24 Novembre 2014 / / +deco

Mi sento come se non riuscissi mai ad arrivare alla fine della lista delle cose da fare. O le mie liste sono troppo lunghe o devo imparare ad essere più efficiente, ad usare il mio tempo meglio. Uno dei buoni propositi per l’anno nuovo era imparare a sprecare meno tempo,attenermi alle priorità, rimanere più concentrata. Rispetto a qualche anno fa sono migliorata ma ho ancora del lavoro da fare sotto questo aspetto. Il problema è che a volte mi ritrovo con il frigo vuoto, montagne di panni da lavare e senza calzini da mettermi. Che altro  posso tagliare allora nell’economia quotidiana visto che non sono una che perde tempo sul divano? Sicuramente le chiacchiere. Adoro chiacchierare, chiacchiero di tutto con tutti, mi sento quasi sempre a mio agio con la gente il che crea automaticamente un clima perfetto per cicalare. 
Ed eccomi qui stasera, a chiacchierare con voi di queste trendy lampade di Studio Silvia Massa. Carine, vero? Le hanno chiamate Azulejos come le piastrelle dipinte Spagnole o Portoghesi e sono fatte di Forex, con effetto ceramica. 
24 Novembre 2014 / / Rooms Interior Design Lab

L’home tour di oggi vede protagonista un appartamento che si trova a Kaohsiung City, città taiwanese. I progettisti di House Design Studio hanno affermato di essersi ispirati alla palette cromatica dei macarons per questo interno fresco ed energetico, in modo da renderlo adatto alla personalità della proprietaria di casa. Sono rimasta davvero colpita dal risultato: i toni pastello rischiano sempre di avere l’effetto “confettino”, che invece è stato scongiurato dal fatto che gli arredi sono pochi e ben scelti. E poi la trovo accogliente, voi che ne dite?

Foto di Hey! Cheese




24 Novembre 2014 / / Creative & Ordinette

Rieccomi, dopo una settimana alquanto silente. Ho una grande notizia da condividere. Abbiamo finalmente deciso il colore della parete (per ora solo una parete) della cucina, è grigio brilliante. E’ stato facilissimo applicarlo, non ha sporcato e la resa è davvero ottimale. Mai scelta di colore fu più azzeccata. A breve condividerò anche il marchio scelto e che consiglio vivamente. Vorrei anche condividere alcune foto ma ho dei piccoli problemi con la fotocamera, (imperdonabile vero?) e nel frattempo vi dò un’idea fedelissima del colora con queste immagini che rendono l’idea del grigio brillante. Sono davvero contenta, è stata la scelta migliore. Ha reso la cucina uno spazio da vivere, intimo e caldo. Il total white era davvero troppo. Ora non vedo l’ora di ricoprire il pavimento che avrà i toni caldi del legno. Alla prossima!

 

 

 

24 Novembre 2014 / / Interiors

Ieri vi ho detto che stavo cercando una nuova casa. E questa è la seconda parte – l’altra opzione per un eventuale attico. Colori chiari combinati con legno e sughero che aprono lo spazio 29m². I dettagli neri e soluzioni “salvaspazio” perfette danno un fascino speciale. Sembra il posto giusto per me. Design di 3XA .

3xa29m2
3xa29m2_1
  • 3xa29m2_4
  • 3xa29m2_3
3xa29m2_2
3xa29m2_5
3xa29m2_11
  • 3xa29m2_9
  • 3xa29m2_6

The post Cercando casa. Bianco a Breslavia,Polonia. appeared first on Nook Twelve.

24 Novembre 2014 / / Architettarte

Come promesso nel post di ieri (per chi se lo fosse perso basta un click sul link), oggi vi mostro un altro modello tra i cinque proposti da ArredaClick.com.
La collezione si chiama MAYA e propone cucine in legno 100% realizzate in Italia che coniugano tradizione e modernità e sono la scelta perfetta per molti contesti abitativi.
Tre i colori disponibili, bianco, cipria e canapa, un delicatissimo marrone chiaro che mi è piaciuto subito. Anche in questo caso con il Kitchen Visual Planner la cucina può essere personalizzata a piacere, sistemando i diversi elementi in base alle vostre necessità e agli spazi (lineari, angolari, con penisola o con isola).
Per questo modello sono disponibili diversi tipi di maniglie e piani top. Nella foto sotto, la cucina è stata realizzata nel delizioso color canapa, misto ad alcuni pensili pitturati in bianco opaco. Le maniglie scelte sono della linea Leda, la mia preferita per la pulizia formale che la contraddistingue.
Il gioco è così semplice e bastano veramente pochi click. Vi collegate al loro sito e sulla sezione cucine, dopo aver selezionato il modello che più si avvicina al vostro gusto, fate click su “progetta la tua cucina” e inizia l’avventura in 4 semplici mosse! 
Gli step sono scanditi chiaramente dal menù e per chi è meno pratico della navigazione on line, hanno realizzato anche un video in cui viene spiegato l’uso del Visual Planner.
Contemporaneamente alla visualizzazione della vostra cucina ideale, con le misure e la disposizione in pianta e alzato, è possibile controllare il relativo prezzo e regolarsi di conseguenza nella scelta degli elementi.
Come ho già scritto nel precedente post, questo sistema mi piace veramente molto perché è stato studiato bene: semplice ed intuitivo ma anche funzionale; unico appunto, la necessità di introdurre un visualizzatore 3D del progetto finale!
24 Novembre 2014 / / Arredabook

Per viaggiatrici o viaggiatori indefessi, reali o immaginari che siano, lo stile etnico è quello che maggiormente li rappresenta. Meta ambita dagli spiriti più avventurosi e desiderosi di farsi trasportare in una cultura carica di colore e intensità l’India è una delle realtà più cariche di fascino.

Zoffany con la collezione Jaipur ha saputo interpretare “l’Indian taste” alla perfezione. Una miscellanea di vegetazione, animali e scene carpite dalla cultura indiana trasformano tendaggi, divani e carte da parati in qualcosa di unica e irripetibile.

Jaipur FB Cushion Group Red Palme Curtain med  Kalamkari WP Main med 
 Peacock Garden FB  Sofa Portrait med

 

Pulu FB Curtain Portrait med 
24 Novembre 2014 / / Architettura

dettagli home decor
Il sottotetto di un appartamento su due livelli è stato completamente ristrutturato e sfruttato al meglio per ospitare una zona gioco-relax e due distinte zone studio, ben organizzate e funzionali.  (vedi articolo Ristrutturazione di una mansarda)

La mansarda è un ambiente aperto, grande ed illuminato da quattro lucernari. I proprietari vorrebbero qualche idea per trasformarla in uno spazio per i due figli e arredarla con soluzioni dal budget contenuto; prediligono i colori vivaci e i materiali naturali. Appassionati del “riciclo creativo”, ci hanno chiesto di riutilizzare nell’arredo alcuni vecchi mobili depositati in cantina.

dettagli home decor
Per sfruttare al meglio la luce naturale che entra dai lucernai e ricavare spazi separati per lo studio dei due figli, abbiamo utilizzato le zone ai lati della scala d’accesso. In questo modo si garantisce una giusta privacy senza realizzare divisori in muratura e si favorisce il passaggio della luce.
Entrambe le zone studio prevedono il posizionamento della scrivania sotto i lucernai e mobili addossati alle pareti nella parte più bassa della copertura, alternati a giorno o chiusi, indispensabili per contenere tutto quel che può servire per lo studio e la scuola.
Quattro setti di muratura portante delimitano l’ingresso della mansarda; essendo la zona più alta del locale (proprio sotto il colmo) abbiamo previsto di far realizzare due mobili su misura, a tutta altezza, utili anche per mascherare gli impianti (cavi elettrici e canna fumaria) che corrono lungo i setti.
Al di là dell’ingresso si apre la zona gioco e relax. Il nostro obiettivo era quello di mantenere il massimo della superficie libera per lo svago dei ragazzi.
Si è scelto, quindi, di posizionare i mobili lungo le pareti basse lasciando sgombra l’area sotto il colmo che sarà attrezzata con tappeti morbidi e colorati e tanti cuscinoni per sedersi in compagnia degli amici.
Per usare la mansarda anche come eventuale stanza degli ospiti abbiamo aggiunto due divani che di giorno potranno essere usati per leggere o guardare la TV. 
Pavimenti in rovere bianco, pareti tinteggiate in bianco e soffitto in legno chiaro creano un piacevole e giocoso contrasto con elementi d’arredo a tinte vivaci.
Abbiamo scelto colori accesi e adatti ai ragazzi, che accentuano la luminosità dell’ambiente e lo rendono caldo e confortevole, mixando stili diversi per una mansarda eclettica e giovane.

dettagli home decor
Che il colore è il protagonista dell’arredamento lo si intuisce subito dall’ingresso: lampade in metallo colorato, qualche quadro dal sapore vintage ed il tavolino della mamma (simile a quello della foto) ridipinto in giallo sole.

dettagli home decor
Per l’angolo relax, due divani che si possono facilmente trasformare in letto per gli ospiti dei figli. Quelli delle foto sono stati recuperati da vecchi carrelli in legno ma si potrebbero realizzare anche utilizzando dei bancali (naturali o ridipinti in bianco). Indispensabile il tessile letto coordinato e i cuscini molto colorati e allegri.

dettagli home decor
Nella zona studio del figlio l’elemento must è la poltrona sacco gialla da abbinare ad un tavolino di recupero e ad una libreria fatta con vecchie cassette delle frutta e posizionata sulla parete a lato della porta in legno che conduce al ripostiglio.

dettagli home decor
Lungo le due pareti che delimitano la zona studio della figlia abbiamo inserito degli elementi modulari bassi di colore bianco (gli stessi che abbiamo inserito nella zona gioco) corredati di cesti e scatole coloratissime; in questo modo avremo la giusta capienza per contenere tutto ciò che serve: libri, giochi, DVD… Scrivania bianca – anche questa potrebbe essere di recupero – e sedia giallo sole per richiamare il colore scelto come filo conduttore della nostra tavolozza.

Alcuni accorgimenti per usare al meglio lo spazio in mansarda
Quando la mansarda è costituita da un solo grande spazio arredatela in modo da creare zone ben separate per funzione ma in armonia tra loro

Scegliete gli elementi di arredo pensando all’uso quotidiano della vostra mansarda.
Sfruttate le altezze minori per posizionare mobili contenitori: in questo modo aumenterete lo spazio utile per muoversi agevolmente e sfrutterete degli spazi comunque inutilizzabili per “contenere” tutto ciò che può servire nel locale
Fate realizzare mobili su misura per mascherare eventuali impianti a vista; li potrete così usare come elementi contenitivi
Non trascurate l’illuminazione. Di giorno ci sarà la luce naturale dei lucernai e per la sera o per i lunghi pomeriggi d’inverno basteranno luci a led per illuminate lo spazio
Per rendere più luminoso l’ambiente puntate su un pavimento chiaro, meglio un parquet. Ancora più bello se la superficie è opaca, grezza


arch. Roberta Casartelli

banner-scelto-da-arredamento

24 Novembre 2014 / / Architettura

dettagli home decor
Stai ristrutturando casa e desideri un consiglio? Rivolgiti al nostro esperto.

Da questo mese di Novembre dettagli home decor, mette a disposizione dei propri lettori un servizio on line completamente  gratuito, attraverso il quale Roberta, architetto di Como, risponderà alle vostre mail. 

Attraverso questo servizio potete inviare domande di carattere generale su qualunque dubbio legato alla ristrutturazione della vostra casa, alla riorganizzazione degli spazi interni, alle detrazioni fiscali, potete inoltre richiedere piccoli consigli, idee e suggerimenti.  

Architetto consigli on line risponde alla seguente mail:
robertacasartelli@alice.it  (se occorre potete inviare allegati)

Le risposte ai vostri quesiti saranno pubblicate sul sito ma vi sarà comunque inviata una mail. 
Nel caso di situazioni più complesse o progetti completi, per i quali occorre maggior tempo, potete richiedere un preventivo per la consulenza.
Se desiderate invece un progetto di restyling d’interni, per rinnovare la disposizione degli arredi, rinnovare mobili, complementi e dare un nuovo look alla vostra casa o ufficio, visitate la pagina “dettagli Interior Design” dove troverete indicate le nostre proposte con le relative tariffe.



24 Novembre 2014 / / Design

Oggi voglio farmi del male e condividere con voi una top ten di bagni da sogno. Ultimamente non faccio altro che pinnare immagini come queste e soffro, perchè il mio bagno è tremendo e vorrei tanto rovesciarlo come un calzino e rifarlo tutto da capo. Lo vorrei così: minimal. Ovviamente tutto bianco, ma magari con il pavimento in resina più scura, o piastrellato con motivi geometrici in black&white. Ci dovrebbe essere assolutamente una vasca, che al momento è una mia gravissima mancanza, e vorrei anche i sanitari sospesi (più facili da pulire!). Mi piacciono i lavandini in pietra e i pensili in rovere chiaro, ma adoro anche il marmo bianco con venature grigie. Insomma, la mia solita palette 🙂
Il bagno è una stanza della casa sottovalutata, ma secondo me molto importante: è il luogo del relax, della cura di se stessi, delle coccole nell’acqua calda e fra le bolle profumate. E’ il luogo dove farsi belli e amarsi un po’ di più, quindi mai come qui sono fondamentali il senso di pulizia e poco ingombro. Voi che ne pensate? Io più guardo queste immagini più mi brillano gli occhi!
 
 
Immagini: (1), (2), (3), (4), (5), (6), (7), (8), (9), (10)
24 Novembre 2014 / / Brigi Co.De. House

Oggi parlo a tutti i creativi che mi seguono. Il Mercatone Uno sta lanciando una nuova linea di divani personalizzabili e, con l’occasione, ha promosso il concorso 80 VOGLIA DI DIRTELO! che premia l’originalità dei partecipanti con tre divani Personal Paul Melly e la possibilità di diventare testimonial della campagna 2015. Il link per partecipare è  http://www.mercatoneuno.com/80vogliadidirtelo e l’hashtag è #MyPaulMelly.
Il divano ha delle linee molto basiche e le fantasie proposte dalla ditta spaziano dal pop al romantico ad un contemporaneo di tendenza con lettere ed aforismi. Il concorso cavalca questa tendenza “letteraria” e ci chiede di ideare nuovi aforismi con cui personalizzare i divani. I primi tre classificati riceveranno in premio il divano come da loro ideato.
Fatemi sapere se partecipate? Io farò il tifo per voi.