3 Luglio 2014 / / Retrò and Design

Negli ultimi anni la scoperta della produzione di design dal dopoguerra ai primissimi anni ’60 sta facendo sempre più breccia, anche nei cuori di chi non è mai stato appassionato di modernariato.
Una delle motivazioni va forse ricercata nel fatto che il design di quest’epoca continua, ad oggi, a fare scuola nel mondo, a essere riconosciuto come Made in Italy con la “M” maiuscola!

Poltrona Lady, prodotta da Arflex. Design ZANUSO.
1951

Moltissimi pezzi dell’epoca sono ancora in produzione e le loro linee sono tanto attuali, innovative e di ricerca che parte di quanto viene prodotto da molte aziende che fanno arredo su larga scala è una rivisitazione o, comunque, un richiamo delle linee di quell’epoca.
Ad esempio il marchio francese Sentou (www.sentou.fr) ha prodotto il divanetto Coogee, di ispirazione anni ’50.
Divano in stile anni 50. Prodotto da Sentou.

Delizioso, ma se possiamo avere gli originali, perchè scimmiottarli con qualcosa di nuovo e fatto in stile?
Per altro il recupero di un divanetto o una poltroncina vintage lascia ampio margine per l’espressione della propria fantasia e del proprio gusto, nella scelta non solo dei tessuti ma, spesso, anche delle imbottiture.

Divano vintage nordico anni ’50 – da ristilizzare

Divano vintage anni ’50 da ristilizzare
Insomma, vintage è bello, è personale e creativo!

E noi ve lo rendiamo facile e accessibile, con consulenze personalizzate, guidandovi nella scelta e affidandoci a fornitori che garantiscono ai nostri Clienti il miglior prezzo (e rapporto qualità/prezzo) possibili.
Contattateci e scoprirete che nel nostro database fornitori c’è già il divanetto che vi aspetta.
Per sceglierlo, ambientarlo ed eventualmente modificarlo avete Retrò.

Email: retroanddesign@tiscali.it
E non perdeteci di vista su www.facebook.com/retroanddesign

Lounge Chair, prodotta da Vitra. Design EAMES.
1956

3 Luglio 2014 / / Brigi Co.De. House

Inutile questa settimana la mia mente è fissa oltre oceano. Navigando qua e la in rete, ho scovato le foto della casa di Meg Ryan a San Francisco. Vittoriana, ricca e arredata con un tipico stile yankee mi lascia comunque a bocca aperta, fosse anche solo per la vista. Pensate che è stata messa in vendita a quasi 9 milioni di dollari: qualcuno di voi fa un’offerta?
Immagini Redfin
3 Luglio 2014 / / News

Sono disponibili riduzioniper utenti di STUDIO AD per partecipare alla 6a edizione del nuovo corso in “HoReCa Design Hotel Restaurant Cafè – Ideare, progettare e arredare locali pubblici innovativi” di POLI.design – Consorzio del Politecnico di Milano.

E’ un corso di formazione per architetti e progettisti che desiderano approfondire nuove idee per la progettazione in rapporto alle tendenze del mercato, e utilizzare immediatamente le nuove conoscenze nella propria attività.

  HoReCa Design: 40 ore di specializzazione per professionisti
Il corso, alla sesta edizione, prevede 40 oredi lezioni in aula ed educational tour con i docenti nei più innovativi locali di Milano, e si svolge da lunedì 7 a venerdì 11 luglio a POLI.design – Politecnico di Milano (Campus Bovisa).
Programma multidisciplinare per un approccio concreto al settore
Il programma comprende lezioni di docenti specializzati del Politecnico di Milano e professionisti di esperienza internazionale che sviluppano tematiche di progettazione, design, arredamento, illuminazione, colore, utilizzo dei materiali ed evoluzione dei consumi fuoricasa.
 
Iscrizioni, programma, calendario, foto e commenti partecipanti su www.designhoreca.it

  A carico dei progettisti la sola quota d’iscrizione di € 1.000+ Iva
  I partecipanti riceveranno un attestato di POLI.design – Consorzio del Politecnico di Milano.
Iscrizione su www.designhoreca.it, oppure inviare il CV, citando “STUDIO AD” a:  POLI.design, Daiana Bossi  formazione@polidesign.netTel 02 23997275 
3 Luglio 2014 / / Filò

Per me è una continua conferma, il verde è l’anima di una casa. Dona vita, morbidezza, luce; è una gioia seguirlo e vederlo crescere; è un elemento sempre nuovo e diverso.
E allora perchè non inserirlo anche in bagno?
Oggi vi propongo un ambiente facile da ricreare: una stanza piccola ma luminosa, le pareti dipinte in toni scuri ad enfatizzare ancor di più la fonte di luce, una cascata di verde, un piccolo tappeto informale e accessori bianchi e lineari.
Che ne dite?
3 Luglio 2014 / / Decor

Un vero e proprio colpo di fulmine quello che è scoccato tra me e questa bellissima collezione di carta da parati del duo All the Fruits.

Si chiama Cut & Paste non a caso, dal momento che il singolo rullo si presenta proprio come un “taglia e incolla” di diversi pattern e colori, con i quali si può giocare alternandoli o sistemandoli a diverse altezze per avere un effetto ultra-patchwork 🙂

Da segnare sulla propria wishlist… 😉
3 Luglio 2014 / / Decor

Santi numi! Ma che succede?? Mi sto letteralmente facendo portare via dalla mania del rattan e dall’atmosfera tropical che costituisce il vero trend dell’estate 2014.
Andrebbe tutto bene se tempo fa non avessi dichiarato ufficialmente guerra all’etnico.
Andrebbe tutto bene se vincessi alla lotteria e dovessi aprire un riad in Marocco.
Andrebbe ancora meglio se fossi nominata unica erede di Marlon (Dio) Brando e mi trasferissi sulla sua isola polinesiana che a quel punto sarebbe la mia isola polinesiana.
Già mi ci vedo. Pavoni e tucani svolazzerebbero nel il mio giardino, Marlon mi servirebbe una macedonia di mango a bordo piscina mentre scrivo post (per voi eh) seduta sulla mia poltrona Peacock dopo avermi prenotato un massaggio ai piedi con olio di monoi perché è del parere che lavoro troppo e mi serve una pausa.
Accidenti, la mia abbronzatura è così intensa che non ricordo neanche di che colore era la mia pelle quando vivevo in Italia e sognavo la Polinesia. E dove avrò messo il mio copri costume in seta indaco? L’avrò forse appoggiato sull’amaca appena fuori dall’hammam?

Povera illusa.
Io sono a casa mia, Marlon è morto, la mia pelle è solo leggermente ambrata e a dirla tutta il mango mi fa pure schifo.
E in Polinesia non ci sono i pavoni.
Se però volete seguirmi nel mio sogno The Family Love Tree, brand australiano, può darvi una gran mano con i suoi prodotti in rattan intrecciato dai bellissimi colori.
Guardate un po’ qui.

 
 
 
 
 
 
 

Avevo ragione o no?

Emily

3 Luglio 2014 / / Cappello a Bombetta

E’ stato fantastico essere coinvolti in questo progetto dal team di Instax Italia e CasaFacile. Non è stato facile creare un progetto estivo, in un grigio mese di Maggio milanese! Ma la Bombetta è una tipa tosta così ha accettato la sfida cercando di presentare un’idea che non fosse non solo estiva ma soprattutto innovativa.
Adoro mescolare le tecniche così ho pensato di usare le mitiche fotine Instax in un modo nuovo, scansionandole e stampandole su tessuto. In questo modo è possibile conservare per sempre, in maniera originale, un giorno speciale, un evento o un viaggio emozionante. Non è una idea carina? Io ho arricchito il cuscino con applicazioni e ricami per dargli un sapore ancora più colorato ed estivo.
Mi sono divertita sia a scattare –  in merito a questo consiglio a tutti di dimenticarsi di come funzionano le macchine moderne a cui siamo abituati, ma di scattare in libertà e senza pensarci troppo: i primi tentativi probabilmente non vi convinceranno ma bastano pochi trucchi per ottenere ottimi scatti – ma soprattutto mi sono divertita nell’ideare e realizzare questo cuscino… anche se trovare un giorno di sole per fare le foto è stata dura!
Grazie ancora a Instax e a CasaFacile per questa opportunità!
Buona estate a tutti con Instax Fujifilm!

Anche il retro è decisamente estivo, realizzato con una stoffa IKEA
3 Luglio 2014 / / Coffee Break

Questo loft è stato progettato e realizzato da Olivier Chabaud a Parigi tra il 2012 ed il 2013. Resina, legno chiaro e marmo di Carrara caratterizzano spazi ed arredi, creando tonalità e sfumature neutre e luminose.

Progetto di Olivier Chabaud


_________________________

CAFElab | studio di architettura