19 Luglio 2014 / / Luxemozione

Link all’articolo originale: Partecipa con la tua idea all’International Year of Light 2015
articolo scritto da: Giacomo

Nel mese di febbraio, forse ricorderete, il collettivo Italian Lighting Designers, con il supporto di alcuni media internazionali che scrivono di luce (tra cui Luxemozione), aveva promosso #LightUP2015 , una petizione volta a sensibilizzare la partecipazione della comunità di lighting designer internazionale all’evento International Year of Light 2015, indetto dalle Nazioni Unite.

Qua l’articolo pubblicato il 5 febbraio scorso

Al successo della petizione, sottoscritta da più di 1200 lighting designer (o simpatizzanti) in giro per il mondo, è seguito un meeting fra associazioni, università e gruppi indipendenti, organizzato durante l’ultimo Light&Building di Francoforte.

I 40 partecipanti, in rappresentanza di 20 paesi, hanno concordato le prime mosse da seguire, e nominato un comitato d’organizzazione, Lighting Related Organization (L-RO) coordinato da Chiara Carucci.

L-RO rappresenta la comunità internazionale di lighting designers o individui coinvolti nel settore dell’illuminazione nell’ambiente costruito. In particolare, fanno parte del gruppo i rappresentanti di 30 associazioni, collettivi, università, e Media, provenienti da 20 paesi. In Italia ad esempio fanno parte di L-RO: Italian lighting Designers (ILD) collettivo volto alla promozione della cultura della luce, APIL-Associazione dei Professionisti dell’Illuminazione e Luxemozione.

Lighting Related Organization si pone come obiettivo primario la realizzazione delle attività che avranno luogo nel corso del 2015, coinvolgendo organizzazioni, associazioni, ecc in diverse parti del mondo, quale strumento di propulsione per la cultura della luce e manifesto dell’importanza della luce nella vita di tutti i giorni.L-RO_Essex-Street-Steps_Sequence

(Ph: Alvaro Valdecantos ©lightmade.es for onebeamoflight.com competition.)

Ogni gruppo, associazione o media, parte dell’Organizzazione internazionale è invitato a coinvolgere i propri membri alla realizzazione di attività di promozione, presentazione e celebrazione del Lighting Desing da realizzare per l’anno prossimo. Per questo motivo L-RO ha indetto un concorso internazionale di idee (call for ideas) con scadenza il 24 di agosto, volto a selezionare i lavori più interessanti che saranno proposti durante IYL2015.

Ruolo di L-Ro sarà quello di coordinare gli eventi e garantire sulla qualità del messaggio e della realizzazione di ogni iniziativa. Qua le linee guida per partecipare al concorso d’idee.

Il Call for Ideas non è una chiamata aperta a tutti: possono partecipare all’iniziativa i membri dei gruppi iscritti alla lista ufficiale, tuttavia anche gli esterni possono inviar la propria idea, contattando l’organizzazione di rappresentanza del rispettivo paese. (per l’Italia APIL, ILD e Luxemozione). In caso non esista nessuna organizzazione locale parte dell’organizzazione, è possibile partecipare come singolo individuo.

Per partecipare al Call for Ideas, sarà fondamentale unire le proprie voci per mostrare come il lighting design è cosa fondamentale e come la nostra professione possa migliorare la vita di tutti i giorni grazie all’utilizzo corretto dell’illuminazione!

International Year of Light 2015 è un’occasione importante per il riconoscimento della professione del lighting designer e delle attività volte all’educazione della luce. L-RO chiede il coinvolgimento di professionisti, individui o gruppi che possano contribuire, con le proprie iniziative, alla buona riuscita di IYL2015.

Per maggiori informazioni sulle modalità di partecipazione, sulle attività che potranno essere realizzate l’anno prossimo e altre informazioni utili, vi rimando al sito ufficiale dell’organizzazione www.l-ro.org

E’ un’opportunità importante, non mancate, #LightUP2015!

Puoi ripubblicare i contenuti di questo articolo solo in parte e fornendo un link all’articolo originale.
Link al post originale:Partecipa con la tua idea all’International Year of Light 2015
Copyright © Giacomo Rossi.

19 Luglio 2014 / / Decor

Il rosso corallo é davvero il colore dell’estate! Quest’anno lo abbiamo visto 
ovunque:sulle passerelle,negli accessori e nei mobili e oggetti d’arredamento.
Lo amiamo molto, ma è meglio non esagerare, basta un tocco o un dettaglio di 
questo colore, come una tovaglia, alcuni cuscini o le posate per la tavola 
e “fa subito estate”. Abbinato al turchese e al sabbia amplifica la sensazione 
di essere trasportati su una veranda in riva al mare. 
Noi dobbiamo sognare ancora un po’….

1 tovaglia in lino lavato per la sala da pranzo www.pinterest.com
2 posate di Pandora design www.madeindesign.com
3 vassoio di Hay www.madeindesign.com
4 vestitino di cotone a righe www.rstyle.me
5 un’idea per l’ingresso, console bianca e parete corallo www.decor8blog.com
1 biglietti d’invito per il matrimonio a forma di ghiacciolo www.marthastewart.com
2 grandi “balloon” decorativi per le feste www.studiodiy.com
3 cuscini a tema marino www.iosis.fr 
1 un tocco di colore per il soggiorno candido www.maxattenborough.co.uk
2 l’attaccapanni dipinto sul muro sembra un grande ramo di corallo www.101woonideeen.nl
3 cuscini e lanterne per la veranda in riva al mare www.pinterest.com
Inspiration mood & graphic layout by Marzia
19 Luglio 2014 / / Idee

19 Luglio 2014 / / Design

Eccoci all’appuntamento con le mille idee per recuperare un pallet.

Oggi una proposta molto ‘pettinata’: il risultato è, a mio avviso, talmente preciso e ordinato che stento a credere sia frutto del recupero di un pallet!
Sono stati riassemblati e dipinti a dovere, aggiungendo poi due comodi cuscini il risultato sarà sorprendente!
Buon weekend a tutti!

19 Luglio 2014 / / Decor


Finalmente sul sito di Ikea sono state pubblicate tutte le personalizzazioni fatte a maggio nei vari negozi Ikea in  occasione dei festeggiamenti dei venticinque anni di presenza del colosso svedese in Italia. Oltre alla mia lavagna Lillabo ci sono moltissimi altri progetti realizzati da vari bloggers o riviste come CasaFacile con relativi tutorial.  Li potete trovare tutti sulla pagina spazioallavita.ikea.it
LILLABO BLACKBOARD
IVAR CHAIR
IKEA BREAKFAST SET
MALM BED 
19 Luglio 2014 / / Decor

dettagli home decor
Quanta allegria in questa tavola di compleanno! Bandierine, caramelle, dolci, cupcakes…tutto all’insegna dei colori pastello! Una bellissima idea, perfetta sia per il compleanno di un maschietto che di una femminuccia. E per il dolce? Golosi muffin al cacao preparati da Simona di Biancavanigliarossacannela.

Per una festa di compleanno dei bambini la tavola deve essere allegra e piena di colori ma anche funzionale e non pericolosa. Ve ne proponiamo una tutta decorata con semplicissimi tovaglioli di carta nei colori tenui di confetti e leccalecca: un’idea originale, perfetta per accogliere i vostri piccoli ospiti.
Sovrapponete due tovaglie (di carta, ovviamente) in tinte a contrasto, magari una in tinta unita e l’altra a pois o a piccoli motivi, e disseminate la tavola di decorazioni divertenti e creative; date forma ai tovaglioli (semplici fiocchi come quelli della foto sono facilissimi da realizzare anche dai bambini) e sistemate al centro alcuni grandi piatti (anche questi di carta) pieni di dolcetti, caramelle, bastoncini di zucchero e rotelle di liquirizia.
Un’altra semplice idea è quella di riempire delle bottiglie trasparenti (potete usare anche quelle di plastica) con tanti strati di granelle per dolci: otterrete un bellissimo “arcobaleno verticale” che catturerà l’attenzione non solo dei più piccoli. Come tocco finale, potete aggiungete un nastro, legandolo attorno alla bottiglia stessa. Attenzione ai colori: giocate sempre con le stesse nuance di caramelle e confetti.
Con i tovaglioli di carta preparate anche delle deliziose ghirlande di bandierine colorate per decorare la stanza (o il giardino se la festa è all’aperto) e appendetele utilizzando un semplice spago e delle mollette di legno.

dettagli home decor
dettagli home decor

dettagli home decor

 Per il dolce, porte aperte alla fantasia! Ma non possono mancare i deliziosi muffin di Simona con tanto cioccolato e un cuore tenero tenero.

dettagli home decor

dettagli home decor
dettagli

19 Luglio 2014 / / Coffee Break

Siamo molto entusiasti di introdurre i copripiumini come nuovo prodotto nel nostro shop su Society6!

Dopo mesi in laboratorio per ottenere questi giusto, sono pronti appena in tempo per alcuni gravi freddo. Cuciti a mano, questi copripiumini in microfibra leggera sono ultra morbidi;  una cerniera  nascosta offre semplicità di montaggio ed una facile manutenzione. Sono lavabili in lavatrice con acqua fredda  con un detergente delicato. Disponibile per misure “queen” e “king”.

Per info sui piumini QUI o per esplorare i nostri prodotti sulla pagina di Society6 QUI

_________________________

CAFElab | studio di architettura


19 Luglio 2014 / / Case e Interni

case e interni - colore beige (4)

Il colore beige è una sfumatura chiara del colore marrone, ma ha assunto una personale connotazione grazie alle sue caratteristiche di equilibrio e sobrietà. Negli ultimi anni, marrone e grigio si sono fusi per creare una nuova tonalità, il greige, di cui parleremo in un secondo momento.

Il beige è considerato un colore neutro, in quanto è sia caldo che freddo, per questo motivo si abbina ad ogni colore. E’ un colore rassicurante, tranquillo, rilassante e certamente non rivoluzionario. Nell’arredamento può essere definito, infatti, un classico e simboleggia la semplicità e l’eleganza. Dona una sensazione di comfort perchè è una sfumatura luminosa e calda. [fonte immagine d’apertura qui]

Si adatta a qualsiasi ambiente: soggiorno, camera da letto o stanza dei bambini. La sua compatibilità armonica con altri colori offre grandi opportunità per gli esperimenti più audaci. Ma, nonostante le sue caratteristiche positive, il colore beige è percepito spesso come noioso e monotono. In realtà, la sua percezione dipende dai colori utilizzati assieme.

Il beige, come il bianco o il grigio, è una base perfetta per mettere in risalto altri colori: grazie al suo sfondo il colore abbinato apparirà più luminoso e caldo. I suoi partner principali sono altri colori naturali: bianco, marrone, grigio, azzurro, verde e rosa. Si rivela sempre un’ottima idea scegliere il beige per valorizzare un contesto “naturale”, come una casa di campagna ad esempio.

Se invece si vogliono creare combinazioni più metropolitane, contrastanti ed insolite, dobbiamo rivolgerci a tonalità più accese: fucsia, verde acido, viola, blu o rosso. Inoltre si possono raggiungere effetti sofisticati e glamour se abbinato, nella giusta dose, ad una tinta speciale come l’oro.

Mentre i colori pastello abbinati al beige e al bianco daranno un’improvvisa sensazione di freschezza alla stanza.

Attenzione: l’uso eccessivo del beige negli interni può risultare in effetti troppo monotono e alla fine si potrebbe non ottenere il risultato desiderato. Il beige può raggiungere a pieno il suo potenziale solo nella giusta combinazione con altri colori. Se non volete osare con i colori o se non amate altre tonalità, inserite sempre del bianco e dei toni più scuri di grigio o marrone, giocate con le texture, solo in questo modo otterrete un ambiente armonioso, con le giuste profondità date dalle sfumature di chiari e scuri.

Le sfumature del beige sono tantissime, ad esempio: avorio, cammello, nocciola, sabbia, ecru, corda, caffèlatte, caramello, liquirizia…

Vediamone assieme qualcuna applicata all’interior design.

 

case e interni - colore beige (1)

fonte qui

case e interni - colore beige (5)

fonte qui

case e interni - colore beige (13)

fonte qui

case e interni - colore beige (14)

fonte qui

case e interni - colore beige (12)

fonte qui

case e interni - colore beige (2)

fonte qui

case e interni - colore beige (6)

fonte qui

case e interni - colore beige (7)

fonte qui

case e interni - colore beige (8)

fonte qui

case e interni - colore beige (9)

fonte qui

 

case e interni - colore beige (11)

fonte qui

18 Luglio 2014 / / Architettarte

Oggi vi voglio presentare, per chi ancora non la conoscesse, una stilista che negli ultimi tempi sta dettando legge con i suoi meravigliosi pezzi di abbigliamento. Il suo nome è Stella Jean e lo stile che la contraddistingue è caratterizzato da capi e accessori in stile anni 50 (e non solo), realizzati con tessuti africani chiamati wax  che presentano stampe e mix cromatici d’impatto.
  
Questi meravigliosi tessuti wax sono diventati i protagonisti della collezione home in cui la stilista ha rivisitato delle vecchie poltrone imbottite, creando un originale mix tra artigianato e design. L’uso di tessuti e stampe africani, rendono questi pezzi datati, decisamente grintosi e adattabili a contesti moderni pur mantenendo una storia e un calore unici.
 
 
via web
 
Buon Week