3 Luglio 2015 / / Idee

Facendo questo lavoro si ha il piacere di conoscere tante realtà e di conoscere più da vicino le persone attraverso le loro necessità in casa ed è davvero un valore aggiunto.

A questo giro ho addirittura avuto l’onore e il piacere di entrare in casa di una famosa food blogger per darle una mano nel restyling della sua bellissima casa e ottimizzare tutti gli spazi.

La Cucina chiaramente si affaccia sul living ed essendo per lei sia un piacere che un vero e proprio set di lavoro entra nella zona giorno come parte integrante della struttura.

Il mio compito è stato quello di dare una forma alle sue necessità cercando di dare un uso e una forma ad ogni angolo della sua particolare casa.

Dopo una prima chiacchierata in cui ho carpito quello di cui aveva bisogno sono partita con il rileivo dimensionale per poter partire con la progettazione e definire diverse proposte di arredamento e distribuzione delgi spazi. In parallelo abbiamo realizzato un paio di tavole d’ispirazione:

ecco il Moodboard!

MOODBOARD LIVING-kitchen-01 MOODBOARD LIVING-1-01

Ecco la soluzione scelta in cui la putrella che restava scomodo e inutilizzata in mezzo alla stanza risulta nascosta dalla creazione di una parete in cartongesso che separa che va deelineare una zona dispensa da un lato e diventa la parte televisione dall’altro, l’arco è stato ottimizzato con mensole ed enfatizzato con carta da parati.Una nocchia è stata chiusa per diventare guardaroba sopra e sotto piccola scrivania. Il soppalco che prima era diventato un deposito oggetti ora con una capiente armadiatura  l’inserimento di una poltona letto sarà un ottimo luogo dove rilassarsi ma anche ospitare un amico, senza rinunciare alla capienza per riporre scorte e oggetti.

arredo-living-cucina

Ed ecco qui come sarà il nuovo living della nostra Foodblogger!

maci living1a

carta da parati Jannelli e Volpi, portabottiglie a parete realizzato su misure dal fabbro e pittura lavagna

maci-sottoscala-living-5a

il sottoscala è diventato l’angolo Tv, sul sopplaco poltrona Chama di Lago

maci-dispensa maci zona studio

maci-vistacucina

a breve con altri progetti Maydaycasa!

 

Archiviato in:interiors design, progettazione Tagged: arredamento living, Carta da parati, chama, foodblogger, home decor, interior restyling, jannelli e volpi, Lago design, moadboard, nascondere putrella, nascondere trave, nicchia, shabby e moderno, soppalco, sottoscala

3 Luglio 2015 / / Detail of Us

Finalmente l’estate è arrivata! 🙂 E con l’estate è arrivata la voglia di stare all’aperto, di prendere il sole, di trascorrere il fine settimana al mare o in piscina e perché no, di terminare la giornata con un bell’aperitivo in giardino! I nostri week end li trascorriamo proprio così: giretti in bici, sole fino a tardi e aperitivini sotto il nostro mitico porticato! 🙂

Ringraziamo Birra Moretti Radler  per averci contattato e per questa bella sorpresa ricevuta!
Il nostro gusto preferito? Birra Moretti Radler Chinotto

Come trascorrerete i vostri prossimi week end? Aperitivini in vista? Buon week end a tutti! 🙂
3 Luglio 2015 / / Dettagli Home Decor

dettagli home decor
Realizzare “fai da te” particolari elementi d’arredo per la propria casa o il giardino è più facile di quanto si possa pensare, basta un po’ di manualità, un po’ di creatività e disporre di alcuni utensili normalmente utilizzati per i piccoli lavori di casa.

Oggi vi mostriamo lo spazio esterno, di una casa in Olanda, caratterizzato da originali mobili e complementi realizzati rigorosamente “fai da te” grazie al riciclo di pallets, cassette della frutta e acquistando alcuni materiali ma senza fare un grosso investimento economico.

dettagli home decor
dettagli home decor
Per la zona conversazione un divano realizzato interamente in legno e pitturato di bianco, arricchito con simpatici cuscini d’arredo.

dettagli home decor
dettagli home decor
Per l’angolo destinato al relax un fantastico “daybed”  realizzato riciclando e assemblando 4 pallets, con l’aggiunta di quattro rotelle. Naturalmente anche la struttura che funge da “gazebo” è stata costruita fai da te dai proprietari di casa.

dettagli home decor
dettagli home decor
Sulla parete alle spalle del daybed, troviamo un paio di cassette della frutta che fungono da pensili. Ad ognuna di esse sono stati fissati due tubi di rame per appendere asciugamani, teli e tutto ciò che si desidera. 

dettagli home decor
Per la colazione, un pranzo o la cena, un tavolo consolle realizzato con delle semplici asse di legno di pino, in questo caso trattate solo con del mordente trasparente.

Se vi sono piaciute queste idee fai da te e volete ricrearle nel vostro giardino o terrazzo, trovate i tutorial su vtwonen


 

3 Luglio 2015 / / Architettura

Alzi la mano chi è stanco del cemento, del calcestruzzo, del grigiore!

Si vede che siamo andati in spedizione ad EXPO e siamo tornati con l’anima ancor più verde di prima?
Abbiamo assaporato piatti mai visti e mai provati prima ma soprattutto abbiamo ammirato architetture organiche che ci hanno trasmesso una grande sensazione (e desiderio) di armonia assoluta tra uomo e natura. Passeggiando tra i padiglioni abbiamo scoperto che la grande novità di EXPO 2015 sono i cluster: per la prima volta i paesi non sono infatti raggruppati secondo un criterio geografico, bensì per macro-zone climatiche e filiere alimentari.

Richiamati dalla bellezza delle strutture architettoniche (il cibo è buonissimo, ma siamo o non siamo BlogArredamento?) abbiamo indagato sull’origine delle strutture e la sorpresa è stata quella di scoprire che i cluster sono realizzati da un’azienda, la Rubner Haus, che non produce soltanto grandi manufatti ma anche case in legno a misura di uomo, rispettose dell’ambiente, del clima e del tutto sostenibili. Dunque, portare la stessa armonia costruttiva presentata ad Expo nel mondo dell’edilizia civile E’ POSSIBILE. Si chiamano case passive, sono costruite in legno ma anche in gesso, sughero e molti altri materiali…e noi vogliamo saperne di più!

Un pezzo di Expo nel mondo dell’edilizia civile

Questa mattina ci siamo messi subito al lavoro e ci siamo fiondati sul sito dell’azienda dove, navigando tra gli esempi di case in legno di Rubner Haus, abbiamo trovato splendide foto con il risultato di:
1. innamorarci definitivamente di queste soluzioni abitative ecosostenibili
2. …trovare un posto perfetto per un week end all’insegna del relax e del buon cibo (naturalmente bio)!
Uniamo l’utile al dilettevole parlandovi allo stesso tempo del punto 1 e del punto 2.

Esempio di casa in legno Rubner Haus nelle Marche

La casa che vedete nella foto qui sopra è infatti un casa in legno situata nelle Marche. Perché vogliamo parlarvi proprio di lei? Perché è come parlare di una piccola Expo e perché siamo convinti che seguendo l’esempio di progetti come questo un giorno saremo in grado di ristabilire l’equilibrio tra natura uomo e agricoltura.
Non è una casa normale questa, si tratta infatti di un agriturismo vegetariano-vegano che nasce dalla passione dei proprietari per la buona tavola e per la natura incontaminata: un luogo di perfetta fusione tra gli antichi metodi di coltivazione e un insediamento umano costruito nel rispetto dell’ambiente naturale e rurale che contraddistingue il luogo.

All’interno troviamo spazi caratterizzati da legno chiaro o bianco arricchito da un sapiente mix di mobili vintage e soluzioni domotiche, con un richiamo allo stile scandinavo. Stupisce il bagno minimalista, con vasca, lavabi e doccia che sembrano scolpiti e ricavati da un unico blocco organico.

Interno di una casa in legno Rubner Haus: soggiorno con pareti e soffitti in legno bianco.

Interno di una casa in legno Rubner Haus: in camera da letto un mix di legno bianco e naturale, con mobili moderni e vintage.Interno di una casa in legno Rubner Haus: bagno minimalista.

Non sembra in legno…ma lo è!

Guardandola da fuori vi chiederete “ma il legno dov’è?”. Per la costruzione delle sue case Rubner Haus non impiega solo ed esclusivamente legno, ma anche i seguenti materiali:
gesso: miscela di puro gesso e acqua; oppure di puro gesso, fibra di carta riciclata e acqua
sughero: privo di collanti sintetici, fornisce un ottimo grado di isolamento termico
fibra di legno: realizzato da scarti di legname rigorosamente non trattato, privo di additivi chimici, con proprietà fonoassorbenti e di conservazione del calore
intonaco: altamente resistente e isolante, è prodotto con calce bianca, cemento bianco e sabbia di marmo bianco
pannelli isolanti di cellulosa: ottenuti dal riciclo della carta di giornale hanno un’ottima tenuta al vento e capacità di assorbimento dell’umidità, sono resistenti a funghi e parassiti
tegole: prodotte in cemento sono anti-gelive (a cui si aggiungono 30 anni di garanzia)
colori: pittura ai silicati su base biologica resistente alla luce, agli agenti atmosferici, alle alte temperature e non combustibile
…e ovviamente legno proveniente esclusivamente da foreste gestite secondo criteri di sostenibilità.

L’ottima notizia è che tutte le componenti sono estremamente resistenti, durevoli e riciclabili al 100%. Questo significa che nei decenni e nei secoli a venire ruderi e macerie non intaccheranno l’ambiente circostante.

Expo ci ha fatti riflettere: la verità è che siamo stanchi della tecnologia senz’anima e percepiamo, ogni giorno, il bisogno di un ritorno alle origini, ma con tutte le comodità e le intelligenti innovazioni di cui il 20° e il 21° secolo ci hanno fatto dono. Non rimane che augurarci che un giorno tutte le case, anche i più modesti condomini, siano costruite secondo gli stessi criteri, con materiali virtuosi e con la stessa attenzione all’ambiente, al clima, all’eco-sostenibilità che aziende come Rubner Haus mettono in pratica ogni giorno.

3 Luglio 2015 / / Idee

Alla vigilia del 1° anniversario del Blog,

Sono davvero felicissima di presentarvi una nuova collaborazione!

L’ideatrice e realizzatrice di questo primo Post è una 
giovanissima mamma piena di fantasia e idee e mia carissima amica: 
Adelina
Con idee semplici e low-cost, realizza oggetti dando vita a quello che a volte non penseremmo mai di poter riutilizzare!

Oggi vi mostriamo come realizzare una collana
o un cerchietto per capelli con dei semplici elastici!