14 Luglio 2015 / / Detail of Us

Grigio e bianco come colori per un table setting semplice, ma raffinato. Divertente, ma elegante, il centro tavola composto da carciofi. Adoriamo le cenette all’aperto d’estate 🙂

14 Luglio 2015 / / Cappello a Bombetta

Questo mese con Casafacile potete trovare un allegato per vivere la natura al meglio, e quale stagione migliore del’estate? Si chiama Eco&Green ed è anche ricco di suggerimenti e DIY proposti dalle blogger del Team Casafacile. Il mio è tutto all’insegna del recupero e del verde; la location scelta per le foto è la Gallina Felice, una trattoria romantica in provincia di Lodi, dove assoporare cibi genuini e tradizionali, e anche la Pasta Crudista, creazione della proprietaria, per vegani e vegetariani…. da provare! Se passate da lì non potete non fermarvi, e vi innamorete non solo della cucina e del luogo incantevole, ma anche della cuoca, Sabrina, un vero vulcano di allegria e creativitĂ !

14 Luglio 2015 / / Idee

Oggi vorrei affrontare un tema molto scottante qui sulla tazzina, un tema che spesso rende il mio lavoro di decoratrice d’interni piĂą difficile del previsto ma che accolgo sempre come una sfida: come riuscire a far incontrare i gusti di una coppia nell’interior design?
Ultimamente penso sempre piĂą spesso a questo tema e il motivo non riguarda solo il progetto che sto affrontando per una coppia di clienti, ma anche la mia vita privata.

Ebbene, anche per me il momento della convivenza si sta avvicinando (YEEEEE) e siamo giunti in quella fase speciale in cui insieme si scelgono i mobili e si vaga per showroom a richiedere preventivi.

La parola chiave nell’ultima frase è insieme. Sì, perchĂ© a me non interessa se l’uomo in questione è meno ferrato di me sull’argomento, per me la cosa fondamentale è costruire uno spazio dove entrambi possiamo sentirci a nostro agio, dove sentirci al sicuro e riconoscere un po’ di noi stessi in ciò che ci circonda.

Trovo ingiusto (per non dire crudele!) costringere il proprio ragazzo a vivere circondato da carta da parati a fiorellini, così come trovo assurdo per una donna il pensiero di abitare in un appartamento da scapolone che ricorda quello dei protagonisti di The Big Bang Theory, coi divani in pelle e i giochi per la playstation in bella vista sul coffee table – angoscia, paura e sgomento.
Come in qualsiasi momento importante per la coppia in cui bisogna prendere delle decisioni, quando si tratta di scegliere l’arredamento della futura casa “insieme” è importante trovare un compromesso. Il compromesso è quella cosa che eviterĂ  in un futuro sentirsi rinfacciare frasi come “il divano che hai scelto tu è una ciofeca!” oppure “lo sapevo che dovevamo prendere la cucina che dicevo io!”.
…Niente panico: non vi sto dicendo di sottomettervi al volere di qualcuno dai gusti totalmente opposti ai vostri e di prendere qualcosa che non vi piace, anzi. 
Nella situazione ideale si compra un arredo solo ed esclusivamente quando piace ad entrambi.
Lo so, non è facile… Ed è per questo che per arredare casa ci sto mettendo un’era geologica: perchĂ© ci tengo ad essere circondata da mobili ed oggetti che facciano sentire bene sia lui che me, che non creino dissapori e malumori ma che soprattutto avremo la soddisfazione di definire “nostri” in ogni momento
Inoltre è anche una questione economica! Quanto dura sarebbe sganciare la metĂ  dei soldi per acquistare qualcosa che non piace? Soprattutto contando che quando si tratta di design, anche il 50% del prezzo di un arredo in genere è un salasso… 
Lo dice una che ha speso i risparmi di 6 mesi per pagare mezzo letto. No comment.
Meglio quindi essere sempre convinti delle proprie scelte ed assicurarsi che anche il partner lo sia. 🙂 
Personalmente mi ritengo molto fortunata: il mio ragazzo ha uno stile molto simile al mio e spesso ci troviamo d’accordo durante le nostre sessioni di home-shopping. 
Per d’accordo intendo che le cose che indico nei negozi o nei cataloghi non gli fanno schifo (per me è una grande vittoria) e facendolo ragionare sull’idea, il contesto eccetera, va a finire che se ne innamora pure lui e viviamo per sempre felici e contenti.
Ma accade anche l’opposto, ecco un esempio: mi sono ritrovata indecisa tra due rivestimenti e lui mi ha fatto ragionare sulla scelta migliore da fare. 
Adesso sono convintissima di ciò che abbiamo scelto ed è stato solo grazie a lui.
Siamo riusciti a trovare una palette di colori che piacesse ad entrambi e che rispecchiasse il nostro concetto di “casa”, abbiamo chiarito che il grigio in tutte le sue nuances (molto maschile) è perfetto con l’idea di bianco nordico che mi affascina da sempre.
Per non parlare del fatto che lui è pure un grande fan del verde menta e dell’azzurro polvere… Jackpot!
Il segreto è riuscire a creare una base abbastanza neutra in modo da far convivere il mio gusto con il suo, giocando con gli stili per crearne uno tutto nostro che mi piace definire “eclettico ma coerente”, come se l’avessimo inventato noi.
Voi come avete gestito la convivenza? 🙂 Vi definite entrambi felici dell’arredamento scelto per casa vostra oppure uno dei due si è dovuto sottomettere ai gusti dell’altro?
Non vedo l’ora di leggere le vostre esperienze! 🙂
14 Luglio 2015 / / Creative & Ordinette

Ho una miriade di foto da selezionare e proporre, operazione che richiederà qualche giorno, vista la quantità. Non so voi, ma quando sono in vacanza, vengo letteralmente presa da una frenesia quasi giapponese, di fotografare qualsiasi cosa, nel tentativo di immortalare a futura memoria i bellissimi posti che visito. Ovviamente, così facendo rischio di mandare in tilt la memoria del mio povero android. In attesa delle foto di Corfu, vi propongo alcuni outfit degni della tipica turista. Non avrei mai pensato di mettermi un vestitino così corto (cosa che in città non faccio mai), ma da turista non ho avuto problemi ad esporre le mie gambe mediterranee. La scelta migliore è stata il maxivestito a strisce, superleggero perché di cotone e molto performante sul piano della vestibilità. Spero vi piacciano. Buona giornata a tutti!
14 Luglio 2015 / / Design

Dutch Design Chair

Il giovane brand olandese specializzato nella creazione di prodotti pratici e sostenibili che si distinguono per la loro semplicitĂ  e per il  design accattivante.

Il Dutch Desgin Brand è un marchio in continua evoluzione nato con l’obbiettivo di creare complementi d’arredo dal design sostenibile a prezzi accessibili a tutti.
Il Dutch Design Chair  Ă¨ un pratico sgabello realizzato in cartone, in grado di sopportare fino a 200kg di peso ma può essere utilizzato anche come tavolino da caffè oppure  come  comodino.
Grazie al suo design unico e alle tecniche innovative per la realizzazione, le possibilitĂ  di utilizzo di questo simpatico prodotto ecologico sono infinite.
Il Dutch Design Chair è un prodotto di alta qualità, realizzato in cartone ondulato certificato FSC e viene interamente prodotto in Olanda.

Dutch Design Chair
Dutch Design Chair
Dutch Design Chair
Dutch Design Chair
Dutch Design Chair
Dutch Design Chair
Dutch Design Chair

14 Luglio 2015 / / Idee

Partiamo dal principio. Ti sei appena trasferita nella nuova casa ed ora è il momento di arredarla; ma da dove cominciare?
A guardare le foto su Pinterest ti sembra che ti piacciano tutte e non riesci a deciderti sui colori e lo stile da scegliere. True story.
Cosa fare quando il metodo Pinterest non funziona?
Una buona alternativa è quella di cercare ispirazioni all’esterno, nel mondo che ci circonda. Prova a guardare con occhi diversi i luoghi in cui passi tutti i giorni, potresti trovare l’accostamento giusto nel palazzo accanto al tuo, dal fruttivendolo o persino in un cantiere.
Quando lo trovi, scattagli un paio di foto, e domani vediamo come utilizzarle. Io ho giĂ  fatto le mie, ora tocca a te. Buona passeggiata!

In collaborazione con CasaFacile e Fujifilm.
14 Luglio 2015 / / Coffee Break

Chi ci segue sa che noi di cafelab studio non “ci accontentiamo” di essere architetti e progettare ma ci piace “testare” ogni sfumatura dell’interior design, creando prodotti e design personalizzati per i nostri progetti.
Per soddisfare la nostra creativitĂ  ci è stato di grande aiuto Pixum, un sito dove poter trasformare le proprie immagini, foto o illustrazioni che siano, in opere d’arte, stampandole su poster su tela.

L’immagine che abbiamo scelto per personalizzare il poster fa parte del nostro portfolio di illustrazioni ed il risultato di ciò che abbiamo ottenuto ci è piaciuto molto!

I colori sono perfettamente calibrati e assolutamente coerenti con quelli della nostra illustrazione; il livello di dettaglio è molto alto, grazie alla qualitĂ  della finitura in tela di misto lino, con effetto satinato e senza riflessi. La struttura del quadro è composta da un telaio in legno, molto solida; ora, dopo aver fatto qualche prova, resta solo da scegliere in quale stanza appenderlo…  si sa, gli architetti hanno idee molto precise sul design e non sempre quelle di Fabio e le mie coincidono al 100%! 


_________________________

CAFElab | studio di architettura