5 Settembre 2014 / / Design

Avete presente quando ci sono grossissime probabilità che una cosa fantastica stia per accadere ma dentro di voi vi ripetete di stare calmi e di non illudervi troppo altrimenti la delusione sarebbe cocente e insostenibile?
Ecco. Tutta la calma e gesso che mi ero ripromessa è andata a farsi benedire ed è durata come un pacchetto di Loacker nella mia dispensa. Zero.
Di cosa sto parlando? Io e N. abbiamo adottato un cagnolino e sulla tastiera non esiste un carattere o un simbolo che possa dare l’idea della felicità che provo e della poca pazienza che ho nell’attendere giovedì prossimo, giorno in cui andremo a prenderla.
Nonostante tutta l’euforia, però, mi sono subito ripromessa una cosa: non sarò mai una di quelle sbarbine isteriche che vestono i propri cani come mini umani, magari di rosa e Swarovski, oppure che li tengono nella borsa perché il loro piccolo cervellino bacato gli suggerisce che un cane è un’ottima scusa per comperarsi l’ennesima bag.
Crepate.
Il cane deve correre, rotolarsi nel fango, annusare il mondo, giocare, dormire e mangiare. Non è un altro divano al quale cambiare la tappezzeria a proprio piacimento.
Detto questo, non vedo niente di male nel ricercare qualche delizioso accessorio di design per cani, di quelli che mai mi potrò permettere ma che è bello guardare, come la linea DOnG di Sfera, brand giapponese con sede a Milano che ha applicato i principi zen su prodotti interamente naturali.
La ciotola Donut, i collari in pelle e le cucce in rattan sono belle e funzionali. Per giappocani.

Alla prossima vi presento Ortica.

Emily

5 Settembre 2014 / / Architettura

Hello september! Tornate dalle vacanze,si ricomincia a fantasticare sulle case:
questa volta abbiamo scelto per voi una selezione di architetture dalla classica 
forma con il tetto a punta, come l’immaginano spesso anche i bambini nei loro 
disegni.Materiali diversi e purezza di linee per sognare e pensare a come sarebbe 
bello progettare una casa tutta per noi! A voi come piacerebbe?

2 progetti vintage pubblicati da American Plywood association – Tacoma www.pinterest.com
www.pinterest.com – windowlight – abuzedo.com
www.boo-hoo-woo.com – Komone Itabashi-ku,Tokyo – Sou Fujimoto Architects
inspiration & graphic layout by Marzia
5 Settembre 2014 / / Idee

Volete rinnovare il solito bagno un po’ anonimo? Colori soft e materiali 
naturali per chi ama i rivestimenti materici da abbinare a lavandini e vasche 
ultramoderni; invece per chi ha l’animo romantico, consigliamo vasche retrò,
console rustiche e piastrelline tonde, per un vero effetto Spa casalingo.  

1 via Pinterest – www.thehouseofbliss.blogspot.fr
2 vasca toulouse in stile shabby victoria+albert  www.vandabaths.com
3 tavolo console  per i due lavandini gemelli www.pinterest.com 
4 piccole piastrelle tonde per i rivestimenti www.richesforrags.tumbrl.com
1 bagno con vista www.pinterest.com
2 doccia e vasca in stile Spa www.archilovers.com
3 vasca da bagno collezione by Jaime Hayon www.bisazzabagno.com
1 rivestimento con piastrelle in cemento www.pinterest.com photo Jolanda Pujol
2 wallpaper con decor a sezione di tronco www.patternprintsjournal.it
3 parete in pietra www.lakbermagazin.hu
inspiration and graphic layout by Marzia
5 Settembre 2014 / / REDaddress

Non ve l’avevo ancora detto, ma sono una collezionista di cesti, cestini e 
borse di paglia! Nonostante non sappia più dove metterli, non so resistere 
al fascino di questi oggetti d’artigianato, semplici e dalle forme eleganti, 
ma sempre più difficili da trovare. Appesi alle pareti in stile “wall art” 
ci ricorderanno i viaggi che abbiamo fatto e abbinati a tessuti e ceramiche 
atmosfere di luoghi lontani. Borse perfette ed eleganti per fare la spesa 
tutto l’anno e cesti che in casa si possono usare in mille modi diversi. 
Fidatevi di un’esperta! 

1 tovaglia e cuscini in bianco e nero per la veranda chic www.dailydreamdecor.tumblr.com
2 Ape car con cesti e borse in vendita  www.pinterest.com laura/the lem jar
3 borsa/cesto www.granit.com
4 borsa per la spesa www.claudiepierlot.com
5 cesti per decorare la parete della camera da letto www.sulia.com
1 mobiletto versatile e allungabile livethemma.ikea.se
2 cestino www.ikea.com 
4/5 quaderni e cesto nero  www.granit.com
6 cesti dipinti in grigio www.vosgesparis.com
1 cesti antichi appesi sopra la grande panca www.brabournefarm.blogspot.com
2 cappello di paglia www.cappellishop.it
3 oggetti in black and white www.houseofideas.de
4 caftano di Isabel Marant  www.stevenalan.com
5 borsa di paglia www.pinterest.com
inspiration & graphic layout by Marzia
5 Settembre 2014 / / Brigi Co.De. House

Per me il vero inizio anno è il 15 di settembre. Fin da piccola per me l’anno iniziava con l’inizio della scuola; da metà agosto mi preparavo a quella data e facevo un sacco di progetti per i mesi futuri. Sono passati gli anni, la scuola ormai è un ricordo lontano ma non ho perso l’abitudine di fare progetti e quest’anno sono davvero tantissimi (a parte la solita palestra che accantonerò sicuramente dopo la quarta lezione) e la maggior parte riguardano la mia casetta che troppo piano sta uscendo dalla fase cantiere. Mi sono anche data un ordine: piano terra, piano primo, cortile e cascina e piano secondo.
E poi ancora vorrei delle nuove cassettiere per la cameretta e per la camera degli ospiti, un secondo divano per il salotto, con magari dei pouf, le apliques almeno per il piano terra, un nuovo mobile porta TV, una panca contenitore in bagno, preparare un Halloween come si deve, dipingere i vasi del giardino e di casa, fare tante decorazioni pon pon con il tulle, finire i gufi di carta…ed ovviamente, scrivere tanti post e tenere tutti voi aggiornati sul procedere dei miei progetti qui sul blog.
Come al solito faccio troppi progetti, ma che ci posso fare. E voi? Cosa avete in programma per questo autunno?
5 Settembre 2014 / / Decor

Trasparente = “corpo che lascia passare la luce e lascia quindi intravere gli oggetti al di là del corpo stesso”. Nel campo dell’arredamento non mancano arredi e complementi che rispettano queste caratteristiche. Essi sono realizzati con materiali che assicurano tale possibilità, dal vetro al cristallo, fino ai materiali plastici.
Cosa può essere trasparente in casa? Tavoli e tavolini, sedie, vasi, anche librerie e mensole. Ma le protagoniste del nostro articolo sono solamente le sedie trasparenti.
È facilmente intuibile che le sedie trasparenti debbano essere per lo più realizzate in plastica. Una sedia in vetro o cristallo potrebbe risultare bellissima da vedere ma molto scomoda e difficile da usare. Troppo delicata e fragile, troppe possibilità di rottura e crepe.

Sedia in policarbonato trasparente Aria:
Parola d’ordine: CONTRASTO
La leggerezza visiva si contrappone alla resistenza strutturale. L’idea di inconsistenza data dalla trasparenza del policarbonato è in realtà abbinata a robustezza e forza di tenuta. Ma ancora non è tutto, dettagli come lo schienale cavo e la seduta che si restringe verso le gambe posteriori sottolineano la volontà di assottigliare e slanciare la struttura.

sedie-trasparenti-ariaSedia in policarbonato trasparente e trasparente fumè Aria di Bontempi.

Sedia trasparente Ginius:
Parola d’ordine: LEGGEREZZA
Interamente realizzata in policarbonatro trasparente, Ginius quasi si confonde con il resto dell’ambiente. Se i colori predominanti sono luminosi e tenui come il bianco e sfumature chiare di grigio allora sarà quasi difficile notarla. A completare il suo stile, due braccioli che assicurano comodità di seduta senza intaccare l’aspetto di inconsistenza.

sedie-trasparenti-giniusSedia trasparente con braccioli Ginius.

Sedia in policarbonato trasparente Lou Lou Ghost:
Parole d’ordine: ARCOBALENO DI COLORE
Le sedie trasparenti possono essere anche colorate; si può “intravedere al di là del corpo” anche se esso è tinto in una qualche tonalità. Il colore risulterà tenue, delicato e appena percepibile ma sarà comunque presente e di grande effetto. Lou Lou Ghost ne è l’esempio: cristallo, ocra, giallo, rosa, viola, verde, azzurro; tutti questi colori non intaccano le caratteristiche di trasparenza, leggerezza e quasi inconsistenza.

sedie-trasparenti-lou-lou-ghostSedia in policarbonato trasparente Lou Lou Ghost di Kartell.

Sedia trasparente colorata Brera:
Parole d’ordine: TRASPARENTE RIVISITAZIONE
Brera è la rivistazione della classica sedia da osteria e trattoria milanese, proposta in chiave estremamente moderna, a partire dal materiale plastico in cui è realizzata per finire con i colori in cui è proposta. Anche in questo caso la trasparenza è legata ai colori che non intaccano le caratteristiche fondamentali ma, al contrario, ne esaltano le forme e i dettagli. Non per niente Brera è stata scelta come simbolo dell’Expo 2015.

sedie-trasparenti-breraSedia trasparente colorata Brera, policarbonato trasparente ambra, neutro, viola e fumè.

Purezza associata alla trasparenza, semplicità supportata dai giochi di rilessi e di colori, aria di inconsistenza che aleggia intorno all’uso di questo materiale che lascia vedere oltre di sè, grande resistenza e robustezza. Sono queste le principali caratteristiche delle sedie trasparenti; scelta coraggiosa ma di grande impatto visivo in qualsiasi casa.

sedie-trasparenti-holesedie-trasparenti-louis-ghostsedie-trasparenti-louis-ghost-01
sedie-trasparenti-oplàsedie-trasparenti-polisedie-trasparenti-thalya-
sedie-trasparenti-toscasedie-trasparenti-victoria-ghostsedie-trasparenti--victoria-ghost-
sedie-trasparenti-ami-amisedie-trasparenti-annasedie-trasparenti-aria-01
sedie-trasparenti-brera-01sedie-trasparenti-brera-02sedie-trasparenti-cris
sedie-trasparenti-flowersedie-trasparenti-giuseppinasedie-trasparenti-hi-cute

5 Settembre 2014 / / Ohohmaddy

Today, trying to understand what should I do, I show some pictures collected during this summer .
This is a link to a new generation agency that sell nice furnished appartaments by a bit different way…have a look 🙂    http://www.fantasticfrank.se/

And than  later on a rainy summer we need summer photos!!!






  

lonny appartament


miluccia-casadelcaso




dimorestudio-wirtschaftswunder-welt.de







5 Settembre 2014 / / Brigi Co.De. House

Il relooking ti permette di rinnovare la tua casa (tutta o anche solo una stanza) con un budget contenuto e facendo scelte che rispecchiano la tua personalità e le tue esigenze. Così ti riappropri dei tuoi spazi e quando entri in casa tua, ti senti davvero “a casa”. E sei felice di ricevere gli amici inuno spazio accogliente e personale.

Se pensi che sia un servizio caro, ripensaci. Se penci che le case arredate dagli architetti si assomiglino tutte, ripensaci. Il fatto che io sia una progettista (ed anche una homestager) significa che so cosa sto facendo e ho un occhio allenato a studiare spazi e ambienti, ma non impongo mai la mia visione e il mio stile: sono al tuo servizio per rendere te protagonista e capace di dare carattere e un’anima alla tua casa.
Il relooking fa per te se:
  • sei in affitto e vorresti rendere la tua casa più tua, senza lavori di muratura
  • hai poco tempo per cercare mobili e complementi d’arredo, ma apprezzi la differenza
  • vuoi ottenere un effetto specifico nalla tua casa, ma non sai da dove partire
  • vuoi rendere una stanza più funzionale sfruttando al meglio gli spazi
  • una stanza deve cambiare destinazione d’uso e hai bisogno di ripensarla
  • ti sei appena trasferita e non sai da che parte cominciare per trovare oggetti e arredamento giusti per te
  • vuoi una casa che rispecchi la tua personalità
  • vuoi rinnovare una casa amata ma vecchiotta
Il tipo di interventi suggeriti dipendono dall’effetto e dall’uso dell’ambiente: ridispongon i punti luce, suggerisco oggetti che caratterizzano l’ambiente, consiglio nuovi colori per le pareti, consiglio mensole, faccio togliere piastrelle, faccio una selezione accurata di quello che funziona, tengo conto del tuo budget, ti aiuto a capire quali scelte fare per rispettare lo stile che hai in mente, faccio in modo che l’ambiente rinnovato esprima armonia e bellezza A MODO TUO. 

Come funziona
Il servizio di relooking è a distanza, e questo mi permette di contenere i costi. Mi bastano una piantina della stanza/dell’appartamento, con tutte le misure e qualche foto (di quelle fatte con il cellulare). E conoscere le tue esigenze e i tuoi gusti faremo una bella chiaccherata).
Ci sono due opzioni:
  1. mi dai solo delle indicazioni riguardo allo stile ch evuoi ricreare ed io ti do dei consigli mirati
  2. mi dai un budget preciso (minimo 500 euro), ed io ti indico fornitori e prezzi per acquistare tutto quello che ti serve.
In ogni fase del processo ti coinvolgo e ti ascolto, ti faccio domande, ti propongo varie soluzioni a quando abbiamo trovato quella giusta, quella che ti ispira e ti appartiene. Non impongo mai la mia idea, ma ti aiuto a dare corpo alla tua visione.
Finita la fase creativa e ideativa ti invo un pdf con tutte le informazioni utili.
Se hai scelto l’opzione budget avrai anche un elenco di fornitori e di prezzi per realizzare proprio l’ambiente che hai in mente. Nella scelta di fornitori sono molto creativa: mercatini, IKEA, interventi home-made … non mi piacciono gli ambienti troppo “costruiti”, che sembrano usciti da riviste di arredamento: preferisco mescolare, dare vita ad ambienti creativi e flessibili.
I costi
  • per il relooking di una stanza, il costo è di 100 euro
  • se vuoi che mi occupi di tutto l’appartamento (una misura standard di circa 100 mq) il costo è di 450 euro
  • se ti interessa l’opzione budget dettagliato, aggiungi 25 euro per ogni stanza.

Il primo passo da fare
E’ contattarmi, via mail (elena.mazzucco@gmail.com) per dirmi che tipo di intervento ti serve e con che modalità.  Ti chiederò di mandarmi una piantina con tutte le misure, e se hai bisogno di aiuto ti darò il mio supporto. Chiarito questo potrai acquistare il servizio su paypal o con bonifico.

Hai domande? Leggi le F.A.Q.

5 Settembre 2014 / / Brigi Co.De. House

1 – Questo servizio mi ispira molto, ma cosa succede se poi la proposta che mi fai non mi piace?
Prima di partire con la progettazione avremo un fitto scambio di mail, immagini e conversazioni skype in cui definiremo molto bene e nei dettagli ciò che non vorrai. Anche durante la fase progettuale verrai comunque consultato e coinvolto per le scelte più importanti: io ti farò delle proposte coerenti con quanto avremo definito, te le spiegherò e insieme decidermo quale è la migliore per te. Se alla fine la proposta che riceverai fosse del tutto diversa da quello che ti aspetti ne riparleremo e aggiusteremo il tiro.
2- E se non sono in grado di riprodurre il progetto che mi invii?
Il progetto sarà spiegato in ogni minimo dettaglio. Avrai una relazione che spiega i lavori previsti dal progetto, quali maestranze dovrai contattare e cosa dovrai chiedere loro. Comunque per ogni domanda potrai contattarmi per mail e senza alcun problema avrai tutto il mio aiuto.
3- E se le proposte di arredo che fai sono al d sopra del mio budget?
All’inizio della nostra collaborazione definirimo il tuo budget in relazione a quello che ti piacerebbe ottenere e a quanto hai a disposizione ed il costo della soluzione progettuale che ti proporrò rispetterà il budget che avremo definito.
4- Come posso essere sicura che rispetterai i miei gusti e non i tuoi?
Prima di iniziare a lavorare spenderemo un pò di tempo e di conversazioni skype in cui mi descriverai quello che desideri, mi racconterai come vorresti utilizzare gli spazi, che colori ti piacciono e quali invece odi ed i motivi che ti hanno spinto ad intraprendere il progetto. Ti chiederò poi di inviarmi delle foto del locale alle diverse ore del giorno ed immagini o ritagli di giornali con gli ambienti che ti piacciono; quindi sarò io ad inviertene altri per discutere delle idee che mi verranno in mente dopo le nostre conversazioni. Alla fine ne selezioneremo insieme 3 che saranno quelle che meglio identificano i tuoi gusti e definiremo insieme la palette di colori da utilizzare. Il mio lavoro è capire quello che vuoi ed aiutarti a realizzarlo grazie alle conoscenze e all’esperienza che ho acquisito.
5- Il progetto che mi proponi è davvero personalizzato sulle mie esigenze? E’ unico, fatto su misura per me?
Il progetto sarà fatto sulla base dei tuoi gusti e delle tue esigenze. Otterrai la planimetria del locale per il quale mi contatterai arredata e corredata dagli arredi che avrò selezionato in base ai criteri che avremo scelto insieme prima di iniziare il lavoro.
6- Cosa ottengo, esattamente, per 100 euro?
Quello che ti invierò sarà la planimetria del locale per cui mi avrai contatta in quattro versioni: lo stato attuale, lo stato modificato, lo stato comparato e la planimetria arredata (compresi i punti luce). Accanto alla planimetria arredata inserirò la palette di colori su cui si basa il progetto (che avremo definito insieme inizialmente) e proposte per eventuali rivestimenti murali e pavimenti. Per ogni arredo che inserirò in planimetria avrai l’immagine e se acquistabile on line l’indicazione di dove acquistarlo o del sito del produttore per trovare il rivenditore a te più vicino. In modo simile per eventuali tinte murarie, piastrelle o finiture ti fornirà marca, modello e produttore o fornitore. Se il porgetto prevedesse anche eventuali piccoli lavori idraulici, elettrici o di muratura/cartongesso ti verrà inviato anche un computo metrico da sottoporre alle tue imprese per un preventivo con indicato i prezzi indicativi estratti dai prezziari regionali in vigore. I tutto ti sarà spiegato in una relazione.
5 Settembre 2014 / / Coffee Break

Situato in Kaohsiung City, Taiwan, questo divertente appartamento dall’atmosfera fiabesca è stato disegnata da House Design Studio.
In un progetto residenziale, il colore rappresenta probabilmente uno degli elementi essenziali che lo caratterizzano e ha anche un buon rapporto costi/benefici. Il cliente in questa casa era un insegnante dall’atteggiamento positivo ed energico che desiderava avere una casa gioiosa e luminosa. I colori scelti, presi dalla palette tenue e delicata dei macarons insieme all’accostamento con mobili dal design semplice hanno creato l’atmosfera giusta.

Via HomeAdore


_________________________

CAFElab | studio di architettura