11 Giugno 2014 / / Design

È caldo. E quando è caldo scrivo di meno perchè il lago mi chiama.
Adesso però Francoise Hardy canta dal mio stereo e ho fatto più docce di Edwige Fenech, quindi sono abbastanza fresca da sopportare il calore del pc sulle gambe.
Visto che siamo nella stessa barca ho pensato di darvi un po’ di sollievo con un design fresco e divertente. Eppure estremamente contemporaneo e minimal.
Ecco il Up in the Air Table di Ramón Úbeda + Otto Canalda per Viccarbe che risponderà alla domanda fondamentale: lo vorreste un tavolino e un animale domestico nello stesso pacchetto?

Un cilindro laccato con pesciolini in resina ecologica estremamente realistici.
Ha quel pizzico di macabro che adoro.

Ho trovato poche immagini dato che il tavolino è appena stato lanciato allo scorso Salone del Mobile, ma non vedo l’ora di vederlo ambientato in una casa vera.
Con i gatti di polvere sotto il divano e una copertina colorata e stropicciata sul divano.
Emily
11 Giugno 2014 / / Idee

Ora che la scuola è finita per evitare che i bambini passino troppo tempo davanti a tv e videogiochi perché non proporre qualche attività manuale? Bastano una scatola di scarpe o i tubi della carta igienica per realizzare dei bellissimi giochi DIY, divertenti sia da costruire che per giocare.
Mini biliardino-scatola di scarpe, mollette e pallina da ping pong
Mini foosball table – shoebox, clothespins and a ping pong ball
 u-createcrafts.com                        

Garage multipiano da una scatola di scarpe
Shoe box garage
 lilla-a-design.blogspot.com.au                        
e con i tubi di carta igienica……….
and with toilet paper rolls……….

Corone – Crowns
craftscommunity.blogspot.ca                        

Binocolo – Binoculars
sweetcsdesigns.com                        
Aeroplano – Airplane
mollymoo.ie                        
Garage macchinine – Toy cars garage rack
spoonful.com                        

11 Giugno 2014 / / ArchitettaMI

Quando la moda ispira il design la cosa mi diverte. Ma quando è il design ad ispirare la moda io mi esalto da morire!!!

Soprattutto poi se il design in questione è un periodo particolare del design italiano, soprattutto se questo periodo è durato un battito d’ali, soprattutto se questo periodo ha trasformato il design contemporaneo e soprattutto se chi l’ha creato non è altro che il “papà” del design italiano Ettore Sottsass!

Ve l’ho detto all’inizio che sono esaltata :-)

Non potevo non scriverlo sul mio blog! Il colosso mondiale dell’abbigliamento American Apparel ha creato in collaborazione con l’artista francese Nathalie Du Pasquier una collezione moda donna-uomo-casa che riporta alla ribalta le stampe che l’artista aveva creato con il gruppo Memphis negli anni ’80.

In realtà il movimento ispirò già la moda con la collezione haute couture autunno-inverno 2011-12 di Christian Dior (vedi qui la collezione). Ma ora è diverso! Perchè quel periodo è ritornato a parlare al pubblico di massa, a cui originariamente era rivolto (visto che le opere di Memphis oggi sono diventate passione più per galleristi e collezionisti). Adesso tutti possono indossare un capo con quelle famosissime stampe che hanno fatto il giro del mondo!

Oggi sono profondamente felice! Questa occasione mi ha fatto rivivere l’esperienza lavorativa, ma soprattutto umana, con Ettore. Ringrazio lui, Barbara Radice, Enzo Cucchi per avermi regalato il periodo più bello, più intenso e ricco di esperienze della mia vita!

Eh si Ettore, quel sogno è ancora nel cassetto…

Per vedere tutta la collezione digitate qui.

Qui invece una bellissima intervista, su questa collaborazione, a Nathalie Du Pasquier su Domus.

11 Giugno 2014 / / Decor

dettagli home decor
La stagione estiva è arrivata e si comincia a respirare aria di vacanza che trasmette il desiderio di rinnovare, non solo il nostro look ma anche quello delle nostre abitazioni.

Se avete voglia di portare un po’ di atmosfera marina all’interno della vostra camera, o in quella  dei ragazzi, non occorre pensare a lavori troppo impegnativi e onerosi come cambiare l’arredo o  pitturare le pareti con nuove tonalità di colore. Una soluzione pratica, veloce e anche poco costosa, è sicuramente quella di valutare un “cambio d’abito” al vostro letto. Con la nuova stagione anche il letto necessita di un nuovo look, proprio come noi per quanto riguarda l’abbigliamento.
Il tessile letto è un complemento d’arredo versatile, si può cambiare in poco tempo alternando le fantasie  e  combinando diversi colori per dare vita a un divertente gioco cromatico, ovviamente sempre seguendo quello che è lo stile della vostra camera. In questo modo la camera avrà sempre un nuovo aspetto.
A tal proposito vi proponiamo una selezione di lenzuola e coordinati letto perfetti per portare l’estate e l’aria di mare nelle vostre camere e che potete acquistare comodamente online nello store il Lenzuolo.it

dettagli home decor
Lenzuola fantasia TAO Bassetti – matrimoniale € 40,50

dettagli home decor
Lenzuola coordinabili Gabel, disponibili in diverse gradazioni di blu
coppia federe € 14,06 – lenzuola da € 20,97
Copriletto estivo matrimoniale CONCERTO Gabel € 89,90
Lenzuola coordinabili bianco Gabel – coppia federe € 13,06 lenzuola da € 18,66


Il Lenzuolo è da oltre 30 anni un punto di riferimento per chi cerca biancheria casa di qualità con prezzi estremamente convenienti. Presenti in tre provincie toscane (Arezzo, Siena, Firenze) con sette punti vendita, il Lenzuolo propone non solo biancheria da letto ma anche per il bagno, la cucina, oltre a materassi e una serie di accessori per la camera da letto che possono essere acquistati direttamente nel loro store online con prezzi sempre più convenienti e spedizioni davvero veloci in tutta Italia. La loro storia di questi 30 anni di lavoro, così come l’esperienza di acquisto di molti loro clienti, confermano l’affidabilità, la massima disponibilità verso l’acquirente e la qualità dei prodotti commercializzati.   


Un nuovo coordinato letto, nuove lenzuola nei colori del mare, insomma bastano pochi dettagli per dare un nuovo look alla camera da letto!

dettagli



11 Giugno 2014 / / Design

Qualche tempo fa ho visto alla tv un documentario su una delle ultime tendenze nate in Giappone: era un viaggio alla scoperta di tutto ciò che è considerato kawaii.
Kaw-che???
Kawai! E’ un termine giapponese che significa semplicemente carino, ma pensate, dietro a questa parolina si è sviluppato un vero e proprio stile di vita che, se negli anni ’70 interessava solo gli adolescenti, oggi è perseguito da persone di ogni età in tutto il mondo.
Si parte dalla base per cui è considerato kawaii ciò che è carino, tenero, colorato, dolce e infantile. Queste caratteristiche vengono quindi declinate agli oggetti di uso quotidiano, all’abbigliamento, al cibo, al modo di comportarsi o qualsiasi altra cosa. Per capirci, se tutto il mondo fosse kawaii vivremmo all’interno di un manga (oh, non c’è niente di più tenero di quegli occhioni enormi e luccicanti dei personaggi dei fumetti giapponesi)!
Ma perchè questo stile apparentemente così infantile piace tanto agli adulti? A questo c’è un spiegazione più o meno scientifica: sembra che gli esseri viventi siano istintivamente portati a provare un senso di tenerezza, di protezione e di amore verso tutto ciò che sembra piccolo e indifeso. Questo dovrebbe aiutare i cuccioli di ogni specie a sopravvivere pur non potendosi difendere. Quindi non cercate di resistere al kawaii, tanto il vostro istinto si ribellerà!
Naturalmente questa tendenza si è estesa anche all’arredamento e agli accessori per la casa. Una abitazione troppo kawaii sarebbe decisamente di cattivo gusto anche per una teenager, ma ho scovato alcuni oggetti che forse potrebbero piacervi:
Link immagini: 1, 2, 3, 4, 5, 6

Inserireste un oggettino kawaii nella vostra casa? Io comprerei subito la panda-lampada!

Se volete più informazioni sulla cultura kawaii vi consiglio di leggere l’articolo Kawaii: the power of cuteness. Ovvero: come l’impero del sol levante abbia trovato nella “carineria” una insospettabile chiave di egemonia culturale. che ho trovato sul blog Gorgonia creato dal marketing manager e interior designer Francesco Catalano. 

11 Giugno 2014 / / Home Self Home

Tema centrale di questo blog è da sempre la ricerca di soluzioni creative e belle a vedersi per l’arredamento di case di taglia S/M. Quando poi, grazie al fatto che collabori con arredamento.it, scopri CLEI un’azienda tra i protagonisti del design italiano degli ultimi 50 anni, non puoi che accettare di parlarne.
Perché? Ma perché gli spazi piccoli sono da sempre considerati un problema: ad essi, infatti, sembrerebbero essere associati caos e disordine. Ed il design? Sacrificabile in favore di qualche possibilità di spazio in più. Ma grazie al lavoro di molti designers le cose stanno cambiando e le piccole dimensioni sono in realtà un’OPPORTUNITÀ. Tra di essi il team di CLEI, un’azienda che mi sento di considerare SMart a 360° in quanto non offre prodotti salva-spazio, ma vere e proprie soluzioni modulari sull’onda del motto “minimo spazio, massimo rendimento!” facendo suo il concetto di multifunzionalità.

Camere a comparsa
Pensiamo ad esempio a quanti genitori separati ospitano i figli in casa solamente per alcuni weekend al mese. Spesso non vi sono locali in cui poter lasciare 2 o 3 letti inutilizzati per la maggior parte del tempo. Si è quindi costretti a far dormire i nostri figli sul divano o su scomodi materassini gonfiabili senza dargli la sensazione di avere una cameretta tutta loro dotata di ogni comfort (col rischio che non vogliano più fermarsi a passare la notte da noi). Come cambierebbe la storia con soluzioni come queste?
 
https://www.youtube.com/watch?v=DhZEze3caXQ#t=15
Lollisoft SD
https://www.youtube.com/watch?v=DhZEze3caXQ#t=15
Lollisoft SD

Clei Circe 256 e Fox
Clei Circe 256 e Fox
Clei Circe 256 e Fox
 
E la coppia di nostri amici ospiti per il weekend? Non vorremo mica mandarli a spendere soldi inutilmente in un albergo perché non abbiamo lo spazio per loro…
  
Ulisse Dining
Ulisse Dining
Ulisse Dining
 
Tango
Tango
 
Home Office
Che dire poi di una postazione lavoro a casa, per potersi occupare della famiglia senza bisogno di sacrificare il lavoro? CLEI offre una soluzione anche per questo: scrivanie che appaiono e scompaiono a seconda della necessità del momento, senza bisogno di doversi affrettare a sgomberare la postazione di lavoro ogni volta che non se ne necessita più.
 
Home Office
Home Office
 
Poppi Desk
Poppi Desk
 
Cucina Smart ed eco-friendly
Ma la soluzione che più di tutte ha attirato la mia attenzione é senza dubbio E-cooking. Nell’arredamento di spazi di piccole dimensioni, l’unico punto su cui si poteva fare ben poco era la cucina: occorreva prevedere al minimo uno spazio orizzontale tale da farci stare almeno 3 blocchi da 60x60cm (piastre + forno, lavandino, frigo). CLEI invece propone una soluzione per ovviare anche a quest’ultimo problema: E-cooking é infatti un blocco di 70x70cm per ca. 2m di altezza contenente tutto (e anche più) ciò che deve esserci in cucina: lavandino, piano cottura, forno, conservazione, lavastoviglie e perfino un orto verticale. Ma non solo: questo blocco-cucina é progettato per essere a risparmio energetico. Per ora E-cooking é solo un prototipo e forse un poco scomodo da utilizzare in una casa in cui bisogna cucinare per più di 2 persone, ma le premesse per poter fare una rivoluzione SMart in questo campo ci sono tutte. Ed io sarò qui ad attenderla!
E-cooking
http://www.progettarearchitettura.it/cucina-verticale/ecooking-schema-riciclo/
11 Giugno 2014 / / Design

Oggi un’ispirazione semplice per crearsi piccole vetrinette o semplici contenitori chiusi.
Si può considerare di riutilizzare un vecchio comodino, ad esempio, privarlo delle gambe e applicarci una struttura a telaio metallica, pulita ed essenziale, che lo renda più alto e di più facile accesso.
Magicamente mi tornerà utile anche in ingresso o in cucina o dove preferisco!