17 Settembre 2014 / / Architettarte

Di tappeti in giro se ne vedono di varie fogge e colori ma questi sono sicura che non tutti li conoscete… sono i Land Carpet, dei meravigliosi tappeti ideati dall’architetto Florian Pucher che si ispirano al territorio visto dall’alto di alcuni paesi del mondo. Realizzati in pura lana, ricalcano le fattezze del territorio Europeo, Americano, Africano con in più alcuni pezzi in edizione limitata, chicche della collezione!!!
Vi lascio alla carrellata di “fotografie”, decisamente molto più esplicative di tante parole!!!

Africa
 Europa
 Paesi Bassi
 America
  Italia
Hong Kong
le immagini sono tutte tratte dal sito di Florian Pucher
17 Settembre 2014 / / My Ideal Home

  • natural / neutral tones for the bedroom (via Stadshem)
17 Settembre 2014 / / Coffee Break

Dal Decreto Sblocca Italia, art. 24, emerge la possibilità di avere sconti sulle tasse per chi adotta e si prende cura di uno spazio pubblico.

Nel dettaglio, il testo recita così:

Decoro urbano (articolo 24)
Per incentivare piccoli interventi di riqualificazione urbana i Comuni possono concedere l’esonero dai tributi locali (per un periodo limitato di tempo) a cittadini singoli e associati (individuati in relazione al territorio da riqualificare) che abbiano presentato un progetto di manutenzione, abbellimento di aree verdi, piazze o strade e «in genere la valorizzazione di un limitata zona del territorio urbano o extraurbano».

Cosa significa? A chi può interessare? Sicuramente viene spontaneo pensare ai gestori di pubblici esercizi che insistono su spazi (più o meno) verdi, che potrebbero essere interessati ad intavolare questo tipo di scambio con i Comuni; ai Comuni spetterà quantificare sconti e modalità per ottenerli.

La speranza è che si instauri un circolo virtuoso, per cui il privato cittadino riesca a realizzare quei piccoli interventi, che comunque migliorano notevolmente la qualità dell’ambiente e del decoro urbano, che spesso i Comuni trascurano in primis per mancanza di fondi.

Immagine via Urbangardensweb | Guerrilla Gardening


_________________________

CAFElab | studio di architettura


17 Settembre 2014 / / My Ideal Home

  • classical art and botanical prints (via stadshem)
17 Settembre 2014 / / Hugs and Violence

Tutto il mondo impazzisce per il caffè espresso italiano ma vogliamo parlare di quanto è buono il filter caffee? Quello tedesco che però si chiama anche americano.

Insomma, quello che una volta si faceva con la Melita, un po’ slavato, lungo e bollente.
Io che sono una fan del caffè mattutino da sorseggiare con calma in tazza grande sogno un giorno di diventare esperta mondiale di miscele, aromi e tecniche, per far iniziare bene la giornata con un rito di preparazione profumato e silenzioso.
A questo scopo il set Sucamaruca di Mjölk, brand canadese, è l’ideale.
Ha un nome divertente, è disponibile in tre diverse varianti cromatiche, ha un vassoio in acero, tre tazze, gocciolatore e caffettiera per l’acqua bollente in ceramica e assomiglia alla Carmencita del Carosello di Armando Testa.

Perché fare il caffè non è uno scherzo.
Emily
17 Settembre 2014 / / Design

La nostra rubrica “Idee per arredare casa” oggi si arricchisce di un oggetto del desiderio dal gusto antico ma dall’uso ancora attuale.
Non dilunghiamoci in altre parole e presentiamolo subito: è il baule di design Mimetic.

baule-design-mimetic

Forma e caratteristiche fanno venire alla mente i bauli dei pirati pieni di monete d’oro e oggetti preziosi. Ma, a meno che voi vogliate utilizzarlo per custodirci i vostri tesori e gioielli, torniamo con i piedi per terra.
Mimetic è un baule dalle mille potenzialità ed utilizzi, è perfetto in camera da letto, in salotto, in bagno ed anche in taverna e soffitta.
La sua caratteristica principale è quella di essere un “contenitore multiuso” e quindi può essere utilizzato per riporre gli oggetti più diversi.
In camera da letto può essere il comodino in cui conservare libri, lettere e fotografie; ai piedi del letto può essere utilizzato a mo’ di cassapanca per lenzuola, coperte e cuscini. In salotto vicino al divano può contenere ancora coperte e cuscini, oppure libri e riviste, posizionando sulla superficie superiore piccoli suppellettili e una lampada da tavolo.
In bagno può diventare la cesta della biancheria sporca o il luogo in cui riporre in modo ordinato gli asciugamani puliti.
E se ancora non siete contenti potete posizionarlo in taverna o in soffitta e utilizzarlo come contenitore per gli oggetti che più desiderate.

baule-design-mimeti-02baule-design-mimeti-00baule-design-mimeti-01

Chi è alla ricerca di un oggetto dall’aspetto unico e dal sapore un po’ d’altri tempi capace di donare originalità e stravaganza all’ambiente è approdato nel posto giusto.
Ogni particolare di questo baule è studiato nei minimi dettagli perchè non deve solo contenere ma deve anche catturare l’occhio di chi lo guarda.
La solida struttura in multistrato di pioppo è rivestita con tessuto mimetico tinto nelle sfumature del vedere e del sabbia. I profili sono in metallo verniciato nero anticato argento, completati da piccole borchie e da serratura. L’interno è foderato in tessuto nero con logo Modà, nome dell’azienda brianzola che lo produce.

Mimetic non solo è un oggetto dei desideri per chi ha gusti ricercati e sa apprezzare e valorizzare un arredo simile, ma è anche un oggetto di design, presentato al Salone del Mobile 2012.

17 Settembre 2014 / / Interiors

Colori decisi e personali, oggetti e mobili d’impatto. 
Varcando la soglia di casa, si rimane subito colpiti dal contrasto tra la struttura dall’edificio, un palazzo nel cuore del centro storico di Casale Monferrato, e l’interno dell’appartamento. 
Si entra in un luogo dove gli interni e gli arredi rispecchiano in modo diretto e sincero il carattere deciso ed eclettico della proprietaria di casa, Claudia, che con simpatia e grande fiducia mi ha accolto nella sua dimora dandomi la possibilità di lavorare al mio primo progetto di interior design.
La richiesta era quella di dare un tocco più personale alle pareti, inizialmente spoglie e dal colore bianco che non rendeva giustizia all’arredo e creava spazi monotoni e ripetitivi.
Tolti i mobili dallo stile contemporaneo dai toni bianchi e grigi, erano le poltrone e le chaise-longue dallo stile 50’s americano neri e soprattutto rosa confetto a creare un vincolo per la gamma di colori che si sarebbero scelti.
La scelta è ricaduta su 4 colori principali:
Grigioper soffitti e pareti di corridoio e sala.
Grigio Antracite per l’ingresso.
Biancoper il corridoio che porta alla zona notte.
Vinaccia per due pareti della cucina.
Per la sala si è voluto osare con il grigio antracite dando rilievo e carattere alla parete di fondo, con l’intento di renderla il fulcro della stanza ed elemento di spicco che “cattura” l’occhio sin dall’ingresso in casa.
Nella cucina si è deciso di utilizzare il color vinaccia su due delle pareti (onde evitare di scurire troppo l’ambiente) andando a creare contrasto con i dettagli cromati e con il bianco dei mobili presenti che in tal modo acquistano luminosità e nuova vita.
La planimetria della zona giorno proponeva un’ingresso “chiuso” nel quale era posto un armadio a muro dalle ante lucide color antracite. Invece di andare a schiarire l’ambiente si è deciso di intervenire in maniera opposta, andando a riportare il colore dell’armadio anche su pareti soffitto e porta d’ingresso, creando quindi un effetto “scatola” che da risalto all’illuminazione soffusa e crea un’ambiente d’effetto.
La passione della proprietaria per l’arte e il design è rispecchiata anche attraverso la geniale idea di utilizzatore manichini scovati nei mercatini della zona da usare come “pezzi MUST” della casa, che si intonano perfettamente con i colori e l’arredo e portando qual ” je ne sais quoi ” di geniale e femminile all’ambiante.

17 Settembre 2014 / / Architettura

dettagli home decor
Un progetto contemporaneo pensato secondo la filosofia del feng shui

La casa JKC1, progettata da ONG&ONG, è situata su una piccola altura a Bukit Timah, Singapore, ed è stata progettata seguendo i principi del feng shui sull’equilibrio dei due elementi “terra e acqua”. 

Caratterizzata da un’architettura contemporanea, la casa internamente è stata arredata con mobili e complementi dal design rigorosamente moderno. Il soggiorno e la zona pranzo, poste al primo piano, dispongono di un ampio spazio con una vista aperta sulla piscina e sul giardino. La grande cucina, la zona lavanderia e il garage si trovano invece sul retro della casa. 

Una scala centrale conduce nel cortile interno che si apre al di sopra della cucina. A sinistra si trova la camera da letto matrimoniale dotata di cabina armadio e bagno privato, sul lato opposto la camera dei bambini con adiacente la sala giochi. Al centro, uno spazio polifunzionale destinato alla famiglia occupa la parte anteriore, mentre nella zona posteriore si trova una camera da letto per gli ospiti. Dal cortile, un’ampia scala a chiocciola porta sulla terrazza attrezzata da cui si può ammirare una splendida vista sul verde circostante.

L’uso generoso dello spazio, la luminosità e la sensazione di equilibrio è ciò che distingue questa casa dalle altre, rendendola una vera e propria eccezione all’alta densità urbana che contraddistingue Singapore.


dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor

dettagli home decor
dettagli home decor


dettagli