17 Novembre 2014 / / Case e Interni

case e interni - DIY Christmas - Natale - Ornament - Advent-Calendar

Questo che vedete è stato pensato come calendario dell’avvento: ogni giorno i bambini avranno una decorazione diversa da appendere all’albero. [fonte immagine qui]

Tuttavia, trovo che questa cornice così abbellita, sia essa stessa una splendida ed originale decorazione, da lasciare appesa per tutto il periodo delle festività.

E’ semplicissima da fare, ma di grande effetto.

Ecco tutto ciò che servirà per realizzarla…

Materiali:

  • cornice
  • pannello di sughero da adattare al telaio della cornice
  • carta o tessuto per coprire il sughero
  • 25 spilli
  • 25 decorazioni
  • nastro per appendere la cornice
  • sparapunti
  • facoltativo: 25 etichette,  timbri con numeri e inchiostro

Istruzioni:

  • Infilare il nastro dentro la cornice, per appenderla.
  • Tagliare un pannello di sughero della misura adatta per infilarsi nel telaio. Rivestirlo di carta o tessuto e fissare con la sparapunti.
  • Posizionare il sughero ricoperto nel telaio.
  • Appendere con gli spilli le 25 decorazioni, scegliendo, forme e colori differenti. Fate prima una prova, per verificare le posizioni.

Se volete che diventi un calendario dell’Avvento, basterà timbrare i numeri da 1 a 25 sulle etichette e posizionarle per prime, sotto alle decorazioni. Potrete anche abbinare ad ogni numero una bustina che conterrà un piccolo dono, una poesia, un’attività da svolgere in dicembre con i vostri bambini.

Naturalmente lo potete adattare al vostro arredamento, ai colori che preferite per il Natale. Se usate uno sfondo neutro, sarà più facile cambiare i colori ogni anno. Ma può essere un’idea quella di cambiare anche il colore dello sfondo.

Tutto molto semplice! Da provare!

 

[source: a pretty life in the suburbs]

17 Novembre 2014 / / Arredabook

Come fornire un’atmosfera intima e calda, in un ambiente confortevole, esclusivo e funzionale come il bagno? Ce lo spiega la nostra arredaLover Federica.

Lo stile country è affascinante e molto di moda, principalmente nelle abitazioni di campagna e di montagna, grazie all’atmosfera calda e accogliente, che ben si adatta ai luoghi tipicamente rustici. I mobili impiegati sono di legno, vero protagonista di questo stile. Il country style si sta diffondendo inoltre anche nelle città dove sempre più abitanti lo scelgono, non solo per arredare le stanze principali, ma anche per il bagno grazie alla sua capacità di fornire un’atmosfera intima e calda, in un ambiente confortevole, esclusivo e funzionale.

844965-1 ll

Per avere un bagno arredato in stile country bisogna scegliere mobili quindi in legno. I mobili di questo materiale possono essere sia al naturale che laccati o patinati. Tra le laccature più diffuse troviamo l’intramontabile bianco, ma anche panna, avorio o crema. Scegliete un bel mobile per sotto il lavabo, in legno massello, magari con delle ante lavorate e con un motivo a cornice. Il colore che sceglierete dovrà tener conto del rivestimento interno del vostro bagno: se avete delle piastrelle ed un pavimento molto scuri e volete dare luce al piccolo ambiente del bagno, potreste scegliere dei mobili in legno chiaro o tinti in una tonalità chiara. Tuttavia lo stile country permette di trovare facilmente mobili con ante o i cassetti decorati con dei motivi floreali.

 arredo-country-padova-vicenza-494x415

images

Al mobile sotto il lavabo, se lo spazio del vostro bagno ve lo permette, potreste aggiungere anche un mobile alto, sempre in legno (meglio se della stella linea del sotto lavabo scelto), provvisto di ante e cassetti, che vi sarà utilissimo per mettere la biancheria pulita, asciugamani ecc. Nella scelta dei mobili per il bagno prestate attenzione anche ai particolari come i pomelli delle ante, che devono essere in semplice porcellana bianca o in porcellana decorata per rispettare a pieno lo stile country. Tutto questo perché i dettagli fanno lo differenza. I pomelli e le maniglie, per esempio, oltre a essere funzionali, si trasformano in veri e propri complementi di arredo capaci di sottolineare ulteriormente l’eleganza del mobilio, così come le linee semplici e dal sapore antico di questo tipo di arredamento. Anche mensole gancetti con porta-asciugamani a vista, vetrinette per profumi o bottigliette da bagno, candele, cuoricini, sono ottimi complementi che renderanno unico il nostro bagno.

10649482 518862298214372 7617299247995500531 n

Per la specchiera da mettere sopra il lavandino, sceglietene una ampia, realizzata in legno massello, in tinta con gli altri mobili, rettangolare o ovale, oppure sceglietene una con una cornice realizzata in ferro battuto. Must have in un bagno country, una bella vasca con i piedini! A completare l’arredamento del vostro bagno mancano ancora le tende, meglio acquistare tende in fibre naturali, come la tela di cotone o di lino, magari con dei ricami o, in alternativa, con un motivo a quadrettini.

Quando si vuole arredare un bagno in stile country bisogna tener conto anche delle tinte delle pareti: meglio se sono delicate o color pastello. Le tinte più utilizzate sono il lilla, il verde, il giallo o l’azzurro. Anche piccole decorazioni con motivi floreali in questi stessi colori oppure in bianco, argento o oro possono abbellire il bagno.

 

Stay Country <3

Federica

17 Novembre 2014 / / Arredabook

Come creare una lampada di design col cartone? come illuminare la casa con un effetto sorprendente? Ce lo spiega la nostra arredaLover Linda.

In questo mio post ho deciso di mostrarvi la prima lampada che ho realizzato interamente in cartone lo scorso anno. A pensarci bene, questa è la lampada che mi ha portato ad amare così tanto il cartone, ma soprattutto, a farmi appassionare al design di lampade.

lampada cubo in cartone

Com’è nata questa idea?

Nel 2012 ho scoperto un sito dove è possibile pubblicare i propri tutorial e prendere parte a concorsi su vari temi. Uno di questi concorsi era dedicato al cartone, ed essendo io una principiante con pochi materiali e strumenti a disposizione, mi sono subito fatta coinvolgere.

Volevo assolutamente creare qualcosa di inusuale con questo materiale.
Spesso diamo per scontate cose che abbiamo intorno ogni giorno, cose che in realtà nascondono un grande potenziale. Una di queste è proprio il cartone.

Dopo averci pensato un po’ su, ho focalizzato l’attenzione sulle onde del cartone ondulato: costituiscono una struttura più o meno rigida, nonostante siano sottili e con ampi spazi attorno.

Perchè non approfittare di questi spazi?
Ecco quindi che mi è venuta l’idea di far passare della luce attraverso questa struttura. Immaginavo che avrebbe creato un effetto particolare, ma non avevo ancora idea di come sarebbe stato realmente.

Il Design

lampada cubo in cartone 2

La parte del paralume è composta da pezzi di cartone posti esattamente all’opposto di come si pensa solitamente.
La luce deve passare attraverso le onde, quindi queste devono essere frontali rispetto a chi le guarda.

Avendo a disposizione solo del cartone ondulato con solo due strati di onde, ho deciso di tagliare delle strisce molto sottili, in modo che la luce potesse essere filtrata più semplicemente. Strisce più larghe avrebbero impedito alla luce di passare come dovrebbe, e la lampada sarebbe risultata più cupa.

Con queste strisce di ugual misura ho composto 20 quadrati, uniti poi a gruppi di 4 per formare dei quadrati più grandi.
Per dare più movimento al design, ho posizionato i piccoli quadrati alternativamente in orizzonale e verticale.
I quadrati composti sono poi stati assemblati in modo da formare un cubo con un lato aperto, ed è stato appoggiato sopra ad una base realizzata sempre in cartone.

Semplice no? 😉 

Ammetto che mi ci è voluto parecchio tempo e pazienza per tagliare a mano tutte le strisce di cartone, ma sono rimasta molto soddisfatta del risultato finale.
Per non parlare dell’emozione che ho provato nell’accenderla per la prima volta!

Vi assicuro che è davvero una bella sensazione lavorare duramente ad una lampada e ammirare l’effetto creato grazie alla luce. Senza dimenticare che l’unicità di una lampada fatta a mano la rende ancora più preziosa.
Tutto questo è più che abbastanza per dimenticare le vesciche alle mani! Ne è sicuramente valsa la pena!

Voi avete mai realizzato una lampada, magari riciclando qualcosa?
Se non l’avete ancora fatto, vi raccomando di provare… vi assicuro che la soddisfazione che si prova è indescrivibile!

Spero che questo post vi abbia ispirato a creare qualcosa di nuovo, ma soprattutto, spero che vi abbia aperto i confini verso il mondo del riciclo e delle innumerevoli cose che si possono fare con materiali inusuali.

17 Novembre 2014 / / Decor

Vi presento il mio Albero in due dimensioni realizzato utilizzando 3 nastri washi tape, qualche nastro da paco e palline (per chi proprio a Natale non riesce a farne a meno).

Ecco i passaggi per realizzarlo

 

applicare il primo nastro per definire la forma
ho duplicato con il secondo nastro per creare profondità
a questo punto ho iniziato a decorare i rami con dei fiocchi applicati con il nastro adesivo
per dare profondità ho arricchito con un'altra linea intermedia
ed ecco il primo risultato, ora la decisione era su come fare la base...come un vaso o...
con lo stesso stile e io preferisco questo!
ora per gli amanti delle palline...
e via cosi fino ad averlo completato
eccolo qui!!Come puntale ho fatto una coccarda con il washi tape e un fiocco.

questa la versione senza palline

 

IMG_3306-a
IMG_3307-a

Ovviamente spazio alla fantasia per i colori, è un albero davvero Low Cost e che arreda le vostre pareti.

 

Archiviato in:consigli arredamento, interiors design, progettazione Tagged: albero di natale, albero di natale a parete, albero di natale alternativo, albero di natale DIY, albero washi tape, idee albero natale, idee decorazione

17 Novembre 2014 / / Idee

“Feng” è vento e “shui” è acqua, la disciplina parte dal presupposto che tutto ciò che ci circonda è energia e perciò siamo sempre circondati da questo fluire detto CHI. Questa energia ha bisogno di scorrere in modo armonioso, dovrebbe poter fluire in una stanza come una danza.

Lo strumento che guida il progettista feng shui è il “bagua”, un reticolo quadrato suddiviso in 9 zone di dimensione uguale che sovrapponendolo alla planimetria dell’appartamento mette in luce i punti di forza e le debolezze. In questo contesto non voglio certo sostituirmi ad un esperto progettista di feng shui ma darvi solo delle nozioni base per arredare i singoli ambienti in modo ideale e contribuire così alla serenità e al confort del viverci.

Regola che vale per tutte le stanze, e non solo, è il liberarsi dal disordine (cluttering) e da tutti gli oggetti superflui per rendere ogni zona ordinata e pulita, pensate che ogni angolo in cui ammassate oggetti indebolisce l’area corrispondente, perciò pronti con scatoloni e con coraggio riempiamoli di vestiti non più indossati da anni, cianfrusaglie che tanto non utilizzeremo mai e via così.

Partiamo dalla Camera da Letto, il luogo di ricarica personale. Le regole ruotano tutte attorno al letto che:

  • non deve avere rivolto verso di sè spigoli di armadi o comodini
  • gli specchi sono da evitare perché disturbano il sonno, l’ideale è inserirlo all’interno dell’armadio
  • la testa non dovrebbe mai trovarsi sotto la finestra perchè crea inquietudine
  • allontanare gli oggetti pesanti sopra il letto, perciò evitare mensole, lampade o quadri
  • preferite un materasso matrimoniale unico per favorire l’armonia di coppia
  • usare con moderazione  tv, computer e cellulari
  • sarebbe ideale allontanare tutti i campi magnetici durante la notte con un interruttore che escluda la camera da letto dal circuito elettrico

La cucina “più l’ambiente è armonico, migliore sarà la nutrizione che vi viene prodotto” i vari consigli che seguono sono mirati a contribuire ad un meglio assorbimento del Chi degli alimenti.

  • avere una buona areazione e un buon ricambio d’aria, deve assolutamente esserci una finestra
  • preferire cottura con fornello a gas rispetto all’induzione e al microonde
  • conservare i cibi in contenitori di vetro o ceramica, evitare quanto possibile, plastica, teflon e alluminio.
  • pulizia e avere un piano di lavoro sempre in ordine
  • fornelli posizionati non troppo vicino all’ingresso
  • se date le spalle alla porta sarebbe bene mettere uno specchio
  • le pareti della cucina dovrebbero essere chiare e rilassanti

La sala da pranzo:

  • fare attenzione ai quadri delle parete , evitare soggetti o colori opprimenti ma preferire qualcosa di amichevole, lo stesso vale per i mobili.
  • tavoli dalle forme armoniche come quadrato, rettangolare, tondo o ovale ma evitare quelli con angoli smussati.
  • tavoli asimmetrici o triangolari possono causare discussioni
  • evitare superfici trasparenti in quanto genera insicurezza
  • si può risolvere problema del tavolo da pranzo con angoli smussati o trasparenti con tovaglie e per favorire l’armonia inserire un centrotavola

il salotto/soggiorno è il luogo in cui si riunisce la famiglia e si ricevono gli ospiti, è quindi la stanza della casa che potremmo dire avere un carattere pubblico

  • valgono regole di buon senso nel non inserire mobilio con strani simbolismi a rappresentarvi
  • il divano accostato ad una parete è perfetto ma se lo dovessimo collocare in centro stanza per motivi pratici o estetici dobbiamo spezzare il vuoto inserendo una lampada, una pianta, un mobile

la camera dei bambini:

  • offrire una camera ampia se possibile
  • posizionare il letto lontano dalla porta e non sotto la finestra
  • i letti a castello sono consigliati per la prima infanzia, successivamente bisogna dedicare loro più spazio per la crescita
  • scegliere arredi smussati e che trasmettano gioia
  • collocare le scrivanie o luoghi di studio o lavoro in modo che si abbia una visuale il più ampia possibile della stanza, l’idea le sarebbe con le spalle rivolte al muro e di lato una finestra

Regole generali per un migliore abitare : fare cluttering (tenere in ordine senza accatastare oggetti inutili), evitare i corridoi o spazi in cui il chi abbia un flusso troppo veloce, cercare di avere sempre le spalle coperte da una parete, evitare gli spigoli rivolti verso di voi.

bagua
trovato su kenlauher.com esempio di applicazione Bagua su progetto
via kenlauher.com
esempio di posizionamento del letto via www.topbedroomdecoratingideas.com

 

Archiviato in:consigli arredamento, interiors design Tagged: arredare con armonia, cluttering, interiore design, progettazione d’interni, regole base feng shui

17 Novembre 2014 / / Idee

Ciao! Se è la prima volta che sentite parlare di Barter Hearts dovete sapere che è un’iniziativa ideata da me e Antonella di Blog a Cavolo, che vi permette di scambiare acquisti da mercatino e altri oggetti d’arredo, sopratutto vintage. Con chi? Con altre persone come voi che vogliono partecipare perchè a casa hanno poco spazio, perchè hanno fatto un acquisto carino che però non sta bene in casa loro o semplicemente per fare nuove amicizie. 
Ma badate bene, non è una soluzione per disfarvi di cose di cattivo gusto, infatti uno degli obbiettivi è quello di imparare a conoscere il proprio compagno di baratto attraverso la rete, per capire cosa potrebbe piacergli.
  • Per avere più informazioni e conoscere il regolamento leggete questo post;
  • Per partecipare richiedete di iscrivervi al Gruppo Facebook.

Si è appena svolta la prima edizione vera e propria e io e Antonella siamo molto felici perchè avete partecipato con grande entusiasmo, nonostante la nostra inesperienza nell’organizzazione di questo tipo di eventi online.
La mia compagna di baratto è stata Donatella, autrice del blog di ispirazione nordica (molto nelle mie corde!) Casa al 21. Mi ha donato questa carinissima mini-teiera decorata, che ha subito trovato posto sulla mensola in cucina. Non avevo ancora niente di blu, ma ho notato che con il legno chiaro naturale si abbina benissimo.
E io come ho ricambiato? Visto che si avvicina il natale ho pensato di farle avere due cartoline originali del 1953, che fanno parte di una collezione che a casa custodiamo gelosamente. Ho aggiunto anche un cuore di cartapesta, che mi ricorda i miei natali di bambina.

Vi piace quest’iniziativa? Abbiamo appena aperto le iscrizioni per la nuova edizione che aspettate? Cliccate qui!
17 Novembre 2014 / / Arredabook

Posso affermare con sicurezza che ormai, anche nel contract, il colore prende forma, pur mantenendo le sue posizioni il minimalismo estremo, un desiderio recondito di tonalità accese si sta impadronendo delle hall di alberghi prestigiosi e nelle stanze dei pluristellati.

Harlequin con la collezione Zambesi propone sfumature accese che conferiscono accenti distintivi a qualsiasi ambientazione…
non escludendo di sicuro le mura domestiche.

Harlequin Contract  Zambezi 01 LR

Harlequin Contract  Zambezi 04 LR

17 Novembre 2014 / / Decor

CUSCINI FAI DA TE
Se avete un po’ di tempo libero, tessuti che magari sono avanzati in casa (o maglie/maglioni) o avete un vecchio cuscino che ormai è troppo “noioso”, questo Post fa per voi!
Oggi vi mostro alcune idee per creare CUSCINI personalizzati, belli e creativi!
Ideali per rinnovare casa  far giocare i più piccoli!
Cliccate la didascalia delle immagini per scoprire come realizzarli!

– VIA –
– VIA –
– VIA –
– VIA –
– VIA –
– VIA –
– VIA –
– VIA –
– VIA – 
– VIA –
– VIA – 
– VIA –
– VIA –
– VIA –
17 Novembre 2014 / / Decor

Buongiorno,mi pare ieri che finiva l’estate e siamo già a metà novembre.. tra men che non si dica sarà Natale!Io ovviamente sono lontana dall’aver pensato a come addobbare la casa per Natale, ma il web è pieno di idee e novità e allora pensavo di tenervi compagnia con una serie di post sul tema del Natale: case in festa, addobbi, piccole e grandi decorazioni, magari anche qualche ricetta e chissà, qualche viaggio…oggi vi lascio a delle dolci immagini e a un bellissimo calendario dell’Avvento!ciaooo!!

credits   

17 Novembre 2014 / / Design

dettagli home decor
Broste Copenhagen è uno dei marchi leader degli interni della Scandinavia ed è considerato come un brand non solo di  disegn d’interni, ma un vero e proprio stile di vita.

La loro caratteristica sono i materiali, ricercati per tutto il mondo,  mantengono i loro aspetti materici, originali, rimangono intatti per  creare all’interno delle case dei  mondi a parte, nordici, minimalisti ma con uno stile davvero particolare e di design, con cui diventano i protagonisti  di ogni ambiente. 

Oggi vi presentiamo la nuova collezione autunno inverno  2014 con una gamma di candele, lanterne, articoli per la tavola, tessuti, oggetti decorativi, con il rispetto per il delicato equilibrio tra la tradizione nordica e le tendenze del momento.

dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
Per conoscere l’intera collezione clicca qui
Camilla Ricotti