23 Aprile 2014 / / Design

Di solito ci occupiamo di librerie: dimensioni, modelli, soluzioni per tutti gli spazi e tutti i gusti. Lo faremo anche oggi, ma in una maniera un po’ diversa dal solito.
Il 23 aprile si celebra infatti la Giornata Mondiale del Libro e del Diritto d’Autore. L’evento è patrocinato dall’UNESCO e nasce nel 1996 con l’obiettivo di riavvicinare grandi e piccini al piacere della lettura, evidenziando al contempo il valore sociale ed il fondamentale ruolo culturale dello scrittore.
Il libro ci fa viaggiare, riflettere, cambiare e capire meglio il mondo che ci circonda.
Il libro ci fa ridere e piangere, ci fa paura o ci fa sognare. Una casa senza libri è una casa a cui manca un pezzo d’anima.
Giornata Mondiale del LibroImmagine via Pinterest

I generi letterari sono innumerevoli ma per gioco vogliamo provare ad abbinare ogni genere ad una libreria, partendo dalla foto qui sopra.

Libreria Horror
Il genere horror ha visto negli ultimi anni l’avanzata degli zombie in tutte le salse. Lo zombie in realtà nasce più sullo schermo che sulla carta stampata: il suo antesignano è il “non morto” ed è per questo che nella vostra libreria horror non possono certo mancare classici come “Dracula”, “Frankenstein” e “Il Fantasma di Canterville”.
Per la libreria horror scegliamo la fantasmagorica Section.
mtm-kubica-1_1

Libreria Fantasy
Il romanzo fantasy include vari filoni dedicati a tutte le età. Pensando soprattutto a libri dedicati ai più giovani, sugli scaffali della nostra libreria fantastica mettiamo questi must have: “Peter Pan”, “Il mago di Oz”, “Pinocchio”, “Alice nel Paese delle Meraviglie”, “Il Signore degli Anelli”. Per il fantasy, che spesso nasconde risvolti inquietanti, scegliamo la stravagante Briosa che sembra uscita dalla casetta della strega di Hansel e Gretel.Libreria Briosa

Libreria Scientifica
Per tutti gli amanti delle ultime tecnologie, per i razionali, per gli studenti di ingegneria, per i pragmatici, gli informatici, i matematici…non possiamo fare altro che scegliere una libreria estremamente funzionale. Su questi scaffali ci immaginiamo la biografia di Steve Jobs affiancata dai manuali pitagorici, tomi di astrofisica…e dai dvd della serie completa “The Big Bang Theory”. Niente di più funzionale e intelligente di una libreria che ricorda un filamento di DNA.
Libreria DNA

Libreria Avventurosa
Pirati, marinai, esploratori, archeologi: sempre in giro per il mondo, sempre sul filo del rasoio. Tra i classici del genere d’avventura dobbiamo includere: “L’Isola del Tesoro”, “Moby Dick”, “Robinson Crusoe”, “Il Giro del Mondo in 80 Giorni” e naturalmente “Il Milione” di Marco Polo. Per ospitare questi libri che da generazioni ci fanno viaggiare e sognare con la mente scegliamo Dexe, una libreria che sembra esser giunta da un mistico lontano Oriente.
Libreria Dexe

Un piccolissimo viaggio tra libri e librerie con cui vi auguriamo una buona Giornata Mondiale del Libro. E se non sapete dove mettere i vostri libri, date un’occhiata a tutte le nostre librerie qui.

…e stasera, tutti a leggere!

23 Aprile 2014 / / Decor

dettagli home decor
Le tradizionali piastrelle di cemento oggi sono molto di tendenza e sono tra le soluzioni più apprezzate per decorare  gli ambienti interni, ma anche per gli spazi esterni.
Le cementine, grazie ai diversi colori e ai particolari disegni, sono perfette per caratterizzare particolari contesti con piacevoli giochi di forme e colori.

Oggi vi proponiamo quattro modelli di piastrelle di cemento realizzate artigianalmente in Marocco ma progettate in Scandinavia dall’azienda Marrakech Design.

Stone, Kilim, Home, Dindelion, ogni modello è caratterizzato da disegni ispirati alle classiche geometrie arabe e sono tutti disponibili in diverse varianti di colore. 


dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
Marrakech Design  è una società svedese specializzata in piastrelle di cemento, nel loro sito potete trovare tutte le collezioni con varianti di colore, dimensioni e prezzi oltre a prendere qualche spunto dalle loro realizzazioni in abitazioni, negozi e locali pubblici.  


dettagli

23 Aprile 2014 / / Design

Mi è arrivato il catalogo finalmente la scorsa settimana e oh-mio-dio… ho passato le feste a sfogliarlo! Posso veramente dire che mi piace TUTTO per quanto riguarda la collezione di ispirazione nordica, dai colori ai materiali; ogni pezzo è curato nei minimi dettagli e con un tocco vintage anni ’50. Due sono le nuance di punta: il grigio e l’azzurro in varie declinazioni (dall’ottanio al pastello) e l’arancione, abbinato ai toni caldi della terra. Io personalmente preferisco le prime, in tinta con la terra della menta piperita 😉 Comunque non potrei chiedere di meglio, veramente complimenti ai designers e agli stylists che hanno curato le foto che vi riporto qui, siete d’accordo con me? 

Inoltre il catalogo è fatto proprio bene e gradevole da sfogliare: diviso in sezioni di stile, c’è qualcosa veramente per tutti i gusti, dal shabby chic all’etnico. Se non l’avete ancora visto, ordinatelo online qui, vi arriverà gratuitamente a casa! A questo punto raccolgo adesioni: chi viene a fare una gita al negozio di Mestre? Can’t wait anymore 🙂


23 Aprile 2014 / / Brigi Co.De. House

Sapete che seguo spesso il blog di apartmenttherapy. Questa mattina mi sono innamorata di questa minuscola cucina che hanno pubblicato. Le piastelle, che danno l’effetto dalla carta da parati, sono incantevoli. La cucina bianca con top e dettagli in legno, un must per lo stile nordico e contemporaneo, illumina e non appesantisce lo spazio. Ma quello che incornicia il tutto e conferisce armonia all’ambiente secondo me sono i dettagli: un’illuminazione studiata, un tappeto che sembra su misura ma anche la cocotte e i coltelli appesi al muro. Voi che ne pensate?
Se vi piace ecco una serie di arredi per ricreare l’atmosfera nella vostra cucina sulla scia dei colori e dei tessuti di questa immagine:
– cucina Metod Nodsta con piano di lavoro Karlby (tutto Ikea)
– robot da cucina kitchenaid
– piastrelle della serie Jungle di Ornamenta
– tappeto Paper di Hay
– faretti Luceplan e04 ceiling
Che ne dite posso far diventare questo post una rubrica settimanale?

(se invece volete informazioni precise sui materiali e gli arredi dell’immagine contattatemi in privato).

23 Aprile 2014 / / Decor

 
E’ ora di “cambio di stagione” non solo per il guardaroba ma anche per la casa.
E allora perchè non farsi tentare dal tropical style, tanto amato nelle scenografie dei film americani.
Tessuti e carte da parati (come la classica beverly hills wallpaper, o  la   Feroz Designed by Kravitz Design),  fiori dai colori vivaci o gigantesche foglie, mobili in rattan o bamboo per esterni ma anche per ambienti interni.
Oppure semplicemente un vaso con grandi foglie di aralia o strelitzia.
Basta poco per evocare suggestioni tropicali.
Non indugiamo… l’estate è alle porte.
It’s time for “change of season” not only for the wardrobe but also for the home.
So why not get groped by the tropical style, so beloved of American movies in the sets.
Fabrics and Wallcoverings (such as the classic beverly hills wallpaper, or Feroz Designed by Kravitz Design), brightly colored flowers or giant leaves, bamboo or rattan furniture for outdoor use but also for indoor environments.
Or simply a vase with large leaves of Aralia or Strelitzia.
Very little is needed to evoke suggestions tropical.

Do not linger … summer is upon us.

Leonardo Di Caprio in “The aviator”






 Carta da parati

23 Aprile 2014 / / Hugs and Violence

Ma all’Ikea non si riposa mai nessuno??
Poco tempo fa è uscita la nuova collezione Ikea PS 2014, con un sacco di pezzi dal sapore nordico e moderno.
Attaccapanni/albero, specchi da tavolo anch’essi provenienti dalle foreste svedesi, lampadari che si aprono a scatto come ranuncoli, librerie modulari in bamboo, orologi da parete deliziosi e comodi mobiletti angolari.
E soprattutto una mini serra (come già esisteva da Ikea) ma in versione tirolese.
E c’è pure una panca svedese.
Date un’occhiata e ditemi che ne pensate!
Io vorrei un sacco di cose!

A detta loro la panca svedese aiuta il bambino a sviluppare l’equiilibrio e la coordinazione. E non è fantastico? È un pezzo di parco giochi a casa, non imgombra un granchè e può servire come punto di appoggio per ospiti inattesi o oggetti.
È un po’ come quando ero piccola e la mia amica M. aveva un’altalena in camera, e io la invidiavo un bel po’.
E io che ero rimasta al quadro svedese..

Emily

23 Aprile 2014 / / Design

Non è un party. Sono lampade!
Da tavolo o a sospensione ci fanno tornare bambini e creano un’atmosfera di festa.

Queste lampade sono realizzate in vetro soffiato ed sono disponibile in numerosi colori. 
Sono previste le versioni a sospensione (in foto) e da tavolo, in tre differenti misure.

Per portare allegria in casa ed essere sempre originali!

Lampada a Palloncino sospensione

Lampada palloncino da tavolo

23 Aprile 2014 / / Architettura

Il desiderio di cambiare casa a volte è dettato da semplici esigenze di spazio, perché magari la famiglia si è allargata, oppure sono cambiate le abitudini di vita o di lavoro per cui si rendono necessari nuovi ambienti.
Chi ha la fortuna di possedere un immobile, ed ovviamente ci riferiamo a quelli ubicati all’ultimo piano degli edifici, può a priori scartare l’ipotesi di venderlo per acquistarne un altro: gli basta riqualificare e valorizzare quello già in suo possesso, sfruttando spazi quali mansarde o soffitte!

Sono spesso ambienti inutilizzati e sprecati, semivuoti oppure dove si tende ad accumulare cianfrusaglie. L’azienda Velux propone delle soluzioni fatte apposta per dare una nuova – e vera! – vita, trasformando una soffitta in una nuova stanza da vivere con semplicissime finestre per tetti.
Queste in primo luogo riescono ad illuminare meglio l’ambiente, e con una luce che arriva più in profondità perché non dipende dalla variabile orientamento; a ben vedere quindi, recuperare e sfruttare un sottotetto non significa solo guadagnare spazio e migliorare la qualità della vita, ma anche risparmiare sui costi della corrente elettrica usufruendo molto meglio della luce naturale!
Le finestre proposte da Velux inoltre aumentano l’efficienza energetica della casa, perché isolano molto meglio da caldo e freddo consentendo un controllo molto più diretto sulla temperatura degli ambienti; il cosiddetto “effetto camino“, inoltre, che si attiva in presenza delle finestre per tetti, garantisce un migliore ricambio dell’aria perché quella calda e più leggera tende ad uscire verso l’alto facendo spazio ad aria nuova!

Ristrutturare si rivela così un’attività che va a toccare tantissimi aspetti della nostra vita, e non va dimenticato che sono stati prorogati fino al 31 dicembre 2014 i termini per la detrazione Irpef al 50% per simili interventi…detrazione che sale addirittura al 65% se gli interventi sono finalizzati ad una migliore efficienza energetica!

ShareThis

23 Aprile 2014 / / Interiors

Lasciare aree vuote nella stanza non è sempre una buona idea. Può renderla piuttosto incompiuta. Ci sono tantissime soluzioni per gli spazi vuoti – appendete uno specchio o un po’ d’arte. Inoltre ci sono tante belle idee con mensole o tavolini – è abbastanza semplice, no? Come continuo a dirvi – utilizzate più layer. A volte una stanza a layer unico potrebbe essere molto noiosa. Quindi non dimenticate gli angoli!
 
 
Leaving empty areas in the room is not always a good idea. This could makes it look rather unfinished. There are so many things you can do with theblank spaces – stick up some art or hang a mirror. Also there so many pretty ideas using shelves or tables – it’s pretty simple. As I keep saying – use multiple layers too. Sometimes a one layered room could be also very boring. So don’t forget the corners!
 



via : 1 | 2 | 3