11 Luglio 2014 / / Decor

Per questo post ho deciso di parlare dell’arredamento di un locale specifico “La Sicilia in bocca” in cui sono capitata per caso a cena l’altra sera, no tranquilli non vi preoccupate non mi sto confondendo con tripadvisor e non parlerò del cibo del quale vi dico soltanto che era strepitoso, ma vorrei commentare l’arredamento del locale, occupandomi anche io nel mio piccolo di progettare ristoranti bar e locali vari.

Questo ristorante ovviamente, come si evince dal nome, è siciliano e appena si entra si viene travolti dalla forza e dalla potenza, anche decorativa, di questa terra.

siciliainbocca

L’ingresso de La Sicilia in Bocca a via Flaminia

1604950_10204098523244094_2627546487592495616_nPasta alla norma…un classico di bontà

2014-07-03 23.52.46

Le famose teste in ceramica di Caltagirone

Fantastiche e preziose ceramiche di Caltagirone sono presenti ovunque, ciò che caratterizza ancora oggi la ceramica calatina è la decorazione applicata, ricca di fantasia, estrosa ed elegante e guardandole se ne rimane abbagliati, come dal sole e dal mare di Sicilia.

Ci sono poi le meravigliose maioliche che ricoprono pareti e pavimenti e in fine ma prime per quanto riguarda impatto scenografico delle fantasmagoriche teste mozzate, una di un volto femminile e una maschile, anche esse provenienti dalla tradizione di Caltagirone e frutto di un’antica legenda che narra: “Un tempo una fanciulla siciliana vedendo un bel moro passare sotto il suo balcone se ne innamorò ma scoprendo che il giovane era sposato con prole, per vendicarsi ed averlo tutto per se, nella notte gli mozzò la testa e la mise sul suo balcone con dentro dei fiori come fosse un vaso!”. Legenda macabra e molto passionale dalla quale derivano appunto le famose teste di Caltagirone, bellissime e suggestive come la loro legenda.

2014-07-03 23.52.58

La testa in ceramica, pur non rappresentando un moro si rifà alla legenda della bella che decapitò l’amato e mise dei fiori nella testa mozzata

10455354_10204098547604703_3827918948070859523_n

La passione del Sud

images

La testa del moro e della bella siciliana

Tutto parla di Sicilia, affreschi, decori, carretti per fortuna no ma i pupi ci sono! Insomma tutto perfetto ma, eh sì perché c’è un ma: insieme a tutta questa ridondante sicilianità, che però in un locale tipico va benissimo, ci sono tovagliati, tende e tessuti che fanno pensare niente popò di meno che…alla Provenza!!!! Ma cosa c’entra mi domando io!!!! Ma che roba è??? Mi sono detta!!!

sicilia-in-bocca-al-flaminio-20111009-163608

Vista d’insieme del locale, con una bella fascia di maioliche dipinte a mano a parete, i tipici pupi siciliani appesi ai lati del quadro, una testa di gorgone…e le tovaglie a quadretti!

2014-07-03 23.53.39

Molto bello il mobile, anche se verde Provenza, con gli sportelli dipinti

maioliche sole a pavimento

Il sole della Sicilia dipinto a mano sulla maiolica inserita nel pavimento

prov

Bello il decoro dipinto a mano che decora lo stipite della porta ma la sedia con “vestitino a quadrucci e fiocco verde Provenzale non c’entra assolutamente niente.

maioliche decorate a mano a parete

Maioliche dipinte a mano

Certo lo so che per la maggior parte delle persone ciò che conta in un ristorante è solo ed esclusivamente il cibo, e che altri pur apprezzando il contesto non notano alcuni dettagli, infatti, molte persone trovano l’arredamento di questo locale perfetto, ma vi assicuro che per me è stato come vedere una donna vestita con un abito da sera meraviglioso, trucco perfetto, acconciatura impeccabile con, ai piedi, gli zoccoli del dr scholl !!!

Allo stile provenzale, o country o shabby fanno pensare le rouches, i fiocchi, i quadrucci su tende e cuscini e il color verdino salvia tipico di questo stile.

provenza

Madia, sedie e tovaglie rispecchiano uno stile che non ha nulla a che vedere con la Sicilia

tende

Le tende alla finestra con rouches e mantovana e fantasia quadrettata non si possono vedere!

zoccolo-professionale-dr-scholl-modello-supercomfort

Zoccolo professionale dr. Scholl modello supercomfort!

filename-img-4004-jpg

Vista d’insieme,le sedie con il fiocco stridono particolarmente

m_rest9702_std

La saletta privata è un concentrato di errori stilistici

Che dire, in questo ristorante si mangia benissimo, è questo è ciò che conta, le ceramiche di Caltagirone sono bellissime, l’angolo cassa all’ingresso ricoperta da capo a piedi di maioliche tipiche è meraviglioso, ma quegli accenti Provenza per me sono stati un pugno nell’occhio…chissà se siete d’accordo con me!

2014-07-03 23.53.53

Molto bello l’angolo cassa all’ingresso completamente rivestito di maioliche siciliane dipinte a mano raffiguranti un duello medievale.

pasta alla norma

Dulcis in fundo

 

The post Esempio di incoerenza stilistica nell’arredamento di un ristorante appeared first on Architettura e design a Roma.

11 Luglio 2014 / / Coffee Break

Sfumature di colore per pareti e superfici…interni davvero particolari!

via Frenchbydesign


_________________________

CAFElab | studio di architettura


11 Luglio 2014 / / Design

Che il vostro stile sia classico, moderno, contemporaneo, il tavolo in vetro è un classico intramontabile capace di donare un tocco di grande eleganza a qualsiasi ambiente. Vetro e cristallo sono materiali ampiamente utilizzati nell’arredamento, in particolare per tavoli e tavolini, ma anche per rivestimenti di superfici e per ante di mobili soggiorno, armadi, cucine.
Partiamo però dal principio, perché immagino che molti di voi si stiano chiedendo qual è la differenza tra vetro e cristallo:
– il cristallo prende il suo nome dalla struttura reticolare che lo compone: è di fatto un vetro ma è arricchito con ossido di piombo. Questo additivo aumenta la densità del materiale donandogli una maggiore resistenza e brillantezza;
– il vetro deriva dalla fusione e dal successivo raffreddamento di un mix di silicati e sostanze chimiche vetrificanti. La sua struttura non è reticolata come quella del cristallo. Può essere soffiato, temprato, forgiato, curvato, colorato…

Tavoli in vetro: ad ognuno la sua lavorazione

Il vetro può essere sottoposto a varie lavorazioni e può essere soffiato. Conosciamo tutti la manifattura d’eccellenza dei vetri di Murano, famosa in tutto il mondo proprio per il vetro soffiato e modellato nelle forme più disparate. Nonostante la sua fragilità in realtà vetro e cristallo sono materiali estremamente resistenti, tanto da rendere possibile la realizzazione di tavoli come Blow che sembrano pronti a sollevarsi da terra tanto appaiono leggeri. Il vetro soffiato diventa elemento portante dimostrando tutta la sua forza.

Tavolo Blow in vetro di Murano.

Tavolo Blow con gambe in vetro soffiato di Murano.

Questo duttile materiale può anche essere curvato. I tavoli Mirror e New Cillo sono un esempio. Il primo è composto da un unico pezzo di vetro temprato curvato dalla superficie completamente liscia e priva di giunture. Il secondo presenta due scultorei supporti in vetro forgiato trasparente.

Tavolo in vetro temperato curvato Mirror.

Tavolo in vetro temperato curvato Mirror.

Il vetro temprato è indurito tramite trattamento termico detto, appunto, “tempra”. Conosciuto anche come “vetro di sicurezza” per la sua robustezza, in caso di rottura produce pezzi smussati poco pericolosi.

Tavolo con supporti in vetro curvato New Cillo.

Tavolo con supporti in vetro curvato New Cillo.

Il vetro forgiato deriva da una tecnica di modellazione ad altissima temperatura, spesso utilizzata nel settore dell’arredamento d’interni, arredo bagno o oggettistica.

Il vetro curvo permette inoltre di ottenere forme che sembrano quasi intagliate. Il processo di curvatura e modellazione avviene infatti quando il materiale, a temperature tra i 500 e i 600°, rammollisce aderendo agli stampi predisposti sul fondo della camera di riscaldamento. E’ così che è possibile realizzare supporti dal design complesso come quelli di Ghost:

Ghost con gambe modellate in vetro curvo.

Ghost con gambe modellate in vetro curvo.

La trasparenza è la sua caratteristica principale, ma un tavolo in vetro può anche essere colorato: si parla di vetro laccato quando una o entrambe le superfici di una lastra sono verniciate tramite laccatura. Se le due superfici sono laccate di colore diverso allora si parla di vetro bicolore.

Party presenta due supporti centrali curvi e laccati bicolore.

Party presenta due supporti centrali curvi, laccati bicolore bianco e viola.

Valencia abbina superfici trasparenti e laccate bianche.

Valencia abbina superfici trasparenti e laccate bianche.

Per la sua versatilità e leggerezza formale un tavolo in vetro è un arredo in grado di rispondere a vari gusti ed esigenze. Dalla casa più elegante alla più informale, i modelli sul mercato sono pensati per completare spazi di qualsiasi tipo, dal soggiorno alla cucina. Non dimentichiamo infatti che tra i vari trattamenti applicabili al vetro ve ne sono alcuni dedicati proprio all’uso quotidiano, come trattamenti antigraffio e anti-impronta.

11 Luglio 2014 / / Coffee Break

Un attico a Berlino pieno di luce, arredato con i must del design di metà del secolo scorso ( i mitici anni ’50), rilassante e da ammirare come e meglio di un museo.

Via bfs-design


_________________________

CAFElab | studio di architettura