23 Luglio 2014 / / Decor

Decorare i muri di casa (ma non solo anche di locali o uffici) con cornici, stampe e quant’altro sia possibile appendere, non è cosa da poco.
Non si possono mettere alla così come capita e molti di voi lo sanno. Un quadro, anche se piccolo, se è storto si nota a chilometri di distanza!
Se posizionati bene, con criterio e gusto (il vostro!) decorano casa con una forte presenza.
Ci sono delle regole da seguire?
Ni. Più che regole dei consigli che però è bene seguire per non fare di una parete un’orrenda parete!
Cosa possiamo appendere?
Foto, stampe, cornici (vuote), quadri, lettere, specchi e quant’altro vogliate mettere in mostra.
Si abbina a tutti gli stili di casa?
Ovviamente si. Dal classico al moderno, passando per il provenzale e shabby chic e per finire al più scarno minimal. Se la casa segue il vostro gusto anche ciò che andrete ad appendere lo farà. Siate sempre fedeli ai vostri gusti e non alle tendenze!
Di seguito ho selezionato alcuni esempi, seguiti da breve indicazioni/descrizioni
Definite il perimetro esterno in base anche al mobilio che poggia sulla parete, e riempitelo con cornici di varie dimensioni ma ad incastro, e come in questo caso, rettangoli e quadrati che andranno a riempire in modo omogeneo.
In entrambe le foto i colori di foto/stampe e delle cornici sono gli stessi, quindi evitate cornici di mille colori diversi se volete ottenere questo effetto “pulito”.
Un’altra soluzione è appoggiare i vostri ricordi su delle mensole.
In questo caso il consiglio non è su cosa appoggiate ma dove li appoggiate.
Le mensole dovrebbero essere sottili quasi invisibili, insomma non una mensola in legno massello da 6 cm di spessore. Non è la mensola la protagonista!
Altro consiglio: niente vasi , candele, fiori o  bomboniere. Se proprio non ne potete fare a meno, ve ne concedo 1 al massimo 2 ma agli estremi delle mensole.

 Questa è la più difficile.  Sembrano messe alla rinfusa ma non è così!
In questo caso sono appesi anche oggetti e ricordi non incorniciati e quindi non facile da collocare in modo corretto.
Bè niente panico, ci sono anche qui 2 piccole regole.
Raggruppare le foto a tema o le stampe “gemelle”
Tutte dovrebbero avere lo stesso stile. 
Nella prima foto sono state mescolate cornici in legno con cornici nere, nell’altra predomina il bianco e nero. Non c’è traccia di cornici a forma di gatto, o stampe dai colori fluo. Quindi se volete seguire questa linea , ricordate: stesso stile!
 
Infine la geometrica. Tutte cornici uguali, o multiple. anche le foto o le stampe incorniciate devono avere gli stessi colori. Tutto a colori, tutto seppia, tutto bianco e nero, è lo stesso.
Qui non potete sbagliare davvero, e sono essenziali più che nelle altre…metro e matita per segnare le distanze.
On line trovate anche delle schede dove ci sono già impostati alcuni schemi. Qualcuno ha avuto la pazienza di metterne parecchi su carta. Se non sapete da dove partire possono esservi molto utili.

Concludo con alcuni piccoli consigli per eseguire al meglio la vostra “frame wall”
Iniziate con il decidete accuratamente quali foto o stampe appendere.
 
-Prendere le misure della parete e disegnatela su carta o al pc e fatevi il vostro schema preventivamente.
 
-Se preferite, create dei cartoncini con la misura delle cornici che avete scelto e armati di nastro di carta, fate prima le prove direttamente sul muro e segnatevi i punti con la matita.
-Un’altro metodo è mettersi in ginocchio davanti alla parete (e pregare, vabbè m’è scappata) con tutte le foto e creare la giusta composizione prima di appenderli. 
 
-Metro e matita vi serviranno per segnare le distanze. 
 
-Usate come misura di distanza, multipli di 2 o 3. Sembra poco, ma nell’insieme tutto sarà più armonico.
Silvia
 
 
Se vi è piaciuto sulla mia pagina di Pinterest, trovate tante altre soluzioni!
Fonti varie via Pinterest
Se qualche autore non vuole che la sua foto venga pubblicata qui, me lo comunichi tramite mail e verrà subito rimossa.

banner-scelto-da-arredamento

23 Luglio 2014 / / Design

dettagli home decor

Con l’arrivo dell’estate la zona piscina diviene, insieme al giardino,  motivo di vanto di qualsiasi spazio outdoor, un luogo da vivere come momento di relax e di convivialità. 

L’area piscina dona un valore aggiunto a ogni contesto ma è importante impreziosirla con arredi  esteticamente belli, funzionali e di alta qualità che si integrino perfettamente nel contesto, al fine di renderlo, così, ancora più speciale e personale.  
A seconda delle necessità di arredo Ethimo  propone arredi e complementi di design pratici e funzionali:  lettini prendisole e sdraio,  divani e poltrone, ampi ombrelloni  per  creare delle zone d’ombra, tavoli e sedie per un pranzo o una cena a bordo piscina, oltre a lampade segna passo  che, nelle ore serali, creano un’atmosfera davvero suggestiva grazie ai giochi di luce che nascono dalla vicinanza con l’acqua.

dettagli home decor
ELITE  lettino prendisole pieghevole in Teak con telo in tessuto acrilico 
o Ethitex disponibile in differenti varianti di colori
COSTES  collezione realizzata in teak, con finitura decapata o in mogano verniciato
dettagli home decor
INFINITY  divani componibili in alluminio e fibra lightwick
dettagli home decor
MERIDIEN collezione creata in alluminio e teak naturale
dettagli home decor
FREE Ombrellone con struttura in alluminio, corona di teak, carrucola per apertura
 e chiusura, teli disponibili in differenti varianti di colore

dettagli home decor
INFINITY  Lettino con schienale regolabile in alluminio e fibra lightwick

dettagli home decor
GINGER  Lampade con struttura in alluminio e lamelle di teak. 
TOUR Lampada segnapasso in argilla smaltata e diffusore in vetro energetico



Comfort, eleganza, raffinatezza delle finiture e durabilità dei materiali nel tempo, sono le caratteristiche che contraddistinguono da sempre le diverse  collezioni firmate Ethimo.  


dettagli


23 Luglio 2014 / / Cappello a Bombetta

Passeggiando lungo le rive del Lambro è possibile scoprire un angolo di paradiso, un’ oasi del WWF, selvaggia e incontaminata… è incredibile pensare che un luogo così bello e pieno di pace sia solo a pochi metri di distanza dalla trafficata via Emilia! E’ il Bosco Di Montorfano, rifugio di molti animali e piccolo giardino selvaggio …
Armati di macchina fotografica ecco gli scatti più belli da condividere con voi.

Questa foto l’ha scattata mia figlio… promette bene no? 😉

23 Luglio 2014 / / Design

Quando si parla di librerie in metallo gli appassionati di design non potranno fare a meno di pensare immediatamente allo scaffale modulare di Enzo Mari.

Relegata all’arredamento di stanze di secondo piano come ripostigli, dispense, garage o aree di lavoro, la scaffalatura in metallo fa il suo ingresso nelle nostre case a partire dagli anni ’60 quando la personalizzazione e l’espressione della propria originalità vanno a sostituirsi al desiderio di uniformità e opulenza degli anni precedenti. L’innovazione lascia spazio alla rilettura di linguaggi estetici e all’ingresso di nuovi materiali e sperimentazioni. E’ così che lo scaffale, Cenerentola dei mobili di servizio, entra nell’empireo dell’arredo casa trasformandosi a tutti gli effetti in libreria in metallo.

La libreria con montanti in metallo o ferro diventa simbolo di una casa dall’anima artistica e contro corrente. Ancora oggi pensando ad uno scaffale in metallo viene quasi spontaneo immaginare la casa di un giovane studente universitario o di un architetto.

Ci sono moltissime reinterpretazioni dell’opera di Enzo Mari. Uno dei modelli più simili al suo scaffale modulare è Socrate di Caimi Brevetti: sistema componibile di montanti e scaffali che permette di eseguire autonomamente progetti praticamente su misura.

È sicuramente una soluzione che si addice a persone pratiche, alla ricerca di una casa funzionale e dal gusto moderno, con un debole per il minimalismo…e una nostalgica passione per il Lego Technic!

Libreria Socrate Floor in mansarda.Libreria Socrate Floor in mansarda.

I montanti di Socrate sono realizzati in tondino di acciaio elettrosaldato, verniciato o cromato. Il tondino di metallo è un materiale che sbarca nell’arredamento molto prima degli anni in cui Mari inizia ad operare, addirittura nei primi decenni del Novecento (ne abbiamo parlato in questo articolo).

I ripiani sono in acciaio, vetro o melaminico. Questa libreria componibile in metallo rappresenta in realtà una soluzione multifunzionale. Si tratta infatti di un sistema a montanti di varie altezze che permette di creare mobili di varia natura: tavolini, porta tv, mobili per pc, scaffali modulari da ufficio, mobiletti con ante per il bagno, ripiani sospesi, espositori e vetrinette…e per chi pensa siano pensati solo per abitazioni dal design moderno, guardate la foto qui sotto:

Socrate Floor in una sala da pranzo classica.Socrate Floor in una sala da pranzo classica.

Basta aggiungere delle ante colorate o in tinta per fare della libreria in metallo un mobile contenitore multiuso, adatto ad arredare vari ambienti della casa, di un ufficio o di uno studio.

Socrate Floor si trasforma in mobile tv.Socrate Floor si trasforma in mobile tv.

Libreria con ante scorrevoli colorate.Libreria con ante scorrevoli colorate.

Per altri suggerimenti d’uso vi lascio con una foto gallery.
cmb-libreria-componibile-socrate-wall-05_1cmb-libreria-componibile-socrate-wall-08_1cmb-libreria-socrate-floor-04_1
cmb-libreria-socrate-floor-06_1cmb-libreria-socrate-floor-07_1cmb-libreria-socrate-floor-12_1
cmb-libreria-socrate-floor-18_1cmb-libreria-socrate-floor-20_1cmb-libreria-socrate-floor-30_1
cmb-libreria-socrate-floor-35_1

23 Luglio 2014 / / Coffee Break

Beach House è uno spazio minimalista che si trova a Los Angeles, California, disegnato da Homepolish. Il cliente è un minimalista per natura, con un gusto sviluppato per l’estetica contemporanea e l’industrial style, ed ha voluto la casa per godere di una vacanza rilassante e per ospitare le sue opere artistiche.


_________________________

CAFElab | studio di architettura


22 Luglio 2014 / / Architettarte

La magia di un fiore in ferro battuto e la leggerezza di una coppa di vetro danno vita a queste piccole poesie. Un’idea molto romantica da replicare se si conoscono abili artigiani!