9 Aprile 2014 / / Architettarte

Tratto da Repubblica, i luoghi del design da non perdere durante questa settimana milanese del Salone del mobile, per i fortunati che non mancheranno!!!
Architettarte per questo anno è a malincuore fuoriDalSalone.


1 Triennale
La Triennale di Milano, con le sue mostre punto di riferimento per il design tutto l’anno, durante il Salone del mobile moltiplica le iniziative. Due invece le mostre che dureranno fino a febbraio 2015: Il design italiano oltre la crisi, settima edizione del Triennale Design Museum, che riscopre gli anni Trenta, e Le icone del design italiano, in cui personaggi illustri indicano quali sono gli oggetti necessari e imprescindibili della storia del design.
 2 Paolo Sarpi
Il quartiere Sarpi ripercorre la sua storia d’immigrazione cinese ospitando la prima edizione di “Sarpi Bridge Oriental Design Week” dove i protagonisti sono l’innovazione, la ricerca e la creatività di studenti e designer provenienti da Cina, India, Corea e Cambogia. Tema generale dell’iniziativa: Make a bridge moving in the cities: nutrito calendario di progetti ed eventi per consolidare il ponte tra Est e Ovest. Tra le iniziative anche un contest per proporre il logo che Hanban (organizzazione pubblica no-profit che dipende dal ministero cinese dell’Educazione) utilizzerà per l’Expo 2015.
3 Ventura Lambrate
Per una settimana l’area industriale di Milano nord-est si trasforma in Ventura Lambrate: un vivace distretto creativo tra happy hour, mostre ed espositori italiani e internazionali. Quest’anno un ruolo centrale è affidato all’illuminazione a led. Il network Italian Lighting Designers presenta infatti un percorso dedicato alla luce presso LedLab, in via Console Flaminio 19: un vero laboratorio dove provare gli effetti benefici della luce creata con la tecnologia a led.
4 Porta Venezia
Nella storica e centrale zona di Porta Venezia, densa di palazzi d’epoca, gallerie e monumenti storici in stile Liberty ma anche di importanti punti legati al design, si svolge “Porta Venezia in design Liberty”. Il circuito Fuorisalone, quest’anno alla sua seconda edizione, è pensato per fare incontrare la modernità del design e l’eredità architettonica e decorativa del Liberty. Un circuito con tre protagonisti: showroom, negozi e aziende che espongono le novità; un focus culturale; il percorso food&wine con menù creati per l’occasione.Tra i partner dell’iniziativa c’è il Fai-Fondo Ambiente Italiano, che durante tutta la settimana organizza dei tour (gratuiti e su prenotazione) che accompagnano i visitatori alla scoperta dello stile della zona.
 5 Brera
Dai Bastioni di Porta Nuova a via Broletto, da via Legnano fino a toccare via Montenapoleone, includendo palazzi storici come l’Accademia delle Belle Arti, il Piccolo Teatro e la Basilica San Simpliciano: in sintesi, il quartiere di Brera. Lì, per il Fuorisalone, oltre settanta aziende si danno appuntamento per “Brera Design District”. Giunta alla quinta edizione, l’iniziativa presenta Lezioni di design, una riflessione per la promozione della cultura del progetto, e ha come tema generale Be District: creare connessioni, comunicare innovazione.Tra gli eventi: Swedish Design, che raggruppa una ventina di aziende e designer svedesi negli ex spazi doganali della Posteria.
6 Università Statale
Il design invade anche gli spazi dell’Università degli studi di Milano. Tra gli appuntamenti, quello organizzato da Panasonic nel cortile della facoltà di Farmacia: l’installazione Sliding Nature progettata da Torafu Architects per indagare sui modi di mettere in relazione spazi abitativi e natura. Alla Statale anche Beauty Seed, progetto di Paola Navone per Deborah: un enorme seme, tra i porticati della Cà Granda, per ricordare il potere generatore e rigenerante della bellezza.
 7 Centro storico
Per rilanciare il centro storico – ricco di palazzi d’epoca, monumenti, gallerie d’arte, eccellenze commerciali – è nato il nuovo distretto 5 Vie. L’idea è di costruire un itinerario artistico-culturale che colleghi la Pinacoteca Ambrosiana con il Museo Archeologico e la chiesa di San Satiro con altri luoghi di interesse. La prima edizione conta circa venti realtà ed è focalizzata sull’artigianato e sul lavoro di Franco Albini per celebrare i cinquant’anni della metropolitana milanese disegnata dall’architetto.
8 Porta Romana
Molti gli eventi intorno a Porta Romana. Per esempio il Teatro Franco Parenti ospita il Milano Design Award. Organizzato da Elita con la Repubblica, Ied, Future Concept Lab e fuorisalone.it, premia i migliori allestimenti della design week. La cerimonia è domenica 13.
9 Tortona 
Tortona è l’area che ha visto nascere il primo distretto del design. In zona Tortona, intorno a via Savona e via Tortona, espongono oltre 200 aziende. Si segnala la sesta edizione del Temporary Museum for New Design (presso Superstudio e Superstudio Più). Accanto all’area museale, ci sono anche altri progetti, tra cui la mostra “Selected Objects” a curadi Giulio Cappellini, con oggetti selezionati da tutto il mondo; a SuperOrtoPiù, installazione sul tetto a cura di Michelangelo Pistoletto, che rimarrà anche durante l’Expo.
10 Navigli
Tra i nuovi distretti del 2014 c’è il “Navigli Design District”, tra spazi interni e cortili tipici. Evento principale l’allestimento su una flotta di chiatte galleggianti con cui Milano, coniugando in un percorso creativo design, acqua e cibo, si prepara all’Expo 2015.
9 Aprile 2014 / / Interior Break

Selman Hoşgör

Finalmente ci siamo! Ormai è iniziato il conto alla rovescia per la premiazione del concorso IKEA Blog-in. Vi ricordo che potete seguire l’evento domani dalle 14.00 su twitter con l’hashtag #IKEAblogin.

Here we are! The countdown to the award ceremony IKEA Blog-in is started. I remind you that you can follow the event tomorrow from 14.00 on twitter with the hashtag #IKEAblogin.

Ti potrebbero anche interessare:

L’articolo Ci vediamo a Milano! sembra essere il primo su Interior Break.

9 Aprile 2014 / / Blog Arredamento

Da quasi 40 anni l’aprile milanese è segnato dal Salone Internazionale del Mobile. In questo articolo non parleremo del Salone ma di un evento -o meglio di una miriade di eventi- che vengono etichettati sotto il nome di Fuorisalone. Una manifestazione collaterale e necessaria che sdogana e porta il design nelle strade per essere visto, ammirato o criticato. Nelle strade, sì, letteralmente parlando.
Il Fuorisalone si sviluppa infatti tra le arterie di una città che per eccellenza è dedita alle due anime commerciali del Made in Italy, fashion e design.

Le cose da vedere e da fare sono davvero tante. Milano è una città che offre al suo visitatore migliaia di opportunità, ma durante il Fuorisalone gli eventi a cui è possibile prender parte si moltiplicano e rendono praticamente impossibile tenere sotto controllo la situazione. E’ difficile, ma bisogna scegliere.
Mappa eventi Fuorisalone da fuorisalone.it
Partiamo dalle location. Il Fuorisalone 2014 si districa tra le vie dei quartieri che più rappresentano la storia ed il cuore pulsante di Milano, vediamo in che veste si presentano:

Brera Design District: il quartiere del design per eccellenza, Brera è un luogo in cui storicamente si è sviluppata la vita culturale, artistica e commerciale della città di Milano. Brera Design District è alla 5a edizione, dall’8 al 13 Aprile 2014.
Clicca qui per maggiori informazioni.

Porta Venezia in Design | Liberty:
un circuito del Fuorisalone che unisce contemporaneità e passato. L’influenza dello stile Liberty è particolarmente significativa in questo quartiere ed è per questo che tra i partner del progetto spicca il FAI, Fondo Ambiente Italiano.
Clicca qui per scoprire gli eventi e i tour.

Porta Romana:
al Teatro Franco Parenti ha luogo Milano Design Award. Organizzato da Elita, La Repubblica, Ied, Future Concept Lab e fuorisalone.it, premia i migliori allestimenti. La cerimonia è domenica 13.
Maggiori info qui.

Tortona – Around Design:
nasce qui il nuovo Fuorisalone della zona Tortona-Savona. Oltre 200 gli eventi previsti dall’8 al 13 Aprile 2014.
Cliccando qui potete scoprirli tutti e preparare la vostra -caldissima, fittissima- agenda.

Ventura Lambrate:
una tra le ultime new entry fra i distretti della Design Week. Nel 2010 Organisation in Design lancia il progetto di riqualificazione dell’area, imponendosi sulla scena della settimana del design milanese in pochissimo tempo. Lambrate è una zona a cavallo tra l’area urbana ed industriale situata a nord-est di Milano: un sottofondo perfetto per ospitare progetti originali e talenti emergenti.
Più info sul progetto qui.

Triennale Design Week:
La Triennale di Milano è un’istituzione culturale responsabile dell’organizzazione di grandi eventi culturali sulla scena milanese. Un museo, un laboratorio, una fucina di idee: moda, design, architettura, cinema, arte. Senza dimenticare, in questa design week, che la Triennale di Milano ospita il Triennale Design Museum, primo museo del design italiano.
Scopri qui tutti gli eventi della Triennale di Milano.

Sarpi Bridge Oriental Design Week:
l’evento multiculturale vedrà la partecipazione di giovani studenti e designer provenienti da Cina, India, Corea e Cambogia. Il quartiere Sarpi è’ da anni centro di immigrazione cinese e si presenta quindi come lo stage perfetto per dare voce al design internazionale di provenienza orientale.
Per maggiori informazioni potete visitare il sito ufficiale dell’evento.

Sul sito fuorisalone.it è possibile trovare una lista completa di tutti gli eventi, divisi per giorno e quartiere. Qui la mappa completa con un comodissimo filtro per nome evento, location, percorso e tema (arte, architettura, design, arredo, attività).
Anche su 5vie.it è possibile trovare un calendario e una lista di eventi a cui vi consigliamo di dare un’occhiata perché esposti in uno splendido collage.
eventi-5vie
Il progetto “5vie ART + DESIGN” non si concentra solo sugli eventi del Fuorisalone ma dà spunti interessanti a chi, tra un arredo e un complemento, vuole dedicarsi ad una rilassante passeggiata artistico-culturale. Questa prima edizione dell’iniziativa vede la collaborazione di circa 35 showroom e negozi, gallerie d’arte, mostre collettive, performance. Il circuito include esposizioni di design, ma anche antiche botteghe artigiane, edifici storici e religiosi, siti archeologici e naturalmente le romantiche corti che da decenni caratterizzano il volto più genuino della bella, nostrana, Milano.

La Redazione di BlogArredamento parteciperà questo venerdì all’evento di presentazione della collezione Living di Desigual, di cui potete spiare una preview in questo articolo della nostra Francesca Peratoni di Architettami. Francesca, architetto milanese ha inoltre partecipato come nostra inviata speciale all’evento Hotel Details organizzato da Fabio Orsolini nello spazio industriale ex loro Parisini in via Savona 127/b (qui resoconto e foto).

Se anche voi siete impegnati tra Salone e Fuorisalone e volete condividere con noi le vostre foto e impressioni, non dimenticate di usare l’hashtag ufficiale #blogsalone. Le migliori foto verranno pubblicate su BlogArredamento.

#blogsalone

 

9 Aprile 2014 / / Creative & Ordinette

Today I want to introduce a blogger and an artist. Alexandra Matos is a young portuguese artist and painter. She is also the author of the beautiful blog Alexandra Matos Design, a blog that focuses on interiors and on wall art mainly. I am really happy to introduce her works to my readers and give you an idea of her creativity. I simply love her works, they are contemporary, colorful, original and safe, because Alexandra Matos realizes her art using acrilyc paint. Those who follow my blog know that I simply have a crush on that  kind of paint because it is not toxic and above all because it is very easy to apply on canvas and on whatever base you chose for your wall wart. Have a look at some of her creations. I love the striped exagon,  it would look great in a contemporary living. I just hope Alexandra enriches her blog by showing some of her art hanged in real interiors and demonstrate how a piece of geometrical art can adds value and character to a room. Alexandra, I can’t wait to have a look at your pictures! 

9 Aprile 2014 / / Coffee Break

9 Aprile 2014 / / News

A Milano, da oggi fino al 13 aprile, si apre il Salone del Mobile e in 
parallelo il Fuorisalone, uno degli eventi più importanti legati al mondo 
del design: 957 eventi, 9 percorsi in tantissime zone della città e tutto 
all’insegna della creatività! Come muoversi e girare, comode e easy chic, 
per visitare le innumerevoli mostre ed esposizioni, passando da un quartiere 
all’altro della città? Vi consigliamo scarpe rigorosamente basse, una bicicletta 
e una borsa super morbida e capiente! Se vi piace il nostro stile metropolitano 
non perdetevi la nostra board in Pinterest “Mystyle” dove troverete tante 
altre idee. Intanto vi diamo appuntamento a settimana prossima con le nostre 
news, per ora buona designweek a tutti…

1 pantaloni bianchi e maglione www.feedly.com
2 shopping online: pochette portapenne www.hm.com/it – borsa e ballerine www.zara.com – 
sciarpa www.cosstores.com/it – braccialetto www.accessorize.com – orologio www.muji.eu – 
All Star Converse www.converse.com
3 dettagli di stile www.soulofmaia.blogspot.com
4 in bicicletta con la borsa a tracolla www.thesartorialist.com
9 Aprile 2014 / / Design

Andy è un divano che ha saputo come costruirsi in pochi anni l’icona di classico del design contemporaneo: ciò è stato possibile grazie alla spiccata versatilità della sua seduta, in grado di diventare una comoda chaise longue, ma come intuibile anche grazie a linee accattivanti nella loro essenzialità e curatissime nei particolari.

Il suo ideatore, Paolo Piva, ha rielaborato questa sua creazione adattandone il comfort, le forme e le funzioni al terzo millennio…senza trascurare i materiali ed i meccanismi! Il nuovissimo divano Andy ’13 adesso infatti diventa anche un comodissimo letto, aumentando le sue funzionalità.
Schienale e seduta si muovono tramite precisissimi meccanismi che agevolano il massimo comfort, garantito dalla schiuma di poliuretano a freddo. La struttura portante del telaio è invece composta da tubolari in acciaio cromato, ma sono disponibili anche in nero cromato, mentre per il rivestimento si può scegliere la pelle o il tessuto.
Andy ’13 è un divano che B&B Italia produce con impeccabile maestria e cura artigianale dei dettagli, anche di quelli non visibili, e lo fa interamente in Italia.

La qualità della manifattura ed i materiali di primissima scelta sono i motivi di un prezzo non per tutte le tasche, visto che parte da poco meno di 7.000 euro, ma l’ergonomia di Andy ’13, il suo essere totalmente a dimensione umana, e la possibilità di integrarlo in qualsiasi stile di arredamento sono tutte caratteristiche che lo rendono un prodotto di design di eccellenza, anche in questa sua versione “restaurata”.

ShareThis

9 Aprile 2014 / / La Tazzina Blu

Per il secondo anno consecutivo la tazzina sarà in trasferta a Milano per immergersi totalmente nella design week!

Il programma sarà ferratissimo (dal momento che potrò starci solo un paio di giorni) ma sono così carica che non sono per nulla spaventata dal tour de force che mi attende. 

Il primo giorno lo dedicherò al Fuorisalone ma soprattutto alla premiazione del concorso Ikea Blog-in che si terrà domani (giovedì) in corso Magenta, dove riabbraccerò tutte le mie amiche blogger e ne conoscerò di nuove 🙂 Se alle 4 sarò ancora viva credo che passerò per Tortona, la mia zona preferita, a lasciarmi inebriare dallo spirito creativo e giovane che caratterizza questo district 🙂
La giornata di venerdì 11 invece la dedicherò interamente al Salone per sbirciare nel futuro del mondo dell’abitare.. Non vedo l’ora!!
Vi chiedo scusa in anticipo se sarò assente dal blog per questa settimana, ma prometto che farò di tutto per aggiornarvi “fotograficamente” sulla pagina Facebook della tazzina e su Instagram.
La prossima settimama arriverà un post dedicato ai nuovi trend, con il resoconto dei miei due giorni di fuoco a Milano… Stay tuned! 😉


Ogni mese l’homepage di ArredaClick cambia veste e colore e in questo mese d’aprile si è tinta di rosa. In fondo alla nostra pagina principale ci sono tante piccole immagini che propongono diversi arredi e complementi per la casa in un’unica nuance di colore.

E’ possibile arredare una casa rosa? Certo, guardando questa immagine a noi il risultato sembra davvero perfetto e ben riuscito.

2014-04-home-aprile

Per l’ingresso abbiamo scelto l’appendiabiti di design Kadou, struttura bianca opaca con terminali in verniciato opaco rosa cipria.
Per la zona giorno i cassettoni Tratto (ideali anche in camera da letto) con struttura in legno rovere spazzolato; è il quadro a creare una macchia di colore rosa. Il tappeto Violette a decorazione floreale e dai toni che vanno dal rosa chiaro al fucsia completa i cassettoni riprendendo le tonalità del quadro, o di altri eventuali oggetti e vasi di fiori.
Per il salotto abbiamo scelto il divano Pirouette disponibile in numerosi rivestimenti e sfumature di rosa, dal rigato rosa acceso a quello più scuro come ciclamino e fucsia, fino al viola. Il pouf Charlie rosa scuro è arricchito dal vassoio Sat che si inserisce perfettamente nelle fessure creando un piano d’appoggio pratico e stabile.
A completamento della zona relax la chaise longue Dragonfly in pelle rosa chiaro.
Per il soggiorno e la zona pranzo abbiamo scelto il tavolo Octa con basamento in acciaio cromato e piano in ceramica bianca. Dov’è il rosa? Nei complementi: una lampada snodabile e orientabile, una teiera a pois, un portaoggetti e altri piccoli dettagli. La sedia Brioche completamente vestita è coperta da un rivestimento in tessuto rosa scuro.
Per la camera il letto William con giroletto, testiera e cuscino di testiera in rosa profondo, oppure il letto Sophie dove è la coperta a donare un tocco di colore in questa nuance.
L’armadio battente Tilt è disponibile in diverse finiture tra cui le ante rosa shocking. Nell’immagine abbiamo scelto una tonalità più chiara e neutra che può essere completata da un tappeto o altri dettagli immancabilmente rosa.
Per il bagno il moderno Dixi Aquna 103 con base sospesa curva e cornice della specchiera in cristallo lilla.
Ed infine per la zona giardino un tavolino rosa in abbinamento ad una sedia azzurro/blu, per creare un forte contrasto. Per colori più tradizionali c’è Telesio, il tavolo con piano in terracotta e base in ferro. In questo caso sono i fiori a donare un tocco di rosa, anzi, di diverse sfumature di rosa.

sfumature-color-rosa

sfumature-rosa

Il trucco per non cadere nella trappola del rosa-cameretta e di un ambiente eccessivamente femminile c’è: sono i dettagli a fare la differenza e ad essere fonti di colore nei diversi ambienti.
Il rosa è il filo conduttore di tutte le immagini che vi abbiamo proposto e può diventare il colour mood della casa, ma per evitare un effetto “scatola di confetti” o “casa della bambole” bisogna bilanciare quest’importante tonalità con altre. Bianco, nero, grigio nelle loro diverse sfumature, ma anche il legno, si abbinano perfettamente al rosa e propongono un contrasto tale da smorzarne i toni e mitigarne l’aspetto complessivo.
Il colore rosa è spesso associato alla donna e alla femminilità ma è una tonalità che riesce a trasmettere serenità, calma e relax.
Arredare una casa interamente in rosa è forse una scelta un po’ azzardata ma inserendo tocchi di colore sapientemente studiati il risultato sarà gradevole.

9 Aprile 2014 / / Design

Questo post nasce dopo un ora passata a spulciare il sito di Present Time, l’azienda olandese nata negli anni ’80 che riunisce sotto lo stesso tetto diversi marchi come Leitmotiv, Karlsson o lo stesso PT. Mi piace perchè tutti i prodotti sono allegri e colorati, ma mai troppo infantili.
Ed ecco la mia wishlist personale.
L’oggetto che preferisco: la lampada retrò che ha il colore del mio blog.
Il più elegante: la sveglia in rame, il metallo dell’anno.
E il vostro preferito qual’è? 
Link immagini: 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9