12 Luglio 2015 / / ChiccaCasa

Come vi dicevo mi sto dilettando con i progettini fai da te. Ho fatto la pasta di sale!!

INGREDIENTI PER LA PASTA DI SALE:
*1 tazza di farina
*1 tazza di sale
*1 tazzina da caffè di acqua
*1 cuc.no di colla vinilica

Mescolate sale e farina, che devono essere sempre in parti uguali, qualsiasi sia la quantità di pasta da preparare. Una tazzina d’acqua, ed iniziate a manipolare l’impasto. Se fate difficoltà ad uniformarlo, potete versare a poco a poco dell’altra acqua. Se appare molto molle, dopo la manipolazione, aggiungete altra farina e sale in egual misura.
Alla fine unite al composto la colla vinilica che darà più elasticità alla pasta.

L’impasto deve essere malleabile ed elastico, facile da deformare.
Potete realizzare davvero tante cose carine. A partire dalle decorazioni per l’albero di Natale fino ad arrivare alla bigiotteria.
Su +Pinterest ci sono davvero tante idee. Se volete avere più spunti, digitate “Salt Dough” e muovetevi nelle categorie nei rettangolini in alto.
Io ho realizzato delle simpatiche casette in 3D di tre altezze differenti. Per arricchirle ho spruzzato la base con un comunissimo spray dorato.

COME COLORARE LA PASTA DI SALE:
*Colori a tempera-acrilici: unite il colore direttamente all’impasto e manipolate fino al totale assorbimento. Otterrete una sorta di plastilina.
*Acquerelli: dopo la cottura, munitevi di pennellino e divertitevi a colorare i vostri manufatti. Con gli acquerelli otterrete una tinta tenue e leggera.
*Spray acrilici: dopo la cottura, potete spruzzare le vostre opere con delle classiche bombolette spray. 
*Vernice trasparente: per la finitura sul prodotto acquerellato o non colorato potete usare delle apposite finiture trasparenti lucide, che si applicano con il pennellino. In alternativa, un metodo della nonna: potete scegliere di spennellare con il bianco dell’uovo le vostre creazioni, prima di infornarle.
COME FAR ASCIUGARE LA PASTA DI SALE:

Una volta finita la vostra creazione, lasciatela in un ambiente secco e asciutto:
*Sul termosifone: se fuori è freddo, ponete le vostre creazioni  a diretto contatto con il calorifero e lasciate asciugare.
* Nel forno: mettete in una teglia i vostri lavori, coprite con un foglio di alluminio. Scaldate il forno a 50°-60°(non di più!). Infornate e controllate talvolta il livello di essiccazione della pasta. Coprire la teglia è fondamentale per non far sì che si creino brutte crepe sulla pasta.
*All’aperto: se fuori è caldo lasciate la pasta all’esterno, ma NON sotto il sole, che creerebbe delle crepe.

COME CONSERVARE LA PASTA DI SALE:

*Se vi avanza dell’impasto, avvolgetelo nella pellicola trasparente e conservatelo in frigo. 
*Una volta asciutti i vostri capolavori, ricordatevi che la pasta di sale è pur sempre fatta di sale e farina. Pertanto non sopporta acqua, calore eccessivo, umidità, cadute e pesi.

Se non amate la pasta di sale per il suo essere beige, e mai bianca candida, tranquilli, l’alternativa c’è!! La pasta da modellare al bicarbonato, ampiamente decantata da una bicarbonato-dipendente come me, Giada di +QuandoFuoriPiove. Usando il bicarbonato anzichè la farina il composto finale sarà bianchissimo!



Divertitevi con le vostre creazioni e non dimenticatevi di mostrarmele seguendo il menù a sinistra!



http://chiccacasa.blogspot.com/feeds/posts/default?alt=rss
12 Luglio 2015 / / Coffee Break

…sono passati già 6 anni da quella mattina di luglio in cui abbiamo iniziato a scrivere a 4 mani Coffee Break, il blog di cafelab !

Per chi non ci conosce ancora e non ci ha ma seguito ma oggi è capitato su questa pagina e incuriosito sta leggendo questo post, siamo Emanuela & Fabio, due architetti di Roma e autori di questo blog, dedicato all’architettura e all’interior design; ci piace pensare di poter condividere con i nostri lettori idee e spunti creativi legati al nostro lavoro, insomma un pò il dietro le quinte di uno studio di architettura.

E già che ci siamo, vogliamo preannunciarvi un’importante novità che coinvolgerà molto presto Coffee Break e che… bè per ora non possiamo dirvi di più!
Ma se continuate a seguirci, come avete fatto in questi ultimi sei anni, lo scoprirete con noi appena succederà!

GRAZIE a tutti!
da cafelab studio e Coffee Break

_________________________

CAFElab | studio di architettura


12 Luglio 2015 / / ChiccaCasa