5 Dicembre 2013 / / Coffee Break

Il Colore dell’Anno per il 2014 Pantone è stato finalmente svelato ed è Radiant Orchid 18-3224.
Aspettiamo tante tante immagini colorate…:)

Via Pantone


_________________________

CAFElab | studio di architettura


5 Dicembre 2013 / / Decor

Pantone ci ha fatto un regalo di Natale speciale rivelando con largo anticipo il colore dell’anno per il 2014.
Non solo un colore ma anche un augurio: quasi come per il calendario cinese in cui ogni animale simboleggia un pronostico, anche Pantone seleziona attentamente il colore dell’anno attraverso studi condotti dal Pantone Color Institute® che coinvolgono, tra gli altri, anche un fattore “spirituale”.
Se l’anno scorso a vincere è stato il Verde Smeraldo (Emerald Green) simbolo di crescita e prosperità, l’anno precedente il protagonista era stato l’Arancione Tango portatore di adrenalinica energia. I predecessori dei due colori li trovate qui sotto:L’anno che verrà ci porta una sferzata alquanto femminile: un colore molto amato dal “gentil sesso”, forse meno adatto all’altra metà del cielo, ma non per questo off limits. Non temete maschietti, non è il “rosa Barbie” (non credo questa tonalità esista nel mondo Pantone, ma controllerò). Il Colore del 2014 è Radiant Orchid (Orchidea Radiosa) ed è un invito all’innovazione, uno stimolo all’immaginazione, alla creatività e all’originalità.
Leatrice Eiseman, executive director del Pantone Color Institute® lo descrive così:
“Un incantevole armonia di fuchsia, viola e sottotoni di rosa, Radiant Orchid ispira fiducia ed emana una grande gioia, amore e salute. È un accattivante viola che ci attrae irresistibilmente con il suo seducente charm.”

Radiant Orchid nell’Interior Design e nell’Arredamento
Il Colore dell’Anno Pantone influenza ormai da diversi anni le scelte di svariate industrie: dalla moda all’industrial design, come anche il packaging e il graphic design. Abbinare i colori di casa è una missione che interessa Pantone (e anche noi!) da vicino.
Secondo il Pantone Color Institute® il Radiant Orchid si abbina alla perfezione con il verde oliva (olive) e i verdi scuro (cosiddetti deeper hunter greens tonalità di verde tradizionalmente associati all’abbigliamento da caccia). Offre una splendida combinazione se abbinato a:
– turchese (turquoise)
– color foglia di té (teal), una gradazione del ciano il cui colore complementare è il bellissimo corallo rosa
– varie tonalità di giallo chiaro

Vi lascio con il mood board creato dagli esperti di Pantone per festeggiare questo colore portatore di creatività ed innovazione.

Buon Radiant Orchid a tutti!

5 Dicembre 2013 / / Design

Le temperature più rigide di questi giorni e che di certo continueranno a scendere man mano che ci avviciniamo all’inverno non sono, per tante persone, una giustificazione sufficiente a rinunciare ai propri spazi all’aperto, da continuare a vivere e sfruttare con i dovuti accorgimenti dotandoli di sistemi di riscaldamento appositamente studiati per gli ambienti open; lo stesso principio vale anche per i luoghi di ritrovo come bar e ristoranti, che con le giuste contromisure riescono ugualmente ad offrire alla propria clientela un ambiente confortevole.

Noi vogliamo occuparci non solo dell’aspetto funzionale di queste stufe da esterno, ma anche di quello estetico, perchè è gratificante anche organizzare soluzioni impiantistiche gradevoli e che non creino impacci nei movimenti con il loro ingombro.
Senza alcun dubbio una delle soluzioni più gettonate degli ultimi anni è quella della struttura a torre, detta anche stufa a fungo, che prevede una base in cui è montata la bombola di GPL (o di metano) ed un irradiamento del calore dall’alto, naturalmente regolabile.
Le principali aziende del settore si sono interessate anche a tutte le ultime tendenze di design per garantire apparecchi dalle linee sempre più moderne, ma non mancano modelli più sobri e classici.
Un’altra soluzione sfruttatissima, grazie anche ai suoi vantaggi in termini di risparmio economico ed energetico (in particolare per i costi di gestione, perché fa da contraltare un investimento iniziale più elevato) è quella offerta dalle stufe da esterno ad irraggiamento, che tra l’altro ottengono i risultati in tempi minori perché riscaldano rapidamente cose e persone, anche per un tempo limitato, e non l’aria circostante.

Per finire, con il progresso della tecnologia si sono fatte largo anche le lampade ad infrarossi che sono in realtà delle stufe dall’aspetto davvero accattivante: sono di certo le più indicate in ambienti in cui è importante una personalizzazione estetica di maggior rilievo.

ShareThis

5 Dicembre 2013 / / Decor

Recentemente ho scoperto un sito curioso e interessante, ezebee.com, un marketplace online e social community per designer e hobbisti che vogliono farsi conoscere e vendere i propri prodotti artigianali. Ben vengano queste iniziative per giovani (e non) freelancer, quindi ecco come fare se volete entrare a farne parte: basta registrarsi con pochi dati e una password (anche tramite il proprio account facebook) per aprire un profilo, una sorta di vetrina online per le vostre creazioni, che possono essere prenotate e acquistate dagli utenti interessati. C’è un’ampia selezione di produttori da tutto il mondo e di categorie di vendita, ma principalmente troverete abbigliamento, bigiotteria e accessori di decor e design. Ovviamente la mia attenzione è stata catturata da quest’ultimi, e navigando tra un artista e l’altro ho scovato dei prodotti veramente originali che voglio condividere con voi. Dato il mio debole per il riciclo creativo, non potevo non farmi catturare da queste lampade uniche nel loro genere: ho trovato tutta una serie di lampadari, piantane, abat-jour accomunate dallo stesso intento ecologista, il riuso di oggetti di scarto quotidiano in chiave funzionale e decorativa. Nell’immenso mare dell’eco-design sono gli oggetti che più mi affascinano, perchè attraverso i materiali utilizzati la luce viene plasmata con effetti particolarissimi e suggestivi. Le regole sono due: si produce a mano “come una volta” e non si butta niente. Così si può realizzare una lampada da terra con il solito pallet, ma anche un paralume con delle cannucce colorate o del cartone ritagliato ad arte. Poco ma sicuro, basta un dettaglio come questo per rendere una stanza accattivante e inimitabile!
Vi propongo una selezione dei prodotti che mi sono piaciuti di più, spaziando dallo stile eco-chic e vintage a quello industriale, perchè ce n’è per tutti i gusti. Sotto ogni foto vi riporto una breve descrizione e il link alla fonte per l’acquisto… non sono economici ma non si sa mai, Natale è alle porte 😉

Interno B (Roma, IT)
(1) SMOON, palette monouso per il caffé e perline di cristallo.
(2) NUCCE, cannucce da cocktail.
(3) TULIP, cartoni delle uova.


Re-Vision Design (Messina, IT)
(4) LIGHT, piatti di plastica e spago.



Papermood (Parabiago, IT)
(5) MADAMADORE’, cartone ignifugo riciclabile.
(6) BALLERINA, cartone ignifugo riciclabile.
(7) SNOWBALL, cartone ignifugo riciclabile.

EcodesignEureka (Bagnoregio, IT) 
(8) FIORE, tubo flessibile.
(9) TELEPHONE, vecchio telefono rotto.

Yourecodesign (Tomares, ES)
(10) MALIACO, pallet verniciato.
(11) MAZARRON, casse di legno di pino.

  
SWANE-Design (Wuppertal, DE) 
(12) KRONKORKEN, tappi di bottiglia.
(13) BARIGO, vecchie lattine.
5 Dicembre 2013 / / Idee

Non sono una che ama particolarmente il campeggio, le vacanze on the road e la vita selvaggia; dopo solo due notti passate in tenda sento incredibilmente la mancanza del mio letto e sopratutto del mio bagno! Oggi però, mentre girovagavo su Airbnb come al solito, mi sono imbattuta in una roulotte che mi ha fatto venire subito voglia di partire e poi…ho trovato una casa sull’albero romanticissima! So che è un post tutt’altro che natalizio ma dovevo assolutamente mostrarvele, eccole qua:

5 Dicembre 2013 / / Design

dettagli home decor
Viaggio nella splendida South Beach di San Francisco (CA)
 alla scoperta di uno spazio industriale trasformato in abitazione privata.

dettagli home decor

Progettato dallo studio di architettura Edmonds + Lee Architects, l’Oriental Warehouse è il risultato della riconversione di uno storico magazzino in un moderno e accattivante loft che rende omaggio alle nozioni di spazio e di trasparenza.

Dell’edificio originario sono state mantenute le pareti esterne in mattoni e il soffitto in legno mentre i divisori interni sono stati sostituiti da elementi in vetro, così da creare un collegamento visivo diretto tra gli spazi della casa.

dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
Al fine di massimizzare l’esperienza del loft, 
il concetto tradizionale di privacy è stato abbandonato 
in favore di relazioni aperte e trasparenti“, affermano i progettisti.

dettagli home decor
dettagli home decor

dettagli home decor

dettagli home decor

dettagli home decor
La zona giorno al piano terra è collegata al soppalco (che ospita le camere ed il bagno) da una scala a sbalzo in acciaio verniciato; elementi di design contemporaneo – dalle lampade a sospensione ai quadri, ai pavimenti in legno di quercia – vengono inseriti con eleganza nell’ambiente originario, rendendo la casa estremamente spaziosa e accogliente al tempo stesso.

dettagli home decor

Immagini
dettagli

5 Dicembre 2013 / / Design

Valerie Pasquiou è un’interior designer francese che abita a New York. E come potrà mai essere la sua casa? Un perfetto mix tra stile urbano ed eleganza di matrice europea, che segue poche regole ma ben definite: una palette di colori molto semplice e neutra, pochi arredi ma ben selezionati, mattoni a vista tipici newyorkesi ma dipinti di bianco (così come le tubature che scorrono sul soffitto), un tavolo attorniato da sedie diverse tra loro, piccoli dettagli neri qua e là.
La raffinatezza abita qui.
 

 

5 Dicembre 2013 / / Coffee Break

Casa Cor è stata progettata e realizzata dall’architetto Gisele Taranto; molto interessanti i controsoffitti, realizzati con tagli slabbrati di luce e lo stile attuale che pervade questa casa.

Via HomeDSGN


_________________________

CAFElab | studio di architettura