5 Giugno 2014 / / Design


Questa settimana una moodboard per i più piccoli: ispirata dalla bellissima moon crib di Creme Anglaise ecco una nursery sui toni  del verde menta e del rosa che sembra fatta apposta per sognare….  

This week a moodboard for the little ones: a dreamy pink and mint nursery with the wonderful moon crib by Creme Anglaise
1. Half moon wallpaper by Ferm Living
2. Happy flags (olive) by Ferm Living
3. E27 pendant lamp by Muuto
4. Moon print by vaporqualquer on Etsy
5. Moon crib by Creme Anglaise
6. Cloud felt ball rug on homelycreatures
7. Star pillow by BelandSoph
8. Eames rocking chair
5 Giugno 2014 / / Interior Break

Ormai il conto alla rovescia è ufficialmente iniziato. Sabato partirò per la Svezia con le altre vincitrici del concorso IKEA Blog-in. Sono molto contenta ed emozionata. Finalmente vedrò di persona quei posti che tante volte mi hanno fatto sognare su internet. Vi racconterò il viaggio in dettaglio al mio ritorno, ma nei prossimi giorni potrete seguirmi su Twitter e Instagram (appena aperto per l’occasione). Però, prima di salutarci, che ne dite di un nuovo home tour? Dove andiamo? Chiaramente in Svezia. Nella meravigliosa casa di Sofia di Mokkasin. Uno spazio pieno di luce e in cui si respira un’atmosfera incredibilmente calma e serena. Come non amarlo?

Se volete vedere le altre foto, andate qui.

Ci rivediamo la settimana prossima!

The countdown has officially begun. Saturday I will leave for Sweden with the winners of the IKEA Blog-in contest. I’m very happy and excited. Finally I’ll see those places that made ​​me dream so many times on internet. I will tell you the journey’s details when I will be back, but in the next days, you can follow me on Twitter and Instagram (just opened). But before we say goodbye, how about a new home tour? Where are we going? Obviously, in Sweden. In the beautiful home of Sofia of Mokkasin. A space full of light and with a calm and serene atmosphere. How can I not love it?

If you want to see more pictures, go here.

See you next week!

via The Style Files

Ti potrebbero anche interessare:

L’articolo Home tour: a Swedish home full of light sembra essere il primo su Interior Break.

5 Giugno 2014 / / Architettura

Ricavare un secondo bagno è un’esigenza di molte famiglie, specialmente quando questa inizia ad aumentare.  Sfruttare la camera da letto per ricavare un piccolo spazio dove posizionare il bagno potrebbe essere la soluzione ideale.

E’ necessario però prestare attenzione ai dettagli.
Per prima cosa bisogna capire le dimensioni: se la stanza è grande,  sarebbe bello creare un disimpegno che divida la camera da letto dal bagno. Se non fosse possibile l’accesso può anche essere diretto.
Inoltre è importante posizionare il bagno in un luogo adiacente gli scarichi esistenti per ridurre al minimo i lavori di tubazione. L’alternativa è utilizzare sanitari con il sistema di triturazione rifiuti.
Le pareti possono anche essere in cartongesso, purchè rivestite con piastrelle o resine. Se il bagno è molto piccolo e lo spazio non lo consente utilizzate una porta scorrevole.
Un trucco è scegliere sanitari e lavandini piccoli e sospesi. Ci permetterà di sfruttare al meglio gli spazi ed avere la sensazione di avere a disposizione ambienti più grandi.
Vi faccio vedere idee e soluzione già adottate per i bagni in camera per poter prendere spunto e trovare la soluzione giusta per voi.



5 Giugno 2014 / / News

Finalmente si parte! Il viaggio in Svezia con le altre vincitrici e i giurati 
del concorso Ikea Blog-in ci aspetta con un programma davvero interessante.  
Sono già stata in Svezia tantissimi anni fa e mi avevano colpito molto le 
fattorie e i cottage di quel colore rosso molto particolare e i boschi infiniti. 
Chissà quante novità e cose belle da vedere,  non perdetevi quindi le news del 
viaggio e tutte le foto nei prossimi post!

1 red cottage in Smaland – Svezia www.hagalundsform.se
2 casa sull’albero www.theguardian.com
4 bicicletta con ghirlanda www.johner.se
5 farm nel bosco www.pinterest.com
5 Giugno 2014 / / Design

Da quando ho finito di sistemare la mia credenza di modernariato non faccio altro che fissarla ogni volta che ci passo davanti; più la guardo e più mi sembra bella. Sarà che quando l’ho presa era in pessimo stato, sarà che l’ho rimessa a nuovo con le mie mani, sarà che non è stato per niente facile.

Per prima cosa ho eliminato con la levigatrice i vari strati di pittura che si erano sovrapposti negli anni, insieme agli strati di carta che rivestivano l’interno; poi la levigatrice l’ho fusa e ho dovuto continuare a mano. Dopo aver denudato il povero  mobile ho fissato con colla e chiodi alcune parti in cui il legno si era sollevato. Ho finalmente pitturato e infine riassemblato ante, vetri e maniglie.

Ora si trova in quella che sta per diventare la zona pranzo e si prepara a godersi la sua nuova vita! Anche se ancora non stiamo abitando il nuovo appartamento/cantina ho portato un po’ cose a fargli compagnia, ve ne presento alcune:

Questa è una sedia/inginocchiatoio che quel mito di mia madre ha trafugato in una chiesa da qualche parte e poi ha dipinto.

Alcune cartoline originali in stile liberty. Un giorno vi mostrerò la collezione di cartoline vintage.

Queste bandierine le ho ritagliate ieri da un foulard mai usato. Tempo: cinque minuti. Non ho nemmeno dovuto cucire.

Una ghirlanda in miniatura fatta infilando degli scarti triangolari di washi tape in un filo di cotone. Sapevo di non doverli buttare!
Il servizio della nonna, con i profili dorati e piccoli fiorellini rosa. 
Queste due piantine le ho staccate dal fico d’India che ho in giardino, mi sono riempita di spine, speriamo almeno che durino!

Una scatola di latta antichissima, che conteneva uno strano caffè con estratto di elefante (se ne sapete qualcosa fatemelo sapere). 

5 Giugno 2014 / / La Tazzina Blu

CI SIAMO!

Ancora un paio di giorni e sarò a girovagare per la Svezia con le altre blogger vincitrici del concorso Ikea Blog-in, una parte della redazione di CasaFacile e una parte del team Ikea Italia.
Prevedo moltissimi aggiornamenti sui vari social network e molti futuri post a documentare l’intero tour, che peraltro prevede anche un salto a Copenaghen 😉
Non vedo l’ora di partire e di rendervi (almeno in parte) partecipi di quest’avventura!
CHEERS!

PS: queste meravigliose illustrazioni sono rispettivamente di:
5 Giugno 2014 / / Design

Il soggiorno, come recita il dizionario, è “camera adibita alla vita diurna della famiglia, a ritrovo e a ricevimento”: in sostanza, uno degli ambienti più importanti, vissuti e condivisi della casa. Ma cosa serve per arredare questo spazio domestico, in modo da renderlo confortevole, curato, armonioso e rispondente alle esigenze quotidiane di chi lo vive? L’angolo tv non può certo mancare e una soluzione, in questo senso, potrebbe essere rappresentata da combinati mobile-TV e parete attrezzata. Altri elementi essenziali della zona living sono il divano, un tavolo con sedie abbinate – che può fungere anche da scrivania per studenti e studiosi – e perché no, una libreria o, in alternativa, delle mensole salva-spazio. A questo punto, un’altra domanda sorge spontanea: come scegliere i mobili per il vostro soggiorno?
Se desiderate creare ambienti unici e moderni, dall’essenza minimale, in cui colori e materiali sono protagonisti e l’eccellenza estetica lascia spazio alla funzionalità, la scelta ottimale ricadrà senz’altro su un arredo di tipo moderno.
La composizione del mobilio verrà affidata ad un’attenta considerazione di ciò che si vuole lasciare a vista e ciò che, invece, si desidera celare ma, di sicuro, le possibilità offerte nel campo degli arredi moderni da soggiorno sono molteplici.

Honey porta tv_Tonin Casa

Honey porta tv di Tonin Casa è una soluzione contemporanea caratterizzata da una serie di elementi geometrici posti come decoro sugli sportelli; l’ordine regolare di tali elementi esagonali in legno, richiamando uno stile anni sessanta, conferiscono al mobile molto carattere, facendolo diventare il protagonista del soggiorno.

Le nuove librerie e le pareti attrezzate sono le recenti protagoniste del mobilio moderno da soggiorno, poiché rispondono a differenti necessità di utilizzo, aiutando ad organizzare le pareti attraverso elementi contenitivi di materiali e finiture diversi.

Arredaclick_ parete FS77

 

Arredaclick, FS77 con base sospesa di cm 192 e pensili da disporre a piacere, è una composizione modulare che permette di adattarsi a qualsiasi esigenza di spazio. Gli elementi sospesi e la proposta del bicolore (grigio e verde) rendono questo mobile adatto a chi ama la leggerezza e non vuole rinunciare ad un tocco di colore in soggiorno.

Anche per il televisore le possibilità sono varie: appoggio su contenitori polimorfi come basi a terra o sospese con cassetti, mobiletti tipo credenza, pannelli porta tv fissi oppure estraibili e orientabili.

 

Logic 528

Logic 528 è una parete attrezzata con porta tv orientabile che unisce tre funzioni: mobile tv, libreria e angolo per lettura o postazione per computer. Grazie ai pensili la libreria diventa componibile secondo il proprio gusto.  Sono elementi singoli o assemblabili fra loro, hanno un aggancio a parete e possono essere chiusi da ante a battente, a ribalta o scorrevoli, o costituire vani a giorno. La larghezza totale è di cm 372,6 quindi è adatto a chi abbia una parete del soggiorno abbastanza ampia.

Inoltre, se il vostro stile di vita abbraccia la tendenza home office, le pareti attrezzate sono la scelta più appropriata per il vostro soggiorno, poiché aiutano ad organizzare la casa in modo da renderla il luogo ideale in cui lavorare: pezzi essenziali sono, infatti, una scrivania ed elementi contenitivi per documenti e libri.

Queste pareti sono chiamate “attrezzate” perché multifunzionali: sono mobili porta tv, librerie, madie e credenze, mobili bar e anche angoli studio e lavoro.

Arredaclick_parete Plan FS56

 Arredaclick, parete Plan FS56 composta da base porta tv e un mensolone completato da boiserie con ripiani. Larghezza totale cm 448.

Redazione e Contributi: Heidi Bovini, Chiara Borsini.

5 Giugno 2014 / / Design

Buongiorno!

Oggi tema bagno! In chiave minimal e attualissima: black and white in resina!
Io lo sto proprio per proporre, virando sul grigio antracite! Vediamo che nasce!
Buona giornata!

5 Giugno 2014 / / Design

dettagli home decor
Riscoprire la storia per creare il futuro, questa la filosofia che contraddistingue da sempre l’azienda Varaschin, leader nell’arredo outdoor, indoor e contract
L’attività inizia nel lontano 1969 quando Ugo Varaschin gettò le basi, iniziando a lavorare il midollino e il rattan, per l’arredo esterno, utilizzando canne provenienti da paesi esotici. La svolta è arrivata quando la produzione si è convertita. L’inizio delle difficoltà nel reperire la canna esotica ha trasformato progressivamente l’intreccio in una geometria di intersezioni, facendone un tratto stilistico tipico delle  creazioni moderne.  All’arredamento outdoor si è aggiunto l’indoor e il contract, con un gruppo di designer di fama internazionale, impegnati a creare collezioni uniche, caratterizzate dalla loro essenziale eleganza. 
Per le soluzioni d’arredo dedicate all’indoor vengono utilizzati materiali come legno, metalli e fibre sintetiche al fine di coniugare un alto valore estetico e massima resistenza. Lo stesso discorso vale per l’arredamento outdoor, per il quale si impiegano metalli, fibre sintetiche, marmo, ardesia e vetro. Ogni materiale è trattato in maniera tale da poter resistere agli agenti atmosferici, soprattutto quando viene lasciato all’aperto. Anche nel contract  l’azienda pone la massima attenzione alla cura dei dettagli e all’estetica, garantendo sempre la massima durata di ogni suo prodotto.


dettagli home decor


Per ogni prodotto Varaschin vanta la collaborazione con importanti designer e le loro idee non passano certo inosservate.  A loro il compito di riconvertire l’intreccio, antica lavorazione artigianale, trasformandolo nell’anima di uno stile contemporaneo, dove l’intersezione di linee essenziali arricchisce le superfici con accattivanti geometrie. Le forme sono concepite per stabilire un nuovo rapporto tra l’uomo e gli ambienti, in maniera da suggerire confort e serenità.

dettagli home decor

Per scoprire le ultime novità presentate al Salone del Mobile 2014 e conoscere i designer che hanno collaborato ai nuovi progetti, potete guardare un video davvero interessante cliccando qui.  Per maggiori informazioni vi invitiamo a visitare il sito  www.varaschin.it



dettagli

5 Giugno 2014 / / Coffee Break

Aggiungere una tavolozza luminosa e colorata per decorare i vostri spazi all’aperto può essere un compito semplice e molto piacevole per l’estate. Selezionare colori vivaci per i vostri mobili e per l’arredamento da esterno può completamente cambiare e migliorare l’aspetto del vostro giardino o del vostro terrazzo. Del resto, l’Estate è la stagione più colorata dell’anno! Unire colori vivaci, tessuti materici e decorativi e decorazioni anche divertenti da vita a spazi esterni energizzanti e pieni di vita.

Infatti, con uno splendido paesaggio verde come sfondo, bisogna avere il coraggio di aggiungere un tocco di colore qua e la, un tocco di colore mirato per trasformare uno spazio esterno da opaco a abbagliante.

Per esempio, verniciare sedie in metallo in colori vivaci e disporle intorno a un tavolo neutro può regalare allo spazio dedicato al pranzo all’aperto ancora più personalità.

Oppure progettare un soggiorno all’aperto per rilassarsi e ricevere gli amici nella calde serate estive partendo dai tessuti. La progettazione di questa zona è simile quanto accade per l’ interno: l’eventuale tenda o pergolato fungono da parete e soffitto, i pannelli da appendere al pergolato ricordano finestre che si si aprono nel verde,  i tessuti per esterni sono utilizzati come accento, insieme a lampade e lanterne per completare il look.

Inoltre, per aggiungere colore, i vasi colorati sono un modo semplice e veloce per ravvivare e perchè no, illuminare uno spazio esterno; l’importante, al momento della scelta, è prediligere uno schema coerente in colori, dimensioni e texture.

Se siete alla ricerca di ulteriori informazioni per rendere moderni e confortevoli i vostri spazi di vita all’aperto, date un’occhiata ai nostri articoli precedenti dedicati alla vita all’aria aperta cercando il tag #giardino o contattateci direttamente per una consulenza QUI!

Via OneKindesign


_________________________

CAFElab | studio di architettura