26 Gennaio 2015 / / +deco

Ciao, ne avevo appena comprato uno per la stanza di Giulio quando ho visto questi bellissimi tappeti di Urban Outfitters. Sono stata nei negozi di Urban Outfitters decine di volte ma, per qualche strano motivo, mi scordo sempre che vendono anche arredamento. 
Come probabilmente sapete per esperienza, comprare un tappeto non è un’impresa facile. I problemi sono essenzialmente due: il prezzo e la misura. Il prezzo perchè la mancanza di qualità in un tappeto  salta agli occhi e perchè i tappeti decenti costano parecchio. Dall’altro lato, comprare un tappeto di seconda mano, ad esempio come il kilim antico che ho comprato per la stanza di mio figlio, è un lento, a volte infruttuoso compito perchè è quasi impossibile trovare quello che ti piace, con i colori che cercavi, al prezzo che vuoi pagare e della misura giusta. Parlaremo ancora di tappeti a prezzi contenuti nel prossimo post (soddisfo le richieste arrivate tramite email) ma nel frattempo vi propongo un’altra opzione, la collezione di tappeti by Urban Outfitters, molto trendy. 
A me piacciono molto il primo ed il secondo (in alto da sinistra), a voi? 
26 Gennaio 2015 / / Architettura

dettagli home decor
Progettato dallo studio di architettura Vaillo+Irigaray, il Museo Occidens è stato nominato fra i migliori Musei Europei del 2014 nell’ambito dello European Museum Forum. 

Situato all’interno del complesso della Cattedrale di Pamplona, il Museo si sviluppa in diversi ambienti caratterizzati da epoche differenti:  scavi archeologici del II secolo, resti di un palazzo romanico, il palazzo arcivescovile del XII secolo e la costruzione gotica del palazzo dell’arcidiacono risalente ai secoli XIV e XV.

L’Occidens non è un’esposizione, ma una riflessione sull’Occidente” affermano i progettisti. “L’Occidente non è una civiltà o un’area geografica, è un territorio mentale”. 


Il museo è organizzato come un progetto narrativo, più simile al linguaggio della cinematografia che ai convenzionali schemi dei musei,  e si articola e distribuisce attraverso diverse strutture e livelli di lettura: segni, immagini, oggetti, suoni, testi, film, codici, odori e atmosfere.

Il progetto consolida il rapporto tra contenuto e contenitore, tra architettura e opere d’arte attraverso la rappresentazione di differenti atmosfere adeguate a ogni epoca e spazio. 

dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
Per maggiori informazioni su OCCIDENS Expo cliccate qui

26 Gennaio 2015 / / Coffee Break

Chi non sarebbe felice il lunedì mattina di svegliarsi per andare a lavorare in questo ufficio?
A noi piacerebbe! 
Si tratta dell’ufficio dell’agenzia di pubblicità Pereira & O’Dell, progettato dal designer Antonio Martins; mattoni a vista, vetro, strutture in legno e ferro stile industriale, tutto insomma secondo i canoni newyorkesi, dove l’ufficio è situato!

  

Via DesiretoInspire


_________________________

CAFElab | studio di architettura