5 Novembre 2014 / / Creative & Ordinette

Hello friends! Wednesday’s usually dedicated to fashion tips as my followers know very well. Today’s inspiration comes from nature and natural elements. I am just going crazy about that military green color that I am loving so much in this time of the year. Add a touch of green to an interior and you will feel better. The same wellness sensation you’ll have if you add some yellow sunny and vitaminic touches. Green already comprises yellow and the color palette would be great. Have a look at this November moodboard and feel inspired! Have a great day!

More…

from Pinterest – Burberry Prorsum Coat
 


 
 
 
 
 
 
 
 
 via Pinterest
5 Novembre 2014 / / Coffee Break

  Maunsell Fort, Inghilterra
Al largo della costa di Suffolk, in Inghilterra, questo gruppo di torri metalliche e rugginose, emerge dal mare, quasi fosse un alieno dalle mille braccia. Realizzato per scoraggiare attacchi aerei tedeschi, fu dismesso nel 1950, divenne, per alcuni anni, la sede di una radio pirata. Oggi è possibile vedere i forti grazie a un tour via mare. 

Eastern State Penitentiary, Philadelphia, Pennsylvania 

Provare il brivido di una notte in carcere senza essere un criminale…è questa l’esperienza promessa visitando all’Eastern Penitentiary di Philadelphia, costruita nel 1829. I corridoi gotici e le stanze in parte dismesse regalano ai visitatori la sensazione di trovarsi in un romanzo horror

 Pripyat, Ucraina
Abbandonata dopo la tragedia di Chernobyl, questa città fatiscente è sicuramente uno dei luoghi più insoliti da visitare in Europa. e ferma all’epoca della dominazione sovietica. L’unico suono siode  è quello delle foglie, che scricchiolano sui pavimenti dei condomini abbandonati. Nonostante i livelli di radiazione siano ancora abbastanza alti, visitare Pripyat è stato dichiarato sicuro, l’importante pare sia non consumare cibo in loco 

 Gunkanjima, Giappone
L’isola di Hashima, nella prefettura di Nagasaki, in Giappone, chiamata anche Gunkanjima (nave da guerra) a causa del suo profilo, fu costruita su un’importante miniera di carbone. Oggi, insieme di edifici in cemento armato spettrali e cadenti, dopo lo scoppio della bomba atomica, è totalmente abbandonata 

 Six Flags New Orleans, New Orleans – Louisiana 
E’ uno dei relitti abbandonati post uragano Katrina, passato a New Orleans, nel 2005. Rimangono poche giostre, tra cui delle spettrali montagne russe; oggi è popolare tra fotografi e studi cinematografici, che lo usano come set per thriller e film dell’orrore 

 Michigan Central Station, Detroit, Michigan
Detroit pare sia famosa per i suoi numerosi edifici abbandonati, che le hanno regalato il titolo di ‘città maledetta.  La Michigan Central Station, ad esempio, un edificio una volta bellissimo, oggi è meta di fotografi ed esploratori urbani, pronti a sfidare i divieti comunali per esplorarne l’interno 
Villa de Vecchi, Lecco
Questa villa, chiamata anche Casa Rossa o Villa delle Streghe, fu costruita come rifugio estivo del conte Felice De Vecchi. Dopo la sua morte del conte  è caduta totalmente in rovina; alcuni appassionati di fenomeni paranormali giurano di sentir provenire un suono di pianoforte, dalle sue stanze vuote. 

Via Repubblica


_________________________

CAFElab | studio di architettura


5 Novembre 2014 / / BlogArredamento Aziende

Mobili Arredo Bagno: scopri in Edicola tutti i Consigli di Cerasa!

Cerasa_bagni_redazionali_1

Non sai come scegliere la specchiera del bagno?
Vorresti gli armadi del bagno del tuo colore preferito?
Nel tuo bagno hai bisogno di qualche armadietto in più ma non sai dove metterlo?

A queste e moltissime altre domande puoi trovare risposta nei numerosi articoli che prestigiose riviste di settore hanno dedicato ai mobili da bagno Cerasa in queste ultime settimane!

Cerasa_bagni_redazionali_2

Cerasa_bagni_redazionali_4

In particolar modo da settembre a novembre, i bagni di design Cerasa hanno trovato molto spazio in magazine di ampia diffusione come Cose di Casa, Casa Facile, Grazia Casa e Case&Stili oltre che su autorevoli testate come Interni, Ottagono e Design Diffusion Bagno.

Cerasa_bagni_redazionali_3

Corri in edicola e scopri tutti gli utili consigli su armadietti, specchiere e lavabi e i preziosi suggerimenti per scegliere con cura le migliori soluzioni d’arredo per il tuo bagno: Cerasa ti propone sempre mobili funzionali, versatili e raffinati!

Per conoscere il rivenditore Cerasa più vicino: www.cerasa.it

The post Mobili Arredo Bagno: scopri in Edicola tutti i Consigli di Cerasa! appeared first on Cerasa Bagni.

5 Novembre 2014 / / Design

All’interno dell’abitazione la cucina è senza dubbio uno degli ambienti più impegnativi sia dal punto di vista progettuale che da quello economico. Noi di Maydaycasa ci siamo trovati spesso a dover far fronte a richieste di clienti che,dopo aver scelto con noi la disposizione che faceva al caso loro rispondendo esteticamente e funzionalmente alle loro necessità, ricercavano una soluzione per acquistare un buon prodotto con un budget corrispondente alle loro tasche. Il più delle volte per contenere i costi ci si rivolge alla grande distribuzione scendendo al compromesso poca qualità/ costo accessibile e con estenuanti giorni di trasporto e montaggio fai da te.

In questa ricerca noi siamo spesso parte attiva e ci siamo imbattuti in una soluzione che  permette di avere buona qualità del prodotto a un costo accessibile con una modalità di acquisto 2.0. Avete mai pensato di acquistare una cucina on-line? Se è così dovrete ricredervi perché con ArredaClick è possibile! Una volta definito il progetto, scegliete il modello che preferite e la combinazione di colori e finiture con il Color Viewer a questo punto siete pronti per  configurare la vostra cucina grazie al Planner.

Nel momento in cui ArredaClick riceve un ordine controlla il progetto e la configurazione, in caso ci sia qualche incongruenza vi contatterà per sistemarla. Nel preventivo è incluso il trasporto mentre per il montaggio ve ne occupate voi. Hanno studiato un metodo per il quale il montaggio risulta veloce ed estremamente facile con l’utilizzo di semplici utensili, questo grazie al fatto che gli elementi arrivano pre-assemblati.

Se non ci credete guardate qui…cosa ne pensate?

Istruzioni di Montaggio Cucine Componibili ArredaClick from ArredaClick on Vimeo.

Archiviato in:consigli arredamento, interiors design Tagged: arredaclick, cucina, cucina low cost, montaggio cucina, montare cucina da soli, progetto cucina

5 Novembre 2014 / / Arredabook

arredabook donatella provenza 4Siamo nel mondo dei classici e rilassati interni francesi, composti da motivi di stoffe ereditate e ricco mobilio consumatosi nel tempo.

Traendo ispirazione da un documento d’archivio del 19° secolo Abbeville di Sanderson propone un design estremamente rigoglioso, interpretando correttamente un ambiente dal gusto un po’ provenzale, in cui l’essenzialità è messa in evidenza dalla effervescenza del motivo dove flora e fauna sono un inno alla vita. E’ come essere catapultati indietro nel tempo, ma con una freschezza in grado di riattualizzare qualsiasi ambientazione.

Amelia Rose di Sanderson interpreta uno stile di matrice vintage, ma con una personalità determinante, in grado di creare atmosfere piacevoli.

arredabook donatella provenza 5

arredabook donatella provenza 1 arredabook donatella provenza 2 arredabook donatella provenza 3

 

5 Novembre 2014 / / Nook Twelve

Masquespacio-Design-Kessalao-Restaurant-1

Ok, siamo entrati nel mood autunnale (o anche invernale), ma questa mattina ho una bomba di colori per voi! In prima vista sembra una scuola materna, ma in realtà si tratta di un ristorante mediterraneo to-go a Bonn, in Germania. L’agenzia creativa spagnola Masquespacio ha fatto il progetto per l’interior design e ha curato anche il marchio. Hanno iniziato con il nome del marchio, Kessalao, che è un gioco di parole in tedesco (“Kess”) e spagnolo (“Salao”), che si traduce approssimativamente come “cool” e “ragazzo divertente”. Una “S” maiuscola aiuta a distinguere entrambe queste parole, e prendendo ispirazione dall’olio d’oliva (ingrediente principale nella cucina mediterranea), hanno unito la lettera con le gocce d’olio. La base in legno chiaro dei mobili da precedenza ai dettagli colorati. Per la tavolozza dei colori hanno scelto il rosso come uno dei più popolari colori tedeschi e blu per ricordare il mare Mediterraneo, che sono equilibrati con giallo e viola. Quindi sì, può essere un po’ troppo colorato presto la mattina, ma è mooolto rinfrescante!

Masquespacio-Design-Kessalao-Restaurant-2-600x400
Masquespacio-Design-Kessalao-Restaurant-4-600x400
Masquespacio-Design-Kessalao-Restaurant-13-600x400
Masquespacio-Design-Kessalao-Restaurant-15-600x400

 

  • Masquespacio-Design-Kessalao-Restaurant-16-600x899
  • Masquespacio-Design-Kessalao-Restaurant-11-600x899

L’articolo KesSalao – Bomba di colori ! sembra essere il primo su Nook Twelve.

5 Novembre 2014 / / BlogArredamento Aziende

Capita a tutti di vedere un determinato oggetto e di rimanerne talmente affascinati da esclamare senza pensarci troppo “Lo voglio!”. Questo può capitare anche sfogliando una rivista d’arredamento che ritrae degli interni casa che ci colpiscono per lo stile, per l’atmosfera riprodotta o per i singoli arredi presentati. Sfidiamo chiunque a non aver almeno una volta sognato una casa o una stanza uguale a quella trovata sfogliando le pagine di un catalogo, navigando su internet o guardando la televisione.
L’amore a prima vista esiste anche nell’arredamento e se non è possibile ricreare l’ambientazione da sogno nei minimi dettagli si può ricorrere ad un escamotage di tutto rispetto: cercare arredi e complementi molto simili e abbinarli in modo tale da riprodurre abbastanza fedelmente l’ambiente.

Quello che oggi ha colpito la nostra fantasia e desiderio è questa cucina / sala da pranzo:

ambientazione-casa

La sfida è partita quando ci siamo imposti di poter ricreare la stessa atmosfera utilizzando esclusivamente prodotti in vendita sul nostro portale e-commerce ArredaClick.
L’impresa non si è rivelata nemmeno troppo difficile perchè con oltre 5800 prodotti a catalogo totalmente personalizzabili era quasi impossibile non riuscire a trovare quello che faceva al caso nostro.
Ecco le nostre proposte:

Tavolo da pranzo: Natura
Tavolo rettangolare in legno rovere chiaro dalle linee semplici ed essenziali con venature tipiche lasciate a vista. Le dimensioni sono inoltre identiche a quella della foto di partenza, ideali per ospitare comodamente due sedie affiancate sul lato lungo e una su quello corto.

tavolo-legno-natura

Sedia 1: Sve
Sedia in cui lo stile classico e quello moderno sembrano trovare il giusto punto d’accordo. Lo schienale a raggi ricorda le classiche sedie Windsor, il materiale laccato lucido e i colori in cui è disponibile sono invece decisamente moderni. Sve si avvicina di molto alla sedia presente nella foto originale, solo un occhio attento nota che le uniche differenze stanno nella parte alta dello schienale leggermente irregolare e nella presenza di un “listarello” in meno ad unire le gambe.

sedia-sve

Sedia 2: Toulouse
Tipica sedia da cucina dalle linee senza tempo che rivisita la più classica sedia da osteria. Toulouse assomiglia molto alla sedia mostrata nella foto originale ed ha un tocco leggermente più moderno e una superficie più liscia e regolare.

sedia-toulouseSgabello: Vitos
Rosa contro bianco, blu, rosso, giallo, verde, grigio, nero. Sono i colori a non permettere una totale riproduzione dello sgabello iniziale ma le tonalità pastello sono di grande aiuto. Lo sgabello di design Vitos ha inoltre un valore aggiunto: la seduta è regolabile in altezza.

sgabello-vitosLampada: Slope
È stato il complemento sul quale abbiamo titubato di più ma ora siamo davvero convinti della scelta. Un filo quasi invisibile mantiene in sospensione il paralume a cono che nasconde la lampadina. Se nella foto originale l’unico materiale era il metallo colorato, in Slope vi è l’accostamento di legno e metallo, quest’ultimo laccato in diversi colori pastello. La forma è leggermente diversa ma se quello che conta è il risultato finale l’aspetto complessivo è decisamente molto simile.

lampada-sospensione-slopeCon un pizzico di fantasia riusciamo ad immaginare i prodotti da noi trovati all’interno della cucina / sala da pranzo della foto iniziale e siamo davvero soddisfatti del risultato.
Abbiamo ricreato un’atmosfera da copertina di giornale cercando e abbinando mobili e complementi giusti.
Siamo riusciti a convincere anche voi che tutto ciò è facilmente possibile?
Non vi rimane che scegliere l’immagine della casa dei vostri sogni e visitare ArredaClick.com

5 Novembre 2014 / / Cappello a Bombetta

Torna l’appuntamento con le recensioni con il bellissimo libro per realizzare bambole di stoffa, softies in inglese. Il libro di Jenny Doh raccoglie le creazioni spiegate passo passo e corredate dai relativi patterns, dei più bravi designers in circolazione; ognuno con il suo stile unico, tutto da copiare o da cui ispirarsi per creare bambole ancora più uniche!
Da avere assolutamente nella propria craft-libreria!

Return the appointment with press review with We Make Dolls by Jenny Doh. This book collect the most famous designers’ creations, with very useful tutorials and patterns; a book full of ispirations to to copy or to realize more unique works!
Must have in your craft-bookcase.

5 Novembre 2014 / / Decor

Ebbene si, nonostante manchi più di un mese e mezzo, non sono riuscita a resistere alla tentazione di pensare già alla mia festività preferita: 
il Natale!

Inizia quindi la (spero lunghissima)serie di post pre-natalizi
per arrivare insieme al 25 Dicembre!


Oggi vi mostro come creare dei fiocchi di neve con la carta, che possono essere usati per addobbare l’albero, decorare pareti porte e tutto ciò che vi viene in mente o semplicemente per abbellire, come ho fatto lo scorso anno, pacchetti regalo.


Crearli è davvero semplice! Basta ricavare un quadrato da un foglio di carta, piegarlo più volte su se stesso, disegnare le parti che andranno ritagliate 
(più taglienti fate più particolare sarà il fiocco di neve!)
apritelo e…il gioco è fatto!

Ecco il pacchetto regalo del Natale scorso:
Due fiocchi di neve di carta come decoro! 

5 Novembre 2014 / / Coffee Break