16 Gennaio 2015 / / My Ideal Home

famous friday: Olivia Wilde’s flat in NYC / via popsugar

16 Gennaio 2015 / / But in the Meantime

È venerdì, la casa è pulita ed in ordine, Lorenzo sta facendo il riposino ed io approfitto di questo raro momento di quiete per leggere una rivista. Più tardi si parte per la campagna, ci aspetta un fine settimana di relax e natura, non vedo l’ora, la città  diventa insopportabile quando fa così  caldo!
16 Gennaio 2015 / / Decor

N che mi guarda, apre le braccia con i palmi delle mani rivolti all’insù all’altezza dei fianchi, piega leggermente la testa di lato e mi dice: “Ma basta tazze e tazzine! Hai più tazze e tazzine che amiche con cui bere il caffè.”
Ecco la scena che mi si ripropone ogni volta che osservo da vicino una tazza in un negozio, ogni volta che spulcio il reparto cucina di un e-Commerce, ogni volta che vado all’Ikea e (mentalmente) ogni volta che penso anche solo lontanamente ai qui maledetti contenitori per liquido con il manico.
Forse ho aperto questo blog solo per poter mostrare, bramare e desiderare tazze liberamente.
Bah.
In ogni caso oggi vorrei mostrarvi le tazze di House of Rym, una combinazione di disegni geometrici, gocce di pioggia, funghetti black&white, foglie col sorriso e di quercia, quadrifogli e lupi che ululano dietro ad un caffè fumante.
Adesso date un’occhiata e ditemi voi se si può resistere.

E poi chi lo dice che una ragazza solitaria non possa avere decine di tazze per dei simpatici pomeriggi con amici immaginari?

Emily

16 Gennaio 2015 / / Architettura

16 Gennaio 2015 / / Design

dettagli home decor
Un concept store originale e creativo dove arte, moda e design convivono in perfetta armonia 
Situato nel cuore di Madrid, Do Design non è un tradizionale negozio ma uno spazio in grado di regalare ai propri clienti e visitatori una vera e propria esperienza emozionale.
200 mq di area espositiva suddivisa in moda e accessori, arredi e complementi, oggettistica, galleria d’arte, riviste, pubblicazioni, articoli di cancelleria e una caffetteria, il tutto presentato con un lay out semplice, chiaro e pulito.
Do Design vuole abbandonare il concetto di classico negozio dove fare acquisti ma vuole essere un luogo in cui recarsi anche solo per fare un giro, bere un caffè, incontrare designer e creativi, scoprire nuovi prodotti, conoscere le tendenze più attuali e trovare così nuove ispirazioni.

dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
+34 913 106 217
c/ Fernando VI, 13. 28004 Madrid


16 Gennaio 2015 / / BlogArredamento Aziende

L’arredamento della camera da letto conta di 5 elementi indispensabili: letto, comodini e comò, reti letto, materassi, guanciali. … So a cosa stai pensando: e l’armadio? Si, anche l’armadio è fondamenteale in una camera ma quella è tutta un’altra storia, oggi ci concentriamo solo su due prodotti: il letto e i comodini.
C’è chi li vede come due cose ben distinte e due modelli ben separati e poi c’è chi li considera un tutt’uno e vorrebbe che fossero uniti in un unico arredo. Se rientri nella seconda casistica devi assolutamente valutare l’acquisto di un letto con comodini integrati.

Cos’è? È un letto con piani d’appoggio laterali, mensoline o veri e propri comodini integrati nella struttura.
Vantaggi? È un letto dall’estetica fuori dall’ordinario; in ambienti piccoli la presenza di più elementi integrati permette di sfruttare al meglio gli spazi; in camere dalle dimensioni maggiori dove è possibile inserire anche classici comodini gli elementi integrati aumentano le superfici d’appoggio a disposizione.

Se sei interessato ad un letto con comodini integrati potresti valutare…

1 – Tokyo, letto matrimoniale con comodini integrati

Testiera, giroletto e comodini sono un tutt’uno e garantiscono una soluzione di continuità. La struttura trapuntata appare come una cornice e sporge dal letto vero e proprio garantendo spazio utile per appoggiare piccoli oggetti che si vogliono sempre avere a portata di mano.

letto con comodini integrati tokyo (1)

2 – Merida, un letto imbottito con comodini compresi

Testiera sottile (con o senza cuscini imbottiti e poggiatesta regolabili) che si prolunga ai lati assicurando lo spazio necessario per due comodini integrati. Non si tratta di due classici comodini con cassetto ma di due semplici piani utili per appoggiare una lampada, la sveglia, il cellulare e altri piccoli oggetti come un libro, gli occhiali da vista e un bicchiere d’acqua per la notte.

letto con comodini integrati merida (1)

3- Charme, un letto imbottito con mensole ad uso comodino

Il letto può essere completato con mensoline sospese cm 46 p.36 da posizionare ai lati della testiera, a destra e a sinistra. Si tratta di piccoli piani d’appoggio da utilizzare esclusivamente per piccoli oggetti.

mensolina-plano-per-letto-charme

4 – Camden, letto con testiera curva e comodini integrati

Il giroletto laccato squadrato può essere completato da un cassetto a destra, un cassetto a sinistra o un cassetto a destra e uno a sinistra. Discreti, eleganti, funzionali, questi cassetti offrono sia spazio contenitivo interno sia piano d’appoggio superiore.

vlt-letto-testiera-curva-camden-05

5 – Jalisco, letto con panca con schienale da sfruttare come comodino

Il letto Jalisco può essere completato da una panca con schienale che sporge ai due lati, su questa panca vengono fisicamente appoggiati il giroletto e i cuscini di testiera. La panca può essere dotata di una o due mensoline in vetro satinato con o senza luce led. A seconda della composizione che si desidera si avrà più o meno spazio contenitivo.

letto-con-panca-jalisco

6 – Squaring, letto imbottito con penisola lateriale o posteriore ad uso comodino

Chi desidera un letto con tante superfici d’appoggio può optare per un letto con penisola laterale o posteriore. La penisola non è altro che una morbida e bassa cuscinatura da sfruttare per appoggiare tutto quello che si desidera. In un modello come Squaring originalità, design e funzionalità vanno a braccetto.

squaring_penisola_2_

Hai trovato il letto con comodini integrati che fa al caso tuo?
Contatta gratuitamente e senza obbligo d’acquisto il nostro Servizio Clienti. Siamo a disposizione per maggiori informazioni sui prodotti, per aiutarti a trovare delle alternative, per fornirti un preventivo personalizzato.

banner-chiedi-arredatore-blog-arredaclick

16 Gennaio 2015 / / My Ideal Home

black floors, white walls / stadshem

16 Gennaio 2015 / / Arredamento Perfetto

Quando desideriamo acquistare un mobile colorato pensiamo subito alla laccatura e chiediamo la cartella colori per quel mobile.

Sapevi che, oltre ai colori che propone la ditta produttrice, possiamo scegliere il colore che preferiamo consultando la cartella colori RAL?

Ogni azienda che produce mobili laccati possiede una cartella RAL che permette all’utente finale di personalizzare il proprio mobile.

Vediamo quindi cos’è la cartella RAL, dove trovarla e come usarla.

Cos’è la cartella RAL

RAL è l’acronimo di Reichsausschuss für Lieferbedingungen, Comitato dello Stato Tedesco, istituito nel 1925, per la standardizzazione delle condizioni di vendita e di consegna. Successivamente il RAL è diventato l’Istituto Tedesco per la Sicurezza della Qualità e la Certificazione e ha stabilito una scala di colori normalizzata.
Oggi il termine RAL è utilizzato per definire un sistema di codifica standard dei colori per la verniciatura.
La cartella RAL raccoglie circa 2000 colori. Ad ognuno di essi è associato un codice numerico preceduto dall’acronimo RAL. Per sempio per identificare il bianco assoluto o bianco puro si utilizza il RAL 9010, per il bianco traffico si utilizza il RAL 9016.

Utilizzando una cartella RAL abbiniamo ad una variante di colore un codice che ci peremetterà di avere il mobile del colore esatto che desideriamo, senza possibilità di errore.
Se vogliamo un mobile di colore grigio cenere, consultando la cartella RAL abbiamo almeno dieci varianti di grigio cenere. Quale scegliere? Quello che più si sposa con il nostro ambiente. Quindi dobbiamo dare un codice all’idea che abbiamo di grigio cenere.

Tipi di mazzette RAL

Esistono diverse mazzette di colori RAL.

    Mazzetta colori RAL D2

  • La mazzetta RAL D2 si apre a ventaglio e comprende 1625 colori semi-lucidi. Ogni pagina del ventaglio contiene nove colori. E’ una mazzetta adatta per il disegno a colori professionale, ideale per architetti, designer e agenzie pubblicitarie.

 

    Mazzetta colori RAL K5 opachi

        • La mazzetta RAL K5 si apre a ventaglio e comprende 213 colori. Ogni pagina comprende un singolo colore. Adatta per il confronto e l’abbinamento dei colori.
        • La mazzetta RAL K7 si apre a ventaglio e comprende 210 colori lucidi. Ogni pagina comprende cinque colori.

        Dove trovare le mazzette RAL

        Le mazzette RAL sono facilmente reperibili su internet. Il loro prezzo è compreso tra i 20/60 euro per le mazzette K7 e K5, mentre per la D2 si superano abbondantemente i 100 euro.

        Chi necessita di una mazzetta RAL per scegliere con calma i colori da abbinare prima dell’acquisto del mobile, e non per uso professionale, può sempre rivolgersi al ferramenta di fiducia, chiedendola in prestito.

        Se invece vi trovate già dal mobiliere, sarà lui stesso a mostrarvi una mazzetta RAL per decidere la tinta del mobile, ma difficilmente ve la darà in prestito.

        Come utilizzare le mazzette dei colori RAL 

        Come detto prima, per poter confrontare i colori da abbinare, la mazzetta migliore è la K5 perché propone un colore per ogni pagina del ventaglio.
        Scelta la variante di colore desiderata per il nostro mobile, la affiancheremo al colore della nostra parete o del nostro divano o della nostra tenda per verificare l’abbinamento.
        Quindi annotiamo il codice RAL e ci rechiamo dal mobiliere per l’acquisto.
        Può capitare che la variante di colore da  noi richiesta non rientri nel campione dei colori proposti dall’azienda. Bene, niente paura. Avendo con noi il codice RAL possiamo richiedere il colore personalizzato. Ciò comporterà una maggiorazione del prezzo del mobile di una percentuale compresa tra il 5 e il 10%.

        Attenzione! Per quanto precisa possa essere una laccatura, ogniqualvolta che l’azienda rifà il colore, possono esserci impercettibili variazioni rispetto al precedente.
        Quindi se ordinate due mobili da accostare, in tempi diversi e dello stesso colore personalizzato, potrebbero esserci delle piccolissime differenze. Ciò è sinonimo di pregio perché ci conferma che il nostro mobile è laccato e non rivestito in laminato.

        Ritieni utile questo articolo per personalizzare il tuo prossimo mobile?