22 Giugno 2015 / / Design

   
Poco più di un anno fa Alice e Alberto entravano nella loro nuova casa. Il racconto della ristrutturazione lo avevo pubblicato in questo post . I lavori per questo appartamento ci avevano impegnato molto, sia dal punto di vista della progettazione ( tutti gli spazi sono stati ripensati ) che dal punto di vista dell’esecuzione (l’appartamento era stato praticamente raso al suolo). 
La cosa più curiosa che mi è capitata ristrutturando questo appartamento è stato il totale cambiamento di gusto di Alice, la proprietaria, durante l’avanzamento dei lavori. Se all’inizio mi era stato chiesto di pensare ad un arredamento quanto più possibile minimale ed elegante, quasi a lavori ultimati le richieste erano bruscamente passate da questo tipo di stile:
Divano Holiday – Molteni
Tavolo Tulip – Knoll
A questo tipo di stile:
Divano Mah Jong – Roche Bobois
 
myscandinavianhome
Ma cosa era successo???  Davvero non riuscivo a capire le ragioni di tale cambiamento. Alice era sempre stata molto decisa circa lo stile di arredamento che avrebbe dovuto avere il suo appartamento, come mai adesso mi chiedeva di scegliere una carta da parati colorata e a fiori per l’ingresso?
Carta da parati Samara – Harlequin
La risposta alle mie domande è arrivata poco tempo dopo, quando Alice mi ha comunicato che di lì a qualche mese sarebbe arrivato il secondo figlio. Alice, nonostante il caos e lo stress dei lavori  ha avuto la prontezza di capire che  uno stile immacolato e minimale non sarebbe stato l’ideale abbinamento con una quantità indefinita di giochi sparsi per la casa, libricini, cuscini buttati per terra e impronte di manine non sempre acqua e sapone sui divani immacolati.
Era necessario un cambiamento di rotta: una casa che piacesse a mamme e papà ma che fosse anche a misura di bambino. Per questo, dopo aver attrezzato l’appartamento con il minimo necessario , ci siamo presi una breve pausa di assestamento per capire di cosa ci fosse davvero bisogno.
Ora è arrivato il momento di pensare alla progettazione della zona pranzo,  che si trova in prossimità della terrazza, in posizione baricentrica tra la cucina e la zona divani (potete vedere le planimetrie dell’appartamento QUI) . Il tavolo da pranzo avrà molteplici funzioni: pranzi e cene in famiglia, spazio giochi e creatività per i bambini, zona da condividere con gli amici nei momenti di convivialità.
L’idea è uno stile informale e giovane, un piano tavolo resistente a manine unte e pastelli colorati e che non debba essere sempre tirato a lucido per avere un aspetto presentabile, che accolga l’allegro disordine infantile come se fosse un elemento decorativo, visto che, per qualche tempo, almeno quattro volte al giorno (colazione, pappa del pranzo, merendina e pappa della sera) lo stile della zona pranzo di Alice sarà questo:
La vista dalla grande finestra è spettacolare. Pur trovandosi nel pieno centro della cittadina, la posizione al quinto piano permette di  abbracciare con un unico sguardo tutte le colline circostanti.
Abbiamo deciso di sfruttare la zona sotto la finestra per una lunga panca (sono poco meno di 3 metri), che sarà comoda per i bambini,  per i genitori e per le cene tra amici.  Sará realizzata in legno laccato bianco e avrá uno schienale semplice, liscio, alto fino al coprifilo della finestra. Ecco un po’ di immagini di ispirazione per capire come potrà essere realizzata .
  
LA PANCA
  
www.wehkamp.nl
www.planete-deco.fr
Steigerhoutenzo
  
The Design Chaser
Wohniee.wunderweib.de
  
www.sfgirlbybay.com
www.blog.jelanieshop.com
  
IL TAVOLO
Per il tavolo abbiamo pensato a un piano di legno naturale e a delle gambe dal disegno geometrico in acciaio verniciato bianco. Dovrà essere posta attenzione alla praticità, pertanto le gambe dovranno essere progettate in modo da permettere di avvicinare il tavolo alla panca in modo da regolare la comodità della seduta.

www.smartfurniture.com

Bloglovin
www.blogue.dessindrummonds.com



Refinery29

www.civicoquattro.it

www.civicoquattro.it

www.agtstores.com

Amber Interiors


Tavolo Calle – Riva 1920

Le sedie da abbinare non le abbiamo ancora scelte, finora l’idea è quella di utilizzare delle sedute di design storico, tutte diverse ma accomunate da un unico colore, il bianco. Ma forse aspetteremo che i bambini siano un po’ piú grandi. Cosa ne pensate di queste proposte? Sia io che Alice siamo certe che una panca sia la soluzione perfetta per la zona pranzo sotto la grande finestra. Il progetto della panca su misura è in fase di esecuzione. Ovviamente posterò le foto del risultato, non appena i lavori saranno ultimati.

ENJOY YOUR HOME!!!

22 Giugno 2015 / / Design

dettagli home decor
HI-MACS® amplia la sua collezione per il bagno arricchendola di tre nuovi e versatili lavabi, disponibili nella versione quadrata, rettangolare o circolare, concepiti in modo da essere posizionati su qualsiasi superficie d’appoggio.
Il “mix and match” è diventato ormai una tendenza, specialmente per i progetti di ristrutturazione e interior che desiderano combinare stili e materiali differenti, per dare vita a spazi eclettici e originali. HI-MACS®, in questo senso, risulta ideale perchè, nella sua versione bianca, sposa con naturalezza ogni ambiente, senza mai perdere il suo aspetto contemporaneo e, al contempo, la sua piacevole sensazione di calore al tatto. Dal cemento grezzo al legno naturale, alle piastrelle vintage e a qualsiasi altra superficie: HI-MACS® lascia spazio all’immaginazione di chi progetta. 
dettagli home decor
dettagli home decor
Le proprietà igieniche della pietra acrilica HI-MACS®, poi, sono eccezionali: grazie alla sua superficie non porosa, infatti, non assorbe l’umidità, è straordinariamente resistente alle macchie, facile da pulire e perfettamente resistente ai graffi e agli effetti del tempo.
La collezione è disponibile nei colori Alpine White e Nougat Cream. 
Per maggiori informazioni: www.himacs.eu

22 Giugno 2015 / / Decor

dettagli home decor

Una casa personalizzata può fare la differenza, l’arredo è sempre al centro dell’attenzione, ma è necessario pensare di poter dare un tocco personale anche alle pareti. 

Se sino a qualche tempo fa bastava una tinta differente per rendere tutto più bello ed accogliente, oggi le nuove tecniche decorative possono essere la chiave giusta per una casa completamente personalizzata. L’home decor entra a far parte delle abitudini degli italiani, e così sempre più persone tendono ad utilizzare gli adesivi murali per decorare i muri di casa.

Ma cosa sono gli adesivi murali? Si tratta di veri e propri adesivi, conosciuti anche come stickers, che si attaccano alla parte. Stampe particolari con anima in gomma vinilica, gli adesivi murali sono facili da applicare, e si adattano bene a qualsiasi superficie liscia. In particolare possono essere applicati su muri, vetri e legno, sono semplici da rimuovere, non lasciano residui di colla o altro, e dunque non rovinano le pareti. Un adesivo murale in genere ha una durata variabile dai 3 ai 5 anni.

dettagli home decor

Ne esistono di vari tipi: opachi, autoadesivi, coprenti, lavabili, sottili, laminati. Almeno questi sono i più comuni in commercio. Vi sono comunque differenti tipologie di adesivi da muro, che dipendono principalmente dal materiale su cui vengono realizzati. I materiali più comuni su cui vengono realizzati gli adesivi murali sono il vinile e la carta.
Grazie all’aiuto degli esperti in decorazioni per la casa del portale DecorAmo, vediamo la differenza tra questi due tipi principali di adesivi per pareti:
Adesivi murali in vinile: sono adesivi resistenti, il materiale è atossico e di altissima qualità, grazie all’utilizzo del vinile questo tipo di home decor ha una durata superiore, ed è per questo che il suo costo risulta essere maggiore rispetto agli altri.
Adesivi murali in carta: sono adesivi stampati sulla carta, hanno una durata minore ma sono comunque molto decorativi, tra l’altro si tratta di una soluzione molto economica, ideona per chi apprezza dare spesso un nuovo look alle proprie stanze.
Esistono poi adesivi murali  realizzati in resina, ottimi per la decorazione di pareti in ceramica o vetri, ma anche in vinile elettrostatico, che non hanno la colla sul retro, ed i più innovativi invece sono in gomma tridimensionale.

dettagli home decor

Gli adesivi murali possono essere acquistati scegliendo un ampio parter di stampe disponibili in commercio, ma possono essere anche personalizzabili. Molte aziende infatti offrono la realizzazione di un adesivo murale dietro fornitura della immagine da rendere in adesivo. Decorazioni personalizzate, ideali per un ambiente interno, ma la cui duttilità le rende idonee anche a superfici ceramiche come la plafonatura di una zona bagno o cucina.
L’home decor con adesivo murale può essere la giusta soluzione per l’arredo di una casa, un negozio, un bar, e persino un ufficio. Gli adesivi, al pari di altri elementi decorativi, possono ornare una stanza, ma hanno il valore aggiunto di essere elementi grafici disponibili in commercio dietro la spesa di somme molto contenute.

dettagli home decor
immagini via Pinterest

Un adesivo murale è la soluzione d’arredo giusta per chi ha necessità di una ritonalizzazione immediata delle pareti di una stanza, o perché no predilige cambiare ambientazione dei locali in base alle stagioni o ai mood di tendenza. La facilità di applicazione ma anche di eliminazione rendono questa soluzione di home decor una delle più gradite, una nuova concezione di arredo che oggi diventa una tendenza sempre più diffusa.

a cura di Marco Colle