17 Dicembre 2012 / / Guida Arredamento e Casa

centrotavola natalizio

Il protagonista della tavola di Natale

Posto rigorosamente nel mezzo della tavola, il centrotavola natalizio deve essere grande a sufficienza ed essere sempre ben visibile. Si può sceglierlo in base a diversi criteri, seguendo un tema preciso o richiamando i colori e le decorazioni dei piatti.

  • Ghirlanda natalizia. Si adatta sempre molto bene, qualsiasi sia il colore della tovaglia e delle stoviglie. In genere è composta da rami intrecciati e di foglie, cosparse di glitter e brillantini argentati e dorati, per far sì che sia ben visibile al centro del tavolo. Se volete personalizzare la vostra ghirlanda per renderla più originale, potete sistemare al suo interno delle candele, rosse, bianche o dello stesso colore della tovaglia.
  • Centrotavola di palline natalizie. Se dopo aver decorato il vostro albero di Natale vi avanzano delle palline, potete utilizzare quelle rimaste per creare un centrotavola originale e in piena sintonia con il vostro albero. Basta munirsi di un recipiente trasparente, di quelli utilizzati per le decorazioni floreali, e sistemare al suo interno le palline alternando diversi colori.
  • Composizione di pigne e mini abeti. Se invece volete puntare su un centrotavola dallo stile naturale e in piena sintonia con la flora natalizia, niente meglio di pigne e rami d’abete rendono l’idea della natura in tavola. Anche in questo caso è necessario un contenitore. Le dimensioni variano in base alla grandezza della vostra tavola e al tipo di composizione che volete creare, mentre per quanto riguarda la tipologia, in questo caso sono da preferirsi contenitori in latta, perfetti per creare un effetto un po’ rustico, ma andranno benissimo anche quelli in ceramica. Non vi resta poi che studiare la vostra composizione come preferite, alternando pigne, colorate o non, a ramoscelli di abete e a qualche fiocco. Infine, come tocco finale, potete spargere delle pigne sulla tavola per richiamare il centrotavola.

Qualsiasi sia il vostro centrotavola natalizio preferito, l’importante è che sia in perfetta armonia con il resto della tavola e con i colori che avete scelto, e che sprigioni tutta la vostra fantasia e la vostra creatività.

17 Dicembre 2012 / / Guida Arredamento e Casa

Pixel

Divano Pixel della Saba

Nel catalogo dell’azienda italiana Saba, caratterizzato da poltrone e divani, spicca Pixel, un divano che unisce il suo stile moderno e ricercato alla comodità della soluzione modulare. Il divano è infatti strutturato appositamente per essere assemblato secondo le esigenze personali di ognuno e, qualunque sia la versione scelta, ha la peculiarità di apparire come un complemento d’arredo semplice ma con uno stile proprio e originale.

La soluzione componibile è stata progettata in modo che braccioli e schienale possano essere facilmente rimossi dalla seduta, per creare la composizione più affine al proprio gusto personale. Gli schienali e i braccioli, inoltre, hanno una forma tale da far sembrare il divano, a prescindere dalla sistemazione dei singoli moduli, sempre di dimensioni contenute, sia in larghezza che in profondità, in modo da non farlo risultare troppo eccessivo o ingombrante.

Il divano perfetto per qualsiasi ambiente

Pixel della Saba presenta ul telaio è interamente in legno, mentre le singole unità sono imbottite con piuma d’oca, rivestite in cotone e completamente sfoderabili. La sua versatilità lo rende un divano perfetto non solo per il salotto ma anche per gli ambienti come la mansarda o la taverna, se adibita a zona living, dove si è sempre alla ricerca del complemento d’arredo su misura e che si adatti alla perfezione al contesto che si deve arredare. Pixel è disponibile in diverse cromie e fantasie ed è possibile alternare anche i colori dei cuscini per creare contrasti cromatici con il resto del divano.

Approfondimenti

Per prendere visione della gamma di colori disponibili e delle caratteristiche tecniche del divano con le relative soluzioni compositive, potete visitare la pagina web dell’azienda.