16 Luglio 2015 / / Coffee Break

Una casa surreale a Piacenza, realizzata con un rivestimento di pallet alle pareti e “gocce di materia” a creare un particolarissimo soffitto che gocciola.

Via


_________________________

CAFElab | studio di architettura


16 Luglio 2015 / / Interiors

Quando ho visto questa casa ho pensato che si trattasse di un’abitazione svedese..sono rimasta colpita dal sapere che fosse invece un loft a New York. 
Ha uno strano stile questa casa. Non amo il gusto americano, lo trovo ridondante ed eccessivo. Non è particolarmente raffinato nè sobrio. Ma in questo loft lo stile americano è riuscito a confondersi con il decor scandinavo, risultando elegante, fresco e allo stesso tempo chic.
Una caratteristica che mi ha colpito è stata la forma della pianta: un rettangolo. Può sembrare, forse, la forma più comoda per un ambiente ma non sempre è così, soprattutto se si decide di lasciare tutto aperto e di eliminare qualsiasi tipo di partizione a tutt’altezza…
Gli architetti dello studio Mad hanno rinnovato quest’antico appartamento situato in uno storico palazzo del West Village , adottando un approccio  essenziale: per non appesantire la zona giorno hanno progettato una “parete contenitore”che corre su tutto il lato lungo della stanza, alternando la sua funzione prima di zona tv, poi libreria e infine cucina. L’arredo, rigorosamente bianco, dilata lo spazio e lo rende ancora più luminoso. Per salire al piano superiore è stata inserita una scala con gradini a sbalzo in legno ancorati su una parete in mattoncini dipinti anch’essi di bianco.
Avete notato poi i soffitti? C’è un gioco di contrasti tra antico e moderno molto ben riuscito; al piano secondo , la zona notte, il soffitto è fatto di antiche travi in legno e un tavolato consumato dagli anni completamenti verniciati di bianco. Al piano sottostante, ovvero il living, la trama dell’antico tetto è stato rimpiazzata da un controsoffitto super moderno.
Il risultato ,a mio avviso, è davvero sorprendente!

Source: MAD , Planete-deco
16 Luglio 2015 / / Dettagli Home Decor

materiali che rinfrescano

Oltre ad essere esteticamente belli e donare carattere agli interni, i muri in pietra sono la soluzione ideale per allontanare il caldo dalle nostre case.

Per mantenere fresche le nostre case nei periodi  di grande afa, installare un climatizzatore non è l’unica soluzione possibile, infatti,  alcuni materiali come la pietra sono in grado di mantenere un ambiente fresco anche quando fuori le temperature sono decisamente elevate.
Contrariamente a quanto si possa pensare, gli edifici più pesanti sono proprio quelli che ci proteggono maggiormente dal caldo in estate e dal freddo in inverno,  grazie ai materiali in grado di accumulare calore in poche ore per poi rilasciarlo lentamente.
Materiali come la pietra naturale, mattoni, cemento e argilla sono in grado di trattenere più calore grazie a una maggiore densità.  Maggiore è lo spessore di un muro costruito in pietra,  maggiore sarà  la sua capacità di trattenere il calore.

materiali che rinfrescano
materiali che rinfrescano
materiali che rinfrescano
materiali che rinfrescano
materiali che rinfrescano
materiali che rinfrescano
immagini via Pinterest

16 Luglio 2015 / / Creative & Ordinette

Se penso se solo pochi giorni mi stavo godendo un mare cristallino dalle sfumature blu/smeraldo, un sole meraviglioso e lo zeffiro che soffia su tutta l’isola rendendo magico ogni momento, accuso una fortissima nostalgia e un forte desiderio di ritornare in quei posti mitologici e favolosi. Sto davvero soffrendo il caldo torrido e l’afa di questi giorni. Il post di oggi era stato programmato prima della partenza, ma a causa dei preparativi non ho fatto in tempo a pubblicarlo. Anche oggi rimaniamo in Grecia, argomento attualissimo di questi giorni, in una villa di Mykonos. Trovo gli spazi bianchi, minimal e la freschezza del luogo di grande ispirazione. Non so se sarà la mia rossima tappa…, ma la Grecia è un must per le vacanze estive, qualsiasi isola si scelga. Godetevi questi interni! Alla prossima!

16 Luglio 2015 / / Interiors

Siccome qui si muore di caldo e ancora non siamo in vacanza… allora facciamo che almeno virtualmente vi porto in giro tra atmosfere mediterranee e pomeriggi assolati che ispirano interni bianchissimi, e spazi esterni che carichi di luce cercano ombre sotto cui ripararsi.

Pronti a partire?

Buona giornata d’estate Amici!

photos via 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7. 8. 9. 10. 11.
16 Luglio 2015 / / Detail of Us

Immersi nella natura, tra i vigneti delle colline bergamasche, l’agriturismo Polisena è la location ideale per il vostro matrimonio ecosostenibileProdotti a km zero e menù stagionali nel rispetto delle materie prime. Moderne tecniche di cottura a induzione per garantire fragranza ai prodotti e permettere un bassissimo impatto ambientale. Vini biologici di qualità certificata e riconosciuta. Noi ci siamo innamorati del ristorante biologico Polisena, sede di uno degli ultimi progetti realizzato da Details of Paper. Lo staff veramente unico, giovane e dinamico. Siamo felici di consigliarvi questa location per il vostro matrimonio ecologico! Ecco qui sotto un anticipo del progetto grafico realizzato per questo matrimonio country chic. Curiosate nella web gallery in fondo alla pagina per una piccola sbirciartina di qualche dettaglio dell’allestimento della location 😉 Appena possibile caricheremo l’intera gallery su Details of Paper… Stay tuned!
16 Luglio 2015 / / Idee

Dopo aver visto come trovare l’ispirazione per progettare la tua nuova casa, in questo e in quest’altro post, tra oggi e domani voglio svelarti un piccolo trucco di organizzazione.
Eh si, perché non ha senso avere una bella casa per poi nasconderla sotto quintali di roba.
Prendiamo ad esempio l’armadio; quanta roba hai lì dentro?
Io ho cose che non metto da una vita ma ci sono affezionata, cose che aspetto mi stiano di nuovo, cose ancora con l’etichetta che non ho mai messo perché non stanno bene con niente.
Se poi sei una di quelle che, anche con un guardaroba essenziale, ci mette un secolo a prepararsi perché non trova mai l’abbinamento giusto, il trucco che voglio proporti ti piacerà un sacco!
Prima però dobbiamo fare pulizia; elimina tutte le cose che non usi, che non ti piacciono e che non ti stanno ed inizia a pensare a come abbinare quelle che rimangono.
Domani ci divertiamo!

In collaborazione con CasaFacile e Fujifilm.
16 Luglio 2015 / / Design

Zanini Mobili
Vintage e Shabby Chic sono gli autentici protagonisti nei cataloghi di Zanini Mobili, e questa azienda, grazie ad un’innata passione nei confronti degli arredi classici, riesce a valorizzare questi pregevoli design all’insegna della qualità e della puntigliosa cura di ogni dettaglio.

La qualità di ogni realizzazione è certamente la chiave del successo di questa azienda, ma non bisogna dimenticare, inoltre, la grande professionalità che contraddistingue il suo servizio.  Grazie ad un’attività di stoccaggio estremamente organizzata, nonchè alla presenza di ben 3 magazzini dislocati a Padova, a Verona ed a Vicenza, Zanini Mobili assicura immediata disponibilità per tutti i suoi prodotti; gli articoli commercializzati, peraltro, possono essere personalizzati in tanti modi diversi, in modo da rispondere in modo mirato alle esigenze espresse dal cliente.

Le proposte di Zaninisono estremamente vaste e variegate e sfogliando i cataloghi dell’azienda è possibile trovare elementi d’arredo di grande qualità e di pregevole stile per qualsiasi contesto: dalla cucina al soggiorno, dalla zona notte al bagno.

Zanini Mobili
Zanini Mobili
Tra i mobili a disposizione è possibile ricordare tavoli e tavolini, sedie, cassettiere, vetrine, librerie, porta TV, porta computer, specchiere, cassapanche, armadi, arredi per il bagno, letti, e molto altro ancora. Quanto allo stile, come accennato, le creazioni targate Zanini Mobili hanno una chiara impronta classica e sono dunque perfette per gli appassionati di design tradizionale. Lo stile classico, nei cataloghi Zanini Mobili, è declinato in tanti modi differenti, dal rustico all’arte povera, ma i modelli più richiesti ed apprezzati sono senza dubbio quelli in stile Vintage ed in stile Shabby Chic.
Di cosa si tratta esattamente? Cosa contraddistingue queste suggestive varianti?
Lo stile Vintage può essere considerato l’espressione più elegante, più raffinata, dell’arredo classico: questi elementi d’arredo presentano un disegno formale, lussuoso, in molti casi anche piuttosto vistoso ed imponente, e sono chiaramente ispirati al concetto di eleganza più tradizionale, quello che contraddistingueva, molti secoli or sono, gli interni delle abitazioni più sfarzose. Il legno ha un ruolo predominante nello stile Vintage, non c’è dubbio, ma anche altri materiali sono quantomai tipici di questi bellissimi mobili, come ad esempio la pelle ed il velluto.
Lo stile Shabby Chic, per quanto sia analogamente ispirato al concetto più classico di arredo, ha un’essenza differente rispetto al Vintage, e Zanini Mobili, grazie alla propria esperienza, riesce ad esaltare in modo davvero ottimale queste splendide creazioni. Lo Shabby Chic, rispetto al Vintage, si fonda su un concetto di bellezza classica meno formale e più vivace, come confermato dalla ricca presenza di tonalità accese e luminose, il bianco su tutte. Nello stile Shabby Chic sono estremamente frequenti i dettagli decorativi, come ad esempio delle bellissime decorazioni a tema floreale che rendono l’ambiente più ricercato e più riposante.

Zanini Mobili
Zanini Mobili
Sia per gli appassionati di mobili Vintage che per i cultori dello Shabby Chic, uno stile che sta tornando prepotentemente di moda negli ultimi periodi, Zanini Mobili rappresenta un autentico punto di riferimento grazie alla sua rinomata professionalità e ad una passione per l’arredo classico gelosamente custodita, e costantemente perfezionata, per lunghi decenni.


16 Luglio 2015 / / ChiccaCasa



Sono i colori e le venature ad avermi colpita. Amo il legno in tutto e per tutto sia perchè trasmette calore ed accoglienza sia poichè il materiale naturale per eccellenza.

Dalla fusione, nel 2011, dei designers Erwan e Ronan Bouroullec con l’azienda udinese +Mattiazzi srl, nasce “osso”, una collezione di sedute e tavoli che onora il legno.


I poliedrici e pluripremiati fratelli Bouroullec, che hanno collaborato con numerose aziende del calibro di Hay, Kartell, Cappellini e Vitra, basano le loro creazioni sulla libertà di espressione del proprio gusto, unita alla praticità. Mattiazzi è un’azienda lignea manifatturiera in cui artigiani specializzati operano con macchinari high-tech alimentati ad energia solare.

La sedia “osso” è totalmente ecologica: il legno (rovere o acero) utilizzato per la realizzazione deriva da foreste sostenibili.  Ciò che contraddistingue questa sedia è la forma innovativa e composta. La struttura non assemblata assomiglia ad uno scheletro, da questo deriva il nome della collezione. Si divide in quattro piedi e quattro placche, due per la seduta, due per lo schienale, che si uniscono ad incastro senza giunture visibili.

Le finiture sono tenui e neutrali. Non c’è traccia di prodotti chimici, poichè il nero è realizzato con della cenere, ed i colori con delle aniline.



Le venature sollecitano chi le guarda a passare la mano sulla superficie della “Osso Chair”. Le linee sinuose e morbide la fanno apparire un elemento naturale, come un fiore, una pianta, non artificiale,
Osso racchiude la vera essenza del legno. In questo caso la tecnologia non fa altro che permettere un tuffo nel passato, in cui le sedute erano fatte a mano, senza l’aiuto di prodotti chimici e materiali sintetici, solo legno e creatività.

http://chiccacasa.blogspot.com/feeds/posts/default?alt=rss