoscala2

da: http://www.designmag.it

sottoscala3

da: https://www.desainer.it

sottoscala4

da: nostrofiglio.it

sottoscala5

da: https://www.nytimes.com

sottoscala6

da: http://mybetterhome.net

sottoscala7

da: http://mybetterhome.net

sottoscala8

da: http://www.marthastewart.com

Tags:

 
 

La parete di mattoni a vista: 10 stanze a cui ispirarsi

Pubblicato da blog ospite in ArtigianaMente, Idee

L’intonaco perfettamente dipinto ha un aspetto estetico facile e pulito. Sia nelle case sia nei monolocali. La sua versatilità permette di cambiare colore senza sforzo. Di solito il fascino e la personalità provengono dagli oggetti che riempiono lo spazio piuttosto che dalle pareti. Ma il mattone esposto è pieno di carattere, da solo. Che si tratti di una sezione di muro o di un’intera parete di mattoni, la sensazione di storia che il mattone a vista dà alla stanza è una dichiarazione forte di carattere. È un fattore “wow” che non ha bisogno di molto altro. 

Pier {mio marito} ha usato la parete di sassi in una delle sue ristrutturazione.

Il progetto, di cui si è occupato qualche anno fa, prevedeva il rinnovo di una casa in campagna. Abitata un tempo da contadini, la casa aveva tutte le caratteristiche architettoniche di una costruzione legata alle consuetudini della vita agricola e al lavoro dei vecchi proprietari. Annessa all’abitazione c’era la stalla.

Conservare e ammodernare erano gli obiettivi progettuali. Per farlo sono stati recuperati gli elementi architettonici originari dell’abitazione, come le piccoli finestre romboidali all’altezza della soffitta, le vecchie travi dell’interno e dell’esterno {fantastico il colmo del tetto, peccato non avere ora le foto}, i sassi a vista.

Per non appesantire l’ambiente, non grandissimo, Pier ha ritagliato piccole porzioni di pareti con i sassi. Testimonianza dei muri così come erano in passato.

pareti di mattoni

La sala da pranzo da cui si vede, sullo sfondo, la cucina.

Stessa operazione di ritaglio anche nello studio dove gli attuali proprietari espongono una collezione di statue etniche che provengono dai loro viaggi in Asia, Africa e America latina.

pareti di mattoni

L’idea di una parete di mattoni sembra essere più diffusa nelle case angloamericane che in quelle italiane. Eppure il risultato è affascinante, soprattutto quando il muro è legato a un’estetica eclettica e moderna degli spazi.

10 stanze con una parete di mattoni

Queste 10 stanze mostrano come il mattone può essere incorporato impeccabilmente bene in diversi stili di design.

decorazioni pareti

Semplice e pulito il design davanti al muro: in questo modo il soggiorno di Annie risulta fresco e coeso.

decorare casa con i mattoni a vista

Questa è la parete della scuola Chrysalis Preschool. Favolosa è dire poco.

Funzionalità e monocolore della cucina sono interrotti dalla parete scenografica di mattoni.
L’ambiente diventa più interessante.

pannelli decorazioni pareti

I mattoni richiamano anche lo stile vintage a cui si abbinano facilmente. In ambienti piccoli meglio optare per porzioni ridotte seguendo l’architettura della stanza.

muri di mattoni per interni

Spennellare la parete di bianco lasciando a vista qualche mattone è un’idea originale. Nella casa del graphic designer Jamie il risultato è rustico.

muri di mattoni

Interessante il mix and mach di Ebonie e Dave che mescolano elementi etnici e in stile mid-century. Il muro di mattoni dà ancora più grinta allo spazio.

muri id mattoni rossi

Nel caso di Lisa Dawson i mattoni sottolineano l’architettura della casa in un ambiente moderno dai toni naturali.

pareti in mattoni

Anthony D’Argenzio è tra i miei stylist preferiti. Nel suo soggiorno ha lasciato i mattoni a vista sulla parete più piccola dipingendoli di bianco. Per illuminare e ingrandire la piccola stanza.

Mattoni e stile bohemien è un altro felice connubio.

Architettura industriale, sottolineata dai mattoni, e pezzi di design. Questo loft di Los Angeles è elegante e confortevole.

E a te piacerebbe decorare una parete i mattoni a vista?

 

The post La parete di mattoni a vista: 10 stanze a cui ispirarsi appeared first on Artigianamente Blog – artigianato, stile & design.

Tags: ,

 
 

Snap la nuova scala salvaspazio di Fontanot

Pubblicato da blog ospite in Design, Dettagli Home Decor
scala per interni realizzata in legno, economica e personalizzabile

La nuova scala per interni salvaspazio SNAP di Fontanot è realizzata interamente in legno massello di Faggio, dello spessore di 2,5 cm che può essere tagliato su misura per poter realizzare qualsiasi progetto. Ogni gradino si completa del relativo sottogrado in legno che contribuisce a rendere questo prodotto solido e sicuro.


La larghezza dei gradini è di 54 cm, mentre l’ingombro in larghezza con ringhiera e cosciali laterali è di 64 cm. Il kit include un lato di ringhiera composto da 3 colonnine verticali e corrimano.


scala per interni realizzata in legno, economica e personalizzabile

Una scala che rielabora la bellezza del legno vivo secondo lo stile del design moderno nell’arredamento.

scala per interni realizzata in legno, economica e personalizzabile

La scala viene fornita grezza per poterla personalizzare nel colore che più si adatta allo stile della casa oppure la si può verniciare con fondo e finitura all’acqua trasparente.

Snap di Fontanot può essere ulteriormente personalizzata valorizzando la ringhiera con delle corde, reti o altro per renderla davvero unica.


scala per interni realizzata in legno, economica e personalizzabile
scala per interni realizzata in legno, economica e personalizzabile

La scala Snap è acquistabile direttamente nello shopFontanot ad un prezzo interessante.


Tags: ,

 
 

Trasformare il vostro Bed & Breakfast con il colore in luogo di design

Pubblicato da blog ospite in Idee, Mayday Casa Blog

Se possedete un Bed & Breakfast e vi state chiedendo come renderlo più appetibile alla clientela, siete nel posto giusto. Oggi affronterò questo tema per farvi vedere come con poche mosse e una spesa moderata potete trasformare un anonimo Bed & Breakfast in un luogo di design. La parola d’ordine è COLORE!!

L’obiettivo insieme al Lagostore Milano è stato quello di trasformare delle banali stanze in qualcosa di diverso, divertente e da raccontare. Come sappiamo un ricordo positivo dopo un soggiorno è il miglior biglietto da visita, per non parlare del mercato on line dove prima di ogni cosa parlano le immagini.

Gli ingredienti base di questo progetto sono il colore e pochi elementi d’arredo, diversi dal solito, per questo è stata fondamentale la collaborazione con il Lagostore Milano con cui insieme abbiamo pensato agli arredi da inserire.

Il progetto verte attorno all’utilizzo di due colori, chiaro e scuro, per decorare la stanza rendendola unica. Una prima versione la suddivide orizzontalmente e una seconda verticalmente. Il disegno e l’ispirazione nasce dalle mensole Lagolinea per poi continuare come linea di colore.

Un primo abbinamento cromatico è il rosa cipria e il blu pervinca, per ottenere un ambiente rilassante e sofisticato che va a ricordare uno skyline su di un tramonto rosa.

Il secondo progetto prevede una suddivisone cromatica verticale andando a creare due zone cromatiche fortemente contrastate, blu pervinca e giallo sole, idealmente i due ospiti decidono in quale colore vogliono stare.

La testata del letto è disegnata dalla libreria Lagolinea che mi ha permesso di adattarla al progetto come se stessi disegnando con la matita.

Voi in quale stanza vorreste passare il vostro soggiorno, nello skyline del tramonto o in quella del giorno e la notte? Personalmente sono parecchio indecisa 🙂

stanza-hotel-design

stanza SKYLINE AL TRAMONTO

testata-letto-design

stanza IL GIORNO E LA NOTTE

Ora vediamo da vicino cosa è stato inserito in questa stanza:

fluttua-lagostoremilano

LETTO FLUTTUA-LAGOSTORE MILANO

36e8-viola-panna-progetto

MODULI COMPONIBILI 36&8 -LAGOSTORE MILANO

libreria-laglinea-lagostore-milano

LIBRERIA LAGOLINEA-LAGOSTORE MILANO

tree-guardaroba-lagostore-milano

ARMADIO TREE/ET VOILA’-LAGOSTORE MILANO

Per progettare o rinnovare le vostre stanze scrivete a progetti@maydaycasa.it

BUONA PERMANENZA AL BED & BREAKFAST!

 

Archiviato in:interiors design, progettazione Tagged: bed&breakfast, blu pervinca, blu polvere, cirpia e blu, design, giallo sole, interior design, lagostore milano, pareti colorate, progetto camera hotel, progetto colore, progetto cromatico, progetto d’interni, progetto hotel, testata letto, trasformare camera

Tags: ,

 
 

Apparecchiare una tavola estiva in stile boho

Pubblicato da blog ospite in ArtigianaMente, Idee, Stili

Non sto vivendo molto la casa. Il giardino mi chiama. Troppo sole, troppa aria da inalare, troppo cielo azzurro da contemplare. Non so resistere. E’ così che sono rimasta indietro con i miei programmi, qui, nel blog. La voglia d’estate è fortissima, l’ho portata comunque a tavola. Una tavola estiva, fresca e semplice, in stile boho. Con poche, pochissime mosse. Bastano due elementi.

Tessuti di lino o cotone grosso e accessori in rafia: per una tavola estiva in stile boho non serve altro.

Se mi segui da un po’ ormai mi conosci, sai che mi piace apparecchiare la tavola. Una tavola semplice, di tutti i giorni. Uso quel che ho, cercando di abbinare bene i colori e conferendo uno stile preciso. Farlo a tavola è facile, perché bastano pochi dettagli. Cambiare stile a tutta la casa sarebbe un altro paio di maniche!

Così puoi decidere, se vuoi, di avere una tavola un giorno in stile boho, l’indomani in stile classico e ancora, il giorno successivo, in stile rustico. Con pochi accessori e una spesa minima.

Una decina di giorni fa sono andata al mercato del mio paese. Si tiene il giovedì mattina. Di solito arrivano il camioncino dei fiori, il banchetto dell’agricoltore con le prelibatezze locali e qualche altro banchetto che si alterna di giovedì in giovedì. Forse chiamarlo mercato è eccessivo, ma il senso è lo stesso. E a me piace molto.

Come ti dicevo, una decina di giorni fa ci sono andata e ho trovato un banchetto etnico. Africano. Erano esposti cestini e cappelli in rafia favolosi. Li avrei acquistati, ma ho preferito contenermi 🙁 limitandomi a un sottopentola e un cestino. Entrambi in rafia naturale.

Fanno molta estate e, visto il sole fuori, mi è venuta voglia di apparecchiare una tavola estiva in stile boho.

Eccola: ti piace?

tavola stile boho

Per conferire questo stile è fondamentale utilizzare tessuti grezzi e materiali naturali come la rafia, a cui ho aggiunto i mestoli di legno che ho preso in Puglia la scorsa estate.

stile boho

La tovaglia in cotone pesante credo che, in passato, fosse un lenzuolo su cui sono state ricamate a mano le iniziale di  un mio antenato. Vorrei saperne di più. Per immagine la sua vita. Per conoscere meglio da dove vengo.

Ho abbinato i tovaglioli in lino acquistati due anni fa in saldo in una merceria. L’azienda sudtirolese che li produceva è fallita. Un grande peccato, davvero, perché la manifattura dei tovaglioli è fantastica: nonostante i lavaggi le cuciture sono perfettamente intatte, la stoffa non è lisa e la forma rimasta quadrata {mi è successo più volte che si siano trasformati in rombi}.

tavola estiva

Il sottopentola in rafia naturale è proprio una chicca, non trovi? è l’acquisto al mercato del giovedì. Assieme al cesto che vedi qui sotto, usato come porta pane.

apparecchiare in stile bohemiene

Anche il canovaccio, come la tovaglia, proviene dalla dote che la nonna aveva preparato a mamma. Si tratta di un tessuto grezzo, naturale, un poco rustico.

In qualunque stile sia decorata la tua tavola, che sia estiva oppure invernale, non può mancare un mazzo di fiori freschi. Per dare colore e vita. Per rendere tutto più bello.

E’ una tavola semplice, la mia, frutto della quotidianità. Condita anche della fretta dei nostri giorni, perché le cose da fare sono tante e  i ritmi naturali appaiono come miraggio di un passato lontano. Tuttavia credo si possa dire che è una tavola apparecchiata con cura e amore.

Che ne dici?

 

The post Apparecchiare una tavola estiva in stile boho appeared first on Artigianamente Blog – artigianato, stile & design.

Tags:

 
 

La boiserie moderna per rinfrescare gli ambienti

Pubblicato da blog ospite in Easy Relooking, Idee

READ IN ENGLISH

La boiserie moderna è un rivestimento per le pareti utilizzata sin dal XVII secolo in Francia, è costituita da pannelli in legno riccamente lavorati oppure, come avviene attualmente, mantenuti con un aspetto naturale e semplice. Se desideri inserire questa tipologia di arredo devi prima di tutto valutare l’estensione dell’applicazione e, in particolare, individuare il design più consono per integrarsi con lo stile del mobilio e della casa.

boiserie moderna

L’installazione è piuttosto semplice, non richiede accorgimenti particolari e può essere realizzata anche con il fai da te se sei abile nell’utilizzo degli attrezzi. Consiglio però l’aiuto di interior designer, che saprà scegliere per te l’elemento idoneo a decorare le stanze della tua abitazione.

La scelta dello stile migliore

Il legno sta ritornando il protagonista nella cucina e nelle aree living delle abitazioni anche attraverso la boiserie moderna che non è relegata a mero accessorio decorativo ma diventa un vero punto focale della stanza.

La disponibilità di questi caratteristici pannelli è molto ampia e, ultimamente, sono stati introdotti dei modelli in 3D, ovvero i rivestimenti non si limitano ad una semplice superficie piana ma catturano con forte carattere lo spazio verticale attraverso geometrie e decorazioni in rilievo. Ecco quindi che un materiale semplice con il legno diventa il protagonista di una vera opera d’arte realizzata con interessanti accostamenti cromatici e pezzi di dimensioni variabili.

Il risultato finale della boiserie moderna è eccezionale: attraverso l’applicazione dei pannelli i locali assumono dei connotati completamente differenti. L’ambiente ne guadagna in piacevolezza alla vista, sensazione di calore per l’amabilità del materiale naturale e innovazione, infatti, la freschezza e l’essenzialità di questo rivestimento sono le proprietà predominanti. Per rinnovare gli interni della tua abitazione avrai a disposizione un’ampia scelta sulle essenze arboree, le tonalità, l’aspetto delle fibre e ovviamente la texture che i progettisti hanno pensato. Puoi realizzare applicazioni lungo tutto il perimetro della stanza oppure esclusivamente su una parete accostando lo stile, ad esempio, al nuovo mobile per la tv che hai appena acquistato.

I pannelli e le loro varietà

La versatilità della boiserie moderna è pressoché infinita, per questa ragione non avrai alcun problema ad adattare il rivestimento all’arredamento già presente in casa tua. Consultando i cataloghi dei migliori brand presenti in commercio avrai la possibilità di scegliere quella più adatta a te creando magari una soluzione di continuità tra i pensili della cucina e le pareti, valorizzando un open space richiamando lo stesso stile in diversi punti.

Esistono molteplici tonalità, dal bianco al castano scuro, senza considerare quelle trattate per assumere colorazioni differenti. Inoltre, ci sono boiserie realizzate con intarsi o rilievi incisi creando interessanti effetti artistici in perfetto stile moderno. In aggiunta, i pannelli possono essere impiegati per creare piccoli alloggiamenti e scomparti che vanno ad integrare gli spazi disponibili sulla parete, in questo modo avvolgono la muratura inglobando gli elementi per creare una continuazione tra arredo e rivestimento.

La posa

La posa della boiserie moderna è piuttosto facile e non altera la fruibilità delle pareti o del mobilio. Quando avrai selezionato i pannelli che più ti piacciono, basterà pulire la superficie della muratura e incollare il nuovo rivestimento facendo attenzione a lasciare delle aperture in prossimità delle prese elettriche. Oltre al fattore estetico di cui gioverà tutta la stanza, avrai un’opportunità in più per installare le nuove tecnologie come i controller per la domotica, un’innovazione intelligente per controllare anche da remoto la temperatura e gli impianti della tua abitazione.

boiserie moderna

Cosa ne pensi, ti piacerebbe poter installare una boiserie moderna a casa tua? 

L’articolo La boiserie moderna per rinfrescare gli ambienti proviene da easyrelooking.

Tags:

 
 

Niente pareti, niente quadri. Solo tante finestre.

Pubblicato da blog ospite in ArtigianaMente, Idee

Gli infissi sono sempre di più una scelta di arredamento, perché possono cambiare totalmente lo stile di un ambiente e renderlo più accogliente e piacevole da vivere. Immagina un’intera stanza senza pareti, che connette gli interni con gli esterni permettendoti di godere della luce naturale del sole in qualsiasi momento.

Soprattutto ora. Con il sole, con il verde rigoglioso e la natura generosa di mille colori. Anche d’inverno. Quando la luce scarseggia e ogni piccolo bagliore è un regalo insperato.

La mia casa è piccola piccola, ma ha mille finestre che si affacciano su una natura imperdibile e che regalano tanta luminosità. Quella naturale è la migliore.

Avere delle finestre molto grandi, scorrevoli e non, comporta diversi vantaggi, come:

  • benefici alla salute
  • risparmio energetico
  • sensazione di avere più spazio in casa
  • isolamento termico

La luce naturale ha effetti positivi sul nostro benessere fisico e mentale. Per me è fondamentale. So bene che i lunghi mesi invernali sulle Dolomiti un pochino mi fanno soffrire.E per questo sono sicura che se il tuo infisso si affaccia su un giardino o su un’area verde, avrai la possibilità di ammirare la natura circostante comodamente dall’interno potrai godere di una piacevole sensazione di pace e serenità.

Solo finestre

Inoltre, grazie agli infissi potrai sfruttare al massimo l’illuminazione del sole. In questo modo potrai risparmiare sulla bolletta, perché la luce entrerà facilmente in casa, che a sua volta sembrerà più grande e spaziosa.

Ti preoccupi dell’eccessiva perdita di calore che delle finestre troppo grandi potrebbero causare? Se scegli il materiale adatto, gli infissi possono essere ottimi isolanti termici e acustici. Quelli più utilizzati sono:

  • il pvc
  • l’alluminio
  • il legno

Gli infissi in PVC sono resistenti e sono degli ottimi isolanti in qualsiasi stagione: anche questo contribuisce a ridurre notevolmente i costi energetici e protegge dagli agenti atmosferici. Per la ristrutturazione della nostra casa abbiamo scelto proprio questa soluzione.
Grazie all’ottimo rapporto qualità-prezzo e alla poca manutenzione richiesta, questa tipologia di infisso risulta la più usata. Se la tua finestra è collocata su un lato molto soleggiato, uno strato basso-emissivo di vetro le donerà ottime proprietà termiche e bloccherà i raggi del sole. E poi ci sono diverse colorazioni disponibili, quindi il pvc si adatta facilmente ad ogni stile di arredamento dando all’ambiente un tocco di modernità.

infissi

Con gli infissi in alluminio avrai non solo l’isolamento termico ma anche a quello acustico dell’abitazione. Rispetto a quelli in pvc, però, sono molto più costosi, però sono belli. Non c’é che dire! Conferiscono un aspetto elegante e moderno alla casa. Non necessitano di grande manutenzione o cure specifiche e, grazie alla loro resistenza, sono adatti per grandi vetrate.

Durante l’inverno, se la tua casa è fredda e si riscalda molto lentamente, scegli gli infissi in legno. Questo materiale naturale, che ha però bisogno di manutenzione costante, dona uno stile classico alla casa, regalando un ottimo comfort abitativo perché trattiene il calore all’interno delle stanze. Il costo varia a seconda della tipologia di legno usato, ma un materiale di ottima qualità garantirà dei risultati più duraturi.

Ora che hai tutte le informazioni necessarie, scegli il tipo di infisso che fa per te e trasforma la tua casa. Otterrai il massimo dalla luce naturale!

 

 

The post Niente pareti, niente quadri. Solo tante finestre. appeared first on Artigianamente Blog – artigianato, stile & design.

Tags:

 
 

Idee di Eco design per la tua estate.

Pubblicato da blog ospite in Design, Non Ditelo all'Architetto

pannelli solari

 

Con l’arrivo dell’estate aumenta la voglia di trascorrere del tempo all’aria aperta, prendere il sole al parco, fare una passeggiata e rigenerarsi approfittando delle belle giornate.

È il momento giusto anche per ripensare all’arredamento della propria casa, per renderla più luminosa e in armonia con la natura circostante.

Attraverso l’ecodesign è possibile portare la natura in casa propria e contemporaneamente contribuire alla salvaguardia del pianeta, grazie all’utilizzo di materiali ecologici, riciclabili e rispettosi dell’ambiente in tutto il loro ciclo di vita, dalla produzione allo smaltimento.

pannelli solari

Questa nuova corrente nasce negli anni ‘90 ma tuttora stimola le aziende ad investire in proposte eco-friendly, senza però trascurare l’estetica e la funzionalità degli oggetti.

Come materiale, è tornato ad essere di tendenza il cartone ondulato e alveolare, che è leggero ma resistente, malleabile, facilmente reperibile e a basso costo.

pannelli solari

Il primo a servirsi di questo materiale è stato l’architetto Franc O.Gehry negli anni ‘70 con la Wiggle Chair. Guardando la sedia, si fa fatica a credere che sia davvero stata realizzata in cartone. È infatti molto resistente e solida, grazie ai numerosi strati presenti.

 

Gli arredi di questo tipo di solito hanno anche una pellicola resistente all’umidità e all’acqua, per cui se entrano a contatto con sostanze liquide non subiscono danni.

Si trovano senza problemi in commercio, con soluzioni anche per i più piccoli, come la culla o la sedia che i bambini possono colorare e decorare con i loro disegni.

pannelli solari

Per quanto riguarda i tessuti, uno dei pezzi di ecodesign più accessibili economicamente è la poltrona con la fodera in rafia, resistente all’acqua e con un’imbottitura in poliuretano.

 

pannelli solari

Un elemento biocompatibile relativamente nuovo è il kirei, che in giapponese significa “bello”, ideato da un’azienda statunitense a partire dalla lavorazione della paglia di saggina. Un altro pannello ecologico è quello in fibra a media densità formato dagli scarti del legno, pensato in modo da non dover tagliare ulteriori alberi.

eco design

Con le prime giornate soleggiate, viene voglia di ripensare anche alla progettazione della casa, in modo da sfruttare al massimo la luce naturale.

Una fonte di ispirazione può essere il progetto di abitazioni eco-friendly PATH (Prefabricated Accessible Technological Homes), che segue i nove principi chiave della bioedilizia.

eco design

In questi prototipi abitativi, in particolare, viene garantita una grande efficienza energetica senza emissione di carbone e un design durevole nel tempo. Ogni prototipo è dotato di una tecnologia integrata con un sistema di pannelli solari, una tripla vetratura e uno spessore di isolamento fatta di fibre di legno.

Le tegole fotovoltaiche sono sempre più integrate nel tetto, in modo da non intaccare l’estetica esterna.

Può essere utile approfittare del bel tempo, anche per alleggerire la casa di tutti gli elementi superflui, attraverso il decluttering o più banalmente con le pulizie di primavera, riciclando o reinventando tutti gli oggetti inutilizzati.

eco design

Un esempio di arredo che potete realizzare da soli con materiali riciclati, è lo sgabello formato da vecchi giornali, fissati ad una base in legno e legati con cinghie di cuoio ad un cuscino d’appoggio.

eco design

Un’altra soluzione divertente è la lampada derivata dal riciclo del cartone della pizza, da assemblare e personalizzare.

eco design

Anche se non ami il “fai-da-te” puoi comunque dare carattere agli ambienti interni attraverso arredi unici realizzati con materiali di scarto.

La comunità di San Patrignano, ad esempio, ha prodotto mobili ed oggetti ricavati da piccole botti usate per far fermentare i vini.

eco design

Il desginer Piet Hein Eek, invece, ha ideato mobili con legni di recupero, presentando anche una collezione a buon mercato.

eco design

Una delle proposte più interessanti, che unisce i materiali eco-friendly alla produzione di energia pulita, è la sedia a dondolo di Rochus Jacob, collegata ad una lampada, che sfrutta il movimento per produrre energia elettrica.

eco design

Ci sono tante idee da cui prendere spunto per rinnovare la propria casa e renderla il più possibile eco-friendly.

Non si tratta solamente di scegliere un arredamento rispettoso dell’ambiente, ma anche

di un investimento a lungo termine, perché i materiali utilizzati sono più resistenti e durevoli.

Lo stesso vale per l’installazione dei pannelli solari, che permettono di essere autonomi nella produzione di energia elettrica con un grande risparmio sulla bolletta nel lungo termine, con costi di manutenzione molto bassi.Ide

L’articolo Idee di Eco design per la tua estate. proviene da Architettura e design a Roma.

Tags:

 
 

Ti serve un aiuto in casa? E’ facile basta un click

Pubblicato da blog ospite in Dettagli Home Decor, Idee
Trova online i professionisti della casa in tutta Italia

Quante volte abbiamo bisogno di un aiuto in casa e non sappiamo a chi rivolgerci?

Dal rubinetto che gocciola all’interruttore della luce che non funziona più, la sostituzione di una tegola del tetto oppure un guasto alla lavatrice, gli inconvenienti che si possono presentare sono tanti e occorre l’intervento di una persona esperta.

Oltre a questo dobbiamo inoltre considerare i normali interventi di manutenzione ordinaria che necessita ogni casa, ad esempio la riparazione e sostituzione di serramenti, sanitari, il rifacimento di pavimenti, interventi sugli impianti; l’installazione di grate o inferiate alle finestre, la riparazione di ringhiere e recinzioni, linstallazione di tende da sole o zanzariere e tanto altro.

Insomma, se non abbiamo una persona di fiducia in grado di aiutarci, cercare di affrontare tutto ciò da soli può risultare decisamente stressante e oneroso, per questo è sempre meglio avvalersi dell’aiuto di un professionista.

Ma come trovare un valido idraulico, elettricista, fabbro o qualsiasi altro tecnico? 

E’ facile, oggi grazie al web, siamo in grado di trovare un aiuto in casa in pochi click.  


Trova online i professionisti della casa in tutta Italia

Il web è un’ottima risorsa per trovare quello che si serve, ma per avere la certezza di trovare un’azienda seria, competente e affidabile, è importante consultare le piattaforme online specializzate nel mettere in contatto gli utenti con i professionisti dei vari settori.

Ad esempio, su www.unaiutoincasa.com  è disponibile un database con tanti contatti di aziende, artigiani, tecnici specializzati, negozi dedicati alla vendita e riparazione di elettrodomestici, negozi di arredamento e molto altro, selezionati in tutta Italia

La ricerca è facile e veloce, basta inserire il tipo di intervento che ci serve, inserire la città o il paese e in pochi secondi si apre una schermata contenente nomi, indirizzi, recapiti telefonici, profilo aziendale, orari di apertura.

Una volta individuata l’azienda oppure il tecnico che fa al caso nostro, possiamo decidere se contattarli telefonicamente oppure tramite mail. Per farlo è sufficiente cliccare su CONTATTA, indicare il nostro nome, l’indirizzo mail e si potrà così inviare una richiesta specifica, richiedere il preventivo su ciò che vogliamo riparare o qualsiasi altra informazione.

Prima di affrontare qualsiasi riparazione o lavoro dentro e fuori casa, per evitare spiacevoli sorprese, è buona norma chiedere anticipatamente un preventivo chiaro e dettagliato su quella che è la spesa che dobbiamo affrontare e conoscere esattamente la durata dell’intervento.  Anche nel caso di una semplice riparazione, ad esempio un piccolo elettrodomestico, conviene sempre richiedere il preventivo perché in molti casi può risultare meno oneroso sostituire l’oggetto anziché ripararlo.

Trova online i professionisti della casa in tutta Italia

Sul portale sono inoltre disponibili contatti di agenzie immobiliari per chi è alla ricerca di una casa da comprare, imprese edili per chi deve ristrutturare casa, ditte di traslochi, molti negozi di arredamento, anche con proposte su misura.

Finalmente è facile trovare un aiuto per la nostra casa, www.unaiutoincasa.com!


Tags: ,

 
 

Arredare piccoli spazi: gli arredi indispensabili in un monolocale

Pubblicato da blog ospite in Idee, La Gatta Sul Tetto
monolocale arredi indispensabili divano letto

Arredare un monolocale è una sfida stimolante per ogni progettista, il quale deve riuscire a concentrare in un’unica stanza tutto ciò che occorre per vivere, assicurando allo stesso tempo funzionalità e confort.


Ecco alcuni preziosi consigli sulla scelta dell’arredi indispensabili per ottimizzare lo spazio e riuscire a far stare tutto ciò che serve in pochi metri quadrati, senza rinunciare allo stile.

stabilire le priorità

 
La prima cosa da stabilire sono le proprie priorità, decidendo se si ritengono fondamentali la zona pranzo,  un’area studio oppure un comodo soggiorno. E’ molto importante arredare in funzione delle proprie esigenze, con la consapevolezza che si dovranno fare alcune rinunce; del resto, uno degli errori più comuni nella sistemazione dei piccoli spazi, è quello di riempirli con mobili capienti e sproporzionati all’ambiente, nel tentativo di stipare più oggetti possibili, compresi quelli che non verranno mai utilizzati.

ottimizzare gli spazi con mobili multi funzione

La regola principale è dunque quella di ottimizzare gli spazi in funzione degli oggetti strettamente necessari, attrezzando le varie zone con mobili trasformabili e multifunzionali, tenendo presente che oggi il mercato offre soluzioni interessanti e dal design accattivante: dalle consolle allungabili ai letti a scomparsa, dalle mensole estraibili ai mobili pieghevoli.
Per chi desidera una zona living comoda e spaziosa, la soluzione migliore è il divano lettoche deve essere scelto con molta cura, in quanto deve soddisfare alcuni requisiti molto importanti; se usato quotidianamente, il meccanismo di apertura deve essere pratico, mentre rete e materasso devono garantire un sano riposo. Scegliete modelli compatti, con braccioli e schienale poco ingombranti e facili da aprire, come per esempio il modello Colin proposto da HomePlaneur, disponibile anche con chaise longue contenitore per riporre biancheria, coperte e cuscini.
monolocale arredi indispensabili divano letto
monolocale arredi indispensabili divano letto
Se amate invitare gli amici a cena, ecco una soluzione davvero geniale: i versatili tavolini trasformabili.  Se non avete spazio per un tavolo fisso, questi modelli possono risolvere il problema, trasformandosi di volta in volta in tavolo da pranzo, tavolino basso, scrivania, grazie ad un meccanismo di alzata a gas che permette di regolarne l’altezza con precisione. Se poi scegliete modelli che sono anche allungabili, non dovrete più rinunciare ad invitare parenti ed amici nel vostro monolocale: il modello Lucas di HomePlaneur, grazie al piano allungabile, arriva ad accogliere fino a 12 persone!
monolocale arredi indispensabili tavolini trasformabilimonolocale arredi indispensabili tavolini trasformabili
monolocale arredi indispensabili tavolini trasformabilimonolocale arredi indispensabili tavolini trasformabili
Dopo il divano letto e il tavolo, un altro mobile indispensabile è un contenitore per alloggiare i libri, i soprammobili ed eventualmente la televisione. Per questa funzione i mobili sospesi sono impareggiabili, poiché conferiscono una sensazione di  leggerezza e lasciano dello spazio a terra che può essere ulteriormente sfruttato.
Ecco un’altra soluzione geniale che ho trovato sul sito di HomePlaneur: il modello Smart, porta TV e libreriapoco ingombrante e dal design leggero, ha due caratteristiche che lo rendono perfetto per i piccoli spazi: é girevole, così da poter orientare la televisione verso il divano, nel caso non sia posizionato di fronte, e verso la zona pranzo; il retro è dotato di un vano contenitore molto utile per contenere CD, DVD o bottiglie per il vostro bar.
monolocale arredi indispensabili porta tv libreria
monolocale arredi indispensabili porta tv libreria
Poiché il soggiorno funge anche da camera da letto, dovete prevedere dello spazio per riporre abiti, indumenti, scarpe e borse. Sfruttate l’altezza per ricavare ripostigli nel controsoffitto, in cui metterete per esempio le valigie e il cambio di stagione di borse e scarpe. Invece di collocare nella stanza un ingombrante armadio, cercate di utilizzare una nicchia già esistente o costruita ad hoc con pareti di cartongesso, attrezzata con mensole e appenderia e chiusa con una tenda o con ante a specchio. Per le cassettiere, evitate quelle classiche da camera da letto e scegliete elementi modulari componibili dello stesso stile degli altri mobili: in questo modo sfrutterete lo spazio a disposizione in modo flessibile e la stanza avrà sempre l’aspetto di un elegante soggiorno. Perfetto il settimanale Brick che, come suggerisce il nome, si può comporre a piacimento come un muretto di mattoni.
monolocale arredi indispensabili cassettiera
Infine, non dimenticate gli specchi: vi ho già parlato del loro potere di allargare la percezione dello spazio e riflettere la luce. Scegliete degli specchi contenitori: perfetti quelli a tutta altezza da collocare vicino all’ingresso.

Adottare uno stile uniforme

Un ultimo consiglio: scegliete pochi mobili e tutti dello stesso stile. Lo spazio sembrerà più ampio e l’uniformità di linee, materiali e colori contribuirà a rendere l’ambiente ordinato e gradevole.
Vi invito a visitare il sito e a seguire HomePlaneur su Facebook e Instagram per restare sempre aggiornati sulle ultime novità.

Tags: ,

 
 




Torna su