18 Dicembre 2013 / / Detail of Us

Sempre più affascinati da questo banco da falegname. Un bosco bianco protegge i piccoli muffin rinchiusi nella torre di vetro. La bambolina Kokeshi si gode l’incantata luce d’inverno… Quasi una favola, buona notte a tutti 🙂
18 Dicembre 2013 / / News



Today is a big day for one of my favorite bloggers and photographers – Radostina from 79ideas. Today one new online magazine will appear online – SOFFA ( http://www.soffamag.com/ ).
Like she says, there are so many internet magazines online, what is the difference this time? The difference is that this magazine comes from eastern and central europe and will present the design and the style of this part of the world mainly. Visit the web site and enjoy the beautiful pictures, the delightful recipes and more inspiring ideas.

Oggi è un grande giorno per uno dei miei blogger preferiti e fotografi – Radostina da 79ideas. Oggi un nuovo magazine online apparirà on-line – SOFFA ( http://www.soffamag.com/ ).
Come dice lei, ci sono tante riviste online, qual’è la differenza questa volta? La differenza è che questa rivista proviene da Europa orientale e centrale e presenterà il design e lo stile di questa parte del mondo. Visita il sito web e goditi le belle fotografie, le deliziose ricette e le idee d’ispirazione.


♥
18 Dicembre 2013 / / Idee

In questo post vi avevo parlato di quanto mi piacesse l’idea di ricavare un tavolino da un ceppo; oggi invece sono fiera e orgogliosa di mostrarvi il MIO ceppo! Ho avuto la fortuna di avere in giardino alcuni ceppi di quercia tagliati da mio padre circa quindici anni fa. Ne ho scelto uno che mi piaceva particolarmente, l’ho pulito e l’ho leggermente levigato con la carta vetrata per eliminare le schegge e i residui di corteccia. Ho usato un impregnante colorato per riportarlo al suo aspetto originale e infine ho dipinto di bianco la parte superiore. Niente di troppo impegnativo, ma sono più che soddisfatta del risultato. Voi che ne dite? La bellezza per me sta nella semplicità.

18 Dicembre 2013 / / Decor

dettagli home decor
Per ricreare tutta la magia del Natale non scordate i fili luminosi,
perfetti per illuminare particolari angoli décor 

dettagli home decor
Cip Garden – Como

dettagli home decor
dettagli home decor
Cip Garden – Como

dettagli home decor
dettagli home decor
immagini via Pinterest
dettagli



18 Dicembre 2013 / / Idee

Si chiamano Yankee Candle e sono il must-have di quest’inverno. Sembra che tutti siano impazziti per queste candele profumate provenienti dagli States, così anch’io ho deciso di testarle e devo ammettere che non sono male. Sicuramente già le conoscerete, ma per i neofiti spenderò due parole per spiegare questo brand: decine (se non centinaia) di fragranze colorate, dai nomi improbabili ma stuzzicanti, per creare un’atmosfera casalinga con stile. Sì perchè vengono vendute in decorativi contenitori di vetro con coperchio, che le rendono più chic e che poi, una volta consumata la cera, potete pulire e riutilizzare come pratici complementi d’arredo. Diversi i formati disponibili: in barattolo (piccolo – medio – grande), tante confezioni regalo con gusti già abbinati e cerini di varie dimensioni a non finire. 

Il tutto può essere acquistato comodamente da casa tramite i siti italiani autorizzati, come per esempio Essenza Yankee, ma la cosa migliore è annusarle dal vivo, anche perchè sono tanto carine ma non tutte sono buone. Per esempio, la linea natalizia di dolci che spazia dai vari “Snowflake Cookie” e “Merry Marshmallow” è troppo zuccherosa per i miei gusti… meglio virare su qualcosa di più tradizionale. Vi consiglio per esempio queste fragranze floreali:

– FRENCH LAVANDER
– MIDNIGHT JASMINE
– WHITE GARDENIA
– FRESH CUT ROSES

Sono molto gradevoli anche quelle della linea “freschi”, che vi avvolgeranno con un morbido profumo di bucato appena fatto. Provate queste:

– FLUFFY TOWELS
– BABY POWDER
– CLEAN COTTON

Sono quelle che mi sono piaciute di più, ma ce ne sono molte altre sempre su questi generi che devo ancora testare e che mi incuriosiscono assai. Infine, prima di lanciarvi nell’acquisto vi do una dritta: poichè non sono molto economiche (il formato più grande costa sui 30€), la tattica per non farsi salassare e provarne molte è quella di comprare la tartina di cera. Come si usa? Semplice, basta avere un bruciaessenze dove scioglierla e dei banalissimi cerini che facciano calore. Dividetela in quattro pezzi, o a metà, così dura di più; vi assicuro che la fragranza non ne resta penalizzata e che la vostra stanza sarà profumatissima! 
Giacchè tra una settimana è Natale, non posso non concludere con quest’immagine perfetta per me 😀

(Le immagini sono state prese dai siti sopra indicati)

18 Dicembre 2013 / / Design

Uno strano oggetto è atterrato accanto ad una vecchia fattoria di Nussdorf, piccolo paese nella parte est del Tirolo: Ufogel, la più recente new entry sul rinnomato sito www.urlaubsarchitektur.de/ www.holidayarchitecture.com. Un’insolita casa vacanze, firmata dall’architetto Peter Jungmann (Lienz, Austria), costruita come una palafitta, che sembra fluttuare sopra il prato. Il suo nome è Ufogel, mezzo ufo e mezzo uccello, dalla combinazione delle parole tedesche “UFO” e “Vogel”.

 All’interno, il corpo in legno è un accogliente nido e evoca allo stesso tempo protezione e apertura. Il profumo del legno domina gli ambienti, mentre la grande finestra panoramica dà la sensazione di essere all’aria aperta. La costruzione con una superficie di 45 metri quadrati si rivela un vero miracolo degli spazi: al pian terreno si trova la cucina abitabile con un grande tavolo con sino ad 8 posti, a mezza altezza una galleria panoramica regala una vista mozzafiato sulle montagne.

Le scale conducono nel sotto tetto a volta dove si trova la zona notte per quattro persone e un bagno dove poter vivere l’esperienza unica di farsi una doccia ammirando le montagne.

Credits: www.ufogel.at

Fonte: www.urlaubsarchitektur.de

18 Dicembre 2013 / / Cappello a Bombetta

18 Dicembre 2013 / / Design

Per la nostra rubrica intitolata “Idee per Arredare Casa” presentiamo oggi un oggetto del desiderio super ricercato e sognato da molti: la poltrona ergonomica Gravity™ Balans® di Variér. Prima di addentrarci nella descrizione guardiamo questo video:

Riuscite ad intuire i vantaggi e i benefici che questa poltrona offre? Elencarli tutti sarà un duro compito ma ci immagineremo sdraiati sulla Gravity™ Balans® e tutto sarà più semplice.

Possibilità di mantenere 4 posizioni diverse
Posizione 1: ideale per le attività lavorative. Seduta reclinata, gambe appoggiate sui cuscinetti poggiagionocchia.
Posizione 2: ideale per le conversazioni. I piedi possono essere appoggiati a terra o sui cuscinetti mentre i braccioli offrono il giusto sostegno alle braccia.
Posizione 3: ideale per un rilassamento attivo, ovvero quando si legge o si guarda la televisione. La testa si posiziona sul bordo del poggiatesta e i poggiapiedi sostengono i piedi in varie posizioni.
Posizione 4: ideale per un totale relax. I piedi restano al di sopra del livello del cuore migliorando la circolazione. La seduta dondola dolcemente con il naturale movimento della respirazione.
La struttura a slitta e la base basculante permettono di alternare stati di azione a momenti di relax semplicemente bilanciando il peso del corpo su diversi punti e assumendo diverse posizioni.

Possibilità di godere di benefici per il fisico che permettono di: 

  • migliorare la circolazione del sangue in tutto il corpo;
  • assecondare il ritmo della respirazione;
  • supportare la schiena e diminuire il carico sulla zona lombare;
  • ridurre i disturbi cervicali grazie al poggiatesta regolabile;
  • annullare le pressioni sui dischi della colonna vertebrale che derivano dalle posture “infossate”;
  • consentire il movimento degli avambracci;
  • stimolare la contrazione dei polpacci per evitare la pesantezza degli arti inferiori;
  • affinare la concentrazione grazie ad un maggior apporto di ossigeno al cervello.

Rimanere seduti a lungo sulla Gravity Balance sarà piacevole e benefico anche per le donne incinta che potranno godere di tutti questi vantaggi e migliorie in un periodo così delicato.

La poltrona Gravity™ Balans® di Variér è un prodotto ergonomico progettato per durare a lungo, realizzato con estrema cura anche nella scelta dei materiali. Lamellare di faggio naturale o laccato nero curvato per la struttura e rivestimento in tessuto o in pelle in una grande varietà di colori. Ma si sa, anche l’occhio vuole la sua parte, e solo guardandola, questa poltrona trasmette un’idea di leggerezza, comodità e flessibilità. Per i più diffidenti, sappiate che il rischio che la poltrona si capovolga è veramente inesistente. Ce l’ha confermato il titolare di Variér Italia nella nostra visita allo stand Variér durante il Salone del Mobile 2013…non solo ce l’ha confermato, ma ci ha anche sfidati: “Se riuscite a farla capovolgere ve la regalo!”
Ci siamo letteralmente lanciati sulla poltrona e seduti nelle posizioni più strane e improponibili ma non ce l’abbiamo fatta! E’ veramente un prodotto resistente alle sollecitazioni. Noi che abbiamo avuto la fortuna di poter provare questa poltrona possiamo confermarvi che il “dondolare dolcemente” è un’esperienza unica di libertà e leggerezza.

Descrivere la Gravity™ Balans® in una sola parola è molto semplice: benessere.
Secondo noi il designer Peter Opsvik e l’azienda scandinava Variér hanno fatto proprio un ottimo lavoro!
poltrona-ergonomica-gravity-balance-varier-1poltrona-ergonomica-gravity-balance-varier-2poltrona-ergonomica-gravity-balance-varier-3
poltrona-ergonomica-gravity-balance-varier-4poltrona-ergonomica-gravity-balance-varier-5poltrona-ergonomica-gravity-balance-varier-6

18 Dicembre 2013 / / Coffee Break

Questa piccola costruzione tipica della campagna belga, è stata ampliata con l’aggiunta di un piccolo volume in vetro e trasformata in un’abitazione. Il progetto è stato ideato dallo studio di architettura Atelier d’Architecture Bruno & Partners, che ha integrato l’acciaio con la struttura esistente per creare all’interno un piano soppalcato ed all’esterno un piccolo volume vetrato che si apre nell’ambiente naturale circostante.

Le caratteristiche originali della muratura pesante e solida del vecchio edificio sono mantenute e contrastano con il tocco estremamente moderno dell’intervento più recente.


_________________________

CAFElab | studio di architettura