11 Novembre 2014 / / Walking Dream DIY



Non saranno forse molte, se penso al mondo dei Blogger, 
ma da’ una po’ di soddisfazione, lo ammetto, pensare che 3000 persone hanno dato un’occhiata, letto o navigato sul Blog.

Non posso che dire:
GRAZIE!



E come se già non fosse abbastanza proprio ieri, 
l’Autrice di SabriCabriolet,
ha dedicato un’articolo sul quotidiano locale Notizia Oggi
al mondo delle blogger!

Se volete conoscere le altre Blogger:



11 Novembre 2014 / / My Ideal Home

perfect attic bedroom (via vtwonen)

11 Novembre 2014 / / BlogArredamento Aziende

Arredare un monolocale o una casa piccola è una grande sfida. I tranelli sono in agguato, basta distrarsi un momento e l’effetto horror vacui è assicurato: sovraccaricare gli ambienti, acquistare mobili “normali” per case “normali” che vanno a rubare e sprecare tutto lo spazio a disposizione…errori assolutamente normali ma anche facilmente scongiurabili con un minimo di progettazione. Se non volete investire troppo nella progettazione un piccolo aiuto da parte di un interior designer (magari low cost!) non fa certo male! Un progetto fatto da professionisti può infatti darvi qualche dritta in più per organizzare al meglio gli ambienti e collocare i mobili in maniera intelligente.

Qui sotto due esempi di progetti di monolocali di diverse metrature: il primo è un monolocale di 35 mq, il secondo di 25 mq.

Il monolocale da 35 mq:Arredare un monolocale: progetto per 35 mq, vista dall'alto.Arredare un monolocale: progetto per 35 mq, vista laterale.

Il monolocale di 25 mq:

progetto-monolocale-25mq-arredaclickprogetto-monolocale-25mq-arredaclick-02

Vediamo quali sono, dal punto di vista dell’arredamento, i must have e i must dos: arredi a cui non si può rinunciare e le cose da fare per rendere il vostro monolocale piacevole e vivibile “pur piccino che lui sia”.

Mobili multifunzionali e trasformabili

Magari non è la casa della vostra vita e non metterete su famiglia in un monolocale.

Ma per ora è la vostra casa, quindi non rinunciate a mobili e complementi comodi, pratici, multifunzionali, ma anche belli da vedere. La funzionalità non deve andare a scapito del desiderio di una casa accogliente in cui potete invitare famiglia, amici e ospiti senza dover accatastare roba in bagno o nascondere il disordine nei pochi contenitori e armadi a disposizione.

Un mobile multifunzionale, lo dice il nome, unisce in sé più funzioni. Nel caso di un monolocale ci troviamo di fronte ad un’unica stanza in cui devono convivere giorno e notte, con i rispettivi arredi dedicati. Il divano è anche letto, il tavolo da pranzo deve poter accogliere più persone in caso di necessità. Ma non finisce qui.

C’è un’infinita gamma di mobili trasformabili pronti a correre in vostro aiuto: consolle che diventano tavoli, pouf che si trasformano in letti, tavolini che diventano scrivanie e che nascondono capienti contenitori.
Porta tv Smart Living: nasconde tavolo trasformabile allungabile  e sedie pieghevoliPorta tv Smart Living: nasconde tavolo trasformabile allungabile  e sedie pieghevoliPorta tv Smart Living: nasconde tavolo trasformabile allungabile  e sedie pieghevoli
Tavolino Bellagio con piano alzabile e contenitoreTavolino Bellagio con piano alzabile e contenitoreTavolino Bellagio con piano alzabile e contenitore
Specchio da ingresso Wayne: la struttura girevole nasconde ripiani  o perfino una scarpieraSpecchio Wayne: la struttura girevole nasconde ripiani  o perfino una scarpieraDivano letto Join completo di pouf contenitore
Divano letto Join completo di pouf contenitore integrati nel bracciolo.Contenitore Ester: nasconde un'asse da stiro.Contenitore Ester con asse da stiro estraibile solo quando serve.

Sfruttare al massimo ogni angolo

Una regola molto semplice e intuitiva: gli angoli non vanno lasciati alle ragnatele, sfruttiamoli fino all’ultimo centimetro. La stessa cosa vale per i corridoi e le nicchie nelle pareti di cui non sapete che farvene. La risposta è: sfruttatele per ricavarci angoli studio, armadietti per detersivi e scarpe, piccole lavanderie.
Armadio a nicchia angolare Queens.Armadio a nicchia angolare Queens.Armadio a muro Queens
Armadio a muro Queens ad uso lavanderia.Nicchia chiusa da ante a libro Style.Angolo studio o lavoro ricavato da una nicchia chiusa con ante a libro Style.

Tutto in ordine (oppure: nascondere il disordine)

Nella gallery foto qui sopra troverete alcune idee per sfruttare gli angoli altrimenti inutilizzati del vostro monolocale. Tra le varie idee d’arredo non potete certo trascurare la cucina che per eccellenza nasconde tutto: una cucina a scomparsa è l’ideale per tenere tutto in ordine (o per mantenere le apparenze nel caso di una visita improvvisa della mamma!).

Le moderne mini-cucine sono complete di tutto ciò che serve, svolgendo tutte le funzioni di una normale cucina domestica. Hanno una marcia in più rispetto alle cucinette da tinello che si usavano qualche hanno fa: il design è molto più curato e la cucina è integrabile con elementi per l’arredo del soggiorno. Aziende e designer (anche ad alti livelli, basti vedere la MiniSystem progettata da Snaidero qui sotto nelle foto) stanno intercettando le necessità delle case contemporanee, sempre più piccole ma non per questo meno amate!
Mini cucina MiniSystem di Snaidero, solo su ArredaClick.comMini cucina MiniSystem di Snaidero, solo su ArredaClick.com
Cucina monoblocco a scomparsa WollyCucina monoblocco a scomparsa Wolly

Potremmo andare avanti all’infinito con tante idee e consigli per arredare un monolocale. Ogni casa ha le sue caratteristiche peculiari (inclusi pregi e difetti), spazi da sfruttare all’ultimo centimetro ma anche angoli in cui è difficile trovare le potenzialità nascoste. Il nostro consiglio è quello di cercare soluzioni efficienti, non per forza è necessario ricorrere a mobili su misura perché al giorno d’oggi l’offerta è molto più ampia e sempre più attenta alle esigenze di monolocali e case dagli spazi sono ridotti.

11 Novembre 2014 / / Dettagli Home Decor

dettagli home decor
Con l’avvicinarsi del Natale inizia la ricerca dei regali più originali da fare ai propri amici e ai parenti. Oggi vi presentiamo un’idea davvero divertente, di design e soprattutto utile: il set di appendiabiti FROLLE. Disegnata dal designer italiano Andrea Brugnera e commercializzata dallo store on line Formabilio, la collezione è composta da una serie di ganci da parete caratterizzati da un design davvero originale, ispirato ai classici biscotti crema e cioccolato. Realizzati in legno massello e pitturati con colori a base d’acqua, gli appendiabiti FROLLE sono perfetti per attrezzare le pareti di casa in modo creativo senza rinunciare alla praticità, oltre ad essere un’idea regalo molto golosa .

dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
Per acquistarli clicca Formabilio

11 Novembre 2014 / / Coffee Break

Una chiesa riconvertita in casa in Olanda, con fiori e tenui colori pastello.

Via Decordemon


_________________________

CAFElab | studio di architettura


11 Novembre 2014 / / Stili

IMG_1039 copia

Ho conosciuto Antonio Rizzuto, ad Agrigento, durante una delle mie tante esperienze lavorative. Antonio è un raro caso di giovane economista creativo. E’ uno dei principali protagonisti del Progetto Favara Cultural Park, di cui ho già parlato nel Post SiciliaIMG_1040 copiaAntonio è docente universitario e ha maturato la sua esperienza in importanti imprese italiane ed estere. Per fare esperienza ha viaggiato in Italia e all’estero, ha vissuto al nord, ma nel tempo libero sogna di tornare a casa e di lavorare per migliorare la sua terra e per creare progetti innovativi, valorizzando materie prime, maestranze e “cervelli” made in Sicilia. Nasce così la sua idea: Cucine della Nonna.  Questo progetto imprenditoriale riunisce artigiani, professionisti e giovani laureati di Agrigento. L’idea di partenza è quella di immaginare una cucina capace di valorizzare i concetti legati alla tradizione, alla famiglia ed al benessere psicologico delle persone che la vivono quotidianamente. Vi ricordate le cucine di campagna? E quelle delle case di città, prima degli anni 40? Le cucine di allora non avevano ancora subito l’influenza della “cucina all’americana” ed erano strutturate in blocchi separati. Proprio così sono progettate le Cucine della Nonna: IMG_1042 copiablocco fornelli, blocco lavello, blocco dispensa con frigo inserito; tutto realizzato interamente con materiali naturali e prediligendo l’utilizzo di tecniche artigianali. La prima collezione progettata si chiama Arte Classica ed è una  linea che si  ispira alle radici siciliane e in particolare alle baronie di fine Ottocento. Oggi il marchio Cucine della Nonna, con i suoi moduli separati e il tavolo multifunzione al centro, proprio come le case delle nonne, può ritenersi il brand più rappresentativo in Italia di una cucina cosiddetta all’italiana. Progettate per occupare un ruolo centrale nella casa, per essere sociali, per essere vissute, abitate; sono cucine dove mangiare con gli amici, fare i compiti mentre la mamma prepara la cena, dove leggere un bel libro appoggiati al tavolo o, dove semplicemente ascoltare la musica assumerà un sapore tutto nuovo e diverso. L’intera struttura dei mobili viene realizzata interamente in legno massello e le diverse finiture sono al naturale, usando la gomma lacca o la cera d’api. Si può dire che la riscoperta, la valorizzazione e l’utilizzo di antiche e pregiate tecniche artigianali sia al giorno d’oggi una vera innovazione in tema di uso dei materiali. Con questi processi si ottiene una cucina a “formaldeide IMG_1043 copiazero”, senza nessuna emissione di sostanze dannose per la salute. Nella collezione “Natura” alcune piante selezionate possono essere inserite nei vari blocchi mediante una teca integrata. Queste piante hanno la funzione di assorbire formaldeide ed emettere nell’aria ossigeno. (Se siete interessati al progetto Formaldeide Zero sul Blog di Cucine della Nonna il tema è approfondito). Nelle Cucine della nonna, per la realizzazione dei piani di lavoro, non vengono utilizzati materiali sintetici o frutto della trasformazione industriale, viene invece prediletto l’uso di marmi italiani, riconosciuti nel mondo come materiali di pregio ed esclusivi. L’azienda è oggi in una fase di startup, cioè di progettazione, di ricerca e di sviluppo nazionale ed internazionale. A pensarci bene, ci è voluto un grande coraggio nel realizzare questo sogno in tempi così difficili per tutti; ma la volontà, l’entusiasmo e la passione sono le leve principali di questo progetto, e Antonio e il suo staff sono aperti a valutare idee, partner produttivi o distributivi. Qualunque idea che rientri nei valori del marchio sarà valutata ed approfondita. Potete contattarli direttamente mediante il sito www.cucinedellanonna.it