9 Dicembre 2013 / / Detail of Us

Per questo Natale ci siamo sperimentati in una nuova ghirlanda per l’ingresso. Questo decoro ha come base una gruccia da lavanderia, modellata e deformata con le pinze fino ad ottenere un cerchio, attorno al quale abbiamo annodato dei semplici fiocchi. Il volume dei fiocchi annodati crea questo effetto “vaporoso”. La ghirlanda, in versione rosso, ci è stata commissionata, ora ci piacerebbe tanto realizzarne una per noi di colore bianco… troppe cose da fare! Buona serata a tutti! Ah! Ecco un dettaglio del nostro banco da falegname! 😉

9 Dicembre 2013 / / News

artigiani incontrano i makers

To make, ovvero produrre, realizzare, costruire. Insomma fare.

Siamo abituati a sentir parlare di “saper fare” nell’ambito di “produzioni artigiane”, “realizzando a mano” manufatti di alta qualità “costruiti” per soddisfare le richieste di personalizzazione dei clienti più esigenti.

Questo tema, apparentemente scontato, merita ancora di essere approfondito e studiato perché il temine “fare” ci sta spingendo verso un futuro artigiano sempre più presente.

Venerdì, al Teatrino di corte della Villa Reale di Monza, si incontreranno due grandi fazioni del “fare”: artigiani e makers insieme a istituzioni, fablab e imprenditori.

Nel mutamento continuo del rapporto tra uomo e tecnologia, l’appuntamento di venerdì è una grande occasione per

ribadire che la maestria artigiana è sostanza dell’innovazione: non puoi prescinderne anche se sei capace di produrre qualunque oggetto nel tuo laboratorio, finanziarlo col crowdfunding e immetterlo in un mercato globale tramite Internet.

Artigiani-incontrano-makers-monza-13-dicembre

Camera di Commercio MI e MB, Confartigianato Lombardia, Fondazione Bassetti e Wired come media partner sono i promotori dell’incontro che mette al centro il digital manufacturing come “prima trasformazione strutturale nell’epoca del web“.

Tra i tanti partecipanti chiamati ad intervenire (per la lista completa visitate questa pagina):

L’appuntamento è per le 14:00 a Monza oppure su twitter con #makeartisan.

Ci vediamo venerdì: qui l’evento facebook e qui maggiori dettagli sul programma ufficiale.

 

9 Dicembre 2013 / / Decor

Sempre più vicini… meno diciassette giorni a Natale! Le candele, le decorazioni e le luci regalano una bella atmosfera alla casetta, calda e accogliente. In queste sere alberelli di carta e caldi cuori di lana nascono e si distribuiscono per la casetta. Un piccolo bosco bianco cresce sul nostro nuovo banco da falegname. Domenica di relax e di pacchetti regalo, ci piace tanto. Buona domenica a tutti!
9 Dicembre 2013 / / Coffee Break

Si chiama Éspria l’ultimo modello di Lavazza, che va ad arricchire la gamma A Modo Mio e può rappresentare un’interessante regalo per il prossimo Natale!

Realizzata in partnership con Electrolux, leader internazionale degli elettrodomestici, Éspria fa di semplicità e compattezza i suoi imperativi, per un consumatore che ama l’espresso e cerca prestazioni al top.
Contenuta nelle dimensioni e semplice da usare, grazie al suo design moderno ed essenziale, Éspria è studiata per adattarsi agli spazi e alle abitudini dei consumatori italiani, con una particolare attenzione all’eleganza, rendendo ancora più piacevole prendersi una pausa all’insegna del gusto.
Éspria va ad aggiungersi alle altre macchine di Lavazza Favola, Favola Plus e Favola Cappuccino, oltre all’esclusiva Espressgo, il sistema che permette – udite, udite!-  di preparare l’espresso A Modo Mio in automobile, in camper, in barca o in qualsiasi altro mezzo che disponga di un attacco di alimentazione a 12 V!
Disponibile in tre colori, Ebony Black, Off White e Love Red si accorda con ogni tipo di cucina, tradizionale o moderna, ed è ideale anche nei piccoli spazi: Éspria infatti è profonda solo 32 cm e larga 12,8 cm, un piccolo concentrato di tecnologia per garantire un espresso a regola d’arte.
Usare Éspria è semplice ed intuitivo: la temperatura del caffè viene controllata elettronicamente grazie alla caldaia “Thermoblock” perché sia sempre ottimale (79-83 °C), mentre la quantità dell’ espresso è quella preferita, grazie al tasto “Stop & Go” e alla griglia di acciaio inox regolabile su tre diverse altezze, per tazze di tutte le taglie.

A modo Mio offre una varietà di pregiate miscele che soddisfa tutte le sfumature di gusto: Intensamente, Deliziosamente, Cremosamente Dek, Appassionatamente, Divinamente, Magicamente, ¡Tierra! Intenso, Caffè Crema Lungo Dolcemente, Soavemente e la più recente Vigorosamente.
Le miscele A Modo Mio sono apprezzate anche dai grandi chef italiani, come Davide Oldani, Massimo Bottura e Antonino Cannavacciuolo.

Via Lavazza


_________________________

CAFElab | studio di architettura


9 Dicembre 2013 / / Idee

Come promesso, ecco in arrivo il secondo episodio del post su come riutilizzare i pallet in maniera creativa, per realizzare complementi d’arredo e decor. Ma prima di mettervi a trafficare con seghe e martelli, ho trovato nella rete alcuni consigli che vi possono essere utili per lavorare in sicurezza: dopotutto, specie se non lo comprate nuovo (e proprio questo è il nostro scopo), si tratta di materiale di recupero che può essere stato trattato con sostanze nocive, quindi fate attenzione! Provate a leggere qui per saperne di più.
Questa volta mi dedico allo spazio outdoor che, anche se siamo nella stagione fredda e quasi ce ne dimentichiamo, non è certo meno importante dell’indoor. Le idee nella rete sono tantissime e l’uso più diffuso per l’esterno è di trasformare i pallet in tavoli, sedie e panche per il pranzo e il relax in giardino. Ma ci sono tantissimi altri modi originali per riciclarlo, e i miei preferiti sono sicuramente i giardini verticali e i divisori per seminare negli orti. Sono oltretutto i riusi più green e più semplici, perchè spesso non serve nemmeno tagliare o smembrare il materiale, cosa che è un po’ rischiosa se non siete avvezzi a lavori di questo tipo. Io per esempio ho un orrendo pilastro di cemento in giardino, che sto pensando di rivestire… vediamo che idee mi porterà la primavera, restate sintonizzate 😉 Per ora godetevi questa carrellata di immagini ispiratrici!

 

 Fonti: (1), (2), (3), (4), (5), (6), (7), (8), (9), (10), (11)

9 Dicembre 2013 / / Design

Chi ha detto che in una mini house non c’è spazio per lo stile? Questo vecchio capanno che si trova nei pressi di Seattle, trasformato in un monolocale dal carattere industriale, è disseminato di pezzi di design e dettagli originali che lo rendono un piccolo gioiellino.

Via Airbnb
9 Dicembre 2013 / / ArchitettaMI

Ciao a tutti e scusate l’assenza, ma a luglio ero così…

Pian piano la mia piccola Sara sta crescendo e sto poco alla volta riprendendo il lavoro, il blog e i progetti creativi.

Tra i progetti c’è anche quello della cameretta di Viola e Sara. Adesso sono due e lo spazio si restringe.

Per questo la loro stanza per ora è un work in progress. Qui sotto alcune idee, fatemi sapere cosa ne pensate.

In primo luogo letto a castello, per lasciare più spazio in stanza.

Questo è un modello di Ikea che ho comprato prima che finisse la sua produzione.

A cui affiancherò un lettino bianco come questo.

Naturalmente ci sarà bisogno di contenitori per i numerosissimi giochi. Lascerò a loro la  mia libreria visto che ormai i cataloghi dei prodotti li consulto principalmente su internet e sono andati a finire in discarica… Quella che ho è la Expedit dell’Ikea. Pensavo di porre i libri, ma anche vari giocattoli mettendoli in ceste. Poteva mancare l’idea fai da te? Assolutamente no! Queste mi sembrano deliziose.

via Lil’ Luna

Essendo ancora piccole, ma Viola è già una pittrice, mi serve la scrivania. Sempre dell’Ikea prenderò la panca Stuva con cassetto estraibile in modo da poter conservare i peluches senza farli impolverare. Come gli esempi qui sotto.

Infine accessori, quadri, disegni faranno il resto. Spero a breve di mostrarvi le foto di come verrà.

Intanto mi godo le mie piccole ancora per un po’ ;-)

9 Dicembre 2013 / / Design

Il conto alla rovescia dei giorni che mancano a Natale è iniziato. Sogniamo già l’aria di festa, i regali, la neve, i pranzi e le cene a casa con parenti e amici, le decorazioni, l’albero che illumina il salotto…ma…ops! E’ venuto in mente anche a voi quello che sto pensando io adesso?! Bisogna riordinare la casa per accogliere la famiglia, bisogna trovare il giusto posto per ogni oggetto. Calma, ragioniamo…la maggior parte del tempo si trascorrerà in soggiorno seduti attorno al tavolo quindi bisogna sistemare “solo” questo ambiente e avere il necessario a portata di mano. A me è venuta in mente una possibile soluzione, la volete sapere?! Madia. In un semplice mobile è racchiuso il segreto per tenere ordine in soggiorno.
La madia è un mobile contenitore simile alla credenza e da essa differisce per il suo orientamento verticale. Ante battenti, a ribalta, cassetti e cestoni nascondono e proteggono i vani interni che ospitano generalmente servizi di piatti e bicchieri e cristalleria in attesa della giusta occasione per essere sfoggiata.
Per ogni abitazione esiste la madia perfetta che ben si abbina con lo stile di arredamento, i colori predominanti dell’ambiente e i gusti personali.

Per chi ama i toni caldi del legno e le venature decorative Ergon è perfetta. Struttura realizzata con intarsi nelle essenze rovere moro, carbone, tiglio sbiadito e noce. Lo stile ricercato e raffinato la renderà sicuramente la protagonista del soggiorno…così che nessuno farà caso agli oggetti che sono sfuggiti al riordino frettoloso dell’ultimo momento.

Di non meno valore scenografico è Arabesque, una madia in legno con stampa di motivi geometrici su tutta la struttura che crea un elegante gioco cromatico alternando diverse tonalità di marrone.

Per soggiorni più classici l’ideale è City. I quattro alti piedini sorreggono la struttura e l’anta profonda offre ulteriori piani d’appoggio per bicchieri e bottiglie. I ripiani interni sono in vetro trasparente e sono provvisti di astine di protezione in tondino di acciaio. Non solo riusciremo ad avere il nostro soggiorno in ordine ma potremo sfoggiare un arredo elegante che riesce ad unire il vetro e il legno in modo raffinato e funzionale.

Al contrario Labyrinth si colloca bene in un ambiente moderno: il suo design attuale e ricercato è caratterizzato da un gioco di volumi e disegni geometrici che, oltre ad essere un piacevole elemento decorativo, donano alla madia uno scenografico effetto-volume.

Per aggiungere un tocco di colore al soggiorno si può optare per la madia Fast. Realizzata in due larghezze e in infinite nuance, ante battenti simmetriche o asimmetriche dotate di chiusura assistita, basamento a scelta tra zoccolo e piedini. Semplice, elegante e altamente personalizzabile.

Per chi invece volesse unire in un unico mobile le funzioni della madia e vetrinetta Start e Swank sono due ottime soluzioni per arredare con stile, gusto e praticità il soggiorno.
Le ante in legno o in laccato sono impreziosite da un inserto in vetro che lascia intravedere il contenuto interno, ad esempio vasi decorativi e soprammobili. Dotare questo ripiano centrale di luce con faretti contribuirà a rendere la madia unica e originale. I parenti rimarranno affascinati da questo arredo.

Ma per lasciare tutti senza fiato è necessaria la madia Skap con impianto audio incorporato, wireless bluetooth e audio receiver. Gli altoparlanti della credenza fungono anche da pratici portavani in quanto si tratta di due ante apribili. L’arredamento si unisce al design, allo stile vintage e…alle feste natalizie. Potremmo intrattenere i nostri parenti allietandoli con dell’ottima musica di sottofondo.

Non si sa mai che, avendo la madia a portata di mano, i nostri ospiti ci aiuteranno a riordinare la stanza prima di tornare a casa loro.
Vi lascio con una gallery di immagini…

madia-briseide-arredaclickmadia-edge-arredaclickmadia-futura-arredaclick
madia-leaves-arredaclickmadia-maddy-arredaclickmadia-raiki-arredaclick
madia-rivendell-arredaclickmadia-roby-arredaclickmadia-sinfonia-arredaclick
madia-cubox-arredaclickmadia-fichetto-arredaclickmadia-maddy-1-arredaclick
madia-matrix-arredaclickmadia-plan-arredaclickmadia-venice-arredaclick

9 Dicembre 2013 / / Cappello a Bombetta

Prosegue l’appuntamento con i pacchettini natalizi: quello di oggi mi è stato ispirato da Silvia di Ghirlanda di Popcorn, una vera maestra nell’arte del wrapping! Ho usato anche io la carta quadrettata, in più ho realizzato con la gomma un timbrino “Punto Croce” per decorarla. A me sembra un’ idea molto divertente e voi, cosa ne pensate?
The second appointment with xmas packaging was inspired to me form Silvia of Ghirlanda di Pop Corn she is a real expert in wrapping’s art! I’ve used like her the pages of a squared  notebook, then I’ve realized with a rubber a little stamp “Cross Stich” to decorate. I think it’ a very funny idea, and you?

9 Dicembre 2013 / / Modà Collection Blog

Modà apre il suo primo concept di Italian Lifestyle a Pechino.

euhome-_-beijing-(19)

Una prestigiosa ed elegante location nel cuore della città dove poter conoscere non solo l’eccellenza dei prodotti made in Italy, ma respirare il piacere del saper vivere italiano.

okeuhome-_-beijing-(2)

 

okeuhome-_-beijing-(3)

Una superficie di oltre 200mq dedicati alle novità della collezione Modà, dove sono state presentate idee creative per una casa dalla forte personalità.

 

okeuhome-_-beijing-(6)

okeuhome-_-beijing-(44)

Modà ha affascinato la clientela dell’elegante showroom con una proposta decisamente originale e soprattutto con la qualità e il gusto del made in Italy.

okeuhome-_-beijing-(48)

euhome-_-beijing-(29)

EUhome Trading (Beijing) Co., Ltd
Tower B. Zhongkun Plaza
No.18, North 3rd Ring West Road,
Haidian Dist. Beijing, 100083, China
北京欧罗汇国际家居商贸有限公司
北三环西路甲18号中坤广场B座
Tel:  +86-10-6212 7998
Fax: +86-10-6212 8968
Mobile: +86-(0)186 1024 8000
Email: amanda.mao@euhome.cn
Website: www.euhome.cn