Non il solito parquet

Il parquet è senza dubbio il tipo di pavimentazioni che preferisco; sa essere discreto e protagonista allo stesso tempo, classico e contemporaneo, esalta l’arredamento senza troppo condizionarlo, offre una vastissima possibilità di scelta di essenze, colori e formati diversi.
Ma se cercate qualcosa di veramente originale per sottolineare un percorso, uno specifico ambiente della casa, o mettere in risalto anche solo una zona all’interno di una stanza, la soluzione giusta potrebbe essere il parquet decorato.
L’idea di un parquet decorato con disegni realizzati su tavole grezze e successivamente protette con uno strato di vernice è venuta a Carlo Bardelli che ha voluto trasferire sul terreno dei pavimenti in legno l’esperienza e la sensibilità sviluppate in anni di dialogo con il materiale ceramico.
Nasce così la collezione di listoni prefiniti di Xilo1934 progettata e prodotta interamente in Italia: 14 designer  sono stati chiamati per l’ideazione dei disegni ed ognuno ha messo a disposizione la propria creatività ed i temi ricorrenti dei propri lavori, per dare vita ad una varietà di possibilità veramente per tutti i gusti.
Inoltre è prodotto senza utilizzo di formaldeide e con vernici ad acqua ed è adatto sia alla posa con colla sia a quella flottante.
A me, che piacciono particolarmente  le contaminazioni, ha colpito Kimano firmato da Fiorella Bonanno che ripropone sulla superficie in legno le decorazioni tipiche delle ceramiche siciliane.
E voi quale preferite?
Alessio Pinto “Esagona”
Nigel Coates “Archipetali”
Marco Piva “Rosette”
Cinzia Anguissola D’Altoé “Rosae”
Luca Scacchetti “Geometrico”
Marco Ferreri  “Imprinting”
Davide Pizzigoni “Tappeti volanti”
Carlo Dal Bianco “Paislay”
Manuela Corbetta “Sissi”
Luca Compri “Maps”
Paolo Tempia Bonda ” Ramoscelli”
Fiorella Bonanno “Kimano”
Written by: