29 Giugno 2015 / / Design


All’acquisto di una nuova casa o nel caso di ristrutturazione, l’annosa questione della scelta dei rivestimenti si ripropone inesorabile. Da qualche anno a questa parte l’attenzione delle aziende di settore nei confronti della stanza da bagno è notevolmente cresciuta, e ormai quelli che erano definiti “servizi” hanno acquistato un ruolo centrale nell’interior decòr. Tra le varie possibilità, di solito la scelta più diffusa per rivestire le pareti del bagno è quella delle piastrelle, che possono essere mono/bicottura o in grés porcellanato. Queste ultime sono le più resistenti in assoluto, hanno le migliori prestazioni dal punto di vista dell’aggressione degli agenti chimici e soprattutto, per chi è molto attento alla parte estetica, riproducono perfettamente altri materiali come il legno e la pietra. Il rivestimento può davvero fare la differenza tra un bagno anonimo e un bagno di carattere, bastano pochi dettagli ben scelti per avere un effetto da rivista, ad esempio l’inserimento di listelli decorativi. Se volete qualcosa che sia in grado di dare un tocco particolare e ricercato alle piastrelle che avete scelto per il vostro bagno vi consiglio di guardare quelli dell’azienda Profilpas, che ha una vasta scelta di profili e devo dire che li trovo uno più bello dell’altro. In particolare la collezione Profilpas Design propone pezzi studiati per qualsiasi tipo di esigenza e gusto, coniugando design e funzionalità. La collezione consiste di quattro tipologie diverse di listello. 
La prima si chiama Prolist Design e a sua volta si compone dei listelli design in acciaio inox cromato:

e X Design in alluminio anodizzato, con la satinatura texturizzata:

La seconda è Proangle Q Design, che come si evince dal nome consiste in profili adatti a rivestire gli angoli esterni, interni e terminali (anche loro in acciaio inox cromato e alluminio anodizzato)

La terza, ovvero la Metal Line Design, consiste in battiscopa realizzati in alluminio anodizzato.

Infine la linea M Design, di cui fanno parte i profili di finitura in alluminio anodizzato o verniciato che servono per raccordare pareti e pavimento. All’interno di questa serie troviamo i listelli di raccordo verticale Proangle Design AX:

e i listelli di raccordo tra rivestimento e pavimento Metal Line AF e AL, da scegliere a seconda dell’effetto che si vuole ottenere:

Metal Line AF
Metal Line AL

Esiste infine una collezione, la C design, che unisce alla solidità dell’ottone cromato la preziosità dei cristalli Swarowski.

Insomma, ce n’è per tutti i gusti! La gamma di tonalità e finiture permette di personalizzare il bagno come lo desiderate, e il risultato sarà di sicuro impatto perché i prodotti sono davvero ben studiati e in grado di dare valore al decòr di un ambiente. Se volete rimanere aggiornati sulle varie collezioni e proposte dell’azienda potete iscrivervi alla newsletter di Edilportale – oltre a quella uscita oggi Profilpas sarà presente anche in quella di settembre – oppure iscrivervi al sito aziendale che è completo di cataloghi e specifiche tecniche.

29 Giugno 2015 / / Decor

Che ne dite se vi auguro buon lunedì con un tuffo tra i colori super estivi dello stile Boho?
Quando ho scoperto la collezione di SAGE and CLARE, ho subito pensato a questo post, lo ammetto!
Come potevo non condividere queste bellissime immagini così’ fresche ed estive… per me è stata davvero una bellissima scoperta… e non chiedetemi come li ho trovati… succede sempre che cerco una cosa e mi ritrovo a curiosare tra webshop bellissimi!

I fondatori, Phoebe e Chris sono una coppia di viaggiatori amanti dello shopping, dell’artigianato e dei colori, per questo dopo un viaggio in India, hanno deciso di unire le loro passioni per creare prodotti artigianali unici che rispettino le condizioni dei lavoratori e che portino gioia e allegria nelle case di tutto il mondo.
Tappeti fantastici, cuscini e decorazioni dai colori sgargianti, complementi d’arredo unici e mai scontati vi aspettano perciò se avete voglia di curiosare tra le loro collezioni (una vera gioia per gli occhi!!!) correte qui e poi ditemi!

Buona settimana d’estate!!

 

All the images are via SAGE AND CLARE website

Quando si acquista arredamento per la casa online bisogna prestare attenzione anche alla scelta dei colori e dei materiali che, per ovvie motivazioni legate all’acquisto in rete non possono essere nè visti dal vivo nè toccati con mano.
Prendiamo spunto da una richiesta inviata al nostro Servizio Clienti per parlare degli strumenti che abbiamo messo in campo per scegliere colori e materiali degli arredi.

“Vorrei acquistare il divano letto a 3 posti Ruben in grigio molto scuro, ho però qualche difficoltà a capire le tonalità di colore soprattutto perché su due schermi ho due rese differenti.”

Come scegliere il materiale e il colore di un arredo in vendita su ArredaClick?
È sufficiente visualizzare la tendina del configuratore che riporta le finiture disponibili e cliccare sul tasto “Visualizza Campionario”. In questo modo si apre una pagina contenente un menù ad immagini che riporta tutte le finiture presenti in una determinata collezione. Passando con il mouse sopra ad ogni voce vengono mostrati i nomi delle categorie disponibili. Cliccando poi sui singoli nomi o sul gruppo viene mostrata una pagina con i campioni digitalizzati dei singoli materiali.

categoria-materiali-campionario

Come valutare i campioni di colori e materiali in un campionario online?
Il campionario online di ArredaClick è realizzato con avanzati strumenti tecnologici e una scrupolosa attenzione per il dettaglio. Un team di esperti fotografa ogni campione in condizioni di luce neutra avvalendosi di macchine fotografiche professionali. Lo scopo è quello di produrre un campionario digitalizzato con una resa visiva di texture e colori perfettamente equivalente alla realtà.
Tuttavia, per essere certi di visualizzare sul proprio dispositivo il campione nel modo corretto è necessario adottare piccoli accorgimenti.

  • verificare che il proprio monitor abbia le impostazioni di fabbrica, in caso contrario resettare lo schermo e riportarlo alle condizioni di illuminazione iniziali;
  • accertarsi che non vi siano sorgenti di luce diretta sul video nel momento della visualizzazione del campionario;
  • “muoversi” leggermente davanti al monitor per verificare come il colore cambia in base all’angolo di visualizzazione. Il campione è infatti tarato dai nostri esperti in condizioni di perfetta visione frontale;
  • tenere in considerazione la possibilità che si verifichi un effetto ottico: qualunque colore visualizzato su una superficie limitata può essere percepito come più scuro del reale;
  • il campione di un materiale lucido può apparire leggermente più chiaro rispetto al corrispettivo materiale opaco;
  • il colore e la texture reale dei materiali naturali possono essere leggermente differenti da quelli rappresentati poiché variano a seconda delle effettive caratteristiche di ogni singolo pezzo;
  • per accertarsi che il proprio monitor offra una visione affidabile consigliamo di scaricare gratuitamente il software della EIZO, rinomato produttore di monitor professionali di alta fascia.

All’interno del campionario è presente una rappresentazione a livelli dei materiali, come proposto in questo collage.

campioni-materialiI campioni sono raggruppati per categoria e fotografati ad una distanza di circa cm 30 con lo scopo di ricreare la “profondità” del materiale.
Il righello presente nella parte sinistra è utile per percepire la reale grandezza della texture e dei dettagli. La lente d’ingrandimento posizionata sulla destra indica invece la presenza di un’immagine che rappresenta l’intera tirella di colori disponibili per una determinata categoria. Cliccando con il mouse sulla lente è possibile visualizzare l’immagine che può aiutare nel confronto dei colori e nello studio degli abbinamenti.

Dopo aver selezionato il materiale e la categoria non rimane che scegliere il colore effettivo dell’arredo. Internamente il campionario è organizzato in modo tale da mostrare un campione di tutti i colori disponibili, ognuno abbinato al proprio nome / codice che si rivela indispensabile al momento dell’ordine. Spesso viene indicata anche la composizione dei materiali e vengono forniti alcuni consigli sull’uso e sul lavaggio.

campioni-digitalizzati-arredaclickNel caso specifico, il divano letto Ruben è disponibile in tessuto, ecopelle e pelle in una vasta gamma di colori. Tra le alternative possibili vi sono diverse sfumature di grigio che potrebbero fare al caso della nostra Cliente. È proprio da qui che è partita l’analisi di Sara che, visualizzando il campionario online, ha individuato alcuni campioni:
– tessuto: Alias 000, Lotus 570, Parigi 003
– pelle: Melbourne 200, Melbourne 101, Praga 200, Praga 100
– ecopelle: Emotion 134, Emotion 006, Espirit 000, Espirit 006

Tessuto - sfumature di grigioPelle - sfumature di grigio
Ecopelle Emotion - sfumature di grigioEcopelle Esprit - sfumature di grigio

Con la sicurezza di poter visualizzare il campione nel modo corretto e con la rassicurazione di ricevere direttamente a casa un divano il cui colore corrisponde esattamente a quello scelto, la Cliente ha potuto compiere una scelta consapevole e in totale tranquillità.

Siete forse curiosi di sapere qual è stata la scelta finale?
Il divano letto Ruben è stato acquistato nel modello 3 posti maxi cm 233 con rivestimento ecopelle Emotion 006. Siamo certi che farà la sua bella figura nel salotto di una casa di Dubai. Si, avete letto bene! Ruben è in viaggio verso Dubai, d’altronde spediamo in tutto il Mondo

29 Giugno 2015 / / My Ideal Home

delicate palette for the kids room (via kenayhome)

29 Giugno 2015 / / Cappello a Bombetta

In una placida domenica ho finalmente realizzato un DIY che avevo in mente da un po’. Mi ha ispirata Beci Orpin, artista e creativa tra le mie preferite in assoluto: in uno dei suoi libri avevo visto come aveva decorato dei semplici piatti Ikea Fargrik con degli Sharpie colorati. Ho deciso di copiare l’idea e declinarla a mio modo. La bellezza di lavorare con gli Sharpie è la scorrevolezza e precisione del tratto, il colore pieno e brillante, che può essere facilmente corretto con del semplice alcool. Solo quando il disegno ci convince si può passare alla cottura in forno che rende il disegno fisso e lavabile in lavastoviglie. Come? Bisogna “cuocere” le stoviglie a 180° per 30 minuti, e lasciarle raffreddare al’interno del forno prima di estrarle.
Si possono ovviamente anche usare direttamente i colori per porcellana, ma io non mi ci sono trovata molto bene.
Ho realizzato con lo stesso set di piatti due ambientazioni differenti. Volevo mettere alla prova la mia capacità di realizzare styling creativi, visto che per me è davvero una passione. Sono curiosa di sapere quale dei due preferite…

Styling “Craft”

Styling “vintage”

29 Giugno 2015 / / Coffee Break

Oggi, 29 giugn, è un giorno particolare: mentre per noi di Roma è la festa di San Pietro e Paolo, per il resto d’Italia è un comunissimo lunedì!
In ogni caso, un pò di relax quando il sole picchia e la colonnina del termometro sale fa bene a tutti; un accessorio essenziale per l’estate diventa dunque l’amaca, da posizionare per i più fortunati in riva al mare, in giardino ma anche in casa… enjoy it!!!


_________________________

CAFElab | studio di architettura