Arredare con il color rosa pesca e i rami di pesco in fiore

Pubblicato da blog ospite in Decor, Idee, Non Ditelo all'Architetto

Arriva la primavera e con essa la Pasqua, due eventi accomunati a mio parere dai bellissimi rami di pesco in fiore

albero di pasquaghirlanda pasquale composizione pasquale con rami di pesco e conigli di ceramica.

cocktail pasquale

Cocktail pasquale!

centrotavola pasquale

tenere decorazioni per il pranzo di pasqua
albero di pasqua

Interpretazione romantica e moderna dell’albero di Pasqua

Graziosi rametti di fiori di pesco per composizioni pasquali… e non! Li trovate QUI

Il pesco, oltre ad essere legato all’immaginario decorativo della Pasqua, suggerisce anche atmosfere orientali ed, infatti, non tutti lo sanno, il pesco è originario della Cina!

Nasce come pianta selvatica e solo nei secoli è stato addomesticato; secondo me mantiene in sè la bellezza delicata, romantica e selvaggia della sua natura ed è davvero uno degli alberi dai fiori più belli, ancora più affascinanti quando composti in rami.

Un tè alla pesca in stile orientale con le tazza in porcellana dipinta a mano che trovate QUI
e QUI

carta da parati

Carta da parati “Sakura”, Collezione Natural Instinct su mycollection.it

decorazione

profumo d’oriente con le lanterne in di carta ed i fiori di pesco riprodotti su rametti secchi con carta velina rosa pallido. Piegate un quadrato di carta velina lungo la diagonale 3 volte così da ottenere un triangolino. Ritagliate con le forbici una forma a goccia, aprite il triangolino e voilà, il fiore è pronto. Realizzane diversi e applicali sui rami con colla a caldo.

olio su tela

Classica decorazione ad olio su tela in stile orientale con uccello su dei fiori di pesco.

stickers fiori di pesco

Di Ling@ fiori di pesco sticker da parete in pvc, disponibile QUI

I rami di pesco vengano usati in particolare per le decorazioni pasquali perché proprio in quel periodo, di solito, sono in piena fioritura gli alberi, che con i loro meravigliosi fiori sono particolarmente rappresentativi della primavera e del concetto di rinascita.

Il fiore di pesco è una decorazione particolarmente amata anche dallo stile shabby , che lo usa per composizioni d’arredo spesso utilizzando brocche e vasi di vetro , metallo o ceramica, o come stampa, stickers e decorazione per pareti e tessuti.

 

Composizioni di rami di pesco in contenitori di vetro

composizione shabby

Composizione in stile shabby in vaso dimetallo zincato

Rami di pesco in contenitori di ceramica.

ghirlanda shabby

Bellissima ghirlanda shabby perfetta non solo per la Pasqua ma per tutta la primavera.

Stickers ai fiori di pesco per tutti i gusti e tutti gli ambienti. In alto a sinistra decorazione della giapanese e korean collection che trovate su degournaycom di seguito una graziosa decorazione per la cameretta disponibile su http://www.stikid.com. In basso a destra stickers con rami di pesco ed uccelli disponibile QUI ed in fine romantica decorazione in camera da letto con lo stickers di Decoidea

stampa su tela

Una bella stampa 70x50cm rafigurante profumati fiori pesco disponibile QUI

carta da parati

Ha il sapore shabby questa bellissima carta decorativa paper Moon prfetta per rivestire mobili e cassetti o fare piccole decorazioni. fogli da 50x70cm disponibili QUI

completo letto shabby

Completo matrimoniale con fiori di pesco, per notti romantiche! Disponibile QUI
stickers shabby

Un allegro albero in fiore disponibile QUI
in due colori a soli 7.99€

Si tratta di un tema molto romantico e forse un po’ femminile, anche perché la maggior parte delle volte declinato nei colori rosati, ma se ne trovano anche versioni in bianco e delle bellissime interpretazioni contemporanee come quelle della carta da parati di Inchiostro Bianco.

minimale e contemporaneo

Composizione minimale, contemporanea, con ramo di pesco.

art

Dipinto realizzato su pannello ligneo ed impreziosito da cristalli Swarovski by superopera

carta da parati moderna fior di pesco

Carta da parati “Natzumi” di Inkiostro bianco, evocazione del giappone  

Cuscino in cotone bianco con motivo di fiori di pesco di Coin casa,  perfetto per armonizzare un salotto contemporaneo total white e dare un tocco di colore.

Una bella tovaglia per portare la primavera in casa in modo fresco e giovane, la trovate http://www.unicj.com

Molto blla la carta da parati con fiori di pesco bianchi su sfondo grigio nuvolato di domusarrdilissone

Un quadro fresco, moderno e primaverile che raffigura un ramo di pesco in fiore per portare la primavera in casa. Lo trovate QUI, 152x78cm.

Parure matrimoniale in bianco per il letto di primavera. Disponibile QUI

Il color pesca è una variante molto speciale del colore rosa, ricercata, elegante ed originale, adatta anche a chi non ama particolarmente questo colore; perfetta per creare atmosfere speciali, calde, accoglienti e ovattate.

Bellissimi gli arredi declinati in questo colore dal gusto bohemien, molto decorativi e che certamente non passeranno inosservati. Possiamo decidere di dipingere in questa tonalità un vecchio mobile e farlo rinascere a nuova vita proprio come ci insegna lo spirito della primavera e della Pasqua.

cameratta rosa pesca

Il rosa pesca è il colore perfetto per rinnovare gli arredi della cameretta delle nostre piccole principesse, più elegante e ricercato del rosa confetto.

 

Rosa pesca, più intenso o meno inteso, per ogni ambiente della casa, dalla camera da letto alla cucina.

Classico o moderno, tutti gli ambienti si sposano bene con il color pesca.  

Gli arredi rinasco a nuova vita, eccentrica, briosa e piena di gioia, con una mano di pittura color pesca.

Un piccolo ambiente minimale reso speciale dal colore.

Romantico, raffinato, elegante e speciale, è il rosa pesca, iol colore che stavamo cercando per la nostra casa.

Un abbinamento moderno? Il rosa pesca con il grigio, a dir poco perfetto!

Anche gli elementi archittetonici come una scala o la facciata della nostra casetta possono diventare speciali con un tocco di rosa pesca.

Bellissimo il pesca sugli elementi in velluto che richiamo ancora di più la trama del frutto.

In fine, questo tema è proprio perfetto per un matrimonio, con la sua fresca delicatezza, il romanticismo e il “candore” che gli appartiene; decorazioni per la chiesa, la tavola, torte, bouquet, il color pesca e i bellissimi fiori potrebbero essere la caratteristica che stavate cercando per rendere il vostro matrimonio unico!

 

Matrimonio in rosa pesca per lei e per lui. A destra cravattino by design Tie, lo trovate QUI

matrimonio rosa pesca

decorazioni.

matrimonio rosa pesca

La torta

matrimonio rosa pesca

Il rosa pesca è di certo uno dei colori più adatti al giorno del matrimoniomatrimonio rosa pesca

Suggestioni.
matrimonio rosa pesca

La tavola.

Semplici decorazioni che diventano magiche con il color pesca. A destra lanterna giapponese di carta color pesca diametro 35cm disponibile QUI a 3.59€

Tulle e nastro di raso color pesca per le vostre decorazioni potte trovarli QUI e QUI
.

Ghirlanda composta da 12 pon pon color pesca disponibile QUI a 4.99€

Lasciamoci l’inverno alle spalle e salutiamo l’arrivo della primavera con questo bellissimo fiore e il suo inimitabile colore.

L’articolo Arredare con il color rosa pesca e i rami di pesco in fiore proviene da Architettura e design a Roma.

Tags: ,

 
 

Pulizie di primavera…di design!

Pubblicato da blog ospite in ChiccaCasa, Idee

Scommetto che anche tu le hai già iniziate e ti ritrovi a girare per casa con capelli legati in modo molto instabile. 
Cito la mia vicina di casa, che trovandomi intenta a spazzare ha esclamato in dialetto (traduco solo per una questione di chiarezza, ma in italiano, si sa, la frase è meno incisiva) “è questo che tocca fare alle donne!”.
Non mi annoia pulire casa, perchè sono riuscita a trovare un certo ritmo organizzativo, e si sa, in una casa che profuma si vive meglio.
La luce che filtra dalle finestre in questi primi giorni di sole mette a nudo ogni minima zona trascurata nella routine invernale. Ho avuto la triste idea di scegliere il bianco per pareti, divano, cucina e (udite udite…) pavimento. Credo di passare almeno la metà della mia giornata “in piedi”, ad aspirare, lavare e strofinare.

Rendere le pulizie domestiche un momento emozionante SI PUÒ’!
Hai presente l’irrefrenabile voglia di lavare i pavimenti che viene quando hai appena comprato un detersivo nuovo? 
Beh, succede lo stesso se ti regali, o meglio ancora, ti fai regalare, un set di design per le pulizie di primavera!
Ho raccolto per te i miei 5 utensili preferiti in una moodboard.

via 1.  2.  3.  4.  5.


1. CIOTOLA CON SPAZZOLA, NORMANN COPENHAGEN. Un contenitore da riempire di acqua e sapone ed una spazzola adatti a mille usi diversi. Dal design Scandinavo, è disponibile in molti colori. €68 su normanncopenhagen
2. MENU, PALETTA  E SCOPINO. Per il camino, set di scopino e paletta. Lo scopino è in legno e crini di cavallo, mentre la paletta è in plastica. Quando non sono utilizzati, lo scopino può essere incastrato nella paletta per risparmiare spazio. Disponibile anche in nero. € 69,90 su lovethesign.

3. SPAZZOLA PER COMPUTER, HAY. Due spazzole per raggiungere le aree più nascoste del tuo computer. Le setole in crini di capra e di cavallo sono delicate e pensate per non “graffiare” i supporti, mantenendoli puliti e privi di polvere. 35€ su COS

4. PEDAL BIN NEW ICON BY BRABANTIA, PATTUMIERA. Compatto e trendy, dalla finitura opaca. Questo cestino è dotato di una pratica apertura a pedale. Il cilindro interno è estraibile per facilitare la pulizia e la chiusura è mirata a non far fuoriuscire i cattivi odori. Quella in foto è la colorazione Clay Pink, ma i colori tra cui scegliere sono svariati!  € 24 su brabantiastore

5. PULA BY GIULIO IACCHETTI, SCOPA. La struttura è in legno di faggio, le setole in fibra di saggina o cocco, a seconda se deve essere utilizzata outdoor o indoor. € 68 su internoitaliano.

Se ti piace l’idea condividi questo post sui tuoi canali social per far sapere al mondo di quali regali hai bisogno!




http://chiccacasa.blogspot.com/feeds/posts/default?alt=rss
Tags:

 
 

Babies rooms

Pubblicato da blog ospite in Idee, REDaddress

Perfetti anche per la camera dei più piccoli, i colori pastello addolciscono 
gli ambienti senza diventare stucchevoli e caramellosi. Leggerezza e glamour 
per ambienti allegri e luminosi.

1 mensola con casette www.mollymeg.com
2 letto a baldacchino www.pinterest.com
3 cassettiera www.britmorin.com
4 parete dipinta a motivi geometrici www.casinhacolorida-simone.blogspot.com

1 letto a ponte www.rafa-kids.blogspot.nl
2 casetta di cartone www.petitspetitstresors.tumblr.com
3 letto a castello www.nubie.co.uk

1 appendiabiti www.instagram.com
2 copripiumino www.hm.com/home
3 quadro floreale www.le-sojorner.tumblr.com
4 pareti a pois www.pinterest.com

Tags: , ,

 
 

ALTALENE PER TUTTI

Pubblicato da blog ospite in Decor, Il Sottomarino a Pois
Buongiorno carissimi, la primavera si avvicina, la voglia di stare fuori casa aumenta sempre più, proprio per questo ho deciso di dedicare un post alle altalene…a chi non piace andare sull’altalena? anche se sono un po’ grandicella come scende un bambino mi ci piazzo io.. 🙂
ho voluto dividere l’articolo in due tipi diversi di altalene: ALTALENE INDOOR E OUTDOOR

INDOOR
A Natale mi hanno regalato l’altalena IKEA ma ancora non so dove metterla, magari con queste immagini mi viene in mente qualcosa….

via
via
via


via
via
via
OUTDOOR

Peccato che i miei alberelli siano ancora piccoli e giovani, perchè avere in giardino delle altalene così sarebbe veramente bellissimo.

via
via
via
via
via

Buona lunedì altalenante a tutti! 
Come colonna sonora per l’articolo non potevo non mettere il grande Chuck Berry, morto ieri all’età di 90 anni. Buon ascolto




Tags:

 
 

Idee e suggerimenti per una casa al femminile

Pubblicato da blog ospite in Design d' Ingegno, Stili

Arredare la casa ispirandosi alla femminilità, può aiutare ad aggiungere luminosità e vitalità agli ambienti. Quando un designer progetta un ambiente lo fa anzitutto elaborando quegli elementi e selezionando quei dettagli che possono garantire la migliore vivibilità e piacevolezza per chi vi abita, seguendo il budget fornito.

A questo si aggiunge qualcosa di personale: un gusto per certe tonalità, una particolarità nella texture, una visione d’insieme che segue un trend oppure che evoca qualcosa o un sentimento. Ma cosa significa esattamente? Il tocco personale di chi progetta uno spazio ci racconta qualcosa che va oltre le sue competenze e che ci descrive invece una parte della sua personalità, incluso il suo essere uomo o donna.

Quali sono le caratteristiche di un design femminile?

Ci sono diversi modi per esprimere la femminilità in un ambiente ed è quindi possibile fare dei cambiamenti nel design d’interni di una abitazione ricorrendo a degli espedienti estetici che ci fanno subito pensare al classico “tocco femminile”.
Dimenticate gli stereotipi, perché un design femminile ha molto a che vedere con le varietà di toni, le forme degli arredi, le tendenze più glamour, l’uso di accostamenti e contrasti, la scelta accurata dei materiali, dei motivi, delle texture e la sensibilità.

A mio parere, un design può dunque ritenersi “femminile” quando riesce ad essere comunicativo, evocativo ed emozionale. Naturalmente, il carattere femminile di una stanza ha sempre una sua riconoscibilità e questo perché alcune scelte ed alcuni accostamenti – sia tonali che concettuali – possiedono una particolare sensibilità di tratti e di composizione che ci fanno subito pensare al tocco di una donna.

Qualche esempio? Uno stile fra tanti, molto in voga di recente, è lo Shabby Chic: fortemente femminile ed elegante, con quell’attenzione ai dettagli che rendono un arredo o un oggetto solo apparentemente vecchio e trasandato, ma è invece frutto di elaborazioni ed accorgimenti per bilanciare e dosare ogni parte in un perfetto equilibrio che spicca per la sua delicata eleganza.

salotto con cucina a vista in stile Shabby Chic

Un arredamento femminile non deve necessariamente essere adottato in ogni spazio della casa, ma può essere sufficiente ricorrere all’uso di colori chiari sulle pareti, di richiami a quelle stesse tonalità sui tessuti, giocando con fantasie particolari come l’animalier, con gli abbinamenti di colori e tra gli accessori e i pavimenti.
Tenete a mente che il termine “femminile” non deve essere considerato una limitazione per gli uomini, poiché simboleggia più che altro uno stato d’animo, un sentimento, ed è quindi un’idea piuttosto che una caratteristica fisica.

Scegliere i colori più femminili

Non si parla soltanto di aggiungere tocchi di rosa qua e là, perché il fascino femminile si esprime anche attraverso l’utilizzo di tonalità delicate e tenui, attraverso i colori pastello o ricorrendo a sfumature particolari. La caratteristica che ne determina il grado di femminilità sta nel modo in cui viene gestita la colorazione di un ambiente: dando risalto ai tono su tono, mettendo in evidenza i colori soft e dando vitalità a quegli angoli della casa generalmente più “statici”, cui si presta solitamente poca attenzione.

Le donne però vanno oltre l’essere dolci e tenere. È vero che molti ambienti femminili tendono a trasmettere un senso di calma e serenità, ma si può anche di optare per look diversi, facendo accostamenti con colori accesi o scuri (o addirittura contrastanti) per dare maggior peso ad un ambiente e fare in modo di creare interesse visivo per un particolare punto della stanza.

I colori molto chiari si sposano perfettamente con i marroni scuri, i blu intensi e naturalmente con il nero. D’altra parte una stanza femminile è spesso ricca di vivacità e per fare ciò si può ricorrere ad abbinamenti che richiamano lo stile Pop oppure prendono ispirazione dal mondo della moda.

Pastel colour living

Forme e linee che evocano femminilità

Le linee morbide e curve sono notoriamente associate alla femminilità, poiché evocano dolcezza, ma si possono anche creare dei deliziosi contrasti di geometrie, come accade negli ambienti moderni che sono generalmente lineari. Un classico esempio di forme femminili è dato da gli stili di arredamento tradizionali e romantici che, possedendo di norma varie rifiniture e decorazioni graziate o elaborate, risultano chiaramente femminili nell’aspetto.

Si può anche scegliere di giocare con le forme e questo è possibile facendo accostamenti tra gli elementi rigidi e quelli morbidi presenti nell’arredamento di tutta la casa. Uno stile femminile consente inoltre di attingere a vari temi per arredare: si può andare dallo stile Bohemien a quello elegante, dallo stile moderno a quello provenzale, dal rustico al contemporaneo e così via.

Linee e forme, infine, non riguardano solo i profili delle cose, ma sono ampiamente usate nelle stampe dei tessuti o nelle lavorazioni delle superfici. Le più femminili e le più gettonate sono chiaramente le stampe floreali, quelle animalier e i moduli decorativi graziosi. Infine, per mettere in evidenza le forme si può ricorrere all’aggiunta di numerosi dettagli come nappe, maniglie, nastri, ricami e bordature, riuscendo così a creare ed arricchire con fantasia, aggiungendo quel pizzico di femminilità che fa la differenza.

Bohemian style living

Materiali e tessuti per un arredamento femminile

I materiali più frequentemente utilizzati per ottenere uno stile femminile sono sicuramente quelli raffinati ed eleganti, perché tutte le donne adorano essere glamour e alla moda. Tuttavia, anche i materiali e i tessuti soffici sono considerati molto femminili. Solitamente si parla di ambienti ed arredi dall’aspetto lussuoso, con punti luce creati magari dalla cristalleria, dagli specchi e dall’uso di vari metalli.

Questo genere di spazi ha sempre un carattere molto marcato che li rende particolarmente accoglienti e affascinanti. In pratica anche gli arredi tendono adessere seducenti, proprio come una donna!

La morbidezza, inoltre, può essere evocata grazie all’uso di particolari tessuti e fantasie, con texture che si possono anche percepire al tatto, oppure ricorrendo a sedute e tappeti che hanno una consistenza rilevante in modo da richiamare il senso di morbidezza desiderato. In questo i tappeti e le tende, con le loro numerose varianti, sono davvero un valido elemento per rendere più femminile una stanza, insieme alle cornici e all’uso di inserti preziosi che servono ad abbellire un ambiente.

Feminine furnishing

Un pizzico di caos ed imprevedibilità

Noi donne abbiamo un’innata capacità di cambiare, di adattarci e di lasciarci coinvolgere dai mutamenti e le trasformazioni. Siamo piene di risorse e spesso possediamo pure una certa dose di imprevedibilità che può diventare un nostro punto di forza. Quando, ad esempio, una donna decide di cambiare il proprio taglio di capelli non sta solo adottando un nuovo look, ma sta cambiando qualcosa nella sua vita. Vi è familiare questa situazione?

Proprio per tale ragione, le geometrie casuali e le asimmetrie sono spesso frutto di una scelta femminile. La casualità e l’imprevedibilità di accostamenti, purché mantengano comunque una certa qualità estetica, ci suggeriscono infatti un animo libero e deciso. Sono abbinamenti frutto di un estro creativo e – ovviamente – con un carattere molto femminile.

In questa tipologia di decori femminili rientrano sicuramente anche quelli che ricreano un cosiddetto “caos organizzato”: ovvero un ambiente che appare falsamente caotico (e in un certo senso “vissuto”), ma che in realtà è stato attentamente elaborato ed organizzato.

Colour contrast bedroom

Conclusioni

Qualunque siano gli elementi femminili che vi piacciono e che vorreste inserire in casa vostra, non lasciatevi limitare dagli stereotipi e scegliete quegli elementi decorativi che meglio si accordano con la vostra personalità, per aggiungere fascino, dolcezza ed un prezioso tocco femminile alla vostra abitazione.

Tags: ,

 
 

8 marzo, niente fiori….ma un bouquet di soluzioni pratiche

Pubblicato da blog ospite in Dettagli Home Decor, Idee
Il regalo perfetto per la Festa della Donna

Per la Giornata Internazionale della Donna le idee regalo sono tantissime ma spesso poco originali. E se invece di un regalo in più le donne desiderassero un pensiero… in meno? 

Pensiamo ai lavori in casa, ad esempio: un rubinetto che perde, il pavimento da sostituire, le pareti da imbiancare. Quante volte, per pigrizia, mancanza di tempo e voglia, preferiamo nascondere i problemi “sotto il tappeto” e inventare scuse per rimandare aspettando il momento giusto per affrontarli? Un momento che sembra non arrivare mai, troppo presi dai nostri impegni quotidiani, dal lavoro, da altre questioni familiari… eppure quei pensieri sono sempre lì, ci osservano, ci angosciano e causano inevitabilmente tensioni.

A confermarlo i dati del ‘Barometro dei servizi per la casa’, il sondaggio condotto trimestralmente da instapro.it, su di un panel d’età compresa tra i 30 e i 65 anni e con residenza nei maggiori centri urbani d’Italia, secondo cui il 50% degli intervistati ‘un lavoro incompleto a casa crea litigio e contrasto’.

Quale miglior regalo di un “angelo custode” a cui affidarsi quando si è troppo pigri per risolvere queste questioni da soli?! La piattaforma instapro.it, per esempio, offre soluzioni concrete mettendo in contatto tantissimi professionisti della casa specializzati in diversi settori, dalla manutenzione ai progetti di ristrutturazione, e il consumatore finale.

Basta inviare gratuitamente una richiesta sul sito e richiedere un preventivo, confrontare le offerte delle varie ditte selezionate precedentemente per assicurare elevati standard di qualità, e controllare le recensioni degli utenti. Per risolvere i problemi della vostra casa in modo facile, veloce e senza stress.  

L’intervento di un professionista della casa, oltre alla preziosa certezza di ottenere un lavoro impeccabile, sarà così il regalo perfetto per la Festa della Donna: un aiuto concreto per il proprio “nido” e un sorriso in più sul volto del partner… che non dovrà più inventare scuse inutili per rimandare i lavori di casa.



Tags: ,

 
 

Come arredare con il jungla style

Pubblicato da blog ospite in Non Ditelo all'Architetto, Stili

Una giraffa rarefatta è stata scelta come decorazione di un ufficio di San Pietroburgo.

Simaptico stickers zebra di Groovy Magnets da abbinare alla carta da parati lavagna

Un simpatico scolaposate, ma potrebbe essere anche un portapenne, prtaspazzolinoe molto altro, a forma di elefentino. Disponibile QUI in molti colori a 13.99€

Un decoro affascinante ed elegante per una parete mobile unica.

Elegante e glamour la carta da parati zebrata nei toni chiari.

Casetta jungle un pò trash!

 

Poltrona e parete tono su tono con patchwork di cornici. A destra set di 7 cornici in legno disponibili QUI

Un tavolino realizzato con un tronco, cuscini zebrati ed è subito jungle.

Arredamento eclettico, un mix di stili equilibrato e fashion.

Arredamento minimale nell’appartamento progettato da Peter Zaytsev di Za Bor Architects a Mosca, dove i due animali sulla testata del letto rappresentano i proprietari di casa.

Ci sono gli anni in cui va di più, gli anni in cui va di meno, ma l’animalier è sempre un must, anche nell’arredamento.

C’ è chi lo ama e chi lo odia, chi lo trova fashion, chi ironico, chi trash, ma di certo in molte siamo state indotte in tentazione dalle fantasie animalier. Come direbbe la mia amica Cecilia “welcome to the jungle”, perché anche se non siamo più le gheparde di una volta c’è un po’ di leopardato in ognuna di noi!

Per quanto riguarda l’arredamento le fantasie animalier colpiscono anche gli uomini, che mi è sembrato di intuire preferiscano i pattern zebrati a quelli maculati, di certo lo zebrato black and white fa molto fashion, mentre con il leopardato e il tigrato si può rischiare di cadere nel kitch.

carta da parati zebrata. A destra lussuosa carta da parati di fine decor con trama di seta disponibile QUI. Al centro versione noire latrovate QUI e a destra interpretazione optical QUI

 

Molto elegante lo zebrato chiaro.

 

cuscini zebrati! Li trovate anche QUI la coppia 40×40 a 18.90€

 

Pouf zebrati che si intonano a qualsiasi arredamento per un tocco jungle.Ne trovate anche QUI una versione glamour su zampe di legno.

Zebra moderna e zebra classica…per tutti i gusti!

 

Testate zebrata? Una soluzione faschion per la camera da letto…di genitori e figli.

Per chi vuole uno zebrato più concettuale e contemporaneo perfette le righe bianche e nere.

Un tappeto zebrato è perfetto per ogni ambiente della casa che si desidera valorizzare.

Complementi d’arredo zebrati per un arredamento eclettico. A destra poltroncina da cocktail in ecopelle che trovate QUI

 

Eleganza zebrata a tavola con la tovaglia nei toni tortora o la tazzina da tè con piattino, fine bone china finiture in oro, che trovate QUI

Ci sono poi le fantasie meno comuni come quella giraffata, affascinante ed originale, molto jungle, non ancora inflazionata e che potrebbe piacere anche a chi non ama eccessivamente il genere. Le giraffe e gli elefanti poi saranno personaggio preferiti dai nostri bambini per arredare le loro camerette a tema safari.

Elefanti e giraffe per arredare gli spazi di grandi e piccini. A sinistra Pouf di  hkliving e a sinistri appendini giraffosi in 5 colori giraffa di Rowenandwren.

Stampa bohemien

Lampade o elefantini? A sinistra si nasconde dietro un paralume l’elefantino della lampada di Jonathan Adler. A destra un foglio di plastica piegato crea la elephant lamp nightlight.

Le meravigliose carte da parati di  Groovy Magnets sono popolate da animali africani.

Moquette, eleganti e morbidi carpet, divrtenti tappeti nell’originale fantasia giraffa!

Poltrone giraffate in diverse tonalità di marrone

Motivo giraffato realizzato da Fabio Novembre in mosaico per Bisazza

Una tenera giraffa lavagna by Snuggledust Studios

Tappeto con disegno naif di una allegra giraffa che potete trovare QUI in diversi colori

cuscini giraffati o raffiguranti una divertente giraffa occhialuta, come quello che potete trovare QUI insieme ad altri simpatici animali.

Lo jungla style quest’anno va in modo particolare, anche grazie al trend del momento dato da colori come il verde greenery, colore pantone dell’anno, caratteristico del fogliame e della natura in generale e del diffondersi dell’utilizzo di piante, anche sospese, come complemento d’arredo.

Quindi non solo pattern maculati ma tutta un’atmosfera tropicale in generale avvolgerà i nostri ambienti.

 

Una piccola giungla dal bagno al salotto.

 

Camerette in perfetto stile safari.

 

Piante verdi e lussureggianti su carta da parati e cuscini. A sinistra carta da parati di Cole & Son a destra un bellissimo cuscino in cotone misto lino con stampa di foglie di vari tipi che potete trovare QUI

Una fantastica giungla da colorare conla carta da parati interattiva “jungle duders” di Mrperswall

Mix di fantasie maculate nel colore pantone dell’anno, un bellissomo greenery

Verde come il colore pantone dell’anno, verde come le piante tropicali, verde perfetto per il nostro stile jungle!

Naja vinyl by Kravet

Il verde lussureggiante della giungla in casa con una carta da parati. A sinistra e a destra giungla tropicale di Muriva disponibile QUI.

Meravigliosa Carta da parati di Roberto Cavalli ®.  Pannello Decorativo con Fiore Zebrato e Cristalli in due teli disponibile QUI.

Un perfetto tropical parti con i piatti di carta rosa zebrati a sinistra, lo shaker per cocktail
in acciaio INOX al centro e i bicchieri di carta zebrati con ibisco  a destra.

Questo stile può essere ricreato spesso in modo ironico anche con stickers e maxi stampe dei nostri amici animali. Coccodrilli, scimmie ed elefanti popoleranno la nostra casa come in un grande safari e con allegria e humor i nostri ambienti riecheggeranno di un’anima moderna, vivace e fresca e un po’ selvaggia!

Bagno decò con carta da parati rossa a zebre.

 

Bellissime le maxi stampe di  wall & decò tema “Wilde”

 

Dolcissimi animali by Inke

 

Carte da parati a tema animali esotici perfetti per la camera dei bambini ma anche per qualche interno allegro ed originale. in alto a sinistra carta da parati Carousel di fine Decor QUI a 17.00€, di seguito carta da parati che trovate su http://www.paperboywallpaper.co.uk. In basso a destra animali su fondo azzurro polvere per la carta MisMatch Collection by Kirath Ghundoo di seguito animali verdi su fondo bianco di Ferm Living e in fine “jungle animaux” di Lilipinso .

 

Stickers di giraffe per una casa jungle! Lo stickers a destra lo trovate QUI a 11.66€

jungle style

Meravigliosa e mooolto bohemien la maxistampa con zebra che trovate QUI

 

jungla style

Piccolo delizioso stickers con animaletti di Lilipinso che potete trovare QUI

Stile perfetto per la cameretta dei bambini, per chi ama gli interni eclettici e spesso ironici, popolati da complementi d’arredo dalle forme zoomorfe ed originali o da fantasie animalier declinate magari in colori anticonvenzionali. Come dicevo, nella veste più canonica e classica, può essere anche una scelta di stile molto glamour e fashion da rivista patinata!

Affascinanti bagni giraffa

 

Nursery a tema jungle style

 

Bellissimi i cuscini maculati declinati in colori POP

Tappeti moderni collezione abstract che reinterpreta lo jungle style by Niba design

Simpatiche sedute a forma di elefante. A sinistra l’adorabile sgabello disegnato per i bambini dai famosi designer americani Charles e Ray Eames, distribuito da Vitra. E’ una icona di design, ma soprattutto un simbolo di simpatia che ha più di 50 anni, ma continua a essere adorato da grandi e piccini. A destra l’affascinante  Petstools a forma di pachiderma della designer Hanna Ernsting

 

Arredi ispirati agli animali della giungla, divertenti, ironici ed eclettici. A sinistra consolle a forma di giraffa e a destra poltrona zebra by Dizajno

Spazzi eclettici, con accostamenti bizzari, pieni di energia e molto decòr.

 

Giungle cittadine con maxi peluches anche in soggiorno.

  

Simpatici arredi zoomorfi come il tavolino scultura, in brozo e cristallo, raffigurnte un ippopotamo, del designer Mark Stoddart, potte trovare anche rinoceronti, coccodrilli ed elefanti, tutti in edizione limitata. a Destra lampada, per bambini ma non solo, a forma di leone disponibile su Bassetto bimbi.

tappeto zebrato e dettagli fuxia per rendere speciale un vecchio studio.

I maculati sono sempre un grande classico mentre, tra tutti, quello che mi piace meno è il pitonato…ma è questioni di gusti!

 

Scale…

 

Sedute…

 

Tappeti. A sinistra una versione chiara molto glamour. A destra una fersione shaggy più spiritosa, disponibile QUI.

 

Perfetti i cuscini lepardati
per ravvivare salotti in bianco.

Fashion jungle vintage.

Mosaico Bisazza in versione leopard.

Snakeskin decor  PVC by Duralee in un particolare color turchese

In cucina e in bagno complementi pitonati! A sinistra piatti  by Kiln Design Studio

Arredi pitonati dal gusto colonile. A destra sgabello  Royal Python bench by Two’s Company;

Bisazza propone questo elegante rivestimento effetto rettile

In ogni stanza della casa potrete portare un tocco giungla con una fantasia animalier o la presenza di un amico a quattro zampe che può trasformarsi per l’occasione in specchio, pouf, stampa di un cuscino o di una carta da parati. Di certo dopo quest’intervento lo spazio acquisterà tutta un’altra atmosfera e non passerà più inosservato!

Anche per la nursery è perfetto lo stile animalier anche in versioni più soft e candide.jungla style

Stickers, stancil, mirales, disegni…ogni tencica per disegnare animali selvaggi sulle nostre pareti.

 

Sapete quanto io adori i finti i trofei. Versione peluches  QUI trovate elefante, QUI leone. a destra testa d’elefante in legno disponibile QUI

jungle stile

Mix di fantasie

jungle style

Carta da parati true colors di Mrperswall

Simpatici gli specchi a forma di animali su www.mungaimirrors.co.uk.

Angolo jungla style in salottojungla style

carta da parati Boa wallpaper by Osborne & Little 

Basta un tappeto zebrato e anche la stanza più anonima acquista carattere.

Se ancora non vi siete lasciati tentare e arrivato il momento di sciogliervi e di liberare la belva che è in voi!

L’articolo Come arredare con il jungla style proviene da Architettura e design a Roma.

Tags: ,

 
 

Finestre a Oblò

Pubblicato da blog ospite in Idee, Voglia Casa

L’oblò è una particolare tipologia di apertura, un foro circolare di modeste dimensioni, realizzato su di una superficie e tamponato da una lastra in vetro supportata da un telaio.

ljapt7

Nasce in primo luogo nel mondo della marina con la funzione di portare aria e luce ai locali interni delle navi e solitamente si trovava sui fianchi della stessa. Viene successivamente introdotta nelle abitazioni del passato e ancora oggi trova largo impiego in nuove costruzioni. materassiniEssa diventa sia elemento funzionale che decorativo, poichè utilizzata su superfici limitate, dove illuminazione e aerazione sarebbero altrimenti inesistenti, dona al contempo un creativo senso estetico su pareti murarie lisce.img

Le finestre originali hanno piccole dimensioni ma oggigiorno se ne trovano anche di molto ampie con differenti meccanismi di apertura. Su asse verticale, orizzontale, totalmente o solo in parte.

252892254579bcd3d06d8dadc481addd image.axd

Alcuni modelli, come quello di ALBA DOORS del Gruppo Penta, propone uno scuretto elettrico nella stessa forma, in grado di trasformare l’infisso in un pezzo d’arredamento unico nel suo genere.

IMG_1445-1200x1200-c

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Tags:

 
 

Come personalizzare una parete attrezzata in legno: DIMENSIONI e MISURE

Pubblicato da blog ospite in BlogArredamento Aziende, Design, Napol Arredamenti

Quante volte visitando un’esposizione di mobili o navigando su internet hai pensato “Questa parete attrezzata è bellissima!… ma non va bene per il mio soggiorno!” È troppo lunga e non è alta abbastanza. La colonna libreria sta molto bene a destra ma io la preferirei a sinistra. Quelle tre mensole sono molto carine ma così non c’è lo spazio per il televisore.

No panic! Parola d’ordine: personalizzazione.

Ti sfido a trovare la foto che immortala il mobile dei tuoi sogni proposto nelle dimensioni perfette per il tuo soggiorno, nell’abbinamento di colori che preferisci, con tutti i dettagli esattamente come li avresti scelti Tu. Difficilmente le immagini riescono a mostrare tutte le alternative possibili. Le persone hanno gusti diversi (e difficili!), le necessità abitative e di organizzazione degli spazi sono differenti e, soprattutto, le potenzialità dei mobili sono praticamente infinite.
Le pareti attrezzate Napol sono componibili e altamente personalizzabili: scegli tu misure totali, dimensioni e disposizione dei singoli elementi, finiture e colori.

Da dove cominciare?

> CHIEDI ALL’ARREDATORE
Contatta il Rivenditore Napol più vicino a casa tua
e prenota un appuntamento. Prima dell’incontro prendi le misure del tuo soggiorno, valuta l’effettivo spazio a tua disposizione, fai uno schizzo a matita su un foglio e segna le prese della corrente e tutti gli altri elementi degni di nota. Durante l’appuntamento mostra all’arredatore l’immagine che ti ha colpito soffermandoti sui dettagli che ti piacciono e su quelli che vorresti cambiare. Tutte queste informazioni sono indispensabili per la realizzazione di progetto completo che ti soddisfi a pieno.
(P.S. La consulenza è gratuita, senza obbligo d’acquisto.)

> CREA IL TUO PROGETTO
Progetta la tua parete attrezzata in autonomia, da casa, senza la pressante presenza di rivenditori, con i tuoi tempi, pensandoci e ripensandoci tutte le volte che vuoi… il tutto prendendo libera ispirazione dalla fotografia che ti ha colpito!
Come fare?

  1. Prendi le misure
  2. Scopri gli elementi disponibili
  3. Abbina gli elementi singoli

1) Misura lo spazio totale a tua disposizione e valuta lo spazio che vuoi effettivamente occupare.
Ricordati: il mobile non potrà mai essere della stessa lunghezza della parete. Sono necessari alcuni centimetri liberi ai lati per montare con facilità e correttamente tutti gli elementi, soprattutto in caso di pareti non perfettamente in squadra o di montaggio con attaccaglie a muro.

2) Scopri i principali elementi singoli disponibili: basi a terra, pensili con ante, contenitori ad anta dritta o curva (concava o convessa). In generale è possibile far riferimento anche ad altri elementi come: vetrinette e teche in vetro, ripiani, mensole e mensoloni, pannelli porta tv, schienali a muro, moduli libreria, vani a giorno.

3) Tutti gli elementi sono modulari, accostabili tra loro, compatibili per dimensioni. Abbinali come preferisci e componi la tua parete attrezzata firmata Napol. Prendi carta e penna e fai delle prove, procedi a tentativi fin quando la composizione non ti soddisfa del tutto. Ricordati: la funzionalità è indispensabile ma l’occhio vuole sempre la sua parte.

Per progettare la tua parete attrezzata Napol devi sapere che…
– le dimensioni disponibili per i moduli garantiscono sempre perfetta linearità e compatibilità;
– è possibile realizzare pareti attrezzate a bussolotto (cioè pareti che prendono forma dall’accostamento di moduli indipendenti già finiti e montati) o pareti attrezzate a spalla (cioè pareti che prendono forma dall’abbinamento di elementi singoli come schienali, spalle, ripiani ed ante);
– le pareti attrezzate a bussolotto e a spalla sono integrabili nella stessa composizione;
– è possibile realizzare lavorazioni e tagli su misura che comportano riduzioni in larghezza, profondità o altezza.

 

Fatto! Se hai seguito questi passaggi hai in mano il disegno della tua parete attrezzata. Non ti rimane che rivolgerti al rivenditore Napol più vicino a casa tua, sottoporgli il tuo progetto, conoscere il preventivo ed ordinare i mobili.

 

Qui sotto puoi trovare alcuni spunti d’arredo. Ovviamente le immagini sono solo delle idee che puoi sviluppare e modificare come preferisci… ma questo oramai è chiaro! 🙂

 

Parete attrezzata lunga cm 306,7 con vetrine pensili

Parete attrezzata in legno moderna ed elegante

Parete attrezzata in legno laccato chiaro bicolore

Parete attrezzata completa, con mensolone porta tv

 

Adesso che il progetto della tua parete attrezzata è completo sei pronto a scegliere materiali e colori. Scopri come fare nell’articolo “Come personalizzare una parete attrezzata in legno: materiali e colori“.

Tags: , ,

 
 

IDEE PER IL SOTTOMARINO: IL CAMINO

Pubblicato da blog ospite in Il Sottomarino a Pois
Ciao a tutti! non potete immaginare la felicità nel vedere il sottomarino pubblicato nella sezione ” Casa dei lettori” di CasaFacile…molti commenti positivi e qualche critica, come è giusto che sia 🙂 
Abitiamo in questa casa da circa due anni e ovviamente le cose da fare sono ancora tante: non abbiamo finito l’illuminazione esterna, nel giardino ci sarebbero da piantare altre piante e fiori e realizzare una tenda da sole, dobbiamo finire di sistemare il sottotetto del garage, che prima o poi vi mostrerò, e che sarà adibito a laboratorio ( di pittura e di intrugli vari)  e/o stanza per gli ospiti, dobbiamo arredare la cameretta dei bimbi e fare altri ritocchi qua e là. E’ anche vero che queste ultime scosse di terremoto ci hanno scoraggiato e fermato, quando la terra è instabile anche la vita lo diventa. Ma voglio pensare positivo e credere che tutto questo brutto periodo sia finito e andare avanti..
In vista di questi cambiamenti volevo sapere cosa ne pensate di queste idee per rendere più caratteristico il camino. Vorrei tinteggiarlo con vernice lavagna o con un grigio scuro, perché così chiaro si sta rovinando e perché,se di un altro colore, la sua geometria risalta ancora di più rispetto alla parete e al resto della sala. Ho raccolto un po’ di immagini e spero che l’idea piaccia anche a voi.
fonte
fonte
fonte

Stupenda anche l’idea di mettere le ruote al tronco e trasformalo in tavolino…

fonte
fonte

e poi infine vi mostro le prove che ho fatto sul mio camino… adesso bisognerebbe scegliere qual’è la soluzione migliore

e voi quale versione preferite? 

come sempre vi lascio in compagnia di un po’ di buona musica!! 
A presto 😉



Tags:

 
 




Torna su