18 Ottobre 2014 / / +deco

E’ veramente dure in Italia al momento, siamo in piena recessione, una recessione causata fondamentalmente da come i nostri cari politici hanno governato il paese negli ultimi 50 anni. La maggiorparte di noi sono vessati da tasse, limitati da troppe leggi contorte e non più ottimisti sul futuro. I giovani arrancono e sognano di lasciare il paese in alcuni casi con la falsa convinzione che altrove sarebbero più felici. Più felici non so, in un paese più giusto probabilmente. 
In questo panorama così ottuso, stranamente la creatività fiorisce e le idee sbocciano. A volte le difficoltà della vita quotidiana e una scossa nelle tue certezze obbliga la mente a pensare a nuove soluzioni. Una mente attiva spesso produce buone idee. Il governo italiano però deve trovare il modo di investire sul futuro e di rendere il processo d’investimento dei singoli più fluido.
Gli sgabelli dell foto qui sopra dimostrano come un semplice e versatile oggetto di uso quotidiano può essere trasformato. I colori rappresentano la speranza che le cose in Italia migliorino presto. 



From the top / dall’alto :
Milking stool by Um Project
– Knitted stools by Claire-Anne O’Brien 
– Colourful stools by Jo Black Designs
– Metal and wooden stools by HARTO design
Prince Aha stools or occasional tables by Kartell
– DIY painted Frosta stools by Ikea

18 Ottobre 2014 / / Case e Interni

case e interni - decorare pareti - pois (1)

I pois (polka dots in lingua anglosassone), divertenti pallini disposti in file geometriche o in ordine sparso, sono una decorazione grafica accattivante, giocosa e che non passa mai di moda. [fonte immagine d’apertura qui]

Rimangono un classico senza tempo, adatti ad aggiungere un po’ di allegria ed originalità al vostro arredamento. Si trovano spesso nelle fantasie di cuscini, tovaglie e in generale nella biancheria e ceramica per la casa, ma negli ultimi anni si è osato spingersi fino alla decorazione delle pareti.

Se non sapete come e dove usarli ecco alcuni suggerimenti.

Per decorare i muri con i pois, ci si può rivolgere agli ormai popolari stickers, alla nuova tappezzeria, alla pittura a stencils. Si può variare così sia la dimensione, che la disposizione, che ovviamente il colore, per avere soluzioni diverse e versatili, adatte ai vari ambienti domestici. Queste tecniche poi, se siete abili con le mani, si prestano bene anche per il fai da te.

Con scelte classiche come il bianco e il nero o un colore metallico (oro, argento…) il motivo puntinato resterà chic anche per gli anni a venire. Mentre una combinazione di colori neutri con appena un tocco di colore per la parete a pois è un modo facile per avere un’atmosfera diversa e sofisticata.

Colori coordinati e pois disposti in ordine sparso, saranno molto adatti per la camera dei bambini. Il bianco accostato ai colori pastello, renderà, invece, la parete a pois romantica e shabby chic.

I pois possono anche fondersi nella colorazione della stanza, usando il tono su tono o giocando con superfici opache e lucide (come la parete nera in cucina, che vedrete nelle foto seguenti).

Ricordate di non esagerare: i pois non devono essere utilizzati in grande quantità, devono portare l’attenzione solo su di una piccola area, in questo modo rimarranno un classico per sempre.

 

case e interni - decorare pareti - pois (2)

fonte qui

 

case e interni - decorare pareti - pois (3)

fonte qui

 

case e interni - decorare pareti - pois (4)

fonte qui

 

case e interni - decorare pareti - pois (5)

fonte qui

 

case e interni - decorare pareti - pois (6)

fonte qui

 

case e interni - decorare pareti - pois (7)

fonte qui

 

case e interni - decorare pareti - pois (8)

fonte qui

 

case e interni - decorare pareti - pois (9)

fonte qui

 

case e interni - decorare pareti - pois (10)

fonte qui