28 Aprile 2014 / / Hugs and Violence

Il rigore formale e la leggerezza della lamiera possono piacere o no, possono evocare ordine e disciplina o minacciare freddezza e impersonalità.

Ma quando dietro a tutto questo c’è la mano di una donna il risultato cambia.
La riprova sono gli oggetti progettati dalla designer Antonella Di Luca per Mr.Less & Mrs. More, brand fondato da lei stessa nel 2012.
Belli, apparentemente semplici e lineari ma anche originali e dalle forme insolite, moderni nel senso che ben reinterpretano una visione fresca e contemporanea degli oggetti casalinghi più comuni.
Tra i miei preferiti in assoluto i sistemi di libreria e scaffalature modulari Citybook e Housebook, il vassoio Battista e i vasi della Cimini Collection (per ora solo un progetto) ispirati alle ciminiere industriali che riacquistano valore estetico.

Ah e dimenticavo le deliziose Alzatine, supporti per dolcetti in lamiera coloratissima, che avevo adocchiato da un po’ su Casafacile.

Emily

28 Aprile 2014 / / Interior Break

Dopo la pausa della scorsa settimana siete pronti per un nuovo viaggetto virtuale? Dove andiamo? In un meraviglioso appartamento d’epoca nel centro di Barcellona. Disegnato dall’interior designer Katty Schiebeck, questo spazio mi ha completamente rapito. Gli elementi in marmo e la collezione di arte sono davvero strepitosi. E il parquet è così bello che mi fa venire voglia di ballare. Una casa elegante e ricca di personalità. Non c’è che dire, il lavoro di Katty non smette mai di ispirarmi!

Per vedere il tour completo andate qui. E se anche a voi piace lo stile di Katty Schiebeck, guardate questa favolosa casa che ho postato tempo fa.

After the break are you ready for a new virtual trip? Where? In a wonderful apartment in the heart of Barcelona. Designed by the interior designer Katty Schiebeck, this space made me completely fall in love. The marble elements and the art collection are gorgeous. And what about the wooden floors? They are so beautiful that they make me want to dance. An elegant home with lots of personality. I must say, the work of Katty always inspires me!

See the full home tour here. And if you like the style of Katty Schiebeck too, take a look at this fab home that I posted a little time ago.

Ti potrebbero anche interessare:

L’articolo Home tour: un nuovo progetto di Katty Schiebeck sembra essere il primo su Interior Break.

28 Aprile 2014 / / Idee

La pubblicità e’ l’anima del commercio. Questo si sa. Ma in molte città e’ anche uno strumento utile alla collettività. 

Arrivano le “pubblicità urbane”, nate per dare un messaggio ma anche per fornire un servizio. 
Riescono in questo modo a centrare un duplice obiettivo: farsi notare e non farsi dimenticare. 
Urban design di qualità!


Suggerimenti e critiche costruttive aiutano a migliorare il nostro servizio, soprattutto quando arrivano dai nostri clienti.

Questa mattina molti di noi sono arrivati in ufficio con la faccia distrutta tipica di un lunedì mattina post-week-end-lungo e l’umore grigio di una piovosa giornata per nulla primaverile. Ingredienti perfetti per cominciare la giornata col piede sbagliato. Personalmente ho organizzato così i miei primi minuti di lavoro:
– prima cosa da fare: caffè;
– seconda cosa: controllare le mail.
Come spesso accade nei momenti in cui meno te l’aspetti succedono quei piccoli miracolosi eventi che gli inglesi descrivono con la parola “Serendipity”: attimi di felicità imprevista, come quando trovi qualcosa di inaspettato mentre stai cercando tutt’altro.
Ed ecco qui di seguito la ragione dell’improvvisa epifania.
Oggetto prima mail: “Suggerimenti”.
Testo:

Buongiorno, adoro i vostri prodotti e a breve acquisterò da voi l’arredamento per la sala […] Ho notato che siete presenti su Pinterest (che è uno dei siti più utilizzati per cercare idee per arredare casa) ma non ho trovato nessuna pagina sulla zona living o sui mobili di ingresso. Credo che farvi pubblicità con i vostri fantastici prodotti creando due bacheche su questi argomenti sarebbe un plus. Inoltre suggerirei di aprirne una sui divani letto (i vostri sono fra i più belli che ho trovato sul mercato).

A nome di tutto lo Staff Di ArredaClick prego chiunque stia leggendo di inviarci mail simili tutti i lunedì mattina.

Per chi invece si stesse chiedendo che cos’è Pinterest, ve lo dico subito.
Pinterest è un social network molto particolare che si basa solo ed esclusivamente sulla pubblicazione e la libera condivisione di foto e immagini. Nulla di nuovo, starete pensando, anche Facebook assolve perfettamente la stessa funzione. E invece no: quello che colpisce di Pinterest è la sua veste grafica organizzata in “boards che, per intenderci, possono essere paragonate alle lavagnette di sughero che tappezzano le pareti delle stanzette degli adolescenti di tutto il mondo. Ogni board, o bacheca, può essere organizzata per tematiche e contenere tutte le immagini che volete. Il bello è che tramite la ricerca è possibile trovare milioni di immagini e “re-pinnare” quelle che si preferiscono sulle proprie bacheche.
Noi abbiamo organizzato il nostro Pinterest in 16 bacheche, ognuna delle quali è dedicata ad una stanza o a specifici arredi. ArredaClick su PinterestFino a poco tempo fa Pinterest parlava solo inglese e così anche le nostre bacheche e le didascalie di tutte le foto. Da pochi mesi è stata anche lanciata la versione in italiano. Un buon segno considerato che il social, lanciato nel 2010, è ormai consolidato in tutto il resto del mondo e che gli utenti sono passati da 1,2 milioni ad agosto 2011 ad oltre 4 milioni a novembre 2011 per raggiungere gli 11 milioni a gennaio 2012.

Non indugiate oltre e andate a creare la vostra personale collezione, se poi ne avete voglia vi invitiamo a curiosare nelle nostre bacheche che trovate cliccando qui.
A nome di tutto lo Staff di ArredaClick ringrazio Barbara, abile consigliera e cliente fedele. Grazie per le bellissime parole, per i complimenti, per i suggerimenti preziosi e per averci allietato il lunedì mattina.

28 Aprile 2014 / / Dettagli Home Decor

dettagli home decor
Nel pittoresco borgo di Calenzana,  nel nord della Corsica, due vecchie costruzioni in pietra sono state accuratamente recuperate dando vita a un grazioso  “mini rifugio” per le vacanze , circondato da storia e natura  dove godere dei semplici piaceri della vita di campagna.

The Little Stone House, formata da due piccoli cottage collegati tra loro da un bellissimo giardino, mette in evidenza il piacevole contrasto dato dallo stile rustico delle due strutture in pietra e il design decisamente moderno che caratterizza gli spazi interni.  Il primo cottage ospita una moderna cucina con affaccio diretto al giardino attrezzato dove gustare i pasti all’aperto circondati dagli alberi da frutto.  Nella seconda unità è stata ricavata una luminosa zona giorno, il bagno e un soppalco con la zona notte.  All’esterno di questo cottage  è stata  creata un’incantevole zona relax contraddistinta da un una pavimentazione in legno di teak che si sposa perfettamente con la pietra circostante; inoltre una piccola ma deliziosa piscina completa l’angolo relax.  L’esterno è davvero fantastico,  curato in ogni dettaglio e pensato per offrire il massimo della privacy.


dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli

28 Aprile 2014 / / Cappello a Bombetta

Ciascuno di noi ha una canzone o un disco speciale, che resta nel cuore per sempre: The Dark Side Of The Moon dei Pink Floyd è questo per me. Sono nata con quest disco, lo sentivo già nella pancia della mia mamma, l’ho sentito crescendo, insieme al mio papà: è il disco più bello di sempre. Probabilmente grazie a lui è nata è cresciuta la mia passione per la musica, che è anche diventato il mio mestiere: mi è venuta così l’idea di unire questo amore con altre due mie grandissime passioni: la lettura e il DIY.

Everyone of us have a song of the heart, that remember some special moment: for me is the Dark Side Of The Moon of Pink Floyd. I born with that album, I’ve listened where I was in my mother’s womb, with my father hundred and hundred of times. It’s the best for me. Probably thanks to it music became my first passion and my profession almost since twenty years … so it come to mind to join this passion with two others, reading and DIY. 

Questa cover per Kindle ( ma cambiando le misure può facilmente diventare cover per iphone o ipad o altri dispositivi) è davvero super semplice da realizzare: il feltro si taglia e si cuce facilmente: unica accortezza usare il feltro un po’ rigido e spesso, in modo da dare la giusta consistenza e protezione. Fare la misura del proprio dispositivo lasciando un centimetro di agio, decorare la parte frontale come ci piace: io finalmente sono riuscita ad utilizzare questo nastrino arcobaleno che giaceva nell’angolo craft da tempo immemorabile!
Cucire le due parti con il punto a coperta o festone con filo doppio in tinta o a contrasto. Un pezzetto di velcro o un bottone et voilà!

Changing measures this cover could be adapted for every other devices; it’s really simple: felt could be cut and sewed easily: use heavy type of felt, to vouch for protection and resistance. Take the measures leaving one cm around; decorate the frontal part as you like: I finally use a rainbow ribbon bought so much time ago! Sew the two parts with blanket stitch with same color thread or in contrast. Add a little bit of velcro or a button and voila!

28 Aprile 2014 / / Coffee Break

Stile eclettico accostato a materiali grezzi di tipo industriale come cemento e legno invecchiato danno carattere a questo loft a Chicago, Illinois.

Via HomeAdore


_________________________

CAFElab | studio di architettura


28 Aprile 2014 / / Decor

Poche ma efficaci parole.
Un tappeto disegnato, o meglio ‘incollato’.
Un tappeto realizzato a sagoma con semplici washi tape: geniale!