14 Marzo 2016 / / +deco

Guardate che ho trovato in uno dei mercati più interessanti di Roma (leggi il mio prossimo post per maggiori dettagli)? L’iconica macchina da scrivere Valentine progettato nel 1968 da Ettore Sottsass e Perry A.King
Chiedevano 250 euro (senza contenitore) ma sono abbastanza sicura che avrebbero abbassato il prezzo a 150 euro se avessi insistito. 
Che coincidenza, scrivo della macchina da scrivere Valentine e il giorno dopo ne vedo una in ottime condizioni! 
Continuate a leggermi per più informazioni sul mercato!

 

14 Marzo 2016 / / Design

L’arte si può fare con tutto: non è detto che servano solo matite, pastelli e pennarelli.

Se c’è la fantasia, allora avete tutto quello che vi serve.

E’ la semplicità che trasforma anche le idee più semplici in geniali, dipende tutto dall’originalità del concetto.

Prendete ad esempio Javier Perez (cintascotch) : web designer e graphic designer dell’Ecuador, ha come motto “Create ogni giorno. Indipendentemente dalle vostre capacità”.

 

handimals

handimals2

handimals3

1

instagram experiments

Con la semplicità di un matita nera su un foglio bianco e qualsiasi oggetto da lui trovato, Javier ci restituisce delle opere incredibili: nella serie “handimals” le dita della mano diventano parti fondamentali di animali a due dimensioni, altrimenti incompleti.

Solo piccole parti della mano intervengono ma con la nostra fantasia completiamo il quadro e diamo significato ad un idea solo abbozzata.

Nelle serie “Instagram experiments” ogni tipo di prodotto partecipa alla creazione dell’opera: una ciliegia diventa un palloncino, una tavolozza da pittore diventa un sottomarino e una spugna diventa un campo da calcio.

Lo spostamento di significato dal senso comune a quello nuovo che Javier regala a questi oggetti avviene grazie a semplici disegni, che trovano completamento proprio grazie a questi apparentemente inutili manufatti.

instagram experiments2instagram experiments3instagram experiments4instagram experiments5instagram experiments6instagram experiments7instagram experiments8

Da poco è uscito anche il suo libro “Dibujamos el Mundo” (disegniamo il mondo) in cui i disegni minimalisti sono accompagnati da aforismi e pensieri.

A volte basta davvero poco per cogliere l’essenza del mondo che ci circonda e tornare alle radici, facendo piazza pulita di tutto il trambusto che ci assorda tutti i giorni.

Bisognerebbe ricordarsi di guardare tutto con l’innocenza e l’entusiasmo dei bambini.

http://javierperez.ws/

https://www.behance.net/cintascotch

 

14 Marzo 2016 / / Dettagli Home Decor

dettagli home decor

Colore e divertimento sono gli ingredienti base della nuova collezione IKEA per l’estate 2016.


Grazie alla nuova collezione IKEA non occorre andare lontano per godersi l’estate. Un terrazzo, un giardino o il parco sotto casa possono diventare luoghi interessanti da condividere con la famiglia e con gli amici. Questo lo spirito della collezione IKEA Estate 2016, in vendita da marzo fino a esaurimento scorte, dedicata alla vita all’aria aperta in tutte le sue forme più fantasiose.
Tra le novità ci sono mobili da esterno in legno, panche, sgabelli, tovaglie colorate, piatti e bicchieri per trasformare il giardino o il terrazzo di casa nel miglior ristorante della città.
E ancora tanti cuscini colorati, tappeti, ombrelloni e divertenti lampade a energia solare, borse e tutto quanto può servire per organizzare un picnic allegro e colorato e fare felici grandi e bambini.
Per gli amanti del verde non mancano nuovi elementi decorativi appositamente pensati per creare un rilassante angolo green in città. 

dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
immagini IKEA per la stampa


14 Marzo 2016 / / But in the Meantime

butinthemeantimeroperito1 butinthemeantimeroperito2Compré este roperito en mercadolibre hace años, estaba pintado en gris claro y en pesimo estado obvio!! Lo arreglé y lo pinté en azul oscuro, casi negro. Lo tuve en la entrada un par de años pero ahora estoy reorganizando todo y lo mudé al cuarto de mi hijo, (que a parte era su destinación originaria). Tiene mucho mas sentido en este cuarto para decirla toda, me gusta mucho como quedó acá, se amalgama perfectamente con los colores claros de la cama y de las cortinas.

I bought this little wardrobe four years ago, the original color was terrible but I painted it with this dark blue, much better! I had it in the entrance of my apartment for a few years but now I’m reorganizing this place and I decided to move it to my son’s room (actually I had bought it for the kid’s room). It makes much more sense here, and I love the combination of this dark color with the light colors of the bed and the curtains.

 

The post Roperito appeared first on butinthemeantime.


Un’immagine vale più di mille parole, anche (e oseremmo dire, soprattutto!) nell’arredamento. Lo sa bene chi deve arredare casa, chi vuole cambiare i propri mobili o chi deve riorganizzare una stanza, lo sa ancora meglio chi è arredatore ed interior designer di professione, chi è appassionato d’arredamento o chi ha un blog dedicato ad arredo, design, architettura.
Le immagini dei cataloghi, le foto patinate e gli scatti studiati nei minimi dettagli conquistano tutti e spesso fanno venir voglia di riprodurre fedelmente e nei minimi dettagli l’ambientazione fotografata. Se è capitato anche a voi e se la vostra euforia iniziale si è presto trasformata in sconforto e confusione state leggendo l’articolo giusto. Continuando nella lettura scoprirete il nostro segreto per avere una “casa da copertina”.

La foto di questa sala da pranzo ci ha colpito. Atmosfera femminile, Rose Quartz (uno delle due nuance elette da Pantone “colori dell’anno 2016”), legno chiaro e naturale.

Idee per arredare sala da pranzo

Il nostro segreto può essere tradotto in due parole: copiare personalizzando.

Analisi dell’immagine
Immaginiamo di essere nella sala da pranzo di una grande casa; la porta a due ante battenti sullo sfondo e le decorazioni in gesso sul soffitto ci fanno pensare che in precedenza lo stile d’arredamento si ispirasse a quello classico. Quello attuale tuttavia è caratterizzato da colori pastello accostati a tonalità neutre e fredde. Il legno sembra farla da padrone ed è abbinato ad un materiale in totale contrasto come il metallo cromato. Il parquet in legno chiaro e la presenza degli stessi colori nei due ambienti crea continuità e uniformità.

Partendo dagli arredi presenti in quest’immagine vi suggeriamo delle alternative simili altrettanto valide che permettono di ricreare un’ambientazione praticamente uguale.

  • lampada a sospensione con paralume a cupola in acciaio cromato – Calimero
  • tavolo da pranzo allungabile con gambe a slitta – Cartiglio
  • sedia in legno senza braccioli – Seame
  • sedia con gambe in legno e seduta rivestita – Kama
  • appendiabiti da parete con gancio inferiore – Arcobaleno

Suggerimento
Le seguenti immagini propongono ambientazioni totalmente differenti dalla foto iniziale. È necessario lasciare libera la vostra fantasia e cercare di immaginare gli arredi nelle stesse posizioni della prima immagine.

Un lampada in acciaio cromato dal design moderno. La forma a cupola nasconde la lampadina e permette di avere una luce direzionata che illumina alla perfezione il tavolo sottostante. Il filo di sostegno è lungo 3 metri ed è regolabile in altezza a seconda di esigenze e gusti.

Lampada a sospensione Calimero

Un tavolo da pranzo allungabile con gambe a slitta. Le particolari gambe in legno massello sostengono il piano, donano leggerezza alla struttura ed impreziosiscono l’arredo. L’allunga del tavolo garantisce continuità di finiture con il piano, le caratteristiche venature del legno vengono infatti riprese sulla superficie dell’allunga.

Tavolo da pranzo Cartiglio

Una sedia in legno senza braccioli formata da un’unica scocca e caratterizzata da linee pulite ed essenziali. La grande cura nella realizzazione e l’estrema attenzione per i dettagli fanno di questa sedia un articolo che non passa certo inosservato.

Sedia in legno Seame

Una sedia rivestita in lana colorata con struttura in legno. Estetica e comfort si uniscono e definiscono un prodotto dal forte impatto visivo e dalla grande comodità.

Sedia imbottita Kama

Un appendiabiti a parete semplice ed essenziale, un pomello colorato che occupa poco spazio ed offre grande funzionalità ovunque lo si posiziona. Completo di gancio inferiore per appendere chiavi o altri piccoli oggetti.

Appendiabiti da parete Arcobaleno

Consigli finali
Queste cinque proposte d’arredamento per la sala da pranzo sono il punto di partenza. Cambiate i materiali e i colori e immaginate di inserire questi arredi in un unico ambiente, nella stessa disposizione mostrata nell’immagine iniziale.
Il gioco è fatto. Siete riusciti a riprodurre la stessa ambientazione da copertina che all’inizio ci ha lasciato senza parole.

Date un’occhiata a riviste, cataloghi, foto ed e-commerce, fatevi un’idea, scegliete lo stile che vi piace e gli arredi che fanno al caso vostro, lasciatevi conquistare da qualche arredo in particolare, osservate i colori utilizzati, notate le soluzioni adottate per sfruttare un determinato spazio. Quando vi siete “rifatti gli occhi” cercate di cancellare tutto e di pensare alla vostra casa, ai vostri gusti e alle vostre reali necessità. Parola d’ordine: personalizzare. Prendetevi il tempo per progettare tutto nei minimi dettagli aggiungendo quel vostro tocco personale che renderà la vostra casa un luogo unico e speciale.

14 Marzo 2016 / / Creative & Ordinette

There is a piece of furniture that I really am very fond of lately and for many reason.This post is a prelude to another post that will follow and will focus on this wonderful design furniture for a contemporary apartament. The protagonist of many gorgeous interiors are wrought iron coffee tables, wrong-iron bedtables and consoles. It can be declined in various forms and can be used in such different ways, even though the wrought iron coffee table or center table in a living is my absolute favorite one. There is something extremely solid and timeless in it neat and minimalist lines. It bring elegance and a contemporary touch to interior and of course it looks great wherever you choose to put it. It brings contemporaneity to a traditional and classic styled interior and of course it reflects the spirit and mood of an industrial loft. Here are some ideas to copy. Stay tuned because apart from posting these wonderful pictures, I have a big big surprise for you all!

14 Marzo 2016 / / Design

packaging sostenibile

Il packaging sostenibile è il modo migliore per dimostrare la sensibilità ambientale di un brand, con l’obiettivo di arrivare a zero scarti e aiutare il nostro pianeta

Siamo tanti, troppi, sul nostro piccolo pianeta e le risorse naturali non sono infinite. E’ nostro interesse quindi favorire la sostenibilità ambientale ovvero usare le risorse naturali in modo ottimale favorendo l’uso di energie rinnovabili con l’obiettivo di arrivare a zero scarti, anche grazie a un packaging sostenibile!

La sostenibilità infatti si può ottenere in tanti modi diversi: non solo utilizzando materiali riciclati e riciclabili ma anche creando imballaggi più leggeri, ottimizzando peso e volume del packaging per ridurre la quantità dei materiali impiegati e, di conseguenza, massimizzando le quantità di prodotto trasportate per singolo viaggio.
Ormai questa è una strada obbligata che sarà sempre più battuta: basti pensare che secondo una ricerca commissionata nel 2015 da Tetrapack circa il 70% dei consumatori è disposto a spendere di più per un prodotto eco-friendly. E non solo per il prodotto in sé ma anche per un packaging sostenibile: dai prodotti alimentari, a quelli legati alla salute e bellezza, fino all’abbigliamento o gli oggetti per la casa, una confezione amica dell’ambiente contribuisce a migliorare la percezione del prodotto e a renderlo più attraente per il consumatore attento.
Ecco quindi alcuni esempi interessanti in cui il packaging ha quasi più appeal del contenuto!

Il packaging idrosolubile che si scioglie con l’acqua

DISSOLVE è un imballaggio per lo spazzolino da denti progettato dal designer canadese Simon Laliberté.
L’involucro è realizzato in PVA un composto polivinilico non tossico e biodegradabile al 100% mescolato a pasta di cellulosa, piegato e termosaldato e stampato con inchiostro nero di soia. Tutto ciò per raggiungere l’obiettivo zero scarti. Dissolve infatti è solubile in acqua in appena 10 secondi e si scioglie completamente senza lasciare tracce!

dissolve-toothbrush-packaging

THE DISAPPEARING PACKAGE è il progetto che lo studente di design Aaron Mickelson ha ideato per la sua tesi di laurea. Con l’obiettivo di ridurre al minimo la produzione di rifiuti, ha studiato ben 5 tipologie di prodotti diversi cercando di ideare dei packaging alternativi e sostenibili. Fra questi la scatola della saponetta che si scioglie sotto l’acqua della doccia. Anche in questo caso il materiale usato è totalmente naturale e non tossico, può essere lavorato sagomato e stampato e costituisce l’imballaggio perfetto per il prodotto finchè non è posto sotto l’acqua e si dissolve completamente. Problema rifiuti risolto!

disappearing-package

Il packaging riutilizzabile e multifunzione

HANGERPACK è un imballaggio da spedizione che si trasforma in stampella, cambiando funzione per ridurre gli sprechi. Quando era ancora studente, il designer newyorkese Steve Halsip ha avuto l’idea  come soluzione a un suo problema pratico: stanco di ricevere per posta t-shirt sgualcite e di avere sempre meno stampelle a disposizione nel suo armadio, ha inventato questo packaging riutilizzabile, che cambia funzione e non genera rifiuti.
Hangerpack non è in produzione ma ha vinto il D&AD Student Award in 2007.

hangerpak

LUNCHBOX è una confezione per sandwich progettata da Emma Smart, una designer inglese che l’ha appositamente studiata per la catena di supermercati inglese ASDA. Declinata in tre diverse versioni, Healthy, Satisfying e Children, una volta aperta si trasforma in un colorato supporto per i panini, con divertenti illustrazioni che rappresentano una tavola apparecchiata. Lunchbox è un modo simpatico per riutilizzare la confezione anche dopo aperta, sfruttando al massimo il packaging e regalandogli una nuova vita.

sandwich-plate-packaging

sandwich-eco-friendly-packaging

Il packaging organico 100% riciclabile

HAPPY EGG è un packaging sostenibile che si ispira alla naturalità delle uova e al nido delle galline. Un packaging per uova realizzato in paglia pressata ideato da Maja Szczypek con l’obiettivo di minimizzare e semplificare l’impiego dei materiali naturali. Questo packaging sostenibile utilizza solo materiali naturali ed è totalmente biodegradabile oltre a ricordare al tatto, alla vista e anche all’olfatto, le origini del prodotto!

packaging sostenibile happy eggs

NATURALLY CLICQUOT 3 è l’evoluzione di due precedenti versioni di packaging sostenibile per il famoso champagne. Nemmeno la prestigiosa maison francese Veuve Clicquot è indifferente alla sostenibilità dei propri prodotti di alta gamma e, mentre Naturally Clicquot 1 e 2 erano packaging isotermici biodegradabili a base di amido di patate e carta, Naturally Clicquot 3, realizzato in collaborazione con Favini e DS Smith, è un packaging organico  fatto di un materiale derivato dagli scarti di lavorazione dell’uva. Oltre all’impiego di questa carta ecologica, sono state utilizzate vernici prive di solventi per la grafica e un composto a base di canna da zucchero per incollare l’etichetta.

packaging-biodegradabile-veuve-clicquot

Il packaging commestibile… a zero scarti

Nuovi materiali vengono costantemente studiati per poter ridurre al minimo gli scarti dei prodotti alimentari. E quale miglior soluzione se non quella di creare un packaging commestibile?

SCOFF-EE CUP è una tazzina da caffè commestibile pensata dal team del Robin Collective (un collettivo di designer, chef e artisti) per la catena KFC. Scoff-ee Cup è fatta di biscotto avvolto in un rivestimento di zucchero e uno strato di cioccolato bianco resistente al calore. Man mano che il cioccolato si scioglie il biscotto si ammorbidisce sciogliendosi in bocca ma non in mano. Le tazzine sono anche aromatizzate con diverse essenze (olio di cocco, erba e fiori) per emanare col calore profumi positivi e confortevoli associati al caldo, al sole e all’estate.
Sembra fantastica e di sicuro qui non si butta via niente! Voi che ne dite, vi piace?

edible-coffee-cup

LOLIWARE EDIBLE CUPS nati da un’idea delle designer Chelsea Briganti e Leigh Ann Tucker sono bicchieri commestibili fatti di un materiale a base di alga agar-agar ed essenze naturali a base di frutta.
Sono disponibili in diversi gusti: Yuzu Citrus, Tart Cherry, Matcha Green Tea, Vanilla Bean o naturale senza aromi e possono contenere acqua o altri liquidi a temperatura ambiente o freddi ma anche gelati o dessert.
Una volta finito il drink, Loliware si può sgranocchiare o compostare nell’umido essendo naturale al 100% e totalmente biodegradabile.
loliware-edible-cups

14 Marzo 2016 / / Dettagli Home Decor

dettagli home decor

Total white e stile industriale contraddistinguono questo elegante monolocale nel cuore di Melbourne. 

Curato dalla designer di interni Lynda Gardener, rispecchia pienamente il suo stile: un mix di bianco e grigio con mobili d’epoca e dettagli industriali.
Il monolocale, che faceva parte di una vecchia fabbrica di materassi, si affaccia su un piccolo cortile alberato; molto luminoso, è dotato di angolo cottura, zona studio, letto e bagno separato.

Prevale il bianco di pareti, pavimenti e soffitto; i mobili d’epoca, le lampade industriali, i quadri recuperati nei mercatini di tutto il mondo e la bellissima biancheria in lino francese lo rendono davvero unico e ideale per trascorrere qualche giorno di vacanza in questa splendida città, ricca di ottimi ristoranti e caffè.

dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor
dettagli home decor