12 Aprile 2014 / / Mommo Design


Giovedì a Milano c’è stata la premiazione del concorso #IKEAblogin. Sono arrivata in ritardo, come sempre in vita mia, e mi sono persa il pranzo… Ma poi ho ricevuto la  targa dalle mani di Giusi Silighini, direttore di  CasaFacile, ho fatto un piccolo discorso strampalato e con voce tremante davanti al “lunghissimo” amministratore delegato di IKEA Italiae ho conosciuto le altre blogger vincitrici…tutte fantastiche! 
Grazie anche a Massimo Rosati di Designstreet che ci ha tanto elogiato e incoraggiato.
Ancora grazie a tutti per la meravigliosa accoglienza e per il premio!

 interiorbreak.it                    

12 Aprile 2014 / / Dettagli Home Decor

Appassionati dello stile Country Chic? 
Allora non perdetevi l’articolo della nostra contributor Giada Mancini, 
che questo mese ci parla dello stile country fornendoci alcune  interessanti “dritte”!

Il salotto è shabby country chic, l’arredamento dell’ufficio è country chic, il ristorante si acchitta country chic; addirittura anche la cerimonia di un matrimonio può essere declinata secondo le note del country chic! Ma com’è esattamente questo stile?

Letteralmente parlando “shabby” è un termine inglese che indica un qualcosa di usato e logoro, ma nell’accezione dello shabby country chic vuole invece intendere uno stile nell’arredamento e nelle decorazioni degli ambienti, domestici e pubblici, che ricalca in qualche modo gli stili che a suo tempo sono nati nell’area provenzale in Francia, per poi essere parzialmente ripresi ed elaborati in quello che è il canovaccio tipico di arredamento dei cottage inglesi.
Uno stile trasandato solo in teoria, in cui ad esempio il legno utilizzato per le forniture viene lavorato secondo tecniche molto sofisticate che gli danno un aspetto di “usato” anche se poi in realtà i materiali sono assolutamente nuovi.
Come rendere la nostra casa o anche un ambiente pubblico come un bar o un ristorante country chic? Per chi non ha molto chiari quali siano i canoni di questo stile viene in aiuto il web dove è possibile conoscere, apprezzare e volendo anche acquistare diverse soluzioni di arredo e di accessori in pieno stile country chic (come in questa sezionedel sito Zalando), o come ad esempio sul sito happylinefashion.it dove troviamo una ricca collezione di accessori molto particolari come un intero set di mise en place completamente country chic con sottopiatto, piattino,e tovagliolo, o ancora in formato singolo con tazzine e bicchieri che ci riportano indietro di tanti anni.
Chi invece del country chic ama non tanto le idee di ispirazione provenzale quanto la loro interpretazione tipica dei cottage inglesi, trova sul ilcanapearredotappezzeria.com una vasta collezione di salotti e tappezzerie che richiamano proprio quello stile, con le sue tipiche carte da parati ed i suoi divani abbondanti ed appariscenti nelle classiche tinte del castano e del rosso.
Sempre rimanendo in ambito british, su lucyretrochic.com troverete diverse “finezze” come dei caratteristici servizi da the, dalle porcellane chiarissime decorate con motivi floreali, che doneranno al vostro salotto country chic e soprattutto alla vostra “pausa delle 5 del pomeriggio” un aria da vero cottage inglese.
Chi invece ama i colori leggeri e le linee più raffinate e delicate del country chic di ispirazione provenzale trova sul sito countryenonsolo.it una vasta collezione di proposte per sale da pranzo, zona giorno e zona notte, tutte assolutamente personalizzabili.
Ed il bagno? Anche il bagno può essere personalizzato in pieno stile country chic utilizzando gli opportuni asciugamani coordinati con i tappetini che trovate anche suquesto sito; e visto che si parla di bagni perché non pensare di mantenerli profumati con saponi e gessetti, sempre di estrazione provenzale, magari all’odor di lavanda.

Giada Mancini


Buon sabato a tutti!
Oggi lo Staff ArredaClick è in trasferta al Salone del Mobile. “Questi sono pazzi” starete pensando “perché non andare in settimana?”.
In quanto addetti ai lavori saremmo potuti andare con calma e meno folla durante la settimana, ma abbiamo talmente tanti – tantissimi – progetti in progress che siamo stati incollati alle scrivanie in preda a continui brain storming. L’attenzione ruota tutta intorno al Salone del Mobile ma per il post-salone abbiamo in serbo per voi strepitose novità…forse ci vorrà ancora qualche mese, ma toglietemi lo sfizio di creare un po’ di suspense!

Il tour, a ritmo serratissimo, ci porterà a visitare tutti -o quasi- gli stand dei nostri fornitori e di altre grandi aziende che hanno segnato e continuano a fare la storia del mobile Made in Italy.

Non possiamo elencarle tutte, ma qui di seguito trovate alcune tappe “obbligate” che siamo davvero curiosi di vedere.
In primis le novità Miniforms. Lo stand è completamente rosso, colore su cui spiccano le essenze legno tanto amate dal marchio veneto. Ricordiamo ancora come allo scorso Salone siamo rimasti tutti abbagliati di fronte alla madia Galena e alle sedie Pelleossa.
Miniforms al Salone del Mobile 2014 Anche da Cattelan Italia ci aspettiamo grandi cose. Al Salone 2013 lo stand di questo marchio ci aveva totalmente galvanizzati per l’eleganza e la grandiosità con cui gli arredi erano presentati. Ambientazioni più o meno formali erano accostate in maniera sublime. Le foto di quest’anno non tradiscono certo le aspettative.
Stand Cattelan Italia al Salone del Mobile 2014Terza tappa: Modà Collection. Affezionato brand brianzolo che mescola sapientemente arredamento e moda. L’anno scorso hanno presentato la collezione Suite 41, arredi che possiamo definire a ragione “sartoriali”: completamente personalizzabili e ri-vestiti in tessuti di pregio, tra i più tipici e caratteristici gessati, Paisley, tweed e principe di Galles. Superbi anche quest’anno:Stand Modà Collection al Salone 2014Bonaldo sarà sicuramente uno stand in cui si sprecheranno gli scatti di Instagram.
Il brand ha colto alla perfezione la tendenza fashion della primavera estate 2014: fiori, fiori, fiori. Rigoglioso ed essenziale al tempo stesso, dalle atmosfere orientali. Stand Bonaldo al Salone del Mobile 2014Ultimo, non per importanza ma per ragioni fisiche, Variér. L’anno scorso è stato in assoluto lo stand in cui abbiamo passato più tempo: abbiamo provato tutte le nuove sedie da ufficio ultra-intelligenti, le sedie e gli sgabelli ergonomici…e poi siamo stati rapiti.
Sì, siamo stati letteralmente rapiti dalla poltrona a dondolo ergonomica Gravity Balans.
E così si concluse il nostro giro al Salone, sulla favolosa invenzione che vedete qui sotto e che vedremo domani. Pronta a rapirci di nuovo.Poltrona Gravity Balansì di Varier al Salone 2014Se per caso domani foste in visita al Salone e voleste conoscerci di persona, sapete già dove trovarci ;)

12 Aprile 2014 / / Decor