16 Novembre 2014 / / Non Ditelo all'Architetto

State pensando ad un nuovo armadio per la vostra casa ma effettivamente, a meno di non buttarsi da ikea per una domenica intera e tornare a casa con tutto tranne che con il sospirato armadio, vi consiglio di prendere in seria considerazione l’ipotesi di rinnovare il VOSTRO vecchio armadio.

creativo mostro_armadio01 su toctocguesthouse,

Bellissimo l’armadio decorato con le sembianze di un mostro che al suo interno racchiude…le viscere!

lavagna armadiolavagna

Armadio dipinto con vernice lavagna per decori sempre nuovi

.amazon 43.62 Pomelli Alice nel Paese delle Meraviglie con faccia Bianconiglio da 42mm con finitura in argento antico, confezione da 10 pomelli

Deliziosi i Pomelli Alice nel Paese delle Meraviglie con faccine  del Bianconiglio con finitura in argento antico. La confezione è composta da 10 pomelli

colore ikea-fjell-wardrobe-wood ridipinto e decorato con disegni realizzati con fili di lana

Questo armadio è stato ridipinto e decorato con disegni realizzati con fili di lana

...lucas risé1

Vere opere d’arte gli armadi decorati da Lucas Rise 

colore ridipinto di bianco

Non si sbaglia mai con il restyling dell’armadio in bianco

creativo casa-giaste-a-murgia-camera-decoro

Sulla superficie delle ante dell’armadio la creatività non ha limiti

I modi per farlo possono essere i più disparati, alcuni semplici alcuni un po’ più complessi, alcuni facilmente realizzabili anche per i più negati con il fai da te, alcuni che necessitano dell’aiuto di un buon artigiano o un bravo decoratore.

Il risultato sarà sempre ottimo, un nuovo armadio che conserva il sapore il profumo e l’affetto della vostra casa.

1 La prima possibilità è quella di utilizzare, anche per rinnovare il vecchio armadio,  la nostra amica vernice lavagna e non solo per la camera dei bambini.

 

lav 548cf1df2d10b76a98236acf842116a1

Il vecchio armadio acquista un sapore del tutto nuovo con l’anta armadio

lav Blackboard-Painted-Girls-Bedroom-Style-At-Home-Housetohome

Ante lavagna per la camera dei bambini

lav kitchen-chalkboard-L-aA3cMA

Anche in cucina la dispensa si rinnova con la vernice lavagna

lavagna kids_chalkboard

Anche se la classica vernice lavagna è nera (ne esistono comunque di tutti i colri) non appesantirà comunque mai l’ambiente

lavagna kids-room.-chalkboard-wardrobe-doors

Chalkboard wardrobe

lavagna bimbi

Libero sfogo alla fantasia!

lavagna creativo N-24-Edit

L’effetto lavagna per l’armadio si adatta a qualsiasi tipo di ambiente dal classico al modermo al vintage

lavagna download

Anche in salotto l’armadio si rinnova con la lavagna

 

2 C’è poi la soluzione della carta adesiva perfetta per l’esterno o anche solo per rivestire l’interno dell’armadio per un bellissimo effetto sorpresa.

carta adesiva

La carta adesiva riveste ompletamente questo vecchio armadio

carta dentro

L’intero di questo armadio è decorato con un bellissimo pannello illustrato

carta interna

Dentro l’armadio un’esplosione di natura

carta interna2

Armadio double faces

carta-adesiva-per-armadio

Carta adesiva per rinnovare le ante

carta adesi

Sicuramente se le ante del nostro armadio sono completamnete lisce saremo agevolati nella posa della carta adesiva

3 Anche solo ridipingere l’armadio di un colore diverso gli darà un aspetto completamente rinnovato sia che sia un semplice bianco, sia che osiamo con un colore più appariscente, opaco o laccato, tinta unita o fantasia. In questo caso dovremo scartavetrare, staccare le ante, verniciare grandi superfici ma alla fine, siatene certi, il gioco varrà la candela e il risultato vi sorprenderà…avrete voglia di ridipingere tutti i mobili di casa e dopo lo sforzo e il successo dell’armadio più niente vi sembrerà impossibile!

colorato

Un armadio dalle pesanti decorazioni barocche acquista tutto un altro sapore ridipinto in un colore Pop laccato come in questo caso

colore armadio vintage ridipinto

Effetto vintage per l’armadio ridpinto

colore armadio-riverniciato celeste

Per ridipingere questo armadio si è scelto un colore celeste chiaro ma deciso

colore imbiancato

Con il bianco si vince sempre!

colore prima e dopo armadio II prima

Il vecchio che si rinnova

colore prima e dopo modificato

In questo caso l’armadio è stato ridipinto, le ante superiori sono state eliminate per dare spazio a dei ripiani a giorno impreziositi da una carta adesiva posata sullo schienale del mobile

colore prima e dopo wardrobe-beforeafter

Il vecchio armadio stile baita diventa shabby

colore prima e dopo

Leziosa e graziosissima la nuova versione del vecchio mobile ridipinto in rosa e bianco

colore prima e dopo2

Ancora un bel tono di azzurro per ridare vita al vecchio armadio

 

4 e 5 Altrimenti potete rivolgervi alla tecnica del decoupage, tecnica non semplicissima ma nemmeno impossibile, più complessa è la foglia d’argento, molto elegante e di grande effetto, richiede però una conoscenza maggiore della tecnica .

decoupage armcuclat

In cucina un divertente decoupage per la dispensa

decoupage fumetti

Ecco come riutilizzare la collezione di vecchi fumetti che conserviamo in soffitta!

decoupage restyling armadio anni '70

Bellissimo il restyling di questo armadio degli anni ’70 realizzato con la tecnica del decoupage

foglia decalco imitazione argento www.antichitabelsito

Molto nbelle le decorazioni con dettagli in foglia d’argento sul vecchio armadio della nonna

foglia-argento-b

Decorazione realizzata con argento imitazione in foglia a decalco e colori acrilici su un armadio a muro con la foglia imitazione argento  di  www.antichitabelsito.it 

 

6 Se volete procedere con un  restyling più semplice e sbrigativo che non richiede particolari doti manuali, lunghi tempi di realizzazioni, complesse tecniche di esecuzione ci sono sempre gli stickers che vengono in nostro aiuto e se sarete bravi nella scelta e nella disposizione sulla superficie, anche in questo caso il risultato sarà davvero sorprendente.

stickers  decorazie ante stickers

Divertente e semplicissimo per rinnovare l’anonimo armadio bianco lo stickers ventilatore che spazza via le lettere

stickers  fioria desivi

Fiori adesivi sull’armadio a muro in salone per una ventata di colore

stickers decorare-un-vecchio-armadio_O3

Si aggiungono gli stickers,, si cambiano i pomelli ed il gioco è fatto

stickers dispenda

Stile vintage per gli stickers in cucina

stickers IMG_2341

…basta poco…

stickers

effetto decoro

stickers 20120116120241

Divertenti le farfalle stickers  che proseguono anche sulla parete della stanza

stickers DSCF3407

Con la scelta dello stickers giusto, ne esistono un’inifinità, possiamo scegliere il nuovo look da dare al nostro armadio

7 Per restaurare soprattutto le ante del vecchio armadio potrete utilizzare anche il tessuto, imbottito o meno, applicandolo sull’anta preesistente o sostituendolo ad essa utilizzandone solo il telaio e non dimentichiamo che anche semplicemente sostituire i pomelli del nostro vecchio mobile potrà dargli un volto completamente nuovo in pochissimo tempo

.amazon 11.59 Set di 4 Pomelli per Cassetti in ceramica bianca di housewares

Classici ma sempre perfetti i pomelli in ceramica bianca di housewares il set da 4 viene 11.59€

stoffa ante-armadio-rivestite-in-stoffa

La stoffa viene utilizzata per rinnovare le ante dell’armadio ed è ripresa nello schienale interno dell’armadio

stoffa credenza impero reinterpretate dall'artista veneta Maria Luisa Gemo grazie all'utilizzo innovativo del tessuto patchwork con elementi di chiara influenza futurista.

Credenza impero reinterpretata dall’artista veneta Maria Luisa Gemo grazie all’ utilizzo innovativo del tessuto patchwork con elementi di influenza futurista.

tessuto ante

Anche la semplicità premia…

.amazon 1 pomello di vintage chic a 4.98 con scritta Olive Oil Soft Soap  Su Ceramica

Molto bello il pomello stile  vintage di “Vintage chic” con scritta Olive oil soft doap su ceramica bianca. Costo 4.98€

.amazon 3.70 d vintage chic pomello in ceamica con gufetto 38mm bimbi

Perfetto per la camera di bambini e non solo il pomello con motivo di gufetto sempre di “vintage chic” costo 3.70€

.amazon 33.05 vintage chic Set Di Maniglie Miste In Ceramica Pacco Da 10 (MG-90) Prodotto A Marchio 'Vintage-Chic'

Confezione di 10 pomelli mix dai divesi decori ma sempre in bianco e nero…bellissimi. Vintage chic 33.05€

.amazon di vintage chic Pomello In Ceramica Rosa, Acqua Del Nilo E Grigio Per Credenza Pacco Da 6

Sembrano caramelle questi pomellini di Vintage chic in Ceramica Rosa, Acqua Del Nilo E Grigio.

 

8 I modi creativi per ristrutturare e recuperare un vecchio armadio però non si fermano qui, ma anzi sono infiniti tutto sta a dare libero sfogo alla vostra creatività, certamente per alcune esecuzioni più artistiche e complesse avrete bisogno di aiuto ma non lasciatevi intimorire da questo, non arrendetevi al primo ostacolo e non fatevi prendere dalla tentazione di buttare il vecchio armadio nella spazzatura per uno nuovo impersonale e anonimo.

craetivo armadio realizzato con vecchie persiane pallet epedane di recupero su redivita.it

Armadio realizzato con vecchie persiane, pallet e pedane di recupero su redivita.it 

creativo armadio 1 anta rivestito e decorato in jeans www.giuncocasa.com

L’anta di questo armadio è rivestita  e decorata con un patchwork di  jeans

creativo armadio casa-AC2-MB-02_EM

Molto bello il disegno realizzato su questo armadio guardaroba…quasi un’opera d’arte da far ammirare agli ospiti al loro ingresso

creativo armadi-stile-veneziano_N2

Restyling artistico

creativo recupero delle ante di un armadio con righe colorate e pannelli lavagna realizzzione ladeuxiemefoisblogspot

Recupero delle ant e di un armadio con righe colorate e pannelli lavagna; realizzazione la deuxieme fois blog spot 

creativo diy-home-office-organization-ideas-hidden-storage-curtain-pockets

Una moderna tenda jeans munita di tasconi chiude in modo semplice e funzionale questo armadio/archivio

creativo mobile decorato dall'argentino  Lucas Rise

Mobili decorati  dall’argentino Lucas Rise

armadio beach style

Beach-style

The post 8 modi per rinnovare il tuo armadio appeared first on Architettura e design a Roma.

16 Novembre 2014 / / My Ideal Home

16 Novembre 2014 / / +deco

Ho l’impressione che alcune persone sono un pò traumatizzate dagli architetti e alcune volte sono stata chiamata per ‘aggiustare’ quello che un architetto aveva fatto. Naturalmente ci sono molti architetti estremamente talentuosi anche nella creazione di interni, è però a volte vero che alcuni di loro pensano di saperne di mobili e tessuti quando non è necessariamente vero e creano spazi senza vita, freddi e monocromatici. Ad ognuno il suo direi. Per esempio adesso sto aiutando dei ragazzi a rendere più accogliente il bar che hanno recentemente aperto in un zona trendy di Roma e fatto rinnovare da un architetto di successo. Sto cercando di trovare soluzioni a basso costo perchè ovviamente hanno già sostenuto costi elevati e mentre cercavo delle sedute da aggiungere, ho pensato che sarebbe divertente trasformare delle sedie di Ikea o delle sedie vintage. 
A questo proposito, ecco una selezione di alcune delle più interessanti idee offerte dalla rete. Mi piace molto quella in alto, rivestita di foglie d’oro e con le gambe dipinte con lo spray. Mi fa pensare a quante cose si potrebbero fare con questa tecnica di rivestimento adesso che è ritornato di moda l’oro.
L’autrice del blog Emerja ha trasformato la sedie Silla di Ikea con un misto di tecniche, decoupage  e pittura. 
Anche le gambe del seggiolone Ikea Antilop, sono state pitturate e la scocca in plastica decorata con un adesivo (qui).
La sedia Ikea Borje invece (foto in basso) è stata prima pitturata di giallo poi è stato creato un cuscino rivestito di stoffa a fiori; tutto opera della blogger di Eat Knit & Diy.
16 Novembre 2014 / / Arredabook

Si può cambiare l’aspetto di una stanza con il semplice uso del colore, pazienza e tanto amore? Ce lo racconta la nostra arredaLover Anna
 
Quello che vi stò per mostrare è un esempio di come si può cambiare l’aspetto di una stanza con il semplice uso del colore, tanta pazienza e un marito che faccia il lavoro “sporco” per voi.

soffitto 4

Questo è l’aspetto della sala dopo tre intensi giorni di lavoro, L’intervento ha coinvolto il soffitto e le pareti.

Prima la stanza si presentava così: le pareti  risultano già dipinte di un bel grigio perla, mentre il soffitto è ancora del suo vecchio colore molto scuro che rendeva la sala poco luminosa nonostante fosse alta ben 3,45 m.

soffitto prima 1

 

La prima operazione è stata carteggiare il soffitto con una levigatrice orbitale: mettetevi l’anima in pace, la polvere vi entrerà dappertutto; il mio consiglio è di munirvi, se potete, di un’aspirapolvere a cui collegare con un tubo la levigatrice, in questo modo la polvere verrà aspirata direttamente da quest’ultimo; si passa poi alla fase di verniciatura,

avete due opzioni:

la prima è di procedere in modo tradizionale cioè pennello e tanta pazienza…oppure, come abbiamo fatto noi munirsi di un macchinario per verniciare a spruzzo, davvero molto comodo che è stato poi usato anche per verniciare le pareti .

Una volta asciugata la vernice si può passare alla fase della decapatura cioè togliere la vernice per dare un aspetto invecchiato al soffitto, devo confessarlo nel mio caso non c’è stato bisogno di questo passaggio, perchè là dove era presente ancora un po’ di resina del legno la vernice non ha aderito completamente dando quindi il classico “effetto shabby” tipico dei soffitti delle case provenzali

foto 18

foto 19

soffitto 3

Io e mio marito andiamo molto fieri del risultato ottenuto, un pò alla volta questa vecchia casa sul Lago Maggiore (vecchia davvero:  sul comignolo è riportata la data del 1737 )sta recuperando la sua vera anima, andata persa da precedenti interventi che non hanno tenuto conto della sua storia e del contesto in cui era inserita.

comignolo 1

16 Novembre 2014 / / Design

Questa ragazza ha un appartamento, no termine errato, ha un vano di appena 8mq, che ha trasformato in appartamento.
Dal cappello magico dell’architetto esce fuori (sempre) un armadio a muro che nasconde ogni sorta di servizio.
Eh si perchè, un buon armadio ,studiato a dovere, ti risolve il progetto.

In questo caso l’armadio nasconde davvero tutto: letto, armadio, libreria, tavolo e sedie e bagno..
Ante scorrevoli ed estraibili riescono a far diventare questo vano, un micro appartamento vivibile..sempre se non soffri di vertigini e/o claustrofobia.

…….Taaaaaaac! 

Silvia

16 Novembre 2014 / / Arredabook

Oggi vorrei dedicare un pensiero ricicloso a mamme e bambini. Quante volte i nostri figli vorrebbero essere coinvolti nei nostri lavoretti? Vi è mai capitato di sentirvi dire “mamma fai fare a me!” ? E allora ecco uno spunto per creare un angolo colorato e meraviglioso assieme ai vostri bimbi durante i freddi pomeriggi autunnali.

riciclo cassette frutta colorate 2Vorrei farvi vedere quanto è semplice riciclare le cassette della frutta per creare un angolino meraviglioso per i giochi o libri dei bimbi.
Occorrente: vecchie cassette di legno, bomboletta spray, silicone (in alternativa colle resistenti tipo pattex), viti ed avvitatore.

Andate dal fruttivendolo (loro le buttano, non abbiate paura a chiedere!) a recuperare le cassette di legno, scegliete la bomboletta del colore che preferite e vernicicte le cassette facendo attenzione a spruzzare la vernice fuori (magari sul balcone, terrazzo…). Se volete dare anche un tocco shabby chic potete dare una sola mano di vernice spray lasciando intravedere in alcuni punti un po’ le venature del legno, nastrini, pizzi e decori attaccati con la colla vi aiuteranno nell’effetto shabby chic.

Una volta decorate e ascutte le cassette possono essere unite tra di loro con colla o silicone ed attaccate alla parete con viti e avvitatore oppure lasciate in appoggio a terra come mobiletto trendy perfettamente allineato col pensiero montessoriano.

Se vuoi approfondire gli spunti Montessoriani CLICCA QUI

 

riciclo cassette frutta colorate 1  riciclo cassette frutta colorate 5 
riciclo cassette frutta colorate 3  riciclo cassette frutta colorate 6 
riciclo cassette frutta colorate 7  riciclo cassette frutta colorate 4 
riciclo cassette frutta colorate 8  riciclo cassette frutta colorate 9 
16 Novembre 2014 / / BlogArredamento Aziende

L’espressione “mettere in riga” non vi va proprio giù? Indisciplinati, fuori dagli schemi e stanchi delle convenzioni? Scommettiamo che la vostra casa riflette tutta la vostra creatività e originalità. E scommettiamo che dove prima era tutto in riga, voi mettete tutto in colonna; dove “lì ci metterei due comodini” voi rispondete con un ceppo d’albero DIY da una parte e un pezzo di design ultra contemporaneo dall’altra.

libreria colonna trasparente babele arredaclickE i libri? Libreria sì, ma a colonna, meglio ancora sa dalle forme e dal design originale e personalizzabile.
Vi diamo qualche idea.

La libreria a colonna è una scelta originale che vi permette di posizionare i vostri libri più amati in qualsiasi punto della casa.
Una libreria a colonna si prende e si sposta a piacimento, a differenza delle più classiche soluzioni a parete o delle mensole.

Tra le varie configurazioni possibili le librerie a colonna, conosciute anche come librerie “totem”, sono disponibili in modelli sia con posizionamento a terra che con fissaggio a muro. Sono fisse o girevoli e possono essere modulari, quindi componibili in totale libertà.

Requisiti fondamentali: sviluppo verticale, ripiani rigorosamente uno sopra l’altro, struttura minimalista (spazio ai libri!) e possibilità di accedere ai volumi da più lati, possibilmente a 360°.

 

Librerie a colonna modello “totem”
Ci figuriamo che la scelta di soprannominare questo tipo di libreria “totem” sia dettata dal fatto che questo mobile è finito sui 4 lati ed è potenzialmente posizionabile anche a centro stanza. La libreria totem è quasi scultorea, un pezzo che arreda e decora al tempo stesso con linee dal design marcato e caratterizzante.

Librerie a colonna a terra
Non meno spettacolari delle “totem” presentano le stesse linee essenziali e curate, spesso asciutte e rese volutamente minimaliste per lasciare che siano i libri a giocare il ruolo di protagonisti.

libreria design colonna

DNA

Librerie a colonna a parete
Soluzione salvaspazio per eccellenza: sfrutta lo spazio in verticale e soprattutto sfrutta lo spazio sulla parete, lasciando libero il pavimento.
Una libreria a parete, sia essa a colonna o meno, è un’ottima idea per case piccole o semplicemente per utilizzare al meglio pareti strette.

Possiamo essere d’accordo con voi sul comodino-ceppo d’albero, è trendy ed è di moda e lo abbiamo avvistato all’ultimo Salone del Mobile di Milano…ma i libri meglio in bella vista su una libreria (a colonna, a parete…come preferite!). Voi che dite?

16 Novembre 2014 / / Design

Una delle cose più complesse in un progetto d’interni è gestire le “zone operative”, ovvero gli spazi in cui la componente tecnica è fondamentale per la buona riuscita del progetto stesso. In questa categoria è sicuramente presente la cucina, forse l’ambiente della casa che necessità di più attenzione poiché subisce un’usura maggiore, e deve quindi essere non solo bella ma anche di qualità. Ve lo ricordate Arredaclick.com, il sito di cui vi ho parlato qualche mese fa in questo post? Ecco, non solo vi permette di acquistare prodotti di altissima qualità senza spostarvi da casa, ma da oggi ha messo a disposizione di tutti voi un servizio aggiuntivo che vi consente di progettare la cucina personalizzandola nei minimi dettagli, fino agli elettrodomestici. Fino al verso di apertura delle ante.
Sono avanti.

Vi spiego come funziona illustrandovi il progetto che ho realizzato testando il planner, ovvero una cucina con isola.

Nella sezione “Cucina” del sito è possibile scegliere tra cucine monoblocco e componibili, e tra queste ultime visionare i modelli disponibili per scegliere quello che più ci piace.

Sono in tutto 5, e per ogni modello è possibile esplorare le immagini con le varie combinazioni di materiali e finiture, in modo da farvi già una idea di cosa preferite. Io ho scelto il modello Sirio, e sono andata al planner cliccando su Progetta la tua Cucina. Nel caso in cui non abbiate bene in mente il disegno della vostra cucina, Arredaclick.com vi dà la possibilità di guardare molte composizioni demo che potete trovare nell’apposita sezione della pagina.

Il Kitchen Planner mette a disposizione tutte le tipologie e misure dei blocchi necessari per comporre una cucina: è quindi possibile personalizzarla sia nelle misure che nel design.

Man mano che li scegliete, i blocchi saranno visualizzati nell’area adibita; nel mio caso vediamo il blocco a muro coi vani contenitori e gli elettrodomestici, e di fianco l’isola con fornelli, lavello e lavastoviglie (le “x” servono per cancellare le rispettive componenti se decidiamo che non vanno bene).

Il planner dà anche una stima approssimativa del costo della composizione (senza finiture).

Il progetto è visualizzabile sia dall’alto che di fronte; sarebbe stata utile magari anche una vista assonometrica nel caso di composizioni ad angolo, ma è solo un suggerimento per uno strumento che funziona benissimo già così com’è.

Una volta “disegnata” la nostra cucina, basta cliccare sul tasto verde crea il tuo preventivo per andare a definire le finiture e il costo per ogni singolo blocco scelto. E qui secondo me sta l’innovazione di questo strumento, che consente una personalizzazione totale, fin nei minimi dettagli. Il preventivo si compone progressivamente, in modo da tenere sott’occhio i costi.

Alla fine è possibile salvare il progetto e il preventivo ed eventualmente tornarci per modificarlo. Quando è tutto definito si può far partire il preventivo e procedere con l’ordine.

Il servizio di progettazione della cucina offerto da Arredaclick.com è davvero ottimo per varie ragioni:

  • mette a disposizione tutti gli strumenti necessari per comporre la propria cucina;
  • ha un vasto campionario di materiali e finiture, permettendo di personalizzare ogni singolo dettaglio per ottenere la soluzione migliore rispetto alle proprie necessità (maniglie, posizione delle cerniere, elettrodomestici ecc…);
  • consente di fare queste operazioni da casa e in tutta calma, potendo ragionare bene anche rispetto al budget a disposizione.

Ma soprattutto, e su questo punto non mi stancherò mai di scrivere, avrete la garanzia e la qualità di un prodotto Made in Italy.

Consigliatissimo!