2 Gennaio 2015 / / My Ideal Home

white scandinavian attic bedroom / digsdigs

2 Gennaio 2015 / / Coffee Break

L’anno nuovo è appena iniziato, prendendo il posto di quello vecchio; il 2014 è stato per noi, come per molti, un anno bello sotto molti aspetti e brutto per altri.
Abbiamo condiviso con voi tendenze e anticipazioni di architettura e interior design, progetti nostri (di cafelab studio)realizzati ed in via di realizzazione, idee innovative e originali dal mondo del design e guide utili per i vostri ambienti…

Vi auguriamo di intraprendere con il giusto spirito il 2015, noi siamo qui, per riprendere insieme da dove ci siamo interrotti!

cafelab studio
www.cafelab.it | info@cafelab.it


_________________________

CAFElab | studio di architettura


2 Gennaio 2015 / / Blogger Ospiti

Primo appuntamento dell’anno con la rubrica “Best of the Week”.
Per l’occasione avremmo voluto intitolarla “Best of the Year” ma sarebbe stato davvero difficile scegliere tra i 3081 articoli pubblicati durante l’anno.
(Il numero è reale! Nel 2014 BlogArredamento ha raccolto ben 3081 articoli, li abbiamo contati!)
Per semplificare la scelta e per non essere costretti a dover escludere per numero alcuni post abbiamo quindi abbandonato l’idea e siamo tornati sulla scia dei migliori articoli della settimana.

banner-best-of-the-week

 

BEST HOME TOUR
Una casa contemporanea in Polonia” di Coffee Break

BEST DESIGN IDEA
Divani bianchi: pelle, ecopelle o tessuto?” di ArredaClick

BEST TIP FOR YOUR HOME
Dark Drama – Come inserire i toni scuri a casa” di Nook Twelve

BEST “LIKE” ON FACEBOOK
Riciclo creativo dei pallet per arredare la casa” scritto dalla Redazione di BlogArredamento
per  rispondere alla richiesta de La Foresta Incantata Design
all’articolo “Quale argomento vorreste fosse trattato nel nostro blog?

BEST “INTERACTIONS” ON TWITTER
Come illuminare le nostre Feste” di ArredaBook

Buon weekend, ancora buone feste e appuntamento alla settimana prossima.

2 Gennaio 2015 / / +deco

 
Buon anno a tutti!
Sono tornata ieri da Milano, una città piena di creatività che amo. Almeno una volta l’anno faccio un salto da 10 Corso Como, ancora adesso uno dei posti più interessanti a Milano. 10 Corso Como è stato fondato da Carla Sozzani (meglio conosciuta perchè direttrice di Vogue Italia). Inizialmente comprendeva solo la galleria d’arte e la libreria, adesso ha anche un negozio di moda e design, un bar, un piccolo albergo e un roof garden. Il logo è stato disegnato dall’artista americano Kris Ruhs
Qui sopra alcune foto scattate da me!
2 Gennaio 2015 / / Idee

perfect indoor tepee / via pillowthought

2 Gennaio 2015 / / Arredabook

lucernaBuongiorno cari amici lettori!

Oggi vorrei fare i complimenti ai nostri Arredalovers che postano sempre articoli originali e interessanti sul riciclo creativo per, appunto, creare lampade. Vi rimando ad alcuni post, ad esempio:

          UN CORPO TAGLIATO A META’ FA LUCE del 10 Novembre,

          ILLUMINA LA TUA CASA CON IL CARTONE del 17 Novembre,

          COME TI RICICLO LA PLASTICA: LAMPADE DIVERTENTI CON FONDI DI BOTTIGLIA del 22 Novembre,

          QUANDO IL RICICLO CREATIVO DIVENTA STREPITOSO sempre del 22 Novembre;

          e l’ultimo in ordine cronologico COME CREARE UNA LAMPADA CON TAZZINE E PIATTINI del 22 Dicembre.

La fantasia in questo ambito non ha limiti: con la luce si possono creare effetti strepitosi in modo molto semplice.

Ma attenzione! La lampada rientra nella categoria degli elettrodomestici e come tale deve rispettare la normativa CE per la commercializzazione. Tuttavia, ovviamente, i creativi autoproduttori non sono obbligati a sottostare a questa normativa ma vorrei darvi alcuni consigli molto semplici per evitare che una vostra splendida creazione diventi pericolosa.

Nella creazione di una lampada, dovete tenere in considerazione due fattori problematici: il cablaggio e la temperatura di calore emessa.

Per effettuare un cablaggio sicuro,  la soluzione è semplice in quanto in commercio esistono cablaggi (composti da presa+interruttore+cavo+portalampada) già montati, da inserire soltanto nella struttura della lampada.

Invece per quanto riguarda il calore, la situazione si complica.

Il primo accorgimento da considerare è lasciare una distanza adeguata tra il materiale che funge da diffusore di luce (per intenderci il paralume, o il vetro che copre la lampadina) e la fonte di luce. Inoltre, preferite le lampadine a LED a quelle tradizionali. Perché? Premesso che la luce produce anche calore, la tecnologia a LED è molto più fredda rispetto alle lampadine tradizionali; stiamo parlando di circa 160-170°c per una lampadina a incandescenza e 80°C per una lampadina a LED, più o meno la metà.

Meno calore significa meno rischio che i materiali della struttura reagiscano al calore.

Creare bellissime lampade fluorescenti utilizzando barattoli di vetroIl secondo accorgimento riguarda, appunto, i materiali stessi. Infatti ogni materiale ha una sua reazione al calore: ad esempio il cartone tradizionale, se posto in contatto con la lampadina, diventa scuro sempre più e può addirittura prendere fuoco. Se utilizzate questo materiale, fate in modo di lasciare molta distanza dalla lampadina ed evitate di tenere acceso la lampada stessa per molto ore, così da evitarne il surriscaldamento.

Anche la plastica può avere reazioni pericolose col calore. Questa, come il cartone, diventa scura e prende fuoco se si trova a contatto, a distanza cola, si scioglie. Un altro materiali debole al calore è la stoffa.

Tuttavia esistono carta, cartone e tipologie di materiali plastici come il policarbonato o l’acrilico e di stoffe ignifughe, cioè resistenti al fuoco. Ciò significa che questi materiali, qualora il calore raggiunga temperature veramente elevate, non consuete, si accartoccino su sé stessi senza fare fiamme.

Invece esistono materiali che si prestano molto bene ad essere utilizzati come strutture dei lampade in quanto molto resistenti al calore: i metalli ad esempio, la ceramica, il vetro, i marmi, i cementi.

Comunque questi limiti tecnici non dovranno mai sopraffare la vostra fantasia.

Creativi: create!


Quali saranno i colori del 2015 per arredare la casa?
L’ispirazione ci è venuta leggendo un articolo di Coffee Break pubblicato su BlogArredamento, network di cui anche noi facciamo parte.
Eccoli, sono loro… Grigio Caldo, Rosa Cipria, Verde Organico, Grigio Scuro.

colori 2015Come inserire queste nuance in casa? Ovviamente scegliendo arredi e complementi realizzati in queste tonalità.

GRIGIO CALDO
Colore neutro dal look formale e minimalista. Nato da una diversa combinazione di bianco e nero, è un colore secondario che usato in questa chiara tonalità dona luminosità all’ambiente e lo arreda in modo discreto.

colori 2015 (4)

Overlap tavolino a ponte in legno laccato opaco grigio.

ROSA CIPRIA
Colore tenue, lieve e molto discreto, spesso associato alla sfera femminile. La sua debole tinta si abbina perfettamente al legno scuro con caratteristiche venature a vista, quasi a contrastarne il calore.

colori 2015 (2)

Ankara tappeto con colore tenue rosa cipria

VERDE ORGANICO
Colore dal forte richiamo con la natura, simbolo di speranza e di vitalità. Ideale per creare ambienti freschi e armoniosi e arredare una casa dalla forte personalità. Tinta che non passerà certo inosservata.

colori 2015 (1)

Gap, tavolo di design in legno e metallo

GRIGIO SCURO
La nuance è forte, decisa e di grande carattere, ideale per arredare case e ambienti formali, quasi austeri. Può essere vivacizzato da macchie di colore in forte contrasto, scelte ad esempio per complementi o pareti.

colori 2015 (3)

Convivium, consolle allungabile fino a 3 metri.

Oggi è solo il 2 gennaio e il 2015 è ancora tutto davanti a noi. Ci sono ancora 363 giorni per portare queste nuance nelle nostre case.

Cogliamo l’occasione per augurarvi nuovamente BUON ANNO :-)

2 Gennaio 2015 / / Design

dettagli home decor
Una tradizionale baita di montagna rivista in chiave moderna e minimalista, perfettamente integrata nel contesto alpino che la ospita.
A San Virgilio di Marebbe, Alto Adige,  in un luogo unico nel suo genere si trova questa nuova e moderna baita di montagna interamente realizzata in legno e progettata dallo studio EM2 Architekten.  Lo chalet offre una superficie abitativa di 130 mq disposti su due livelli con riscaldamento a pavimento e impianto d’areazione ecologico. Grandi finestre illuminano l’interno e consentono di ammirare la spettacolare vista sui boschi di abeti e verso le montagne circostanti. La particolarità che rende unico questo chalet è il muro esterno che si apre completamente verso l’esterno esponendo la casa verso l’ambiente circostante.  Internamente tutti i muri sono stati rivestiti con assi di legno con finitura trasparente,  così come tutti i mobili, scelta perfetta considerando il contesto in cui si trova lo chalet. La zona giorno ospita un delizioso e moderno camino che scalda l’ambiente. Il piano superiore ospita un lungo corridoio con le camere da letto e il bagno, qui le finestre sono lunghe e strette ma tutte completamente apribili.  Uno spazio decisamente accogliente e raffinato dove si respira la tipica atmosfera di baita alpina.

dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
Fotografie Studio Mads Mogensen

Se vi piace questo chalet è possibile affittarlo per le vacanze, 
per maggior informazioni cliccate quì 

1 Gennaio 2015 / / Design


Voglio iniziare il 2015 presentandovi tre prodotti di design per bambini che amo particolarmente perché, oltre ad essere belli e di ottima qualità, sono rigorosamente made in Italy. Dietro ad ognuna di queste creazioni c’è una donna, mamma ma anche architetto.

KIDS’ DESK e LIVIA’S CHAIR BY MATCA STUDIO

Tania Castagno e il suo compagno Mario Augusti, architetti di Matca studio, hanno ideato una scrivania e una sedia per bambini.
Kids desk è composto da vari elementi che possono essere assemblati tra loro, ruotati, spostati, ribaltati a seconda dell’utilizzo che se ne voglia fare seguendo quindi la crescita del bambino. 
Kids desk è infatti una scrivania, un divanetto, un contenitore per i giochi, un tavolo da disegno e anche un nascondiglio: basta ribaltare il tavolo telescopico e il gioco è fatto! 

Kids desk, designed by Matca studio, follows the growth of your child in all its stages: is a desk, a sofa, a toys storage, a drawing table and, if you rotate it, it’s an hiding place too…
courtesy of Mondadori CASAFACILE
courtesy of Mondadori CASAFACILE

Livia’s chair è una piccola sedia in legno massello naturale non trattato e si presta ad un uso estremamente flessibile, basta ruotarla e il piano di seduta si alza o si abbassa a seconda delle esigenze del bambino, un altro giro ed eccola nella versione tavolino con tanti buchi per giocare. Infine basta impilare due sedie per avere una piccola libreria! 

Livia’s chair might be small on size but it’s big on fun, and it lends itself to extremely flexible and modular use. Just rotate it and the seating surface is raised or lowered depending on the needs of the child. Another twist and it turns into a game table with lots of holes to play with. You can also stack two chairs and you have a little bookcase!




SOLO1LIBRO BY ALESSANDRA CORSI

Solo1libro è una libreria nata per ospitare un unico volume, ma è anche una lampada LED che illumina la lettura. E’ composta da una bobina in legno che ospita le luci a LED e da 10 metri di cavo elettrico rivestito di lana colorata. Ideale da appendere accanto al letto o da portare dove si vuole per leggere e poi appendere il libro, mantenendo il segno per la lettura.

10 meters of colorful cable made of wool, here is the essence of this LED lamp, which could be a real mini bookcase, where cross over one book, always keeping the bookmark. Ideal to have it hang up close to the bed but also ready to chase us everywhere we need to illuminate, rolling it out as you like.

qui naturalmente ci interessa la versione Kids di questa geniale lampada che l’architetto Alessandra Corsi ha creato ispirandosi alle favole: così c’è Rapunzel, il principe ranocchio e il gatto con gli stivali per leggere ogni sera le fiabe preferite in un posto diverso e anche per specchiarsi e vedersi nei panni dei propri personaggi preferiti!

Here we are interested in the Kids version of this brilliant lamp. The architect Alessandra Corsi, inspired by the fairy tales, created Rapunzel, the Frog Prince and Puss in Boots to read every night the favorite fairy tales in a different place!


behance.net                        
behance.net                        
photo by Alessandra Corsi
GIULIO PIATTO CON BINARIO BY MV% CERAMICS DESIGN
Una creazione di Mariavera Chiari per il suo atelier milanese MV% Ceramics Design ma soprattutto per il suo piccolo Giulio che faceva i capricci per mangiare prima che la mamma creasse per lui questo bellissimo piatto in ceramica colorata dotato di binario su cui far scorrere il proprio trenino preferito! 

Designed by Mariavera Chiari for her atelier in Milan MV% Ceramics Design but especially for her little Giulio who made a fuss to eat before mom would create for him this colorful ceramic plate with track and train!
stilefemminile.it                        

incucinaconalicesofia.com