22 Ottobre 2014 / / Idee


Una moodboard autunnale ispirata al bosco e all’autunno

1. Birch wallsticker by fermliving
2. Birdhouse light by La Factoria Plastica
3. Treehouse loft bed by Lifetime
4. Bambi fawn lamp by Heico
5. Tarva dresser by IKEA
6. Bambi chair and Sheep chair by Kamina&C
7. Hand Knit Bear Rug on Etsy


Ripubblico questa ricetta, in ricordo di mio nonno e la dedico a tutta la mia famiglia!

Ancora ricordo bene com’era bello stare dietro, nel laboratorio della pasticceria e guardare mio nonno al lavoro, quando rompeva le uova,  almeno 10, le metteva in una pentola alta, aggiungeva lo zucchero e mescolava, poi, poco prima di aggiungere la farina, io rubavo un’assaggio..le uova fresche e lo zucchero che scricchiolava sotto i denti…poi aggiungeva il latte caldo e mescolava tutto velocemente, copriva con un coperchio e la crema se ne stava tutta la notte a riposare, pronta per il mattino per farcire  cornetti, cannoli, bignè e bomboloni.

Mi ricordo anche quando con un mattarello lunghissimo e sottilissimo, tirava la pasta e la rendeva grande quanto un lenzuolo, poi ci spalmava dello strutto e arrotolava come si fa con un tappeto e ne strappava delle piccole girelle che stese sapientemente, andavano a finire sulla piastra rovente.. dopo poco l’odore della piadina riempiva il bar.
Tanti gesti che faceva meccanicamente con il suo lungo grembiule legato in vita e il suo cappello da fornaio (lui è un fornaio, non un pasticcere) e una Merit sempre in bocca.
Di ricordi suoi in pasticceria ne ho davvero tanti, l’ho visto fare 1000 cose, come pesare gli ingredienti con la bilancia a 2 piatti, lo zucchero su un piatto e quei pesi, che si scambiavano di posto fino alla combinazione giusta, sull’altro piatto, oppure quando ripuliva dalla farina il piano di lavoro con una pallina di pasta del pane..ma non l’ho mai visto fare, o non ho memoria, la sua ciambella!
Ha la forma del pane, sopra è ricoperta da granella di zucchero ed è la perfezione per l’inzuppo mattutino!
Ora la memoria di mio nonno se n’è andata prima di lui, e questa ricetta non è scritta da nessuna parte, lui andava a occhio, così ho chiamato mia mamma per la missione: rifacciamo la ciambella!
Lei si ricorda gli ingredienti ma non le dosi, così abbiamo iniziato a sperimentare, ogni esperimento anche quello riuscito peggio, è stato un successo tant’è buono questo dolce.
Io sono arrivata ad una versione personalizzata ma vi dirò cosa prevede l’originale e poi sta a voi quale fare, tanto lo so già..lo rifarete, lo rifarete, lo rifarete..
(e so già che mia mamma avrà da ridere)

INGREDIENTI 
300gr di farina
2 uova medie
120gr di zucchero
50gr di burro o margarina
1pizzico di sale
1 bustina di lievito
vaniglia o vanillina
granella di zucchero
marmellata o cioccolata per farcire

PROCEDIMENTO

In una terrina versare gli ingredienti e impastare.
Non deve venire un’impasto liscio, ma gli ingredienti devono essere ben amalgamati.
Se è necessario per impastare aggiungere un po’ di latte, ma solo se necessario, altrimenti rimarrà troppo panoso una volta cotto.
La consistenza dell’impasto è morbido ma non appiccicoso, più elastico della pasta frolla.

La ricetta originale vuole un cucchiaio abbondante di strutto al posto del burro, ma strutto del macellaio di fiducia. Io l’ho usato la prima volta,  quello del supermercato e il sapore per me è troppo forte, quindi ho optato per il burro o la margarina.
Ma a voi la scelta.

Stendere alla bene e meglio con le mani.

Farcire con la cioccolata o con la marmellata
e richiudere.

La ricetta originale non prevede nessun ripieno,
quindi una volta impastato gli si da una forma a filone di pane si inforna.

Richiudere bene alle estremità per assicurarsi che in cottura non esca niente

Spennellare con latte e coprire con la granella.
Forno 180° statico oppure 160° ventilato
30-40minuti.
Mamma mi dice che cuoceva parecchio tempo a forno spento, ma parliamo di forni professionali che arrivano a temperature altissime eccetera eccetera.
Conoscete il vostro forno, ma sappiate che deve cuocere almeno mezz’ora e lentamente, deve rimanete chiaro.
Quindi se dopo poco diventa scuro, abbassate la temperatura.

Farlo raffreddare su una griglia, e lasciarlo su un vassoio coperto solo da un tovagliolo, dura anche una settimana, anzi secondo me più giorni passano più è buono.

Variante con marmellata di albicocche
Buona colazione a tutti!
Silvia


La richiesta era quella di rendere più moderna e contemporanea una camera dal netto gusto classico: pavimento in marmorino rosato, letto in ferro battuto, comò e comodini in legno rossiccio, tende e copriletto dai toni rosa antico e una graziosa poltroncina crema impunturata.

 

ferm-living-cuscino-spear-da-bio-baumwolle-straminMarimekko siirtolapuutarha

Mix di fantasie!

anna nobile camera

Prima…

anna  camera2 singolo

Dopo…La carta da parati dietro alla poltroncina permette di valorizzare questo arredo creando un angolo relax e  presentando uno sfondo per la foto con cornice

Prima operazione da fare, semplicissima ma fondamentale, eliminare cornici, cornicette e centrini, sostituire il copriletto e aggiungere complementi come quadri, lampade e cuscini dalle linee e fantasie più moderne.

Nello specifico sono stati scelti dei divertenti cuscini ferm living dalle fantasie geometriche che richiamano i colori rosa e celeste che ho consigliato per la stanza; il rosa poiché le tende rosa antiche sarebbero rimaste come richiesto dalla committente ed il celeste da mixare con altri toni di blu, dal petrolio al color carta da zucchero.

7113ferm-living-cuscino-spear-da-bio-baumwolle-stramin

Cuscini “Spear” di Ferm Living

Lampada da tavolo Cindy Kartell 170.00€ circa simile Ikea Lykta Lampada da tavolo 5.50€product-1450509

Lampada da tavolo Cindy di Kartell 170.00€ circa può essere sostituita dalla versione cheap Lykta di Ikea 5.50€

anna camera3

Il lampadario e le due lampade sui comodini sono sostituite da modelli più moderni e colorati

Lampada da tavolo-svuotatasche con 3 attacchi usb per caricare accessori multimediali – Vivida srl- 109 €

Lampada da tavolo svuotatasche con 3 attacchi usb per caricare accessori multimediali di Vivida srl  109 € circa

MASKROS Lampada a sospensione € 39,99

Maskros lampada a sospensione Ikea 39.99€

camera anna2 singolo

In una camera moderna ed eclettica in cui si desidera ammorbidire lo stile classico si possono mixare con cura diverse fantasie, stili e colori

Per la parete dietro al letto ho consigliato di scegliere una carta da parati che si rifacesse un po’ allo stile classico, ricreando magari una sorta di boiserie o comunque declinandosi in una fantasia fiorata elegante e romantica, la scelta è ricaduta sui toni del blu, colore classico ma anche moderno, elegante e molto adatto ad una camera da letto.

 

anna camera BIS

Si può realizzare una boiserie dipingendo per una metà la parete con una una pittura colorata e rivestendo l’altra metà con una carta da parati abbinata

Marimekko siirtolapuutarha

Crata da parati di Marimekko “Siirtolapuutarha”

anna camera carta da parati e boiserie bis

Boiserie realizzata con due diverse carte da parati

La stessa carta da parati può essere ripetuta sulla paretina dietro la poltroncina per ricreare un piccolo angolo relax curato nel dettaglio ed accogliente.

anna  camera2bis

Moderno relax

Infine un ultimo semplice tocco per dare una nuova vita alla camera da letto sarà quella di cambiare i pomelli del comò magari realizzando delle originali maniglie con la corda che renderanno particolare e non scontato il mobile.

Basteranno dunque piccolissimi cambiamenti per dare un nuovo look più moderno e giovane e alla classica camera da letto.

cima8

Le maniglie del mobile sono state sostituite con delle maniglie di corda grezza

nuovi pomelli!

In questo caso le maniglie del mobile sono state sostituite da dei nodini di corda gialla.

The post Restayling di una camera da letto classica appeared first on Architettura e design a Roma.

22 Ottobre 2014 / / Coffee Break

Gli studi dimostrano che i colori influenzano in modo significativo il nostro modo di sentire e di comportarsi, e capire come questo possa accadere può essere utile in molti campi, fra i primi proprio in architettura ed interior design (ad esempio nella pubblicità, molti ristoranti scelgono di utilizzare il rosso nei loro annunci perchè sanno che è utile per stimolare l’appetito).
Visto che ridipingere una parete è il metodo più semplice, veloce ed economico di rinnovare un ambiente, per non rischiare di sbagliare colore, forse sarebbe opportuno leggere l’infografica qui sopra prima di iniziare!

Via  united-academics 


_________________________

CAFElab | studio di architettura


22 Ottobre 2014 / / BlogArredamento Aziende

Buon Compleanno ArredaClick!torta-compleanno-6

Un anno fa ci siamo regalati un servizio fotografico e un video.
Il servizio fotografico “serio” lo trovate qui. Se la serietà non fa per voi, allora date un’occhiata qui sotto:
La DirezioneTeam Interior DesignTeam Italia
Team EuropaTeam VisualTeam Marketing e Servizi
Team Logistica e Amministrazione

Questo era stato il nostro regalo per il compimento del 5° anno di attività di ArredaClick. Per il nostro 6° compleanno non potevamo che regalarci un nuovo studio fotografico.

Non solo per lo sfondo grigio delle foto qui sopra che ci aveva stancato, ma soprattutto perché ci sono grandi novità in arrivo e uno studio a regola d’arte si è reso indispensabile.studio-fotograficoNell’ultimo anno abbiamo lavorato duro, con il solito impegno e l’irresistibile voglia di buttarci in nuovi progetti che ci contraddistingue. Il work in progress è davvero continuo, come è giusto che sia in un’azienda fatta di persone giovani, provenienti da campi diversi e pieni di idee. I confronti (e a volte anche gli scontri!) sono inevitabili ma sono anche la marcia in più che ci permette di migliorare ArredaClick giorno dopo giorno sotto tanti punti di vista: la comunicazione, la grafica, schede prodotto sempre più user friendly, programmi di progettazione per rendere l’acquisto online sempre più semplice e alla portata di tutti.
Nell’ultimo anno hanno visto la luce le nostre cucine con il Visual Planner e il Color Viewer che permettono di progettare in autonomia una cucina e scegliere i colori.
A questa collezione si è aggiunta la mini cucina MiniSystem, nata da una bella collaborazione tra ArredaClick e Snaidero.
Stiamo lavorando per rilanciare il servizio Lista Nozze, abbiamo introdotto le Gift Card e la Newsletter, oltre ad un nuovo premio per i nostri clienti che possono inviarci le foto dei propri acquisti e vincere dei buoni sconto.
Le collezioni per l’arredo bagno e lavanderia crescono esponenzialmente e con questo anche il loro successo di pubblico.
Cucina, bagno, soggiorno, salotto, camera da letto, ufficio, giardino. Mobili, decorazioni, complementi, accessori…ArredaClick è CASA a 360°.
Last but not least: proprio qualche giorno fa avevamo annunciato che ad oggi ArredaClick è stato visto da 6.810.000 visitatori da 224 Paesi nel mondo.
Ne mancano solo 2: Sahara Occidentale e Corea del Nord.

6 anni non sono tanti, ma non si può dire siano pochi. Se infatti pensiamo al mondo dell’e-commerce e se pensiamo all’e-commerce nell’arredamento…siamo già un’azienda storica! Certo, per molti aspetti siamo ancora una start-up, intesa come una fucina di idee e progetti: abbiamo tanto da fare, tanto da imparare ma mille motivi per guardare avanti, a testa alta e continuare a remare verso nuovi orizzonti, per i prossimi 100…di questi giorni.

22 Ottobre 2014 / / Idee

Porte e maniglie sono spesso l’ultima cosa a cui si pensa durante la progettazione e, se non possiedono una particolarità specifica, solitamente sono oggetto di una scelta più o meno casuale, come se fossero dettagli che in fondo non marcano la differenza.

Invece sono proprio questi accorgimenti che fanno arredamento; basterebbe cambiare le porte o anche solo le maniglie per rinnovare il look di una stanza e farle acquistare un aspetto completamente diverso.
Al momento sono impegnata nella scelta di colori e finiture di una parete, interessata sia dalla porta d’ingresso nella zona notte che dalla presenza di un divano; la soluzione si presenta similare a quella sotto riportata

walldoor by Bertolotto porte

walldoor by Bertolotto porte

Ho selezionato la porta a raso muro e ho scelto un colore, tra la palette dei grigi, da armonizzare al rivestimento della parete in pietra ricostruita.

Per quanto riguarda la scelta della maniglia, il partner Tuttoferramenta.it offre un ampio ventaglio di soluzioni, dandomi la possibilità di valutare vari stili, forme e materiali, consentendomi di proporre al cliente tre possibilità:

foto 4

La prima opzione da me selezionata è ricaduta sul modello Alexandra di Olivari, maniglie sottili e cromate, costituite da linee pulite ed eleganti.
La seconda opzione è costituita dal modello Quadra di Giara, con cui si darebbe un tocco più artistico e, peraltro, consentirebbe di proseguire il linguaggio della pietra presente sulla parete attigua.
Terza ed ultima opzione è quella offerta dal modello Grafite o dall’ Edge, costituita da un particolarissimo elemento grafico che si accorda perfettamente col divano nero.

Lo stile si cela nei particolari e ciò che può apparire minuzia, se scelto oculatamente, può rivelarsi un fondamentale elemento di arredo.

alexandra

Alexandra di Olivari

maniglie_per_porte_Giara_serie_Quadra_artigianale

Giara art- produzioni artigianali

edge con inserto in pelle nero di Oilivari

Edge con inserto in pelle nero di Olivari

Se volete dare un nuovo look al vostro living o progettare la vostra casa siamo pronti a mettere a disposizione tutte le nostre idee e professionalità.

progetti@maydaycasa.it

 

Archiviato in:interiors design, progettazione Tagged: dettagli e progetto, interior design, maniglia porta, porta e maniglia, porta raso muro, progettazione d’interni, progetto living