15 Luglio 2013 / / Decor

dettagli home decor
A pochi passi dall’oceano Atlantico, immersa nella fitta
vegetazione, una ex casa di pescatori trasformata in una magnifica cabanas dallo
stile “rustico chic”.

L’interior designer francese
Jacques Grange, nel corso di un viaggio da Lisbona verso il sud del Portogallo,
ha trovato a Comporta il suo angolo di paradiso dove trascorrere le vacanze all’insegna
della tranquillità e della pace totale.
Casa Nina, questo il nome dato alla casa,  esternamente è rimasta la stessa di un tempo,
solo una rinfrescata al tetto in paglia, ai listelli di legno bianchi  e qualche tocco di blu sulla facciata per
riprendere i colori tradizionali del posto.
In legno e paglia anche le
tettoie che proteggono gli spazi esterni, arredati con grandi divani,
poltroncine e tavoli come autentiche stanze a cielo aperto immerse nella
vegetazione mediterranea, dove oziare e lasciarsi cullare dal suono delle onde
del mare.
All’interno si
respira un’atmosfera semplice ma sofisticata. Gli spazi sono caratterizzati da
soffitti alti con grandi travi di legno dipinte di bianco per richiamare
l’estetica esterna della casa. I diversi ambienti sono stati arredati e
decorati seguendo la tradizione locale, con l’aggiunta di qualche dettaglio in
stile etnico proveniente dall’Africa e dall’Indonesia.
dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
immagini via nicety.livejournal.com
dettagli

15 Luglio 2013 / / Stili

 

Divano Chesterfield Boston

Lo stile “Chesterfield”, detto comunemente “Chester” esiste nel nostro settore dal 1700, da quando Philip Stanhope, 4° conte di Chesterfield, lo commissionò con specifiche precise, come ci spiega Wikipedia:

“In the United Kingdom, a Chesterfield is a deep buttoned sofa, with arms and back of the same height. It is usually made from leather and the term Chesterfield in British English is only applied to this type of sofa. The word chesterfield was used to describe a couch in the 1900s. The first leather chesterfield sofa, with its distinctive deep buttoned, quilted leather upholstery and lower seat base, was commissioned by Phillip Stanhope, the 4th Earl of Chesterfield (1694-1773).Philip Stanhope Quarto duca di Chesterfield The word Chesterfield may now refer to any sofa, settee or couch with the button and quilting used on this particular sofa design.”

E allora perché, 250 anni dopo, Berto Salotti continua a studiare e rivedere il divano Chesterfield?

La domanda è corretta, la risposta è… il nostro Divano chester Boston!

Ci spieghiamo meglio: Boston rappresenta perfettamente il nostro approccio alla lavorazione capitonné e alla “proposta Chester”, in quanto:

 

 

Lo schienale in capitonné del divano chesterfield Boston

 

 

1 – le tecniche della tradizione artigiana vengono maniacalmente rispettate

 

 

 

2 – realizzare un divano Chester moderno era il nostro sogno

Divano chesterfield Boston

3 – l’evoluzione nel comfort non si ferma mai,  e con Boston, ad esempio, è stato possibile realizzare una seduta accogliente, profonda e morbida, grazie all’utilizzo di materiali innovativi sia nello schienale che nell’imbottitura della seduta (memory e tre quote differenti  di poliuretano espanso)

 

 

4 – vi sono aspetti del mercato attuale che sono più esigenti che in passato: basti pensare alla gamma rivestimenti, o alla possibilità di realizzazione su misura

In conclusione: ci piace pensare che il Conte di Chesterfield sarebbe contento di noi! :-)

Bracciolo divano chester Boston